oxford murders - teorema di un delitto regia di Alex De La Iglesia Spagna 2007
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

oxford murders - teorema di un delitto (2007)

 Trailer Trailer OXFORD MURDERS - TEOREMA DI UN DELITTO

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film OXFORD MURDERS - TEOREMA DI UN DELITTO

Titolo Originale: THE OXFORD MURDERS

RegiaAlex De La Iglesia

InterpretiElijah Wood, John Hurt, Leonor Waitling, Julie Cox, Anna Massey, Alex Cox, Dominique Pinon, Jim Carter

Durata: h 1.50
NazionalitàSpagna 2007
Generethriller
Al cinema nell'Aprile 2008

•  Altri film di Alex De La Iglesia

Trama del film Oxford murders - teorema di un delitto

Un'anziana signora viene assassinata a Oxford. Il suo corpo viene scoperto da due uomini che s'incontrano per la prima volta: Arthur Seldom, un professore di matematica e logica e Martin, uno studente. Nei giorni successivi saranno commessi altri omicidi. Il professore e Martin cercheranno di mettere insieme tutti gli indizi per risolvere l'enigma.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,01 / 10 (92 voti)6,01Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Oxford murders - teorema di un delitto, 92 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Wilding  @  27/08/2018 09:30:05
   5 / 10
Poteva essere un giallo niente male se solo non si perdesse in lunghissimi inutili "trattati filosofici" (ovviamente opinabilissimi peraltro) che annoiano e addormentano.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  22/10/2015 22:59:20
   6 / 10
Oxford murders prsente un mix sulla abbastanza bizzarro tra filosofia, matematica e il giallo all'inglese. Bizzarro, ma nelle corde per un regista abbastanza fuori dai canoni come quello spagnolo. Il film a livello tecnico è curato molto bene, De La Iglesia regala delle sequenze notevoli, ma aldilà di qualche piccolo guizzo e alcune figure di contorno tipicamente freak che caratterizzano il suo cinema, è un lavoro che trasmette poco della personalità di questo autore, tant'è che proprio quei personaggi tipici del suo cinema appaiono eccessivamente sopra le righe rispetto all'atmosfera compassata e molto british del film. Il sospetto è che sia più un lavoro mirato a farsi conoscere aldifuori dei propri confini, grazie anche alla presenza di un cast internazionale.

BrundleFly  @  19/06/2015 19:40:44
   4½ / 10
Tutto troppo lasciato al caso e poco approfondito. La regia di De La Iglesia è buona, ma il film è davvero povero per quanto riguarda la sceneggiatura (temi complessi affrontati in maniera sempliciotta), per non parlare del finale degno di una puntata del "Detective Conan".
Se volete vedere un buon thriller puntate ad altro.

Rollo Tommasi  @  20/05/2015 14:53:08
   7½ / 10
Film giallo intellettualoide che volutamente discetta di temi universali in forma metaforica per ridurre il Male e la Morte alla sua banalissima natura: il caso, il caos, il movente "pasionale-affettivo", capace di alimentare e distruggere, e che non può essere incasellato in un teorema matematico, in una formula algebrica oppure in un sistema di equazioni.
Interessante e moderatamente coinvolgente, pur nella gravosa circolarità di certi dialoghi tra discepolo e maestro, Oxford Murders piace agli amanti del genere "giallo" statico, un pò meno agli amanti del poliziesco d'azione.
John Hurt sempre calato nella parte, sembra davvero un consumato professore universitario, prova convincente di E.Wood, anche se troppo spesso costretto a recitare affondato nelle tette e nella soffocante morsa della Waitling, che, invece, risulta di scarso "spessore" nei restanti talenti.

Nic90  @  29/07/2014 14:13:22
   5½ / 10
L'idea è molto innovativa anche se tuttavia molto irreale,non mi ha totalmente convinto.

Otrebla  @  04/11/2013 23:11:14
   7½ / 10
Cavoli, De La Iglesia ci sa fare dietro la macchina da presa. Buono il risultato dell'iberico con il suo primo film non spagnolo. Il film in questione è un giallo alla vecchia maniera, elegante e con una trama relativamente originale nonché interessante. Le divagazioni su temi filosofico-logici-matematici, specialmente all'inizio, rendono bene e offrono un buon pretesto alla pellicola. A mio parere il buon Alex ha fatto di meglio ma, sebbene ci siano stati dei momenti che non mi hanno convinto nella seconda parte e nella trama in generale, bisogna riconoscere che infine abbiamo un buon giallo tecnicamente impeccabile oltre ad un sempre grandissimo John Hurt (sono attori come lui i veri capi altro che quello che ha fatto Frodo). Per concludere devo prorpio dire che De La Iglesia è un toccasana attualmente visto che è uno dei pochi a fare cinema "facile" (insomma fa film godibilissimi da qualunque pubblico) discreto se non buono e con anche un pizzico di originalità. Insomma un film che non aggiunge niente all'arte cinematografica e ben lontano dei migliori lavori del regista ma ha tutto ciò che serve per prendersi un buon 7, 7 e mezzo per il fatto che attualmente il livello del cinema di "genere" è penoso. Non capisco i voti sotto il 5; è un giallo onesto, non dei migliori sicuramente e non certo perfetto ma è diretto discretamente ed ha un minimo di originalità, ridà dignità al genere perlomeno. i film da massacrare al giorno d'oggi sono altri.

JB488  @  23/09/2013 02:58:21
   1 / 10
Elijha Wood puo fare solo il bambino o lo gnomo o qualsiasi cosa facesse nel signore degli anelli,tra l'altro non ho mai visto molta differenza tra lui e quel mostro che dice "il mioooooooooo tesorooooooooo " dunque un ribrezzo infinito nel vederlo baciare una donna mezzo nudo,ha le forme di una rana che non gli permettono di recitare,forzature a tutto spiano con la pretesa di voler essere il film piu difficile del mondo,il film sarà pure spagnolo ma di fatto è inglese,qualche mezzo britannico di pessima qualità contribuisce alla bruttezza di questo film,alla fine quel vecchio inizia a dare i numeri come prevedibile con il classico finale scioccante che ci fa riflettere cosi tanto che non vedremmo l'ora di morire purchè tutto cio finisca.

deliver  @  10/08/2013 18:42:21
   6½ / 10
Film che rispolvera il giallo vecchia maniera: nessuna dose di violenza, omicidi eleganti e una buona dose di enigmi da risolvere. A parte qualche forzatura qua e la, la pellicola può dirsi riuscita nel suo tentativo e viene coronata da un doppio colpo di scena finale. Interessante sicuramente, un viaggio tra logica matematica applicata all' indagine poliziesca.

MonkeyIsland  @  28/06/2013 17:40:27
   6½ / 10
Carino.
Personaggi un po' troppo piatti (quello di Wood su tutti) sviluppo di trama abbastanza ingarbugliato nonostante il film non vada mai a cascare sui classici cliché del genere, il finale anche se forzato e sbrigativo risulta buono.

giams  @  25/01/2013 19:15:06
   5 / 10
Mah difficile giudicare a tratti godibile ma insopportabile in altri..il finale è buono nel complesso abbastanza mediocre

somberlain  @  20/01/2013 21:43:20
   7 / 10
Buon thriller matematico diretto egregiamente da De La Iglesia.
La trama è a tratti complicata e vacilla quà e là, ma le atmosfere sono ben congegnate e il ritmo è soddisfacente.
Curioso vedere anche qui Frodo e Gandalf alle prese con un anello (nel film il primo elemento della sequenza logica)...

NotturnoInRosso  @  29/11/2012 22:34:51
   6 / 10
Un filmetto tutto sommato gradevole. Mi aspettavo qualcosa di più elaborato però, sembra la versione junior del codice da vinci. Raffinato, discreto, questo si ma poco sostanzioso direi. La trama presenta dei discreti buchi, uno su tutti la polizia: si lascia portare a spasso come un cane dai due protagonisti. Il finale è un pò forzato secondo me, un pò inverosimile, e troppo lezioso. Buona la fotografia e le riprese in generale. Oxford poi è decisamente buona come location. E' un thrillerino che si può guardare, ma i capisaldi del genere sono ben altri. Sulle recitazioni nulla da dire, bravi i quattro protagonisti: forse si vede poco ma Julie Cox è un pò meglio di leonor waitling, che rimane comunque discreta.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  13/09/2012 14:54:13
   3 / 10
Convinto a guardare questo film dall'idea degli omicidi legati ad un qualche teorema matematico mi sono ritrovato a vedere un thrilleraccio immondo. La risoluzione è ridicola e forzatissima, mi basterebbe quella per bocciare di brutto il film, aggiungiamoci recitazioni pessime e noia totale ed otteniamo quella ciofeca che è "Oxford Murders". Tra i tanti thriller che ho visto nella mia vita questo va a posizionarsi tra i peggiori.

desertoceano  @  05/02/2012 22:33:26
   6 / 10
Un bel thriller

Gaza  @  05/12/2011 12:23:01
   8 / 10
a me è piaciuto un sacco, il buon frodo(per me è quello il suo nome) è un grande attore, io credevo che sarebbe rimasto l'eterno Frodo e sarebbe rimasto li, invece è uno dei miei attori preferiti.
il film è molto lento, ma molto molto bello e il finale mi ha stupito a dire la verità. 8 pieno!

mainoz  @  28/10/2011 21:17:57
   6½ / 10
Film originale, abbastanza intrigante ma troppo pompato e pieno zeppo di frasi senza senso e ad "effetto"....finale a sorpresa

nevermind  @  03/10/2011 12:06:11
   4 / 10
Premetto che mi sono ricordato solo ora di non aver mai commentato sta sbobba di film....ho letto il post di John Carpenter (con un voto davvero alto) ma penso di sentirmi più vicino al commento di rox special & Co.
Correggetemi se sbaglio, ma di questo film ricordo solo la scena in cui c'era il professore che dopo anni e anni di studio sul punto in cui lobotomizzare i pazienti ecc.. (mi pare che dicessero che anche per un millimetro di imprecisione sul punto e la lobotomizzazione non avrebbe avuto l'effetto voluto) decide di auto-lobotomizzarsi (e già qui vabbè..) prende l'arnese e a c_azzo si spara in testa il punteruolo senza nemmeno uno specchio o altro...ridicolo....ridicolo come questo film.

John Carpenter  @  02/10/2011 19:09:49
   7½ / 10
Film molto sottovalutato del grande Alex de la Inglesia, che nella sua prima produzione internazionale abbandona totalmente la commedia nera grottesca, per dirigere un classico film giallo, genere ormai perduto nel corso degli anni: omicidi, indizi, indagini, intrighi, ambiguitÓ, che ruotano attorno al mondo dell'algebra. Il classico giallo dove lo spettatore deve sospettare di chiunque, e deve stare attento ad ogni minuscolo dettaglio, come in un gioco ad incastri, ed Ŕ un genere di film che adoro. Riuscita anche l'ambientazione di Oxford.
Tra le note negative menziono lo stampo televisivo e il protagonista Elijah Wood che Ŕ un attore che proprio non sopporto, tuttavia compensato da un grande John Hurt. Per il resto direi che Ŕ un film da rivalutare.

Kymmy  @  30/09/2011 00:15:37
   3 / 10
film orripilante. Brutto Brutto Brutto. banale Banale Banale. L'unica cosa positiva sono le luci, ma non bastano a togliere da sta schifezza quella fastidiosissima aurea televisiva.

Bocciato.

elmoro87  @  21/02/2011 11:20:00
   6½ / 10
L'idea poteva essere ottima, in concreto non è che questo film sia da buttare, ma risulta molto spezzettato e inutilmente complicato da piroette registiche e di sceneggiatura abbastanza senza senso... Non ho visto grandi prove degli attori apparsi abbastanza lineari e compassati... Un film più che sufficiente che però a mio parere aveva potenziale per essere di molti migliore...

Invia una mail all'autore del commento ědi° PÁr°  @  02/08/2010 13:02:23
   7 / 10
Inutilmente verboso e troppo sfilacciato, funziona a tratti grazie ad una regia decente e qualche situazione indovinata, solo all'apparenza complicato in quanto i dialoghi di cui tenere conto sono 3/10 del totale.
Il risultato è comunque abbastanza convincente, e la Waitling aggiunge in più occasioni dei validi motivi per vedere questo film almeno una volta.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  22/04/2010 18:16:58
   6 / 10
In questo thriller si prova a trovare il colpevole con l'aiuto della matematica...certo non quella che studiamo alle elementari!
Tutti i percorsi investigativi sono troppo complessi e inarrivabili per il 90 per cento del pubblico!Per fortuna alla fine il regista decide di mettere ancora piu' confusione...
E' anche un film che non ha un gran ritmo e con un protagonista inadeguato senza carisma...Povero Frodo,senza il potere dell'anello non è piu' lui!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Egobrain  @  12/04/2010 15:45:35
   6½ / 10
Oxford Murders nasce con una idea matematica e prettamente logica,che da vita a un ingranaggio di omicidi collegati fra loro in rapporto a teoremi matematici del presente e del passato.
La filosofia,la matematica e il delitto,tre elementi che apparentemente segnano la serie di omicidi avvenuti nella Oxford intellettuale,ma che nei riscontri della pellicola giocano un ruolo diverso al fine degli eventi.
Cast di valore con attori talentuosi.Location esigua che avvolge i delitti in uno scenario gretto e meschino.
Oxford Murders è sicuramente un film di ragionamento niente male,che arriva un pò troppo frettolosamente al finale con un epilogo che può senza dubbio deludere gli amanti del mistero.

paolo80  @  31/03/2010 19:42:15
   6½ / 10
Questo adattamento cinematografico non è poi tanto male, anche se perde qualcosa rispetto all'opera letteraria.
La trama è la stessa del libro, ed è altrettanto interessante e ben strutturata.
Buona la caratterizzazione dei personaggi che risultano esser il fulcro di tutta la vicenda.
La visione non annoia, e scorre in maniera piacevole e con un buon ritmo.

AMERICANFREE  @  01/01/2010 23:18:23
   7 / 10
bel thriller con tinte di giallo! articola la storia e bel finale anche se prevedibile! da vedere

shogun  @  20/12/2009 11:48:47
   6½ / 10
Classico del genere, con assassini da scoprire ed enigmi logici da risolvere. Basta un colpo di scena per rendere il tutto di facile e pronta assimilazione.

despise  @  26/11/2009 08:14:19
   5½ / 10
Una stupenda idea di base (matematica/omicidi) purtroppo
trattata non in modo ineccepibile.
Il film in questione parte anche bene però le forzature, i buchi,
col passare del tempo diventano esponenziali.... anche il finale
mi è sembrato un pò arruffato...
nel complesso (quasi) sufficiente

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

CLAIR87  @  26/10/2009 23:40:13
   7½ / 10
questo film mi è piaciuto davvero tanto, è un pò lento ma questo permette di capire i vari collegamenti!!

Geoff  @  26/10/2009 17:52:11
   5 / 10
Mi è sembrato un manuale di filosofia "per dummies".
Problematiche secolari discusse alla rinfusa e una sequenza di avvenimenti con una spiegazione forzatamente crevellotica.
L'"intelligenza" che questo film vorrebbe far credere di avere è in realtà solo una parvenza.

IO13  @  13/07/2009 08:53:03
   5 / 10
la trama non sarebbe male ma il film è lento e con personaggi sconclusionati che difficilmente verranno ricordati nella storia del cinema..

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Dexter '86  @  10/07/2009 14:31:14
   5 / 10
Interessante la contrapposizione tra razionalità e casualità che questo film si propone di affrontare, ma il risultato non è dei migliori. La storia, tra l'altro molto improbabile, va avanti senza che arrivi mai un vero coinvolgimento e citare in continuazione teorie e nomi di scienziati/filosofi, a parte far sentire molto intelligente lo spettatore che già le conosceva, non fa altro che appesantire la narrazione. Per quanto riguarda gli attori, niente più che discreto John Hurt, Leonor Waitling sarebbe stata più credibile in un film di Tinto Brass, mentre Elijah Wood avrebbe fatto meglio a infilarsi l'anello e diventare invisibile.
Se in un film giallo con pretese scientifico/filosofiche la cosa più ricordata sono le tette di un infermiera significa che qualcosa non quadra.

Manu90  @  09/07/2009 14:22:45
   4 / 10
Troppo confusionario, troppo caotico, troppo impasticciato...anche Elijah Wood in questo film fa pena! E io che nella trilogia del Signore degli Anelli lo ammiravo tantissimo. Vabbè, si è capito che sono rimasto deluso...
Si salva giusto Hurt per me.

axel90  @  26/06/2009 20:00:09
   6 / 10
Il "Non male, potrebbe essere migliore" è la frase che meglio esprime questo film. Interessante idea di partenza, buono lo svolgimento e efficace il finale forse pilotato ma che ha sempre il suo effetto. Ciò che non mi convince sono i personaggi, vuoti e privi di spessore (Elijah Wood lo vedo bene solo nella parte di Frodo mentre John Hurt continuava a fare la sua figura se continuava a stare muto come in "The Skeleton Key"), il montaggio e la regia, troppo veloce e elementare. Anche le sceneggiatura, se si lasciano stare i grandi discorsi matematici, non è niente di rivoluzionario. Comunque ha anche il pregio di coinvolgere, di rendere partecipi e non avere punti morti. Si può dare un'occhiata.

Invia una mail all'autore del commento EnglishRain  @  14/06/2009 13:55:41
   6 / 10
Un giallo più che un thriller..Si prende la sufficienza senza strabiliare..Finale piuttosto telecomandato..Da vedere a casa se non c'è niente di meglio.

bigfoot  @  10/06/2009 20:49:52
   7 / 10
Film intrigante che chiede abbastanza attenzione. Ennesimo buon thriller che mi è capitato di vedere negli ultimi tempi. Molto consigliato agli amanti del genere.

#Lou  @  07/06/2009 19:30:46
   5½ / 10
-Scusi, vorrei Teorema di un delitto...-
-Umh...ma che film intendi?-
-Quello con Elijah Wood...-
-Ah, ma Oxford Murders, intendi!-
-Sì.-
-E allora dimmi "Oxford Murders", non capisco perché dovete dirmi il titolo in italiano se si chiama così!-
-La prossima volta ti porto la copertina così siamo sicuri...-
-Scusa, ma qui sul cd, cosa c'è scritto a caratteri cubitali? "Oxford Murders"...e più piccolo "Teorema di un delitto"!-
-Vorrà dì che c'ho l'occhi bòni!-
-Allora alla prossima dimmi il codice!-
Quanto è odioso quel tipo frustrato. Se ce l'ha col suo capo che lo fa lavorare di sabato sera, non è colpa mia! Tu sei il commesso, io la cliente. Tu hai torto, io ho ragione!

Ah, comunque il film non è granché.

6 risposte al commento
Ultima risposta 08/06/2009 12.21.38
Visualizza / Rispondi al commento
kalin_dran  @  06/06/2009 08:38:34
   7½ / 10
Una trama molto interessante quella di Oxford Murders. Un giallo sofisticato che propone delle teorie davvero interessanti. Gran merito di questo film va ad una sceneggiaura mai banale e sempre ricca di riferimenti alla matematica, alla geometria e alla filosofia. Perfetto il duo Hurt-Wood.

TheLegend  @  01/05/2009 03:17:48
   5½ / 10
bella l'idea portante del film ma bruttino tutto il resto.
attori poco credibili nelle parti a loro affidate.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  01/05/2009 00:20:07
   7 / 10
Ho un debole per il cinema spagnolo e per il giallo all'inglese quindi questo film mi ha preso parecchio.
Alcune discussioni filosofiche sono molto interessanti sebbene il film risulti essere abbastanza verboso.

De la Iglesia riesce a costruire un bel giallo anche grazie a una mano esperta con un bel piano sequenza geniale non solo tecnicamente ma anche perchè funzionale alla storia (non spiegherò il perchè).
Certo il grottesco è il suo pane quotidiano, ha difficoltà a muoversi nella fredda razionalità di un intreccio giallo ma se la cava

Peccato per le interpretazioni mai convincenti a cominciare da Elijah Wood che mi sta simpatico ma è un attore medicore e mi ha deluso moltissimo Jhon Hurt........si vede che con l'età.

Certo che la sceneggiatura è pasticciatissima mamma mia con tutto che sono ben disposto non posso non sottolinearlo

Lory_noir  @  06/04/2009 19:05:16
   5 / 10
La storia fino a prima della fine mi era sembrata interessante anche se era gravemente deturpata di scene tipo ai limiti del sopportabile. Al primo pseudo colpo di scena finale già il film era sulla soglia della categoria "pacco" nella mia mente, al secondo e per fortuna ultimo pseudo colpo di scena vi è rientrata a pieni voti. Devo dire che tutta via non è completamente da buttare, ci sono cose che mi sono piaciucchiate a livello tecnico, di vede che non è un film inglese o americano e questo ha i suoi pro e i suoi contro.

the saint  @  09/03/2009 00:40:49
   5 / 10
insomma via... si poteva fare qualcosa di più! di notevole c'è solo julie cox...

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  18/01/2009 11:05:18
   5½ / 10
Questo film non mi ha particolarmente preso, anche se non me la sento di bocciarlo, quindi ai limti della sufficienza. Elijah Wood è meglio che torni a fare Frodo perchè come attore in altri generi non è credibile!

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/09/2013 02.59.32
Visualizza / Rispondi al commento
phemt  @  16/01/2009 09:59:06
   5½ / 10
Una delusione soprattutto in relazione al regista/sceneggiatore spagnolo, quel De La Iglesias che prima di questo film ha sempre ottenuto meno consensi di quanto effettivamente si meritasse…

L’idea di base è buona, De La Iglesias si conferma regista di talento e usa la mdp con classe cristallina (basta dare un’occhiata ad un paio di pianosequenza di un certo livello) ma nel complesso il film non convince e nemmeno avvince più di tanto malgrado una prima parte abbastanza interessante… Quello che non funziona è principalmente la sceneggiatura verbosa e poco convincente e a dirla tutta non mancano un paio di buchi narrativi o situazioni che potevano essere gestite molto ma molto meglio… Nel finale si tenta il colpo di coda ma arrivati a quel punto onestamente c’era poco da fare! Manca il mordente e non viene nemmeno voglia di cercare di capire la conclusione della storia dove tra l’altro non mancano un paio di moralismi di troppo…

De La Iglesias rimane a metà tra il thriller “parlato” e il suo solito cinema mutante ma sembra aver perso tutto il grottesco e la caustica ironia che lo contraddistingueva quando, più giovane e magro (probabilmente), sfornava piccoli gioiellini nella sua solare Spagna… Che il mainstream abbia rovinato anche lui? Speriamo di no!

Non metto di meno perché sempre di De La Iglesias si parla e perché la Waitling (anche aldilà delle bocce) è uno spettacolo per gli occhi… Il resto del cast mostra un buon Hurt e un mediocre Wood che però si pacca la Waitling e quindi avrà per sempre tutta la mia invidia!

leonida94  @  15/01/2009 14:57:51
   5 / 10
Questo film non mi è davvero piaciuto.. molto sotto tono e in alcuni punti davvero noioso.... Non mi ha dato nessuna emozione e non vedevo l'ora che finisse... finale così così

Alex89  @  10/01/2009 01:48:46
   7 / 10
Analizziamo con logica il Film..
La regia,la sceneggiatura e inquadrature sono davvero ottime..Come già detto la scena conseguenziale senza mai blocchi in cui si vedono tutti i personaggi,compresi assassini è magnifica..
Dialoghi complicati con citazioni a teoremi matematici dal mondo comune non certo conosciuti..quindi si potrebbe imbeccare in noia e confusione, esasperata dal fatto che si aspetta sempre un chiarimento mentre in realtà la situazione peggiora incommensurabilmente..
In sintesi diciamo che il film si lascia guardare,con un'ottima idea e un discreto cast..chi ci mette la bravura nel recitare,chi le tette e si cerca di assemblare un thriller affascinante..
Lo Consiglio,non a tutti,chi è affascinato dai numeri o dal mistero di omicidi impercettibile ha trovato pane per i sui denti..
Innovativo(il film)

simonssj  @  03/01/2009 01:07:37
   6½ / 10
Appena sufficiente, sicuramente un film strano che ha nella regia e in alcune carrellate della videocamera i momenti migliori (eccezionale la scena in cui nel video compaiono, in sequenza, i personaggi principali della vicenda senza neanche uno stacco della telecamera stessa!). John Hurt regge gran parte del film dipingendo uno straordinario professore impegnato in una lotta mentale con Wood (discreto, niente di che) per arrivare a capire la logica dietro una serie di delitti accompagnati da un rompicapo. Interessanti i continui dialoghi e incontri-scontri tra i due, belli i duelli a colpi di citazioni atte a scardinare le teorie dell'altro, decisamente buono il finale. Pecca un pò nel coinvolgimento dello spettatore e nel voler inserire a tutti i costi una storia d'amore abbastanza raffazzonata (che possiede comunque una logica di esistere). Nel complesso si lascia tranquillamente guardare

Invia una mail all'autore del commento monica83  @  14/12/2008 21:03:30
   5 / 10
Mi aspettavo qualcosa di meglio,all'inizio può intrigare la storia ma poi i troppi riferimenti alla teoria matematica ed alla filosofia logica rendono il film lento,pesante e a tratti noioso.La parte che ho apprezzato di più sicuramente quella finale..nel complesso se non l'avessi visto non mi sarei persa un granchè,visto che sono una ragazza e non mi hanno entusiasmato neanche le "doti" della Waitling come è stato invece per i maschietti.

APone  @  04/12/2008 22:24:58
   6 / 10
Film simpatico, a tratti coinvolgente.
Si fa guardare e l'ambientazione accademica inglese è perfetta.

Max78  @  18/11/2008 20:46:27
   5½ / 10
Una pellicola che parrebbe partire col piglio giusto, ma che col tempo si inalbera
in congetture e teoremi delittuosi che nemmeno un lobotomizzato riuscirebbe a dimostrare.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Blutarski  @  16/11/2008 13:55:10
   7 / 10
Non male questo thriller, mi è piaciuto. Dotato di un certo humor tipicamente inglese, di un cinismo accentuato dall'atmosfera matematica e logica che avvolge la serie di eventi e personaggi, il film coinvolge lo spettatore in questo gioco alla caccia dell'assassino, in una sorta di Cluedo (non a caso John Hurt ne fa un chiaro riferimento) fatto di personaggi in carne e ossa. Avrei gradito un pò più di enigmi , tuttavia il film garantisce dei buoni colpi di scena e l'ambientazione è veramente magica. Bene il cast, su tutti John Hurt.

Kyo_Kusanagi  @  10/11/2008 16:24:26
   6 / 10
sufficiente ma con l'amaro in bocca perchè poteva essere fatto molto meglio.Il film parte molto bene,con una location azzeccatissima per un giallo noir: la classica università inglese grigia e gotica.I personaggi si muovono in un contesto non originale dopo il Codice DaVinci ma molto affascinante quale il delitto fuso con enigmi matematici simboli arcaici e filosofia spicciola,poca azione ma molti ragionamenti per arrivare all'assassino come in un classico di Sharlock Holmes.Poi però...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Leonhearth87  @  06/11/2008 01:45:38
   5½ / 10
Sinceramente, mi aspettavo di più.
La trama è anche ben fatta, solo che il film stenta troppo a decollare, con tantissimi discorsi matematici inutili. Alla fine, è un buon thriller, am sicuramnete ce ne sono di molto meglio.

Nic8519  @  24/10/2008 16:42:23
   6½ / 10
Discreto thriller anche se a tratti risulta un pochino forzato...Buona comunque l'idea, anche le aspettative erano leggermente superiori

valerio1989  @  24/10/2008 12:00:28
   7½ / 10
Visti i libri post-codice DaVinci che invadono ogni libreria e visto l’interesse che questi scatenano tra il pubblico, l’uscita di un film del genere era praticamente scontata. Se inizialmente la tematica trattata poteva indurre sospetti sulla qualità di questo film, la presenza di attori del calibro di Elijah Wood e di John Hurt ha tranquillizzato un pò gli animi di tutti. E infatti questa pellicola è impostata veramente bene. La regia è piuttosto buona e ci regala un pianosequenza molto interessante (io li adoro!); anche le prove attoriali sono indiscutibilmente ottime. La sceneggiatura è piuttosto articolata e in alcuni punti si stenta a stargli dietro, ma alla fine i tasselli si ricompongono e l’intreccio assume un aspetto stupefacente.

laconico  @  18/10/2008 14:12:08
   8 / 10
Bel thriller enigmatico, senza effettacci e con molta logica che strizza l'occhio un po' ad Agatha Christie e un po' al "Codice da Vinci". Il mix funziona. Ottima la regia, bella fotografia, dialoghi non banali, recitazione accurata. Va visto per depurarsi dai troppi thriller d'azione dei giorni nostri.

indaco4  @  16/10/2008 16:32:43
   4 / 10
Che delusione.... Ed io che non vedevo l'ora di vederlo.

vale1984  @  14/10/2008 22:13:32
   7½ / 10
Io l'ho trovato molto piacevole ed interessante, con un finale non troppo scontato e dialoghi intelligenti e stimolanti. Certo non è uno dei migliori enigmi da risolvere e anche io che non me ne intendo al secondo simbolo avevo capito la soluzione, ma è comunque un bel film.

ely80  @  01/10/2008 15:40:37
   4½ / 10
Un film veramente mediocre, con un inizio abbastanza promettente ma che poi si perde totalmente. Insufficiente

Macs  @  30/09/2008 22:17:54
   5 / 10
Film molto pretenzioso ma che nasconde il nulla o quasi. Le presunte "spiegazioni" non reggono al minimo alito di vento, altro che l'uragano scatenato dalla farfalla. Non si capisce cosa diamine c'entri la sequenza dei 4 simboli con l'identità dell'assassino (il prof. che sfidava se stesso?), nè, soprattutto, come avrebbe fatto il prof. a suggerire il quarto omicidio a quell'altro (che a sua volta, non si capisce se ha ucciso intenzionalmente o meno, vista la faccia che fa quando si accorge che il pullman sta andando per funghi). Insomma, un gran pastrocchio. Indegno il doppiaggio italiano di John Hurt, sembra la voce del nonno della Unieuro.

3 risposte al commento
Ultima risposta 26/10/2008 21.08.36
Visualizza / Rispondi al commento
enter  @  30/09/2008 19:18:44
   6½ / 10
interessante abbinare i numeri con gli omicidi;ma a tratti diventa niosetto per poi recuperare negli ultimi 20' con un buon finale,e a me inaspettato!!!non male l'infermiera :)

anna..bertozzi  @  28/09/2008 23:16:35
   7½ / 10
E' un giallo classico, di quelli veri, (non i soliti thriller americani), come non se ne vedevano da tempo, con un'azzeccatissima ambientazione oxfordiana.
Unico neo, il protagonista, perchè ad essere sincera nutro una profonda antipatia per Elijah Wood.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  16/09/2008 09:24:16
   6 / 10
Thriller non totalmente riuscito sebbene originale in quanto non è il solito susseguirsi di scene d'azione esasperate ed esasperanti. La parte non totalmente riuscita è purtroppo quella della sceneggiatura non sempre chiara e appesantita dai troppo numerosi e prolissi dialoghi.
Buona prova per l'intero cast, da notare in particolare John Hurt.
Un film sufficiente ma nulla di più.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  12/09/2008 11:19:36
   6½ / 10
Bizzarro quanto basta il tema portante,ovvero utilizzare dettami filosofici e matematici per arrivare a conoscere la verità ed in questo caso risolvere alcuni strani omicidi dando un volto al killer di turno.
De La Iglesia pare aver perduto il suo lato più grottesco virante nello humor nero per perdersi tra una miriade di dialoghi cervellotici e di non facile comprensione,il tallone d’Achille della pellicola è infatti da ricercarsi nella verbosità molto spesso compiaciuta che il regista iberico mette in scena.
Chi si aspettasse quindi un thriller canonico basato su massicce dosi d’azione e un cospicuo numero di efferati omicidi rimarrà deluso,chi invece cerca qualcosa che esca dai soliti cliché forse potrebbe trovare soddisfazione.Nella sua stranezza il film a tratti funziona e trascina,forse aver snellito la trama sarebbe servito a rendere meno tedianti alcune situazioni,ma complessivamente la pellicola non mi ha stancato,grazie anche alla convinta interpretazione di John Hurt,Elijah Wood e la prorompente Leonor Watling.
La soluzione di quello che è a tutti gli effetti un giallo non è per nulla architettata male,anzi lascia abbastanza convinti pur presentando delle inevitabili forzature vista la complessità della situazione.
Secondo me il film era molto atteso e quindi è stato sottovalutato ,in quanto tutt’altro che diretto ma bisognoso di essere seguito con attenzione per coglierne in toto tutte le sfumature.Sicuramente non si tratta di un'opera imprescindibile e forse a tratti pare campata in aria a meno che non si conoscano a menadito le teorie delle quali dibattono i due protagonisti,se però ci si mette d’impegno potrebbe anche non dispiacere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  05/08/2008 22:56:22
   6½ / 10
in se il film è bruttino, però la mano grottesca semi-pazzoide che il regista spagnolo diffonde nel film lo fa rivalutare...incredibile come OGNI attore sembra avere un velo di follia negli occhi...(oppure era un mio problema) :)

ps.fine a se stesso l'amputato...

Phelps  @  28/06/2008 22:47:22
   6 / 10
Il film non è male anche se i ruoli di alcuni personaggi fanno rimanere interdetti.La polizia che cincischia sulle teorie del professore e spiattella il piano per impedire la fuga dell'autobus come se niente fosse e
l'infermiera superbona degna di un porno.

Invia una mail all'autore del commento gidansheva  @  10/06/2008 23:43:34
   4½ / 10
Peccato. Peccato perché dopo un inizio così era lecito aspettarsi molto di più. Invece la scena iniziale, con il bravo John Hurt che tiene un'interessante lezione di filosofia sul "Tractatus" di Wittgenstein, è puramente illusoria. Ben presto la discussione logico-filosofica evolve, o meglio involve, in quello che sembra un classico romanzo giallo, roba alla Sherlock Holmes, ma con in più confusi riferimenti a codici, teoremi ed enigmi matematici, tutti buttati lì un po' a caso (che richiamano alla mente un po' l'ottimo "A Beautiful Mind" e molto il bruttino "Codice Da Vinci"). Alla fine della fiera la sceneggiatura risulta incoerente e piuttosto stupida, così come i pessimi dialoghi, quasi irritanti in molti punti (si salva solo l'inizio). Interpreti: in una parola: assurdi. A parte John Hurt, abbastanza convincente come professore universitario di Oxford, gli altri sono semplicemente senza senso. Elijah Wood, più che uno studente universitario particolarmente intelligente, sembra un ragazzino idiota che non ha la minima idea di cosa stia facendo o dicendo (questa è l'impressione che dà); la Waitling, spiace dirlo, sembra stia recitando in un film hard. Totalmente fuori contesto. Sin dalla prima scena in cui compare c'è una sola parte del suo corpo che esprime qualcosa: il seno. Per carità, bellissimo, ma che c'entra con tutto il resto? Che utilità hanno le scene comico-erotiche? Nessuna, appunto, come il personaggio. Tutti gli altri sono impalpabili, assolutamente trascurabili. Insomma, una buona idea di partenza sfruttata veramente in malo modo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/07/2008 16.26.04
Visualizza / Rispondi al commento
sabyd  @  27/05/2008 08:32:03
   6½ / 10
Come già altri hanno detto, i paroloni dei dialoghi appesantiscono un pò la trama che già di per se la considero non molto lineare, però molto interessante..comunque un buon film con un buon John Hurt e di qualche gradino sotto Wood.
Sufficiente

Azrharn  @  18/05/2008 18:01:44
   6½ / 10
Un pò forzato sia nell'inizio che nella fine ma cmq non male

debaser  @  07/05/2008 14:30:05
   6½ / 10
Un thriller pi¨ che discreto con una trama insolita e ben sviluppata, la filosofia applicata al crimine Ŕ una bella novitÓ, bellissimi i dialoghi specialmente all'inizio poi il film comincia a scemare terminando con un finale insolito e insostenibile che ne danneggia la buona riuscita. Ottimo John Hurt molto meno Elijah Wood molto sopravvalutato come attore.

risikoo  @  06/05/2008 12:31:51
   5 / 10
Concordo con chi ritiene che il film potesse essere sviluppato meglio, molto meglio. Una delusione (vabbè non che mi aspettassi chissà quale capolavoro intendiamoci..), troppe parolone che alla fine lasciano poco, una storia che poteva essere coinvolgente ed invece mi ha piuttosto annoiato. Qualche banalità di troppo (Martin latin lover vabbè...) e sicuramente una Waitling che attira l'attenzione dei maschietti.

2 risposte al commento
Ultima risposta 08/05/2008 12.04.24
Visualizza / Rispondi al commento
benzo24  @  02/05/2008 18:03:48
   6½ / 10
Ottima regia, con alcune sequenze veramente molto belle al servizio di un giallo alla vecchia maniera, senza troppe pretese. Bravo John Hurt, fuori parte invece Wood, troppo ragazzino e troppo bruttino per essere così ricercato dalle ragazze.

gruxxu  @  24/04/2008 15:17:09
   7 / 10
Un film che si lascia seguire molto facilmente..ma che riserva buone sorprese..Eijan Wood sceglie sempre bene i suoi ruoli anche se qui non mi è piaciuto molto.. cmq da vedere per passare una serata tranquilla..

PATRICK KENZIE  @  21/04/2008 16:59:31
   5½ / 10
Un film molto pretenzioso è il primo pensiero che mi viene. Una sceneggiatura molto caricata di paroloni ma con poca linearità,dove il finale-continuo con colpi di scena(se sono questi i colpi di scena...) mette a dura prova i nervi delle spettatore.
Il regista Iglesia cambia genere e ne fà le spese,infatti non gli riesce niente in questo film,dove vuole spiegare la morte e gli omicidi secondo la matematica e la filosofia condendo tutto questo con qualche bacio e con continui movimenti di telecamera a ruotare che risultano fastiodosi in lungo andare...
Un film evitabile che davvero lascia poco.
Non ho dato un voto peggior solo per gli occhi più intensi del panorama cinematografico,quelli di Elijah Wood,per il sempre grande John Hurt e per il corpo mozzafiato (ragazza che t+++e!!!) di Leonor Waitling

alex75  @  21/04/2008 07:53:12
   5½ / 10
Studente brillante e vecchio professore alleati per scoprire, attraverso i complicati teoremi della logica, l'autore di una serie di delitti. Ma non tutto è ciò che sembra e il saccente accademico nasconde un segreto, trascinando lo studente in una sfida mentale che li trasforma in antagonisti.
Un plot avvincente che poteva dare origine a un bel thriller. Peccato che la sceneggiatura complicata e spesso poco convincente non regga e la regia che vorrebbe mimare il giallo all'inglese si riveli inefficace, sprecando un cast di tutto rispetto.

Chri&Deb  @  20/04/2008 19:57:12
   8 / 10
Veramente un bel film, un pò lento forse, ma se così non fosse non si riuscirebbe a capirlo. Vedetelo!!

nil0  @  20/04/2008 16:40:36
   8½ / 10
mitico trip filosofico, ottimo piano sequenza.. è tutto quello che ho da dire.

Gruppo COLLABORATORI Mr Black  @  17/04/2008 18:07:13
   5 / 10
Mi aspettavo di trovarmi davanti ad un buon thriller matematico
viste le premesse, invece Ŕ di una banalitÓ incredibile. Neanche
la spiegazione finale lo salva. Mi ha davvero deluso! La Waitling nuda
per˛ vale...

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  17/04/2008 09:43:45
   6 / 10
Commento: Sufficienza regalata essenzialmente per:
1. un piano sequenza interminabile e geniale che segue tutti i protagonisti del film come un passerotto;
2. la storia del solito "freak" alla De La Iglesia, il professore ossessionato dalle serie numeriche;
3. John Hurt, ormai ridotto ad un consesso di rughe, sempre istrionico;
4. La Waitling ignuda con parannanza.
Per il resto il film Ŕ veramente poco riuscito: verboso, pieno di buchi, poco coeso, tutto sfilacciato ed interpretato malissimo da Frodo e dai suoi occhioni blu.
Peccato perchŔ l''idea era carina.
Tantissime le strizzatine d''occhio, a partire da John Hurt che si autocita in V per Vendetta.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  16/04/2008 22:02:29
   5½ / 10
Pellicola poco coinvolgente,giocata sui volti di due attori assolutamente incompatibili (troppo mediocre E.Wood per reggere il passo di John Hurt) e in parte rovinata da una sceneggiatura piena di buchi logici o svolte narrative abbastanza inconcludenti.

Sotto il profilo tecnico De La Iglesia svolge bene il compitino sfoggiando mestiere ad ogni inquadratura (davvero notevole l'uso della telecamera),ma il resto non funziona e l'ottima idea di partenza soccombe velocemente sotto una montagna di dialoghi estenuanti e spesso superficiali.

Da elogiare senza riserve il seno della Wailting (una volta entrato in scena fa davvero la sua porca figura...),ma la vena grottesca del regista spagnolo emerge raramente e l'inutile controfinale rovina ancora di piu'il mio giudizio complessivo.

Peccato davvero,mi aspettavo sicuramente qualcosa di piu'.

žLifegoesoNž  @  16/04/2008 17:53:12
   6½ / 10
Strano questo film... come molti hanno già scritto l'idea è buona, forse è portata un pò all'esasperazione e a tratti troppo elaborata (troppi discorsi incomprensibili se non sei Einstein), ma poi tutto si perde un pò, soprattutto nella seconda parte, risollevata solamente dal finale che non è da buttare.
Sei e mezzo non di più.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1010924 commenti su 44482 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net