grazie padre pio regia di Amedeo Gianfrotta Italia 2001
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

grazie padre pio (2001)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film GRAZIE PADRE PIO

Titolo Originale: GRAZIE PADRE PIO

RegiaAmedeo Gianfrotta

InterpretiGigione, Jo Donatello, Antonio Allocca, Mariano di Martino

Durata: h 0.43
NazionalitàItalia 2001
Generedrammatico
Al cinema nel Marzo 2001

•  Altri film di Amedeo Gianfrotta

Trama del film Grazie padre pio

Gigione va in tournee e Jo Donatello, che vorrebbe andare con il padre, Ŕ costretto a rimanere a casa. Passeggiando per la cittÓ incontra un amico con due giovini pulzelle, di cui una ovviamente deve toccare a Donatello, che la incanta con la pi¨ pallosa e retorica canzone d'amore smielata. La ragazza per˛ Ŕ in pena per "tutte quelle persone che combattono per la libbbertÓ", perci˛ Donatello si offre di fare il pilota in una serie di corse clandestine che non abbiamo il piacere di vedere. Su tutta l'operazione vigila Don Franco, sinistro uomo dal fare camorrista che prende il giovane innamorato sotto la sua protezione. Di ritorno dalla trionfale serie di concerti Gigione scopre che Donatello Ŕ invischiato in un brutto giro, e dopo un inconcludente confronto con Don Franco, pensa bene di andare in pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo per chiedere la grazia a Padre Pio. La grazia viene ottenuta immediatamente, visto che Donatello, vincendo TUTTE le corse, raggranella i soldi che servono appunto per "le persone che combattono per la libbbertÓ": la ragazza pu˛ cosý partire, dopo una sveltina con Don Franco, e Donatello pu˛ andare addirittura ad incontrare il padre sotto la statua del Santo di Pietrelcina.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   1,82 / 10 (119 voti)1,82Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Grazie padre pio, 119 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
««Commenti Precedenti   Pagina di 2  

Invia una mail all'autore del commento wega  @  22/03/2010 21:54:02
   2 / 10
Già che sono di poche parole, stasera mi do solo a 'sto...4 videotube. Voto 2? Boh, ingiudicabile perché indefinibile. Credo ce ne siano a centinaia (e magari anche più) di produzioni come queste..a inserirle tutte ci si riempirebbe la flop.

Invia una mail all'autore del commento orsetto_bundi  @  18/03/2010 15:14:07
   2 / 10
L'ho cerkato TANTISSIMO xkè Gigione è un mio mito.....e ankor dippiù lo è Jo Donatello......anke se purtroppo non sono mai riuscito ad andare a nessun loro koncerto, xò kanto "Il gelatino" ogni mattina sotto la doccia, il ke è tutto dire...ehehehehehheh :-)
ma non ero mai riuscito a trovare il dvd di 'sto film....kissà xkè....poi ho avuto l'illuminazione di cerkarlo su youtube e....MIRAKOLO.....l'ho trovato......e ho trovato anke le scene tagliate......GRAZIE PADRE PIO (Director's cut)...splendidoooooooooooooooooooo........non stavo più nella pelle......
e ke dire ????? grazie di esistere a tutti e due, cioè padre e figlio......e grazie x aver regalato a noi cinefili una perla del genere......
ushaushaushaushaushaushaushaushaush......
l'ho visto ieri sera e.....sto ankora ridendo.....uashuahsuahsuahsuash :-)
non gli metto 1 xkè c'è Antonio Allocca !!!!

17 risposte al commento
Ultima risposta 12/01/2011 02.18.56
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR kubrickforever  @  17/03/2010 11:19:31
   1 / 10
Ahahahahha, tutto ciò è meraviglioso!

9 risposte al commento
Ultima risposta 19/03/2010 14.52.55
Visualizza / Rispondi al commento
babalone  @  13/03/2010 19:35:40
   1 / 10
Io lo visto attirato dai commenti..... no dico veramente è uno scherzo? questo è tutto meno che un film.... trama,regia, dove stavano? bè questo ti fa capire, che non solo gli stati uniti è terra di opportunità..... domani lo faccio pure io un film e sicuramente sarà meglio di questo questo bah non so neanche trovare un termine a sta schifezza

rob.k  @  13/03/2010 18:02:39
   1 / 10
AHAH!!!!! Imperdibile, assolutamente fantastico!!!

Invia una mail all'autore del commento Project Pat  @  11/03/2010 22:04:17
   1 / 10
Io l'ho visto per curiosità, ma Padre Pio si starà incazzandØ nella tomba.
Per distruggerlo, obiettivamente bisognerebbe prima sapere che cos'è. Un musical, un cortometraggio, un qualcosa di genere sperimentale, un semplice telefilm, un film vero e proprio? Io non lo so cosa sia ma una cosa è sicura: che è ributtante. Troppo, troppo ributtante. Un martirio per occhi, orecchi e cervello, una vera e propria arma di distruzione di massa. Un trash che uccide, ma che se non altro, ha la capacità di rendere i pochi superstiti ottimisti sulla propria condizione esistenziale. Almeno quello.

L'anticinema per eccellenza, mai nessun voto fu più meritato di questo.

castelvetro  @  11/03/2010 19:32:42
   1 / 10
Un film che fa tremare già dai primi secondi:
una musica indecente, il marchio QUALITY SOUND (ma dove?)
violentissime zoomate all'indietro (Kubrick e il suo Barry Lyndon
invocano pietà dal cielo) e in più una fotografia veramente pessima
ammazzano ogni possibile spettatore già in partenza!

Va bè, andiamo avanti al primo "dialogo",
saltando quel miscuglio in dialetto che non si capisce:
L'ARIA DI NAPOLI E' TUTTA UN'ALTRA COSA
e la pronta risposta adulatoria CHE FILOSOFIA!

Orribile! Un'indecenza di dialogo! Una schifezza in piena regola!
Recitato poi coi piedi, ma questo nel complesso è il meno.
L'audio fa ribrezzo ed è difficile riuscirsi a concentrare
poi se ci mettiamo queste inquadrature infinite è proprio
dura resistere alla tentazione di chiudere il video!

Va bè... Poco dopo i tizi vanno al ristorante,
si conoscono lui e lei e...
Parte na canzone... Ma cos'è? Un musical?
Io a questo punto non ce l'ho fatta e sono svenuto!
Un'oscenità di questo calibro non può circolare liberamente in rete!

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/03/2010 19.47.07
Visualizza / Rispondi al commento
stiffo33  @  11/03/2010 10:27:33
   1 / 10
L'ho guardato perchè volevo mettere 1 anche io ahhahaaahah fantastico film!!

1 risposta al commento
Ultima risposta 22/09/2010 01.28.47
Visualizza / Rispondi al commento
cesa342  @  09/03/2010 20:17:06
   1 / 10
Film inutile su un personaggio inutile. Padre Pio è Obi Wan Kenobi

2 risposte al commento
Ultima risposta 30/04/2010 20.26.38
Visualizza / Rispondi al commento
Gabo Viola  @  09/03/2010 18:56:44
   1 / 10
Sempre meglio di Steven Spielberg

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 22/09/2010 01.29.37
Visualizza / Rispondi al commento
Jumpy  @  05/03/2010 20:31:21
   1 / 10
Visto questo pomeriggio... non c'è davvero limite al peggio...

suzuki71  @  03/03/2010 12:48:43
   1 / 10
...ma davvero è un film? Cioè un minimo di distribuzione e presenza nelle sale cinematografiche? Al confronto, le sceneggiature e la regia dei film Nino D'Angelo sono paragonabili a Fellini. La recitazione!!!!! Indimenticabile. Gli abiti: che gusti sopraffini!! Quale sobrietà!!!! Ma sono incerto se mettere 1 o 10. Questo film BISOGNA vederlo! Mi ha messo allegria comunque.

The BluBus  @  03/03/2010 11:56:54
   1 / 10
Ho le lacrime.. griazie di avermelo fatto vedere ragazzi

tnx_hitman  @  01/03/2010 23:55:37
   1 / 10
Reperibile da You Tube..infatti ci ho dato un'occhiata..non sono riuscito neanche a vederlo tutto,anche se dura 40 minuti..pero' c'e da dire che e' un CULT nella categoria dei peggiori.
C'e stata una lunga gara..Troppo Belli dominava la classifica..poi fu sostituito per un po' da Amore 14..poi un certo Yeti..mi rendo conto ragazzi..e purtroppo c'e da dirlo..che gli ultimi 3 citati in confronto a questo schifo che infanga la figura di Padre Pio,sono dei gioielli.
Mi sono fermato proprio all'affermazione della docile signora di buoni costumi che si batte per la liberta'...stavo per morire.Bastava prendersi una mannaia e farla finita.Poi mi sono detto"dai che ci sono ancora i filmoni del 2010".E allora mi sono fatto forza e sono ancora vivo XD
E ho detto tutto...

1 risposta al commento
Ultima risposta 02/03/2010 21.44.38
Visualizza / Rispondi al commento
dagon  @  01/03/2010 22:23:08
   1 / 10
brutto come poco altro... nemmeno "so bad it's good"... uno si frega le mani sapendo che vedrà un super trash, ma è, invece, annichilente

Invia una mail all'autore del commento Totius  @  01/03/2010 20:18:03
   1 / 10
Non si pu˛ non vedere un film (mediometraggio a dire il vero) del genere.
E' un capolavoro del genere. Genere culturalmente inesistente, o caciottaro, o trash, o mondezza. Film da voto 1 insindacabile ma al contempo meritatissimo!
Manteniamo la media mi raccomando!!


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

luketh81  @  28/02/2010 10:36:20
   6 / 10
Qualcuno me lo aveva consigliato al posto di Arancia Meccanica..ebbene si mi è piaciuto tantissimo.Non piu' di 6 però per evitare insulti.

11 risposte al commento
Ultima risposta 12/03/2010 11.41.55
Visualizza / Rispondi al commento
junkierocks  @  25/02/2010 14:27:15
   1 / 10
film cult...da avere almeno in dvx.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

4 risposte al commento
Ultima risposta 22/09/2010 01.33.05
Visualizza / Rispondi al commento
keLe8  @  25/02/2010 02:21:56
   1 / 10
Sinceramente non capisco se qui il regista abbia fatto a posta a fare questo film con dei dialoghi terrificanti per fare ridere, o era convinto di cio che faceva...qua siamo a una recitazione di 3 elementare! mi sembrava di rivedere la recita del mio cuginetto! che a confronto e da oscar...poi indimenticabile la gara clandestina rallentata con musica a palla! emozionante...sconvolgente!... e la mitica scena del pulman che ancora mi chiedo cosa centrano quei secondi sprecati di manovra... canzoni da no comment...,la tipa che è in pena di quelle persone che combattono per la libertà! ma scusa ma cosa gliene frega a lei!! che si innamora in due secondi di donatello e bacia inspiegabilmente don franco, forse intendeva la libertà di essere una t...a!! mah! no comment! il film piu trash che abbia mai visto... Troppo belli in confronto è un capolavoro!

Invia una mail all'autore del commento Aletheprince  @  24/02/2010 21:51:39
   1 / 10
Il voto non può non essere questo, anche perchè il numero "1" è dedicato solo a "IL peggiore", non a tanti fra i peggiori... ma ad UNO solo!
E questo è quell'UNO inimitabile!
Io direi... più che "Grazie Padre Pio"... grazie a tutti i ragazzi di Filmscoop per avermi fatto scoprire questa gemma rilucente della cinematografia italiana e mondiale, dove le sublimi recitazioni di istrionici caratteristi regalano memorabili momenti di pura arte visiva, appagando la vista e l'udito con una pellicola che trasuda di capolavoro inarrivabile.
Anche noi lottiamo quotidianamente per la libertà. Forza Donatello.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  23/02/2010 21:01:31
   1 / 10
Una ciofeca di questo tipo ti rivaluta tutti i musicarelli di albano e romina power, gianni morandi, little tony e bobby solo. Protagonista molto dolce e tenera che pensa alle persone che combattono per la libertà anche se:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

WildHorse  @  18/02/2010 06:05:10
   1 / 10
Vorrei che fosse amore, amore quello vero con te
Per poter dirti sempre che t'amo da morire
Io 'nnammurat 'e te, tu 'nnamurat 'e me
Nessuno più lo fermerà il nostro grande amore!
I' te voje bene, tantu bene

Io ti amo tanto, amore, sai?
Io ti voglio questa sera, dai, tutta per me!
I' te voje bene, tantu bene
Io ti amerò per sempre, sai
Al mio cuore basti solo tu, sultant' tu!

Ahiahiahiahi, il bacio galeotto! Eeh bricconcello Donatello, fai il bravo bambino!
Dai dai vinci anche per noi! Siamo tutti in trepidante attesa!
Un CAPOlavoro con la C maiuscola! E anche la A, la P e la O! Ottima regia, riprese suggestive. Merita l'oscar come miglior film straniero, ma soprattutto il David di Donatello. Stracciato il primo posto di Troppo Belli. E QUESTO IL VERO VINCITORE!
Giungere alla fine è un'impresa non per tutti, ci vuole coraggio e tanta intelligenza per riuscire a capire e carpire le intuizioni e l'astuzia del regista.
Povero Padre Pio, dovrebbe essere ancora in vita... si sta perdendo uno dei più alti omaggi alla sua grande onestà d'animo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 22/09/2010 01.36.29
Visualizza / Rispondi al commento
topsecret  @  12/02/2010 10:43:26
   1 / 10
Devo ringraziare gli utenti di Filscoop che prima di me hanno commentato questo film, consentendomi di prendere visione di un assoluto capolavoro made Italy, di facile reperimento (l'ho trovato su youtube).
Una chicca entusiasmante che incorpora dentro di sè dramma, commedia, musical, erotismo e fede. Un turbinio di emozioni difficilmente contenibile: mi sono ritrovato in ginocchio a mani giunte con lo sguardo rivolto al cielo, mentre un caldo intenso mi avvolgeva durante le struggenti note di QUANTO TI AMO, PADRE PIO e CANTIAMO INSIEME. I diloghi sono di una forza dirompente, traboccanti di sentimenti: "Sto pensando a tutti quelli che combattono per la libertà..."; non so voi, ma io ancora ho i brividi.
Le interpretazioni sono intense e sentite, roba che sarebbe da chiedere a Tom Hanks, Meryl Streep e Jodie Foster la restituzione degli oscar vinti così immeritatamnete.
Tutto di questi 42 minuti sono da incorniciare e custodire a costo della vita.
Grazie utenti di FS, ora posso morire contento.

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/02/2010 22.06.40
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Gabriela  @  11/02/2010 19:39:03
   1 / 10
Ragazzi questo è il vero capolavoro.
Ma vogliamo parlare...
dei dialoghi?
di come sono vestiti?
dei protagonisti che dopo 0,00009 secondi si amano e si dedicano canzoni strazianti d'amore?
della scelta del ristorante più brutto del centro sud?

e infine del miracolo di padre pio che fa uscire dal brutto giro a Donatello??

Bravi, VI AMMIRO
Attori e sceneggiatori avete la mia stima.

4 risposte al commento
Ultima risposta 11/02/2010 20.56.48
Visualizza / Rispondi al commento
Jh0n_Fr0m_Br0nx  @  11/02/2010 19:32:12
   1½ / 10
Un film molto eccitante niente da dire...insomma un capolavoro del Trash!
Mezzo voto in più al coraggio delle persone che hanno prodotto questa emerita....."pelliccola diversamente abile!"

Invia una mail all'autore del commento ědi° PÁr°  @  26/01/2010 15:50:54
   1½ / 10
La grandiosa risposta del duo Gigionatello a Jolly Blu, altro capolavorone dei furono 883.
È stato davvero toccante fino alle lacrime, in svariati sensi.

Battona: Donatello non è come pensi tu
Tello: Io non ho pensato
Battona: Ti prego non rovinarmi l'ultima sera con te
Donfrà: Già, parte questa notte stessa
Tello: È vero?
Battona: È verissimo, ho deciso di stare vicino alla gente che combatte per la libertà
Donfrà: Lei è qui per raccogliere fondi, tu hai contribuito a questa causa
Tello: Donfrà, o certe cause. È tornato mio padre
Donfrà: Lo so, e gli ho detto che qualunque sia la tua decisione io la rispetterò
Tello: La manterrete la parola?
Donfrà: 'a parola di Don Franco è oro colato
Tello: E 'a mie nunn'è de chiumme. La corsa di domani mattina è già programmata, ma stavolta però non è né per voi né per lei, ma per la libertà
Donfrà: La tua libertà non si mette in discussione
Battona: Don Franco, si fa tardi, vorrei salutarvi, e vorrei salutare Donatello dove ci demmo il primo bacio. A presto. Addio.


Meraviglioso. Veramente, grazie.

Un'opera che potrebbe spingere anche i cattolici più convinti verso l'agnosticismo...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

5 risposte al commento
Ultima risposta 22/09/2010 12.26.51
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR strange_river  @  24/01/2010 22:15:34
   1 / 10
Dimenticate Il Padrino.

“Chi vuol bene a Donatello, vuol bene pure a Don Franco. Chi vuol male a Donatello, vuol male pure a Don Franco.”

6 risposte al commento
Ultima risposta 25/02/2010 22.15.45
Visualizza / Rispondi al commento
somberlain  @  24/01/2010 13:54:21
   1 / 10
Dio è morto.

6 risposte al commento
Ultima risposta 05/04/2010 23.09.49
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento baskettaro00  @  19/01/2010 21:56:36
   1½ / 10
Capolavoro del cinema italiano,nonchè mondiale.
I dialoghi resentano la perfezione,il sublime nei suoi meandri più sconosciuti e abissali.
Colonna sonora da far svenire Morricone,altro che"Arancia Meccanica"o"Il Padrino",questo"Grazie Padre Pio"è il nuovo film del millennio.
Riesce a connubiare un intensissima storia d'amore con un musicol che mi ha fatto piangere,m'ha commosso come pochi film sanno fare.
La recitazione è paragonabile a.....non c'è nulla di cosi perfettamente magnifico.
La regia è bellissima,con grandangoli a manetta,usati in maniera adeguata e altri accurati stili registici.
Consigliato vivamente a tutti,un capolavoro con degli effetti digital-speciali superiore a quelli di"Avatar".
Gianfrotta ti ringrazio,senza di te il cinema cosa sarebbe?
Coppola,Kubrick,Lynch,Spielberg,Leone,Hitchcock,anche se alcuni di voi sono morti,dovete inginocchiarvi dinanzi a tale maestria:D
Con le lacrime agli occhi clicco su"Invia",il rimprovero per non poter aver scritto altre 1000 righe,questo film è poesia allo stato puro.
Grazie Padre Pio per aver creato Gianfrotta!!!!!!!!!!

Gruppo COLLABORATORI julian  @  19/01/2010 03:35:31
   2 / 10
Grazie Padre Pi... ehm volevo dire Ciaby, per avermi fatto scoprire questa perla che, puoi starne certo, non verrà dimenticata, almeno nel mio capoluogo.
Gigione e Jo Donatello: solo la punta dell'iceberg di quel triste fenomeno che è la neomelodica napoletana, un letale mix di testi smielati e retorici all'inverosimile e pessima musica melodica che rasenta il grottesco.
I due canta(utori ahah!), padre e figlio, sono già un monumento trash nel loro (???) campo, fortunati e molto conosciuti dal Molise in giù (come testimonia anche la villa di inizio film che quasi certamente è la loro...), figurarsi in un film cos'hanno potuto combinare...
Una volta mi è capitato di trovarli dal vivo in un paesino campano, insieme alla figlia/sorella Menayt che ballava sul palco, e non potete immaginare quanta gente portano con le loro musichette da fiera popolare.
Tornando al "film": esso inizia nella villa sopracitata con Gigione che chiama il figlio "Donatelloooooooooo, Donatellooooooo", segue breve discussione in cui Donatello, che sfoggia un impeccabile capello lungo riccio e unto, fa capire di voler andare in tournee con lui (chissà che mega tappe erano previste...); poi Gigione dichiara, da vero fiero napoletano, che manterrà la promessa di cantare insieme al figlio, tanto un mese passa subito per chi è giovane (mica lo sapevo questo) e conclude: "mi raccomando, pensa a studiare", tralasciando però il fatto che probabilmente il figlio ha abbandonato la scuola 25 anni prima, forse anche prima di lui (SPOILER: in seguito par di capire che Donatello frequenti una non meglio specificata università).
Tutto poi si svolge velocemente e confusamente: Donatello incontra un amico di vecchia data con due donzelle al fianco, una delle quali, la bionda, calda calda per lui. Jò la seduce con il suo capello metallaro, la colpisce con la camminata impacciata, la tramortisce con la voce calda da cantante melodico e la schianta definitivamente in riva al mare con una canzone di una profondità disarmante che recita, in breve, "i t'vogl bene, tantu bene, io ti amo tanto amore sai, io ti voglio questa sera dai, tutta per me" cantata in un malriuscito playback.
Alla fine della canzone c'è la perla di saggezza giustamente già evidenziata da tutti: "scusa Donatello è solo che..." "non ti è piaciuta la canzone ?" dice lui con uno sguardo serio da dietro i ridicoli occhialetti da sole tondi, "no anzi, mi è piaciuta tantissimo, è che penso a tutta quella gente che soffre e combatte quotidianamente per la libertà". Ora, o la tipa fa un riferimento bollente alle false democrazie del nostro mondo, o è rimasta tragicamente indietro al 1848.
A qualsiasi cosa si riferisse, Donatello concorda con aria mesta.
Improvvisamente Jo si butta nel brutto giro di Don Franco, un improbabile camorrista che ha addirittura il potere decisionale su cosa prendere al bar.
A seguire noiose scene d'amore tipo filmino amatoriale e poi un'altra perla:
"sai, sei un uomo che fa eccezione: sai correre, sai cantare, sai fare bene l'amore (da notare la priorità al correre) ....... non deludermi Donatello, avrai l'amore: il mio, e i soldi: quelli delle corse".
Finalmente arrivano ste benedette corse cladestine: un'Alfa Romeo e una Bmw che si sfidano a folle velocità per le strade di campagna con musica da giostra come accompagnamento.
Ritorna Gigione che scopre il losco giro in cui si è cacciato il figlio e va a sfidare faccia a faccia il temibile Don Franco: "portaci due caffè" fa Don Franco che ancora una volta decide per gli altri, "io il caffè lo prendo solo con gli amici" "prego, accomodatevi" "io mi siedo solo con i miei amici" "allora siete destinato a bere pochissimi caffè e a stare quasi sempre in piedi". Azz...
Saltiamo direttamente a quando Jo scopre il tradimento della bionda che lotta per la libbertà, che se la faceva con Don Franco e nel frattempo si fott.eva i soldi delle mitiche corse per aiutare la gente non libera: ma non è come penzava Donatello.... tutto si risolve con una tristissima lotta greco-romana sulla sabbia che vorrebbe sembrare una scena d'amore.
Nel frattempo Gigione sta andando a San Giovanni Rotondo e, dopo una curva terribilmente difficile dell'autobus che dura ben 25 secondi, inizia il viaggio, durante il quale il cantante napoletano avrà modo di interrompere un noioso rosario in luogo di una più appropriata canzoncina inneggiante a Padre Pio (da notare, nell'incursione nella casa di Padre Pio, il cameraman perfettamente visibile sui due riflessi del vetro di fronte a lui).
Dopo il miracolo del santo che riconcilia padre e figlio, dove non manca la redenzione di Jo che pure ammette di non aver trovato in fondo brutte persone, c'è l'atteso happy ending con i due che si ritrovano finalmente a cantare insieme una commovente composizione per la madre.
Che dire ? Quasi inimitabile questo film che apre una nuova frontiera del trash.
2 perchè alla fine son due tragici personaggi che ispirano simpatia.

5 risposte al commento
Ultima risposta 05/07/2010 18.10.33
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  18/01/2010 19:33:46
   1 / 10
Ma è un musical?

No, vabbè, fa schifo.

5 risposte al commento
Ultima risposta 11/02/2010 22.58.19
Visualizza / Rispondi al commento
bulldog  @  18/01/2010 19:00:35
   1 / 10
Oh mi avete incuriosito,dovevo guardarlo.
Ma chi caz.zo so Gigione e Donatello??
In confronto a sti qui D'Alessio è il poeta del secolo.
Dai ma quale trash,qui si va oltre,da sbellicarsi dalle risate,sfido chiunque ad annoiarsi.

-Non perché non mi piaci, è solo che..
-non ti è piaciuta la canzone?
-no anzi, mi è piaciuta tantissimo
-perché sei triste?
-è che penso a tutta quella gente che soffre e combatte quotidianamente per la libertà
-già, questo rattrista anche a me
-ma adesso basta via la tristezza. Non stavi forse per baciarmi?
-Si!!!!!!!

Un esperienza di vita,le canzoni inconsapevolmente dementi slegate dal contesto già obrobrioso di suo son un qualcosa che non ha prezzo.
Già consegnato agli annali del cinema,fantastico.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 22/09/2010 01.44.05
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  17/01/2010 15:00:12
   1 / 10
STUPENDO!!!!!!!
La regia di Gianfrotta è destinata a fare storia come quella di Welles in "Citizen Kane".
Attori in stato di grazia, Gigione e Jo Donatello dovrebbero essere i modelli da seguire per tutti i giovani dell'Actors Studio di New York.
Colonna sonora splendida, una vera lezione per quei due incapaci di Morricone e Piovani.
La corse automobilistiche sono elettrizzanti, altro che "The Fast and the Furious", questa è roba da far accapponare i capelli a Vin Diesel.
La sceneggiatura è splendida, tratta magnificamente un aspetto delicato come la fede e dipinge in maniera eccezionale e mai banale la storia d'amore tra Donatello e la sua compagna. Inoltre spiega in maniera eccezionale il mondo della mafia, molto meglio di "Goodfellas" o de "Il Padrino". Senza contare il rapporto padre-figlio mostrato qui in maniera straordinaria a differenza di "In the Name of the Father".
Il messaggio di libbbertà è infine un qualcosa di sublime.

Capolavoro!!!! Non vedevo nulla di così magnifico da quando vidi la recita di seconda elementare di mia sorella.
Un capolavoro simile dovrebbe stare al primo posto della top 25 (o flop 25, non ricordo come si scrive).
Voto 10!!! Per semplicità tolgo lo zero che tanto non serve.

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/07/2010 18.04.03
Visualizza / Rispondi al commento
Aztek  @  14/01/2010 16:22:31
   1 / 10
Spero con tutto il cuore che sia il film (parola grossa) più brutto mai fatto, infatti mi è difficile anche immaginare una cosa peggiore di questa; l 'ho visto perchè preso dalla curiosità leggendo gli altri commenti.
Vi consiglio di vederlo perchè dopo sarete pronti a tutto, nessun altro film vi potrà spaventare.

1 risposta al commento
Ultima risposta 14/01/2010 16.46.05
Visualizza / Rispondi al commento
lampard8  @  11/01/2010 14:32:34
   1½ / 10
Consigliato (si fa per dire) dal fidato amico Drabin mi sono apprestato a vedere questa perla che lui definiva trashissima, da non perdere e la peggiore mai scritta, pensata e diretta. Davvero al peggio non c'è mai fine ma non lo definirei un vero e proprio "film", piuttosto un'accozzaglia sconclusionata ed ingiustificata di situazioni per lo più non concatenate tra loro con personaggi ridicoli e pretesto solo per sentire le sdolcinate e patetiche canzoni di Jo Donatello.
Comunque a mio parere Aborym, mostrai a me, mostrati a me! rimane la scena più cult della storia del genere trash, ind per cui la croce delle sette pietre rimane il mio top nel genere.
Ricololo a dir poco comunque

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 12/01/2010 08.33.13
Visualizza / Rispondi al commento
drabin  @  09/01/2010 18:22:06
   1 / 10
Probabilmente il film più brutto ed ingiustificato artisticamente nella Storia. Se si voleva costruire un film-spot sulle canzoni dei due discutibili protagonisti, l'intenzione era di per sè sufficiente per ripristinare in Italia la pena di morte. La recitazione è quanto di più improbabile e dilettantistico mai visto; le canzoni sono il peggio che l'intero panorama musicale possa offrire; la trama è delirante e a dir poco assurda, ed i dialoghi (così come il copione) sono la cosa più terrificante di tutte! E il bello è che si vorrebbe fare anche retorica, moralismi e buonismi a buon mercato! Solo vedendolo uno può comprendere fino a che punto può abbassarsi l'intelletto umano!
La porta di casa sempre aperta, il rotolarsi come bradipi nella sabbia, le inquadrature che tagliano fuori i personaggi, la "gente che combatte ogni giorno per la libbbertà", le gare in auto mai viste, il padrino che spiccica parole come se fosse stato colpito da un ictus, il barista che usa un gergo incomprensibile (forse è la cosa più riuscita di tutte, e non aggiungo altro....!), le tenere effusioni che causano mal di stomaco e riflusso gastroesofageo: sono tutti deprecabili tasselli di un mosaico incompleto quanto riluttante a qualsiasi complimento. Ma soprattutto, tutti ci chiediamo: dove cavolo sta tutta questa gente che lotta quotidianamente per la libbbertà??? Chi sono costoro? E dove si trovano? Di certo, quest'"opera" rappresenta l'estremo riconoscimento alla libbbertà d'opinione ed artistica: se è stato prodotto e girato un film del genere, qualsiasi idea allora è degna di essere filmata. C'è da consolarsi insomma......
Voto al livello trash raggiunto: 10, indiscutibilmente!!!

5 risposte al commento
Ultima risposta 05/07/2010 18.02.01
Visualizza / Rispondi al commento
Ciaby  @  08/01/2010 20:05:17
   1½ / 10
HAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHHAHAAHAHAHAUHAUAHUAHAUH
HAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHHAHAAHAHAHAUHAUAHUAHAUH
HAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHHAHAAHAHAHAUHAUAHUAHAUH
HAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHHAHAAHAHAHAUHAUAHUAHAUH
HAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHHAHAAHAHAHAUHAUAHUAHAUH
HAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHHAHAAHAHAHAUHAUAHUAHAUH
HAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHHAHAAHAHAHAUHAUAHUAHAUH
HAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHHAHAAHAHAHAUHAUAHUAHAUH
HAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHHAHAAHAHAHAUHAUAHUAHAUH

vI PREGO!
non può essere vero!
E' da ore che rido come un idiota per questo film, probabilmente il più brutto che abbia mai visto, ma con i più intriganti ed eccellenti dialoghi di sempre.

La chicca?

"ma perchè sei triste?"
"perchè penso sempre a quella gente che combatte quotidianamente per la libertà"
"già, questo rattrista anche A me"
"ma adesso basta, via la tristezza! non stavi forse per baciarmi?"
"sì"

MAI VISTA TANTA POESIA E TANTA SAPIENZA IN COTANTA ESPRESSIONE EMOZIONALE.

Orrendo è dir poco.
Piacevole è dir poco.
Un film insulso, ma divertentissimo.

Voto effettivo: 0
Voto affettivo: Ventordici

HAUHAUAHAUHAUAHAUAHUAHAUAHUAHUAHAUAHAUAHUAHAUHA
AUHAHAHUAHAUAHUAHAUHAUAHAUHAUAHUAHAUAHAUHAUAHAUHA
HAUHAUAHAUHAUAHAUAHUAHAUAHUAHUAHAUAHAUAHUAHAUHA
AUHAHAHUAHAUAHUAHAUHAUAHAUHAUAHUAHAUAHAUHAUAHAUHA
HAUHAUAHAUHAUAHAUAHUAHAUAHUAHUAHAUAHAUAHUAHAUHA
AUHAHAHUAHAUAHUAHAUHAUAHAUHAUAHUAHAUAHAUHAUAHAUHA
HAUHAUAHAUHAUAHAUAHUAHAUAHUAHUAHAUAHAUAHUAHAUHA
AUHAHAHUAHAUAHUAHAUHAUAHAUHAUAHUAHAUAHAUHAUAHAUHA
HAUHAUAHAUHAUAHAUAHUAHAUAHUAHUAHAUAHAUAHUAHAUHA
AUHAHAHUAHAUAHUAHAUHAUAHAUHAUAHUAHAUAHAUHAUAHAUHA
HAUHAUAHAUHAUAHAUAHUAHAUAHUAHUAHAUAHAUAHUAHAUHA
AUHAHAHUAHAUAHUAHAUHAUAHAUHAUAHUAHAUAHAUHAUAHAUHA
HAUHAUAHAUHAUAHAUAHUAHAUAHUAHUAHAUAHAUAHUAHAUHA
AUHAHAHUAHAUAHUAHAUHAUAHAUHAUAHUAHAUAHAUHAUAHAUHA
HAUHAUAHAUHAUAHAUAHUAHAUAHUAHUAHAUAHAUAHUAHAUHA
AUHAHAHUAHAUAHUAHAUHAUAHAUHAUAHUAHAUAHAUHAUAHAUHA


Sai fare proprio tutto: cantare, fare le corse, fare l'amore ^____^

PS: Corse automobilistiche con le punto :)

EVVIVA PADRE PIO

13 risposte al commento
Ultima risposta 22/09/2010 01.48.48
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  07/01/2010 22:59:34
   2½ / 10
Visto che con prodotti del genere non sai mai che voto dare gli affibbio lo stesso voto del primo commento.
Ma ero indeciso veramente tanto perché per le risate che mi sono fatto nei 40 minuti di durata di questo monumento trash napoletano meriterebbe 10 come Alex l'ariete. Non so proprio quale momento scegliere tra quelli che compongono la "pellicola" ma segnalo la mitica canzone "Padre pio" cantata sul pullman in cui si raggiunge l'apice dell'assurdo e dell'impossibile. Veramente embrava di essere in un trailer di Maccio Capatonda ma qui la realtà supera la fantasia!
Chiaramente la recitazione è un altro punto forte del "film" visto che c'è da sbellicarsi per il tentativo miseramente fallito e in cui non c'è neanche il minimo tentativo di impegno di recitare.
Vorrei un sequel adesso,però.
Grazie padre Pio 2,il santo si ribella.
E in aggiunta al cast anche la figlia di Gigione.

Comunque non è 1 sia per le risate che per la simpatia di Gigione (solo dal punto di vista personale e non musicale) ma questo è da -50.

DarkRareMirko  @  07/01/2010 18:55:18
   2½ / 10
Ultramegapessimo sottoprodotto italiano in bilico tra musicarello stile Little Tony/Nino D'Angelo e commedia ipertrash; si salvan le ragazze, davvero carine e formose, nonchè la generale simpatia dei protagonisti.

Null'altro; ad ogni modo una vera perla del trash, oggi pure discretamente famosa nel web.

11 risposte al commento
Ultima risposta 22/09/2010 16.47.01
Visualizza / Rispondi al commento
«« Commenti Precedenti   Pagina di 2  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!eileenennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'ingannofuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glacialegirasoligli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo imperoi dannatii delinquentii misteri del bar etoileif - gli amici immaginariil caso goldmanil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boyio e il seccokina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'esorcismo - ultimo attol'estate di cleolos colonosmarcello miomay decemberme contro te: il film - operazione spiememory (2023)metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillaquell'estate con irenerace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginarioritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibilesuperlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun mondo a parte (2024)una spiegazione per tuttouna storia neraunder parisvangelo secondo mariavincent deve morirevita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1051447 commenti su 50768 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net