diario di un ladro regia di Robert Bresson Francia 1959
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

diario di un ladro (1959)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film DIARIO DI UN LADRO

Titolo Originale: PICKPOCKET

RegiaRobert Bresson

InterpretiMartin LaSalle, Marika Green, Jean PÚlÚgri, Dolly Scal, Pierre Leymarie, Pierre ╔taix

Durata: h 1.15
NazionalitàFrancia 1959
Generedrammatico
Al cinema nel Novembre 1959

•  Altri film di Robert Bresson

Trama del film Diario di un ladro

Sorpreso in un tentativo di scippo, dopo una lunga "carriera" di furtarelli vissuti come trasgressione, Michel finisce in carcere. Quando esce diventa ladro professionista. Un nuovo arresto e la relazione con una ragazza-madre saranno veicolo di una ritrovata pace con se stesso. Al centro della parabola dostoevskiana, asciutta e anti-narrativa, un personaggio intrappolato tra gli opposti automatismi dell'integrazione sociale e della rivolta.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,43 / 10 (15 voti)8,43Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Diario di un ladro, 15 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

bulldog  @  04/04/2010 23:25:56
   8½ / 10
Pickpocket è un film di un rigore stilistico ineccepibile, minimalista, scarnissimo, asciutto, essenziale e volutamente impalpabile.
Tra continue dissolvenze, silenzi e rumori ci si ritrova di fronte ad una svigorita frammentazione di gesti, corpi e spazi.
Recitazioni esili e prive di enfasi e dialoghi, kafkianamente parlando, pornografici.

Magistrale parabola di redenzione Dostojevskiana .

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/04/2010 10.26.00
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  30/11/2009 13:48:15
   8½ / 10
Voglio dedicare i miei prossimi mesi a conoscere interamente l'opera di Bresson.
Uno stile essenziale e scarno, pochi dialoghi ma determinanti - l'io narrante anche qui è predominante - e un fortissimo senso laico davanti al "contagio" dell'immaginario religioso. Quale reato? Quale peccato? Le buone intenzioni svaniscono davanti all'evanescenza della colpa, come nel caso del protagonista.
E il borsaiolo Michel non fa niente per difendersi, perchè non sente ragioni per essere accusato. Sembra anzi cercare la strada più breve per espiare una colpa al posto della propria "libera" coscienza.
Un diario segreto, da scrittore in erba, serve a descrivere i suoi furti.
Il finale si affida tutto allo sguardo tra Michel e Jeanne, alle rivelazioni celate nei gesti (spoiler)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

3 risposte al commento
Ultima risposta 30/11/2009 19.39.07
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  26/07/2009 09:37:35
   9 / 10
Anche attraverso il peccato è possibile raggiungere la pace dell’animo.
Ma la vicenda è narrata con distacco, mediante (come altrove nell’opera del regista) la voce fuoricampo del protagonista che legge un diario; acquistando qui un valore diverso, quasi Bresson avesse voluto in qualche modo dissociarsene.
In una rappresentazione (mistica molto prima che sociale) dove le mani, i gesti, gli oggetti e gli sguardi, contano più delle parole; nel misterioso silenzio, cadenzato dal fievole lirismo dei rumori; e dove l’atto del rubare diventa pura vocazione; l’ascetismo si mescola con l’apatia di fondo.
C’è anche un significativo contrasto di luoghi: da una parte la stanza misera e spoglia di Michel, e dall’altra i luoghi affollati del borseggio, dove in un mirabile lavoro di montaggio nelle scene degli scippi, il regista s’abbandona a un certo virtuosismo.
E alla fine ecco riaprirsi la luce, la musica si sprigiona, i corpi dolcemente s’avvicinano, e attraverso le sbarre della prigione, attraverso l’amore illibato per una ragazza (spesso i film di Bresson si chiudono nel segno luminoso della pace, raggiunta diversamente mediante l’abnegazione, per esempio, in “Un condannato a morte è fuggito”, e con l’umiltà in “Au hasard Balthazar”) Michel ha finalmente conquistato la propria redenzione.

5 risposte al commento
Ultima risposta 04/04/2010 23.28.44
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento wega  @  29/04/2008 11:04:04
   10 / 10
Pickpocket di Bresson è un piccolo grande capolavoro, piccolo perchè la narrazione non supera i 68 minuti, una narrazione semplice dal taglio documentaristico quasi neorealista, con l'unica peculiarità di essere raccontata tramite un diario.
Perchè questo film può essere considerato un capolavoro, innanzitutto per l'assoluta perfezione della caratterizzazione del personaggio protagonista, le dinamiche, i meccanismi psicologici sugli eventi di un ragazzo che vuol fare il ladro sebbene non sia la sua strada è raccontata con una precisione e fedeltà introspettiva che non mi stupirebbe lo sceneggiatore, o l'aiuto sceneggiatore, fosse dedito al taccheggio prima di darsi al cinema.
Inoltre il regista getta uno sguardo sociale ed esistenziale, "sarò il migliore?", "ha senso vivere?", "ha senso lavorare, a che serve?", "non è inutile la vita, non è meglio morire?", "è forse l'amore l'unica possibilità di redenzione?"..in questo caso, come parabola drammaturgica ideale, sarà proprio l'amore la svolta definitiva e necessaria.
Per qualcuno, può essere impossibile non rimanere secchi d'innanzi a questa pellicola.

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/11/2008 19.19.47
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI antoniuccio  @  20/02/2006 17:05:28
   7½ / 10
Ho iniziato per curiosità a vedere qualche film francese e sto continuando a vederne per verificare la loro comunanza, che in effetti c'è: non sono soltanto film, ma messaggi quasi subliminali di crisi esistenziali o comunque di situazioni profonde celate dietro la storia di facciata.
Michel è un ragazzo che non ha una sua dimensione se non sgraffignando soldi e portafogli dalle tasche della gente. Vive in un tugurio di camera (bellissimo il fatto che non deve neppure chiudere la porta del buco dove vive), ha una madre in pena per lui, ma che non va mai a trovare quasi per partito preso.
Il furto riempie la sua esistenza quasi più dell'amore, che trova alla fine, nella maniera più faticosa possibile.
Il film stranamente ha pochi momenti di lentezza, poiché i momenti dei furti sono davvero sorprendenti e quasi d'azione. Non è il film francese standard per lentezza, anche se addirittura è in lingua originale con sottotitoli, tra l'altro facili da seguire poiché le parole in tutto il film sono 56 o poco più.
Complessivamente buono.

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/09/2006 13.17.10
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele18 regali1968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaa tor bella monaca non piove maiad astra
 NEW
adoration (2019)ailo - un'avventura tra i ghiacci
 NEW
andrej tarkovskij. il cinema come preghieraangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieaspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhiblack christmas
 NEW
boterobrave ragazzebrittany non si ferma piu'burning - l'amore bruciacena con delitto - knives out
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcetto c'e', senzadubbiamenteche fine ha fatto bernadette?chiara ferragni - unpostedcitizen rosicity of crimecountdown (2019)daniel isn't realdeep - un'avventura in fondo al maredepeche mode: spirits in the forestdiego maradonadio e' donna e si chiama petrunyadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'arteescher - viaggio nell'infinitofigli del setfinche' morte non ci separi (2019)frozen ii - il segreto di arendellegemini manghiaiegli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'orogood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigrazie a diohammamet
 NEW
herzog incontra gorbaciovhole - l'abissoi figli del marei migliori anni della nostra vita (2019)i passi leggerii racconti di parvana - the breadwinneril bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil giorno pi¨ bello del mondoil mio profilo miglioreil mistero henri pickil paradiso probabilmenteil peccato - il furore di michelangeloil pianeta in mareil piccolo yetiil primo nataleil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il terzo omicidioil varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!
 NEW
jojo rabbit
 HOT R
jokerjumanji - the next levella belle epoquela dea fortunala famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala ragazza d'autunnola scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marelast christmasle mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetleonardo. le operel'eta' giovanelight of my lifel'immortale (2019)l'inganno perfettolou von salome'l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta ray
 NEW
marco polo - un anno tra i banchi di scuola
 NEW
me contro te: il film - la vendetta del signor smetallica and san francisco symphony: s&m2midwaymio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'nancynati 2 voltenato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarottipaw patrol mighty pups - il film dei super cucciolipiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the movieploipupazzi alla riscossa - uglydollsqualcosa di meravigliosorambo: last blood
 NEW
richard jewellritratto della giovane in fiammeroger waters us + themrosa (2019)santa subitoscary stories to tell in the dark
 NEW
scherza con i fantischool of the damnedse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonshow me the picture: the story of jim marshallsolesono solo fantasmisorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkerstoria di un matrimoniostrange but truesulle ali dell'avventuraterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe farewell - una bugia buonathe gallows act iithe grudge (2020)the informer - tre secondi per sopravvivere
 HOT
the irishmanthe kill team
 NEW
the lodgethe new popethe reporttolkien
 HOT
tolo tolotorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutti i ricordi di clairetutto il mio folle amoreun giorno di pioggia a new yorkun sogno per papa'una canzone per mio padrevasco nonstop livevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempowestern starsyesterday (2019)

996979 commenti su 42705 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net