melinda e melinda regia di Woody Allen USA 2004
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitŗ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

melinda e melinda (2004)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MELINDA E MELINDA

Titolo Originale: MELINDA AND MELINDA

RegiaWoody Allen

InterpretiChiwetel Ejiofor, Will Ferrell, Jonny Lee Miller, Radha Mitchell, Amanda Peet, Gene Saks, ChloŽ Sevigny, Wallace Shawn

Durata: -
NazionalitàUSA 2004
Generecommedia
Al cinema nel Dicembre 2004

•  Altri film di Woody Allen

•  Link al sito di MELINDA E MELINDA

Trama del film Melinda e melinda

New York. Quattro amici sono a cena fuori. Un aneddoto scatena una discussione tra gli scrittori Max e Sy sulla duplice natura del dramma umano, simbolizzato dalla maschera teatrale comica/drammatica. Da qui si sviluppa un racconto comico, che viene poi contrapposto ad una versione drammatica della stessa storia - ugualmente centrata su una donna alquanto enigmatica di nome Melinda.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,03 / 10 (58 voti)7,03Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Melinda e melinda, 58 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Wilding  @  03/04/2020 16:50:15
   7 / 10
A me è parso più il classico film con due racconti che si sfiorano ma non si intrecciano tra loro, più che la stessa storia raccontata in due modi diversi. Comunque la si veda resta una commedia piacevole e brillante, degna di quel genio che è Allen.

pak7  @  22/01/2018 07:40:20
   7½ / 10
Ed io che pensavo di trovarmi di fronte la solita commedia verbosa di Allen (non lo dico in modo dispregiativo eh), invece è una pellicola divertentissima dal gran ritmo e con Will Ferrell mattatore. Un ottimo Allen.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  20/06/2017 17:01:07
   7 / 10
Buona commedia di Allen sulla tragicomicità della vita.

GianniArshavin  @  04/02/2017 17:37:50
   7 / 10
Melinda e Melinda è un'ottima commedia diretta da Woody Allen nel 2004.
La trama di questo film nasce da una cena fra amici: i 4 parlano dei punti di vista personali e di come questi possono influire sulla realtà dei fatti. Il cuore della pellicola è la storia che vede come protagonista la Melinda del titolo, una storia che vedremo sia nella sua versione drammatica che in quella comica a seconda di chi la racconta fra i partecipanti alla cena.
Da questo presupposto molto sfizioso si dipana un film sul punto di vista, che riesce a coinvolgere in entrambe le sue "versioni".
La parte del dramma risulta credibile e mai forzata. Allen riesce a non cadere nella melassa grazie ad una storia forse già vista ma ben centrata e quadrata.
Ovviamente il meglio Melinda e Melinda lo esprime nella sua parte comica, trascinata da uno Will Ferrell mattatore e da un sviluppo prevedibile ma molto simpatico.
I dialoghi sono i soliti e finissimi in stile Allen, realistici nel dramma e divertenti nel comico.
Ottima la risposta del cast, non solo del già citato Ferrell ma anche di Chloe Sevigny e soprattutto di Rahda Mitchell.
Indubbiamente il prodotto ha i suoi difetti, in primis una sensazione perenne di già visto che al di là del doppio sviluppo si percepisce nello svolgimento dei due filoni narrativi. Inoltre manca il colpo di genio del regista, ma fortunatamente queste pecche consuete nell'ultimo Allen non gravano eccessivamente sul risultato finale.

BlueBlaster  @  20/08/2014 03:15:00
   6 / 10
Idea molto interessante ma alla fine pesante e noioso.
Qua e la qualche scena simpatica grazie a Will Ferrell ma per il resto le interpretazioni non mi hanno colpito e le risate sono minime.
Da annotarsi solamente le riflessioni filosofiche sulla vita...dramma o commedia....

MonkeyIsland  @  11/08/2013 20:08:01
   6½ / 10
Una buona commedia di Allen anche se con poche battute geniali e degne di essere ricordate.
Ottime come al solito due attrici che ritengo veramente sottovalutate che sono la Mitchell e la Peet, anche Ferrell è in buona forma.
Soffre anche per un ritmo veramente troppo lento che fa risultare il film un po' troppo statico in alcuni punti come quello della festa.
Decisamente ottimo come passatempo anche se consigliato quasi esclusivamente ai fan di Allen.

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  23/05/2013 12:57:26
   6½ / 10
Il plot è il punto di forza della pellicola (e forse l'unico), un' unica storia che si dirama in 2 generi, la differenza sta nel modo di raccontarla, la soggettività nella visione delle cose già era stata perlustrata nel finale di 'Accordi & Disaccordi', qui sostanzialmente il confine labile tra dramma e commedia è appena percettibile, e il motore narrativo paga anche il riciclare i soliti temi sulla crisi di coppia, ove ormai Allen ha raggiunto la completa saturazione.
Sicuramente notevole la prova della Mitchell che in altri tempi e in altre lidi avrebbe potuto assurgere a qualcosa di più, tuttavia alla finestra ad aspettarlo c'è il sodalizio con Scarlett che porterà un po di ventata fresca al suo cinema.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  18/05/2013 12:17:24
   6½ / 10
Commedia di Allen che ho riguardato con piacere.
Un film diviso su due registri diversi. Più riuscita la parte della commedia rispetto a quella drammatica.
A tratti eccessivamente verboso.
Bravi gli attori.

Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  05/04/2013 15:45:07
   8 / 10
Una delle più sottovalutate commedie di Allen è questo ritratto a doppio binario di una donna nevrotica e romantica, figlia di un'era in cui tutto è rimesso continuamente in discussione, e l'amore da certezza diventa solo una prospettiva di punti di vista: come la vita, tragica o comica.

Bravissima Radha Mitchell, come tutto il cast (del resto è un film di Allen...), nel guidare lo spettatore in un intreccio complesso, dove l'ironia è sottile e amara, ma il pessimismo non è acido. Melanconico.

Goldust  @  30/01/2013 09:25:01
   6 / 10
L'idea di un gruppo di amici che se la raccontano in un locale non è nuova e viene presa in prestito da quel capolavoro che è Broadway Danny Rose; da qui in poi Allen è bravo a diversificare la storia, che è facilmente seguibile proprio perchè prosegue su due binari paralleli. Il tema focale dell'opera è il punto di vista che ognuno di noi ha sulle vicende della vita e, anche se il ritmo è placido e la morale globalmente sardonica, arrivati a fine visione si ha più l'idea di un elegante esercizio di stile piuttosto che una compiuta riflessione sull'argomento. Molto meglio la commedia che la tragedia, anche grazie alla verve non solo comica ma anche fisica di Will Ferrel. Ci sono già parecchi elementi ( la medio-alta borghesia, la bionda fatale, la musica classica) che ritroveremo nel successivo e più riuscito Match Point.
Con Ferrel però si è esagerato

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  11/11/2012 12:33:06
   7½ / 10
Anche io promuovo a pieni voti questa elegante e profonda commedia alleniana. Un po' verbosa e a volte complicata da seguire, la storia delle due Melinda riesce a muoversi lungo i binari della dolcezza, del raffinato humor e della più sconcertante banalità con grande sapienza narrativa. La parte umoristica è tra le più raffinate mai scritte dal geniale autore newyorkese, la parte tragica è meno interessante, ma ha il dono di mostrare i due volti del cinema di Woody: il contrasto tra banalità/profondità che da sempre informa il suo cinema è qui riprodotto in maniera ancora più marcata. Non sarà che alla lunga è proprio questo che ha distrutto il suo cinema? L'idea - in fondo felicissima - di mostrare che la vita sa essere profonda solo su un parassitario e stereotipato sfondo di banalità?
Ma ecco che questo splendido cast di attori, sul quale trionfa Will Ferrell, ci conduce in una storia deliziosa, non ancora soffocata dai soldi e dall'autoreferenzialità, una storia che sa ancora dire davvero qualcosa di profondo sulla tanto riprodotta "natura umana". Due esempi:
Melinda-humor

"Ma ti sembra saggio coinvolgerti con una col curriculum di Melinda?"
"Ecco perché sono convinto di essere innamorato di Melinda, perché non c'è nessuna, nessuna logica per esserlo!"

Melinda-tragic

"Ma tu cosa vuoi?"
"Voglio avere voglia di vivere"
"Ma tutti vogliono vivere"
"Ora che ti ho incontrato sono più ottimista sull'argomento"

E non scordiamoci della bellissima cornice. Quattro artisti/intellettuali che se all'inizio sembrano un po' troppo snob, alla fine riescono a farci ridere come pochi altri personaggi hanno saputo fare. E' il bello di Woody Allen, che alla fine sembra tutto più bello. Forse perché è stato uno dei pochi a saper miscelare perfettamente tragedia e commedia. Forse è in questo che sta il senso della sua intera esperienza cinematografica. Applausi.

alepr0  @  27/09/2012 13:11:31
   4 / 10
Non mi è proprio piaciuto. Bah noioso.

Ni-Co1989  @  10/01/2012 00:34:13
   7½ / 10
Molto originale l'idea iniziale che riesce a generare intorno ad essa un film ben riuscito e che non fa mai distrarre lo spettatore. Una commedia che scorre via tranquilla.

Lory_noir  @  06/12/2011 00:01:51
   7½ / 10
Un'idea molto originale sviluppata bene. Attori non molto esperti ma bravi e storie che si incrociano e si ripetono. Woody non delude mai, anche nei suoi film un po' meno brillanti.

kako  @  24/11/2011 21:27:03
   7½ / 10
Molto originale e brillante, l'idea di sviluppare la stessa storia di partenza all'interno dello stesso film sia come dramma che come commedia in maniera alternata è ottima.

Oskarsson88  @  18/10/2011 10:45:17
   7½ / 10
Buona l'idea di fare due film in uno con due versioni differenti, alternando il dramma alla commedia. Sicuramente originale e godibilissimo nella sua oretta e mezza!

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  28/11/2010 00:10:32
   7½ / 10
"Noi ridiamo per nascondere il naturale terrore della nostra mortalità" (cit)

Raffinata e sofisticatissima variazione sui temi tipicamente alleniani del destino e della sottile linea che separa il comico dal tragico, meno convincente di altri lavori del regista ma sempre piacevole, ironico, intenso, contraddistinto da uno stile unico.
Il soggetto manca dell'incisività necessaria, tuttavia è uno degli Allen più sottovalutati degli ultimi anni.
Cast in stato di grazia, su tutti la radiosa Mitchell.

topsecret  @  08/08/2010 11:00:33
   6½ / 10
Praticamente due film in uno, basati sul medesimo incipit ma diversificati nel raccontare ed evidenziare i due lati caratterizzanti della storia: quello drammatico e quello ironico.
Allen propone due modi di vedere la vita, raccontando una storia di sentimenti più o meno contrastanti, con due epiloghi distinti.
Personalmente ho preferito quello "da commedia", in cui un sarcastico e simpatico Will Ferrell la fa da padrone, per merito anche di dialoghi, come al solito quando si tratta di Woody, pungenti e spiritosi.
Un cast discretamente presentato, su cui spicca oltre al già citato Ferrell, anche una convincente Radha Mitchell nel ruolo di due Melinda complesse ma nello stesso tempo particolarmente fragili.
Mi è piaciuta l'originalità dell'ultima scena subito prima dei titoli di coda, davvero simpatica ed efficace.
Un film di un Allen forse diverso dal solito, almeno per certi versi, che però mi ha ispirato meno rispetto ad altri suoi lavori, ma che comunque credo che si meriti una visione.

Invia una mail all'autore del commento Banana Pie  @  01/07/2010 17:37:51
   8 / 10
Molto bella l'idea del film.
Prese singolarmente le storie sono più o meno carine, ma il contesto fa' guadagnare parecchio significato. Da una storia all'altra si intrecciano le citazioni legando maggiormente i due racconti, dando l'idea di vedere veramente le due facce della stessa medaglia. Al solito, belle le musiche, di Jazz e Classica Woody se ne intende.

Clint Eastwood  @  16/05/2010 11:57:37
   6 / 10
Una nuova cornice con gli stessi argomenti : l'infedeltà coniugale, la fragilità dell'amore, le storie d'amore romantiche e sofisticate, e l'incapacità di comunicare. Lineare, tranquillo che gode la presenza di un bel raggio di sole che è Radha Mitchell.

paride_86  @  31/12/2009 00:50:23
   7 / 10
Gli eventi della vita sono comici o drammatici? La differenza è solo nell'occhio di chi guarda. E' questa la morale di "Melinda e Melinda", film programmaticamente girato in due versione, una, appunto, leggera, e un'altra più tragica.
Come molti film di Allen anche questo scorre piacevolmente e intrattiene con intelligenza.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  26/10/2009 12:48:18
   7 / 10
Un'altra commedia stile Allen con tutti i suoi temi tanto cari che si porta dietro da quando ha iniziato a fare cinema. Un cast secondo me molto azzeccato che emoziona e si pizzica di tanto in tanto con gag assolutamente carine lasciando il segno. Quando si vede una commedia di Woody si va quasi sul sicuro.

5 risposte al commento
Ultima risposta 26/10/2009 17.33.35
Visualizza / Rispondi al commento
david briar  @  13/05/2009 22:34:09
   6 / 10
un filmetto, un' opera minore di allen. non mi è piaciuto per niente ferrel, ma il film nel complesso è sufficiente poichè abbastanza piacevole e godibile.

leonida94  @  26/04/2009 21:22:41
   7 / 10
Di Allen ho visto ben poco, ma si capisce bene che queste è una delle sue opere minore.
Grandissimo mix fra una commedia graffiante e ironica e un drammino leggero legero sull'esistenza sentimentali e i rapporti umani.
Divertente, ma mi aspettavo molto di più, anche perchè sono presenti molti spazi vuoti e abbastanza noiosi.
In totale è una buona commedia, con una bravissima Mitchell, che come ha già sottolineato qualcuno è stata molto preparato soprattutto nella storia drammatica.
Allen non delude, ma secondo me si poteva fare di più.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  23/04/2009 11:17:00
   7½ / 10
Diviso tra una delicata commedia sentimentale e un vero e propio dramma esistenziale, Allen disegna un film delizioso, immersi nel suo classico mosaico di nevrosi e personaggi stracolmi di mille sfaccettature. Melinda e Melinda, ovvero la stessa indentica vicenda vista sotto due ottiche differenti: l'idea di partenza è geniale, lo script è vivace e sempre interessante, e il cast è uno dei migliori visti a lavoro con Allen negli ultimi anni: splendida - soprattutto nella versione tragica - Radha Mitchell, da urlo il sempre troppo sottovalutato Will Farrel.

Invia una mail all'autore del commento wega  @  09/10/2008 11:33:14
   8 / 10
Woody Allen alle prese con le, sue, specialità. Già in "Crimini e misfatti", per citare solo un esempio, definiva la commedia come tragedia più tempo. Qui il confine è ancora più risibile con le due storie che quasi combaciano, dipende solo dal punto di vista, dall' attitudine a trarne e moltiplicarne l' essenza, come sarà fatto nel racconto/tavolata -struttura ricorrente nei film di Allen- dai due rispettivi sceneggiatori dei generi. E' una di quelle sane pellicole che ti mantengono il sorriso beota per tutta la durata e che ti strappa anche un paio di risate. Particolare la fotografia di tonalità ambra, e buono tutto il cast.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Silly  @  08/09/2008 20:29:55
   7½ / 10
Mi è piaciuta molto l'idea dei diversi punti di vista, quello eccessivamente drammatico e quello eccessivamente comico. Due estremi che definisco eccessivi xchè il dramma della prima Melinda è quasi esasperante, come dire "assurdo, tutte a lei", mentre la leggerezza delle vicende legate alla seconda Melinda sono buffe, surreali per come vengono raccontate. La commedia, il dramma.... Due differenti visioni di Woody che spesso nei suoi film vanno a braccetto. L'una esiste poichè esiste l'altra, definendo un sempre unico modo di vedere la vita, ossia un agglomerato di dolore e ironia. In questo film si separano e creano, appunto, due storie diverse. Mancano delle vere battute, quelle perle di Woody che lo hanno caratterizzato in passato. Ma mi è piaciuto, nonostante non sia tra i suoi film più gettonati, per me è un buon film.

Phelps  @  18/04/2008 23:57:05
   6 / 10
due storie abbastanza scontate.in certi passaggi è da piegarsi dalle risate... divertente ma nulla piu'.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  18/02/2008 10:41:45
   7½ / 10
simpatica e ritmatissima visione parallela di commedia e tragedia.
superba radha mitchell nel doppio ruolo, ma una citazione di merito è d'obbligo riservarla anche a will ferrell, a cui allen affida le nevrosi e le battute che furono sue nella maggior parte dei suoi film e che ora, causa età, gli viene più difficile proporre in maniera credibile.

Mister  @  04/02/2008 19:33:24
   7½ / 10
Film in cui commedia e dramma coesistono in modo programmatico, quasi didascalico, ma mai schematico e banale.
Girato in 7 settimane a New York. Brave le attrici

tarax  @  24/11/2007 16:06:06
   7 / 10
Beh, io sono un fan accanito di allen e ho visto quasi tutti i suoi film( me ne mancano due o tre), credo che questo film sia molto simpatico e ben interpretato! l'idea è originale ed anche realizzata a dovere, e poi,l'interpretazione del marito delal donna in carriera è il ritratto di allen:)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

cinemamania  @  01/08/2007 22:25:09
   8 / 10
Bellissimo film, bellissima fotografia, in tutto il film c'è un colore d'ambra di sottofondo.

Pink Floyd  @  30/05/2007 19:14:12
   6½ / 10
Anche se non sarà il capolavoro di Allen non sembra un lavoro scadente!
I cento minuti che compongono questa commedia passano leggeri, nell'ormai noto canovaccio al quale il regista statunitense ci ha abituato.
Anche se l'idea delle due vite parallele non è originale, si può dire che la sceneggiatura non è male e gli attori sembrano godere di una discreta caratterizzazione.
L'unico rimprovero che si può muovere al film è la sovente sovrapposizione dei ruoli delle due Melinda -interpretate da Chiwetel Ejiofor- che a volte crea confusione.
Prodotto godibile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR agentediviaggi  @  14/03/2007 23:59:35
   7 / 10
E' un film carino di Allen, che a tratti ricorda Sliding Doors. Tipica commedia minore del regista che non graffia più di tanto e strappa qualche risata grazie ai soliti dialoghi scoppiettanti, ma si dimentica in fretta. Ottimo Ferrel come alter ego del regista ma stavolta gli attori non sono il pezzo forte.

Sig. Chisciano  @  11/12/2006 04:59:01
   6 / 10
In questo film c'è un po' il senso di quando penso che Match Point in realtà è un tipico film di Allen. La trama di Melinda è una sorta di discussione in cui due autori immaginano la stessa storia vista uno con occhio drammatico e l'altro con occhio comico.
I dialoghi manco a dirlo sono sempre intelligenti e simpatici, le opere minori di Allen sono sempre godibili, l'idea di partenza comunque è molto buona però il film è un po' lento e privo di mordente negli attori.

max67  @  07/07/2006 12:44:28
   7 / 10
MI SEMBRA DAI COMMENTI PRECEDENTI UN PO' SOPRAVVALUTATO , I DIALOGHI SONO COME SEMPRE NEI FILM DI W. ALLEN INTERESSANTI ,MA IL TUTTO IN MEZZO AD UN FIUME DI PAROLE INUTILI , SI PUO VEDERE MA NON TI CAMBIA LA VITA.

quaker  @  02/06/2006 19:58:12
   8 / 10
Il vecchio Woody si ripete, ma riesce sempre ad essere gradevole. Ormai è consumato, in tutti i sensi, come regista, ma finchè non avrà esaurito tutti i ristoranti di New York, potrà sempre girare la scena della cenetta, quella dell'incontro fra i due etc...

france  @  11/05/2006 22:43:33
   9½ / 10
...comica o tragica la cosa più importante è godersi la vita finchè si può...

bravissima la mitchell e anche il regista credo sia famoso...

favoloso!

piernelweb  @  24/04/2006 21:04:43
   6½ / 10
Melinda & Melinda è il film della doppia interpretazione della vita: la commedia e la tragedia come punti di vista o meglio come risvolti della stessa medaglia. Allen pur districandosi con il consueto stile inimitabile e confezionando un finale davvero brillante, imbriglia troppo la storia nella parte iniziale e per tre quarti d'ora si fa fatica a seguire i troppo prolissi dialoghi (alcuni inutili). Molto bene, come di consueto il cast, in particolare la sorprendente Radha Mitchell. Non dunque uno tra i lavori migliori di Allen che effettivamente aveva bisogno, come ha dimostrato il recente "Match Point", di smuovere il suo talento e diversificare, con profitto per tutti i suoi ammiratori, le sue produzioni, per certi versi ultimamente un pò troppo ancorate allo schema dell'artista insodisfatto. Tutti gli Alleniani resteranno comunque soddisfatti.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  25/02/2006 10:36:50
   5½ / 10
assolutamente niente di particolare...non ho visto tutta questa differenza tra la commedia e la tragedia...le storie finiscono entrambe male con tradimenti e separazioni...un film che non da nessuna speranza all'amore eterno...a tratti confuso e difficile da seguire...
a fatto film piu simpatici allen

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/10/2008 11.35.11
Visualizza / Rispondi al commento
la mia opinione  @  18/12/2005 16:36:17
   7 / 10
Carino, alcune cose, quando ci sono dei riferimenti al cinema, sono davvero interessante, la sceneggiatura poi insomma è carina senza alti ne bassi, scorre via piacevolmente.

marco86  @  10/07/2005 19:19:05
   7 / 10
Non penso che Melinda e Melinda rientri nella prestigiosa cerchia dei migliori film di Allen,ma si tratta comunque di un'ottima commedia intelligente come se ne vedono sempre di meno negli ultimi tempi.A parte gli ottimi attori,è riuscita l'idea di base:la vita è una commedia o una tragedia.Per Alllen,notamente pessimista,non può che erssere una tragedia intervallata da momenti di commedia,come lui stesso ha dichiarato in una sua intervista in occasione della distribuzione del film in Italia.
E' incredibile come Woddy Allen,anche quando gira dei film minori,riesce comunque ad ottenere risultati mille volte migliori delle altre stupide commedia americane.

robbo  @  24/06/2005 13:26:33
   6 / 10
Idea bella ma troppo sfruttata (vedi "Sliding Doors"), film piuttosto fiacco, qualche impennata ma niente di più. Dai, Woody, puoi fare di meglio!

Moderator  @  04/06/2005 17:55:59
   6 / 10
allen... forse verso il tramonto.. anzi.. piena fase

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  18/05/2005 10:34:05
   8 / 10
Ennesima commedia riuscitissima del maestro Woody Allen, che a mio avviso è uscito definitivamente da un periodo in cui ha diretto solo filmetti minori (alcuni dei quali anche abbastanza inutili).
Prima con "Enything Else", la bellissima commedia precedente a "melinda e Melinda", in cui Allen rinunciava al suo solito ruolo per affidarlo a Jason Biggis (e ritagliandosi molto furbescamente un ruolo secondario e assolutamente inedito), e poi proprio in questo "Melinda e Melinda", in cui rinuncia completamente a comparire.
Un film intelligente, essenziale ed elegante, in cui Allen ripropone situazioni già viste in parecchi suoi film , da "Brodway danny rose" a "Provaci ancora sam", da "Hanna e le sue sorelle" a "io e Annie", però aggiornadosi con belle Gag, e alcune battute memorabili, e riconfermandosi un grande autore.
Quello che colpisce però in "Melinda e Melinda" è sopratutto la scelta e la direzione degli attori.
Will Farrel ricopre in maniera perfetta il ruolo classico di Allen. Radha Mitchell (che ricorda ovviamente Mia Farrow), oltre che essere molto bella, è bravissima.
Ci sono autori importanti come Scott, Scorsese , Stone e molti altri, che scelgono inspiegabilmente cast pietosi con le star del momento, e altri autori come Allen, che invece se ne fregano del pubblico e fanno dei film perfettamente coerenti con se stessi e con degli attori bravissimi.
Radha Mitchell , attrice australiana protagonista di "Pitch black", "Un giorno rosso sangue" e alcuni altri film,come avevo già detto altrove, è semplicemente magnifica. Metto 1 voto in + per questo motivo.


Gruppo COLLABORATORI SENIOR pompiere  @  16/05/2005 13:28:26
   8 / 10
Ecco di nuovo il Woody Allen che conosciamo: sceneggiatura elaborata e puntuale, ritmo incalzante, attori in parte e una bella storia che ora ci fa rilfettere, ora ci diverte con battute al vetriolo.
Era dai tempi di "Manhattan murder mystery" che il regista newyorkese non ci proponeva un soggetto così fresco e frizzante (contribuiscono a esaltarlo le interpretazioni dei giovani e poco noti attori), una pellicola secca, senza tempi morti, essenziale e sintetica; un fiume in piena di battute perfettamente inserite nelle due vicende narrate, tra loro inevitabilmente complementari e a volte "fintamente" sovrapposte (dialoghi e oggetti dell'una si ritrovano pure nell'altra).
E ritorna pure, dopo circa 15 anni, il tema della magia, seppure accennato: in "Ombre e nebbia" e "Alice" era molto evidente; qui Allen si limita a una lampada di Aladino foriera, ahinoi, di alterne fortune.
P.S. Cerco acquirenti di azioni della società Prozac; scrivere un'email per i dettagli.


johncrew  @  31/03/2005 11:38:17
   7 / 10
Filmetto leggero e carino! Proprio come la nuova attrice emergente, da non perdere.

Clemi92  @  28/02/2005 14:57:29
   7 / 10
Carinissimo ma lento

Invia una mail all'autore del commento alex78  @  01/02/2005 09:57:17
   7 / 10
Non male...............

sopranina  @  30/01/2005 16:15:45
   9 / 10
bellissimo,come al solito allen inserisce il suo tocco geniale anche nalla scene più banali!!!!!!!!
molto molto molto carino.......proprio da vedere!!!!

semosole  @  14/01/2005 06:27:49
   7 / 10
Un sette generoso, perchè da Woody mi aspetto più "divertimento", il film è carino e gli attori sono bravi, però qualcosa è mancato: i dialoghi e le situazioni non sono esilaranti come più di qualche volta ci ha fatto vedere Allen; forse manca lui come interprete in questa commedia, o forse non è riuscito a dargli un ritmo da coinvolgerti di più.

Invia una mail all'autore del commento Miss Blonde  @  13/01/2005 18:38:48
   7 / 10
Carino, sicuramente diverso dai film che Allen fa in genere, che però mi piacciono di più. Comunque da vedere, interessante, anche se un po' scontato

Mama-kin  @  12/01/2005 01:51:37
   7 / 10
Un discreto film , sinceramente non ho riso mai , però abbastanza stuzziacante l'evolversi della vicenda e la diversità dei punti di vista che rendono ognuno di noi un essere unico e irripetibile . (Anche se a tratti questo concetto qui viene spiegato troppo a lungo , come se lo spettatore fosse un deficiente che non capisce il senso del film , ho avuto solo io quest'impressione ? forse si)

Gruppo COLLABORATORI gerardo  @  10/01/2005 16:54:11
   6 / 10
Quando guardo un film di W.Allen mi sembra di intravvedere lui che scrive e recita le battute, compiaciuto. Se a questo si aggiunge il fatto che gli attori ne scimmiottano gesti, tic e isterismi finisco per innervosirmi io come i protagonisti dei suoi film. Certo, alcune situazioni e battute sono anche simpatiche, ma non mi emoziona "vedere" il suo fantasma all'opera, che muove i suoi attori come burattini e li fa parlare come parlerebbe lui. Mi deconcentra, mi irrita. 6 politico.

Gruppo REDAZIONE maremare  @  08/01/2005 23:56:35
   7 / 10
Allen è sempre una garanzia.
Film minore, comunque godibile, recitato da un manipolo di giovani attori davvero bravi, fra i quali spicca il talento della Ejiofor.

2 risposte al commento
Ultima risposta 18/02/2005 11.49.33
Visualizza / Rispondi al commento
marta000  @  29/12/2004 00:45:40
   8 / 10
le due trame sono sviluppate molto bene. nota positivissima per i costumi e l'arredamento.
poi c'è chloe sevigny

Invia una mail all'autore del commento abacab  @  27/12/2004 01:52:55
   7 / 10
Dare 6 a questo film sarebbe troppo poco perchè la tematica sviluppata in sceneggiatura da Allen è seria e merita attenzione anche se si ride abbastanza ma non eccessivamente.Potrebbe essere un film francese se non si riconoscesse il tocco di Allen anche dalle sue inconfondibili battute.Comunque è un film non indimenticabile ma di qualità.Bravi gli attori.Si può fare un buon film anche senza star.Anche se Amanda Peet per me...uhmmm!!! E a lei che Allen fa dire la battuta più bella del film quando viene sorpresa a letto ....

jani86  @  26/12/2004 01:07:16
   7 / 10
Molto molto simpatico, non si ride a crepapelle ma è l'ironia pungente di woody allen, da vedere!

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a cena con il lupoa classic horror storya dayagente speciale 117 al servizio della repubblica - missione rioagente speciale 117 al servizio della repubblica: missione cairoagnesall my lifeancora piu' belloatlasbac nordbeckett
 NEW
benvenuti in casa espositoblack widow (2021)blood brothers: malcolm x & muhammad aliblood red skyblue bayouboys (2021)candymancapitan sciabola e il diamante magicocenerentola (2021)codacome un gatto in tangenziale - ritorno a coccia di mortocry machodau, natashademonic (2021)
 NEW
drive my car
 T
dune (2021)earwig e la stregaennio: the maestro
 NEW
escape room 2: gioco mortalefalling - storia di un padrefast & furious 9 - the fast sagafear street parte 1: 1994fear street parte 2: 1978fear street parte 3: 1666figli del soleframmenti dal passato - reminiscencefree guy - eroe per giocoi croods 2 - una nuova era
 NEW
il bucoil cieco che non voleva vedere titanicil collezionista di carteil gioco del destino e della fantasia
 T
il giro del mondo in 80 giorni (2021)il matrimonio di rosail mostro della criptail ragazzo piu' bello del mondoil silenzio grandeil viaggio del principein the heights - sognando a new york
 NEW
io restoio sono nessunojodorowsky's dunejungle cruisekatela casa in fondo al lagola guerra di domani (2021)la notte del giudizio per semprela ragazza con il braccialettola ragazza di stillwaterla terra dei figli
 NEW
lambl'amore non si sa
 NEW
leave no traceslet us in
 NEW
lucus a lucendo - a proposito di carlo levil'uomo nel buio - man in the darkmadres paralelasmalignant (2021)marx puo' aspettareme contro te: il film - il mistero della scuola incantatamedusa: queen of the serpentmi chiedo quando ti manchero'mondocane (2021)no sudden movenowhere specialocchi bluold
 NEW
parsifal
 NEW
paw patrol - il filmpenguin bloomper luciopeter rabbit 2 - un birbante in fugapigpossession - l'appartamento del diavoloqui rido ioreflectionritorno in apnearoom 9schumachershang-chi e la leggenda dei dieci anellisibyl - labirinti di donnasnake eyes: g.i. joe - le origini
 NEW
space jam - new legendsspin time, che fatica la democrazia!state a casasupernova (2021)the book of visionthe boy behind the doorthe green knightthe nest (2021)the night house - la casa oscurathe protege'the sparks brothersthe suicide squad - missione suicidathe voyeursthey talktigerstoothfairy 3
 NEW
tre pianiuna relazioneuno di noi
 NEW
venom - la furia di carnagevolami viawelcome venice

1021147 commenti su 46309 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net