in guerra per amore regia di Pif Italia 2016
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

in guerra per amore (2016)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film IN GUERRA PER AMORE

Titolo Originale: IN GUERRA PER AMORE

RegiaPif

InterpretiPif, Miriam Leone, Andrea Di Stefano, Stella Egitto, Aurora Quattrocchi, Robert Madison

Durata: -
NazionalitàItalia 2016
Generecommedia
Al cinema nell'Ottobre 2016

•  Altri film di Pif

Trama del film In guerra per amore

New York 1943. Mentre il mondo è nel pieno della seconda guerra mondiale, Arturo vive la sua travagliata storia d'amore con Flora. I due si amano, ma lei è promessa sposa al figlio di un importante boss. Per convolare a nozze, il nostro protagonista deve ottenere il sì del padre della sua amata che vive in un paesino siciliano. Arturo, giovane e squattrinato, ha un solo modo per raggiungere l'isola: arruolarsi nell'esercito americano che si prepara per lo sbarco in Sicilia: l'evento che cambierà per sempre la storia della Sicilia, dell'Italia e della Mafia.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,43 / 10 (46 voti)7,43Grafico
Premio David giovani
VINCITORE DI 1 PREMIO DAVID DI DONATELLO:
Premio David giovani
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su In guerra per amore, 46 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  29/01/2023 12:43:51
   7 / 10
Dietro l'aspetto di una leggera commedia amorosa, Pif mette in scena una pellicola stilisticamente curata che mostra come si riaffermò la mafia in Sicilia in seguito allo sbarco degli Alleati. Buon lavoro.

GreatJohn96  @  23/06/2022 15:11:16
   7 / 10
Con una narrazione ironica e delicata, Pif racchiude una storia che quasi sembra un romanzo, in cui all'interno vi è una tensione "politica" che va in crescendo sempre di più man mano che lo svolgimento quieto, prosegue. Anche questa una bella sorpresa. Mi auguro che Diliberto non prenda irrequieto la strada dell'ormai perso e troppo politico Zalone..

Oskarsson88  @  13/12/2020 23:07:25
   4½ / 10
La parte più interessante è il resoconto finale con la lettera del vero generale, che descrive il problema della mafia in Sicilia durante la seconda guerra mondiale. Per il resto, il film in sé è abbastanza fastidioso, come commedia non fa ridere praticamente mai, con un umorismo laconico e soprattutto scontatissimo e banale, come storia non regala nulla di nuovo o sorprendente e viaggia tra cliché, politically correctness e pure del buonismo per rendere tutto il pubblico medio in sala felice e contento. Se avessi dovuto pagare per vederlo sarei uscito incazzatissimo, invece così mi sono solo annoiato a casa e depresso/sconvolto di come film del genere godano di così buone valutazioni... ma non vi viene il diabete!?!?!?

ValeGo  @  25/04/2020 14:11:24
   7 / 10
Quanta verità nel discorso che Don Caló tiene in occasione della sua nomina a sindaco... Film che fa riflettere. Bravo Pif!

130300  @  29/03/2020 00:54:37
   7½ / 10
divertente e profondo al tempo stesso

DarkRareMirko  @  21/10/2018 20:59:41
   7 / 10
Un pò meno ispirato e nitido rispetto a La mafia uccide solo d'estate, ma comunque sempre impegnato e fortemente critico rispetto alla nascita della mafia (seppur il tema venga praticamente trattato solo nel finale).

Qualche gag riuscita, atmosfere magiche alla Benigni, molta ambizione, in un film intelligente di Pif, autore cinetelevisivo tra i più interessanti degli ultimi anni.

Il cast, come nel film precedente, poteva magari contare su qualche faccia in più e più famosa (anche solo per richiamo), oltre a quelli già presenti, tutti comunque ok.

BlueBlaster  @  24/04/2018 12:20:41
   8 / 10
Molto bravo Pif dietro la macchina da presa (e pure come attore se la cava bene) visto che mi è piaciuto ancor più de "La mafia uccide solo d'estate".
Bravo a coniugare temi importantissimi con dell'ironia che sa strappare delle risate...una commedia drammatico-storica italiana fatta davvero bene e che lascia qualcosa nello spettatore (la mano degli Stati Uniti nella mafia siciliana mi era ignota) al termine della visione.

Burdie  @  06/11/2017 22:12:45
   7½ / 10
Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  13/09/2017 19:45:38
   7 / 10
Bel film di Pif, nel suo stile, che ho decisamente preferito al suo precedente lavoro e che tratta una tematica della seconda guerra mondiale non troppo conosciuta (sua relazione con la Mafia).

antoeboli  @  04/09/2017 01:31:44
   9 / 10
Se Pif mi ha sorpreso anni fa con 'la mafia uccide solo d 'estate' , questo secondo film è senza forse , il suo capolavoro .
L' ho trovato come una sorta di la vita è bella , per il suo voler essere commedia , film d amore , ma anche mantenere un certo tono drammatico la dove serve .
LA regia è più che buona , ma la fotografia fa il suo lavoro magistrale , con tanto di intersezioni di un seppia nelle riprese in notturna.
La storia e scritta e narrata da Dio , e le situazioni che accadono sono geniali quanto lo stesso Pif è sempre stato .
Un film che vuole prima di tutto insegnare qualche nozione storica e dare piccole curiosità allo spettatore , ma vuole anche mostrare i punti più deboli di una sicilia che ancora oggi ha certe defezioni a livello sociale (vedi spoiler) .
A livello di recitazione , rimane di buon livello , un pò come nel precedente film , forse in qualche momento un tantino alla fiction , però di buona fattura.
Fa abbastanza ribrezzo però guardare uno come _Martani , che scrive film come i due di Pif , e poi te lo ritrovi a sceneggiare i vari natale a di Neri Parenti . Questo vuol dire che abbiamo gente competente ma per il vile denaro genera aborti del genere ?


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

topsecret  @  08/06/2017 14:21:36
   6½ / 10
Secondo film per Pif che si attesta, più o meno, sui livelli del precedente, riuscendo a essere divertente e riflessivo, convincendo e coinvolgendo il pubblico che guarda.
Storia ben miscelata tra il retaggio storico, il sentimento, la commedia e il dramma, ben diretta e discretamente interpretata, capace di mantenere in costante attenzione e senza cali di ritmo.
Piacevole e malinconico, merita la visione e un voto positivo.

markos  @  02/05/2017 18:58:34
   7½ / 10
Bravo Pif, film divertente anche se affronta una realtà triste e veritiera.

polbot  @  26/04/2017 14:29:45
   6 / 10
Un sei risicato per il solo merito di riaccendere il riflettore su una fase poco conosciuta della storia della nascente Repubblica italiana.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR wicker  @  16/03/2017 19:35:25
   7½ / 10
bello,sensato,ben recitato ma forse un filo meno coinvolgente,forse per i temi un pò datati , rispetto alla "mafia uccide solo d'estate".
Comunque avercene con la sottile ironia,misto forza di denuncia di Pif.

Invia una mail all'autore del commento ziotony  @  13/03/2017 15:42:03
   5½ / 10
purtroppo ho visto questo film con una aspettativa alta essendo un grande fan di Pif, il livello è sceso molto rispetto al primo film, la trama c'è, però manca tutto il resto, manca ritmo, manca l'ironia pungente e critica tipica dell'autore, cioè è rimasta la critica alla mafia e ai problemi della Sicilia, ma senza la parte positiva che rende il tutto digeribile e a lieto fine.
Ho apprezzato molto la fotografia curata e le citazioni di immagini d'epoca ricostruite sulle scene, ma manca molto !

TheLegend  @  22/02/2017 19:53:29
   6 / 10
Un 6 stiracchiato per un film che non mi ha trasmesso niente e recitato malino.
Ho apprezzato più quello che voleva dire che il risultato finale.

barone_rosso  @  22/02/2017 09:07:28
   6½ / 10
Mi è piaciuto piu' del primo, ma come al solito non mi è piaciuto Pif: dovrebbe fare solo il regista (visto che è bravino) e non l'attore. Il pregio dei suoi film è di unire parte drammatica/impegnata con quella comica, il difetto è che lo fa solo per un quarto del tempo, il resto è sempre un po' piatto e noioso, non fa ridere, non fa piangere non fa pensare. Dai Pif, fai uno sforzo in piu'...

davmus  @  21/02/2017 10:37:46
   7½ / 10
Stile PIF....bel film, magari non da 8 per alcune cose un pò "spinte"...

camifilm  @  19/02/2017 17:17:54
   7½ / 10
1h30' di buon film.
Bel lavoro.
Si nota subito una maggiore cura e disponibilità di fondi per creare un film di maggiore impatto rispetto al buon precedente.
Qui sono ottimi anche gli attori comprimari, che alleggeriscono la trama principale con delle sotto storie.

Ben spiegato anche il senso morale del protagonista che partendo esclusivamente per uno scopo personale si ravvede e si mette a disposizione di un popolo rimandando i propri intenti ormai quasi raggiunti.

Divertente, humor, drammatico, simpatico. da vedere.

piripippi  @  11/02/2017 17:18:44
   8½ / 10
la iena pif anche stavolta convince. parla ancora di mafia ma stavolta del principio e spiega alcune cose che in tanti non sanno in tutto ciò in un contesto di una storia d'amore. il film a tratti diverte a tratti e serio e a tratti commuove. è l'ultima volta che pif ( a suo dire ) parla di mafia e fa bene anche perche tra il film splendido e la splendida fiction credo abbia esaurito l'argomento e potrebbe rischiare di bruciare tutto il bello che ha fatto. il film va visto anche nelle scuole credo sia una cosa saggia farla. un bel film che non si dimentica

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  11/01/2017 19:04:13
   7½ / 10
Pif si migliora rispetto al film di debutto. Tecnicamente è molto piu' valido del precedente, sia per come viene mescolato humor e dramma che per la recitazione complessiva del cast.
Il regista ci parla di come la mafia riesce ad acquistare forza dallo sbarco degli alleati in Sicilia, lo fa come se parlasse ai bambini, del resto l'ingenuita' di Pif è proprio quella di un bambino.
Il discorso del neo eletto sindaco alla fine è perfettamente sarcastico quanto drammaticamente vero.
Il duo zoppo/cieco regala i momenti piu' divertenti ma la loro storia finisce malamente con un inutile richiamo al razzismo sessuale di quei tempi.

playacido  @  09/01/2017 21:35:21
   7½ / 10
Bello. Fa riflettere. Meno entusiasmante del primo di Pif.

sagara89  @  19/12/2016 09:55:13
   9 / 10
Non me lo sarei mai aspettato ma mi e' piaciuto ancora di piu' che " la mafia uccide solo d'estate". Un film che riesce perfettamente ad integrare una comicita' semplice ed innociente con temi profondi e drammatici come la Guerra, la mafia e la situazione di instabilita' in Sicilia durante lo sbarco. Un film che punta il dito su argomenti che sono poco noti o che si cerca di ignorare. Un film coraggioso e delicate.

Billibullo  @  12/12/2016 12:57:19
   8 / 10
Bravi tutti gli attori, film veramente commovente e che ti prende emotivamente, fatto bene, lo rivedrò sicuramente.

ZanoDenis  @  28/11/2016 15:13:52
   6½ / 10
E' il classico film di Pif, ebbene si, con due film Pif riesce ad avere un suo stile ben definito, che io definirei quasi "minimale".
Mi spiego meglio, questo film come "La mafia uccide solo d'estate" sono delle pellicole poco ricercate ma molto sentite, Pif non si concede a simbolismi, non cerca di stimolare le grandi menti, crea un film fruibile a tutti, dai grandi ai bambini, rendendo anche esplicito il messaggio che vuole mandare, senza alcuna difficoltà. I film di Pif, nel bene o nel male, sono la semplicità.
In guerra per amore è il seguito stilistico ideale del suo precedente film, sebbene inizialmente sembrino non toccarsi, pian piano le tematiche e le situazioni inizieranno a combaciare, il pregio di Pif è che comunque la retorica è limitata, non vi sono frasi fatte che rendono il film un polpettone, anzi, i personaggi sono ingenui, ignoranti, quasi a rappresentare una purezza incontaminata che si schianta contro tutto il brutto delle istituzioni che viene mostrato.
Qualche momento toccante a dire il vero c'è, ma non viene mai forzato.

Il risultato è un film di denuncia per tutte le età, quasi di formazione potremmo anche dire, purtroppo non manca qualche banalità di troppo che poteva essere evitata, però in fondo è un filmetto genuino, apprezzabile.

FABRIT  @  25/11/2016 15:01:26
   7 / 10
Film davvero gradevole bravo Pif e tutti gli interpreti.Poesia,storia,commedia e malinconia, in questo film c'è di tutto.

Kitiara31  @  21/11/2016 15:30:29
   6 / 10
Onestamente questo film non mi ha emozionato come l'opera precedente di Pif. E' ben fatto, Pif non riesce a portare in vita un personaggio che non sia se stesso, (pazienza, non è un attore) ma anche la sceneggiatura è un po' scontata e prevedibile. Voce narrata, intreccio amoroso tra la bella e il povero ma buono, un po' Pif si è ripetuto e un po' ho avuto l'impressione che abbia copiato i film di Tornatore.

pak7  @  13/11/2016 11:16:51
   8 / 10
Quando seppi, anni fa, che un ex iena, avrebbe diretto un film, non fui molto entusiasta, anzi lo scetticismo era ciò che provai all'uscita.
Zitto zitto andai a vedere "La mafia uccide solo d'estate" in uno degli ultimi giorni di programmazione. E rimasi stupito.

Pif al suo secondo lavoro dietro ( e davanti ) la macchina da presa, si dimostra autore sensibile, abile narratore e soprattutto uomo coraggioso.
Sì perchè non daresti una lira a una faccia da schiaffi come la sua, vista e stravista nelle pubblicità di una nota compagnia telefonica. E non penseresti mai che la sua voce fuori campo nel film, potesse risultare all'apparenza fuori campo, fuori sincrono e poco adatta, quando in realtà è assolutamente PERFETTA nel raccontare una storia progressivamente divertente ed emozionante, fino al toccante finale.
Ottimo Pif, ottimo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  12/11/2016 23:19:29
   7½ / 10
Pif sembra percorrere la storia della mafia siciliana all'indietro, prima con la stagione dei corleonesi e le connessioni con Andreotti, adesso con un ulteriore salto fino allo sbarco in Sicilia degli Alleati. Se tale sbarco significò la liberazione dell'isola dalle truppe nazifasciste, dall'altra fu la restaurazione del potere mafioso, non solo da un punto di vista sostanziale, ma soprattutto dal punto di vista formale. In poche parole una legalizzazione della mafia operata al servizio di obiettivi più alti, cioé la sconfitta dell'Asse. L'ingenuità del protagonista va di pari passo al tono più favolistico del film rispetto al suo film d'esordio. Se la fotografia è fortemente patinata, che esalta le bellezze della terra siciliana é altrettanto vero che crea un forte contrato con gli avvenimenti a Crisafullo in cui il senso di giustizia viene inevitabilmente sconfitto e messo alla mercé del potere mafioso. Da ascoltare dalla prima all'ultima parola il discorso pubblico del nuovo sindaco mafioso di Crisafulli sulla democrazia, perfettamente in tono ad un finale amarissimo, molto indovinato e per nulla consolatorio dove l'immagine di un soldato di fronte alla Casa bianca è in attesa di una risposta che mai verrà esaudita. Gestita bene anche la direzione degli attori dove spiccano la coppia del cieco e dello zoppo, che offrono momenti che oscillano fra il comico ed il poetico e che sono in fondo l'anima vera di questo film.

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  08/11/2016 21:59:49
   7 / 10
Pif non sbaglia nemmeno il secondo colpo. Ottimo prodotto da vedere sicuramente.

pernice89  @  08/11/2016 09:12:38
   8 / 10
Complimenti a Pif, che sta dando qualcosa di buono al cinema italiano. Riesce a raccontare un tema serio facendoti fare qualche risata (anzi, un buon numero di risate), stupendo con un finale ad effetto. Bravo anche il cast, nessuno escluso.
Sicuramente consigliato.

marcogiannelli  @  06/11/2016 10:19:13
   7 / 10
Pif è ancora originale nel soggetto e nella realizzazione di una commedia storico-drammatica
il suo unico problema è che i suoi film non decollano davvero mai in modo straordinario e non hanno picchi eccellenti

Elmatty  @  06/11/2016 10:08:02
   8½ / 10
Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, maschera un film di denuncia attraverso il linguaggio della commedia storica.
Questo piccolo capolavoro italiano ci fa vedere un aspetto dello sbarco alleato in Sicilia sospettato ai più e portato a conoscenza dal regista.
La cosa che colpisce di più del film è come Pif sia riuscito a rendere il tutto leggero, con toni quasi farseschi ma allo stesso tempo a colpire, e forte, nei punti giusti.
La sceneggiatura di per se è abbastanza semplice ma non scontata, si snoda bene tra le mille pieghe e sfaccettature della storia.
Ottimi tutti gli interpreti, specialmente i personaggi siciliani della vicenda.
Il finale poi l'ho trovato davvero potente: un sapiente uno della macchina da presa e uno spiccato sesto senso nell'esaltare parole e fatti a tal punto da lasciarti impresso nel cuore una sorta di smarrimento, nonostante le vicende trattate siano alla conoscenza di tutti.
Insomma Pif con la seconda pellicola si conferma un regista prezioso per il nostro panorama cinematografico, capace di farci ridere, commuovere e riflettere.
Straconsigliato.

codino18  @  04/11/2016 22:55:56
   9 / 10
Siamo alle soglie del capolavoro ancora meglio del primo
Grande Pif

the saint  @  04/11/2016 09:50:13
   6 / 10
un po' come il Pieraccioni che ripropone il canovaccio della figona e dello sfigato di turno,
Pif solo mix di mafia e amore! tuttavia almeno ricostruisce fedelmente aspetti che a livello storico quasi nessuno conosce!

Wilding  @  03/11/2016 11:57:29
   9½ / 10
Pif si conferma un bravo regista e un bravo interprete, ma soprattutto si conferma con questa sua seconda pellicola Autore geniale, davvero intelligente e particolarmente sensibile e attento. Da applausi.

ilgiusto  @  02/11/2016 17:31:32
   8½ / 10
Pif si avventura in un plot simile a quello del suo film d'esordio, il che rende il prodotto meno originale, ma ciò è compensato da mezzi aumentati e una fattura generale migliore.
Il lato commedia è ottimo.
Il lato 'interesse storico' è molto buono.
Quel che mi ha lasciato più perplesso è il lato 'critico', troppo addensato sul finale tanto da stonare col resto del film, e forse 'troppo' persino in assoluto. Dopotutto, la storia è storia, è fatta da uomini che si sono assunti responsabilità sul momento con scelte che forse non andrebbero nemmeno mai giudicate a distanza di decenni in contesti storici troppo diversi, e comunque, qualunque scelta, è poi sempre criticabile.
Comunque, quest'ultimo appunto è personale e discutibile.
Quel che resta è un film godibilissimo e interessante, uno dei migliori film italiani in assoluto degli ultimi anni.
Da vedere.

TIZIANA82  @  02/11/2016 13:01:34
   8½ / 10
Gran bel film.. merito a Pif e alla delicatezza con cui riesce a trattare temi difficili come la guerra, la mafia e la corruzione. Merita davvero di essere visto!

SaimonGira  @  01/11/2016 16:01:24
   7½ / 10
Beh, introduco il mio commento specificando che io apprezzo molto Pif per quello che tratta e come riesce a trattarlo. Detto questo bisogna dire che il ragazzo è migliorato particolarmente sotto l'aspetto tecnico dopo "La mafia uccide solo d'estate". Ho visto una regia buona, piacevole e simpatica a lunghi tratti unita ad una trama che, appare forse banale al primo impatto ma in realtà, banale non è. Il film di per se è semplice, immediato. Da siciliano Pif porta sullo schermo un'altra pagina per nulla felice della sua terra natale, lo sbarco alleato nel 1943 attuato con sedicente collaborazione dei Capimafia locali. Riesce a toccare la sensibilità dello spettatore mescolando la vicenda ad una vicenda amorosa (cosa che aveva fatto anche nella precedente pellicola, non un punto a suo favore) e mille richiami alla cultura e alle tradizioni siciliane, ma il punto focale del film è un altro e lo si capisce molto bene alla fine. Complimenti a lui che continua a promuovere delle vicende che sembrano ultra raccontate e scontate e invece spesso vengono trascurate.

materUC  @  01/11/2016 08:59:42
   8 / 10
Gran bel film/commedia incastonato nella storia vera di Sicilia.

The Legend  @  31/10/2016 18:12:40
   9 / 10
Magnifica rievocazione storica del momento dello sbarco degli americani in Sicilia, Pif riesce a mescolare benissimo i toni della commedia con quelli della denuncia storica, trasmettendo umorismo nei momenti delle gag dei caratteristi ma anche autentica commozione dalle pagine della tragedia.

Io avrei evitato solo la scena del mancato coming out dei due invalidi con tendenze omo, per il resto storia interpretata benissimo da tutti, una grande lezione di cinema.

GLIMMERTWINS  @  31/10/2016 14:24:33
   5 / 10
Commedia carina ma totalmente priva di quella originalità e (perchè no) delle emozioni di "La Mafia uccide solo d'estate"
Parte bene, finisce con un finale....ad effetto, impegnatissimo, coinvolgente ma che è ASSOLUTAMENTE "slacciato" come ritmi, come enfasi, come contenuto dal resto del film.
Una commediola scorrevole, previdibilissima, in cui si ride molto poco e con alcune scene a dir poco imbarazzanti, come quella dell'asino volante.
Note positive:bravissimi tutti gli attori.Meravigliosa e bravissima Stella Egitto (la vera rivelazione del film) ma anche il bambino e Miriam Leone.Chapeau.
Nota negativa:interpretazione penosa di Pif.Da lui non si pretende certo una performance da Al Pacino ma............*****, ha la stessa espressione in guerra, pace, amore e drammi vari.Peccato perchè ha coraggio e talento.
Ma in questo film mantiene la stessa espressione dall'inizio alla fine...
Insomma, l'idea era buona, gli attori super...un'occasione sprecata

Truman84  @  30/10/2016 18:11:28
   7½ / 10
A me è piaciuto molto. Pif dimostra di saperci fare e di avere molto margine di miglioramento. Belle le musiche.

rivas  @  30/10/2016 12:22:42
   9 / 10
bel film, da vedere assolutamente che te lo dico a fare!

Ethian  @  29/10/2016 23:51:50
   9 / 10
Bellissimo. Ci sono andato senza pretese pensando di vedere una commediola invece ho visto veramente un film intenso e commovente.

cinematografo  @  28/10/2016 09:09:17
   7½ / 10
Pif ci regala un altro bel film. Assolutamente da vedere. Cast straordinario, grazie anche agli ottimi caratteristi siciliani. Naturalmente, non tutto è perfetto, qualche difettuccio c'è, ma il film vale la visione......

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place: giorno 1abigail (2024)accattaromaacidamen (2024)
 NEW
animale umanoanimali randagianna (2023)arrivederci berlinguer!bad boys: ride or die
 NEW
cult killer - la vendetta prima di tuttodall'alto di una fredda torreeileenel paraisofantastic machinefederer: gli ultimi dodici giorni
 NEW
fly me to the moon - le due facce della lunafremontfuga in normandiafuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghost: rite here rite nowgirasoligli immortali
 NEW
gli indesiderabili (2023)
 R
hit man - killer per casoholy shoeshorizon: an american saga - capitolo 1hotspot - amore senza retei dannatiif - gli amici immaginariil caso goldmanil coraggio di blancheil gusto delle coseil mio posto e' quiil mio regno per una farfalla
 NEW
il mistero scorre sul fiumeil regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoin a violent natureinside out 2io & sissiio e il seccoio, il tubo e le pizzejago into the whitekinds of kindnessl’amante dell'astronautala memoria dell’assassinola morte e' un problema dei vivila profezia del malela stanza degli omicidila tartarugala treccial'esorcismo - ultimo attol'impero
 NEW
longlegsmade in dreams - l'italiano che ha costruito l'americamarcello mio
 NEW
matrimonio con sorpresa (2024)me contro te: il film - operazione spiemetamorphosis (2024)mothers' instinctnew lifeniente da perdere (2024)noir casablanca
 NEW
non riattaccareprima della fine - gli ultimi giorni di enrico berlinguerquattro figlie (2023)quell'estate con ireneracconto di due stagioniricchi a tutti i costiritratto di un amorerobo puffinroma bluessamadsaro' con tesei fratellishoshanashukransuperlunathe animal kingdomthe bikeridersthe boys - stagione 4the fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissement
 NEW
the strangers: capitolo 1the tunnel to summer, the exit of goodbyesthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretroppo azzurroun piedipiatti a beverly hills: axel funa spiegazione per tuttouna storia neraunder parisunfrosted: storia di uno snack americanovangelo secondo mariavincent deve morirewindlesswoken - nulla e' come sembra

1052306 commenti su 50929 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ALL YOU NEED IS DEATHANCHE I CINESI MANGIANO FAGIOLIBAG OF LIESBLOODLINE KILLERBUTT BOYCINDERELLA'S REVENGEDR. CHEON E IL TALISMANO PERDUTOE IL CASANOVA DI FELLINI?EASTER BLOODY EASTERI DUE TORERII SAW THE TV GLOWIL MIO CORPO PER UN POKERIL MONDO DI ALEXIL SIGNORE DEL DISORDINEINSOSPETTABILE FOLLIAIP MAN: IL RISVEGLIOISLAND OF THE DOLLSK9 - SQUADRA ANTIDROGALA FORZA DELLA VENDETTALA STRANA SIGNORA DELLA PORTA ACCANTOLA TOTALE!L'APPRENDISTA DELLA TIGREMIO FIGLIO (2018)REFUGERINGO E GRINGO CONTRO TUTTISATAN'S SLAVE (1980)SPOONFUL OF SUGARSWIMTHE MONKEY KINGTHE MOONTHE PRINCESS (2022)THE SHE-CREATURETHE SOUL EATERUFO SWEDENUN AMORE IN PERICOLOWOMAN WALKS AHEAD

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

in sala


HIT MAN - KILLER PER CASO
Locandina del film HIT MAN - KILLER PER CASO Regia: Richard Linklater
Interpreti: Glen Powell, Adria Arjona, Austin Amelio, Retta, Sanjay Rao, Molly Bernard, Evan Holtzman, Gralen Bryant Banks, Mike Markoff, Bryant Carroll, Enrique Bush, Bri Myles, Kate Adair, Martin Bats Bradford, Morgana Shaw, Ritchie Montgomery, Richard Robichaux, Jo-Ann Robinson, Jonas Lerway, Kim Baptiste, Sara Osi Scott, Anthony Michael Frederick, Duffy Austin, Jordan Joseph, Garrison Allen, Beth Bartley, Jordan Salloum, John Raley, Tre Styles, Donna DuPlantier, Michele Jang, Stephanie Hong
Genere: azione

Recensione a cura di The Gaunt

POVERE CREATURE!
Locandina del film POVERE CREATURE! Regia: Yorgos Lanthimos
Interpreti: Emma Stone, Mark Ruffalo, Willem Dafoe, Ramy Youssef, Jerrod Carmichael, Christopher Abbott, Margaret Qualley, Suzy Bemba, Kathryn Hunter, Hanna Schygulla, Vicki Pepperdine, Jack Barton, Charlie Hiscock, Attila Dobai, Emma Hindle, Anders Grundberg, Attila Kecskeméthy, Jucimar Barbosa, Carminho, Angela Paula Stander, Gustavo Gomes, Kate Handford, Owen Good, Zen Joshua Poisson, Vivienne Soan, Jerskin Fendrix, István Göz, Bruna Asdorian, Tamás Szabó Sipos, Tom Stourton, Mascuud Dahir, Miles Jovian
Genere: fantascienza

Recensione a cura di The Gaunt

archivio


THE DEVIL IN MISS JONES
Locandina del film THE DEVIL IN MISS JONES Regia: Gerard Damiano
Interpreti: Georgina Spelvin, John Clemens, Harry Reems
Genere: erotico

Recensione a cura di The Gaunt

MERCOLEDI' - STAGIONE 1
Locandina del film MERCOLEDI' - STAGIONE 1 Regia: Tim Burton, Gandja Monteiro, James Marshall
Interpreti: Jenna Ortega, Gwendoline Christie, Riki Lindhome, Jamie McShane, Hunter Doohan, Percy Hynes White, Emma Myers, Joy Sunday, Georgie Farmer
Genere: fantasy

Recensione a cura di Gabriele Nasisi

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net