il migliore dei mondi regia di Maccio Capatonda, Danilo Carlani, Alessio Dogana Italia 2023
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il migliore dei mondi (2023)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film IL MIGLIORE DEI MONDI

Titolo Originale: IL MIGLIORE DEI MONDI

RegiaMaccio Capatonda, Danilo Carlani, Alessio Dogana

InterpretiMaccio Capatonda, Pietro Sermonti, Martina Gatti, Luca Vecchi, Stafania Blandeburgo

Durata: h 1.42
NazionalitàItalia 2023
Generecommedia
Al cinema nel Novembre 2023

•  Altri film di Maccio Capatonda
•  Altri film di Danilo Carlani
•  Altri film di Alessio Dogana

Trama del film Il migliore dei mondi

Ennio Storto si ritrova improvvisamente in un 2023 alternativo, in cui la tecnologia si è fermata per sempre agli anni ’90. Ma quello che nasce come un disastroso imprevisto può evolvere in un'avventura straordinaria, in cui Ennio scoprirà un nuovo lato di sé.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,34 / 10 (28 voti)6,34Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il migliore dei mondi, 28 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

TheLegend  @  16/02/2024 11:39:16
   6½ / 10
Carino, l'umorismo di Maccio non è per tutti.

ilgiusto  @  22/01/2024 11:40:15
   7½ / 10
Premessa: Maccio ha un umorismo molto singolare, così singolare - mi spiego meglio - che ad alcuni può benissimo far pena.
Ciò stabilito ho trovato questo il suo miglior film o comunque quello che ha le caratteristiche per essere più popolare, proprio perchè qui il comico smussa i suoi eccessi e si mette al servizio di una trama più intrigante e riflessiva.
Tra l'altro ho trovato (a sorpresa) ottima la regia e ottima pure la recitazione di tutti gli altri protagonisti.
Nettamente promosso (potrebbe scontentare solo chi si aspetta il solito Maccio più puramente naif).

Testu  @  07/01/2024 13:04:05
   6 / 10
Più che una critica alla tecnologia è un'avvertimento sul rifugiarsi in alienanti aiutini. Tolto dal contesto temporale, il personaggio mezzo sociopatico di Maccio non è così irrealistico, anzi se la cava meglio di altri. Il problema del film è che non diverte abbastanza, gli serviva una spalla degna e più presente del fratello, che ha un'impostazione quantomeno valida ma sprecata, inoltre alcune scene sono decisametne mosce.

Non dico che Maccio debba fare sempre l'assurdo costante, ma non può caricarsi un film, specie se fatto con due lire, tutto da solo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  07/01/2024 11:33:47
   7 / 10
Un film importante nel percorso del buon Maccio. Italiano medio e Omicidio all'italiana sono stati strutturati all'interno della sua personale confort zone. Il migliore dei mondi è più riflessivo senza tuttavia perdere la verve comica. I suoi personaggi sono meno maschere rispetto ai suoi lavori precedenti. L'operazione non ha alcun intento nostalgico dei tempi che furono, ma descrive con una certa efficacia, grazie ad uno spunto di fantascienza, l'evoluzione degli ultimi trent'anni. Sempre più connesi, ma al tempo stesso sempre più alienati. Probabilmente mette molta, forse troppa carne al fuoco, ma nell'intento di divertire con qualche spunto di riflessione, Maccio ci riesce e non mi è dispiaciuto affatto.

floyd80  @  02/01/2024 14:22:22
   5 / 10
La comicità stralunata e dissacrante di Capatonda non riesce a far lievitare una pellicola che si tiene ancorata ad un soggetto veramente efficace, ma che non trova seguito in una sceneggiatura che alla fine gira su se stessa e racconta poco allo spettatore.

stratoZ  @  28/12/2023 15:55:35
   6 / 10
ATTENZIONE POSSIBILI SPOILER

Il ritorno di Maccio al cinema è un film un po’ meno demenziale del suo solito ma tuttavia con una netta sdrammatizzazione e parodia della vita contemporanea, basata su una forte dipendenza dalla tecnologia che ha inevitabilmente modificato le abitudini delle persone e le ha messe in una condizione di eccessivo confort. Simpatico come Maccio tratteggia i personaggi, specialmente il suo, cinquantenne fissatone con la tecnologia all’ultimo grido, usata per tutto, anche per le sue relazioni fallaci, al quale accade questo imprevisto di tornare in un presente alternativo con la tecnologia ferma agli anni 90’ a causa del Millennium bug, contesto che permetterà la riuscita di diverse gag con una discreta verve comica, dallo stalking allo scopo di ricostruire un profilo social della ragazza con cui vuole uscire, talmente tanto sopra le righe da riuscire a far riflettere, ai momenti riguardanti Steve Jobs, un po’ marchettari di fondo.
Mi hanno colpito anche i tentativi di ricostruzione e riadattamento delle tecnologie attuali, dal navigatore con la sua stessa voce ad “Alexa” versione umana, Maccio gioca molto con la demenzialità e comicità dell’assurdo, con risultati sufficienti, non ho riso come con “Italiano medio” ma sia il messaggio di fondo che la comicità sono tutt’altro che malvagi, più sottotono direi le parti d’azione, così come la storia d’amore che vabbè, doveva essere messa in mezzo in un modo o nell’altro, ma lo perdono.
Non epocale, tuttavia nella blanda commedia italiana attuale c’è di gran lunga di peggio.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  19/12/2023 22:41:01
   5½ / 10
Adoro Maccio Capatonda e tutto quello che ha fatto fino ad oggi. Mi viene quindi difficile stroncare questo lavoro che, diaciamoci la verita', è un po' lontano dai suoi soliti schemi.
Forse proprio perche ha voluto fare il "serio" è uscito un po' fuori tema come si dice a scuola. Lui è bravo a fare lo scemo! punto!

Per fortuna il buon Sermonti rappresenta l'unico anello di congiunzione con la sua storica comicita' dell'assurdo. Perche il personaggio principale è troppo monotono, noioso, sembra il Maccio prima di prendere la pillola del suo primo film.

Poi ci sono le tematiche del film, assolutamente condivisibili ma non ci racconta nulla di nuovo.
Il finale poi è insufficiente.

biagio82  @  17/12/2023 22:52:09
   5 / 10
non mi ha convinto del tutto, qui Capatonda sembra più interessato a biasimare lo stile di vita moderno che ha creare una storia degna di essere raccontata.
praticamente ho apprezzato solo solo l'idea di mostrare il mondo come sarebbe se il millennium bug avesse colpito, ma tutto il resto è abbastanza scialbo.

topsecret  @  13/12/2023 22:04:26
   6½ / 10
Il personalissimo RITORNO AL FUTURO di Maccio Capatonda, con tanto di omaccio a Steve Jobs.
Gradevole ma decisamente fuori dagli schemi abituali del comico abruzzese, IL MIGLIORE DEI MONDI è una sorta di riflessione critica sulla società contemporanra assuefatta dalla tecnologia, senza disdegnare un taglio palesemente sentimentale che riesce a compattare una storia a tratti amara ma anche aperta alla speranza.
Discrete le interpretazioni.

maxi82  @  08/12/2023 12:02:28
   6 / 10
Poteva sfruttare di più la trama,però non è malaccio, a tratti si ride e simpatico,si lascia vedere

Invia una mail all'autore del commento bleck  @  08/12/2023 11:48:54
   4½ / 10
Didascalico, finto accademico, in parole povere...banale

Curiosity  @  02/12/2023 10:57:52
   5½ / 10
Onestamente non mi sento di promuoverlo. Si l'idea di base è buona, ma realizzata male.
Soffre momenti di stanca. Non so se il buon Maccio sia capace di passare dal comico all'intellettuale.
Bene la Gatti, un pò troppo gigione il buon Sermonti.

daniele64  @  01/12/2023 13:25:10
   6 / 10
Un uomo ipertecnologico si trova catapultato in una realtà parallela in cui la tecnologia è stata stoppata dal Millenium Bug .... Maccio Capatonda torna al cinema con un prodotto ben diverso dal solito . Qui abbandona la sua comfort zone e prova a scrivere una sceneggiatura maggiormente coesa , con personaggi abbastanza realistici , invece di sfruttare la comicità stralunata e le bizzarre macchiette che caratterizzano la sua precedente produzione . Ma se già l' idea di partenza non è proprio originalissima , devo purtroppo riconoscere che io preferisco indubbiamente il Maccio vecchio stile , di cui in questo film ci sono solo alcuni sprazzi . Mi pare che questa sua ultima pellicola non ingrani appieno e che si senta troppo la mancanza della beffarda follia e dei fulminanti nonsense dei suoi lavori antecedenti , anche quelli per il cinema . Probabilmente l' attore abruzzese ha ora ambizioni un po' più alte e vuole far riflettere oltre che sorridere . Personalmente rimango convinto che il buo Maccio sia più un velocista che un fondista e dia il suo meglio nelle brevi clip e negli sketch di pochi minuti , in cui il suo umorismo surrealmente demenziale e parodistico ottiene i migliori risultati . Qui mancano anche tutti i suoi abituali sodali , in compenso ci sono un buon Pietro Sermonti , svalvolato e disgestico , e l' acerba Martina Gatti . In conclusione , se la prima parte risulta piuttosto simpatica , la seconda ( con persino dei risvolti drammatici ) si rivela confusamente deludente . Per non essere cattivo , gli rifilo un 6-- .

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  30/11/2023 11:41:58
   6½ / 10
Un Maccio che riflette sulla modernità tecnologica dosando molto la sua comicità demenziale. Il risultato è un film ben fatto, che non fa sbellicare dalle risate, ma che si rivela una visione piuttosto gradevole.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  29/11/2023 17:51:25
   7 / 10
Diverte, fa riflettere, ed è Maccio.
Un Maccio più maturo direi, ma raffazzonato nella seconda metà (un po' come nel suo serial Mario) ma accettabile perché davvero ben girato.
Buone idee + budget utilizzato intelligentemente = buon film.
Buona e carina la Gatti, peccato per la mancanza degli altri fidati testimonial di Maccio (Herbert e company).

markos  @  27/11/2023 21:03:12
   6½ / 10
the saint  @  26/11/2023 08:41:03
   6½ / 10
Maccio è' cresciuto..
si è' reso conto che non potevano più bastare i trailer di Natale al cesso!
Infatti ne viene fuori il primo suo film non demenziale!

tarr97  @  24/11/2023 19:44:08
   7½ / 10
terzo film di capatonda che parte molto meglio rispetto agli altri due perchè è meno demenziale. è diretto da capatonda e da altri due registi. la trama racconta di Ennio Storto un uomo che un negozio dove si ritirano vari pachi amazon, ripara smartphone e ha un podcast dove dice come riparare i vari oggetti. mentre tenta di aggiustare un vecchio modem si ritrova in una dimensione paralela dove la tecnologia è rimasta ferma al 1999 e non riesce a fare le cose piu' comuni perchè era alexa ad alzarli la taparella e frullare le verdure. non ci sono i video erotici , non ci sono i sensori di parcheggio e i navigatori, le recensioni online. Ennio riesce a rintraciare la ragazza ha cui apparteneva il modem. la donnna su chiama Viola e vive in una specie di comuniità di hippe /nerd.in prinicipio vuole prendere il modem poi pero' i due si conoscono ed escono assieme. Ennio mostra Viola il suo smarthpone. il governo pero' nella dimensione paralella ha fatto un patto con i vari giganti tecnolgici ha causa del millenium bug si era quasi scatenata una guerra e per evitare altri disastri i vari governi avevano proibito l'evoluzione tecnolgica.
Ennio è costretto alla fuga Viola morirà in una sparatoia. insieme a suo fratello raggiungerà una cascina dove vive Steve Jobs. grazie a lui riuscirà a tornare indietro alla sua dimensione e deciderà di uscire con Viola.
il film è bello perchè la satirà si fa piu' malinconica addiriutura la scena della morte di Viola nel altra dimensione è piuttosto forte. c'è una scena di inseguimento ben girata con l'auto che si butta giu' a tutta velocità da un parcheggio. Sermonti che un'lanciafiamme della apple contro i celerini. Ennio all'inizio è troppo dipendente dalla tecnolgia e nell altra dimensione per lui la vita è difficile. tuttavia grazie a viola riesce a gordersi la vita a pieno senza uso di tecnologia. allo stesso tempo capisce che la tecnolgia serve. tornato nella sua dimensione lo vediamo aiutare uno degli amici di viola parcheggiare il che ci fa capire che utlizzerà sia il cervello che la teconolgia. la via di mezzo. anche Viola alla fine mette le fibra. il film piu' bello di Capatonda amaro e divertente. voto 7.6

Jumpy  @  24/11/2023 15:00:27
   5½ / 10
Premettto che, per quel poco che ho visto di Maccio Capatonda, la trovo una comicità che non mi fa ridere e non ne capisco tanto riscontro. Questo film, da qualche giorno ne parlano tutti, è un peccato, l'idea è interessante, questa sorta di Furio postmoderno completamente dipendente dalla tecnologia per compensare le proprie insicurezze e frustrazioni. La prima mezz'ora non é neanche male, incuriosisce ed ha un buon ritmo. Col procedere del film però si accumulano banalità, volgarità gratuita, forzature per creare situazioni comiche

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
e uno sviluppo che va in discesa, come se si dovesse riempire a tutti i costi la durata del film restando a corto di idee. Lo stesso Capatonda non convince a pieno, nella seconda parte spicca Martina Gatti sia per bravura che per la caratterizzazione del personaggio.

camifilm  @  23/11/2023 18:33:32
   7½ / 10
Commedia drammatica più che demenziale
Riflette sul senso a livello sociale che la tecnologia ha avuto nei rapporti tra persone e sulle abilità delle stesse (saper interagire per dare indicazioni).
Non saper interagire, fare troppo totale affidamento a informazioni digitali che controllano di Conseguenza le nostre scelte (dove andare a cenare).
Un film interessante, con parti comiche ben inserite.

Il fratello coi disturbi gestualità (Sermonti) è divertentissimo.

Non è un film demenziale. La qualità delle riprese è Ottima.
Non vuole nemmeno indicare quale mondo sia migliore, ma fare riflettere.

Bella battuta di Rapone (poliziotto).
*********************************************************
Peccato e curioso per me è che il film venga proposto da chi oggi sfrutta il massimo delle tecnologie oggi. Per tenerci buoni...clienti.

Goldust  @  23/11/2023 18:28:52
   5 / 10
Questa volta Maccio alza l'asticella della sua critica sociale ed abbandona la sua comfort zone fatta di non sense e spalle collaudate per tuffarsi in una dimensione di commedia più riflessiva e controllata per indagare le profonde differenze che la tecnologia ha apportato alle nostre vite negli ultimi 20 anni. Sembra riuscirci nella prima parte ma perde la bussola proprio quando dovrebbe tenerla più salda, e cioè dallo spartiacque dello sbalzo temporale. Da lì il racconto si fa più difficoltoso, a tratti anche oscuro, coltivando una sottotrama romantica che non porta a niente ed arrivando ad una chiusa finale che scontenterà tutti, dopo una serie di peripezie non troppo interessanti. Bisogna dargli atto che almeno ci ha provato ma per quanto Sermonti sia sempre simpatico mi è venuta tanta nostalgia della vecchia gang di comprimari e soprattutto della sua classica comicità.

Mauro@Lanari  @  21/11/2023 00:39:32
   7 / 10
Sentir'e leggere una citazione d'Huxley ("Non c'è libertà a questo mondo; solamente gabbie dorate": "Passo di danza" 1923) da Marcello Macchia? Sbalorditivo. Un film arguto poiché interroga non tanto sul rapporto scienza-etica (cibo per Nolan), quanto sull'ipotesi del contributo alla desocializzazione (deumanizzazione?) da parte delle novità capillarmente diffuse dalle big tech, i cui fondatori hanno vietato ai loro figli le scuole "digital only" lasciando al resto del pianeta l'onere dell'esperimento relazional-cognitivo quale gruppo di controllo. Frettoloso nella chiusa, love story posticcia e malgestita, però scherza col fuoco senza bruciarsi in casa Amazon. Un "Tempi moderni" aggiornato e con poca voglia di celiare.

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/11/2023 02.01.45
Visualizza / Rispondi al commento
Moro89  @  21/11/2023 00:12:11
   5½ / 10
un film di Maccio incredibilmente non-demenziale.
Boh, prima parte carina, scorrevole....la seconda l'ho trovata molto pesante....lo dico da estimatore di Maccio: anche meno!

BlueBlaster  @  20/11/2023 09:40:55
   7 / 10
Sempre bello vedere un film di Maccio...
Nel pieno del suo stile, anche se meno demenziale o divertente rispetto ad altri lavori.
In questo caso la vena marcata o sentimentale è più marcata.
La canzone di Miss Keta è pure carina!
Intelligente e riflessivo ma ricco di divertimento.

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/11/2023 09.43.28
Visualizza / Rispondi al commento
Parcifal  @  19/11/2023 18:19:10
   10 / 10
goophex  @  19/11/2023 01:17:32
   6 / 10
Una sufficienza risicata.
L'idea di base molto carina e Maccio nelle sue idee è sempre geniale. Apprezzabile il tentativo di essere meno demenziale e quindi aperto ad un pubblico più vasto, peccato che la scrittura vacilli parecchio in alcuni momenti, specialmente nella seconda parte. Un'occasione sprecata.

GreatJohn96  @  18/11/2023 16:11:49
   6 / 10
Un Maccio troppo fuori dal suo contesto, che richiama ad uno stile drammatico e tragi-comico. Si sente la mancanza degli storici non-attori (Ballerina incluso), tutto sa di raffazzonato e si sfocia in una semi-mediocrità che sa parecchio di già visto (il connubio tra analogico e digitale è stato riproposto già troppe volte allo stesso modo!). Sulla scia di The Generi, Maccio si ributta in una sfera troppo moralista che non sa gestire

BigHatLogan91  @  17/11/2023 17:48:49
   7 / 10
Non male. Divertente e meno demenziale dei precedenti.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

20.000 specie di api50 km all'oraa dire il veroadagioall soulsamerican fictionappuntamento a land’s endaquaman e il regno perdutoarfargylle - la super spiabang bank
 NEW
bob marley: one lovebuon natale da candy cane lanechi ha rapito jerry cala’?chi segna vince
 NEW
city hunter: the movie - angel dustcolpo di fortunacome puo' uno scogliocover story - vent'anni di vanity fairdeserto particulardieci minutidivinitydobbiamo stare vicinielf me
 NEW
emma e il giaguaro neroeneaferrarifinalmente l'albafinestkindfoglie al ventogenoa. comunque e ovunquegiorni felicigodzilla minus onehazbin hotel - stagione 1how to have sexi soliti idioti 3 - il ritornoi tre moschettieri - miladyil colore viola (2023)il confine verdeil fantasma di canterville (2024)il faraone, il selvaggio e la principessail maestro giardiniereil male non esiste (2023)il migliore dei mondiil mondo dietro di teil punto di rugiadail ragazzo e l’aironeimprovvisamente a natale mi sposo
 NEW
in the land of saints and sinnerskriptonla chiocciolala natura dell'amorela petitela quercia e i suoi abitanti
 NEW
la zona d'interessel'anima in pacele avventure del piccolo nicolas
 NEW
le seduzionimadame web
 NEW
martedi' e venerdi'maschile pluralemay decembermean girls (2024)mr. & mrs. smith - stagione 1napoleon (2023)
 NEW
night swimno activity - niente da segnalareno way up (2024)one lifepare parecchio parigipast livesperfect daysperipheric lovepigiama party! carolina e nunù alla grande festa dello zecchino d'oro
 R
povere creature!prendi il voloprima danza, poi pensa - alla ricerca di beckettpuffin rock - il filmrebel moon - parte 1: figlia del fuocored roomsrenaissance: a film by beyoncericomincio da me (2023)robot dreamsromeo e' giulietta (2024)runnersansone e margot - due cuccioli all'operasantocielosilver e il libro dei sognisound of freedom - il canto della liberta'succede anche nelle migliori famigliesuncoastte l'avevo dettothe beekeeper
 NEW
the cage - nella gabbiathe family planthe holdovers - lezioni di vitathe miracle clubthe piper (2023)the warrior - the iron clawtrue detective - stagione 4tutti a parte mio marito - it's raining mentutti tranne teuna bugia per dueupon entry - l'arrivoviaggio in giappone
 NEW
volarewishwonder: white birdwonkayannick - la rivincita dello spettatore

1047862 commenti su 50425 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ALIENATEAMERICAN NIGHTMARE - MINISERIE TVAPOCALISSE DI GHIACCIOBADLAND HUNTERSCALIFANOCAUSA DI DIVORZIOERADICATIONFREE FALL - CADUTA LIBERAGLI AMICI DELLE VACANZEGLI AMICI DELLE VACANZE 2IL DEMONE NEROIL SENTIERO DELLA VENDETTAIL TESORO DELLE 4 CORONEJUJUTSU KAISEN 0 - IL FILMLA BATTAGLIA DI HANSANLA FESSURALA LEGGENDA DI LONE RANGERLA ROSA DELL'ISTRIAL'AMORE ARRIVA DOLCEMENTEMALIZIOSAMENTENAGAOCCHIO NERO OCCHIO BIONDO OCCHIO FELINO…ONCE UPON A CRIMEPOUPELLE DELLA CITTA' DEI CAMINISEGUI IL TUO CUORESHERLOCK HOLMES - SCANDALO IN BOEMIASHUT IN (2022)SUFFERING BIBLETAURUSTERRA BRUCIATA (1953)UNA RETE DI BUGIE (2023)ZOMBIE 100 - CENTO COSE DA FARE PRIMA DI NON-MORIRE

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net