norma rae regia di Martin Ritt USA 1979
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

norma rae (1979)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film NORMA RAE

Titolo Originale: NORMA RAE

RegiaMartin Ritt

InterpretiPat Hingle, Beau Bridges, Ron Leibman, Sally Field

Durata: h 01:55
NazionalitàUSA 1979
Generedrammatico
Al cinema nel Novembre 1979

•  Altri film di Martin Ritt

Trama del film Norma rae

In una filanda che è l'unica fonte di vita di un villaggio dell'Alabama, nell' assenza di un sindacato gli operai sono completamnte alla mercè dei datori di lavoro. Norma Rae, dal carattere indipendente, riuscirà a far nascere una coscienza di classe tra i suoi colleghi di lavoro, ma dopo aver dovuto subire angherie di ogni tipo.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,42 / 10 (13 voti)7,42Grafico
Miglior attrice protagonista (Sally Field)Miglior canzone (It goes like it goes)
VINCITORE DI 2 PREMI OSCAR:
Miglior attrice protagonista (Sally Field), Miglior canzone (It goes like it goes)
Miglior attrice in un film drammatico (Sally Field)
VINCITORE DI 1 PREMIO GOLDEN GLOBE:
Miglior attrice in un film drammatico (Sally Field)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Norma rae, 13 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

DogDayAfternoon  @  07/05/2016 21:10:38
   6½ / 10
Molto buona la regia di Ritt, una Sally Field in palla che trasmette perfettamente il carisma e la sofferenza di Norma Rae. Però ci si ferma qui, il film non decolla praticamente mai e si lascia guardare più che altro perché è fatto molto bene, in pieno spirito 70's. Parecchio bruttina poi la canzone nei titoli di testa e di coda, inspiegabilmente premiata con l'Oscar.

Insomma un film così così dalla quale mi aspettavo di più.

Dick  @  23/01/2015 12:20:06
   8 / 10
Un bel film d' impegno civile raccontato in maniera abbastanza secca che parla della lotta per i diritti dei lavoratori e della storia della protagonista Norma, donna "perduta" che avrà modo di dare una svolta alla sua vita!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  24/05/2014 12:29:29
   7½ / 10
Semplice e diretto come la sua protagonista interpretata da una splendida Sally Field. Il film di Ritt oltre alla Field ha una efficace messa in scena operata sul contesto della fabbrica, dominata da un'atmosfera più simile ad una prigione piuttosto che da un luogo di lavoro, reso in maniera ottimale dal suono continuo delle macchine. Un ambiente alienante e disumano che il personaggio fuori dagli schemi della Field combatte dentro e fuori per chiedere solo condizioni più giuste. Lavoratori e non schiavi.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  25/12/2012 00:04:38
   7 / 10
intenso film di denuncia con una menorabile Sally Field, che ha recitato in pellicole note come Forrest Gump, Spderman e Mrs. Doubtfire ma che in questo film da il meglio di se regalandoci una magistrale interpretazione. Duro, riflessivo e fotografato in modo sublime. Il regista, già autore di capolavori come "La Spia che venne dal freddo", dirige senza sbavature. Interessante.

Clint Eastwood  @  24/04/2012 21:41:25
   7½ / 10
L'aspetto più bello del film è la fotografia dei fine anni '70, molto vera e sentita, inserita in una vicenda che ha coraggio da vendere; il coraggio di Norma Rae che nonostante le diverse difficoltà alla fine ha avuto la meglio, ha vinto, e qui Sally Field che interpreta la protagonista rende perfettamente il personaggio. Un film quindi di impegno sociale che però verso il finale si discosta dal movente iniziale per esplorare l'amore che sembra legare il sindacalista alla protagonista, troncando la conclusione in maniera lieve aiutato da una buona sceneggiatura. Memorabile rimane la scena di Leibman (sindacalista) che entra nello stabilimento per esaminare le condizioni di lavoro degli operai sia per l'attore che per la direzione. Ritt inizia a piacermi.

Lory_noir  @  11/06/2011 04:15:40
   8 / 10
Intenso e vero. Recitato straordinariamente da una giovane ma già dotatissima Sally Field. Lo consiglio.

Schizoid Man  @  07/06/2011 16:40:46
   8 / 10
1978, Stati Uniti, Alabama: in un paesino di campagna l'unica fonte di sostentamento per gli abitanti è rappresentata da una fabbrica tessile. Le condizioni di lavoro all'interno dello stabilimento, però, sono disumane: i padroni, infatti, pensano solamente al proprio profitto e gli operai, non avendo un sindacato che li possa proteggere e sostenere, subiscono passivamente la situazione, è perciò sono costretti a lavorare come schiavi. I ritmi sono infernali, i turni massacranti, le pause assenti quasi del tutto, la sicurezza trascurata e il rumore prodotto dai macchinari talmente assordante che alcuni addetti all'uso degli stessi arrivano a soffrire di perdite temporanee dell'udito.
Tra i dipendenti dell'opificio vi è Norma Rae: trent'anni, madre di due figli, avuti da altrettanti uomini, Norma è una donna emancipata e per questo motivo è malvista dai suoi compaesani. Ella è l'unica, però, che all'interno dell'azienda per cui lavora ha il coraggio di ribellarsi all'inumano trattamento a cui sono sottoposti sia lei che i suoi colleghi. Ad aiutarla nella sua battaglia contro i principali schiavisti, un giorno arriva Reuben, un sindacalista ebreo di New York. Questi, con il prezioso aiuto di Norma, riuscirà - nonostante l'ostinato e feroce ostruzionismo perpetrato nei suoi confronti dai proprietari della filanda - a far capire agli operai quanto sia importante che si uniscano tutti assieme iscrivendosi al sindacato; così facendo, almeno, avranno qualcuno che li potrà aiutare ad ottenere un trattamento migliore sul luogo di lavoro.
"Norma Rae" è un film di alto impegno civile, fieramente schierato dalla parte della classe operaia e del sindacato che lotta per sostenerla contro le prevaricazioni esercitate dai cosiddetti padroni. Va detto, però, che la contrapposizione fra operai e padroni proposta dalla pellicola appare eccessivamente manichea: ma quando l'intento è nobile, proprio come in questo caso, è un difetto che si perdona volentieri. La cinepresa di Martin Ritt si muove sicura all'interno della fabbrica, dove il regista riesce a trasmettere allo spettatore, con una messa in scena realistica che sovente impressiona per la sua efficacia, tutta la fatica, lo stress e l'alienazione che i lavoratori sono costretti a subire, e sopportare, quotidianamente.
Altrettanto incisiva risulta la descrizione della squallida e monotona vita che gli operai conducono al di fuori del loro luogo di lavoro: nel paesino rurale in cui abitano, il tempo sembra scorrere lentamente, tanto da apparire immoto; pare che le uniche cose che si possano fare, nel suddetto paesino agreste, siano quelle di bere una birra, combattere le zanzare e sopportare il caldo infernale.
La pellicola, poi, si giova della notevole interpretazione di Sally Field, che nel ruolo della fiera e combattiva Norma è in grado di far vibrare tutte le corde drammatiche di cui è dotato il suo personaggio. Per questo ruolo la Field vinse, meritatamente, come miglior attrice a Cannes e, soprattutto, il premio Oscar.
Bravi anche Beau Bridges (Sonny) e Ron Leibman (Reuben). Insomma, "Norma Rae" è un'opera seria, onesta, realizzata con grande professionalità: probabilmente, assieme a "I cospiratori", è il miglior film che Martin Ritt abbia mai diretto in vita sua.

Invia una mail all'autore del commento camifilm  @  29/05/2011 15:50:16
   7½ / 10
Un buon film come contenuto, che riprende situazioni di lavoro pessime degli anni 70 nelle fabbriche. Cose che forse oggi stanno anche tornando grazie a poteri non supportati dai fondamentali.
Interpretazioni recitative sono elevate ed il film risulta piacevole alla visione.
Da vedere per prendere coscenza, anche se supponiamo di lavorare in ambienti favorevoli. Prima o poi... si diventa tutti numeri.

Gli oscar vinti dal film sono corretti.

topsecret  @  22/01/2010 10:36:12
   6 / 10
Nonostante lo abbia apprezzato sotto il profilo della recitazione, molto brava la Field, il film in questione non mi ha suscitato grande entusiasmo.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  16/10/2009 23:45:53
   7½ / 10
Decisamente un gran bel film, misurato, vigoroso, intenso, portato avanti con gusto, diretto da un grande regista maestro del genere. Magnifico cast e superba la Field!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  04/02/2007 14:47:02
   7½ / 10
Bel film di denuncia di Ritt, si avvale della magistrale interpretazione di Sally Field, forse ancor oggi la migliore della sua carriera.
Ottima fotografia e vigoroso impatto sociale

francuccio  @  15/11/2006 22:55:06
   7½ / 10
Norma Rae ( che ha il volto di una splendida Sally Field ) è una giovane donna bella e ribelle, uno spirito libero che mette passione e determinazione in tutta la sua vita. Quando incontra l'uomo che le diffonde anche quella coscienza e quella consapevolezza che le mancano, insieme faranno nascere il sindacato dove non c'era proprio speranza che nascesse.
C'è grande realismo in questo film e mai artificiosità nel descrivere la difficile vita della classe operaia in un tempo non troppo lontano e negli Stati Uniti d'altronde.
Veramente maiusole le interpretazioni della Fields e di Leibman.
Un film consigliatissimo.

Gruppo COLLABORATORI Victor  @  13/11/2006 21:35:47
   8 / 10
Grande film che offre una cruda rappresentazione di quelle che erano le condizioni degli operai nelle filande del sud degli USA. Sally Field offre un'interpretazione da brivido, meritandosi a gran voti il suo primo Oscar.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

20.000 specie di api50 km all'oraa dire il veroadagioall soulsamerican fictionappuntamento a land’s endaquaman e il regno perdutoarfargylle - la super spiabang bankbob marley: one lovebuon natale da candy cane lanechi ha rapito jerry cala’?chi segna vincecity hunter: the movie - angel dustcolpo di fortunacome puo' uno scogliocover story - vent'anni di vanity fairdeserto particulardieci minutidivinitydobbiamo stare vicini
 NEW
dune - parte dueelf meemma e il giaguaro neroeneaferrarifinalmente l'albafinestkindfoglie al ventogenoa. comunque e ovunquegiorni felicigodzilla minus onehazbin hotel - stagione 1how to have sexi soliti idioti 3 - il ritornoi tre moschettieri - miladyil colore viola (2023)il confine verdeil fantasma di canterville (2024)il faraone, il selvaggio e la principessail maestro giardiniereil male non esiste (2023)il migliore dei mondiil mondo dietro di teil punto di rugiadail ragazzo e l’aironeimprovvisamente a natale mi sposoin the land of saints and sinnerskriptonla chiocciolala natura dell'amorela petitela quercia e i suoi abitantila zona d'interessel'anima in pacele avventure del piccolo nicolasle seduzionimadame webmartedi' e venerdi'maschile pluralemay decembermean girls (2024)mr. & mrs. smith - stagione 1napoleon (2023)night swimno activity - niente da segnalareno way up (2024)one lifepare parecchio parigipast livesperfect daysperipheric lovepigiama party! carolina e nunù alla grande festa dello zecchino d'oro
 R
povere creature!prendi il voloprima danza, poi pensa - alla ricerca di beckettpuffin rock - il filmrebel moon - parte 1: figlia del fuocored roomsrenaissance: a film by beyoncericomincio da me (2023)robot dreamsromeo e' giulietta (2024)runnersansone e margot - due cuccioli all'operasantocielosilver e il libro dei sognisound of freedom - il canto della liberta'succede anche nelle migliori famigliesuncoastte l'avevo dettothe beekeeperthe cage - nella gabbiathe family planthe holdovers - lezioni di vitathe miracle clubthe piper (2023)the warrior - the iron clawtrue detective - stagione 4tutti a parte mio marito - it's raining mentutti tranne teuna bugia per dueupon entry - l'arrivoviaggio in giapponevolarewishwonder: white birdwonkayannick - la rivincita dello spettatore

1048011 commenti su 50425 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ALIENATEAMERICAN NIGHTMARE - MINISERIE TVAPOCALISSE DI GHIACCIOBADLAND HUNTERSCALIFANOCAUSA DI DIVORZIOERADICATIONFREE FALL - CADUTA LIBERAGLI AMICI DELLE VACANZEGLI AMICI DELLE VACANZE 2IL DEMONE NEROIL SENTIERO DELLA VENDETTAIL TESORO DELLE 4 CORONEJUJUTSU KAISEN 0 - IL FILMLA BATTAGLIA DI HANSANLA FESSURALA LEGGENDA DI LONE RANGERLA ROSA DELL'ISTRIAL'AMORE ARRIVA DOLCEMENTEMALIZIOSAMENTENAGAOCCHIO NERO OCCHIO BIONDO OCCHIO FELINO…ONCE UPON A CRIMEPOUPELLE DELLA CITTA' DEI CAMINISEGUI IL TUO CUORESHERLOCK HOLMES - SCANDALO IN BOEMIASHUT IN (2022)SUFFERING BIBLETAURUSTERRA BRUCIATA (1953)UNA RETE DI BUGIE (2023)ZOMBIE 100 - CENTO COSE DA FARE PRIMA DI NON-MORIRE

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net