falso movimento regia di Wim Wenders Germania 1975
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

falso movimento (1975)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film FALSO MOVIMENTO

Titolo Originale: FALSCHE BEWEGUNG

RegiaWim Wenders

InterpretiRüdiger Vogler, Marianne Hoppe, Hanna Schygulla, Nastassja Kinski

Durata: h 1.43
NazionalitàGermania 1975
Generedrammatico
Al cinema nel Maggio 1975

•  Altri film di Wim Wenders

Trama del film Falso movimento

Il giovane Wilhelm parte dalla sua cittadina nel nord della Germania per Bonn. Strada facendo fa una serie di incontri: un ex nazista e la giovane figlia; Therese, una donna che incontra in treno; Bernard, poeta vagabondo. Tutti finiscono nella villa di un industriale che si suicida. Vagabondano sul Reno, poi il gruppo si sfalda. Wilhelm passa una notte con Therese, poi parte per le Alpi. Sulla funivia del Grossglockner scambia la sua penna con una cinepresa.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,88 / 10 (4 voti)7,88Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Falso movimento, 4 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Matteoxr6  @  27/12/2013 23:24:15
   4 / 10
Wenders ha fatto di meglio, per fortuna. Mi aspettavo molto di più perché avevo visto che la tematica trattata era molto interessante.

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/02/2017 05.33.09
Visualizza / Rispondi al commento
Weltanschauung  @  28/05/2012 13:13:28
   8½ / 10
Dal Romanzo di Goethe "Wilhelm Meister.Gli anni dell'apprendistato" nasce il secondo film della trilogia della strada del tedesco Wim Wenders.
Nella trasposizione del regista tedesco cambia però il contesto storico, difatti lo sfondo della vicenda è la Germania contemporanea, e del romanzo di Goethe rimane soltanto la struttura narrativa di base.

Falso Movimento è uno dei film più lucidi sui risultati del "dividi et impera" con conseguente alienazione nella società.
Wilhelm, il protagonista (interpretato da un ottimo Rudiger Vogler), è un aspirante scrittore esitenzialista e solitario che ha difficoltà ad interessarsi alle problematiche degli altri e a tutto ciò che esiste al di fuori della sua solitudine. Di conseguenza aumentano quotidianamente dentro di lui la nausea e l'impossibilità a stabilire rapporti umani.Egli filosofeggia tra sè, completamente identificato coi suoi pensieri, creando una sorta di immobilità interiore che pian piano prende all'esterno la forma dell'incomunicabilità totale col resto del mondo.

Subentra gradualmente in Wilhem l'idea del viaggio come palliativo mezzo di conoscenza della vita ed incontrerà sul cammino alcuni personaggi che man mano si uniranno al suo poetico girovagare, esseri silenti accomunati da un forte disagio per la vita, con i quali inizierà a trascorrere le giornate.Tra loro spiccano Therese, attrice di cui il protagonista si innamora in stazione, il vecchio nostalgico Lafrest e Mignon, (un esordiente Nastassja Kinski) una ragazzina muta che scruta continuamente e con grande curiosità e attrazione lo scrittore.
Wilhelm nel gruppo sembra legare con tutti, soprattutto con Therese ma è soltanto apparenza, difatti il suo forte disinteresse per le esperienze vissute dagli altri lo porterà col passar dei giorni a far divergere le strade di tutti facendo sgretolare la compagnia definitivamente.

"Avevo detto a Therese che volevo rimanere in Germania, visto che la conoscevo ancora troppo poco per poterne scrivere. Ma era solo una scusa. In verità desideravo con forza rimanere solo per potermi sentire tranquillamente apatico".

Queste parole pronuncia Wilhelm alla fine del film, parole che rivelano il titolo stesso; trasportato da un irrefrenabile desiderio di solitudine e apatia, il giovane scrittore si lascia cullare dal nulla in attesa di un qualche cosa di indefinito.Voleva comprendere viaggiando ma si rende consapevole del fatto che il suo agire non era nient'altro che un "falso movimento".
Quella del protagonista è esattamente la metafora della condizione dell' attuale umanista occidentale e dei suoi sentimenti che sfociano nella nausea, nell'impotenza e nell'apatia di vivere.
L'umanità che lo circonda non lo riguarda più, egli tira avanti con le sue problematiche esistenziali ignorando il prossimo verso cui non ha più il minimo interesse.

Il giovane protagonista è l'esatto prototipo di cittadino assoggettato ai regimi democratici moderni, che subdolamente dividono ed allontanano le persone di modo che non possano comprendersi, guardarsi negli occhi e confrontarsi al di là delle maschere convenzionali.
Attraverso un lavoro sottile e mirato di distruzione, il potere contemporaneo separa, creando egoismi debilitanti, invidie e distanze incolmabili tra la gente.

Falso Movimento è in definitiva una rivisitazione moderna del classico di Goethe, che grazie al lavoro in sceneggiatura di Peter Handke, risulta colmo di sequenze maestose ispirate ai dipinti di C.D.Friedrich.
Con il suo lento e affascinante incedere, ci si ritrova di fronte a uno dei film più sottovalutati di Wenders e del cinema in generale. Potremmo descriverlo come un connubio tra "Lo straniero" di Camus, "La Nausea" di Sartre e "Fuoco Fatuo" di Pierre Drieu La Rochelle, altre opere che, seppur letterarie, rappresentano in maniera molto similare la situazione dell'umanista della seconda metà del novecento.

carriebess  @  01/06/2010 13:44:42
   10 / 10
L'apatia, il pessimismo e il cinismo del protagonista non riescono a fargli sopportare la vita, nemmeno se condivisa per brevi momenti con persone che hanno una visione a tratti simile alla sua.
Sembra di stare in un libro di Camus.

DarkRareMirko  @  16/08/2009 18:45:36
   9 / 10
Un pò meno incisivo rispetto agli altri due pseudo road movies realizzati da Wenders (forse anche per l'uso del colore, dai, l'ho detta!) ma sempre e comunque un ottimo film (meno lento delgi altri inoltre), anche se molto più pessimista.

Wilhelm incontra gente, ci discute, cerca in ogni modo di avanzare, di esplorare, ma, grazie al finale, si capisce che ciò non ha portato a molto.

Esordio della Kinski con diverso nome; sempre un grande Vogler nel ruolo da protagonista, anche per il suo viso non anonimo, sempre nobile la regia di Wenders.

Da non perdere.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place: giorno 1abigail (2024)accattaromaacidamen (2024)
 NEW
amici per casoanimale umanoanimali randagianna (2023)arrivederci berlinguer!bad boys: ride or diebanel e adamacuckoocult killer - la vendetta prima di tuttodall'alto di una fredda torre
 NEW
deadpool & wolverineeileenel paraisoera mio figlio (2024)fantastic machinefederer: gli ultimi dodici giornifly me to the moon - le due facce della lunafremontfuga in normandiafuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghost: rite here rite nowgirasoligli immortaligli indesiderabili (2023)glory hole
 NEW
here after - l'aldila'
 R
hit man - killer per casoholy shoeshorizon: an american saga - capitolo 1hotspot - amore senza retei dannatiif - gli amici immaginariil caso goldmanil coraggio di blancheil gusto delle coseil mio posto e' quiil mio regno per una farfallail mistero scorre sul fiumeil regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoin a violent natureindagine su una storia d'amoreinside out 2io & sissiio e il seccoio, il tubo e le pizzejago into the whitekinds of kindnessl’amante dell'astronautala memoria dell’assassinola morte e' un problema dei vivila profezia del malela stanza degli omicidila tartarugala treccial'esorcismo - ultimo attol'imperol'invenzione di noi duelonglegsl'ultima vendettamadame lunamade in dreams - l'italiano che ha costruito l'americamarcello miomatrimonio con sorpresa (2024)
 NEW
mavka e la foresta incantatame contro te: il film - operazione spiemetamorphosis (2024)mothers' instinctnew lifeniente da perdere (2024)noir casablancanon riattaccare
 NEW
persona non grata (2024)prima della fine - gli ultimi giorni di enrico berlinguerquattro figlie (2023)quell'estate con ireneracconto di due stagioniricchi a tutti i costiritratto di un amorerobo puffinroma bluessamadsaro' con tesei fratellishoshanashukransuperlunathe animal kingdomthe bikeridersthe boys - stagione 4the fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe strangers: capitolo 1the tunnel to summer, the exit of goodbyesthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretroppo azzurrotwistersun messicano sulla luna
 NEW
un oggi alla voltaun piedipiatti a beverly hills: axel funa spiegazione per tuttouna storia neraunder parisunfrosted: storia di uno snack americanovangelo secondo mariavincent deve morirewindlesswoken - nulla e' come sembra

1052590 commenti su 50961 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

AYKAMA' ROSA

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

in sala


HIT MAN - KILLER PER CASO
Locandina del film HIT MAN - KILLER PER CASO Regia: Richard Linklater
Interpreti: Glen Powell, Adria Arjona, Austin Amelio, Retta, Sanjay Rao, Molly Bernard, Evan Holtzman, Gralen Bryant Banks, Mike Markoff, Bryant Carroll, Enrique Bush, Bri Myles, Kate Adair, Martin Bats Bradford, Morgana Shaw, Ritchie Montgomery, Richard Robichaux, Jo-Ann Robinson, Jonas Lerway, Kim Baptiste, Sara Osi Scott, Anthony Michael Frederick, Duffy Austin, Jordan Joseph, Garrison Allen, Beth Bartley, Jordan Salloum, John Raley, Tre Styles, Donna DuPlantier, Michele Jang, Stephanie Hong
Genere: azione

Recensione a cura di The Gaunt

ON THE JOB: THE MISSING 8
Locandina del film ON THE JOB: THE MISSING 8 Regia: Erik Matti
Interpreti: John Arcilla, Dennis Trillo, Dante Rivero, Joel Torre, Christopher De Leon, William Martinez, Lotlot De Leon, Ina Feleo, Ricky Davao, Vandolph, Isabelle De Leon, Rayver Cruz, Soliman Cruz, Andrea Brillantes
Genere: poliziesco

Recensione a cura di The Gaunt

archivio


LA ZONA D'INTERESSE
Locandina del film LA ZONA D'INTERESSE Regia: Jonathan Glazer
Interpreti: Christian Friedel, Sandra Hüller, Medusa Knopf, Daniel Holzberg, Ralph Herforth, Maximilian Beck, Sascha Maaz, Wolfgang Lampl, Johann Karthaus, Freya Kreutzkam, Lilli Falk, Nele Ahrensmeier, Stephanie Petrowitz, Marie Rosa Tietjen, Ralf Zillmann, Imogen Kogge, Zuzanna Kobiela, Julia Polaczek, Luis Noah Witte, Christopher Manavi, Kalman Wilson, Martyna Poznanski, Anastazja Drobniak, Cecylia Pekala, Andrey Isaev
Genere: drammatico

Recensione a cura di Gabriele Nasisi

MARILYN HA GLI OCCHI NERI
Locandina del film MARILYN HA GLI OCCHI NERI Regia: Simone Godano
Interpreti: Miriam Leone, Stefano Accorsi, Thomas Trabacchi, Mario Pirrello, Orietta Notari, Marco Messeri, Andrea Di Casa, Valentina Oteri, Ariella Reggio, Astrid Meloni, Giulia Patrignani, Vanessa Compagnucci, Lucio Patané, Agnese Brighittini
Genere: commedia

Recensione a cura di Severino Faccin

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net