decalogo 10 regia di Krzysztof Kieslowski Polonia, Germania 1989
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

decalogo 10 (1989)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film DECALOGO 10

Titolo Originale: DEKALOG, DZIESIEC

RegiaKrzysztof Kieslowski

InterpretiJerzy Stuhr, Zbigniew Zamachowski, Henryk Bista, Olaf Lubaszenko

Durata: h 0.57
NazionalitàPolonia, Germania 1989
Generedrammatico
Al cinema nel Marzo 1989

•  Altri film di Krzysztof Kieslowski

Trama del film Decalogo 10

Il musicista rock Artur e il fratello maggiore Jerzy diventano eredi della preziosa collezione di francobolli del genitore, da poco defunto. Si ritroveranno l'uno contro l'altro, con sviluppi imprevedibili...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,98 / 10 (21 voti)7,98Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Decalogo 10, 21 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

gemellino86  @  21/05/2012 09:32:46
   9 / 10
Si chiude in bellezza la serie del Decalogo. Quest'ultimo episodio è uno dei miei preferiti con diverse tematiche di fondo a "non desiderare la roba d'altri". Significativo e moralmente ineccepibile.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  25/02/2012 18:02:36
   8 / 10
E' con questo decimo capitolo, più allegro dei precedenti, Kieslowski chiude e consegna alla storia del cinema il suo Decalogo.
Un ottimo episodio sul come l'attaccamento agli oggetti pone gli uomini gli uni contro gli altri e fa fare loro azioni assurde.
Grande applauso a Kieslowski per questo straordinario Decalogo.

Oskarsson88  @  05/12/2011 18:23:35
   7 / 10
Cambiano nettamente i toni in quest'ultimo episodio del decalogo. Non vi è più un'atmosfera cupa testimoniata anche da una colonna sonora rockeggiante. Ne esce fuori una storia più vivace ma che, nonostante comunque i toni drammatici (seppur non sempre così marcati), è meno profonda e psicologica dei precedenti. Insomma, è una storia che si lascia sicuramente seguire, ma che non è ai livelli di tanti altri episodi di KK, tanto che la sua mano qui si riconosce poco e potrebbe averlo anche scritto e sceneggiato qualcun altro...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  17/11/2011 15:59:16
   7½ / 10
Due fratelli dopo il decesso del padre si trovano con in mano una fortuna.Il vecchio,accanito filatelico,ha infatti lasciato loro una preziosissima collezione di francobolli.Dopo aver pensato di venderla per dare una svolta alle proprie vite saranno sopraffatti dalla smania di possederla e incrementarla con altri esemplari tra cui un rarissimo pezzo austriaco da ottenersi ad ogni costo.
Meno dialogato e più scattante a livello narrativo il decimo e conclusivo episodio del "Decalogo" ,riservato al comandamento che intima di non desiderare la roba d'altri ,si distingue dai precedenti segmenti per i toni a tratti addirittura scanzonati,c'è una felice vis grottesca che permette di affrontare le riflessioni del caso con piglio meno formale,contravvenendo la frequente cupezza del regista polacco.
I due fratelli si trovano a fare le veci di quel padre paranoico di cui poco conoscevano e ancor meno capivano.Il chiodo fisso del genitore diventa il loro,in un passaggio di consegne in cui la bramosia del possedere diventa predominante.Una totale devozione alla filatelia che assurge a unico scopo per i protagonisti,simili nei comportamenti nonostante la provenienza da ceti sociali molto differenti, a dimostrazione che certe folli ingordigie fanno parte della natura umana.
Un Kieslowski che non ti aspetti,meno austero e più aperto ,traghettatore in una quasi impercettibile ma potente discesa nel desiderio ossessivo, comprensiva di un divertente e beffardo finale corredato da un monito sdrammatizzato da quella risata finale.
Un bel lavoro,quasi una fiaba moderna che porta con sé l'imprescindibile insegnamento.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  22/10/2011 00:15:07
   7 / 10
Buon mediometraggio, Kieslowski non è stato così moralizzatore come pensavo. E' solo un filmino simpatico ma dai toni drammatici, con una trama abbastanza interessante e bravi attori.

7219415  @  22/04/2011 14:53:07
   8½ / 10
E con questo si conclude la grandissima serie di mediometraggi...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  04/10/2009 12:17:11
   7½ / 10
Ultimo (purtroppo) mediometraggio del Decalogo e qui Kieslowski ci propone una storia abbastanza diversa da tutte le precedenti.
Abbiamo per la prima volta un attaccamento a qualcosa di materiale invece che di metafisico o spirituale e inoltre c'è una leggerezza e un ironia che sminuiscono la drammaticità del film.
Molto bello anhe finale,raro caso nel Decalogo di un vero e proprio finale felice e di riconcilazione.
Capisco perché questo episodio a molti possa non essere piaciuto data la diversità rispetto ai restanti film di Kieslowski ma secondo me non demerita assolutamente. Tra l'altro la vena beffarda del regista la sentiamo sin dall'inizio,difatti il cantante rock urla in polacco (perlomeno cosi ho avuto modo di leggere su internet):"Uccidi, uccidi, fotti tua madre e tua sorella". Non proprio ciò che i Comandamenti dicono di fare. Per quanto riguarda il tema non rubare, come gia detto, per la prima vlta si tratta di non rubare qualcosa di materiale,in questo caso i francobolli.
Dovessi dare un voto complessivo all'opera di Kieslowski sarebbe da 9 o 9 e mezzo,non 10 perché alcuni episodi (ad esempio il settimo, l'ottavo e il secondo) non sono proprio bellissimi e quindi anche quest'opera ha le sue (piccolissime)pecche. Ritengo gli episodi migliori il primo,il quarto,il sesto e anche il nono non è male.
Chi avesse voglia di vedere qualcosa di bello e importante,tra l'altro anche una delle opere più apprezzate da Stanley Kubrick,ripiegasse sul Decalogo. Non troverà misteri,nè storie facili da capire,nè trame che si dilungano ma solamente film che sono uniti da un piccolo fattore comune,sia esso L'Uomo che per ognuno puo rappresentare qualcosa di diverso,siano essi i protagonisti che più volte fanno una piccolissima comparsata tra un episodio e l'altro. Vederlo è anche un modo di redere omaggio a uno dei più grandi registi polacchi di sempre che grazie al Decalogo entra nella storia del cinema.

JOKER1926  @  20/08/2009 17:36:14
   7 / 10
“Decalogo 10” e’ l’ episodio terminale del “canone” di Krzysztof Kieslowski, film del 1989 con una trama molto curiosa e con toni molto leggeri e specialmente sarcastici.
“Decalogo 10” e’ una regola fatta a film, insomma la regia attraverso i protagonisti, attraverso la storia svela in modo quasi subliminale delle “pillole” esistenziali, attraverso i dialoghi e il micidiale e beffardo sviluppo dei fatti e’ possibile percepire il messaggio del regista. (non desiderare la roba degli altri)

La pellicola (57 minuti di proiezione) presenta una sceneggiatura brillante, mix esplosivo di imprevedibilità e di originalità, inoltre da apprezzare la prova (impeccabile) degli attori, la fotografia e il sonoro sono in linea di massima buoni; il ritmo in conclusione e’ davvero incalzante.

“Decalogo 10” riesce a colpire, e allo stesso tempo riesce ad emanare in modo quasi metaforico, simbolico l’essenza della vita, il messaggio filosofico/religioso in pratica e’ una sorta di “suggerimento” lanciato a squarciagola verso tutti i protagonisti del film che allegoricamente rappresentano l’uomo in generale…

JOKER1926

Invia una mail all'autore del commento wega  @  13/07/2009 19:53:40
   8 / 10
Una conclusione inaspettata che ti da l' effetto - rispetto l' opera intera - del finale di "Simon del Deserto" di Luis Bunuel. Diverso su tutti fronti, è anche l' unico capitolo in cui viene trattato un attaccamento di tipo materiale (in questo caso rarissimi francobolli). Niente di Metafisico quindi, finalmente niente per cui scervellarsi, ma solo un desiderio morboso di possedere "la roba d' altri" che secondo K.P. ha fatto, dei filatelici, i veri precursori del consumismo. La sceneggiatura non tralascia comunque la consueta scrittura psicologica e di indagine sui protagonisti, due fratelli forse per la prima volta veramente riuniti e che inizieranno a dubitare l' uno dell' altro. Il finale, in apparenza molto leggero, è tra i più agghiaccianti dell' intero Decalogo: Artur e Jerzy, una volta perso tutto (uno dei quali c' ha rimesso pure un rene) vogliono riiniziare tutto daccapo, in una inquadratura che li esclude dal resto che li circonda.

castelvetro  @  09/06/2009 19:31:33
   9 / 10
Questo "Decalogo n10" lo facevo più drammatico...
Non che non lo sia stato... Pensavo giusto lo fosse un pò di più!
Ad ogni modo meglio così! Meglio concludere con una risata questa
serie che con la disperazione! La storia mi è piaciuta molto,
ottima la sceneggiatura e i dialoghi e la profondità in cui naviga il racconto.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  16/06/2008 22:06:32
   8½ / 10
Non desiderare la roba d'altri

Non c'era modo migliore per concludere una splendida serie di alto cinema come il decalogo e cosa poteva rappresentare meglio il decimo comandamento se non la mania filatelica ?
Questo episodio del decalogo mi ha ricordato molto il classico di Huston "Il tesoro della Sierra Madre" poichè, come quest'ultimo, rappresenta in modo realistico la diffidenza che gli uomini, anche i fratelli, provano tra di loro quando c'è di mezzo il denaro.
Cmq è un episodio che si distingue dagli altri: lo si vede già dall'inizio quando invece della solita musichetta inquietante si sente musica rock (chiaro indizio che la storia toccherà temi meno delicati) ed anche la struttura della trama mi è sembrata diversa dagli altri.
La fine poi, come è stato sottolineato più volte, è uno spruzzo d'acqua fresca in una giornata afosa, la risata dei due fratelli (penso che sia l'unica risata presente nell'intero Decalogo) è una botta di ironia improvvisa, sorprendente e inaspettata.
In conclusione posso affermare che il Decalogo di Kieslowski è stata un'esperienza cinematografica fondamentale, un'esperienza che consiglio vivamente a tutti quelli che non l'abbiano ancora provata.

AKIRA KUROSAWA  @  01/06/2008 00:52:00
   8½ / 10
NN DESIDERARE LA ROBA D ALTRI. ultimo capitolo del decaloo, bellissimo; angosiante e grottesco allo stesso tempo. sta qui la forza del film. per me tra i piu belli

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  06/03/2008 11:01:34
   8 / 10
episodio un po particolare del decalogo ma ottimo comunque come gli altri...ancora una volta il regista si dimostra scrupoloso nella sceneggiatura e maestro del dramma umano!
dopo aver visto tutti gli episodi del decalogo posso fare solo un commento:
peccato che i comandamenti siano 10!

Gruppo COLLABORATORI ULTRAVIOLENCE78  @  23/09/2007 20:47:25
   8½ / 10
SI CHIUDE CON INASPETTATA (MA A MIO AVVISO AZZECCATISSIMA) IRONIA L'ULTIMO CAPITOLO DI UN'AMBIZIOSA OPERA, CHE RACCHIUDE IN SE' MOMENTI DI ALTISSIMO CINEMA. KIESLOWSKI SI ACCOMIATA CON UNA RIFLESSIONE SUL RUOLO DELLA FORTUNA, LA QUALE SEMBRA MUOVERCI COME DELLE PEDINE NELLA SCACCHIERA DELLA VITA.

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  12/09/2007 18:59:54
   5 / 10
L'unico episodio che non merita la sufficienza.
"Decalogo 10" è indubbiamente diverso dagli altri capitoli, ma non per questo di buona fattura: la leggerezza con cui Kieslowski tratta la vicenda è più che opinabile e, sopratutto, credo che il regista non la riesca ad utilizzare in maniera particolarmente brillante. Ma dopotutto un episodio su dieci riuscito male (tenendo poi conto che buona parte di essi sono dei veri e proprio capolavori), ci sta senza problemi.

luca2012  @  25/08/2007 11:41:58
   10 / 10
Do un voto per tutti e dieci ed ho scelto questo perchè è il mio preferito, non me l'aspettavo proprio un episodio finale così, ti fà respirare dopo gli altri 9.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  13/08/2007 20:56:10
   8½ / 10
Episodio atipico, l'unico che Kieslowski affronta con toni quasi da commedia. Due fratelli, un padre deceduto che non vedevano da anni ed una preziosa collezione di francobolli che può essere la chiave per realizzare i propri desideri. Un monito contro l'avidità affrontato in tono molto scherzoso.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  13/08/2007 15:28:11
   7½ / 10
divertentissimo, quanto amarissimo ultimo episodio della serie meravigliosa di KK. da notare i due attori protagonisti eccelsi che si ritroveranno insieme a Janusz Gajos (Decalogo 4) e Alexander Bardini (Decalogo 2) nel Film Bianco.

Beefheart  @  02/07/2007 21:06:10
   7 / 10
Decimo ed ultimo capitolo del Decalogo, sul tema del "Non desiderare la roba d'altri". La messa in scena è decisamente efficace, per quanto meno seriosa dei precedenti nove. La storia racconta di Artur e Jerzy, due fratelli di Varsavia, che incontrandosi dopo molto tempo in occasione del funerale del padre, ne ritrovano la collezione filatelica di straordinario valore. In breve tempo i due si fanno prendere dalla compulsività di arricchire la collezione e loro stessi, al punto da trascendere e rimanere coinvolti in una serie di fatti beffardi e roccamboleschi. Dunque è chiusura col monito: "guai a contravvenire al precetto". In sostanza si tratta dell'episodio che più si distingue dagli altri, non solo per l'insolita abbondanza di fatti e personaggi, ma proprio per l'atmosfera meno solenne e gravosa. Non a caso manca l'apparizione dell'omnipresente personaggio biondo e silenzioso che scruta la situazione. Discreta la recitazione.

Crimson  @  28/06/2006 15:35:23
   8½ / 10
Un meraviglioso quanto inaspettato finale per l'opera. Uno dei miei preferiti: incisivo, lineare e senza troppi giri di riflessioni o di dubbi amletici che caratterizzano molti altri episodi, a volte in modo ridondante.
Il possesso, la soddisfazione che ne deriva e il potere distruttivo che comporta, in quanto compensa delle lacune emozionali e relazionali dell'uomo e lo spinge di conseguenza a mettere seppur inconsciamente in secondo piano tali aspetti di vitale importanza. Per il possesso dei francobolli, di cui i due fratelli giungono a scoprire inizialmente solo una faccia della medaglia, essi sono disposti persino a sacrificare la propria saluta, nel rovesciamento più totale dei principi più elementari che alimentano la vita umana.
Il più sarcastico di tutta l'opera, anche il più 'leggero', con una parte finale davvero bellissima!

viagem  @  25/04/2006 11:25:57
   9 / 10
L’ultimo capitolo del Decalogo sembra quasi una licenza che il regista si è preso sul finale della sua opera; il tono infatti è molto diverso dagli episodi precedenti: beffardo, buffo, non certo tragico. Si inizia con una morte, un funerale, ma uno dei protagonisti ascolta musica a palla nelle cuffie durante la funzione e si ride subito.
Le differenze non si esauriscono qua: i dialoghi sono presenti come non mai, il ritmo è elevato e pure la trama non è né scarna né resa evidente sin dalle prime scene del film, anzi, questo capitolo si contraddistingue proprio per il colpo di scena finale. Pure la musica è diversa: si sente spesso del rock, essendo uno dei protagonisti un cantante di tale genere musicale, mentre non si ascolta il refrain ansioso che identifica i momenti cruciali dei 9 capitoli precedenti. Tutto ciò però non toglie nulla alla rigorosità dell’analisi etica del comandamento, così come nel resto della sua opera, e qui sta la grandezza di Kieslowski.
Il nostro regista studia il comportamento umano rispetto al senso del possesso in maniera lucida: la collezione di francobolli ha un valore altissimo, ma i protagonisti non sono intenzionati a venderla, quanto a completarla e soprattutto a possederla, e per questo tralasciano famiglia e interessi, riducendosi in rovina. Una sorta di demone, come il gioco, che accomuna i 2 fratelli così diversi nella vita: esemplare la scena in cui si incontrano di notte per godere della visione dei francobolli. Incredibili le trovate e i sacrifici cui arriveranno loro per difendere la collezione e gli altri collezionisti per sottrargliela. Insomma un film molto ben fatto e, a differenza dei precedenti episodi, davvero godibile per tutti.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospetto
 NEW
easy living - la vita facile
 NEW
era mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvatiche
 NEW
il meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 NEW
the new mutants
 NEW
the other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001349 commenti su 43095 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net