qualcosa di buono (2015) regia di George C. Wolfe USA 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

qualcosa di buono (2015) (2014)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film QUALCOSA DI BUONO (2015)

Titolo Originale: YOU'RE NOT YOU

RegiaGeorge C. Wolfe

InterpretiHilary Swank, Emmy Rossum, Josh Duhamel, Ali Larter, Marcia Gay Harden, Jason Ritter, Julian McMahon, Frances Fisher, Stephanie Beatriz, Loretta Devine, Beau Knapp, Mike Doyle

Durata: h 1.33
NazionalitàUSA 2014
Generedrammatico
Al cinema nell'Agosto 2015

•  Altri film di George C. Wolfe

Trama del film Qualcosa di buono (2015)

Kate (Hilary Swank) è una pianista di musica classica di successo, sposata e dai modi garbati, a cui è stata diagnostica la SLA (più nota con il nome di malattia di Lou Gehrig). Bec (Emmy Rossum) è un'estroversa studentessa universitaria e aspirante cantante rock che riesce a malapena a destreggiarsi in una vita estremamente caotica e confusionaria sia sul piano delle relazioni romantiche che in altri ambiti. Eppure quando Bec decide di accettare la disperata proposta di lavoro come assistente di Kate, proprio quando il matrimonio di Kate con Evan (Josh Duhamel) comincia a entrare in crisi, le due donne si affidano a ciò che diventerà un legame non convenzionale, a volte conflittuale e ferocemente onesto. Senza una meta chiara nella vita, Bec è decisa a diventare l'ombra di Kate accompagnandola e traducendo per lei le situazioni più sconcertanti e goffamente comiche. Il risultato è un cameratismo ridotto all'estremo essenziale, fatto di sostentamento quotidiano e confessioni a notte fonda.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,29 / 10 (12 voti)6,29Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Qualcosa di buono (2015), 12 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

topsecret  @  03/12/2016 15:19:29
   6½ / 10
L'enfasi di alcuni momenti e la palese volontà di indirizzare stoccate al bersaglio grosso, il cuore degli spettatori, può rendere questo lavoro di Wolfe antipatico a chi non ama le esagerazioni a buon mercato, atte a colpire ad ogni costo ed alla rinfusa. Il regista poteva osare di più nella caratterizzazione di alcuni personaggi e nelle situazioni che si venivano a creare, eliminando quella patina buonista e, a volte, contraddittoria che si nota in corso d'opera, specialmente nella seconda parte del film, magari presentando la storia con più fermezza.
I temi trattati, senza dubbio, non lasciano indifferenti e fortunatamente per Wolfe gli interpreti sono abili e capaci nel rendersi credibili, riuscendo ad instaurare un discreto rapporto emozionale con chi guarda, facendo passare in secondo piano quelli che sono i limiti di una sceneggiatura comunque apprezzabile.
YOU'RE NOT YOU (fancu...ore il titolo italiano) ha dalla sua un buon impianto emozionale e un cast che sa il fatto suo, ma l'impressione che da è quella di non sapersi gestire, lasciandosi andare in leggerezze in alcuni momenti e in esagerazioni in altre.
Tutto sommato, alla fine dei conti, assolve al suo compito di intrattenere, coinvolgere e far riflettere su condizioni umane che riguardano tutti noi, perciò credo che gli si possa concedere un voto più che sufficiente e consigliarlo a chi ama le storie dalle forti emozioni.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  25/10/2016 12:22:45
   7 / 10
Il desiderio di persone affette da sofferenze quali la Sla è quello di non volere commiserazione da parte degli altri, loro erano persone normali e come "normali" vogliono essere trattate. Ecco perche come assistente viene scelta una ragazza che non sembra a prima vista la persona giusta.
Il legame che si crea è quasi naturale ed è stato gia' rappresentato in altri film anche migliori di questo, uno su tutti "quasi amici".
Qui manca la sceneggiatura brillante ma almeno abbiamo una grande attrice protagonista che dopo "Million dollar baby" si trova di nuovo di fronte a certe situazioni...
Da vedere per conoscere meglio la malattia, per ringraziare il cielo se noi siamo in salute malgrado ci lamentiamo sempre e per apprezzare di piu' le persone con patologie come questa.

Matteoxr6  @  28/09/2016 00:42:30
   2 / 10
Mi sto un po' scocciando di perdere tempo, francamente. Ora vi do le istruzioni per finire nel baratro del cinema americano: riunite un paio di case di produzione; scegliete l'attrice adatta e riconoscibile, mentre sul resto andate al risparmio; trovate una malattia degenerativa che commuova il più possibile e usatela come perno per raccontare il nulla già trito e ritrito sceneggiato alla The O.C.; stereotipate il più possibile ogni situazione e personaggio e infine fate dirigere il tutto a un regista fantoccio. Ah, dimenticavo il dualismo vincente per il grande pubblico ritardato, oltre che smemorato, evidentemente, è quello che accosta lo Sbirulino tutto cuore e casino al borghese un po' ingessato (Sì, esatto, come l'altra novità cinematografica assoluta: "quasi amici"). Patetico e a tratti vomitevole.
Se sentite di far parte della schiera di menomati mentali, non perdetelo.

Elmatty  @  31/03/2016 10:30:21
   6½ / 10
Uhm...Ni.
Inizialmente era stato presentato come una sorta di "Quasi Amici" versione americano ed invece la pellicola è una cosa abbastanza diversa nonostante diverse analogie.
La sensazione che mi ha dato questo film è un qualcosa di costruito, una cosa che non procede naturalmente, come se le scene siano state messe li apposta per suscitare determinate emozioni.
Il film scorre ma è "falso".
Le attrici se la cavano davvero bene, la Swank è sempre una piacevole conferma, la Rossum ultimamente sempre impegnata in ruoli con personaggi un po' maledetti.
Per concludere mi sono trovato davanti a qualcosa che coinvolge ma fin troppo costruito, troppe scene messe li apposta, costruite per far commuovere forzatamente.
Consigliato ma speravo decisamente di meglio.

pernice89  @  29/03/2016 14:01:23
   7 / 10
Non male. Il film regge soprattutto grazie alle interpretazioni delle protagoniste (brava Emmy Rossum, non la conoscevo), e anche alla commozione che non può non esserci di fronte ad una malattia degenerativa come la SLA. Il decorso della storia è abbastanza classico, senza eccessivi colpi di scena.
Riassumendo, rimane comunque un bel film, non eccelso ma gradevole.
Consigliato.

wicker  @  02/03/2016 18:29:29
   6 / 10
"quasi amici" in versione femminile.
La cosa che mi fa più tristrezza è ch ela Swank sia anche produttrice oltre che attrice , e non mi venga a raccontare che gli sta a cuore il problema , perchè non ci credo.
Piuttosto credo abbia capito,anche a suon di Oscar, che i ruoli drammatici strappano sempre consensi di critica e pubblico..
Del resto il film nella prima parte è anche piuttosto brioso e coinvolgente ,nella seconda si affloscia tra pianti e luoghi comuni..
Bella sorpresa la Rossum,che conoscevo poco.

davmus  @  07/01/2016 11:53:52
   6½ / 10
Film molto americano dove il dolore e la malattia non sono minimamente sminuiti, ma super esaltati. Carino ma meno toccante di altri

Wolverine86  @  15/11/2015 12:01:46
   5½ / 10
Qualcosa di buono c'è, ma troppo poco per raggiungere la sufficienza.
Prova a farti piangere dall'inizio alla fine ma non riuscendoci rimane un bel mattonazzo da digerire.
Tematica sicuramente toccante ma il film risulta troppo piatto e privo di sussulti.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  19/10/2015 20:52:06
   6½ / 10
Buono. Se inizialmente può sembrare quasi una commedia, man mano che prosegue diviene sempre più drammatico. Bene Hilary Swank ed Emmy Rossum.
E' un film un po' strappalacrime e non troppo originale, ma non è da buttare.

Federico  @  06/09/2015 10:36:00
   8 / 10
è un film bellissimo ma straziante (la solita swank..) con due eccellenti protagoniste che mi auguro di vedere entrambe nominate ai prossimi oscar.

la SLA è una malattia terribile che non perdona e la cosa che la rende probabilmente così terribile è in fatto che il mentre il corpo muore la mente rimane lucidissima, fino alla fine. Ed è per questo che Kate di avvarrà dell'aiuto della più improbabile delle "badanti", una ragazza che forse ha più bisogno di aiuto di lei stessa. E' così Kate, mentre il suo corpo inizierà a non rispondere più alla sua volontà, continuerà a compiere le sue azioni quotidiani, seppur con le braccia di Bec, come cucinare, ad esempio. Kate così ha una persona con la quale attuare uno scambio reciproco, una persona che non la faccia sentire malata e una persona alla quale spiegare i propri errori con la speranza che non vengano ripetuti da Bec.

Il film è andato oltre le mie migliori aspettative e l'ho trovato molto curato, semplice e sincero. La scena finale, in cui Bec seduta sui gradini si scambia un rapido sguardo con Will mi ha fatto pensare che forse lei è riuscita a vedere se stessa riflessa nei suoi occhi.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  02/09/2015 01:25:53
   6½ / 10
E' un film sincero, nonostante tutto, anche se poco originale (tra Alabama Monroe, Voglia di tenerezza e l'humour del francese Quasi amici), diciamo che visti i dialoghi tutt'altro che eccelsi ho avuto l'impressione di un'operazione molto calcolata, studiata a tavolino. Poi pero' piu' affonda nei cliche' (il deja vu della scena di Kate sulla rampa delle scale per esempio) piu' esalta per le sue sfumature interiori. Sicuramente c'e' del compiacimento tipico da melodramma Usa nell'esaltare la forza interiore di una persona malata, che riesce miracolosamente a trasformare in virtu' il nichilismo autodistruttivo di Bec. Tuttavia la prova della Swank e' ancora una volta notevolissima, alle prese con le difficolta' affettive e ambientali durante il lento declino/decorso della sua malattia. Credo che il regista dovesse marcare piu' liberamente il fattore psicologico a costo di scontentare gli spettatori, ma questi mondi diversi o paralleli che si investono e incontrano (da antologia gli scontri con le rispettive madri) emozionano in modo naturale, ovvio ma coinvolgente

Paqui86  @  28/08/2015 00:10:37
   7½ / 10
Sono andata a vedere questo film aspettandomi una sorta di Quasi amici in versione femminile, e non potevo sbagliarmi di più. Mentre il film francese ha una marcata vena umoristica, con Qualcosa di buono ci troviamo di fronte ad un film potente, straziante, dove soffri insieme alla protagonista e man a mano che il tempo passa ti viene quasi voglia di scappare per non affrontarlo. Drammatico e commovente senza mai essere melenso,il film racconta l amicizia di due donne completamente diverse fra loro e la loro voglia di riscattarsi e godere della vita. Una delle cose che più ho apprezzato di questo film è che non ti risparmia niente, come l umiliazione avvertita dalla protagonista kate nell accorgersi del disagio che sua malattia degenerativa porta alle persone a lei vicine ad eccezione di Bec

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Ottima sceneggiatura e colonna sonora. Hilary Swank mi ha commosso dall'inizio alla fine, mi è sempre piaciuta ma in questo film è semplicemente fantastica. Bravissima anche Emmy Rossum

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1968 gli uccelli45 seconds of laughter5 e' il numero perfettoa herdadea son
 NEW
a spasso col pandaabout endlessnessad astraadults in the roomall this victoryamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagiearab bluesatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbabyteethballoonbarnbeyond the beach: the hell and the hopeblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicaboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rose
 NEW
brave ragazzeburning - l'amore bruciaburning cane
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedcitizen kcitizen rosicity hunter - private eyescolectivcorpus christicrawl - intrappolatidelphinediego maradonadora e la citta' perdutadrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampirieffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragiofellini fine maifiebre australfulci for fake
 NEW
gemini mangenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghost
 NEW
gli angeli nascosti di luchino viscontigloria mundigretaguest of honourhava, maryam, ayesha
 NEW
hole - l'abissohouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi migliori anni della nostra vita (2019)il colpo del caneil criminaleil mostro di st. pauliil pianeta in mareil piccolo yetiil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanita' (2019)
 NEW
il varcoio, leonardoit: capitolo 2
 R
jokerjust 6.5kingdom comela fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala rivincita delle sfigate
 NEW
la scomparsa di mia madre
 NEW
la verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmao
 NEW
la voce del marel'amour flou - come separarsi e restare amicile coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilou von salome'
 NEW
l'uomo che volle vivere 120 annimademoisellemadre (2019)
 NEW
manta raymarriage storymartin edenmes jours de gloiremio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnato a xibetnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutneviano.7 cherry lanenon si puo' morire ballando
 NEW
non succede, ma se succede...of fathers and sons
 NEW
oltre la buferaparthenonpelican bloodphotographpop black postapsychosiarambo: last bloodrare beastsrevenirrialtoroger waters us + themroqaiarosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligari
 NEW
searching evasebergselfie di famigliaseules les betessh_t happensshadow of watershaun, vita da pecora - farmageddonsolestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognothanks!the burnt orange heresythe diverthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sametolkientony drivertorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostoun monde plus grandverdictvivere (2019)vox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwomanyesterday (2019)you will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

992892 commenti su 42181 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net