girolimoni il mostro di roma regia di Damiano Damiani Italia 1972
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

girolimoni il mostro di roma (1972)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film GIROLIMONI IL MOSTRO DI ROMA

Titolo Originale: GIROLIMONI IL MOSTRO DI ROMA

RegiaDamiano Damiani

InterpretiNino Manfredi, Guido Leontini, Orso Maria Guerrini, Anna Maria Pescatori

Durata: h 2.05
NazionalitàItalia 1972
Generedrammatico
Al cinema nell'Agosto 1972

•  Altri film di Damiano Damiani

Trama del film Girolimoni il mostro di roma

La vera storia di Gino Girolimoni, fotografo, che nella Roma degli ultimi anni '20 fu arrestato con grande clamore dei giornali come assassino di bambine e poi scarcerato di nascosto per mancanza di prove.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,06 / 10 (8 voti)8,06Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Girolimoni il mostro di roma, 8 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Oskarsson88  @  03/04/2018 00:20:35
   8 / 10
Veramente girato bene questo triste e amaro film sulla vera storia dello sfortunatissimo e ben interpretato (dal grande Manfredi) Girolimoni. Quando le dittature vogliono trovare soluzioni facili... qualcuno ci deve rimettere. Un bel film davvero.

gregmoser  @  15/03/2017 18:35:54
   8½ / 10
Ottimo film ingiustamente dimenticato. La storia di un innocente accusato dal regime fascista di fatti abominevoli, con prove false, solo per calmare la psicosi tra i cittadini. Splendida l'interpretazione di Manfredi che riesce a trasmettere simpatia, rabbia e tenerezza. Precisa la ricostruzione dei fatti e buona la regia. Nell'insieme è un film che non dimenticherò. Perchè avverte dal cercare soluzioni facili "voce de popolo, voce de Dio", perchè è una storia vera, perchè dimostra la fallacità del sistema giuridico, perchè evidenzia la sottomissione della stampa e perchè mette in luce la famelica aspirazione del singolo (amico di Girolimoni), presente nel regime fascista, che ha troppe volte danneggiato la verità. Il vero colpevole non venne mai trovato.

Goldust  @  14/01/2016 16:38:56
   8 / 10
Nel pieno del suo periodo di impegno politico-civile, Damiani gira questo splendido film sul caso grottesco - relamente esistito - di un povero Cristo ingiustamente accusato, che si vede rovinata la vita da un'accusa infamante. Sembrerebbe un canovaccio alla Hitchcock ( le analogie con "il ladro" ci sono ) se il finale non fosse così amaro e se il regista non si addentrasse così bene nel descrivere le stanze oscure dei governanti, con un occhio particolare sui rapporti più che ambigui tra stampa e regime. Un lavoro che vale la pena di esser visto, compatto nel ritmo e ben curato anche nella ricostruzione storica di un'Italia nella quale il fascismo stava prendendo sempre più piede. Col suo fare da dandy d'altri tempi Nino Manfredi è la maschera perfetta dell'uomo qualunque, abbastanza simpatico e dalla battuta pronta per prendere con filosofia le sue ingiustizie ma allo stesso tempo uomo d'onore tutto d'un pezzo, che si piega ma non si spezza davanti alle situazioni più drammatiche.

Invia una mail all'autore del commento marco986  @  01/12/2010 14:42:58
   8 / 10
bellissimo film di Damiani.Da una storia vera dell'epoca fascista la triste vicenda di Girolimoni un uomo innocente accusato di essere un pedofilo per coprire il vero assasinio e soprattutto per gli interessi del regime CHE LO accusò senza prove solo per sbattere un mostro in prima pagina.Per Manfredi insieme al Giocattolo la migliore prova d'attore DRAMMATICO

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  07/09/2010 17:07:17
   8 / 10
Un film coraggioso per l'epoca, che riesce a mostrare aspetti inquietanti di questa tragica vicenda. Girolimoni, personaggio rappresentato davvero magistralmente da Manfredi, è assolutamente credibile e realmente tragico. Un attore davvero da non dimenticare.

Invia una mail all'autore del commento baskettaro00  @  07/09/2010 15:09:13
   8½ / 10
C'è ben poco da dire, un film di denuncia davvero ben fatto, con un Manfredi in stato di grazia.
Il personaggio di Girolimoni viene accusato ingiustamente dell'omicidio di alcune minorenni, la polizia non ha prove per incastrarlo, ma pur di consegnare un ipotetico assassino alla giustizia e tranquillizzare il popolo è disposta a far di tutto.
Viene mostrata anche l'ignoranza dei cittadini, sempre disposti a dire peste e corna del primo che gli capita, incolpandosi a vicenda, nonchè troppo attaccati ai propri sentimenti, non pensando a quelli degli altri, e di come la giustizia commetta continuamente errori, condannando gente del tutto innocente.
Ottimo anche il finale, che rivela come col passare degli anni i fatti accaduti in passato vengano dimenticati dalla gente, troppo occupata a pensare a quelli dell'età corrente.
Un film ottimo, tratto da una vicenda vera, interpretato da quello che ritengo uno dei più grandi attori che il nostro paese abbia avuto, al pari di GM.Volontè.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  21/06/2010 23:02:48
   8 / 10
"Se è importante ciò che la stampa scrive, è molto più importante ciò che la stampa tace."

E' una delle migliori prove di Manfredi in assoluto che unisce con perfetta misura l'ironico e il tragico, un Girolimoni masticato e sputato da un sistema che si sta rafforzando, nutrendosi e cavalcando il facile giustizialismo di un popolo impaurito e ipocrita ad ogni livello e classe sociale. Girolimoni malgrado la sua innocenza, diventa un modo dire con significati precisi (mostro, pedofilo), un marchio indelebile senza possibilità di riabilitazione.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  06/11/2009 21:21:14
   7½ / 10
Film di denuncia dell'ottimo Damiani ancor oggi sconvolgente, avvincente e coraggioso. Manfredi non è Gianmaria Volontè, ma riesce a essere persuasivo e complessivamente profondo in una prova davvero non facile.
Un film forse imperfetto, ma da recuperare, se non altro per capìre che il coraggio della denuncia (il classico "sbatti il mostro in prima pagina" come il titolo di un film di Bellocchio) nel cinema italiano di oggi è venuta meno

2 risposte al commento
Ultima risposta 06/11/2009 21.45.37
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1013357 commenti su 44758 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net