gangs of new york regia di Martin Scorsese USA, Germania 2002
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

gangs of new york (2002)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film GANGS OF NEW YORK

Titolo Originale: GANGS OF NEW YORK

RegiaMartin Scorsese

InterpretiLeonardo DiCaprio, Cameron Diaz, Daniel Day-Lewis, Liam Neeson, Henry Thomas, John C. Reilly

Durata: h 2.48
NazionalitàUSA, Germania 2002
Generedrammatico
Al cinema nel Gennaio 2003

•  Altri film di Martin Scorsese

Trama del film Gangs of new york

Nella New York della seconda metà del 1800, Amsterdam Vallon (Leonardo Di Caprio) vuole sfidare Bill Poe (Daniel Day-Lewis) per vendicarsi della morte del padre da lui ucciso.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,94 / 10 (394 voti)6,94Grafico
Voto Recensore:   8,00 / 10  8,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Gangs of new york, 394 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

weareblind  @  04/08/2019 16:01:55
   6 / 10
Mah, di impatto visivo ottimo, sbanda invece senza meta. Curioso il finale, un po' insipido.

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/08/2019 01.08.23
Visualizza / Rispondi al commento
DogDayAfternoon  @  31/01/2016 15:28:03
   5 / 10
Per me (e non solo) è il flop più importante di Scorsese. Una specie di film in costume quasi fantasy, troppo pompato, con una storia che stanca presto senza particolari spunti di interesse oltre che poco credibile.

Tengono un po' su la baracca la regia e il cast, comunque niente di memorabile né per Di Caprio né per Day-Lewis. Al contrario di molti invece non mi è dispiaciuta affatto Cameron Diaz.

Enorme spreco di talenti e denari.

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/08/2018 20.17.03
Visualizza / Rispondi al commento
StIwY  @  29/06/2014 00:36:39
   6 / 10
Come rovinare un film mettendo la solita e prevedibile storia d'amore in mezzo ad un contesto che non c'azzecca nulla. Appena si vede la Diaz, si capisce tutto subito. I registi pensano che siamo tutti dei repressi sessuali ?

Poi altro errore, Bill lascia vivo il suo antagonista traditore appena scoperto, lo sfigura (neppure più di tanto) e lo lascia vivo ? E per quale motivo, se l'aveva in pugno ? Scelta poco coerente col personaggio che non è certo stupido.

Sceneggiatura e costumi impeccabili, ma questo film è più che altro su questo che si regge, manca la sostanza.

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/06/2014 02.05.40
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento RMmonteverde  @  27/10/2012 23:55:25
   1 / 10
La violenza contenuta in questo film vi farà del male. Attenti che non esca dallo schermo e vi riempia la vostra casa. Non abbiamo bisogno di un film che ci porti la violenza tra noi, ci basta quella già esistente nelle nostre città. Vietato ai minori di 120 anni.

3 risposte al commento
Ultima risposta 17/03/2013 17.08.55
Visualizza / Rispondi al commento
il migliore  @  14/01/2012 20:32:48
   10 / 10
bellisimo unico scorzese immortale

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/02/2012 11.28.43
Visualizza / Rispondi al commento
gantz88  @  08/12/2011 09:53:39
   4½ / 10
non mi è piaciuto per niente noiosissimo e soporifero non guardatelo di sera!

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/02/2012 11.29.13
Visualizza / Rispondi al commento
Leonhearth87  @  05/05/2011 15:32:19
   9 / 10
Gran bel film, a metà tra lo storico, il drammatico e azione. Scorsese si cimenta in una pellicola non facile, che vede le gangs di New York battersi in un'America in preda a violenti disordini civili, causa il grande aumento di immigrati irlandesi, il popolo diviso per l'unione della nazione, la protesta dei cittadini contro la leva obbligatoria per sostenere l'esercito nella guerra di secessione. Non c'è solo questo, ma molti altri sfondi come la religione e le razze, a fare da contorno a un film carico di violenza e ideali. Una New York realizzata in maniera impeccabile grazie al talento del grande Dante Ferretti, così come la colonna sonora, veramente bella, soprattutto il motivo finale. Bravissimo il trio DiCaprio-Diaz-Day Lewis, con quest'ultimo grande più che mai ad incarnare un personaggio non facile come Bill.
In conclusione, un grandissimo film, una perla di Scorsese che sembra quasi un quadro di Rembrandt muoversi. Assolutamente consigliato.

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/05/2011 15.43.28
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento anthonyf  @  01/05/2011 09:19:28
   9 / 10
Kolossal immaginabile, diretto magistralmente dal grande Martin Scorsese. Nel film, la trama è veramente straordinaria, rappresenta in modo crudo ed epico la nascita di un grande paese come gli Stati Uniti, nella parte centrale del continente, parte già industrializzata, ma controllata da grossi speculatori e loschi opportunisti, interessati solo al guadagno. Scenografie ottime, veramente ben ricostruite; interpretazioni magnifiche. Oltre a DiCaprio, va segnbalato Daniel Day-Lewis in gran forma, molto a suo agio nei panni del cinico e riflessivo William Cuting, detto "Bill il Macellaio"; musiche intense ed emozionanti; personaggi ben caratterizzati; e fotografia perfetta, che contorna la pellicola, con degli effetti visivi magnifici (il lancio della Bibbia dal ponte del riformatorio è stupendo, le gocce d'acqua che sprizzano in mezzo al mare!). Il tutto, condito da un'ottima attenzione al dettaglio di Scorsese e ad un'ottiam sceneggiatura. Molto violento in alcune scene, però scorrevole ed accattivamente. Brava anche Cameron Diaz. Veramente eccellente.

4 risposte al commento
Ultima risposta 30/05/2012 14.39.02
Visualizza / Rispondi al commento
--Pio--  @  30/10/2010 21:09:33
   1 / 10
una schifezzina...pesante, noioso, semplicemente ridicolo! Sarebbe stato più interessante un fermo immagine di 3 ore di una cacca schiacciata sul marciapiede

Da evitare come la peste

12 risposte al commento
Ultima risposta 29/05/2012 01.21.13
Visualizza / Rispondi al commento
kastalya  @  27/07/2010 18:41:59
   10 / 10
Questo film è bellissimo...mi sorprende la media sotto il 7!
Daniel Day-Lewis è FENOMENALE! Ma anche Di Caprio recita ottimamente.
Secondo me è un film da non perdere!!!

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/10/2010 16.11.27
Visualizza / Rispondi al commento
peppone  @  17/02/2010 17:46:54
   10 / 10
Credo che questo sia il lavoro di Scorssese più originale che abbia mai fatto. Montaggio davvero bello, musiche all'altezza di un film del genere ed ambientazioni caratterizzanti ed originali. Scorssese descrive una NY ottocentesca piena di violenza e contraddizioni. Costmi bellissimi e grande fotografia, fanno da contorno ad una storia pulp di violenza pre-metropolitana che solo un maestro con Scorssese poteva costruire nel modo in cui è stato fatto. Strepitoso Daniel Day-Lewis e Credibile Di Caprio nel suo rulo. Gli scorci finali del sono stupendi

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/02/2010 17.50.48
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Gualty  @  24/10/2009 17:04:42
   9 / 10
Arrogante, scorretto, barocco, violento. Personaggi resi rabbiosamente vividi dal loro essere ormai dimenticati, riscritti dalla storia puritana che li vorrebbe tenere come scheletri nell'armadio.
Poche concessioni al buonismo, protagonisti che spesso si confondono l'un l'altro nel loro desiderio di lotta e di sangue. L'ironia degli ideali, solo un pretesto per la lotta al potere. ( Chè i Nativi sono stati a loro volta immigrati, come è ovvio in America... )
Una discutibile retorica dell'onore della lotta ad armi bianche e della vigliacchieria delle armi da fuoco, una travagliata storia d'amore, ambigue figure paterne e l'insorgere del progresso e della "ragione".
Divino D.D-Lewis... bravo quasi come sempre Di Caprio.
Stupendo il finale.

4 risposte al commento
Ultima risposta 27/09/2010 15.40.23
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Enora  @  04/07/2009 18:22:56
   4 / 10
Che noia mortale..

7 risposte al commento
Ultima risposta 30/08/2009 00.58.44
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  22/02/2009 21:26:15
   5 / 10
Uno dei film di Scorsese che non mi convince e non mi prende. Un pò macchinosa la ricostruzione e il racconto poco reale.

Una curiosità:

In questo film c'è un mio amico che fa la comparsa, anche un bel primo piano!

3 risposte al commento
Ultima risposta 15/08/2009 14.04.56
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento erik@  @  22/02/2009 21:10:17
   7½ / 10
storia avvincente e originale... straordianrio di caprio!
consigliatissimo

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/02/2009 20.53.29
Visualizza / Rispondi al commento
topsecret  @  26/01/2009 19:51:33
   7½ / 10
Un buon film godibile con grandi interpreti, Daniel Day-Lewis su tutti ma anche Di Caprio se la cava bene, ottima ricostruzione della New York ottocentesca, molto ben fatte le scene dei combattimenti, costumi, trucco, colonna sonora...insomma il tutto è ben confezionato ed impacchettato da un sempre bravo Scorsese che ci regala un kolossal di amore, guerra e odio che merita la visione.

5 risposte al commento
Ultima risposta 03/02/2009 20.54.01
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI ULTRAVIOLENCE78  @  26/01/2009 18:03:26
   8 / 10
Martin Scorsese ripercorre la storia delle origini di New York, attraverso un mirabile affresco dei conflitti intestini tra le “ghenghe” del luogo, inconciliabilmente suddivise in nativi e immigrati.
Il perfezionismo maniacale del regista trasuda in ogni sequenza, ove la fotografia, i colori e il montaggio sono curati nei minimi particolari. Speculare ad esso è la straordinaria cifra recitativa di Daniel Day Lewis, nella cui “performance” ogni gesto, ogni espressione e ogni sguardo mettono in evidenza la perfetta simbiosi tra il personaggio e l’attore: Daniel Day Lewis è “The Boucher” e “The Boucher” è Daniel Day Lewis.
Quanto alla struttura narrativa -esemplare anch’essa- Scorsese mette in scena una sorta di “gioco” di conflitti a mò di cerchi concentrici, nel quale la rivalità tra i due protagonisti insiste nel più ampio scenario costituito dagli scontri tra le bande rivali, che a loro volta sono fagocitati e assorbiti dalla storia che conta: nel caso di specie quella relativa alla guerra di secessione, che spazza via i particolarismi e le “insignificanti” vicende di portata inferiore, lavando via lacrime e sangue e disperdendone le tracce nel “mare” della sofferenza della moltitudine. Riflessione che prende concretamente forma nello splendido epilogo -sulle note della bellissima “The hands that built America degli U2- nel quale l’evoluzione architettonica della città di New York collima con la progressiva cancellazione delle testimonianze di chi –nel bene e nel male- ha contribuito, con le sue azioni e col suo dolore, a porre le fondamenta di quella che è oggi la più importante metropoli del mondo. E in questo impietoso oblio della grande storia, che annulla in sè le storie individuali, è come se i protagonisti di queste ultime “non fossero mai esistiti”.
“Gangs of New York” è un film magnificente sotto tutti i punti di vista. Tuttavia, l’impressione è che proprio quella esasperata ricerca della perfezione estetica ne fa un’opera che, in alcuni momenti, denota un certo sconfinamento nella maniera: ciò che impedisce al film in questione di ergersi a vero capolavoro, pur avendone obiettivamente le potenzialità.

2 risposte al commento
Ultima risposta 26/01/2009 18.07.44
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  06/06/2008 14:37:13
   8 / 10
A me è piaciuto un sacco. Così tanto che non capisco come in generale non faccia a piacere. Mi sento quasi in difetto. E' un film che ho visto tre volte in un mese. L'ho persino rivisto in tv, aspettando che finisse prima di andare a dormire, pur avendo un esame il giorno dopo. E' un film mastodontico. I personaggi macchiette sull'orlo del caricaturale, tanto fumettistiche da essere attraenti. Persino Di Caprio mi è piaciuto (ma a lui do un 6), nonostante lo trovi spesso irritante. Lewis immenso, grandi scene di massa. E' vero, in alcuni momento soffre di stanca, ma se dal punto di vista più "oggettivo" possibile è ben lontano dall'essere uno dei migliori di Scorsese, dal punto di vista emozionale io lo trovo magnifico!

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/03/2009 00.47.18
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento wega  @  20/12/2007 20:14:48
   8 / 10
Credo Scorsese con questa pellicola si sia ispirato alla pittorica di "Senso" di Luchino Visconti, sopratutto negli esterni, ma l'uso evidentemente di qualche accorgimento digitale lo ha reso meno efficacie di 50 anni fà (del resto mi chiedo ancora come sia riuscito Visconti nel '54 di una simile fotografia) e a tratti abbastanza artificioso. Ho notato anche altri riferimenti ad altri film che lui ritiene tra i migliori di sempre, alcune sequenze delle orgie hanno le stesse inquadrature e taglio di quelle presenti in Barry Lyndon, e una delle sequenze iniziali di questo film è un sicuro omaggio alla celebre scena d'apertura di quello che forse per Scorsese è il più grande film di tutti i tempi, la carrellata verso l'esterno dalla porta che Ford fece in "Sentieri Selvaggi". Mi hanno colpito molto i colori di questo film, l'onnipresente blu, e anche se la scenografia sembra un 'enorme "Irish Pub" il risultato comunque è più che buono. La mano del regista c'è senz'altro, si vede sopratutto credo nella prima ed ultima mezzora, e non mancano ovviamente ritratti razziali e religiosi, come in tutti i film di questo regista che ho visto finora. Degna di nota lo svelare dell'altare attraverso quasi un vero e proprio sipario passando poi all'immagine crocifissa del poliziotto. Interessante come la figura di Di caprio abbia in un certo senso un ruolo simile a quello che avrà poi in "The Departed", Lewis è quì Costello, e Di caprio cerca in tutti i modi di mostrarsi diverso da quel che è, di essere la persona che non è.
Senza dubbio la prova migliore ce la offre Lewis e ci avrei scommesso che il montaggio fosse stato affidato alla Schoonmaker.

10 risposte al commento
Ultima risposta 01/05/2009 20.10.26
Visualizza / Rispondi al commento
Carnesecca  @  15/10/2007 22:26:26
   4½ / 10
Dopo venti minuti ho dovuto interrompere la visione. I primi minuti sono belli, ma poi ti stordisce. Spiace dare un voto basso ma sono pochi i film che ho dovuto interrompere.

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/05/2012 01.26.13
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  10/09/2007 14:44:32
   7½ / 10
L'ambizione di un grande affresco storico-ideologico lascia perplessi: se lo si guarda dal punto di vista formale, per la ricostruzione storica per i costumi e il lirismo dei ghetti newyorkesi del XXI Sec., il film lascia semplicemente senza fiato: una "grandeur" però straboccante e barocca, dove Scorsese riesce nell'impresa di rendere Epica qualsiasi sequenza (fin troppo verrebbe da dire). Lo spirito iconoclasta della storia e del film, che tributa un secolo e più di cinema (da Griffith a Hawks, passando per Wyler Mann John Ford e il più recente Cimino) rischia di perdersi nella pretenziosità di una retorica che, soprattutto quando fanno capolino gli idealismi e l'orgoglio della "vittoria", può infastidire.
Colossale comunque la nichilista strage fatale, una sorta di "Via col vento" à la Scorsese.
Convincente ma sopra le righe Di Caprio, memorabile Lewis, incantevole la cornice dell'intero film: una fotografia dai cromatismi degni della pittura fiamminga, e l'aria di Primo della Classe (per Scorsese e il suo cinema) dietro l'angolo.
A modo suo un film riuscito, ma che rispecchia la prosopopea di un regista che ambisce troppo all'onnipotenza artistica.
E francamente troppo delirante, ma anche qui è una questione di eccesso stilistico: Kurosawa avrebbe avuto un degno "allievo" per i suoi Samurai.
All'uscita del cinema ho avuto la sensazione che qualcuno mi tagliasse la gola, sentivo realmente un coltello tagliente sulla carotide: potere del cinema o dell'immaginazione collettiva...
Ogni democrazia, del resto, è nata nel sangue

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/09/2007 15.09.08
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  28/02/2007 17:40:12
   6½ / 10
altro film "carino" di Scorsese ma che non puo essere considerato un capolavoro...peccato perche le premesse c'erano visto che era un progetto che aveva in mente da tantissimi anni!
mette violenza,bravi attori ma si dimentica del significato storico che comportano quegli avvenimenti(tranne l'inquadratura su new york)...
anche la lunghezza non aiuta!
peccato

3 risposte al commento
Ultima risposta 12/04/2007 17.52.01
Visualizza / Rispondi al commento
The Monia 84  @  09/12/2006 20:08:02
   9 / 10
Pellicola di altissimo livello, meravigliose scenografie di Ferretti, splendide e avvolgenti le luci con cui Michael Ballhaus ha ricreato un mondo e fotografato un cast di assoluta eccellenza, anche se comunque eclissato da un Daniel Day-Lewis a dir poco immenso.
Tantissimi i temi trattati da Scorsese(che ancora una volta si conferma uno dei più grandi registi di sempre):l'America di fine '800(poi nemmeno cosi'diversa da quella odierna)e le sue origini insanguinate,la corruzione della politica,insomma una New York immersa in un vero e proprio stato di natura. Da tragedia shakesperiana il rapporto tra il macellaio e il suo protetto.
Non è difficile capire come mai agli Oscar sia stato completamente snobbato.

3 risposte al commento
Ultima risposta 05/04/2007 17.53.25
Visualizza / Rispondi al commento
marco86  @  21/10/2006 12:49:14
   7½ / 10
amando scorsese non posso che constatare che siamo lontani dai tempi d'oro del regista.ma mentre considero The aviator un vero passo falso,non mi sento di fare lo stesso con questo Gangs of New york.
innanzitutto la ricostruzione dell'epoca è visivamente bellissima,sia per i colori che per le scenografie.e poi lo stile di scorsese è perfettamente visibile:lodabile la maestria con la quale la cinepresa si muove tra masse enormi di persone.
a parte questo ho trovato molto suggestivo il racconto storico di un'epoca che in effetti dopo l'11 settembre ritorna attuale,come sta a dimostrare il finale.

certo,alcuni clichè tipici dei grandi kolossal si potevano evitare,primo fra tutti la storia d'amore che non c'entra granchè,ma rimane comunque un bel film.
penso che i numerosi voti negativi dipendano dal fatto che il regista sia scorsese e che dunque le aspettative erano tante.se l'avesse diretto qualcun'altro avrebbe una media più alta.

4 risposte al commento
Ultima risposta 23/10/2006 10.17.16
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Jeremy1979  @  12/09/2006 22:25:33
   5 / 10
Bella la Scenografia e .....Basta! Un film noioso con un Di Caprio Pessimo come in tutti gli altri suoi film. Durante il film ho rischiato diverse volte di addormentarmi,ma l'unica cosa che mi faceva restare sveglio era la prospettiva di un bel finale,mentre invece è stata la parte più deludente.Io penso che l'idea di questo film poteva essere sfruttata in maniera migliore. Ottima l'interpretazione del "Macellaio" che mi ha impedito di dargli un 4 secco!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/12/2007 20.30.30
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Ken ilguerriero  @  03/07/2006 13:39:09
   7 / 10
Mha...di certo non è Scorsese di una volta,che sfornava sempre capolavori.
Il film è bello,ma delle volte diventa noioso.
Ogni anno che passa Scorsese ...cade in picchiata,come il suo ultimo lavoro"Aviator"

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/12/2006 12.36.57
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo STAFF, Moderatore Invia una mail all'autore del commento stefano76  @  14/05/2006 20:35:52
   8 / 10
Vedi recensione.

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/12/2006 12.40.36
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR frine  @  08/05/2006 01:31:33
   5½ / 10
Al cinema l'avevo fischiato, stasera ho provato a rivederlo, ma ahimé, mi è parso pure peggio:-(
L'apertura sembra il prequel di "Fuga da New York", con ampia presenza di punk ante litteram. Ed ecco come si sviluppa la storia: figlioletto di capobanda carismatico ucciso in combattimento fugge e riappare dopo 15 anni per vendicare la morte del padre. Ma l'uccisore, un guercio dalla mira prodigiosa come neanche Argo centocchi, prende a benvolere il ragazzotto tanto da considerarlo come un figlio, insegnargli utili trucchi del mestiere e benedire la sua love story con la ladra più carina della ghenga.
Certo, deve essere costato molta fatica mettere insieme una storia così scontata, con tanto di teatri cinesi e put.tane esotiche, traditori pentiti e cinici politicanti.
Naturalmente alcuni pregi ci sono (ci mancherebbe altro). La ricostruzione ambientale è sontuosa e, poiché so ben poco delle storia americana di quel periodo, mi fido di Scorsese che certo ne sa di più. La scenografia di Ferretti, più stilizzata che realistica, a me è piaciuta. L'interpretazione di Day Lewis è efficace anche se un po' istrionica (anche a causa delle battute troppo solenni e retoriche che gli vengono attribuite). Deboluccio il risentito e ingrintato Di Caprio.
Indifendibile il finale.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/05/2006 11.07.11
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  25/04/2006 21:58:15
   5 / 10
Non va proprio.
Strano scivolone del fido Martin Scorsese, che si avventura in questa presunta (e presuntuosa) storia anti-americana sull'Origine dell'America che non sa di nulla, restando lettera morta i presunti scandali che avrebbe dovuto provocare. A tirarlo un po' su c'è Daniel Day Lewis, al solito eccezionale nella trasposizione del personaggio che gli viene affidato, mentre assolutamente mediocre la prestazione di Di Caprio. Cameron Diaz, poi, è fuori luogo come un rutto a tavola.

E taciamo delle scenografie di cui cinecittà va tanto fiera, che puzzano di falso lontano un miglio.

4 risposte al commento
Ultima risposta 20/12/2007 20.33.27
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR bellin1  @  07/01/2006 20:02:25
   8 / 10
la storia e' appossiante, forse nn sara un capolavoro in termini assoluti..ma si lascia vedere.La trame e la sceneggiatura sono di alto spessore, l ambientazione e' la ciliegia sulla torta. OTTIMO Daniel Day-Lewis.Forse lunghetto ma nn per questo brutto.Sinceramente nn capisco i voti messi solo per distruggere ...siamo seri.Discreto scorsese.ciao,

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/02/2006 11.25.49
Visualizza / Rispondi al commento
carisma  @  06/01/2006 17:21:35
   2 / 10
Noioso fino allo spasimo........
Scorzese sta cadendo molto in basso, basta vedere The Aviator

3 risposte al commento
Ultima risposta 29/05/2012 01.30.16
Visualizza / Rispondi al commento
la mia opinione  @  01/11/2005 17:32:20
   3 / 10
Non so, Scorzese è un ottimo regista che pero' si è messo in testa di fare solo dei colossal scenografici enormi e di lavorare solo con Di Caprio, spesso come in altri casi il risultato è pessimo, film che di certo non rimarranno alla storia, spesso anche vuoti e insignificanti.

2 risposte al commento
Ultima risposta 29/05/2012 01.31.24
Visualizza / Rispondi al commento
NNIICCKK  @  12/10/2005 12:20:02
   5 / 10
Allora.... scenografia 10 , musica 10 , sceneggiatura 0 , cast 0 (in primis Di Caprio).

2 risposte al commento
Ultima risposta 29/05/2012 01.32.24
Visualizza / Rispondi al commento
alesfaer  @  03/08/2005 15:10:13
   8 / 10
ma dai...è 1 grande film...4 nn lo merita di certo

1 risposta al commento
Ultima risposta 03/08/2005 18.20.42
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  03/08/2005 13:28:18
   4 / 10
Me ne voglia l'autore del commento precedente, ma questo film è penoso perchè è di Martin Scorsese.
Da un regista del suo calibro ci si deve aspettare di + di una ruffiana, stupida e inutile ricostruzione storica, di quasi 3 ore, che alla fine è solo un filmetto senza stile, in cui mi spiace , il regista si vede davvero poco (nemmeno nelle scene di violenza) retorico, con un ending (la comparsa delle torri, dove un tempo era scorso tanto sangue) banale da bambini dell'asilo.

Day Lewis è bravo, ma lo è sempre stato, e ha fatto film molto + belli, anche con Scorsese. E quelli che stimano il regista sanno a che mi riferisco.
Leonardo di caprio è pietoso, ma veramente pietoso e la sua scelta dimostra quanto si è abbassato il livello qualitativo dei film del regista, specialmente nella scelta dei cast.
Il personaggio peggiore è quello inutile di Cameron Diaz. Terribile.

Sinceramente l'ho rimosso questo film. Sembra incredibile come l'autore di un capolavoro come "L'età dell'innocenza" ( e quella si che è una sublime ricostruzione) si sia ridotto a fare una roba del genere, in cui apparentemente Scorsese si è occupato tantissimo della ricostruzione e delle scenografie, ma si è completamente dimenticato della sostanza.

Se fosse di un altro regista, non sarebbe malissimo, ma questa roba se firmata da un autore come Martin Scorsese, è inaccettabile.

Vedetevi i vecchi film del regista.

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/08/2005 18.32.08
Visualizza / Rispondi al commento
Constantine  @  30/04/2005 10:36:20
   8 / 10
Un gran bel lavoro non c'è che dire, peccato per un paio di problemini che a mio riguardo gli costano due punti. IL primo è in assoluto la presenza di Leonardo Di Caprio; non capisco come possa un attore del calibro di Lewis lavorare con lui, troppo dislivello e la cosa si vede e come. Assolutamente l'altra cosa che mi ha lasciato un pò di amaro sono le ultime immaggini finali che non cito per spoiler, un pò sbrigative a mio parere. Per il resto c'è un ottima regia, una grandissima colonna sonora, un ambientazione ed un periodo storico ricreati perfettamente con un grande cast ( escluso Di Caprio). Un plauso va fatto ancora al macellaio Daniel Day-Lewis veramente eccezzionale la sua interpretazione, l'anima del personaggio viene sviscerata in ogni sequenza, brava anche Cameron Diaz e anche se per poche scene ( pochissime) Liam Neeson. Non trovo inoltre che la durata del film sia troppo lunga, anzi, dura quello che serve per entrare nell'atmosfera e lasciarsi trasportare da storia e periodo. Un peccato non poter dare dieci ad un film come questo, ma la prova di Di Caprio proprio non mi ha convinto, gli avrei perdonato infatti la sequenza finale con un attore di altro livello nella sua parte.

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/07/2005 07.10.21
Visualizza / Rispondi al commento
redblack  @  31/03/2005 12:54:37
   6 / 10
un po' troppo sopravvalutato... ma soprattutto troppo lungo per quel che trattava il film.... no?

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/04/2005 15.14.42
Visualizza / Rispondi al commento
Nightcrawler  @  22/03/2005 00:49:37
   3 / 10
L'unica cosa che si salva di questo film è Lewis, per il resto... Scorsese con gli anni sta peggiorando di film in film.

2 risposte al commento
Ultima risposta 30/04/2005 10.37.10
Visualizza / Rispondi al commento
Jimi  @  13/02/2005 18:31:23
   10 / 10
non capisco i voti bassi, questo film è insieme a taxi driver è forse il piu bel lavoro di scorsese. credevo che di caprio non fosse niente piu che un bamboccio ma con questa interpretazione ho dovuto ricredermi, è proprio un attore con le palle, per non parlare poi di daniel day lewis superlativo come sempre (w l'ultimo dei mohicani). per quanto riguarda la violenza e la durata della trama basti pensare che questo film non è una storiella inventata li per li, ma è basato sugli archivi storici di new york negli anni della guerra civile. le rivolte per la prima leva obbligatoria, gli sbarchi in massa degli irlandesi, gli scontri sanguinosi tra nativi e forestieri, la repressione della rivolta con i cannoni della marina sono tutte cose storicamente accadute. in fin dei conti un vero COLOSSAL

2 risposte al commento
Ultima risposta 22/03/2005 00.48.24
Visualizza / Rispondi al commento
lorenzo_ren  @  28/01/2004 15:23:37
   7 / 10
Il film era interessante e non mi è dispiaciuto, ma non è lo Scorsese di "Casinò", "L'età dell'innocenza" o "Taxi Driver"

1 risposta al commento
Ultima risposta 06/02/2004 13.51.28
Visualizza / Rispondi al commento
Luca e Lucilla  @  18/11/2003 13:51:26
   1 / 10
Quando violenza e sangue sono a questi livelli, per eccitare la morbosità del pubblico, c'è poco da salvare.

3 risposte al commento
Ultima risposta 07/01/2006 20.07.07
Visualizza / Rispondi al commento
Lee  @  14/09/2003 21:38:09
   1 / 10
che schifo, ad un certo punto la sua violenza diventava talmente ridicola da far sbellicare dalle risate! Che film esagerato... molto cose andrebbero tolte e allora dinventerebbe un film decente... ad un certo punto inizia ad annoiare! Tuttavia per quanto esagerata fosse la trama, gli attori sono stati davvero bravi...

2 risposte al commento
Ultima risposta 16/12/2003 21.18.27
Visualizza / Rispondi al commento
NGC1261  @  05/06/2003 14:51:52
   7 / 10
Il fatto è che per le prime due ore mi sono praticamente rotta le p***e (preferisco autocensurarmi, almeno si capisce la parolaccia...certe forme idiote di censura mi fanno davvero arrabbiare), poi, non so, gli ulmti 45 minuti mi hanno davvero emozionata. Per le pecche, non mi piace molto la ricostruzione di New York, dal punto di vista scenografico, intendo. È come se fosse un po' finta; sarà che i luoghi dell'azione sono davvero pochi, quindi tutto sembra finto, oppure sarà che mi ricordo che l'hanno girato a Cinecittà e mi metto a cercare il pelo nell'uovo per svelare la finzione. Per il resto, ottimi attori, musiche stupende, buona regia, anche se a volte i giochini di Scorsese mi danno sui nervi. Che sei bravo lo sappiamo, non è che ce lo devi dimostrare ogni tre inquadrature. Complessivamente, però, ho l'impressione che si poteva fare di meglio; il motivo di fondo è davvero molto interessante , quest'idea della nascita di una città dal sangue e dalla violenza, questo paragonare le lotte tra bande ai massacri tra tribù preistoriche è molto bella e originale, però, ripeto, il tema si poteva sviluppare in modo più completo. Restano però un paio di scene favolose: l'ultima, con la crescita di New York che ingoia le tombe, e poi tutta la parte della preparazione all'ultima lotta, che scorre alternandosi alle immagini della rivolta: la violenza del singolo che si allarga fino ad abbracciare la violenza della comunità.
Circa chi dice che la storia è fritta e rifritta, d'accordo, è vero, però il punto di vista da cui è narrata è originale e intrigante. Per chi dice che il film è violento: ok, il sangue scorre a litri, ma in fin dei conti è proprio questo il tema del film, la violenza come forza creatrice (che non significa affatto che poi la violenza sia riscattata in qualche modo...) quindi di squartamenti ce ne sono pure troppo pochi.
In finale, che dire? È bello, non c'è dubbio, ma a me non è piaciuto del tutto.

7 risposte al commento
Ultima risposta 13/07/2003 23.36.38
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento G.O.N.Y.FA******  @  05/06/2003 01:49:06
   1 / 10
A COSA SERVE STO FILM?!?! CHET*****TA!!!

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/01/2004 13.39.52
Visualizza / Rispondi al commento
Conte  @  05/06/2003 01:08:31
   4 / 10
Già la storia, la ricostruzione storica e l'interpretazione degli attori (a parte un buonissimo Lewis) lasciano a desiderare. Se in più si pensa che il pezzo forte del film dovrebbero essere le battaglie, la violenza e la tecnica del regista, si capisce come, dopo aver visto in tre interminabili ore una breve battaglia (per giunta all'inizio) e l'epico scontro finale non avviene risolvendosi tragi-comicamente, il voto dello spettatore sia necessariamente basso (almeno dal mio punto di vista)...

3 risposte al commento
Ultima risposta 18/03/2005 20.36.49
Visualizza / Rispondi al commento
Jenny Everdeane  @  29/05/2003 22:28:04
   10 / 10
una sola parola: capolavoro! Leo sei trooooooooooooppo bono!

4 risposte al commento
Ultima risposta 01/09/2003 22.38.46
Visualizza / Rispondi al commento
ganga  @  26/05/2003 20:23:33
   2 / 10
ORRENDO!!!!!!!!!!!!!!!!!!
nn gli do uno x il mitico Daniel, ke recita benissimo...cmq Scorsese mi ha davvero deluso!!!!

3 risposte al commento
Ultima risposta 15/06/2003 17.42.44
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Marco  @  18/04/2003 17:32:24
   2 / 10
Alla fine vince chi deve vincere, coltelli, risse tipo "Ultrà" di R. Tognazzi, e solo, veramente solo, Cameron Diaz. Miliardi e tempo perso.

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/04/2003 18.40.02
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Albarosa  @  12/04/2003 22:20:02
   10 / 10
Sono senza parole!
E' in assoluto il film più bello che abbia mai visto!
E' una vrgogna che non abbia vinto nemmeno un OSCAR!!!

3 risposte al commento
Ultima risposta 18/03/2005 20.41.04
Visualizza / Rispondi al commento
Hugh  @  07/04/2003 14:54:44
   1 / 10
NO, noioso, Leonardo Di Caprio NOIOSO, film MONOTONO

3 risposte al commento
Ultima risposta 18/03/2005 20.43.40
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Luca & Cristina  @  30/03/2003 17:01:01
   5 / 10
L'amore per il regista può falsare il mio giudizio:non avessi saputo che a dirigere Gangs.. fosse Scorsese avrei dato un abbondante 7,per regia scenografia ,fotografia e l'interpretazione di Lewis..Ma lo script prestestuoso,il modo con cui Scorsese lo affronta,la sensazione del "mestiere" nell'intera gestione del film,la scarsa caratterizzazione psicologica dei personaggi (a differenza di praticamente tutti gli altri film dello zio Martin..)ed infine la sensazione di "quel che avrebbe potuto essere,ed invece..." riduce la mia personalissima,delusa votazione ad uno striminzito (ma ancora speranzoso..) 5

2 risposte al commento
Ultima risposta 09/04/2003 11.57.55
Visualizza / Rispondi al commento
JENNIFER  @  27/03/2003 23:24:38
   1 / 10
zzzzz.......zzzzzz.........zzzzzzz....

5 risposte al commento
Ultima risposta 24/06/2003 20.35.04
Visualizza / Rispondi al commento
valerio  @  26/03/2003 13:03:57
   5 / 10
non sarebbe male, come si può far recitare Di Caprio...
Martin Scorsese... ma che mi combini?

poteva essere un 7... ma

4 risposte al commento
Ultima risposta 18/03/2005 20.49.08
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Francesco  @  24/03/2003 11:02:26
   3 / 10
Che noia, che schifo, sono andato al cinema per vedere il capolavoro di Scorsese sull'origine dell'America e sono ritornato shockato. Brutta, austera, tetra la sceneggiatura, una New York vista dal regista italoamericano come una cittadella dove la casa più alta è costruita su tre piani (vent'anni dopo saranno costruiti i primi enormi grattacieli). La storia non è veritiera, un film scadente, non c'è neanche una scena di sesso all'altezza, sempre presente nei film di un certo spessore (vedi Titanic,007,etc.), nonostante ci fosse la materia prima e cioè due figure cariche di attrazione sessuale come Di Caprio e Cameron Diaz. Per l'appunto il solo Di Caprio meritava di avere una nomination all'oscar, strameritata anche per le ingiustizie subìte in passato. All'inizio ho faticato a capire le 10 nomination per questo film, ma poi mi sono reso conto che non vanno premiati solo i film belli e veri ma anche quelli brutti e falsi come questo perchè rappresentano esempi da non seguire per il futuro. Infine a Di Caprio: non mollare, la squallida Accademy l'oscar non te lo darà mai perchè hai alle spalle un consenso della gente troppo forte e questo dà loro fastidio. Ma alla fin fine è il pubblico che determina la carriera di un attore e non loro dell'Accademy con i loro pareri frustrati.

7 risposte al commento
Ultima risposta 18/03/2005 20.51.29
Visualizza / Rispondi al commento
Aragorn  @  04/03/2003 16:25:28
   10 / 10
Il film vale 8 ma do 10 per alzare la media: è insopportabile che ci sia gente che da 1 a questo film!

ANZICHE' DARE 1 A QUESTO FILM ANDATEVI A GUARDARE VACANZE SUL NILO!

2 risposte al commento
Ultima risposta 30/03/2003 16.50.37
Visualizza / Rispondi al commento
francesca  @  03/03/2003 17:32:49
   1 / 10
una *****

4 risposte al commento
Ultima risposta 27/03/2003 23.27.41
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento LEO OUT  @  02/03/2003 12:33:30
   3 / 10
DI CAPRIO BUTTATI NEL *****!!! KE INTERPRETAZIONE DA SCHIFO, FILM PESSIMO!

2 risposte al commento
Ultima risposta 27/03/2003 23.36.18
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo REDAZIONE Invia una mail all'autore del commento Cagliostro  @  28/02/2003 02:44:51
   7 / 10
Commentare Gangs of new York non è facile. Vuole essere un film magniloquente e forse lo è. La trama è quasi pretestuosa... una storia banale, qualunque che serve per affrescare una realtà assai più vasta rispetto al microcosmo in cui lottano i due protagonisti. Le sequenze iniziali del film sono eccellenti. Uomini che vivono in caverne e che si preparano a combattere per segnare col sangue il prorpio territorio. Se non fosse per il titolo, nei primi quindici minuti di film si ingnorerebbe la scena dell'azione. Questo simbolismo che vuole estendere la realtrà narrata alla nascita di una qualsiasi società umana è decisamente apprezzabile. Scorsese dirige il film con mano asciutta e sicura, quasi senza sbavature. La scelta del Dicaprio come protagonista mi resta un mistero inestricabile. Benché il suo personaggio non possa davvero definirsi ricco, Dicaprio appare sempre come un bamboccione che non trasmette emozione allo spettatore. Il suo ruolo è decisamente fungibile. Ineccepibile invece l'interpretazione di Daniel Day Lewis. Scanografia e fotografia di ottima qualità. Il finale del film è discreto e mostra la fargilità di quelle piccole realtà quotidiane e locali, enormi per chi le vive invece, che vengono travolte da un mondo che sta cambiando. Un film sicuramente da vedere, ma non si tratta di un capolavoro.

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/06/2003 12.38.42
Visualizza / Rispondi al commento
Alessio  @  27/02/2003 09:45:07
   9 / 10
Il film è bello, fatto bene.Di caprio è un *******,solo questo.Il problema è che è un bravo attore, ma non centra niente con il "duro" che vuole dare a vedere

5 risposte al commento
Ultima risposta 27/03/2003 23.52.45
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Mario Mattiello  @  26/02/2003 14:45:34
   6 / 10
2 le uniche cose che fanno meritare la sufficienza al film: Daniel Day-Lewis, veramente bravissimo; e il messaggio finale che l'America di civiltà ne ha ben poca, nel passato come nel presente

10 risposte al commento
Ultima risposta 13/12/2003 15.07.04
Visualizza / Rispondi al commento
Steve & Alessio  @  25/02/2003 15:50:42
   1 / 10
Il film e' il peggiore in assoluto visto negli ultimi 12 anni. Pero' siamo contenti di averlo visto perche' ha risolto i nostri problemi di stitichezza.

3 risposte al commento
Ultima risposta 18/03/2005 20.56.22
Visualizza / Rispondi al commento
Alex  @  24/02/2003 00:28:31
   1 / 10
Film a dir poco orrendo ! non dico altro ! Ci sono 100mila film italiani meno pubblicizzati ma 100 volte migliori di queste americanate sanguinolente e senza senso ! VOTO 0

8 risposte al commento
Ultima risposta 24/05/2003 23.21.36
Visualizza / Rispondi al commento
RUPERT  @  22/02/2003 19:50:28
   3 / 10
Leonardo Di Caprio, pippa lessa... espressivo come una trota morta al mercato del pesce

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/02/2003 20.47.14
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Recy7  @  22/02/2003 13:09:04
   1 / 10
Il film più brutto che abbia mai visto al cinema!!! Era meglio prendere 8€ e buttarli!!!

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/02/2003 20.36.08
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Valter  @  22/02/2003 09:14:14
   1 / 10
Inutile film senza senso , non mi e' piaciuto per niente , mi farei rimborsare il biglietto ed il tempo perso da Di Caprio.

1 risposta al commento
Ultima risposta 22/02/2003 21.37.53
Visualizza / Rispondi al commento
Fede977  @  19/02/2003 23:11:47
   5 / 10
VIOLENTO!!!!!!!!!!!

4 risposte al commento
Ultima risposta 23/02/2003 21.33.33
Visualizza / Rispondi al commento
Leo Poldo Scrofani  @  15/02/2003 20:00:07
   1 / 10
Scorsese fa piangere oltre che dagli okki anche dall' ano ( = diarrea che + likuida non si puo' ) ; che triste vedere l' orrenda deriva assunta dall' ideatore di Mean Streets , vederlo succube di produttori ebrei strozzini quantomai , assumere un obbrobbrio focomelico come Dicapro quale prim'attore e la Diaz con la puzza sotto al naso perennemente ! Si fotta , Scorsese e la sua NY della minkia !!! FOTTETEVI VOI TUTTI NULLAFACENTI DEI MIEI KOGLIONI !!! LAVORATE VIGLIAKKI BORGHESI PIGRONI !!!!

6 risposte al commento
Ultima risposta 16/03/2003 03.38.24
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Marco  @  14/02/2003 17:17:13
   3 / 10
Il film è scadente, gli effetti speciali sono tristi, la storia incomprensibile

4 risposte al commento
Ultima risposta 13/12/2003 15.13.51
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento danyx  @  12/02/2003 18:53:36
   7 / 10
A sentire in giro era un film orrendo, estremamente violento ecc ecc ecc. A me tutto sommato è piaciuto. A chi criticava la scenogrfia rispondo che probabilmente ha visto un altro film, perchè la scenografia è splendida: Dante Ferretti merita l'Oscar!!! Musiche notevoli. D.D. Lewis eccezionale. Di Caprio non riesce ancora a convincermi cmq non male. Le mie critiche vanno al montaggio...veramente brutto!

3 risposte al commento
Ultima risposta 14/02/2003 11.55.07
Visualizza / Rispondi al commento
Raptus  @  11/02/2003 19:07:48
   7 / 10
Non ho letto tutti i commenti, ma a costo di passare per un maniaco sessuale non posso non apprezzare la scena in cui Di Caprio cerca la prorpria medaglietta fra le grazie di Cameron Diaz. Scherzi (non troppo) a parte l'ho trovato un gran filmone imperdibile. Regia di Scorsese come sempre magnifica. L'unico neo è sicuramente l'esiguo spessore psicologico dei personaggi. Per il resto è gradioso lo scontro iniziale, la ricostruzione di Manhattan e il duello finale senza vincitori nè vinti.

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/02/2003 19.19.14
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Emanuele  @  11/02/2003 15:14:10
   10 / 10
Siamo veramente di fronte a una realizzazione ad Oscar, che ci riporta ai film di una volta. Scenografia splendida, così come i bravissimi protagonisti, tra i quali spicca sicuramente Daniel Day-Lewis...nonostante il sangue e la violenza riesci ad avere la pelle d'oca...Già un cult, Gangs of New York si è fatto attendere parecchio ma se lo è meritato, anche perchè così ha permesso a spielberg di dirigere il grandioso catch me if you can, che altrimenti sarebbe stato nelle mani di gore verbinsky e non avremmo avuto tom hanks nei panini di carl hanratty...grande scorsese!!! Il bello è che è interamente girato e in italia e noi non siamo capaci di film del genere!! Imperdibile!

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/02/2003 16.53.42
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento j  @  10/02/2003 19:04:57
   1 / 10
nn credevo sarebbe caduto cosi in basso....

3 risposte al commento
Ultima risposta 28/03/2003 00.11.52
Visualizza / Rispondi al commento
marco  @  09/02/2003 03:55:38
   5 / 10
In Gangs of NY hanno dato un bellissimo esempio di come trasformare una bellissima idea in una americanata qualsiasi priva di spessore e sentimento. Il cast ha fatto quello che ha potuto, tranne ovviamente Di Caprio che fà sempre la bella figura di uno sbarbatello incapace (personaggio sicuramente più adatto a film come American Pie...); inoltre la scenografia (tanto osannata) presenta tantissimi buchi negli effetti speciali sopratutto nei fondali del porto: si vede benissimo che sono finti. Per chi sostiene che è un film violento io rispondo che se un pò di Ketchup sparso qua e là (perchè non mi vorrete dire che quello è sangue!) e due colteli che volano vi impressionano tornate pure a guardare Autunno in New York.

3 risposte al commento
Ultima risposta 28/03/2003 00.20.52
Visualizza / Rispondi al commento
Annamaria  @  06/02/2003 09:32:33
   7 / 10
Non capisco cosa abbiate visto per aver dato dei voti così bassi a questo film...Forse l'unica pecca è che dura un po' troppo..ma come fate a dire che Leonardo di Caprio non sa recitare...avete gli occhi bendati...per voi un attore se è carino non sa recitare!

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/03/2003 00.26.01
Visualizza / Rispondi al commento
federex  @  05/02/2003 22:57:03
   5 / 10
A me questa volta Scorsese proprio non mi ha convinto. Non per l'uso della violenza che del resto c'è in tutti i suoi film, ma per la sceneggiatura che proprio non funziona. I personaggi sono tutti bidimensionali, si rimpiono la bocca di frasi fatte e retoriche, la noia dilaga cari miei!

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/03/2003 00.28.05
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento JOIS  @  03/02/2003 23:43:25
   3 / 10
Film banale, dove piuttosto di far vedere le origini di NEW YORK, in tutto il film si vede solo SANGUE!!!

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/12/2003 15.17.13
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento vikgigio  @  31/01/2003 02:27:10
   9 / 10
l'ho appena visto...
devo dire che mi ha shockato, un film crudo, violento, realista, che non risparmia nessuno, ricchi, poveri, "nativi", irlandesi o chicchessia, che mostra la bestialità dell'uomo con un coraggio da oscar, e mostra quanto sangue è stato, viene e sarà versato nel mondo perché questo vada avanti, non verso un futuro di pace, come qualcuno ha voluto leggere nelle intenzioni di Scorsese (sembrerebbe troppo banale per uno come lui), ma verso un futuro senza alcun altro scopo che la continuazione della specie, un tributo di sangue per generare altra vita--- la scena finale di NY moderna sembrerebbe voler ricordare quanto noi uomini di oggi siamo immemori di quanta animalità è dentro di noi, quanta forza vitale vorrebbe propompere dai nostri petti, quanta consapevolezza abbiamo perso, nascosti dietro le nostre corazze di perbenismo, 'civiltà' e presunto progresso....
gran film..
baci
vik

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/12/2003 17.04.59
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento pirro  @  28/01/2003 14:39:54
   1 / 10
orrendo non ho parole fa veramente schifo

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/05/2003 23.25.25
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcriminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovato
 NEW
famosafantasy island
 NEW
gamberetti per tutti
 NEW
ghostbusters: legacy
 NEW
gli anni piu' belligretel e hansel
 NEW
greyhound: il nemico invisibileil ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnello
 NEW
l'anno che verràl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassino
 NEW
nel nome della terranon si scherza col fuocooutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di saw
 NEW
stay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutants
 NEW
the old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusvivariumvolevo nascondermi
 NEW
vulnerabiliwaves

1006339 commenti su 43733 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net