gli anni in tasca regia di Francois Truffaut Francia 1976
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

gli anni in tasca (1976)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film GLI ANNI IN TASCA

Titolo Originale: L'ARGENT DE POCHE

RegiaFrancois Truffaut

InterpretiNicole Felix, Chantal Mercier, Jean-Franšois StÚvenin

Durata: h 1.44
NazionalitàFrancia 1976
Generecommedia
Al cinema nell'Aprile 1976

•  Altri film di Francois Truffaut

Trama del film Gli anni in tasca

Protagonisti sono alcuni ragazzini, colti da Truffaut nel passaggio dall'infanzia all'adolescenza. Uno di loro si invaghisce della madre di un compagno e le manda dei fiori, che lei crederÓ inviati dal padre del ragazzo. Al cinema avvengono i primi flirt e la colonia estiva porterÓ finalmente l'amore.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,83 / 10 (12 voti)7,83Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Gli anni in tasca, 12 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

topsecret  @  09/10/2016 14:33:09
   7 / 10
L'infanzia vista da Truffaut.
Film delicato, ben costruito e ben diretto, capace di mostrare una realtà giovanile ancora attuale nonostante il tempo passato.
Buona anche l'interpretazione dei piccoli attori che rende tutto interessante e coinvolgente.

Goldust  @  19/01/2015 12:31:11
   8 / 10
Il tatto di Truffaut nell'affrontare temi delicati e a lui cari come l'infanzia è merce rara nella storia del cinema e tornando sull'argomento dopo I 400 colpi ed il Ragazzo Selvaggio il regista riesce a sottolineare in maniera inequivocabile la distanza di vedute e l'incomunicabilità di fondo che separa adulti e bambini, schierandosi apertamente con i secondi. Si spiega così il tono leggiadro e affettuoso che avvolge i fatti narrati, dagli amori innocenti sbocciati tra i banchi di scuola alla scena del bimbo che cade dalla finestra

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Irresistibile la scena del cinema in cui un ragazzino intraprendente conquista ben due coetanee! Un esempio di stile e di classe, un piccolo grande film irrinunciabile nella filmografia del regista.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  27/05/2014 18:59:42
   8½ / 10
Ma quanto è magnifico Truffaut. Solo lui con i 400 colpi, Il ragazzo selvaggio e poi con L'argent de Poche è capace di trasmettere in un film l'età delle grandi emozioni, delle scoperte, dell'affetto, delle ingiustizie... l'età dell'infanzia. Una troupe di splendidi ragazzini, uno script che riprende vari piccoli protagonisti, e cinepresa in Panavision: in realtà non è così semplice, eppure è venuto un gran film. Memorabile, oserei dire, soprattutto sono da ricordare: la scena del bambino al nono piano, la ragazzina che grida "Ho fame!" al megafono, e lo splendido monologo del professore, che più che ai ragazzi è rivolto agli spettatori.
Tanta simpatia, tanta voglia di girare e tanta passione per l'infanzia. Chapeau.

Invia una mail all'autore del commento OpheliaQueen  @  04/02/2013 08:37:13
   7 / 10
Vincente la potenza e genialità dei bambini in opposizione alla mediocrità dell'arida comunicazione degli adulti medio borghesi!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  03/12/2011 20:03:29
   7 / 10
Ancora una volta Truffaut si occupa del Mondo dell'infanzia raccontando stavolta piu' storie che si vanno a concatenare con il tempo...
Tra il ragazzo che si innamora della Madre di un compagno a quello che subisce sorprusi,dalla piccola abbandonata in casa senza mangiare a due fratellini ladruncoli!
Ricco di tensione l'episodio del piccolo Gregory che regala un finale sorprendente.
La visione risulta piacevole ma non possiamo certo considerarlo uno dei migliori del regista Francese per la sua semplicita' narrativa...

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  06/06/2011 23:07:51
   5 / 10
Io penso che alcuni abbiano visto un altro film.
E ovviamente voglio pensare che Truffaut, il regista di Jules e Jim e de I 400 Colpi e della saga di Antoine Doinel, capolavori imprescindibili della storia del Cinema, non sia stato dietro alla macchina da presa e alla sceneggiatura. Magari ha diretto questa ****** per un qualche figlio o nipotino che voleva guardare un film sui bambini fatti dallo zio o dal papà, un film da maestrino, in cui si insegna la bella morale della vita.
Patetici i personaggi, e i bambini. L'unica scena forte è quella in cui Gregory cade, ma anche lì la chiusa, ovvero il discorso fra il maestro e la moglie, è di un banale che fa piangere. Potrei essere anche più cattivo, ma qualche stralcio è ancora passabile. Atroce la storia del ragazzo selvaggio, picchiato dalla madre (e dalla nonna???) e tutto ciò che ne segue.
Tempo perso.

cassano8555  @  05/12/2010 04:15:32
   9 / 10
uno sguardo alla vita dei bambini, ai loro giochi, alle loro esigenze, ai loro problemi. splendido ritratto di francois truffaut che si dimostra attento a una tematica difficilissima da trattare, ma il regista lo fa con grande profondità d'animo. da vedere...

Gruppo COLLABORATORI bungle77  @  10/01/2009 11:32:34
   7½ / 10
un truffaut didascalicoi..si limita a svolgere diligentemente il compitino... film nel complesso piacevole, abbastanza banale il discorso finale del maestro

quaker  @  19/06/2007 22:39:40
   9 / 10
E' stata veramente una bella esperienza: Truffaut sa essere magico con mezzi modesti, con cose semplici, prendendo bambini autentici, e i cittadini di un piccolo centro della Francia, e raccontando le loro vite con una freschezza, una spontaneità che fanno scorrere questo film come pochi altri.
E' un intreccio di storie "compiute" per quanto brevi, qualcuna delicata e dolcissima, qualche altra tragica, ed insieme un vero e proprio trattato di pedagogia. Vero piccolo non molto noto gioiello di un Maestro troppo presto scomparso. Il discorso finale del maestro (anche lui non solo di geografia, ma anche di vita) vale da solo tutto il film.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  13/08/2006 21:53:12
   7 / 10
Non il miglior Truffaut, ma comunque un film che riesce mirabilmente a fondere la freschezza giovanile del mondo degli adolescenti con il dramma della crescita e una storia di maltrattamenti e degrado.
Personalmente trovo la sua poetica alquanto furba e preconfenzionata, come se l'autore si fosse stancato di raccontare certe realtà.
Memorabile comunque l'SOS della bambina di un condominio al vicinato, lasciata a casa da sola, perfidamente conscia - si direbbe - dell'influenza che esercita una bambina della sua età davanti alle cosiddette "richiesta di attenzioni" e stimolanti bugie

benzo24  @  25/07/2006 18:12:55
   10 / 10
divertente e commovente, poetico e sincero. il più bel film sul mondo dell'infanzia.

mago di segrate  @  20/04/2006 19:20:55
   9 / 10
un grande film: MAGICO

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospetto
 NEW
easy living - la vita facile
 NEW
era mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvatiche
 NEW
il meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 NEW
the new mutants
 NEW
the other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia dĺarteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001270 commenti su 43095 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net