island of death regia di Nico Mastorakis Grecia 1975
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

island of death (1975)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ISLAND OF DEATH

Titolo Originale: TA PEDHIA TOU DHIAVOLOU

RegiaNico Mastorakis

InterpretiBob Belling, Jane Ryall

Durata: h 1.48
NazionalitàGrecia 1975
Generehorror
Al cinema nell'Ottobre 1975

•  Altri film di Nico Mastorakis

Trama del film Island of death

Una coppia di folli va in vacanza a Mykonos e qui si adopera in accoppiamenti etero & lesbo ed uccisioni assortite. I due si sfogano con rara cattiveria sulle vittime che vengono punite per la loro immoralità. Ma la polizia è sulle loro tracce e cosi’ i due psicopatici si danno alla fuga. Un destino assai crudele li attende però…

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,50 / 10 (7 voti)6,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Island of death, 7 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  10/05/2013 16:20:28
   5 / 10
Ero convinto di non averlo mai visto, ma forse lo conoscevo con un altro titolo. Si parla comunque dei tempi delle Tv private quindi sicuramente moltissimi anni fa e mi ricordavo poche sequenze.
Bisogna dare atto che Mastorakis sostiene il film con una buona regia (bello l'uso del grandangolo) e specialmente nel modus operandi degli assassini veramente bizzarro e fantasioso. Dall'altra parte però paga una povertà di dialoghi sconcertante ed una sceneggiatura piena di buchi come una groviera.
Poco convincente anche il tono generale del film che rimane sostanzialmente a metà strada tra il malsano e la tendenza a virare verso il camp stile Gordon Lewis alla 2000 Maniacs, senza raggiungere eguali eccessi. I toni molto accessi della fotografia potrebbero far pensare a Lewis, ma è solo una mia impressione.

phemt  @  09/06/2010 08:09:41
   6½ / 10
Coraggioso ed exploativo dramma greco molto scorretto politicamente parlando ma non totalmente convincente…

Una regia fredda e distaccata, una colonna sonora interessante soprattutto per come viene usata, una serie di omicidi di buona fattura sia come varietà che come fantasia per la messa in scena ma l’approfondimento sulla coppia incestuosa e perversa (che sia incestuosa lo si scopre solo alla fine ma non è una rivelazione poi così schoccante) non convince completamente mostrando il fianco a diverse scelte narrative che sembrano buttate lì tanto per creare scandalo…
Infatti dal punto di vista exploativo Mastorakis non si fa mancare nulla con un sarabanda di atrocità che sconfinano anche nel cattivo gusto e nel gratuito…
Non male come idea di base il finale purtroppo però allungato (anzi trascinato) senza motivo!

La pellicola di Mastorakis, per quanto alla lunga tenda ad annoiare lo spettatore proprio per via di un non adeguato approfondimento sui personaggi e per la mancanza di un plot solido, mostra comunque una morbosità di fondo a tratti disturbante che si fa meritare la visione dal patito del genere…

In un certo senso è forse un atto di accusa di Mastorakis verso gli hippie che in quegli anni hanno preso d’assalto le piccole isole greche, non per nulla chi finisce vittima dei due protagonisti sono i personaggi emblema della libertà generazionale/sociale degli anni 70 (fedifraghi, omosessuali, drogati ecc)…

Maluccio il cast, si salva solo il pastore del finale perfettamente in parte!

Da noi andò in onda in tv (in versione tagliata naturalmente) nello storico ciclo “I Bruttissimi di Odeon”!

KOMMANDOARDITI  @  22/03/2010 01:27:11
   4 / 10
All'interno della cinematografia horror anni '70 diverse sono le pellicole che hanno trattato di incauti turisti vogliosi di esplorare isolette caratteristiche : si parte dal superbo THE WICKER MAN, passando per l'inquietante MA COME SI PUO' UCCIDERE UN BAMBINO?, per poi giungere al cult-trash ANTROPOPHAGUS. ISLAND OF DEATH rientra appunto in questa categoria ma ,a differenza dei tre film precedenti, i suoi protagonisti non rivestono affatto il ruolo sacrificale anzi ,rappresentano l'esatto opposto. La storia sembrerebbe prendere il via in medias res, allorchè ci si rende conto che la serena coppietta di fidanzatini è in realtà tranfuga e per di più braccata. I due fuggiaschi sbarcano a Mykonos, in Grecia, null'affatto pentiti delle loro precedenti azioni altrove commesse e,con lo scorrere dei minuti, ci si rende conto di quali aberranti individui essi siano : due folli invasati dediti alle più bieche nefandezze la natura umana contempli....Il titolo italiano del film suona come "DESTINATION-IL LEGGERO FRUSCIO DELLA FOLLIA" e ,rispetto a quello inglese, rende alla perfezione la totale assurdità delirante di un'opera del genere. Il film di Mastorakis è,incredibilmente, un concentrato estremo di perversioni,deviazioni sessuali,violenze e torture al cui confronto GIALLO A VENEZIA(per certi versi affine) diviene un tv-movie da bollino verde! Nulla ,di ciò che è contronatura, è sfuggito all'occhio catalogatore del regista : omosessualità(maschile e femminile),droga,impiccagione,decapitazione,zoofilia(trattasi di pedo-bestialità nei riguardi di una minuta capretta!!!!),infilzamento,scioglimento nell'acido,pissing(!!!),carbonizzazione,vouyerismo,incesto(nel rivelatorio finale)......A destabilizzare maggiormente non è il sangue,per nulla eccessivo, ma la completa naturalezza con la quale i due assassini compiono le loro disumane malefatte , come fossero semplici attività quotidiane.Incerti invece restano i moventi dei loro delitti : fuoco sacro religioso o fanatico ritorno alla natura ? Colpiscono però la discreta regia , fredda e non sciattamente morbosa(come ci si aspetterebbe!) e le belle musiche,con in primis l'opening theme. Sugli attori meglio sorvolare...eccezion fatta per l'abominevole figura del mandriano belluino! A conti fatti ISLAND OF DEATH incarna la quintessenza del termine "exploitation" e ,si può dire, della sua irripetibilità se ne farà virtù...

DarkRareMirko  @  12/04/2008 02:51:47
   6 / 10
Esempio di exploitation e di sexploitation per una volta davvero curato in ogni suo minimo dettaglio (ambientazione, originalità di trama e personaggi, fotografia, recitazione, effetti, originalità, musiche).



Forse qualche trovata davvero un pò troppo esploitativa (zoofilia con conseguente uccisione caprina costituisce un ottimo esempio), ma davvero uno die migliori film che vi possa capitare di vedere sul genere.
Finale weirdissimo e dannatamente originale.



Quando il talento (o quantomeno un certo impegno nella realizzazione) incontra l'eccesso.
Bravo Mastorakis.
Consigliato.


Storia sui voti che metto sempre influenzata sui pareri già espressi per i 3 August Underground.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

castelvetro  @  04/12/2007 17:59:02
   7 / 10
Uno dei film più MALATI che abbia mai visto... MAMMAMIA

Gli do un 7 non tanto perchè valga la pena vederlo, ma per il coraggio
che ha avuto il regista, nonchè ogni singolo attore e comunque ogni
persona che ha contribuito alla realizzazione di questo film...!

Davvero pazzesco...

Da guardare rigorosamente in famiglia
(la vostra o quella del partner)
alternando la visione con qualche stuzzichino
e magari del buon vino...

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/12/2007 20.07.33
Visualizza / Rispondi al commento
Living Dead  @  25/02/2007 22:22:40
   8 / 10
Come è già stato detto da goat, Island of death è un film decisamente "politically incorrect" che prosegue a suon di efferatezze, violenze e sadismo portati a livelli altissimi. Ottima l'ambientazione costituita da un piccolo paesino greco nel quale i due protagonisti (uniti da un matrimonio incestuoso) ne combineranno di tutti i colori punendo i vari peccatori che incontreranno per la loro strada.
Strano il finale e al tempo stesso malato ed inquietante.
Ci tengo a sottolineare anche io il fatto che non sia un filmaccio girato con 4 soldi ma con una certa cura, certo risente un pò degli anni che ha ma si distingue tra i vari horror di quegli anni.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  17/10/2006 17:18:46
   9 / 10
quest'ennesima perla degli anni '70 è uno dei più grotteschi e scorretti nasty movies che abbia avuto modo di vedere, nonchè uno dei primi film (quasi certamente il primo così spinto) a trattare le vicende di una coppia di serial killers, come farà poi anche stone con natural born killers.
la violenza è spesso così repentina e bizzarra che più che shockare lascia attoniti e spiazzati, capisco davvero perchè sia stato censurato in mezzo mondo e solo di recente ne sia uscita una versione (rigorosamente uncut!) in dvd.
non è comunque un filmaccio da due lire e tanti effettacci, per niente. la recitazione è buona, la colonna sonora curata e la regia offre più di una trovata intelligente, oltre alla bellissima ambientazione gentilmente offerta da mykonos. molto apprezzabile anche la varietà di uccisioni con cui i due novelli sposi portano avanti la loro personale crociata in nome della moralità e l'epurazione dal peccato.
fantastica tutta la sequenza finale con il pastore, da vedere.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
antebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1005064 commenti su 43502 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net