l'ultimo re di scozia regia di Kevin Macdonald Gran Bretagna 2006
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

l'ultimo re di scozia (2006)

 Trailer Trailer L'ULTIMO RE DI SCOZIA

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film L'ULTIMO RE DI SCOZIA

Titolo Originale: THE LAST KING OF SCOTLAND

RegiaKevin Macdonald

InterpretiForest Whitaker, Gillian Anderson, James McAvoy, David Oyelowo, Kerry Washington

Durata: h 2.01
NazionalitàGran Bretagna 2006
Generedrammatico
Al cinema nel Febbraio 2007

•  Altri film di Kevin Macdonald

Trama del film L'ultimo re di scozia

Un medico scozzese, inviato in Uganda, si scontrerà presto con le regole dettate da una delle più feroci dittature del ventesimo secolo e con il suo artefice, Idi Amin Dada.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,63 / 10 (121 voti)7,63Grafico
Miglior attore protagonista (Forest Whitaker)
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Miglior attore protagonista (Forest Whitaker)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su L'ultimo re di scozia, 121 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

alex94  @  16/05/2019 11:21:13
   7 / 10
Una bella pellicola interpretata dal bravo Forest Whitaker che con la sua interpretazione (giustamente premiata con l'Oscar) del folle e crudele Idi Amin Dada riesce a elevare e a far ricordare un film sicuramente ben realizzato ma tutt'altro che memorabile.
Merita una visione.

DogDayAfternoon  @  15/06/2018 12:42:18
   7 / 10
Film molto interessante per le tematiche affrontate, dal ritmo coinvolgente e con un duo di protagonisti molto affiatati: eccezionale Forest Whitaker forse nella sua migliore interpretazione.

Non so quanto accurato sia dal punto di vista storico, ma è un film assolutamente convincente.

Wilding  @  11/06/2018 20:21:13
   7½ / 10
Ottima pellicola sullo sfondi di avvenimenti storici importante. Scorre bene, poche pause, e un grande Whitaker.

DarkRareMirko  @  24/05/2018 20:30:38
   7½ / 10
Bene Whitaker (anche se magari non da Oscar) in un film didattico e privo di sbavature, con una Anderson che si vede sin troppo poco.

Dada viene ritratto in modo sin troppo burlone e un pò poco dittatore, e già questo potrebbe creare fraintendimenti; McAvoy è funzionale, come cronaca si potevan aggiungere più elementi ma comunque il film fa il suo dovere per tutti e 120 i minuti.

Buono.

marfsime  @  14/06/2015 23:33:59
   6½ / 10
Discreto film sul sanguinario dittatore ugandese Amin Dada. A mio giudizio poteva venirne fuori una pellicola migliore se non si fosse incentrato gran parte del film sulla storia del medico scozzese. Era necessaria un'analisi psicologica più approfondita del dittatore e dovevano essere affrontati in modo più diretto i crimini da lui commessi. Invece sembra tutto solo accennato e nulla più. Tutto sommato è un buon film ma come dicevo in precedenza la storia poteva essere sfruttata meglio.

BlueBlaster  @  05/06/2014 01:01:50
   7 / 10
Piacevole modo per "conoscere" la triste realtà che affliggeva, ed affligge, molti Paesi africani governati da una rigida dittatura sanguinaria.
Forest Whitaker sforna un'ennesima grande prova attoriale che gli valse un meritato Oscar. Il suo Idi Amin Dada è un personaggio sincero ed emotivamente forte...un presidente la cui personalità è spaccata tra delle reali buone intenzioni verso il proprio Paese ed una amicizia con il giovane medico protagonista, ed un comportamento crudele che non fa sconti a nessuno quasi alterato dalle sue paranoie (più che motivate) che lo rendono incapace di gestire la Nazione oltre che i suoi rapporti interpersonali. Fiero e valoroso ma di umili radici ed inadatto a sostenere il peso di una carica così importante...lentamente "Volerà verso il nido del cuculo" tanto che nella scena finale si rimane perplessi sui suoi reali sentimenti verso il giovane scozzese che gli era stato tanto vicino!

La scelta di James McAvoy come protagonista non è delle più fortunate a mio gusto, non è un attore che stimo e pure in questo caso (nonostante una performance di tutto rispetto) non l'ho gradito come sarebbe stato con ad esempio un Ewan McGregor tanto per restare in Scozia...
Comunque pure il suo personaggio è ben costruito e delineato...un giovane speranzoso e volenteroso che partendo con buoni propositi vedrà rivelarsi il lato più cinico della propria anima, lui ed il presidente non sono poi tanto diversi ed il giovane rimarrà stregato dal carisma Idi Amin Dada tanto da "non voler vedere la realtà" e coprirne alcune malefatte.
Bella la dualità dei personaggi ed il rapporto complesso ed anomalo che si instaurerà tra i due.
Diciamo che il nocciolo della sceneggiatura sta appunto in questi due personaggi e si lascia un pò meno spazio al dramma umano di quelle popolazioni, da questo punto di vista si sarebbe potuto dare qualcosa di più ai poveri ugandesi!

La regia non è il massimo ma si concede qualche scena adrenalica e/o visionaria in stile british moderno...colori vivaci, montaggio veloce e colonna sonora che a volte azzarda nel rock.
Non è una pellicola realizzata in grande spolvero o tecnicamente ineccepibile ma comunque funzionale ai fini del ritmo e della trama, che è una signora trama (ma con delle assurdità comunque sia tipo il finale).
Un film con dei contenuti che non si dimenticano, anche per via di alcune scene davvero forti specie nel finale...Non un capolavoro ma sicuramente meritevole di visione.

joker4479  @  28/05/2014 12:27:29
   8 / 10
Forest Amin...Idi Whitaker...
L'immedesimazione dell' attore americano è sconvolgente e fa paura come quel pazzo dittatore che sconvolse l'Uganda dal 1971 al 1979.
Molto bravo McDonald, che molte volte si lascia andare a riprese di natura documentaristica che riescono a dare al film una maggiore credibilità.
Un meritatissimo plauso va anche al giovane James McAvoy che dà vita ad un personaggio che, seppur romanzato, riesce ad essere molto umano.
Diciamo che è un film riuscito che non risparmia scene forti e che mette in luce un pezzo di storia che non tutti conoscono.
Un film che coinvolge e fa pensare, anche passati i 121 minuti.

Tuonato  @  21/04/2014 20:30:22
   6 / 10
E così con questo documento veniamo a conoscenza delle manie bizzarre di un dittatore dell'Uganda.
Per quanto riguarda gli stermini razziali non credo che da quelle parti siano stati una novità, si perdoni il cinismo.
Statuetta meritata per Whitaker. Troppo romanzato per i miei gusti.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  28/12/2013 12:05:49
   6 / 10
Film che vuole darsi un tono senza riuscirci. A partire dalla verità storica alterata, per finire alla patina di falsa denuncia, tutto risulta artefatto. Il cinema impegnato è un'altra cosa, bisognerebbe forse prendere più lezioni di realismo.

MonkeyIsland  @  28/06/2013 03:06:39
   8 / 10
Ottimo, anche se un po' forzato

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Whitaker esagerato (l'oscar lo ritengo meritatissimo), ci sono anche diverse scene non adatte a stomaci deboli.

Domius  @  12/06/2013 22:37:20
   9 / 10
DAVVERO BELLISSIMO, UN FILM APPASSIONANTE GUARDATELO!

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  19/05/2013 00:33:06
   6½ / 10
Nonostante l'Oscar (forse più alla carriera di Whitaker che a questa interpretazione in particolare) questo film resta una promessa mancata. Finisce per focalizzarsi sulla storia del tutto inventata del dottore suo consigliere invece che sulla figura, molto più interessante, del dittatore. McAvoy è meno peggio del solito, ma resta abbastanza insignificante. Regia un po'piatta e finale insoddisfacente.

jb333  @  01/04/2013 16:23:51
   8 / 10
veramente un gran bel film..guardatelo, non agiungo altro..

colorants  @  17/05/2012 10:44:36
   8 / 10
Io adoro i film tratti da storie vere. Sono rimasto soddisfatto dalla visione di questa pellicola e sicuramente sarà uno dei film che potrò consigliare a qualcuno quando arriverà il momento.

elmoro87  @  10/04/2012 11:30:58
   7½ / 10
Sorpreso, ecco come sono dopo aver visto questo film... Sorpreso dai contenuti, dalle performance degli attori (premio oscar come miglior attore a Whitaker ma secondo me McAvoy è stato addirittura più bravo) e soprattutto dal fascino che il racconto di una certa storia porta con se... Molto interessante la trama, in cui si narra di un leader africano voluto dal popolo che pian piano si trasforma in dittatore; vicino a lui, arrivato quasi per caso, il suo giovane medico e consigliere di fiducia... Storia molto affascinante, piena di tensione, nuda e cruda... Un gran bel film in cui vengono raccontati, seppure attraverso parziali stravolgimenti di fantasia, i fatti realmente accaduti sotto il regime Ugandese di Idi Amin Dada. Da vedere assolutamente!

gemellino86  @  24/03/2012 09:27:27
   8½ / 10
Ottimo film incentrato sulla figura di un dittatore scozzese. Personaggi approfonditi in un contesto storico ben adattato. I dialoghi valgono più della vicenda. Da vedere.

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/03/2012 13.18.31
Visualizza / Rispondi al commento
dano  @  27/02/2012 12:16:38
   7½ / 10
Molto bello, veramente. Whitaker è fantastico e straordinariamente credibile. Però...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Bobby Peru  @  29/12/2011 20:09:35
   7 / 10
Mah.. bravi i due protagonisti, ma davvero un oscar addirittura? Da come ne parlavano pensavo ad un film cruento, cattivo, reale. In realtà gli incastri sono già visti e a parte una scena il regista si "vergogna" a mostrare la verità.
Giudizio: per carità è una buona pellicola, che rispecchia i canoni del cinema americano, ma appunto per questo non è spietato fino in fondo, anzi è "patetico" in qualche punto.

ste 10  @  04/09/2011 01:52:49
   8 / 10
Film molto intenso e appassionante; non originalissimo ma pazienza

Invia una mail all'autore del commento anthonyf  @  31/07/2011 18:04:24
   8 / 10
Un altro film denuncia sull'Africa, ben diretto da Kevin McDonald, ambientato in Uganda durante il regime del dittatore Idi Amin.
Magistrali le performance di Forest Whitaker e di James McAvoy (benchè entrambi leggermente stereotipati e un po' caricati nell'avanzare della narrazione); ben curate le scenografie; carine e soprattutto folkoristiche le musiche che compongono l'incantevole colonna sonora; molto cruento l'epilogo, ma soprattutto intenso e poetico; ben calibrato il montaggio sonoro;
buona la scenografia, quantunque leggermente ottimista e un tantino inverosimile; e precisa e lineare la regia di McDonald.
Grande film.
Questo, assieme a "Blood Diamond" e a "Hotel Rwanda" potrebbe benissimo costituire una trilogia sull'Africa di oggi, realistica e nuda com'è realmente.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  16/07/2011 01:17:58
   8 / 10
A prima vista Amin Dada fa spontaneamente ridere; sarà per la simpatia che suscita il suo faccione tondo ed espressivo unito alla stazza enorme che lo fanno sembrare un gigante buono. E spulciando quà e là tra le leggende che circondano il suo nome se ne trovano tante che confermano la spiccata verve clownesca di questo personaggio: autoproclamazioni gigantesche come Ultimo re di Scozia,appunto,o meglio ancora Signore di tutte le bestie sulla terra e dei pesci del mare. Un presidente che balla insieme al suo popolo e che lo ama,che si presenta in serate mondane e conferenze stampa pieno di annedoti fantasiosi ed irriverenti per far ridere il suo pubblico,sempre vestito di tutto punto con uniforme e medagliette a non finire,eccentrico ed imprevedibile.
Il medico protagonista di questa pellicola compie esattamente lo stesso percorso dello spettatore ignaro magari anche solo dell'esistenza di Amin Dada; si lascia affascinare dalle stravaganze di questo grosso gorilla e dai suoi colpi di testa. Poi comincia a vedere che qualcosa non va; torture neanche celate,gente che scompare. Ma non può essere vero,e se lo è questi sono atti mirati a costruire un Uganda migliore,in parole povere sono azioni terribili ma compiute in nome del popolo e per il suo bene. Nicholas,il medico,vuole assolutamente trovare una giustificazione per la sua fascinazione con questo capo di stato apparentemente tanto diverso dagli altri. Il Potere affascina e corrompe appunto.

Sappiamo oggi chi fu Amin Dada: simpatizzante di teorie hitleriane,feroce dittatore amico di altri feroci dittatori,un capo di stato che durante il suo dominio barbaro ha fatto scomparire,uccidere e torturare gli oppositori al suo regime (300,000 ugandesi),ha fatto mutilare cadaveri,chiuso in un delirio di onnipotenza che ha dell'abominevole e del folle.
Per questo trovo che questo film sia davvero ben fatto ed emozionante,per quanto non manchino difetti come l'approssimativa fascinazione del medico per il dittatore,che viene spiegata solo superficialmente e non in tutti i suoi meccanismi complessi e che sarebbero stati infinitamente più suggestivi. Basta comunque il viaggio a ritroso compiuto da lui e da noi spettatori,che come questo protagonista scopriamo lentamente che dietro il clown simpatico e folle si nasconde davvero un pazzo mostro in un delirio di onnipotenza fuori dal comune che come un vortice distrugge tutto ciò che tocca.

Lo stile documentaristico è perfetto per rimarcare le intenzioni di biopic della pellicola che lentamente,da calma e tesa a scoprire il nuovo mondo dell'Uganda,diventa sempre più esplicita,claustrofobica,disturbante e lascia ferite non rimarginabili per noi spettatori e per Nicholas.
A proposito,Whitaker sfodera una delle più belle interpretazioni degli ultimi anni se non di sempre.
Senza voler fare la morale,va il grande merito a film come questi di far conoscere storie non sempre così scontate e che invece meritano di essere divulgate e conosciute ancora di più: Amin Dada è morto solo qualche anno fa,cose del genere in Africa continuano ad accadere purtroppo. E questo dittatore è stato il figlio perfetto del colonialismo marcio europeo che sul trono ce lo ha messo e si è sporcato ugualmente le mani di sangue.
Aveva ragione quel giornalista che ha scritto: Amin Dada è stato il più bianco dei dittatori neri.

3 risposte al commento
Ultima risposta 02/03/2014 00.11.18
Visualizza / Rispondi al commento
Suzumiya  @  30/05/2011 20:02:06
   8½ / 10
Film memorabile anche per il fatto che si tratta di una storia vera e l'interpretazione degli artisti è ottima, un po' pesante in alcuni punti ma complessivamente buono.

Sardello  @  30/01/2011 18:50:09
   8 / 10
La statuetta come miglior attore forse è di troppo, ma sulla qualità del film non si discute

charles  @  28/01/2011 20:03:38
   7 / 10
Film avvincente anche grazie alla buona sceneggiatura, pur romanzata, ed all'ottima recitazione.
Purtroppo Whitaker fisicamente non assomiglia molto all'originale e il film trascura in parte gli aspetti politici e sociali, ma probabilmente non era un obiettivo di una pellicola commerciale quanto godibile.

peppone  @  01/11/2010 17:40:52
   8 / 10
Bel film ben costruito che narra una storia poco edificante senza cadere nella trappola della retorica. Ritmi abbastanza sostenuti buone interpretazioni e location adatte. Consigliato

BlackNight90  @  10/09/2010 02:27:36
   8 / 10
Film grandioso con un Forest Whitaker immenso che trascina lo spettatore nell'abisso della follia di un dittatore sanguinario, uno dei tanti purtoppo che ha caratterizzato la storia del continente nero.
Una pellicola fatta di contrasti, tra l'apparenza solare dell'Uganda e l'orrore che si cela negli ospedali, tra l'idealismo di un giovane europeo bianco e il pragmatismo selvaggio del dittatore.
Storico, intenso e potente, anche un po' sottovalutato.

gandyovo  @  01/09/2010 16:07:07
   7½ / 10
visto in tv, quindi con 10 pause, il film mi è piaciuto. da vedere.

cesa342  @  07/06/2010 20:35:08
   7½ / 10
Bel film anche se secondo me non è da oscar l' interpretazione di Amin. In primis perchè lui è l' attore non protagonista, il protagonista è il medico in assoluto. Poi quell' anno li c' era se non erro Will Smith con "alla ricerca della felicità" e Di Caprio con "blood diamond". Di gran lunga migliore secondo me l' interpretazione dei due ultimi da me citati, anche perchè sono davvero protagonisti. Forse hanno premiato Forest per il tema che affronta il film, anche se quello di Blood Diamond non è da meno...

Febrisio  @  30/05/2010 23:54:03
   8 / 10
Sto cercando dei punti negativi a questo film, ma non penso che ne abbia. Conquisterà facilmente una qualsiasi tipologia di spettatore. Buon ritmo, ottimi personaggi, storia che non lascia indifferenti... ecco un manuale d'uso "made in afrika" su come diventare l'ultimo re... ovviamente da vedere per sapere cosa NON bisogna fare.

tylerdurden80  @  27/04/2010 03:28:08
   7½ / 10
il film è ben realizzato nonostante il ritmo un pò lento e qualche forzatura riguardante la figura del giovane medico scozzese (perchè il protagonista sembra lui e non l'inquietante e malato Amin????) ma nel complesso è molto bello,crudo (solo nella parte finale) e purtroppo reale...

stupende le ambientazioni africane e la relativa colonna sonora

shep  @  16/04/2010 19:48:27
   8½ / 10
un film bellissimo che non arriva all'eccellenza per via della figura del medico scozzese che entra nelle simpatie di Amin in modo troppo easy, è vero che quello era matto però...

Invia una mail all'autore del commento orsetto_bundi  @  28/02/2010 10:58:46
   9 / 10
vabbè......io non konoscevo la storia....del resto non sono grankè esperto di dittature afrikane degli anni 70'.....e anke x questo ero kurioso di vedere 'sto film, anke se vabbè.....temevo potesse essere un po' "pesantuccio".....e invece...
sopresa delle sorprese
l'ho trovato davvero molto molto bello....un pezzo della nostra storia kontemporanea rakkontato kon ritmo e kredo in maniera abbastanza fedele.....ah, e kon un grandissimo Forest Whitaker, abilissimo a raffigurare 'sto dittatore komplemtamente "fuori di melone"..... non a kaso ha vinto l'Oscar.......

3 risposte al commento
Ultima risposta 30/05/2010 23.43.13
Visualizza / Rispondi al commento
goodwolf  @  16/01/2010 18:12:58
   9 / 10
Non riesco a trovare un difetto a questo film, tutto è magnifico: regia, location, interpretazioni,storia.
L'oscar per Forest Whitaker è strameritato, e la sua è una delle migliori interpretazioni di sempre, a mio avviso.
Pur essendo un film storico,la storia è sviluppata in modo da risultare sempre avvincente e ti tiene sempre sulla corda fino all'ultimo, come neanche molti thriller sanno fare.
Da vedere assolutamente.

kierkegaard1000  @  29/11/2009 01:53:13
   8½ / 10
Bellissimo lavoro con attori al meglio, storia di una dittatura raccontata in modo crudo, incisivo e a tratti spaventoso...con aspettative dello spettatore che si trasformano fino al loro capovolgimento dopo circa metà film...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

unpoeta67  @  11/11/2009 19:29:12
   7½ / 10
film assolutamente da non perdere , interpretazione memorabile di forest whitaker , a tratti addirittura spaventoso nel vero senso della parola nelal sua interpretazione e sicuramente molto credibile . Mi sono sentito veramente coinvolto ed ho colto l'essenza del dolore di un popolo e del giogo della dittatura minata dalla pazzia . imperdibile .

Gruppo COLLABORATORI ULTRAVIOLENCE78  @  31/07/2009 17:42:32
   8½ / 10
Un film teso e vibrante, giocato su uno stile registico “spettacolare” ed efficace: montaggio e movimenti accelerati della mdp (in spalla) funzionali ad una estetica dell’immagine, improntata ad un impianto visivo fatto di “flash” folgoranti e pregnantissimi.
La scimmia bianca e la scimmia nera. Due rappresentanti di culture così distanti e diverse tra loro, che tuttavia s’incontrano e collimano laddove l’evoluzione non ha radici. L’Uganda, la culla della civiltà, assurge così a luogo metafisico che abbraccia trasversalmente tutti i popoli, inchiodandoli al perpetuarsi incessante di violenza e sesso ferini. Dalla spoliazione iniziale all’arrivo nel luogo di destinazione, suggellato dall’atto copulativo, fino al progressivo crescere dell’intesa tra i due protagonisti si assiste ad un susseguirsi frenetico di immagini simboliche, volte a consacrare una ideale unione, che trova il suo fondamento nell’istintualità più pura e, per questo, esente da etica. Etica che emerge, soltanto verso il finale, come presa di coscienza di qualcosa di orribile, cui si è partecipato a dispetto del proprio progresso culturale, dismesso come quella toga che, nell’”incipit” del film, viene gettata prima del tuffo in acqua.
Di fronte a cotanta imperversante violenza, rimangono impressi i “flash”, secchi e taglienti, dei primi piani che ritraggono i volti e gli sguardi sgomenti di chi assiste, impotente, all’assurda mattanza. Un massacro che si svolge quasi sempre fuori-campo, e che è per questo ancora più incisivo nella valenza di qualcosa di incontrollabile che avviene, sempre e comunque, sia davanti ai nostri occhi sia –e soprattutto- lontano da essi.
Non si tratta di una delle tante opere che denunciano misfatti e abusi di carattere politico: qui si va oltre il dato storico per approdare a massimi sistemi: a qualcosa a cui è indissolubilmente vincolata la specie umana, dall’ominazione ad oggi.

1 risposta al commento
Ultima risposta 02/03/2014 00.13.23
Visualizza / Rispondi al commento
NandoMericoni  @  24/06/2009 16:47:51
   8 / 10
ottima ricostruzione della sanguinosa dittatura di Amin Dada, grandissimo Forest Whitaker, da vedere assolutamente...

TheLegend  @  21/05/2009 18:51:23
   7 / 10
Un buon film sicuramente,coinvolgente dall'inizio alla fine,ma che a tratti assume troppo i toni da commedia stereotipando troppo alcune situazioni.
Il finale è un pò ridicolo a mio avviso

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

ronaldinho80  @  07/04/2009 02:42:02
   10 / 10
Un film coinvolgente come pochi, che lascia un segno profondo nel cuore dello spettatore. Difficile da dimenticare. Perderlo sarebbe un vero peccato. Attori e regia da manuale.

Signor Wolf  @  04/04/2009 18:08:02
   7½ / 10
Il personaggio di Amin Dada è grottesco, terrificante e ben interpretato, lo scozzesino è praticamente inutile e prevedibile nei suoi atteggiamenti , mossa sbagliata inserirlo nel film, quasi fosse lui il protagonista

Vitto89  @  25/01/2009 23:41:55
   8½ / 10
Davvero bello, un film crudo con personaggi doppiogiochisti che fanno di tutto per apparire quello che non sono (Amin Dada). Oscar meritatissimo per Forest Whitaker che ha battuto un Will Smith a mia vista stupendo con La ricerca della felicità.

benzo24  @  24/01/2009 12:40:02
   8 / 10
straordinari interpreti forest whitaker e james mcavoy, per un film finalemente bello senza nessuna retorica.

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  24/01/2009 12:39:39
   6½ / 10
E' un bel film ma io forse l'avrei sviluppato in modo diverso. Troppo ma troppo romanzato, con questo giovanissimo medico che sembra venuto dallo spazio dalle idee brillanti che ha e non si accorge che sotto ai suoi occhi avvengono soprusi e violenze. Poi un finale così scontato e debole...
Tutto il resto è molto bello: una fotografia solare come l'Africa e una regia furba, pronta sempre a immortalare quel personaggio così affascinante.

Un vero peccato, con un soggetto del genere e un'attore come Whitaker si poteva puntare a ben altro, mezzo voto in più solo per lui. Tra l'altro il personaggio di McAvoy è scontato, senza alcun fascino cinematografico e altamente retorico.

Eratostene  @  27/12/2008 14:57:11
   9 / 10
Un film molto bello....belle le interpretazioni di Mcavoy e soprattutto di Whitaker, il cui oscar è decisamente meritato....bellissime le ambientazioni africane....

mignigro  @  17/12/2008 15:22:52
   8½ / 10
Gruppo COLLABORATORI matteoscarface  @  03/12/2008 01:32:21
   8½ / 10
Bellissimo. Sarà che mi piacciono i film ambientati in africa e quelli che raccontano la vita di personaggi che hanno fatto a loro modo la Storia (nel bene e nel male), ma affrontare questo tema amalgamando bene la ricostruzione storica, le scene di tensione e il punto di vista del giovane protagonista non era per niente facile. Appassiona, rapisce, commuove, fino a tal punto di sentirsi in mezzo alla vicenda. A differenza di altri film ambientati in zone calde dell'africa molto più hollywoodiani e spettacolari (Blood Diamond), L'ultimo re di Scozia si differenzia per l'approccio realistico, anche per merito del grandissimo cast, dall'ottimo McAvoy all'immenso e strepitoso Whitaker, in un'interpretazione grandiosa per la quale ha meritatamente vinto l'Oscar. Da brividi la prima apparizione davanti alla folla di Idi Amin. Da vedere rigorosamente in originale, per non perdere Whitaker che parla l'inglese con pronuncia africana.
Idi Amin Dada, che si proclamò ultimo Re di Scozia e Signore di tutti i pesci e gli animali della terra, sembrava uscito da un film. Purtroppo il sangue versato era vero.

Ironkarlo  @  28/11/2008 09:57:44
   8½ / 10
ottimo film, grande interpretazione del protagonista!

Gruppo COLLABORATORI julian  @  25/11/2008 14:55:07
   8 / 10
Non sarà il più grosso capolavoro della storia del cinema come afferma Lanari, ma è di sicuro un ottimo film.
E' la spiacevole parabola di una dittatura, ma in generale di tutte le dittature.
Lo spettatore ignaro conosce la figura di Amin a poco a poco, proprio come il medico, e assiste sconcertato alla sua politica sanguinaria e folle, passata alla storia come una delle dittature più violente e terribili di sempre.
Meritatissimi i numerosi riconoscimenti a Forest Whitaker il cui volto, proprio come quello del vero Amin, suggerisce d'istinto simpatia.
E' proprio il caso di dire qui che l'abito non fa il monaco.

topsecret  @  27/10/2008 18:01:03
   6½ / 10
Ad un tiranno schizofrenico e sangunario, l'ultima cosa da fare e ciulargli la moglie, neppure se si tratta della terza o della ventunesima. Detto questo, il film è metà dramma e metà storico. Grande prova di Whitaker nei panni del dittatore Amin,giustamente premiata con l'oscar.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  22/10/2008 16:50:06
   6½ / 10
Kevin Macdonald è essenzialmente un documentarista, e ne "l'ultimo re di scozia" riesce a dosare bene questa propensione

la figura ambigua del dittatore è affascinante, le location parlano da sole, a mio parere però il film non decolla mai, forse il montaggio o la storyline sarebbe potuta essere più concitante (a scapito del taglio documentaristico purtroppo)

JOKER1926  @  04/10/2008 01:33:17
   6 / 10
"L'ultimo re di Scozia" è un film importante, la pellicola denuncia, rende noto al pubblico la dittatura africana capeggiata in questo caso da Idi Amin Dada.

L'uomo è la "luce", un nuovo "uomo" del continente africano, ma tale personaggio si dimostrerà poco onesto e tanto cinico, cattivo.
Il regista dunque riesce in buona parte a "formulare" un qualcosa di utile per la massa spettatrice, infatti è palesemente esposta la dittatura di un uomo che portò vittime e sangue...
Ma Io comunque non attacco spudoratamente Idi Amin Dada, i dittatori hanno un proprio disegno, a volte tale progetto si trasforma in rovina, ma questa politica porta anche risultati; nella vita generalmente un leader è essenziale, nelle zone povere del mondo un uomo con le palle non guasta sicuramente, un esempio è la Camorra in Campania, faccio dei collegamenti apparentemente "insoliti" ma assai logici e concreti...

La Camorra in Campania "potrebbe" rappresentare una Dittatura, potere "non legale" che porta (secondo le interpretazioni ingenue della massa) morte e distruzione…
Tale Sistema invece (Secondo Me) ha anche diversi pregi, un esponente del movimento Camorristico Campano della C.O. (Camorra Organizzata) quale Raffaele Cutolo segnò in parte un riscatto per il Meridione (in questo caso di Napoli), il Sistema "produttivo - disttruttivo" della Camorra tenne lontano dalla regione le famigerate Brigate Rosse (una "famiglia" di cinici e ibridi comunisti) che si inchinarono umilmente dinanzi all'altra Organizzazione Italiana: La Camorra…
Con il contrabbando di sigarette (come diceva il film "Il Camorrista"campavano 80.000 Napoletani, la Camorra in fin dei conti non è ricchezza?), Io comunque "sradico" dal movimento Camorristico le note positive e ovviamente non Mi schiero apertamente a favore del Sistema ma certamente non attacco niente e nessuno…
Tutto ciò è collegabile divinamente al concetto africano, la dittatura bene o male fa "rumore" e "indurisce" alcuni paesi che sicuramente possono crescere e trovare sbocco nel mondo… Mia Personale Teoria…
Potrei penetrare nel ventre della questione ma evito e non Mi sbilancio ulteriormente…

Non voglia accaparrarmi le antipatie della massa ma a Me piace l'estremo maschilismo delle popolazioni africane/asiatiche che mettono in primo piano l'Uomo Unico e Vero "produttore"...
Quindi il tutto è saggiamente in mano a un solo Sesso, le responsabilità maschili quindi liberano la donna da qualsiasi preoccupazioni, il Maschilismo è saggia divisione, le donne avranno comunque sempre ruoli importanti come quello di curare le famiglie (ovvero figli)…
Ma comunque non approfondisco questi argomenti, dunque la dittatura (almeno Per Me) ha molti pregi, soprattutto i movimenti europei dittatoriali mi affascinano moltissimo...
Ritorno al film...
Buoni attori, buona fotografia e buon ritmo...
Segnalo anche le discrete ed etniche colonne sonore che "spingono" inesorabilmente lo spettatore in atmosfere calde come quelle dell' Africa; buone diverse sequenze e inoltre buono lo "scontro", il "confronto" fra due culture opposte come quella Europea e quella Africana; a volte lo spettatore assisterà a scene abbastanza crude…

"l'ultimo Re di Scozia" presenta diverse positività e alcune pecche, il finale è molto sbrigativo e non entusiasma pienamente.
Mi aspettavo un film molto più drammatico, duro, stile "Il colore della libertà" ma purtroppo non è stato cosi!

5 risposte al commento
Ultima risposta 14/12/2009 22.59.30
Visualizza / Rispondi al commento
addicted  @  28/08/2008 14:09:22
   8 / 10
Splendido per ambiguità e misantropia.
L'unica legge sono il desiderio e la violenza. Tutto il resto è una ipocrita menzogna.
Indimenticabile il protagonista: odioso, coraggioso, incosciente, ingenuo... grande interpretazione.
Da vedere e anche da rivedere.

1 risposta al commento
Ultima risposta 07/10/2008 00.58.37
Visualizza / Rispondi al commento
Bomber&Bionda  @  25/08/2008 23:46:05
   10 / 10
Uno dei migliori film degli ultimi anni: Macdonald ci ritrae alla perfezione la storia di un giovane medico scozzese, che preso dal vortice dell'avventura decide di trasferirsi in Uganda, senza sapere che ad aspettarlo c'è Amin Dada, uno dei tiranni Africani più terribili della storia del continente, perfettamente ricalcato da un Whitaker in stato di grazia. Bellissimo e anche molto profondo, personalmente lo consiglio a tutti.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR bellin1  @  12/07/2008 09:30:19
   6 / 10
Carina l'ambientazione.Forest Whitaker è bravo, senza dubbio, ma l'oscar mi pare un tantino esagerato. Con W.Smith (per la ricerca della felicità) non c'e paragone..boh!!Cmq tema interessante, senza dubbio meritevole ma non è certo un capolavoro come le prime battute del film mi facevano presupporre.
Sufficiente pieno. 6+

gambero  @  07/07/2008 11:37:44
   7 / 10
buon film su un tema non facile e certamente poco conosciuto che è quello della dittatura in uganda...la cosa migliore dell'intera pelicola è sicuramente l'interpretazione di whitaker,perfetto nel ruolo di amin..più che positiva pure la recitazione del giovane mcavoy e ben fatte e molto crude alcune scene!!le cose meno positive sono,a mio parere,il finale che è troppo sbrigativo ed in un certo senso inverosimile così come il fatto che il regista avrebbe dovuto soffermarsi un pò di più sulle reali condizioni ed il modo in cui veniva trattata la gente in quel periodo in uganda,magari allungando anche solo di dieci minuti la durata del film che cmq scorre via velocemente..da vedere!

inferiore  @  07/07/2008 05:35:42
   6½ / 10
Film drammatico che vede degli attori impeccabili! Le scene finali sono davvero macabre, trama su un sanguinario dittatore e una storia su un personaggio che conoscevo abbastanza poco. Discreto

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  03/07/2008 15:44:19
   6½ / 10
film che tratta un argomento importante e semi-sconosciuto a molti ma lo fa,secondo me,in modo troppo distaccato!
e questo è strano visto che la vicenda è seguita da molto vicino,proprio accanto al dittatore che fu la causa di quella strage...
Ma di quel grande numero che ci viene proposto solo alla fine noi non sappiamo nulla...non vediamo nessun genocidio o strage...tutto viene visto attraverso gli sguardi di chi sta vicino al dittatore!
E se Forest non avesse interpretato cosi bene questo ruolo,forse il film sarebbe diventato mediocre!
Poi capisco che il personaggio del medico protagonista è inventato ma non si poteva evitare il suo legame con una delle mogli del dittatore?
Insomma alla fine mi aspettavo di piu perche di carne al fuoco ce n'era parecchia ma il risultato sta in mezzo tra un film e un documentario senza affrontare il vero problema direttamente!

ivaverro  @  02/07/2008 12:08:24
   7 / 10
un modo un pò diverso di vedere una dittatura

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  09/05/2008 16:35:39
   7 / 10
Buon film con un Whitaker che non si smentisce mai, certo un po' troppo patinato e ad effetto, ma appassionante e coinvolgente.

Invia una mail all'autore del commento aeroboy85  @  05/05/2008 20:04:44
   7 / 10
Film amaro, crudo, vero!!!
Superba l'interpretazione di Forest Whitaker che ha meritato senza dubbio l'oscar!

Redrum83  @  05/05/2008 17:25:29
   6½ / 10
Sinceramente mi aspettavo qualcosa di più da questo film, visto l'oscar a Whitaker e l'apprezzamento di tanta gente. A me non è dispiaciuto però credo che il personaggio di Amin, figura portante di tutta la pellicola poteva essere approfondito meglio, e magari reso ancor più aspro. Inoltre non capisco il coinvolgimento nella pellicola per il personaggio interpretato da Gillian Anderson, guardando l'inizio sembra che sia uno dei personaggi principali per poi svanire in un batter d'occhio. Comunque il film è godibile, dialoghi a volte scarni però il risultato alla fine è più che sufficiente, da qui il voto.

valeriodim  @  02/05/2008 15:45:05
   8 / 10
Davvero un gran bel film! Da sottolineare l'interpretazione di Forest Whitaker premiato con il premio Oscar. Assurdo che questi massacri siano davvero esistiti... Molto cruda la scena finale

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  27/04/2008 12:11:44
   7½ / 10
Film molto interessante incentrato sulla figura di un dittatore che si è dimenticato troppo velocemente visto il massacro a cui ha sottoposto il proprio paese. Whitaker interpreta magistralmente Idi Amin e credo che l'oscar sia più che meritato.
Bellissima la fotografia e l'ambientazione che fanno conoscere allo spettatore una parte di Africa che raramente si vede sugli schermi.
Il film pecca di un taglio forse troppo documentaristico e a farne le spese è soprattutto l'interessante rapporto tra il dittatore dell'Uganda ed il giovane medico scozzese che si ritrova a fare i conti con una realtà molto diversa da quella a cui era abituato.

Invia una mail all'autore del commento Jason XI  @  14/03/2008 16:54:58
   9 / 10
Veramente notevole..... ottima regia e credibili tutti i personaggi con in testa ovviamente Withaker, una menzione anche per Gillian(Dana Scully)Anderson, anch'essa brava e bellissima.

veravril  @  01/03/2008 12:18:33
   7½ / 10
indubbiamente un bel film..meritato l'oscar a Forest per l'ottima interpretazione..certe parti potevano anche nn esserci ma un film molto interessante..

Invia una mail all'autore del commento Gualty  @  27/02/2008 14:27:10
   9 / 10
ambiguo, politico, sociale. Causa ed effetto, scelte e conseguenze. un dito puntato su un mappamondo, un urlo sdraiato su un letto che sà di prigione e un viaggio che sa un po' di svag e di avventura, fino a quando le regole del gioco non sono più così chiare. sofferenze e speranze di un paese, ambizioni e crudeltà di un governo. ottima recitazione e regia.

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  24/02/2008 11:02:57
   7½ / 10
Splendido film, un pò crudo in alcune scene ma ne vale davvero la pena vederlo. Meritato l'oscar ma c'è un James Mcavoy davvero superlativo!

popoviasproni  @  19/01/2008 11:51:40
   7 / 10
Un bravo Whitaker in una buona pellicola che a volte si rifugia nel thriller di maniera che ruota attorno al giovane protagonista... sicuramente un po' appannato!

nettuno85  @  19/01/2008 06:11:51
   7½ / 10
Il film narra dell'ascesa al potere del dittatore ugandese Idi Amin, vista attraverso gli occhi di un giovane medico scozzese partito per l'Africa con l'intento di aiutare la popolazione locale.
Il film si basa continuamente sul confronto tra questi due personaggi; Amin che si professa come il salvatore del proprio paese (ma che ben presto si rivelerà per ciò che è veramente) e il suo giovane medico personale che, riscoprendo tutto ad un tratto di possedere una coscienza, si ritrova a vivere in un clima di terrore.
Storia biografica di uno dei crudeli dittatori "marionetta", posti al potere con l'aiuto delle potenze occidentali.
Amin è l' Africa, la sua bellezza ma al tempo stesso è anche ferocia e crudeltà di una terrra che è stata ed è tutt'ora, intrisa del sangue dei propri abitanti.
Lodevole la recitazione di Forest Whitaker.

mikland83  @  13/01/2008 20:56:16
   9 / 10
Un film bellissimo, realizzato in modo straordinario.Il premio oscar a Forest Whitaker è veramente meritato.La trama è ben congegnata, il film non è mai banale, capita di sentire la paura, l'adrenalina della scena che si sta guardando.
Assolutamente da vedere, merita!!

everyray  @  13/01/2008 15:37:33
   9½ / 10
2 ore in cui si vive una prima ascesa in paradiso,un repentino sprofondamento all'inferno ed un finale da cardiopalma!!
fotografia spettacolare e interpretazione esemplare di Forest Whitaker che non avevo mai notato prima d'ora.

Mai noioso e sempre di ritmo intensissimo non delude ed un finale che è una liberazione...ASSOLUTAMENTE DA VEDERE!!

ronje  @  07/01/2008 18:47:12
   8½ / 10
Il rittratto di un feroce dittatore africano con sprazzi di magnanimità visto dalla prospettiva di un giovane ingenuo europeo. Rende molto bene la cruenza del regime pur senza quasi mostrarla. Molto bello. Mezzo punto in più per l'ingiusta sottovalutazione

giamu75  @  07/01/2008 15:39:08
   7½ / 10
bel film, da vedere, ottimamente interpretato.

Max78  @  12/12/2007 17:58:12
   9½ / 10
Un Film eccelso, catapultati in Uganda si vive una storia fatta di amicizia, tradimento e follia...

A metà strada tra docudramma e romanzo + propenso verso quest'ultimo ne trovo a differenza di gran parte degli utenti il maggior punto di forza,
avvincente e mai soporifero grazie anche al magnetico Forest Whitaker, pochi attori dominano la scena come lui sa fare..
ottimo anche il dottore interpretato da James McAvoy.


Una pellicola esemplare piena zeppa di spunti di riflessione e un ottimo modo per raccontare al mondo il dramma della dittatura Ugandese di Amin Dada senza annoiare lo spettatore.



Onestamente trovo un po' irritante vedere come capolavori moderni come questo vengano sottovalutati e falciati
mentre film del passato dominano le classifiche protetti da un'aura di inattaccabilità e reverenza...

2 risposte al commento
Ultima risposta 07/10/2008 11.50.02
Visualizza / Rispondi al commento
gustavone  @  10/12/2007 20:29:04
   10 / 10
semplicemente straordinario...
che film ragazzi...

spettacolare rappresentazione di fatti realmente accaduti..descritti in maniera impeccabile..
suberba prova attoriale...Forest Whitaker è grande...ma James McAvoy è immenso..

emoziona...colpisce...non si dimentica..

Sestri Potente  @  20/11/2007 22:49:09
   10 / 10
Per me questo è un capolavoro: tratta l'appassionante storia di questo dottore che incontra Amin Dada, un dittatore unico nel suo genere. Incredibili alcune fotografie dell'ospedale ugandese e alcune scene "splatter" finali. Ma aldilà di questo si tratta di un film che ha una sua raffinatezza, perché la sceneggiatura è curata molto bene, e i protagonisti sono tutti molto interessanti, soprattutto il carismatico Amin, che non si risparmia alcune trovate decisamente geniali. Infine dico che Forest Whitaker ha meritato ampiamente l'Oscar.

Beefheart  @  04/11/2007 10:53:26
   5 / 10
Film mediocre, tratto da una storia vera, che trova l'unica valenza esclusivamente sotto l'aspetto documentaristico, mentre cinematograficamente lascia molto a desiderare. Innanzitutto, in questo genere di film, non apprezzo l'utilizzo di star afro-americane in ruoli che richiederebbero la presenza assai più credibile ed opportuna di attori locali, africani non solo d'origine; in tal senso anche uno solitamente bravo come Forest Whitaker mi risulta goffo ed indigesto. Come lui, buona parte dei personaggi principali. In secondo luogo non possono passare inosservate alcune grossolanità sbrigative ed approssimative come l'infelice scelta di far parlare il Presidente dell'Uganda, rivolto al suo popolo, direttamente in lingua inglese (tanto che il protagonista anglo-sassone può seguirne il comizio dal vivo senza perdersi nemmeno una parola!), laddove sarebbero invece stati ben più opportuni dei semplici sottotitoli a traduzione di quello che sarebbe stato un più palusibile discorso in lingua locale. Nel complesso mi è parso un film che non funziona: eccessivamente romanzato, semplicistico, banale e poco convincente. All'atto pratico non è altro che un innocuo miscuglio di spunti che sembrano uscire da diversi film come "Fuga di mezzanotte" e "The beach" per quanto riguarda l'aspetto della superficialità occidentale calata in realtà lontane, sconosciute e sottovalutate e come "Hotel Rwanda" ed il meno conosciuto "Accadde in Aprile" per quanto riguarda la narrazione degli eventi storici in chiave documentaristica. Il tutto rimane però superficiale ed inefficace. Il cinema di denuncia è ben altra cosa. Deludente.

matnor  @  15/10/2007 00:32:57
   7½ / 10
Film molto bello...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  10/10/2007 14:16:06
   7½ / 10
Il film analizza il rapporto ambivalente con il potere, misto di attrazione/repulsione reso ottimamente dai due personaggi principali: Amin (un Forrest Whitaker grandissimo e meritevole dell'oscar) ed il suo medico personale interpretato da James McAvoy, attore da tenere d'occhio in grado di saper reggere il confronto con il suo più quotato collega, non solo da semplice "spalla".

ChriS2k  @  03/10/2007 17:40:02
   7½ / 10
Bel film.
Non gli do di più perchè il genere non è il mio preferito, ma vale la pena vederlo.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giornoannabelle 3arrivederci professoreasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebanglabeautiful boy (2018)bene ma non benissimoblue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaocarmen y lolache fare quando il mondo e' in fiamme?christo - walking on waterclimax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredaitonadentro caravaggiodicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloria
 NEW
domino (2019)due amici (2019)escape plan 3 - l'ultima sfidafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sistersi morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposail flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil segreto di una famigliail traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla bambola assassina (2019)la caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malela mia vita con john f. donovanla prima vacanza non si scorda mail'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatolucania - terra sangue e magial'ultima oral'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema (2019)ma cosa ci dice il cervellomaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormalnureyev. il mondo, il suo palcooro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroid
 NEW
powidoki - il ritratto negatoprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleanersrapina a stoccolmarapiscimired joanrestiamo amicirocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaisoledadsolo cose belle
 NEW
spider-man: far from homestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abissothe elevatorthe intruder (2019)the mirror and the rascalti presento patricktorna a casa, jimi!toy story 4tutti pazzi a tel avivtutto liscio
 NEW
una famiglia al tappetouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark web
 NEW
welcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewonder parkx-men: dark phoenix

989828 commenti su 41661 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net