de pretore vincenzo regia di Eduardo De Filippo Italia 1976
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

de pretore vincenzo (1976)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film DE PRETORE VINCENZO

Titolo Originale: DE PRETORE VINCENZO

RegiaEduardo De Filippo

InterpretiNunzia Fumo, Eduardo De Filippo, Luca De Filippo, Angelica Ippolito; Gino Maringola

Durata: h 1.40
NazionalitàItalia 1976
Generecommedia
Al cinema nel Maggio 1976

•  Altri film di Eduardo De Filippo

Trama del film De pretore vincenzo

Vincenzo De Pretore spiega alla fidanzata Ninuccia, che minaccia il suicidio se non si sposeranno, di voler attendere il giorno in cui potrà darle una vita agiata, e le racconta di essere figlio di un ricco signore, allevato da una coppia povera. Ma per vivere è costretto a rubare, e finisce in prigione.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,88 / 10 (4 voti)8,88Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su De pretore vincenzo, 4 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

fabio57  @  17/11/2016 13:27:51
   8 / 10
Opera di De Filippo poco conosciuta ai più , forse perché penalizzata da scarsi passaggi televisivi. Molto impegnativa e complessa, ha un tratto decisamente drammatico, priva del tutto di elementi frivoli, che invece caratterizzano le altre produzioni edoardiane. Il mondo dei giovani, con le loro contraddizioni, ha sempre suscitato le attenzioni del maestro, molto sensibile a questo tasto, non a caso qualche anno prima di morire ,rivolgendosi loro disse "fuitevenne". Lanciò questo appello, anzi questo grido di dolore, non perché disamorato verso la sua città, ma perché arrabbiato e indignato, verso una classe politica dirigente, incapace di dare futuro e speranze alle nuove generazioni, in una realtà difficile, dove è facile cadere preda di facili scorciatoie, per portare la "mesata" a casa. Il rapporto con la religione e i santi, è un tema fondamentale nella cultura napoletana, ci si rivolge ad essi confidenzialmente, stabilendo una sorta di complicità benevola. Troisi nella gag di San Gennaro, aveva con acume e umorismo, ben sottolineato questo aspetto dell' indole partenopeo.

topsecret  @  19/09/2014 19:32:05
   7½ / 10
Il teatro di Eduardo è fatto di sensazioni, di emozioni umane e sentimenti spesso in contrasto tra loro, e DE PRETORE VINCENZO è la summa di tutto questo.
E' certamente la più triste e la più forte che ho visto tra le commedie dell'artista partenopeo, capace di miscelare una prima parte leggera ma sobria con una seconda parte più pessimista, più drammatica e più attenta ai sentimenti e che non manca di riflessione sociale, trasportando lo spettatore in un vortice di emozioni vere e non calcolate.
Molto buone le scenografie e decisamente convincente il cast.

bucho  @  14/03/2013 02:20:55
   10 / 10
altro capolavoro!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  11/03/2012 10:48:52
   10 / 10
...E finisce tutto così? Non può finire... È vero, Vincenzo? Io ti aspetterò sempre, lo sai, no? Ci vedremo nel vicolo, nella piazzetta, dal friggitore dove andavamo a mangiare le frittelle, alla giostra, al tirassegno... Ti ricordi quando volevi sapere da me che avrei fatto se tu morivi? Io ti dissi: « Quello che farò lo so io». E invece non lo so. Tu lo sai adesso, e non me lo puoi dire. Non lo so che debbo fare. Che cosa ti piacerebbe che io facessi ? Se lo chiedo in giro mi dicono che debbo pregare...



Tratto da un poemetto dello stesso Eduardo, De Pretore Vincenzo è uno dei punti più alti della sua produzione per quel che mi riguarda. Certo è che se a teatro inizialmente non funziono per vari problemi legati al bigottismo e alla censura della chiesa che non gradì la seconda, splendida parte con il sogno di De Pretore in paradiso, in televisione invece De Filippo sperimenta come mai prima di allora tanto che pare che la condizione limitante del teatro e degli sfondi (stupendi di Raimonda Gaetani) palesemente finti rendano il tutto ancora più vero.
C'è poco da dire oltre questo: se il pessimismo sconsolante del finale ti ghiaccia dentro è solo perché l'invettiva di Eduardo contro un certo modo di intendere la religione e dall'altra parte l'etichetta che ti affibbia addosso la società dalla nascita (da padre ignoto) è forte, sentita, lui stesso figlio di padre ignoto.
De Pretore è il personaggio più bello del teatro eduardiano (ma sono aperto alla smentita) perché De Pretore è Eduardo; se non fosse cresciuto nell'arte del teatro sarebbe diventato come lui, e forse questa sua bellissima storiella fiabesca poco consolatoria è uno sguardo ad un mondo parallelo, e Vincenzo è un altro Eduardo cresciuto nel mondo dell'arrangiarsi, della fame, dei santi di cui si abusa la protezione e di un paradiso che non esiste se non nella testa di chi lo ha sognato.
Luca De Filippo è un protagonista perfetto cosi come Angelica Ippolito mentre Eduardo rimane sullo sfondo, si concede un doppio ruolo importante, certo, ma il meno invasivo di tutto il suo teatro. Forse non ha mai voluto interpretare De Pretore perché ne sarebbe stato troppo preso dalla parte, azzardo. Ne sono fermamente convinto. E sono convinto che questo sia un capolavoro assoluto che, purtroppo, pochi ricordano quando parlano dei cicli televisivi eduardiani. Ma se qualcuno di buon cuore spende due ore e mezza della propria vita a ricevere un insegnamento di vita tanto di cuore non sarà certo tempo sprecato...




...N'ata voce dicette: "Con prudenza"
"Tu ti chiami Vincenzo?" "Sissignore"
"E di cognome?" "Faccio De Pretore"
"Tuo padre?" "Ve l'ho detto poco fa"

N'ata voce dicette: "Su coraggio
cercate di rispondere al signore".
"Gnorsì, già mi ha concesso l'alto onore.
Sul'isso me puteva perdunà.

Ce ll'aggio ditto, ch'ero mariunciello
E ca pe' chesto songo muorto acciso.
Fatemi rimanere in Paradiso!
Tengo… 'a prumessa e voglio…restà ccà…"

Credenno ca parlava c' 'o Signore,
'nzerraje pe' sempe ll'uocchie De Pretore.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place: giorno 1abigail (2024)accattaromaacidamen (2024)
 NEW
animale umanoanimali randagianna (2023)arrivederci berlinguer!bad boys: ride or die
 NEW
cult killer - la vendetta prima di tuttodall'alto di una fredda torreeileenel paraisofantastic machinefederer: gli ultimi dodici giorni
 NEW
fly me to the moon - le due facce della lunafremontfuga in normandiafuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghost: rite here rite nowgirasoligli immortali
 NEW
gli indesiderabili (2023)
 R
hit man - killer per casoholy shoeshorizon: an american saga - capitolo 1hotspot - amore senza retei dannatiif - gli amici immaginariil caso goldmanil coraggio di blancheil gusto delle coseil mio posto e' quiil mio regno per una farfalla
 NEW
il mistero scorre sul fiumeil regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoin a violent natureinside out 2io & sissiio e il seccoio, il tubo e le pizzejago into the whitekinds of kindnessl’amante dell'astronautala memoria dell’assassinola morte e' un problema dei vivila profezia del malela stanza degli omicidila tartarugala treccial'esorcismo - ultimo attol'impero
 NEW
longlegsmade in dreams - l'italiano che ha costruito l'americamarcello mio
 NEW
matrimonio con sorpresa (2024)me contro te: il film - operazione spiemetamorphosis (2024)mothers' instinctnew lifeniente da perdere (2024)noir casablanca
 NEW
non riattaccareprima della fine - gli ultimi giorni di enrico berlinguerquattro figlie (2023)quell'estate con ireneracconto di due stagioniricchi a tutti i costiritratto di un amorerobo puffinroma bluessamadsaro' con tesei fratellishoshana
 NEW
shukransuperlunathe animal kingdomthe bikeridersthe boys - stagione 4the fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissement
 NEW
the strangers: capitolo 1the tunnel to summer, the exit of goodbyesthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretroppo azzurroun piedipiatti a beverly hills: axel funa spiegazione per tuttouna storia neraunder parisunfrosted: storia di uno snack americanovangelo secondo mariavincent deve morirewindlesswoken - nulla e' come sembra

1052230 commenti su 50929 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ALL YOU NEED IS DEATHANCHE I CINESI MANGIANO FAGIOLIBAG OF LIESBLOODLINE KILLERBUTT BOYCINDERELLA'S REVENGEDR. CHEON E IL TALISMANO PERDUTOE IL CASANOVA DI FELLINI?EASTER BLOODY EASTERI DUE TORERII SAW THE TV GLOWIL MIO CORPO PER UN POKERIL MONDO DI ALEXIL SIGNORE DEL DISORDINEINSOSPETTABILE FOLLIAIP MAN: IL RISVEGLIOISLAND OF THE DOLLSK9 - SQUADRA ANTIDROGALA FORZA DELLA VENDETTALA STRANA SIGNORA DELLA PORTA ACCANTOLA TOTALE!L'APPRENDISTA DELLA TIGREMIO FIGLIO (2018)REFUGERINGO E GRINGO CONTRO TUTTISATAN'S SLAVE (1980)SPOONFUL OF SUGARSWIMTHE MONKEY KINGTHE MOONTHE PRINCESS (2022)THE SHE-CREATURETHE SOUL EATERUFO SWEDENUN AMORE IN PERICOLOWOMAN WALKS AHEAD

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

in sala


HIT MAN - KILLER PER CASO
Locandina del film HIT MAN - KILLER PER CASO Regia: Richard Linklater
Interpreti: Glen Powell, Adria Arjona, Austin Amelio, Retta, Sanjay Rao, Molly Bernard, Evan Holtzman, Gralen Bryant Banks, Mike Markoff, Bryant Carroll, Enrique Bush, Bri Myles, Kate Adair, Martin Bats Bradford, Morgana Shaw, Ritchie Montgomery, Richard Robichaux, Jo-Ann Robinson, Jonas Lerway, Kim Baptiste, Sara Osi Scott, Anthony Michael Frederick, Duffy Austin, Jordan Joseph, Garrison Allen, Beth Bartley, Jordan Salloum, John Raley, Tre Styles, Donna DuPlantier, Michele Jang, Stephanie Hong
Genere: azione

Recensione a cura di The Gaunt

POVERE CREATURE!
Locandina del film POVERE CREATURE! Regia: Yorgos Lanthimos
Interpreti: Emma Stone, Mark Ruffalo, Willem Dafoe, Ramy Youssef, Jerrod Carmichael, Christopher Abbott, Margaret Qualley, Suzy Bemba, Kathryn Hunter, Hanna Schygulla, Vicki Pepperdine, Jack Barton, Charlie Hiscock, Attila Dobai, Emma Hindle, Anders Grundberg, Attila Kecskeméthy, Jucimar Barbosa, Carminho, Angela Paula Stander, Gustavo Gomes, Kate Handford, Owen Good, Zen Joshua Poisson, Vivienne Soan, Jerskin Fendrix, István Göz, Bruna Asdorian, Tamás Szabó Sipos, Tom Stourton, Mascuud Dahir, Miles Jovian
Genere: fantascienza

Recensione a cura di The Gaunt

archivio


THE DEVIL IN MISS JONES
Locandina del film THE DEVIL IN MISS JONES Regia: Gerard Damiano
Interpreti: Georgina Spelvin, John Clemens, Harry Reems
Genere: erotico

Recensione a cura di The Gaunt

MERCOLEDI' - STAGIONE 1
Locandina del film MERCOLEDI' - STAGIONE 1 Regia: Tim Burton, Gandja Monteiro, James Marshall
Interpreti: Jenna Ortega, Gwendoline Christie, Riki Lindhome, Jamie McShane, Hunter Doohan, Percy Hynes White, Emma Myers, Joy Sunday, Georgie Farmer
Genere: fantasy

Recensione a cura di Gabriele Nasisi

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net