i vinti regia di Michelangelo Antonioni Italia 1953
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

i vinti (1953)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film I VINTI

Titolo Originale: I VINTI

RegiaMichelangelo Antonioni

InterpretiFranco Interlenghi, Anna Maria Ferrero, Peter Reynolds, Jean-Pierre Mocky

Durata: h 1.50
NazionalitàItalia 1953
Generedrammatico
Al cinema nell'Ottobre 1953

•  Altri film di Michelangelo Antonioni

Trama del film I vinti

Tre episodi per tre delitti ambientati in Francia, Italia e Inghilterra. Protagonisti altrettanti giovani di buona famiglia, ma senza saldi orizzonti etici, che, per svariati motivi, cedono al fascino della trasgressione estrema.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,60 / 10 (5 voti)6,60Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su I vinti, 5 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  16/11/2013 21:21:37
   6½ / 10
Non è certamente un film di primo piano o che rimane impresso, è pero un film piacevole e che si lascia guardare, nonostante la sua impostazione pesantemente moralista (imposta al regista dai produttori cattolici) e l'inattualità (i tempi e la società sono profondamente cambiati da allora).
Lo scopo del film (annunciato in una lunga e fastidiosa introduzione) è quello di rappresentare casi di giovani di buona famiglia che per gelosia, cupidigia, noia commettono un delitto e che per questo ottengono solo sfortuna o morte. Le storie sono ambientate a Parigi, Londra e Roma, a indicare la diffusione di questa "piaga".
L'episodio francese è quello meno riuscito, dove si fa fatica a capire le ragioni dei comportamenti e dei sentimenti. Nell'episodio romano, Claudio (un bravo Franco Interlenghi) dà vita a una figura che ha momenti di forte pathos e che ha il coraggio di ammettere di non sentire rimorso o pentimento per quello che ha fatto.
L'episodio inglese è quello più interessante, con una discreta dose di suspence e dove c'è il personaggio "negativo" più interessante e riuscito. Per certi versi anticipa il protagonista de "L'occhio che uccide".
Ciò che eleva questo film dalla mediocrità è però lo stile personale e caratteristico di Antonioni, con la sua ricerca di perfezione formale e l'impatto che hanno certe inquadrature e soluzioni visive sullo spettatore. La prima cosa che salta all'occhio è l'assenza di scene in cui venga usato il campo-controcampo. "I vinti" è una successione continua di piani sequenza. La mdp si muove, o sta ferma, sempre in maniera studiata ma allo stesso tempo trasmettendo l'impressione di massima naturalezza. E' un'impresa artistica di non poco conto. Personalemente sono rimasto ammirato.
Fin dai primi film Antonioni si rivela un grande artefice di immagine e costruzioni visive di grande impatto.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  09/01/2011 12:16:57
   7 / 10
Questo film ha avuto non pochi problemi di censura, specie per l'episodio italiano, il quale risente di eccessivi schematismi e superficialità. Troppi elementi non messi completamente a fuoco per quello francese. Questo episodio possiede già materia sufficiente per ottenere un lungometraggio a se stante.
Notevole invece l'episodio inglese, uno studio sulla psicologia dell'assassino. I suoi comportamenti, osservati da Atonioni con il giusto distacco, spinti da un edonismo fuori misura frutto di una volontà di emergere a tutti i costi. Meccanismo a cui inconsapevolmente si presta la figura del giornalista, attirato nel gioco perverso del giovane.

paride_86  @  14/10/2008 23:54:46
   4½ / 10
Ecco un altro film sui "giovani d'oggi", dove oggi, in questo caso, sta per gli anni '50. "I vinti" esce lo stesso anno di "Amore in città", che ha un episodio sullo stesso tema: i ragazzi della generazione 1930-1940, che dà scandalo ma a sua volta si scandalizzerà davanti agli hippies degli anni '60 e '70, i quali, a loro volta, inorridiranno davanti agli eccessi dei ragazzi negli anni '80 e '90. Insomma, un circolo senza fine: siamo stati e siamo tutti dei "giovani d'oggi", ma è difficile capirlo una volta arrivati all'età adulta, quando si è pronti solo a giudicare ripetendo le frasi sentite dai propri genitori quando si era ragazzi. Ma veniamo al film: Antonioni racconta tre episodi in cui i giovani, che cominciano a tornar tardi la sera e ad avere soldi propri, diventano ladri, assassini, contrabbandieri e sanguinari mitomani. Il regista non si cura di spiegare i motivi che spingono una persona ad adottare un simile comportamento, né ad indagare nella situazione familiare, che viene appena accennata e sempre in maniera idilliaca. Di chi è allora la colpa? Lo spiega Antonioni nel prologo e nell'epilogo: sono i fumetti e le storie di gangsters che riducono in questo modo i ragazzi, affascinandoli con le loro immagini fatiscenti. Ma allora i giovani degli anni '70, dopo aver visto "Il padrino", come dovrebbero essere? E quelli degli anni '90, dopo la visione de "Le iene" e "Pulp fiction"? Dovremmo avere intere generazioni di assassini sanguinari e psicopatici, stando alle conclusioni di Antonioni. Sono questi i veri motivi che traviano i ragazzi? I genitori, la società, le istituzioni non hanno alcun ruolo a riguardo? Mah. Comunque, a parte i contenuti, "I vinti" non è particolarmente riuscito neanche stilisticamente: nel primo episodio le motivazioni del crimine sono poco comprensibili. Insomma, un film noioso e moralista.

onda  @  13/04/2007 14:37:10
   7½ / 10
Opera di un Antonioni cancora acerbo, precedente ai c.d. film sull'alienazione.
I primi due episodi sono così così, ma il terzo (quello inglese) è un capovaloro ed è attuale nella rappresentazione di una disperazione giovanile che suscita pietà, nonostante si tramuti in afasia dei sentimenti, assenza di etica e desiderio di riconoscimento sociale.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  09/10/2006 18:08:35
   7½ / 10
bellissimo film e magnifica regia...ancora una volta il maestro riesce a farci riflettere sull'ipocrisia del mondo(e della famiglia soprattutto).
un film da vedere assolutamente...a me hanno colpito soprattutto gli ultimi due episodi(del primo non ho capito molto)...

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

(im)perfetti criminalia declaration of loveacque profonde (2022)after loveagainst the iceali & ava - storia di un incontroaline - la voce dell'amorealtrimenti ci arrabbiamo (2022)ambulanceamerica latinaamma's way - un abbraccio al mondoananda (2022)anima bellaanimali fantastici: i segreti di silenteapollo 10 e mezzoarthur rambo - il blogger maledettoassassinio sul nilo (2022)atlantis (2019)bad roads - le strade del donbassbe my voicebeautiful mindsbelfastbella ciao - per la liberta'belli ciaobig bugbla bla babybocche inutilibrotherhood (2021)calcinculocaliforniecaveman - il gigante nascostoc'era una volta il criminecitta' novecentoclean (2020)c'mon c'moncorro da tecriminali si diventacyranodakotadarklingdio e' in pausa pranzodoctor strange nel multiverso della folliadownfall: il caso boeingdownton abbey 2: una nuova erae' andato tutto benee buonanotteennio: the maestrofellini e l'ombrafemminile singolarefinale a sorpresa - official competitionfleefragilefresh (2022)full time - al cento per centofuriozagenerazione low costghiacciogiovanna, storie di una vocegiulia - una selvaggia voglia di liberta'gli amori di anaisgli amori di suzanna andlergli anni belligli idoli delle donnegli occhi di tammy fayegli stati uniti contro billie holidaygold (2022)hope (2019)hopper e il tempio perdutohotel transylvania 4 - uno scambio mostruosoi cassamortarii cieli di alicei segni del cuoreil discorso perfettoil filo invisibileil legionarioil lupo e il leoneil male non esisteil mondo a scattiil muto di gallurail naso o la cospirazione degli anticonformistiil palazzoil peggior lavoro della mia vitail ritratto del ducail sesso degli angeliil tempo rimastoil truffatore di tinderio e lulu'io lo so chi sieteio restoio sono veraitalia. il fuoco, la cenerejackass foreverjimmy savile: a british horror storyking - un cucciolo da salvarekoza nostrakurdbun - essere curdola cena delle spiela cena perfettala crociatala donna per mela fantastica signora maisel - stagione 4la fiera delle illusioni - nightmare alleyla figlia oscurala grande guerra del salentola macchina delle immagini di alfredo c.la notte piu' lunga dell'annola nuova scuola genovesela promessa: il prezzo del poterela scuola degli animali magicila tana (2021)l'accusal'altro buio in salalambl'arma dell'inganno - operazione mincemeatl'audizionelaurent garnier: off the recordleonardo - il capolavoro perdutoleonora addiolet's kiss - franco grillini storia di una rivoluzione gentilelicorice pizzal'incendiaria (2022)lizzy e red - amici per semprel'ombra del giornoluigi proietti detto gigil'ultimo giorno sulla terralunana - il villaggio alla fine del mondomancino naturalemarry me - sposamimartin luther king vs fbimatrix resurrectionsme contro te: il film - persi nel tempomemory boxmistero a saint-tropezmoonfallmorbiusnavalnyno exitnoi duenotre-dame in fiammeocchiali nerionly the animals - storie di spiriti amantiopen arms - la legge del mareour fatherparigi, 13 arr.parigi, tutto in una notteperdutamente (2021)petrovĺs flupiccolo corpopopower of romequando hitler rubo' il coniglio rosaquel giorno tu sarairadiograph of a familyred rocketreflectionsarura - the future is an unknown placescream (2022)seance - piccoli omicidi tra amichesecret team 355sempre piu' bellosenza fine (2021)settembre (2022)sonic 2 - il filmspencerstoria di mia mogliestrawberry mansionstringimi fortesul sentiero blusulle nuvolesundowntakeawaytapirulanthe adam projectthe alpinistthe batmanthe bunker gamethe contractor (2022)the king's man - le originithe last rave - a free party storythe lost city (2022)the northmanthe tender barthe tragedy of macbeththe wall of shadowsthey live in the greytintoretto - l'artista che uccise la pitturatra due mondi (2021)tromperie - ingannotroppo cattivitrue motherstutankhamon. l'ultima mostraun altro mondo (2021)un eroeun figlioun mondo in piu'una famiglia vincente - king richarduna femminauna madre, una figliauna squadrauna storia d'amore e di desideriouna vita in fugaunchartedunderwater - federica pellegrini
 NEW
unwelcomevecchie canaglievesuvio - ovvero: come hanno imparato a vivere in mezzo ai vulcanivetrovoyage of time - il cammino della vitawindfallwyrmwood: apocalypsex (2022)you won't be alone

1029373 commenti su 47620 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

IL PEDONEUN GRANDE AMORE DA 50 DOLLARI

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net