la donna dai tre volti regia di Nunnally Johnson USA 1957
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la donna dai tre volti (1957)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LA DONNA DAI TRE VOLTI

Titolo Originale: THREE FACES OF EVE

RegiaNunnally Johnson

InterpretiLee J. Cobb, David Wayne, Joanne Woodward

Durata: h 1.31
NazionalitàUSA 1957
Generedrammatico
Al cinema nell'Agosto 1957

•  Altri film di Nunnally Johnson

Trama del film La donna dai tre volti

Un noto psichiatra scopre che una paziente a lui affidata in cura Ŕ schizofrenicamente divisa in tre personalitÓ: una grigia casalinga, una ragazza di dubbia moralitÓ, una sofisticata signora.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,00 / 10 (2 voti)7,00Grafico
Miglior attrice protagonista (Joanne Woodward)
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Miglior attrice protagonista (Joanne Woodward)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La donna dai tre volti, 2 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  04/06/2015 19:07:59
   7 / 10
Gran sceneggiatore che negli anni '40 firmò un paio di script esemplari, 'Furore' per Ford, 'La donna del ritratto' per Lang, disimpegnatosi nei '50 passando direttamente alla regia, uscendone professionalmente solido ma senza grandi sussulti, e questo come 'L'uomo dal vestito grigio', suoi principali successi, basano il loro successo su altri settori, lo script e in questo caso la performance recitativa della futura signora Newman.
Benché non sia sbagliata a priori l'idea di farne un semi documentario, a metà tra il didattismo giornalistico del narratore e l'approccio psicoanalitico che in seguito prende ma in maniera molto pressapochista, non riuscendo mai ad innalzare lo spessore della narrazione, sempre sul filo della schematizzazione, una serie di episodi della sfortunata protagonista appiccicati uno in fila all'altro, cosa che davvero fa la differenza è la Woodward (affiancata da un ottimo Lee J. Cobb) in grado di decuplicare la propria personalità in una singola sequenza senza andare in affanno mantenendola al limite della credibilità. Causa della dissociazione mentale che ricorda un po' l'epilogo di 'Marnie', un trauma infantile riportato alla luce e con altrettanta celerità la donna si riappropria della sanità mentale.


Gruppo COLLABORATORI atticus  @  25/07/2014 00:04:32
   7 / 10
Va visto per la sua straordinaria interprete, una Woodward emozionante e non a caso premiata con l'Oscar (il voto è quasi solo per lei). Per il resto, questo di Johnson è un dozzinale melodramma psichiatrico con una ridicola introduzione da cinema-verità e neppure una casella dei possibili stereotipi rimasta spuntata. Troppo superficiale e grossolano per apparire sincero, anche se non manca un bel momento rivelatore (la protagonista sotto il portico che rivive un trauma infantile). Sul tema c'è di meglio ma, ripeto, Joanne Woodward è magnifica!
Una curiosità: l'attrice interpreterà il ruolo della psichiatra nel film "Sybil" (1976), dove avrà in cura una ragazza (Sally Field) con 17 personalità differenti!

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1013201 commenti su 44759 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net