chiamatemi francesco - il papa della gente regia di Daniele Luchetti Italia, Argentina 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

chiamatemi francesco - il papa della gente (2015)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CHIAMATEMI FRANCESCO - IL PAPA DELLA GENTE

Titolo Originale: CALL ME FRANCESCO

RegiaDaniele Luchetti

InterpretiRodrigo De La Serna, Sergio Hernández, Muriel Santa Ana, JoséÁngel Egido, Mercedes Moran

Durata: h 1.34
NazionalitàItalia, Argentina 2015
Generebiografico
Al cinema nel Dicembre 2015

•  Altri film di Daniele Luchetti

Trama del film Chiamatemi francesco - il papa della gente

Chiamatemi Francesco è il racconto del percorso che ha portato Jorge Bergoglio, figlio di una famiglia di immigrati italiani a Buenos Aires, alla guida della Chiesa Cattolica. È un viaggio umano e spirituale durato più di mezzo secolo, sullo sfondo di un paese - l'Argentina - che ha vissuto momenti storici controversi, fino all'elezione al soglio pontificio nel 2013. Negli anni della giovinezza Jorge è un ragazzo come tanti, peronista, con una fidanzata, gli amici, e una professoressa di Chimica, Esther Ballestrino, cui rimarrà legato per tutta la vita. Tutto cambia quando la vocazione lo porterà a entrare, poco più che ventenne, nel rigoroso ordine dei Gesuiti. Durante la terribile dittatura militare di Videla, Bergoglio viene nominato, seppur ancora molto giovane, Padre Provinciale dei Gesuiti per l'Argentina. Questa responsabilità in un momento così tetro metterà alla prova, nel modo più drammatico, la fede e il coraggio del futuro Papa. Jorge nonostante i rischi si impegnerà in prima persona nella difesa dei perseguitati dal regime - ma pagherà un prezzo umanamente altissimo vedendo morire o "scomparire" alcuni tra i suoi più amati compagni di strada. Da questa esperienza Bergoglio uscirà cambiato e pronto a vivere il suo impegno futuro nella costante difesa degli ultimi e degli emarginati.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,50 / 10 (6 voti)5,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Chiamatemi francesco - il papa della gente, 6 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Invia una mail all'autore del commento brabus  @  07/04/2016 19:20:03
   1 / 10
non vedrò mai un film su l'uomo piu ipocrita del mondo a capo di una falsa dottrina io non credo in dio ( come il papa anche lui non ci crede perchè sa la verita' ) ma se esistesse come dice la bibbia la chiesa cattolica sarà condannata lei e i suoi seguaci e alleati...lo dice l'apocalisse di giovanni...
hanno manipolato la mente della gente su ll'esistenza di un falso dio divino
per avere potere e ci sono riusciti grazie a tutti gli ignoranti che si battezzano
cercate mauro biglino lui sà la verità e la sta condividendo in tutto il mondo con le sue conferenze

3 risposte al commento
Ultima risposta 08/04/2016 19.23.31
Visualizza / Rispondi al commento
Crabbe  @  02/03/2016 10:22:35
   7 / 10
Impostazione da fiction mediaset per questa frettolosa biografia cinematografica di Bergoglio.

Più che sufficiente.

Wilding  @  12/12/2015 14:23:10
   8 / 10
Più che un prodotto per il Grande Schermo sembra indubbiamente una Fiction, interpretata in tono minore in alcune sequenze, raccontata frettolosamente in altre. Ma ha l'altrettanto indubbio merito di far conoscere un pezzetto importante della Nostra Storia (la dittatura argentina e i "Desaparacidos"), la biografia di un uomo diventato Papa, e di emozionare non poco.

David94  @  10/12/2015 17:46:45
   6 / 10
Non male, anche se in alcune parti scorre in maniera troppo frettolosa. Mi aspettavo qualcosa in più.

FABRIT  @  07/12/2015 13:09:22
   6 / 10
il riassunto di una fiction di 4 ore in un'ora e mezza! Ma perchè?

pak7  @  06/12/2015 11:32:24
   5 / 10
Luchetti si è avventurato in una cosa più grande di lui, un progetto che avrebbe dovuto prendere forma in maniera diversa. Non c'è assolutamente empatia col protagonista, il tutto viene narrato come se lo spettatore sapesse già a prescindere cosa ci fosse in quegli anni in Argentina, in maniera troppo spezzettata e didascalica. Da apprezzare il tentativo, ma l'unica cosa da ricordare davveroè lo spezzone del papa in persona "Signori e signori, Buonasera". Stop.

1 risposta al commento
Ultima risposta 06/12/2015 12.14.45
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008803 commenti su 44074 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net