io sono li regia di Andrea Segre Italia, Francia 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

io sono li (2011)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IO SONO LI

Titolo Originale: IO SONO LI

RegiaAndrea Segre

InterpretiZhao Tao, Rade Serbedzija, Marco Paolini, Roberto Citran, Giuseppe Battiston

Durata: h 1.36
NazionalitàItalia, Francia 2011
Generedrammatico
Al cinema nel Settembre 2011

•  Altri film di Andrea Segre

Trama del film Io sono li

Shun Li è arrivata in Italia dalla Cina alla ricerca di fortuna. Dopo essere stata impiegata in un laboratorio tessile romano, la ragazza trova lavoro come barista in un'osteria di Chioggia, dove conosce Bepi, soprannominato il Poeta, un pescatore di origini slave. La loro amicizia è destinata a rinsaldarsi e divenire sempre più profonda proprio grazie alla poesia che permette loro di estraniarsi dalle ostilità che dividono le rispettive comunità e dalle difficoltà economiche che investono il paese. 

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,88 / 10 (28 voti)7,88Grafico
Miglior attrice protagonista (Zhao Tao)
VINCITORE DI 1 PREMIO DAVID DI DONATELLO:
Miglior attrice protagonista (Zhao Tao)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Io sono li, 28 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

ferzbox  @  08/06/2016 21:30:25
   7½ / 10
Un film semplice che scorre liscio come l'olio; la storia di una delle tante cinesi trapiantate in Italia che vive sotto le regole del suo paese, rispettandole e lavorando in più posti per lo stesso padrone; questa la storia di uno dei tanti, quasta volta una madre con la speranza che il suo figlioletto di 8 anni, ancora in Cina con il nonno, possa un giorno raggiungerla una volta pagato il suo debito con i datori per cui lavora.....
Da questo ho capito quale potrebbe essere una delle possibili cause che mi fa vedere i cinesi distaccati e formali; molti di loro vivono una realtà che noi nemmeno immaginiamo, accusandoli tutti a prescindere, ma come per ogni razza anche tra i cinesi ci sono delle vittime; delle potenziali persone che, se conosciuti meglio, potrebbero dimostrarsi ottimi amici....
...e la storia di Li è anche una storia d'amicizia...un amicizia ingenua ed imbarzzante, ma anche tenera e genuina....
Bellissimo confronto di culture....
Altra produzione Italiana(e francese) che mi ha colpito....

Invia una mail all'autore del commento diderot  @  04/02/2015 12:11:43
   7 / 10
Bellissima storia che, nonostante la lentezza dell film, riesce a coinvolgere e non annoiare. Molto curate le immagini tanto da dare alla location italiana un "sapore" orientale. Nonostante il David l'interpretazione di Zhao Tao non mi ha convinto tanto. Ci sono comunque delle buone interpretazioni nei personaggi secondari. Un film che consiglio solo agli amanti del cinema, non adatto a tutti.

barone_rosso  @  22/11/2013 21:50:52
   7½ / 10
Bello e attori molto in gamba, molto toccante e triste dall'inizio alla fine. Finalmente vedo qualcosa di italiano decente, un peccato averlo perso quand'è uscito ed averlo scoperto solo un paio d'anni dopo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  11/10/2013 22:40:55
   7½ / 10
Molto bello davvero, si vede che Andrea Segre ha stretto molte amicizie con stranieri.
Dimostra molto rispetto e sensibilità in questo tema della diversità, del "pesce fuor d'acqua" possiamo dire.
Attori bravissimi e Chioggia stupenda, fotografia impeccabile.
Peccato per l'ultima mezzora, troppo prevedibile, convenzionale.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento pompiere  @  01/06/2013 13:33:51
   7½ / 10
La prima regia di finzione di Andrea Segre è solidissima: "Io sono Li" è poesia che si fa immagine e parola. E' un'opera che brilla di luce propria, che ci lambisce con la leggerezza di un sorriso. L'autore si lascia (forse) impaurire dalla realizzazione del finale, il quale sembra piuttosto convenzionale.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR pier91  @  04/05/2013 14:19:55
   7½ / 10
Per quanto l' eleganza non venga troncata, la drammatizzazione finale produce una fastidiosa anomalia. Il racconto è altrimenti perfettamente affusolato, lieve, toccante. Pur nella semplicità tradisce un nobile sforzo, in linea con la lapidarietà "piena" della poesia. Le immagini non si limitano a narrare, evocano; le parole non sono mai prive di peso. Lo scontro fra i vocabolari tanto diversi dei protagonisti diviene espediente, in alcuni momenti non c'è segno possibile al di là di una carezza.

topsecret  @  01/05/2013 18:12:51
   7 / 10
Un film discretamente congeniato, anche se eccessivamente caricato di drammaticità nel finale, forse evitabile in un contesto già duro come quello affrontato nella storia.
Molto brava la protagonista, regia attenta e ritmo senza cedimenti, per una visione tra dramma e sentimento capace di far riflettere.

sandrone65  @  17/12/2012 10:55:10
   8 / 10
Un gran bel film, questo "Io sono Li", molto delicato e realistico allo stesso tempo. Eccellente interpretazione dei due protagonisti Zhao Tao e Rade Serbedzija, perfettamente in parte. Non è facile sviluppare una storia come questa, e presentare eventi e situazioni intrisi di difficoltà quotidiane rendendoli elementi incisivi ed in grado di catturare attenzione e suscitare emozione. Il momento di tenerezza con l'abbraccio tra Bepi e Shun Li con lui che la stringe e le accarezza i capelli è una delle scene di intimità più riuscite che abbia mai visto, un misto di bisogno di affetto, calore, amicizia, amore fraterno e amore sensuale.

Invia una mail all'autore del commento Laisa  @  06/12/2012 03:21:02
   8 / 10
splendido! si passa da un essere intrappolati, a una libertà inaspettata.
Per quasi tutto il film c'è la dicotomia laguna-mare, il contrasto fra spazi chiusi, quasi gabbie, prigioni, e il mare sconfinato... dalla prima inquadratura, che evocava un grande fiume cinese, mentre invece era solo una vasca da bagno... quella stessa sensazione di delusione e soffocamento accompagna tutta la visione e sembra non debba finire mai...

TheLegend  @  21/11/2012 05:03:12
   6½ / 10
Un prodotto italiano sicuramente sopra la media e per questo,a mio parere,leggermente sopravvalutato.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  19/10/2012 14:17:46
   7 / 10
Due culture diverse tra di loro e dalla nostra che si incontrano in quel di Chioggia dove gli abitanti del posto mostrano tutta la loro " Italianita' " e il senso di un' ospitalita' tutta loro.
Una ragazza Cinese che spera di rivedere il proprio figlio e un vecchio pescatore Slavo che non cercano l'amore ma semplicemente l'affetto necessario per superare le difficolta', o almeno per nasconderle un po'.
Ovvio che questa unione faccia storcere il naso a molti e in effetti è difficile pensare che non ci sia dell' altro.
Una bella storia raccontata da questo regista Italiano emergente, coinvolgente e ben interpretata che forse eccede in qualche eccesso di sentimento nel finale...

dkdk  @  10/10/2012 19:27:24
   7 / 10
sullo sfondo di un paesaggio splendido si ambienta una storia che sa farsi apprezzare... buon film

wight  @  18/12/2011 23:38:29
   8½ / 10
Film davvero riuscito, racconta una storia delicata,con la poetica ambientazione lagunare. Sullo sfondo le tematiche sociali sono trattate in maniera molto realista e asciutta.evidenziando con parallelismo il bene (Paolini e l'amica di Li) e il male (Battiston e i capi di Li). Anche la società veneta è descritta meglio del solito, in maniera molto meno macchiettistica. In questo gran merito va a Paolini e a Citran perfetti interpreti del veneto al bar.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR strange_river  @  03/12/2011 00:47:53
   7½ / 10
Lo spunto che ha dato vita a questo film è reale: a Chioggia esiste veramente un'osteria la cui gestione, dall'oggi al domani, è passata dalla tipica ostessa veneta a dei cinesi (e una di questi ha anche una piccola parte nel film).
Da qui Segre ha allargato lo sguardo non tanto per farne un film di denuncia o di indagine a tema, ma ne ha tratto una storia molto semplice ed umana, per nulla retorica, però commovente e sentita.
La fotografia di cui si avvale regala alcuni paesaggi che per chi conosce e ama queste terre sono davvero impagabili.
Molto bravi i protagonisti, semplici e mai affettati; nota di merito per il Poeta.

viagem  @  14/11/2011 11:25:29
   8½ / 10
Un gioiellino questo film prodotto da Marco Paolini. Gli struggenti scenari autunnali e invernali di Chioggia e della Laguna accompagnano perfettamente il poetico incontro dei due protagonisti. Volti fortemente espressivi, una prova encomiabile per Zhao Tao e Rade Serbedzija, attorniati da Paolini, Citran e Battiston, comprimari ma sempre bravi (a parte il loro dialetto chioggiotto poco felice).
Una storia d'immigrazione mai banale violenta o esasperata, con il mare e la poesia che riescono a unire culture diverse.
Il regista riesce a trovare il giusto mix tra documentario, film di denuncia, commedia e storia d'amore, con una delicatezza ed un'estetica delle immagini che mi ricorda molto proprio le opere dell'estremo oriente.
Per me film dell'anno (però ne ho visti pochi!) e sicuramente uno dei film italiani più belli da parecchio tempo a questa parte: scarsamente distribuito ma resiste nelle sale da settembre!!!

polbot  @  10/11/2011 22:03:07
   8 / 10
Delicato e rispettoso quadretto su due storie che s'incontrano abbracciati dalla Laguna. Neorealismo dei nostri giorni che spero venga premiato.

1 risposta al commento
Ultima risposta 14/11/2011 08.58.32
Visualizza / Rispondi al commento
forzalube  @  03/11/2011 03:50:21
   8 / 10
Forse sin troppo strappalacrime, ma come si potrebbe restare indifferenti di fronte ad un'opera così toccante e delicata?
Gli interpreti sono ottimi (c'è anche Marco Paolini nel ruolo di uno dei pescatori) e la sceneggiatura è ben scritta, incluse le struggenti lettere che Li scrive al figlio.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Ciaby  @  31/10/2011 22:19:21
   9 / 10
Film bellissimo, e ovviamente quando esce un film italiano del genere, non se lo ca.ga nessuno, istigando ipocritamente il fatto che il cinema nostrano sia ormai un immondezaio.
Non un capolavoro, sia chiaro: si vede uno stile acerbo che deve ancora evolversi, però il regista ha un controllo invidiabile per l'immagine e ha un montaggio curatissimo che evita completamente i tempi morti. Per un film italiano è già tanto, ma non finisce qui.

è un film carico di simbolismo e poesia, con una sceneggiatura scritta benissimo, interpreti notevoli, un finale devastante che ti stupra l'anima. Oltretutto non è il solito film d'autore-lagna (che a me pure piacciono), ma viaggia abilmente tra commedia e dramma quotidiano senza sgarrare.

Zhao Tao, musa del grandissimo Jia Zhang-Ke, è splendida nel suo essere continuamente spaesata in un luogo sconosciuto e potrebbe anche reggere tutto il film da sola, disincantata, sognatrice, sembra una donna alla lars von trier, che ha una vita di m.erda ma tira dritto come può.

Un film girato da un occidentale con la mente dell'orientale, conscio della potenza del cinema sussurrato e in apnea, in grado di fotografare, in una delle scene più efficaci dell'opera, le strade e i negozi invasi dall'acqua veneziana, una storia calda affranta nel grigio dell'inverno e dell'ignoranza e una poesia che sconfigge la morte, senza mai spegnersi.

lukef  @  29/10/2011 14:13:03
   8 / 10
Veramente in gamba questo Segre che dal nulla se ne esce con un film di gran lunga superiore alla stragrande maggioranza della produzione italiana degli ultimi anni.
Ci troviamo di fronte ad un'opera molto curata, delicata e che ben riesce a cogliere la poesia della laguna veneta. A parte qualche forzatura nella trama, il film scorre bene e la recitazione dei protagonisti è davvero eccellente.

kerkyra  @  18/10/2011 13:41:42
   9 / 10
finalmente una boccata d'ossigeno in mezzo a tante pellicole inutili...
E' magico come le montagne innevate che affiorano dalla laguna...
Non perdetevelo mi raccomando

suzuki71  @  18/10/2011 11:14:03
   8 / 10
Storia di solitudini che si incontrano, di affinità che si riconoscono, di amore platonico e poi chissà... non lo sapremo mai: la mediocrità di provincia, il razzismo strisciante e la brutalità mafiosa non lascia spazio a un sentimento prezioso e raro, proprio come questo film, dalla stupenda fotografia. Non mancatelo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  15/10/2011 11:55:57
   7 / 10
Una storia semplice raccontata in maniera asciutta senza tante cadute di stile. Due solitudini di culture diverse cercano di creare un rapporto sincero, ma se fra i due protagonisti c'è l'avvicinamento reciproco, il non-avvicinamento delle due culture fallisce. Segre affronta in chiave minimale, ciò che Il sangue verde evidenziava con la forza della realtà: la mancanza di volontà nel non confrontarsi o di trovare punti in comune. Non un film originale per tematiche, ma trattato con leggerezza e senza retorica, il che non è poco.

Invia una mail all'autore del commento benedettafb  @  13/10/2011 08:59:18
   10 / 10
divertente, emozionante, vero, magico.

bugattiPD  @  06/10/2011 17:56:14
   9 / 10
uno dei film italiani più belli che io abbia visto negli ultimi anni: commovente, onirico e di grande suggestione. Ho trovato superbi tutti gli attori e le musiche e la fotografia degne dei più grandi film italiani di tutti i tempi. Spero che il passaparola positivo possa aiutare il nostro giovane cinema italiano! Se è in programmazione dalle vostre parti andate a vederlo!

Invia una mail all'autore del commento kampai  @  04/10/2011 07:46:58
   8 / 10
film che mi ha letteralmente conquistato all'ultima mostra del cinema.una storia che parla di immigrazione (ultimamente và di moda) non nel modo patetico-nazional-popolare stile telegiornale che ultimamente certi registi usano, ma ti fanno conoscere i retroscena per come sono,senza voler fare patetismi inutili.gli interpreti sono strepitosi,italiani e non, perfino i comprimari locali che recitano alla fine sè stessi.bello, toccante, umano.finora il più bel film italiano dell'anno.

marcodinamo  @  02/10/2011 11:55:27
   9 / 10
Credo anch'io sia il più bel film italiano dell'anno. Attori strepitosi !

Ovarc  @  30/09/2011 16:25:30
   7½ / 10
Bel film, ottime interpretazioni da parte di tutti gli attori. Bella la tematica affrontata. Lo consiglio!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  29/09/2011 08:32:23
   7½ / 10
Niente a che vedere con gli immigrati slavati di Patierno o i nordafricani di Crialese sull'orlo della disperazione e della (nostra) crisi di nervi. Potreste scoprire, quasi, il più bel film italiano dell'anno. Questa non è una storia d'amore: è una storia che ti prende per mano, ti accompagna piano piano a scoprire due mondi diversi e, insieme, vicini (chissà perchè mi fa pensare a Morte a Venezia di Visconti). I pescatori chioggiotti, recitati dai migliori attori veneti in circolazione, sono esattamente come appaiono nel film: bonari, fatalisti, a volte rissosi e un pò campanilisti. Il dialetto chioggiotto, spassosissimo, si fonde con la lingua cinese (nazionale?) e la bravissima protagonista, già eroina di Zhangkè nel bellissimo "Still life" offre un ritratto femminile acutissimo e struggente, racconta e si racconta senza inutili piagnistei e orpelli tipici del cinema italiano.
Peccato che un paio di occasioni si perdano nel bozzetto, che il bisogno di "accudire" lo spettatore privi il bravissimo Segre del coraggio di andare "oltre", peccato che il finale risulti tutto sommato appiattito dal ricorso alla commozione facile.
Perchè è davvero un film "diverso" e poetico - e lo è tutta la prima parte - quello di cui si parla

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinn
 NEW
bombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittle
 NEW
doll housedoppio sospettofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segreti
 NEW
in the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1000870 commenti su 43091 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net