heat - la sfida regia di Michael Mann USA 1995
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

heat - la sfida (1995)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film HEAT - LA SFIDA

Titolo Originale: HEAT

RegiaMichael Mann

InterpretiRobert De Niro, Al Pacino, Jon Voight, Val Kilmer, Amy Brenneman, Natalie Portman

Durata: h 2.51
NazionalitàUSA 1995
Generepoliziesco
Al cinema nel Giugno 1995

•  Altri film di Michael Mann

Trama del film Heat - la sfida

Un rapinatore decide di organizzare un ultimo, spettacolare colpo insieme alla sua banda, ma dovrÓ vedersela con il detective che gli da la caccia da tempo.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,48 / 10 (231 voti)8,48Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Heat - la sfida, 231 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

jek93  @  15/11/2018 09:49:14
   8½ / 10
Uno degli action più affascinanti e coinvolgenti di sempre, Heat risulta essere un mix perfetto tra caratterizzazione dei personaggi, sparatorie, colonna sonora commovente (per quanto è ben realizzata) e dialoghi indimenticabili.
Peccato per due buchi di sceneggiatura finali (voluti?...) che impediscono alla pellicola di raggiungere il 9.

alberto9  @  22/04/2018 23:26:59
   8½ / 10
Film eccellente anche se la fine del film non m'é piaciuta

Milito22  @  17/10/2017 15:25:28
   9 / 10
Adoro questo film. È lento ma permette di fare assaporare al meglio ogni scena. Bellissima la scena al pub. De Niro e Al Pacino fantastici.

VincVega  @  26/01/2017 16:11:10
   9 / 10
Il poliziesco degli anni '90 per eccellenza.
Appassionante dall'inizio alla fine, Michaell Mann finalmente si prende la scena, dopo "L'Ultimo dei Mohicani" altro grande film, amplia il raggio d'azione di "Sei Solo Agente Vincent", lo espande, lo rende epico, porta un cast da paura, in una Los Angeles a 360° mostrata come non mai.
Un gioco al gatto col topo che si mischia, cambia lo scenario, con due protagonisti dal carattere speculare, quasi la faccia della stessa medaglia, il poliziotto Vincent Hanna sempre carico, ossessionato dal lavoro, dalla vita incasinata, che vuole solo prendere i criminali, l'unica cosa che sa fare, invece il criminale Neil McCauley, calmo, astuto, silenzioso, senza obiettivi personali a parte progettare l'ultimo grande colpo.
170 minuti che vorresti non finissero mai, intenso, emozionale, con lato tecnico superlativo con sparatorie mai viste, il suono assordante, una fotografia monumentale.
Al Pacino e Robert De Niro ugualmente grandiosi, impossibile dire chi sia meglio, anche il resto del cast è in palla, con Val Kilmer probabilmente nel proprio picco attoriale di sempre, da notare il secondo ruolo importante dopo "Leon" di Natalie Portman.
Un Capolavoro da non perdere, che ogni tanto si deve rivedere, non stanca mai.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 26/01/2017 18.39.14
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  01/01/2017 23:48:22
   10 / 10
L'avvicinamento di due persone su campi opposti e con caratteri diversi. Ma quando si scrutano e si guardano l'uno davanti all'altro, vedono anche se stessi, scoprono la loro similarietà. Hanno la passione per il loro lavoro, sacrificano tutto per esso. Più o meno inconsciamente sognano una vita diversa, più normale anzichè vivere sempre sul filo del rasoio con un lavoro che assorbe tutto e nulla concede ad altro. Heat rappresenta quasi l'impossibilità di cambiare per il personaggio di Mann, legato a valori morali precisi, ma dal destino predeterminato. Una strada che li porterà sul prato di un aereoporto, in uno scontro all'ultimo sangue in cui entrambi perderanno. Chi più e chi meno, ma sono differenti gradazioni di sconfitta. Heat si presenta sotto una sottile patina di poliziesco, ma al suo interno è estremamente stratificato ed affascinante nella maniera in cui Mann costruisce e sviluppa i caratteri dei personaggi, dalla resa visiva della fotografia di Spinotti, da una regia precisa ed accurata nello scrutare un volto in primo piano fino all'adrenalina pura della rapina in banca. E' un film favoloso. Vietato ai bimbominkia.

Matteoxr6  @  12/01/2016 00:23:50
   4 / 10
Quasi tre ore per cosa? Poliziesco molto semplice, col solito dualismo poliziotto-delinquente che giocano a inseguirsi. Il fatto è che i protagonisti sono interpretati da due pezzi da novanta, per cui vai al cinema (pagando, perché magari qualcuno se lo scorda, a volte) con legittime aspettative. E invece? Non c'è uno, dico un solo dialogo degno di nota; anzi, diciamo solo degno. Spreco totale di tempo e denaro. Trama da premio Salsiccia.

1 risposta al commento
Ultima risposta 21/12/2016 19.49.38
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento luca986  @  07/01/2016 21:33:18
   7½ / 10
Cast stellare. Film un po' troppo prolisso. Merita una visione sicuramente. Durata impegnativa.

Nic90  @  05/01/2016 21:36:14
   6½ / 10
Buon poliziesco,tuttavia il genere non mi esalta molto,visto soprattutto per la presenza di due grandi come De Niro ed Al Pacino(bravi come sempre).
Film molto lineare e molto lungo(circa 2 ore e 45),sinceramente non lo considero un capolavoro,ma un film che fa il suo e intrattiene senza troppi fronzoli.
Piu che sufficiente.

Truman84  @  31/12/2015 00:05:20
   10 / 10
Questo è un vero capolavoro. Lo consiglio davvero.

mainoz  @  02/11/2015 16:36:13
   9 / 10
Gran film, ottimi attori, regia perfetta. Il cast e' eccezionale, De Niro grandioso cosi' come Al Pacino, senza dimenticare che sono presenti anche Val Kilmer e Voight. A di molti film del genere viene dedicato molto spazio alle vicende personali sia dei buoni che dei cattivi, viene descritto il lato "umano" dei ladri, a tal punto che con il passare del tempo si tifa quasi per i cattivi. C'e' un lato positivo anche nelle persone che appaiono in un primo momento come "cattivi", anche loro hanno problemi personali, soffrono per amore, nutrono sentimenti (vendetta, amicizia, amore) ed hanno sogni. Per me tra i primi 5/6 film piu' belli di sempre.Non mancano comunque le scene d'azione, come quella della seconda rapina in banca.. Sta in vetta assieme ai vari "Gli intoccabili", "Il Padrino", "Scarface", " Carlito' s way". Michel Mann mi era gia' piaciuto molto con "Manhunter" ma qui si supera.

fabri70  @  02/11/2015 14:15:03
   8 / 10
2 miti insieme

Buba Smith  @  01/11/2015 19:31:29
   8½ / 10

Molto soddisfatto.

Bravi attori. Recitazioni valide. le varie scene sono perfettamente ben dosate tra adrenalina e momenti più tranquilli. La trama riesce a dare un impatto tutto suo, senza cadere mai nel banale, nel già visto, nel clichè



La durata del film è veramente lunga, ma riesce a reggere praticamente tutto il film. L'unica pecca di alcune scene di cui si sarebbe potuto tagliare almeno un pochettino.

Magari ci fossero film di questo livello in questo periodo...

DogDayAfternoon  @  16/07/2015 13:39:32
   8½ / 10
Un film intramontabile, uno dei migliori film d'azione di sempre. Merito di una regia spettacolare, soprattutto nelle sparatorie e nei momenti più action, ma soprattutto di quei due. De Niro e Al Pacino sono da pelle d'oca, difficile se non impossibile scegliere tra i due chi sia il migliore: Al Pacino è il mio idolo e il miglior attore di sempre, ma forse qui De Niro gli è un pelino sopra, l'impassibilità del suo volto è un qualcosa di indescrivibile, tanto più in quell'unico frangente, proprio un attimo, in cui sembra trasparire una minima emozione nel suo viso


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Un modo di recitare assolutamente perfetto, non sembra neanche di assistere ad un film ma a qualcosa di reale tanto sono naturali e spontanei nei movimenti, nei modi di fare, nelle espressioni. Da menzionare comunque anche il resto del cast, con un Val Kilmer impeccabile, ma chiaro che quando hai a che fare con quei due il resto diventa tutto superfluo.

Heat - La sfida non è comunque solo cast: è anche contenuti, la storia è avvincente, c'è una buona dose di suspense, le scene d'azione sono entusiasmanti, i personaggi ben tratteggiati e tutti in qualche modo funzionali. A dire il vero qualche difettuccio lo si nota, non sempre gli avvenimenti sono credibili e razionali, specialmente verso la fine. Ecco, forse l'ultima mezz'ora non è ai livelli delle due ore precedenti, più per un fatto di improbabilità degli eventi che altro. Comunque, durasse anche sei ore, non me ne accorgerei.

Non me la sento di definirlo un capolavoro, ma poco ci manca. Tra le ultima alte grida di un cinema morto.

marcogiannelli  @  23/05/2015 20:12:10
   8 / 10
due dei più grandi attori si sfidano in un duello senza fine
mi aspettavo di più sinceramente, entrambi erano sottotono, seppur in forma, durata troppo lunga, storia che appassiona fino ad un certo punto e secondo me mancano i dialoghi taglienti che caratterizzano i loro film, escluso quello al bar

Neurotico  @  31/01/2015 19:21:05
   10 / 10
Michael Mann trasforma il suo film per la tv "Sei solo agente Vincent" e, portando a maturazione la sua tecnica con uno stile secco, veloce e asciutto, lo amplifica costruendo il prototipo di tutto il filone poliziesco che verrà. (Nolan con il suo Cavaliere Oscuro dimostra di essersi ispirato a questo roccioso action/noir metropolitano).

La sfida a distanza tra polizia e rapinatori è scandita con tempi perfetti, una narrazione compatta, adrenalinica e a tratti esplosiva, senza stuccare dal lato del racconto sentimentale/romantico. Il confronto (alla caffetteria) tra i due immensi protagonisti e lo scontro (all'aeroporto) non rivela la solita lotta tra bene e male, tra poliziotto e bandito, ma tra due uomini con le "palle", coerenti e capaci di sentimenti sinceri come l'amore e l'amicizia, rassegnati a quello che è il loro destino che li vedi antagonisti, ma in fondo anche molto simili.

Una Los Angeles messa a ferro e fuoco dalla spietata banda di rapinatori brilla immersa nelle sue luci notturne, tra inseguimenti e mitragliate.
Finale da cuore in gola, poetico, umano, inevitabile, mentre le note di "God Moving Over the Face of the Waters" di Moby suggellano la pelle d'oca.

3 risposte al commento
Ultima risposta 31/01/2015 20.20.28
Visualizza / Rispondi al commento
Filman  @  13/08/2014 02:00:14
   9 / 10
Metro di giudizio moderno nel genere poliziesco e nel noir metropolitano, l'egregio risultato ottenuto con HEAT, oltre ad aver creato una forte influenza cinematografica che si riverserà nel nuovo millennio Hollywoodiano, eleva l'opera in sé, grazie ad un'unicità mai raggiunta prima nella sua categoria, allo status di capolavoro, spedendo Michael Mann nell'empireo dei registi di genere.
La classe con il quale la sceneggiatura prende vita in una lotta a distanza tra il crimine e la polizia di Los Angeles si manifesta nella rappresentazione del notturno e urbano sfondo scenografico, fotografato con maestria, nell'alta tensione atmosferica, enfatizzata con stile nell'ultima mastodontica opera in pellicola dal regista, pronto ad esaltare ogni singola sgranatura, ed infine in un travolgente lavoro attoriale di Al Pacino e De Niro.
Personalizzando i tratti più tipici del poliziesco metropolitano, il massimo capolavoro di Mann adopera un'umanizzazione dei protagonisti per esaltare il loro lato più simile e fragile al tempo stesso, quello che porta loro a compiere una lotta individuale scatenata dalla loro semplice natura esistenziale, causa di un logoramento dei principi necessari ad una soddisfacente vita, che unisce i due rivali nella loro pessimistica realtà.

1 risposta al commento
Ultima risposta 31/01/2015 19.33.15
Visualizza / Rispondi al commento
Spotify  @  14/07/2014 22:02:10
   7 / 10
Mi aspettavo un capolavoro, e invece le mie aspettative sono rimaste un po' deluse. Fatto sta che però è un film di un certo prestigio, e alla fine anche se non mi ha esaltato, mi è piaciuto. Poi se hai Al e Bob, qui ancora capaci di mostrare al pubblico tutto il loro talento, stai messo bene, e le probabilità di realizzare una buona pellicola sono alte. Entrambi gli attori fanno due belle e valide prove, forse stavolta penso che Pacino fa un po' meglio di Bob De Niro, il quale, fa appunto, una bella interpretazione, ma non è agli altissimi livelli degli anni 70-80. Ci sono delle stupende musiche, azzeccatissime col film. I dialoghi sono geniali, sempre molto eccentrici ed originali. Mann sfodera una regia non esaltante ma comunque valida. Sceneggiatura non brillantissima, non è male, ma presenta vari difetti: vengono approssimate ed in seguito tralasciate varie cose, ne vengono aggiunte molte superflue, e infine a volte essa è un po' confusionaria. Almeno ci sono i grandi dialoghi, che insieme ad altre cose la fanno restare a galla. Una cosa che invece ho trovato davvero pessima è la fotografia, davvero orrenda e senza attenuanti. Alcune scene sono invece stupende, come ad esempio la sparatoria dopo la rapina alla banca, davvero una fantastica sequenza molto ben orchestrata dal regista. Da notare poi come la pellicola si divida in 2 parti: la prima mostra molto le situazioni personali dei due protagonisti, mentre la seconda è più d'azione. La prima parte è un po' lenta, e tende un po' ad annoiare. Infatti il film ci mette un po' a decollare e arrivati alla seconda parte ci si comincia finalmente a "divertire" di più anche se comunque esso resta molto pesante, anche per via della durata di 170 minuti. Finale bello, mi ha anche un po' sorpreso. Poi in esso c'è una trovata geniale di sceneggiatura, poi fatta benissimo da Mann (vedi spoiler).

Bel film, a livello di storia si poteva fare qualcosina in più, ma resta un prodotto molto valido. Non un capolavoro però!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  05/05/2014 21:04:58
   8½ / 10
Da 'Sei solo, agente Vincent' il salto è enorme, eppure il testo è il medesimo, una sceneggiatura rigorosa che non si appella a ricercati spettacolarismi ma quando ci sono tolgono il fiato (la scena della sparatoria fuori dalla banca non sarà la prima nel genere, già rivista anche 4 anni prima con la Bigelow o più recentemente con Affleck ma sa risplendere di luce propria), il canovaccio è appunto condotto in egual modo, qualche allungamento in più dato che un cast come si deve Mann tra le mani lo ha, tanto per scarnificare in profondità un ritratto dei personaggi, Mann abbellisce con una regia finalmente cinematografica, il budget c'è ed è speso bene.
Sapiente l'uso del cast, la sua regia è al servizio del dittico, non c'è niente da fare tutto gravita attorno a loro, Mann lo sa e si adegua, l'attesa di vederli insieme c'era e lui non fa che scandirne il countdown dell'inesorabile incontro, due modi di recitare diversi, De Niro ancora nel suo prime, di sottrazione domina sembra un antitesi ma è così, Pacino si difende misurando il suo stare leggermente sopra le righe, se di solito il background stereotipato vorrebbe un antagonista più schizzato, istrionico e un poliziotto confinato in un indole più riflessiva Mann ribalta i background, attorno anche un Sizemore o un Kilmer diventano valori aggiunti, la Portman interessante in un ruolo più convenzionale vederla nel post 'Léon', Mann aggiunge un finale come si deve, nel film televisivo del '89 recideva l'epilogo nell'albergo, qui ci regala un 'ultima boccata di suspance al terminal, confronto più che doveroso tra i 2.

CyberDave  @  28/01/2014 14:12:52
   7½ / 10
Quando parti con due attori di questo calibro uno contro l'altro di certo è difficile non realizzare un buon film.
E' proprio quello che è successo, un buon film ma non strepitoso come mi aspettavo.
Tra i due generalmente preferisco Al Pacino però in questo caso, forse per il fascino del cattivo, ho preferito De Niro, davvero ottimo nella sua prova.
Avrei preferito qualche finezza in più invece ci sono stati un pò troppi scdontri in stile "americano" con sparatorie, inseguimenti e quant'altro.
Peccato perchè si poteva fare qualcosa in più e rnderlo una pietra miliare del genere.
Anche il finale non mi ha fatto impazzire, troppo prevedibile e poco epico il loro scontro.
In conclusione direi che nonostante la lunga durata non annoia mai, però si poteva fare qualcosa di più a livello di storia.

pak7  @  13/01/2014 02:50:51
   10 / 10
Straordinario. Lo vidi, a suo tempo, quando lo acquistai, due volte in 48 ore. Era ora di rispolverarlo: Mann firma quello che per me è il suo capolovoro, pur nella sua non vastissima filmografia.
Amore, amicizia, vendetta e rispetto: c'è tutto in questa pellicola, e Mann lo dosa al massimo per un risultato stroardinario dal punto di vista anche emozionale, con sparatorie indimenticabili (quella della rapina in banca credo sia la migliore che io abbia mai visto) e colonna sonora splendida (ma Mann in questo è davvero il top dei top).

_Hollow_  @  07/12/2013 03:54:52
   9½ / 10
Un gran film nel suo genere, come capita veramente raramente da quelle parti. Vedere roba hollywoodiana senza aver mai visto Heat è come sentire musica classica senza conoscere Beethoven.

Federico  @  02/09/2013 11:21:31
   8½ / 10
magnifico poliziesco con due mostri sacri. Tra i due qui ho visto meglio Bob in quanto Al gigioneggia un po' troppo..

In ogni caso un fil imperdibile

Martini Dry  @  01/08/2013 14:51:47
   8 / 10
Alla prima visione ammetto che non mi è piaciuto molto: ho avuto la sensazione che si fosse sprecata l'occasione di avere nello stesso film finalmente due mostri come De Niro e Pacino.
Poi però rivedendolo l'ho decisamente rivalutato.
Mann è un grandissimo nel girare film ambientati in grandi città.

2 risposte al commento
Ultima risposta 01/08/2013 18.46.33
Visualizza / Rispondi al commento
mabumba77  @  01/06/2013 21:29:52
   10 / 10
Due dei piu' grandi attori di tutti i tempi per la prima volta l'uno contro l'altro.Grandioso!

vieste84  @  10/02/2013 19:12:13
   6 / 10
Vedo votoni per questo colossal poliziesco anni 90. A forza di vedere caper movie più datati e polar francesi a raffica questa pellicola non mi ha emozionato più di tanto. Tutti mitizzano il discorso del ristorante ma che a me non mi ha detto niente, alcuni personaggi non sono poi così funzionali alla trama e contiene alcuni stereotipi del genere, ma ovviamente non è colpa di Mann dato che sarà la 50esima pellicola della storia con trama simile.
Azzardo a dire che forse il montaggio del film non ha incluso tutte le scene girate, perchè oltre a personaggi poco inseriti nel contesto (o messi li per allungare il brodo) ci sono 2 piccolezze, correggetemi se sbaglio: nel momento in cui fanno la rapina, al pacino e i suoi si trovano da tutt altra parte ma come ricevono la soffiata addirittura si trovano sul posto in contemporanea con l'uscita dei rapinatori (forse il traffico nelle metropoli non è come si crede) e poi nell'inseguimento finale si vede un deniro che prende il largo con l'inseguitore molto distante e poi la scena dopo si vede deniro che dirige verso l'aereoporto e il poliziotto che gli sta dietro a pochi metri. Dico che questo e altre piccolezze mi hanno fatto credere che questa pellicola nno fosse tutto sto granchè.
Sicuramente per la maggior parte degli esseri umani avrà trovato l'inseguimento finale ad altissima suspence mentre io, a parte che sapevo come finiva, l'ho trovato un po forzato e pure la scena finale non mi è parsa poi così toccante......per me passerà alla storia soltanto come il primo film tra 2 dei migliori attori americani, per il resto è un film che non mi ha certo cambiato la vita come altri capolavori. Sufficiente

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/03/2013 01.12.50
Visualizza / Rispondi al commento
Viggo Mortensen  @  14/01/2013 00:09:36
   8½ / 10
Due attori fantastici in un film fantastico.Da vedere

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  19/12/2012 14:58:43
   7½ / 10
Due attori memorabili e un regista ordinato e mai fuori luogo danno vita ad un gran pezzo di cinema. Dialoghi superbi, atmosfera perfetta e colonna sonora più che mai azzeccata, senza contare la splendida fotografia. L'eccessiva lunghezza e una seconda parte più fiacca ( nonostante le scene d'azione ) però fanno si che il film perda prestigio proprio sul più bello. Comunque sia è una gran pellicola, non c'è dubbio.

genki91  @  07/12/2012 00:21:06
   8 / 10
Lo vidi la prima volta alla tenera età di 11 anni, non lo ricordavo così bello. E' più di un action movie, è un'introspezione pura nei due protagonisti, prototipi del poliziotto genio e del cattivo duro e cervelluto. Due leggende viventi che si sfidano a suon di menti geniali e proiettili, ecco presentato il film di Michael Mann. Ovviamente è molto di più.
Guardatelo.

paride_86  @  21/10/2012 00:46:50
   8 / 10
Poliziesco di alta classe con un supercast e una splendida colonna sonora.
Per quello che mi riguarda non è il miglior film di Mann: sul versante del gangster-movie è perfetto, ma il filone sentimentale è un po' spoglio rispetto al resto; Diane Venora non è esattamente nella parte, mentre il personaggio di Natalie Portman avrebbe meritato più spazio.
Nel complesso è comunque un cult.

Invia una mail all'autore del commento Project Pat  @  05/10/2012 05:10:23
   7½ / 10
Tutto avvincente, cast, regia, ecc. ma tre ore mi hanno stancato non poco. Mi dispiace penalizzarlo leggermente ma con tutto il rispetto, a una certa non vedevo l'ora che finisse.
Intendiamoci, naturalmente trattasi di un filmone.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  12/09/2012 22:40:39
   9 / 10
Dentro queste 3 ore c'è tanto di quel pathos da deratizzare Scorsese e Kurosawa in un solo colpo... il dialogo al bar, immenso. Procede come un'orologio svizzero, per uno dei più grandi film polizieschi di sempre. Merìto della sceneggiatura, dei dialoghi, della capacità di Mann di prendere a sberle il cinema classico indicando, per chi lo cogliesse, la monumentale caratterizzazione psicologica dei personaggi. Non è certo un film qualunque.

2 risposte al commento
Ultima risposta 26/03/2013 01.17.23
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  04/08/2012 19:17:26
   7½ / 10
Praticamente nato dall'idea dell'incontro tra il poliziotto e il criminale, Mann ha trasformato questo nello scontro del secolo, mettendo appunto Pacino e De Niro per la prima volta nello stesso film l'uno contro l'altro. Anche il resto degli attori è una lista infinita di nomi assai noti. Il difetto del film è la lunghezza, anche se per buona parte il ritmo regge. Un po'di western durante la rapina e qualche caduta da soap opera qua e là. Pacino, purtroppo, dopo Scarface non ha più smesso di fare quella parte. In questo, perde il confronto con De Niro. Sicuramente da vedere, ma di Mann preferisco sia Manhunter che Collateral.

BlueBlaster  @  23/07/2012 15:50:07
   7½ / 10
Di certo un gran bel poliziesco con tanto di sfida tra mostri sacri della New Hollywood...girato ed interpretato con cura da un rigoglioso cast...però un pochino lungo per una visione.

rapture  @  26/06/2012 12:21:45
   10 / 10
Il poliziesco definitivo. Non sono d'accordo quando si dice che è merito solo di Al Pacino e De Niro, quando questo film è perfetto in tutto, dall'estremo realismo della regia alle caratterizzazioni di ogni personaggio. Il punto forte di questo film sono proprio le vite private dei personaggi e le motivazioni che li spinge a fare quello che fanno. Le scene d'azione fanno praticamente da contorno a tutto questo ed è tutto girato in maniera fantastica da Mann. Da non perdere assolutamente.

C.Spaulding  @  12/06/2012 11:51:54
   9 / 10
Uno dei migliori film polizieschi degli anni'90. De Niro e Al pacino davvero fantastici. La storia intrattiene bene e non annoia nonostante la durata. Una pellicola piena d'azione. Da non perdere !!!

Sbrillo  @  11/06/2012 13:09:39
   9 / 10
Film dal cast stellare, con un De Niro e un Al Pacino da Oscar (non so se si riuscirà mai a dire con certezza chi è più bravo fra i 2) e con una sceneggiatura magistrale di Mann...buone anche la colonna sonora e la fotografia...unica pecca forse l'eccessiva lunghezza e qualche inevitabile sequenza lenta..ma il film nonostante le quasi 3 ore....non risulta mai noioso...
Memorabili alcune scene e diversi dialoghi passati alla storia!
Un poliziesco da vedere e che grazie alla straordinaria interpretazione di De Niro e Al Pacino può essere annoverato nei cult del genere!!!

ste 10  @  21/05/2012 23:59:00
   8 / 10
Film molto intenso con due protagonisti monumentali

peppe87  @  04/02/2012 03:12:13
   7½ / 10
solo per al pacino e de niro... il resto e' tutto sotto tono...
senza di loro era da 2

gantz88  @  10/12/2011 12:44:21
   8 / 10
ke dire uno dei pochi film con 2 protagonisti e con 2 attori straordinari ke fanno sbalzare il film in alto con una storia fantastica peccato per le caratterizzazioni dei personaggi non troppo riuscite rimane un'ottimo poliziesco

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Peter Lyman  @  01/12/2011 12:49:34
   9 / 10
Una perfetta mescolanza di situazioni, dalle più forti alle più delicate. Questo film, seppur lungo, non annoia mai, anzi ti lascia col fiato sospeso fino alla fine. La domanda che assilla lo spettatore è "chi vincerà? chi avrà la meglio fra detective e rapinatore?". Questa straordinari pellicola è ricca di colpi di scena che Pacino e De Niro caratterizzano al meglio con la loro straordinaria bravura. Sono due dei migliori attori viventi, per non dir della storia del cinema. Veramente un capolavoro.

vale1984  @  13/10/2011 15:22:18
   6 / 10
a parte l'ottimo cast e la buona storia il film è lunghissimo e a tratti pure lento...gli attori sono bravissimi e rendono bene il conflitto e gli interessi delle due diverse fazioni ma l'ho trovato comunque troppo lungo...
per questo forse e per la non brillantezza della sceneggiature non mi ha convinto.

kako  @  05/09/2011 11:25:58
   7½ / 10
i due protagonisti e la piccola Natalie Portman valgono tutto il film. Meglio Al Pacino, molto più espressivo e coinvolgente, ma anche De Niro di altissimo livello. La trama non l'ho trovata buona ma non superlativa, forse anche per l'eccessiva lunghezza, ma in questo caso bastano gli attori a far viaggiare il film. Bene la regia di Mann

butchcoolidge  @  23/08/2011 10:30:30
   9 / 10
Il miglior film d'azione che abbia mai visto. Regia perfetta, cast spettacolare.

Oskarsson88  @  14/08/2011 12:16:19
   7½ / 10
Il film scorre che è una meraviglia nelle quasi 3 ore di visione, però manca qualcosa per farlo diventare indimenticabile. Anche gli attori sono ovviamente bravissimi e sono splendide le scene con Al Pacino e De Niro, avversari sul campo, ma che vivono un'esistenza alquanto simile e di sacrifici per il mestiere che fanno. Non so come spiegarlo, quello che manca è un tocco più sporco, più underground, più realistico e meno da film, come nella trilogia che ho appena visto del grande Fernando di Leo. Resta comunque una bella opera anche questo, soprattutto nella scena finale!

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  14/08/2011 10:44:42
   7 / 10
Il film è bello, forse un pò troppo lungo, anche se mi aspettavo di meglio. E' scontato scriverlo, ma ottima è la prova del duo Al Pacino (che ho preferito)-De Niro.

john_doe  @  30/07/2011 22:14:45
   9 / 10
Non ci sono parole. Due attori che hanno fatto la storia del cinema, dialoghi intensi, finale palpitante. Non si può chiedere di più.

Invia una mail all'autore del commento anthonyf  @  26/07/2011 21:40:24
   9 / 10
Meraviglioso film poliziesco dall'ottima qualità tecnica, ben diretto da Michael Mann, che scorre ed appassiona in modo fluido e dinamico in tutta la sua larga durata di quasi tre ore; cast superlativo, con grandi Robert De Niro e Al Pacino per protagonisti (il primo nei panni del freddo e spietato rapinatore Neil McCauley, e il secondo nelle vesti del detective cinico e riflessivo Vincent Hanna). La sceneggiatura è brillante ed intensa, ricca di momenti carichi di azione e sparatorie e di altri più profondi e psicologici, nei quali i silenzi atmosferici e i dialoghi sono la perla del film (vedasi l'incontro tra i due protagonisti nelal tavola calda). Buona la prova degli attori secondari, come Val Kilmer e Jon Voight; e per ultimo, ben curato il doppiaggio, con un classico Giannini per la voce di Al Pacino e un ottimo Amendola per De Niro.
Cult poliziesco per eccellenza.

Lory_noir  @  15/07/2011 18:36:36
   6½ / 10
A parte i due grandi protagonisti non mi ha fatto impazzire.

guidox  @  03/07/2011 20:40:07
   9 / 10
non si può voler di meglio se si guarda un poliziesco: trama semplice alla quale non manca mai tensione, diverse storie nella storia che si seguono in maniera perfetta, due attori magnifici che interpretano i loro cavalli di battaglia, un cast di grandissimo livello che li accompagna, una regia meravigliosa.
e poi ancora: scene d'azione fantastiche, durata di 3 ore che neanche si sente, la mitica chiaccherata al bar DeNiro-Pacino.
da vedere assolutamente, imperdibile per gli amanti del genere.

baskettaro00  @  28/06/2011 11:01:15
   8 / 10
Se lo merita un 8 questo poliziesco con due tra i più grandi attori, protagonisti di pellicole con la P Maiuscola.
In questo ingaggiano un duello all'ultimo sangue, chi l'avrà vinta?
Dura molto, è vero, ma vedendo in più parti il problema è già risolto, e poi è abbastanza movimentato, soprattutto alla fine( dove la durata si avverte maggiormente) quindi il problema non si pone proprio;)
Un film avvincente con una bella scena di sparatoria che consiglio.

Invia una mail all'autore del commento brabus  @  22/06/2011 18:03:52
   10 / 10
un capolavoro diventanto un cult del cinema....

laconico  @  15/06/2011 01:55:57
   7½ / 10
Due giganti in un confronto all'ultima sfida. De Niro e Pacino semplicemente sontuosi. La trama avvince e la fattura è di buona qualità. I due titani sono due sconfitti, in balia di un destino cieco che li manda al massacro (fisico o morale che sia). Forse all'inizio fatica un po' a ingranare, ma poi, man mano che i tasselli entrano al loro posto, viene fuori un quadro desolante, intenso e sofferente.

gemellino86  @  13/06/2011 07:44:24
   9 / 10
Un concentrato di pura adrenalina. Gli attori sono straordinari e il ritmo è quello di un vero film d'azione. Forse un po' lungo ma è sicuramente un film eccezionale.

Scuderia2  @  07/06/2011 10:38:09
   9 / 10
Sollecitazioni di frattura ad altezza uomo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 26/03/2013 13.08.22
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento INAMOTO89  @  04/06/2011 14:09:22
   9 / 10
Probabilmente il pi¨ bel poliziesco della storia del cinema, 3 ore che scorrono in un attimo sul filo della tensione che culmina con lo scontro epico fra 2 mostri sacri del cinema, il tutto accompagnato sempre da azzeccatissime e struggenti colonne sonore.
Forse Ŕ la prima volta (in un poliziesco) che mi sono trovato a patteggiare x il "cattivo", un de niro fantastico che nonostante tutto rimane il personaggio + "umano" di tutta la pellicola, quello che teoricamente Ŕ pronto a mollare tutto in 30 secondi quando sente puzza di sbirro ma che alla fine si lascia prendere dai sentimenti, forse le uniche emozioni che danno ancora un senso alla sua vita passata da sempre nell unico modo che conosce e crede possibile. Dall'altra parte c'Ŕ Vincent (al pacino), lo sbirro che ha dedicato tutta la sua vita a quello che oltre al suo lavoro Ŕ pure la sua ossessione e questo lo ha portato a perdere tutto ci˛ che aveva di + caro...
Heat non Ŕ solo lo scontro fra un poliziotto e un criminale, Ŕ prima di tutto l'incontro fra 2 persone incredibilmente sole e con esistenze buie, senza via d'uscita, 2 esistenze che trovano un briciolo di senso soltanto nel proprio lavoro, l'unica cosa che sono in grado di fare, e al di fuori di quello non hanno niente e nessuno che possa farli sentire vivi... bellissima e cruciale a tal proposito la fantastica scena del loro incontro al bar nella quale abbiamo proprio la conferma del loro istinto naturale di pseudo-vincenti: c'Ŕ tantissima stima nei confronti l'uno dell'altro ma allo stesso tempo cŔ la consapevolezza che nel mondo, in quel mondo, non cŔ spazio x tutti e 2... non c'Ŕ spazio x 2 personalitÓ cosý imponenti, cosi diverse ma allo stesso tempo cosý simili...

e poi c'Ŕ il finale... QUEL FINALE... una delle immagini pi¨ intense che mi sia capitato di vedere, lo sguardo di Al Pacino in un fotogramma dice pi¨ di qualsiasi parola e riassume il senso di 2 esistenze vissute da sempre sul filo del rasoio... impossibile non commuoversi !!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Zazzauser  @  28/05/2011 01:10:52
   8½ / 10
Un grandioso action movie di MIchael Mann. Frutto di un lavoro decennale su un'idea che il regista nei primi tempi non riesce a sviluppare in modo soddisfacente (ne propone poi un abbozzo nel direct-to-TV "L.A. Takedown", dell'89) Heat è uno dei suoi più grandi film di Mann e sicuramente uno dei più complessi ed eleganti film d'azione degli ultimi tempi. Due leggende del cinema come Robert De Niro ed Al Pacino si scontrano sotto le luci notturne di una sfavillante Los Angeles in una sfida non solo fra legge e crimine ma soprattutto fra sé stessi e i propri affetti, fra la condizione in cui sono imprigionati e la loro vita sociale, aspetto sul quale, paradossalmente, pure due personaggi così opposti possono trovare reciproca solidarietà.
Straordinario in questo senso è il lavoro della sceneggiatura, che si prende tutto il tempo che le occorre - quasi tre ore di proiezione - per alternare suspence del thriller e magnifiche scene d'azione (semplicemente da antologia l'ultimo duello fra Pacino e De Niro all'aeroporto) ad una profonda introspezione sui suoi personaggi: e l'analisi non si arresta ai due protagonisti (pur lasciandoli brillare in mezzo a tutti), ma concede ampio spazio anche ai comprimari, come il Chris di Val Kilmer nel suo difficile rapporto con la moglie, Donald Breeden (bellissimo character interpretato da Dennis Haysbert) nel suo estremo tentativo di redenzione, ed il Michael di Tom Sizemore (proprio per questo motivo a mio avviso si può tranquillamente parlare di una sorta di "coralità" nel film).
Impossibile stabilire chi vinca la sfida attoriale fra i due grandi mattatori, entrambi tratteggiano in modo memorabile i propri malinconici e solitari personaggi, fornendo sia l'uno che l'altro prove fra le migliori della loro carriera.
Una regia solidissima ed un cast stellare (da ricordare anche le prove di Trejo, Fichtner, Williamson, Jon Voight, Wes Studi, Hank Azaria e di una giovane Natalie Portman) completano il tutto, facendo di Heat un blockbuster d'autore fra i migliori degli anni '90.

Mic Hey  @  25/05/2011 22:11:42
   9½ / 10
Il termine "capolavoro" davvero qui non sembra esagerato.

Negli occhi di Al Pacino sul finale c'è tutto il senso della vita.

ps: 10 non lo do per principio..

Black Eight  @  08/05/2011 14:43:17
   8 / 10
Heat è un filmone e su questo credo che non si possa discutere, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti tecnici, assolutamente inattaccabili e meritevoli di ben altre considerazioni. Con uno sguardo più attento, andando oltre i protagonisti e la storia, è possibile percepire quella che è la vera forza di questa pellicola: la regia. Mann compone infatti un vero e proprio saggio registico ,senza sbavature, arricchito da sequenze spettacolari che compongono alcune fra le migliori scene d'azione mai viste in un film. In questo modo il regista si conferma tra i migliori (se non il migliore in assoluto) nel genere thriller-poliziesco, perché non si limita a rispettarne i canoni, ma cerca sempre di imprimere una propria idea di cinema per cui Heat non è solo sparatorie e inseguimenti, ma anche approfondimento psicologico, attenzione a tutte le sottotrame e a tutti i particolari (anche quelli apparentemente irrilevanti). Forse questa scelta qualcosa paga (l'eccessiva lunghezza) ma fortunatamente rende il film unico e non schematizzabile. Per quanto riguarda il cast è stato già detto tutto. Insomma se hai insieme 2 mostri sacri come De Niro e Pacino, (non stiamo comunque parlando delle loro più grandi interpretazioni, questo è ovvio), circondati da comprimari adatti e funzionali, allora anche la realizzazione più complessa diventa improvvisamente più semplice

sergiolandia  @  11/04/2011 09:51:48
   8½ / 10
Beh...DeNiro e Pacino sono due attori straordinari ed insieme sono veramente devastanti. La trama è bella (anche se la pellicola è cmq troppo lunga) ed una regia ottima di Mann, rendono questo film uno dei più belli del genere Poliziesco.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Dexter '86  @  01/04/2011 16:11:50
   8 / 10
Gran bel film, diretto e interpretato magnificamente. Da antologia la scena del faccia a faccia tra De Niro e Al Pacino al ristorante e il finale. Se gli si deve proprio trovare un difetto forse è un po' troppo lungo, se fosse durato una mezz'oretta in meno non credo che la sostanza sarebbe cambiata di molto.

simo96  @  10/03/2011 22:40:46
   9½ / 10
NO COMMENT.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  10/03/2011 11:07:13
   8 / 10
Action movie costruito in maniera esemplare,a partire dai due attori principali che formano una coppia difficilmente dimenticabile. Mai infatti De Niro e Pacino avevano recitato insieme,al di là del secondo capitolo del Padrino ma lì non avevano scene che li vedevano riuniti nello stesso momento.
Mann lo sa e costruisce un thriller su questa attesa del pubblico,giocandoci sopra e rendendo quello che già con un cast normale sarebbe stato un film di grandioso impatti stilistico un evento imperdibile e di enorme importanza. Non è solo una questione di furberia, difatti il regista costruisce su questi due personaggi delle storie e sui loro comprimari altre storie rendendo la sceneggiatura scoppiettante e piena di sfaccettature anche se,ad onor del vero,probabilmente troppo lunga.
La lunghezza contribuisce ad aumentare il carattere epico di questa sfida tra il criminale e il poliziotto,di cui vediamo lavoro e quotidianità rendendoci conto di quanta sia poca la differenza tra di loro come uomini di rispetto: entrambi perseguiscono un ruolo ma sono l'uno l'estremo dell'altro,al di fuori di questo ruolo poliziotto e delinquente non sono così diversi con i loro rapporti sentimentali incasinati,la loro dedizione al lavoro; l'incontro è ridotto al minimo così da non far prevalere in realtà nessuno sopra l'altro (neanche se parliamo della semplice recitazione),e infatti il primo incontro tra i due,che poi sarà anche l'unico in cui si confronteranno Pacino e De Niro dialogando,dura tutt'al più sei o sette minuti e poi c'è la caccia che si propaga per tutte le 3 ore portando ad un climax di grandiosa intensità in cui non vince nessuno,ma come ha scritto qualcun'altro vince il cinema: il segno di rispetto che dimostrano i due antagonisti rimanda direttamente al segno di rispetto che lo spettatore desidera vedere tra Pacino e De Niro.
Tutto diventa una gara addirittura sportiva tra preda e cacciatore in cui entrambi sono legati da una forma di comprensione e rispetto reciproco che rende il loro rapporto tra i più particolari mai visti in un film.
Anni dopo Nolan si sarebbe ispirato alle riprese e alla tecnica di Mann in Heat per il suo Cavaliere oscuro che infatti gli assomiglia per lo stile magnanimo e in un certo senso anche per il rapporto ambivalente che lega i due personaggi rappresentanti bene e male.

Impossibile dire chi sia il migliore tra Pacino e De Niro: il primo è sopra le righe e iperattivo,il secondo si contiene però non è da meno. I due innalzano Heat a qualcosa in più.
Mann dirige con un eleganza stilistica spesso ridondante e manieristica,ma altresì quasi sempre entusiasmante e dal sapore epico (la scena della rapina è una delle sparatorie più belle che abbia mai visto sullo schermo). Sotto il profilo tecnico è perfetto.

FEDERIKK  @  02/03/2011 17:38:11
   10 / 10
un capolavoro della storia del cinema con un de niro e pacino da urlo

alan  @  01/03/2011 21:17:09
   8 / 10
Action movie con qualche pausa che però non stanca minimamente. Ne facessero di più di thriller così..

Goldust  @  18/02/2011 15:25:08
   7½ / 10
Poliziesco notevole, ben diretto e fotografato, quasi sempre realistico e ricco di approfondimenti psicologici utili a tratteggiare i caratteri dei protagonisti. Le quasi tre ore di durata scorrono via veloci, anche se qualche lungaggine poteva essere evitata ( ad esempio la parte della Portman ). Scene cult: la sparatoria nel traffico e il faccia a faccia De Niro-Pacino alla tavola calda. Il finale invece l'ho trovato così-così.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  16/02/2011 16:13:06
   8 / 10
Grandissimo poliziesco con un cast stellare, Al Pacino e Robert De Niro sopra a tutti (ma và).
Manca forse qualche colpo a sospresa, questa è l'unica pecca che sono riuscito a trovargli.

kamikaze91  @  15/02/2011 19:43:40
   8½ / 10
gran bel film...il regista bravissimo a mio avviso in un film molto difficile...3 ore che volano..cast stellare..al pacino sopra a tutti

Robgasoline  @  15/02/2011 00:44:42
   8½ / 10
Un poliziesco con un grandissimo cast!
Quasi 3 ore di film che non cala mai di ritmo e svolgimento del finale al cardiopalma. Interpretazioni impeccabili.

Charlie Firpo  @  31/01/2011 11:16:44
   10 / 10
Un film dal cast stellare diretto magistralmente da Michael Mann , Al Pacino e Robert De Niro strepitosi , non si sa per chi parteggiare , molto convincenti e bravi anche gli attori di supporto , da Jon Voight a Amy Brenneman , la giovane Natalie Portman , Tom Sizemore , Val Kilmer , Ashley Judd , Danny Trejo , Diane Venora , tutte scelte azzeccate.

Grandissima la rapina in banca e l'epilogo finale con lo scontro Pacino-De Niro.

Colonna sonora adeguata ............... non resta che vederlo , un poliziesco di questa portata e livelli di quasi 3 ore non si trova.

Capolavoro del genere , con due protagonisti a dir poco magnetici.

7219415  @  14/11/2010 13:49:29
   8½ / 10
Ottimo poliziesco con ottimi attori...su tutti De Niro ma soprattutto Al Pacino

Eratostene  @  22/10/2010 02:02:58
   9½ / 10
Che goduria la regia di Michael Mann! Un maestro assoluto. Heat è un film molto lungo, ma il peso di tale lunghezza non lo si sente affatto. Le varie storie dei personaggi minori fanno da sfizioso contorno alla portata principale, la storia dei due protagonisti, interpreati da due monumenti del cinema, e la loro sfida. Un capolavoro. Le scene d'azione concitatissime e con un sonoro splendido. Bellissima colonna sonora ed un plauso alla fotografia. Merito anche a tutti gli altri attori, bravissimi, tra i quali ho molto apprezzato Val Kilmer.

JIGSAW  @  08/10/2010 09:29:44
   7½ / 10
Una piacevole sorpresa,pensavo di non vederlo ma quando mi sono convinto a farlo sono stato rapito(he! he!) anche io!

david briar  @  01/10/2010 20:22:19
   10 / 10
Capolavoro non solo del genere a cui appartiene(poliziesco) ma uno dei capolavori assoluti del secolo .
E' un film con un 'attenta analisi psicologica di tutti i principali personaggi , bellissime le loro vicende personali , Mann dirige una storia dove tutti sono perdenti , anche chi riesce a cavarsela , in un certo senso un thriller romantico (magnifica la scena dove De Niro chiacchiera sul balcone con la sua donna , con una visuale splendida della "città delle luci" ) .
La pellicola è costruita da sequenze imperdibili e indimenticabili , Mann , con la sua regia sontuosa ed elegante , emoziona e coinvolge come pochi hanno saputo fare in precedenza .
Fotografia bellissima supportata da una malinconica colonna sonora , che rende alcune scene talmente belle che non conosco le parole giuste per descriverle .
Recitazione monumentale da parte di De Niro e Pacino : i due sembrano fare quasi una sfida a chi recita meglio , e a mio personale parere per questa volta vince De Niro , ma di pochissimo ; buono anche il resto del cast , fra cui gli straordinari Val Kilmer , la moglie Ashley Judd , Jon Voinght , Natalie Portman e la sorprenderte Amy Brenneman , i quali non sfigurano dinnanzi ai due mostri sacri del cinema statunitense .
Montaggio e montaggio sonoro da Oscar , così come l ' ineccepibile sceneggiatura , nella quale non ho trovato alcun difetto .
Finale triste e amaro , dove , nonostante ci sia una sfida , non vince e non perde nessuno , nemmeno chi muore .
Non capisco l'esclusione dagli Oscar , fra categorie tecniche , regia , film e almeno uno degli attori del cast ne meritava almeno 10 .

5 risposte al commento
Ultima risposta 05/10/2010 12.28.27
Visualizza / Rispondi al commento
donfabios  @  24/08/2010 00:32:00
   9½ / 10
già, il poliziesco perfetto.
Quasi tre ore di film che scorrono via in un soffio. Tutto molto bello.

Invia una mail all'autore del commento nrgjak  @  18/08/2010 21:20:37
   9 / 10
Cast stellare per un gran bel film. La regia di mann è avvincente, il film è prolisso ma scorre veloce senza annoiare mai, e le scene lente per una volta danno più profondità a un genere che si risolve troppo spesso in sparatorie senza capo ne coda. Bello anche il finale.

Redlife88  @  15/08/2010 00:59:51
   7 / 10
Bel film, anche se, secondo me, ci sono troppe scene di vita privata dei vari protagonisti che potevano essere tranquillamente tolte e avrebbero reso più scorrevole la visione. Bravissimi Pacino e De Niro, anche se hanno fatto di meglio; la scena del bar è fantastica, molto deludente invece il finale..

googar  @  20/07/2010 14:33:24
   8 / 10
un cast formidabile crea un film altrettanto bello...coinvolgente e scorrevole e da vedere a tutti i costi

Niko.g  @  18/07/2010 17:22:54
   8½ / 10
Bello. Azione e adrenalina sapientemente calibrate con pause di riflessione. Ottimo Al Pacino; De Niro un pò giù di tono ma sempre bravo. In alcuni tratti il film sbanda e sembra andare fuori percorso ma regge, regge eccome fino alla fine.
Da vedere a tutti i costi.

Manu90  @  18/07/2010 14:04:48
   7 / 10
Coinvolgente, a tratti appassionante, con un Pacino fenomenale. Peccato che il genere poliziesco non sia il mio preferito...

axel90  @  26/05/2010 10:06:25
   6½ / 10
Un po' di delusione c'è, perché dopotutto mi aspettavo parecchio di più da un film del genere. Partendo dalle cose positive troviamo i due inossidabili Al Pacino e Robert de Niro, assolutamente mattatori in una pellicola che vanta dopotutto un cast veramente di prima scelta. La storia funziona, attrae e nonostante l'estrema lunghezza della pellicola, coinvolge sapientemente. Ma non so, da una pellicola del genere mi sarei aspettato molto di più. Prima parte estremamente prolissa, con il raccontare della vita e delle paure di tutti i protagonisti, una sorta di ricerca psicologica che alla fine avvilisce anche lo spettatore più temprato. Il film si porta avanti tra scene intense e lungaggini inutili che allungano il brodo in modo smisurato. La storia per fortuna si ingarbuglia più del previsto, anche se non ci sono colpi di scena o situazione che ribaltino la storia.
Ciò di cui sono rimasto deluso è l'estrema ordinarietà, linearità della pellicola. Trattasi di poliziesco, quindi qualcuno mi potrebbe rispondere normale tutto ciò. Ma da una pellicola con questa media alta mi aspettavo parecchio di più.

  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giornoasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebangla
 NEW
beautiful boy (2018)bene ma non benissimo
 NEW
blue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaoche fare quando il mondo e' in fiamme?
 NEW
christo - walking on water
 NEW
climax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredentro caravaggiodicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sisters
 NEW
i morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposa
 NEW
il grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malel'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatol'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema cosa ci dice il cervello
 NEW
maryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormaloro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleanersrapiscimired joanrocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!
 NEW
shelter: addio all'eden
 NEW
soledadsolo cose bellestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abissothe intruder (2019)
 NEW
the mirror and the rascaltorna a casa, jimi!tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark webwonder parkx-men: dark phoenix

988785 commenti su 41438 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net