questione di tempo regia di Richard Curtis Gran Bretagna 2013
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

questione di tempo (2013)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film QUESTIONE DI TEMPO

Titolo Originale: ABOUT TIME

RegiaRichard Curtis

InterpretiRachel McAdams, Domhnall Gleeson, Bill Nighy, Tom Hollander, Lee Asquith-Coe, Margot Robbie, Lindsay Duncan, Paul Blackwell, Rowena Diamond, Nichola Fynn, Paige Segal

Durata: h 2.03
NazionalitàGran Bretagna 2013
Generesentimentale
Al cinema nel Novembre 2013

•  Altri film di Richard Curtis

Trama del film Questione di tempo

All'età di 21 anni, Tim Lake scopre di essere in grado di viaggiare nel tempo... Dopo l'ennesima, deludente festa di Capodanno, il padre di Tim rivela al figlio che gli uomini della loro famiglia hanno sempre avuto il potere di viaggiare attraverso il tempo. Tim non può cambiare la storia ma può cambiare quel che accade e che è accaduto nella sua vita, perciò decide di rendere il suo mondo migliore … trovandosi una fidanzata. Sfortunatamente questa impresa non sarà facile come potrebbe sembrare.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,59 / 10 (64 voti)7,59Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Questione di tempo, 64 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  27/07/2018 12:23:52
   5½ / 10
Il film è ben fatto ma pieno di banalità. Il vero problema è che il protagonista torna indietro nel tempo così che le banalità si raddoppiano. E alla fine delle due ore vorresti tornare indietro nel tempo pure tu e aver visto un altro film.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  20/06/2018 22:37:59
   7 / 10
Questo film è abbastanza bizzarro: l'idea di base sembra essere il potere di viaggiare nel tempo. Tuttavia nel film lo si vede usare in maniera marginale e se la parte iniziale pare una commedia brillante poi tutto cambia notevolmente per diventare parecchio smielato. Anche i tempi rallentano molto, in una seconda parte un po'troppo lunghetta. Però gli attori se la cavano tutti e alla fine risulta una stramba riflessione sulle nostre vite discretamente riuscita.

Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  23/01/2018 14:24:08
   6 / 10
Non è malvagio, molto bene nella prima parte, ma dopo il matrimonio diventa palloso

Kyo_Kusanagi  @  16/01/2018 21:34:15
   7 / 10
Parte bene come una commedia sentimentale dai toni leggeri e situazioni divertenti poi vira decisamente sul sentimentale cambiando ritmo alla narrazione minuto per minuto.La trovata dei salti temporali quindi resta sullo sfondo ed è il mezzo per lanciare il vero messaggio di questo film : ossia che per godere del dono della vita bisogna vivere ogni momento del presente con serenità.Insomma un Carpe Diem ripetuto in più occasioni,un bel messaggio che fa riflettere magari a quante volte ci passa sotto al naso momenti della nostra vita che buttiamo così senza manco accorgercene guardando solo il nostro iPhone.Tutto molto elegante,molto inglese e con una colonna sonora d'eccezione dedicata al nostro Jimmy Fontana.emozionante

GL1798  @  02/11/2017 03:33:22
   7 / 10
FIlm davvero bello e coinvolgente. Talvolta può apparire noioso ma non eccessivamente. E' discretamente accettabile.

DarkRareMirko  @  01/12/2016 01:39:12
   7 / 10
Carino anche se prolisso ed un pò lento; Curtis si riconferma dotato anche se se spunti, vicenda e personaggi sono sin troppo bizzarri.

Il film ha un'atmosfera tutta sua e per molta parte della sua durata si respirano anche malinconia e tristezza; tutto lievita per la presenza di Rachel McAdams, bella e brava.

Qualche volgarità evitabile, qualche forzatura, ma il film, di impianto morale/favolistico e simbolico, è fresco ed originale.

Vagamente il film mi ha ricordato Un amore all'improvviso, sempre con la stessa attrice.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Fratuck89  @  09/01/2016 23:33:05
   4½ / 10
noioso, lento, piatto, trama superficiale, poteva essere sviluppato molto ma molto meglio, in alcune occasioni cerca di strappare anche una risata, ma è una comicità di pessimo gusto, la musica è sempre la stessa e in più occasioni stona con le immagini. Inquadrature troppo lunghe ed evitabili. Si salva nel finale, per il messaggio positivo sul godere ogni attimo della vita, ma per il resto fatto male.

crimal9436  @  04/11/2015 12:23:59
   7 / 10
Purtroppo l'ho visto qualche tempo fa per cui non mi ricordo i dettagli ma ricordo che la leggerezza che mi aveva dato

Giovans91  @  23/07/2015 19:52:44
   7½ / 10
Tornare indietro nel tempo è un desiderio che più o meno tutti quanti abbiamo. Succede anche ai protagonisti della commedia inglese "Questione di tempo" del regista Richard Curtis. Il pregio più grande di questo film è quello di non far mai percepire il ragionamento dietro la storia, di concentrarsi sempre ed esclusivamente sui sentimenti, sull'amore vero.
Il cast è brillante (Rachel McAdams, Bill Nighy, Domhnall Gleeson e Margot Robbie) e alla fine, grazie anche alle romantiche vicende, si esce col sorriso. Un film appassionante da vedere assolutamente.
Ultima cosa, in una scena del film: non so come abbia fatto Domhnall Gleeson ad andare via e lasciare Margot Robbie sola davanti alla porta della sua camera, dopo che lei gli ha chiesto di entrare. Un pazzo!!

eruyomè  @  25/05/2015 00:45:17
   6½ / 10
Mi aspettavo qualcosa d'altro, ma il film non è male.
L'ho trovato però eccessivamente lungo (un'ora e mezza, vista la piega intrapresa, era più che sufficiente!), eccessivamente stucchevole (a tratti mi è parso proprio cercare la lacrima facile!)
E poi la questione "viaggi nel tempo": posso anche capire che non sia da prendere sul serio, né sia il punto focale della questione, visto che in fondo è solo un "pretesto" per parlare d'altro..però nemmeno si possono fare certi erroracci di logica! Insomma, a quasi tutte le forzature ci si può anche passare sopra, ma all'ultimissima proprio no. Stando alle premesse (problema concepimento/figli e blabla..) quella scena strappalacrime finale non si poteva assolutamente fare, non ha senso! E' un errore troppo marchiano.
E vabbè, sarò precisina io.
Rimane un film carino, con qualche spunto che induce alla riflessione, e ben interpretato. Bravo il ragazzo, e bravissimo Bill Nighy, il rapporto tra padre/figlio è ben tratteggiato. Peccato che il film davvero pare non decollare mai, ti aspetti succeda un qualcosa in più fin quasi alla fine, ma ti accorgi purtroppo ormai tardi che non succederà proprio nulla, e quel qualcosa non arriverà mai.
Pazienza.

Filmaster95  @  19/05/2015 09:38:04
   8 / 10
Una piacevole sorpresa questo film, di solito rimango lontano da commedie sentimentali, non proprio il mio genere preferito, ma qui devo dire che almeno per me si è invertita la tendenza.

La pellicola è aiutata dalla storia dei viaggi nel tempo, usata molte volte, ma sviluppata molto bene anche se a volte la sceneggiatura ha dei buchi evidenti, per il resto questione di tempo centra il suo obiettivo, quello di farti riflettere sul grande significato della vita, di ogni suo singolo istante, molto intelligente il vero significato della felicità del padre, interpretato da un grande nighy, che poco prima di morire rivela al figlio di rivivere lo stesso giorno due volte per poter apprezzare al secondo tentativo le persone che ci circondano che in un primo momento non si apprezzano per tutte le tensioni derivate dal lavoro e cosi via.

Per me un film passato inosservato ma che merita, rispetto a molte altre pellicole di questo genere trite e ritrite,

pak7  @  05/03/2015 02:43:15
   8½ / 10
Alle volte è proprio dietro al nulla che si nascondono le sorprese più grandi. Da questa frase voglio partire per dire che io da "About time" non mi aspettavo null'altro che mero intrattenimento, una commedia semplicissima, qualche risata in stile Notting Hill, e stop.
E invece è successo proprio l'opposto, Questione di tempo è una pellicola che si interroga sul fatto di quanto sia preziosa la vita, e che non è possibile davvero sprecarla. Emozionante e dolcissimo, a fine pellicola la sensazione rimasta è stata quella di aver visto davvero un buon lavoro.

Silvia888  @  17/02/2015 00:10:29
   9 / 10
Magnifico film che migliora sempre di più coi minuti che passano, regalandoci una storia emozionante, ricca di messaggi positivi e gioia di vivere. Da vedere!

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  14/02/2015 19:08:47
   5½ / 10
Un filmetto sentimentale che utilizza l'idea del ritorno indietro nel tempo senza farne i conti fino in fondo. Certo, c'è il messaggio sull'amare la vita, assaporarla fino in fondo, ecc., ma non è un gran film. Trascurabile.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  13/02/2015 19:22:41
   6 / 10
Commedia insipida che mi ha deluso molto vista la media che mi aveva spinto a guardarla. Interessante, seppur già ampiamente utilizzato, il concetto del poter viaggiare nel tempo, ho trovato gli attori sottotono e non adeguati per un film comunque non banale, oltre a dei buchi narrativi abbastanza evidenti, riguardo cui l'impressione è che il regista non se ne sia volutamente preoccupato.

topsecret  @  06/01/2015 16:29:54
   7½ / 10
Chi non vorrebbe saper viaggiare nel tempo per rimediare a qualche piccolo errore?
Il film di Curtis parte da una premessa accattivante, forse uno dei desideri dell'uomo destinato a non realizzarsi mai, per poi dipanarsi in vari momenti che si incastrano l'uno all'altro in maniera delicata e coinvolgente. La durata delle due ore è quasi necessaria per presentare i personaggi e caratterizzarli al meglio nella prima parte, per poi ritrovarli sempre più coinvolti ed amalgamati nella seconda ora dove il romanticismo lascia più spazio agli altri sentimenti umani e famigliari.
Ammetto che in alcuni passaggi ho dovuto ragionare un attimo in più per seguire alcuni degli eventi che ci presenta la sceneggiatura di QUESTIONE DI TEMPO, ma tutto alla fine torna e lascia una sensazione positiva, anche se malinconica.
Molto buona la prova del cast.
Da vedere.

2 risposte al commento
Ultima risposta 06/01/2015 20.30.23
Visualizza / Rispondi al commento
James_Ford89  @  20/10/2014 17:43:58
   8 / 10
Questo film è veramente una piacevole sorpresa. Giusta dose di emozioni, di sentimenti, di fantasia..senza mai scadere nel banale. La prova del cast merita una nota di elogio, consigliato.

Light-Alex  @  13/09/2014 02:15:17
   7½ / 10
Commedia dolce, che parte come storia d'amore e finisce per parlare del rapporto padre figlio, degli affetti e della vita in generale. Il tutto viene fatto con leggerezza, senza grandissime pretese, ma con un linguaggio controllato, dolce, che alterna il sorriso al momento più commovente.
Secondo me il film è ben riuscito. La storia si tiene bene in piedi, i personaggi sono tutti ben caratterizzati, buona la fotografia e la colonna sonora.
Finale forse lievemente scontato ma consono a quanto si è raccontato nel film.
Pensandoci bene l'unica cosa che forse non ho gradito troppo di questo film è che è una storia prettamente da vedere dal punto di vista maschile. La ragazza è abbastanza passiva e in balia del protagonista, è quella tra i personaggi principali che esce fuori con meno personalità. Sì, timida, insicura, dolce… i classici cliché della donna che potrebbe piacere ad ogni uomo. Lei risulta un po' anonima (intendo Mary proprio, il personaggio, non l'attrice Rachel McAdams, molto carina e che interpreta bene il suo ruolo).

In ogni caso, forse anche complice il fatto che sono un ragazzo, mi sono immedesimato nella storia, l'ho trovato un film toccante e sincero, privo di sentimentalismi falsi.

Curiosity  @  02/08/2014 15:03:47
   6 / 10
Idea di base buona ma sfruttata male.

Si dilunga senza motivo, per oltre 2 ore. E annega nel melenso. Questo al netto degli errori sul discorso "viaggio nel tempo" già fatti notare, cmq secondari sia chiaro.

Non ce la facevo più, devo dire che non sono proprio il mio genere questi film.

Lory_noir  @  16/06/2014 22:35:12
   7½ / 10
Adorabilmente inglese, con un'idea di base forse già vista, ma sfruttata in modo semplice ed efficace.

Alex22g  @  13/06/2014 08:46:54
   9½ / 10
Una delle commedie piu'belle mai viste .L idea alla base del film e'davvero simpatica e viene sfruttata a dovere.Inoltre il cast l ho adorato e la McAdams e'splendida in tutte le salse :) Da vedere assolutamente

-Uskebasi-  @  29/05/2014 03:21:19
   8 / 10
COMMENTO SPOILEROSO

Storia della famiglia Lake, una famiglia speciale, e non solo perché i maschi possono viaggiare indietro nel tempo. Sono personaggi bellissimi, zio e sorella su tutti.
Sono contento che finalmente qualcuno abbia tirato fuori un concetto a me caro, quello del miracolo di ogni vita. Basta un dettaglio che cambia e quella specifica esistenza che sarebbe nata non potrà mai esserci. Siamo quel preciso spermatozoo in quel preciso momento, non ci saranno altre occasioni. Ciò fa di tutti noi dei miracoli che camminano, che potevano esistere soltanto con queste precise condizioni, il frutto di milioni e milioni di anni perfetti per la nostra creazione.
Ci sono quindi delle barriere anche per Tim e per chi come lui può viaggiare nel tempo. La nascita di un figlio è una barriera temporale, del resto come si potrebbe rinunciare a quegli occhi, a quel viso, a quell'anima che ormai hai visto e vissuto. Il mondo non si è fermato mai un momento, la vita di Tim va avanti e arriveranno altri figli, altre tappe, altre barriere temporali. La notte insegue sempre il giorno, il padre muore e la possibilità di rivederlo morirà con la nascita del terzo bambino. Ed è qua la forza di Questione di Tempo, perché è un film che non si limita a raccontare una storia d'amore in modo originale; racconta soprattutto un rapporto tra padre e figlio da pelle d'oca, due persone che si amano e che avranno il privilegio di sapere qual'è il loro ultimo momento insieme. Non si potrà più rivivere, sarà uno di quei giorni da ricordare, da mettere nella sezione buona dei ricordi. Ed il giorno verrà.

sagara89  @  08/05/2014 23:04:28
   9 / 10
una commedia romantica, dolce, divertente e profonda allo stesso tempo. Bellissmo..

francesca2014  @  04/05/2014 01:13:05
   10 / 10
è difficile realizzare una pellicola sentimentale senza cadere nel banale, bè questa non ci cade proprio!
a parte il fatto che è come altri hanno detto intensa e poetica , è un film che tocca vari aspetti dell'amore, quello di coppia, quello tra padre e figlio , quello tra fratello e sorella.
l' amore espresso a 360 gradi.

davmus  @  03/05/2014 15:26:57
   9 / 10
Poetico, delicato.....molto bello!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  17/04/2014 13:36:43
   7 / 10
Tutti gli uomini della famiglia cui Tim appartiene hanno la bizzarra capacità di viaggiare nel tempo. Il ragazzo decide così di utilizzare il proprio potere per trovare quella fidanzata tanto agognata che sembra sfuggirgli in continuazione soprattutto per sua inettitudine. I consigli del padre lo guidano, niente soldi e successo facili, ovvero ingannevoli strade per raggiungere la felicità, molto meglio un amore forte e radicato, di quelli che durano tutta la vita con annessa, quando serve, qualche aggiustatina del caso.
La famiglia è centrale, Tim vive in un ambiente stravagante ma idilliaco, in cui il volersi bene difficilmente viene espresso mediante dimostrazioni fisiche ma si percepisce nell'aria, nelle parole, nella comprensione reciproca, svettando più energico e concreto che mai.
Il desiderio diventa quindi diretta conseguenza del suo vissuto, la base dell'appagamento è un nucleo famigliare costruito su fondamenta di assoluta sincerità e rispetto.
Richard Curtis affronta il tema romantico-fantastico con sobrietà, sciorinando personaggi amabili che sono sintesi esemplari di come affrontare al meglio delle possibilità concesse ogni singola giornata.
Il potere esclusivo diventa un mezzo per abbracciare la vita ed accettarla in ogni sua sfumatura dolce o amara che sia. In questo caso a (stra)vincere è un certo buonismo di fondo, i nobili sentimenti prevalgono senza però scadere nel mellifluo irritante, ad indicare un sentimentalismo ben costruito, accettabile, mai patetico o semplicistico.
Rispetto la media delle com-rom moderne "Questione di tempo" si impone di parecchie lunghezze, nonostante ad una prima parte baldanzosa e brillante faccia eco un adagiarsi su tematiche meno originali, anche se toccanti soprattutto nel rapporto ottimamente elaborato con padre e sorella.
Un film divertente e delicato al tempo stesso, in cui l'eccesso zuccheroso si accetta senza alcun problema.

floyd80  @  09/04/2014 16:34:39
   7 / 10
Un film semplice ma intelligente, una commedia quasi al "maschile" dove tutto ruota attraverso la capacità del protagonista di viaggiare indietro nel tempo.
Bravi gli attori ad assecondare la regia, inoltre la colonna sonora non è niente male e il film ne guadagna profondamente.
Passato un pò in sordina nelle sale è una delle migliori commedie degli ultimi anni.
Da recuperare.

guidox  @  30/03/2014 15:32:11
   7 / 10
il voto sarebbe stato più alto se non fosse che nella seconda metà del film le vicende vengono tirate troppo per le lunghe e cadono un po' nella banalizzazione, finendo per oscurare un po' la prima parte, che invece è scoppiettante, divertente e molto genuina.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

horror83  @  18/03/2014 21:28:18
   8 / 10
Penso che questa commedia-sentimentale sia la più bella degli ultimi anni. Di solito a me le commedie-sentimentali, soprattutto inglesi, non mi prendono più di tanto, ma questa mi ha presa dall'inizio alla fine. Molto bella la trama, emozionante, e bravi gli attori. Ci sono anche delle scene molto simpatiche e altre commoventi! Certo che farebbe comodo anche a me poter viaggiare nel tempo per andare ad aggiustare delle cose, o situazioni, che vorrei modificare per migliorarle. Promosso!!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  16/03/2014 23:57:19
   7 / 10
Film interessante, curato nei dettagli.
Bravi gli interpreti e storia ben scritta.
L'unica pecca è qualche lungaggine che può annoiare lo spettatore.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR kubrickforever  @  16/03/2014 19:24:11
   7 / 10
Commedia drammatica sentimentale con una buona idea alla base (anche se non originale). Buona la prova di Curtis che dirige un film sentito e ben interpretato.

Izivs  @  06/03/2014 20:13:30
   7 / 10
Piacevole commedia romantica.....una sana riflessione sulle nostre vite. Ben recitato.

Alex2782  @  05/03/2014 22:42:01
   7 / 10
Visto in aereo ed é stata una piacevole sorpresa. Viaggiare soltanto indietro nel tempo e cercare di modificare gli eventi...ben recitato , belle musiche!

BrundleFly  @  03/03/2014 20:03:27
   7 / 10
Non sono un inguaribile romantico, ma ho trovato questa commedia molto gradevole. Un'idea che porta una ventata d'aria fresca, scene divertenti e bei personaggi.

albyhfintegrale  @  25/02/2014 08:38:48
   6½ / 10
Film molto carino e interessante.
I "viaggi nel tempo" utilizzati come ognuno di noi vorrebbe forse fare.
Io sicuramente: ho decisamente invidiato il protagonista.
Trama "fresca" e veloce.
Voto relativamente basso dovuto però alla poca cura nei "dettagli" temporali e per troppe cose prese un po' alla leggera.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

lapensocosì  @  20/02/2014 04:52:13
   8 / 10
Film Meraviglioso, non mi prendeva così un film da un sacco di tempo, pura Poesia. Ho adorato ogni singolo personaggio...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

likely  @  16/02/2014 06:48:15
   10 / 10
Magnifico. Semplicemente magnifico. Un film di una dolcezza e di una poesia unici, dove tanti generi, dramma, fantasy, romanticismo, commedia, si fondono insieme per dar vita ad una pellicola toccante, commovente e divertente al tempo stesso. Una di quelle rare pellicole che racconta una storia indelebile. Emozioni, volti e musiche rimarranno dentro per sempre. Assolutamente da vedere.

bm_91  @  08/02/2014 12:06:29
   8 / 10
Mi aspettavo una commedia un pò demenziale o comunque melensa e banale alla Love Actually e invece sono rimasta piacevolmente sorpresa. Il ritmo rallenta un pò in alcuni frangenti, ma nonostante tutto coinvolge ed emoziona. E soprattutto non si ha mai davvero la sensazione di aver intrapreso la strada senza ritorno del polpettone romantico, che l'amore sia il tema cardine è indiscutibile, ma trovo che questo film sia riuscito a regalare qualcosa di più.

Gruppo COLLABORATORI Mr Black  @  31/01/2014 19:57:30
   7 / 10
FIlm interessante. Nuova variante dei viaggi del tempo, anche se viene utilizzato il tutto come un pretesto. Molto interessante nelle prime battute, si arresta un pò nel mezzo fino a diventare troppo melenso e noiosetto nel finale. Tuttavia qualche passo poco riuscito ci può stare. Battute intelligenti.

BlueBlaster  @  29/01/2014 15:41:05
   7½ / 10
Non mi spiegavo per quale motivo una commedia sentimentale potesse ricevere critiche così buona in un sito solitamente "cattivo" con questo tipo di produzioni e allora ho voluto scoprirlo sulla mia pelle.
Sicuramente un film che gioca bene con "i viaggi nel tempo"...Richard Curtis ne mette in piedi una variante riuscita, non troppo complessa o fedele ai paradossi temporali, il "butterfly effect" viene tirato in ballo minimamente per permettere alla storia di raccontare qualcos'altro ossia una storia d'amore e sopratutto spiegarci il SEGRETO DELLA FELICITA'.
Divertente quanto basta (ricordiamo che la commedia british non è mai caciarona), sentimentale senza essere mielenso ma sopratutto profondo e con quel tocco drammatico-sentimentale che fa venir la lacrimuccia...
Se, come me, avete perso il padre in tempi recenti il rapporto padre-figlio di questo film farà il suo effetto.
Forse un pò lungo ma comunque fila veloce e piacevolmente, la sceneggiatura non è perfetta ma la genialità di certe cose sopperisce a questo.
Il cast è ottimo con il solito grandissimo Bill Nighy (anche se non protagonista) a dare le piste a tutti nel suo essere divertente e coinvolgente...Domhnall Gleeson nei panni del protagonista è piuttosto valido; bella la colonna sonora.
Richard Curtis ci sa fare c'è poco da dire, non avrà azzeccato ogni suo film ma bene o male le sue pellicole sono piacevoli!

folco44  @  26/01/2014 09:08:24
   8 / 10
Veramente carino e delicato. Trama originale e con tanti momenti simpatici.

ZanoDenis  @  21/01/2014 19:48:32
   8 / 10
Forse uno dei migliori film di quest'annata cinematografica non particolarmente fortunata. Prende ed è piacevole, una nota di merito alla McAdams per l'ottima interpretazione. Si intravede anche un pizzico di originalità nella trama che mancava da parecchio nei prodotti recenti

peppe87  @  20/01/2014 01:30:42
   9½ / 10
il miglior film romantico (ma forse è riduttivo, c'è di tutto) dai tempi di the notebook.. e c'è sempre lei.. Rachel McAdams.. anche qui stupenda.
bravo pure lui

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  10/01/2014 00:09:22
   5 / 10
Dopo l'exploit di I love Radio Rock mi aspettavo qualcosa di meglio, con più brio e meno scontato di questo About time dove i viaggi nel tempo sono solo il pretesto per il percorso di maturazione del protagonista.
Curtis non si cura volutamente delle molte incongruenze di sceneggiatura quando si affronta un soggetto del genere ed in un certo senso mi sta anche bene. Ciò che ho trovato pesante da digerire è l'eccessiva stucchevolezza di questa pellicola, ben oltre i limiti da me sopportati (che devo riconoscere sono alquanto bassi) e il risultato finale è lontano anni luce lontano da quel sottovalutatissimo film di Coppola, Peggy Sue si è sposata, lavoro che ha qualche punto in comune con questo film.

TheLegend  @  08/01/2014 19:35:53
   6 / 10
Mi aspettavo di meglio visti i voti.
A tratti troppo melenso.

pernice89  @  08/01/2014 09:01:30
   8½ / 10
Piacevole commedia romantica, per i miei gusti non troppo melensa. Un'altra occasione per riflettere sul significato dello scorrere del tempo. Certo il tema del viaggio del tempo è trattato un po' con superficialità, ma ci sta. A tratti è pure divertente.

kako  @  07/01/2014 01:28:15
   8½ / 10
davvero ottima commedia romantica come non se ne vedevano da un po'. Una storia piacevolissima, che trasporta, sognante e tenera, con alcune parti che tendono al drammatico ma che non calcano mai eccessivamente. Il sentimentalismo non è mai troppo spinto o artificioso, ci si emoziona e si resta rapiti e si esce dalla visione con uno stato d'animo di benessere e soddisfazione. Dolce e delicato, con una perfetta Rachel McAdams e una colonna sonora azzeccata che accompagna il tutto molto bene, un film che nel genere colpisce perfettamente nel segno.

Darksyders77  @  03/01/2014 16:46:15
   9½ / 10
Davvero una pellicola toccante,che arriva dritta al cuore,con una storia d'amore che tocca molteplici punti,non solo incentrata sulla coppia,ma anche sull'amore verso il proprio padre.Un dono fantastico che porterà a fare scelte non facili.Bravi gli attori,stucchevole la narrazione,palpabile il sentimento-Film riuscito,assolutamente consigliato per gli amanti del genere-

A.L.  @  02/01/2014 15:05:20
   7½ / 10
La regia è classica di Curtis, l'intenzione è quella di plasmare l'emozione pura sullo schermo, liberarla. Non un film sui viaggi nel tempo ma sull'utilizzo del tempo unico e irripetibile. Film sorpresa, tutt'altro che scontato

Febrisio  @  31/12/2013 12:52:51
   7½ / 10
Commedia romantica ben riuscita, che svela qualche segreto per vivere felici?

Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  30/12/2013 12:40:11
   7 / 10
Impagabile commedia romantica per un metà film, poi ha qualche cedimento drammatico perdonato da una sincerità diffusa. Onesto, divertente. Un film che scalda il cuore in un'epoca cinica.

Barteblyman  @  24/12/2013 14:10:26
   8 / 10
Un gran bel romanzo di Ian McEwan (e di grandi bei romanzi ne ha scritto parecchi) si intitola Bambini nel tempo. Un libro che non parla di bambini che viaggiano nel tempo ma di bambini strappati dal tempo, precipitati in un oscuro antro temporale, quello della scomparsa a seguito di rapimento. Anche in questo film di Richard Curtis (e tra parentesi gira voce che lui voglia appendere il ciak al chiodo) ci sono figli e genitori ma per fortuna senza derive così drammatiche. Ed inoltre c'è anche Ian McEwan, in forma amorevolmente cartacea, vittima di infantile entusiasmo. Insomma, una quadratura del cerchio insita più che altro nella mia mente infetta, ma da qualche parte dovevo iniziare e quindi inizio da qui dicendo che questo film è fantastico. Fantastico perché racconta una storia fantastica (i viaggi nel tempo) e fantastico per il modo con il quale la racconta. Quello che all'inizio sembra il solito film scacciapensieri magari giustificatamente un po' sciocco diventa, nella sua evoluzione, un qualcosa di ben più profondo. Superata la disarmante nonché spudorata questione dei viaggi nel tempo (la metodica chiuditi nell'armadio e stringi i pugni è così infantile da risultare paradossalmente passabile) e sfruttato a dovere il lato comico della reiterazione, il film con una piacevole leggerezza nonché facezia ti fa entrare nel nucleo centrale di ogni cosa: i rapporti tra esseri umani. Lo fa utilizzando soluzioni intelligenti e men che mai sdolcinate. Si veda ad esempio (no spoiler) la sequenza del primo incontro tra Tim e Mary. Richard Curtis, che con questo Questione di tempo credo abbia realizzato oggettivamente il suo film migliore, ha qui il merito di non prendere in giro lo spettatore. C'è onestà e non furbizia e quindi merita attenzione.


"C'è chi dice che il mondo divide ogni minima frazione di secondo in un infinito numero di versioni possibili in costante ramificazione e proliferazione"*, detto questo penso che sia oltremodo curioso il come la tempestività plasmi e governi la nostra vita. Pochi secondi possono fare la differenza, oltre che in negativo anche in positivo. Chissà quante volte, per dire, hai incrociato l'uomo o la donna della tua vita (o giù di lì) ma per tutta una serie di circostanze sincroniche l'evento dell'incontro vero e proprio è stato sempre mancato. Mancato per cinque minuti o per soli due maledetti secondi. Oppure, all'opposto, chissà se i bei momenti vissuti insieme alla persona amata sopravvivono ancora da qualche parte, se è possibile rintracciarli materialmente, in forma di volitive particelle. O ancora, se il tempo relativamente parlando è viziato dall'osservatore stesso, quale portata dare alla forma ricordo in relazione al vissuto presente? Mah. Chi vivrà vedrà, non ci son più le mezze stagioni e da qui la relazione umana come condivisione di tempo. E oltre alla condivisione tra innamorati quale è un'altra condivisione fondamentale? Quella con in propri genitori. Sovente ti accorgi troppo tardi di quei due individui che si sono presi cura di te. Poi arriva il giorno in cui ti rendi conto di quanto ti mancheranno. A seconda se avevi un legame più forte con tuo padre o con tua madre. La persona che più di tutte ti ha amato incondizionatamente ti viene portata via e tu, in modo disarmante, ti ritrovi a contemplare la tua solitudine, quella vera. Il restare solo, deprivato da quella affettività disinteressata e pura. Una affettività animale. Il distacco definitivo e la consapevolezza definitiva di un legame. Per rimandare o decostruire questo naturale ciclo vitale cosa vi è di più comodo della possibilità dello spostarsi nel tempo? Rimediare ai piccoli e grandi errori. Tim, il protagonista del film, ha il sostanziale **** di poterlo fare. Di poter concretizzare il rifare. E' un curioso fattore genetico in dote ai figli maschi della sua famiglia.


Con i vagabondaggi temporali ci si diverte sempre ma si combinano anche un po' di casini. A tal riguardo credo che l'ultimo film visto da me sul tema sia stato La ragazza che saltava nel tempo di Mamoru Hosoda. Lì l'effetto farfalla aveva il suo bel sbatter le ali, in Questione di tempo il meccanismo per fortuna non viene fatto roteare vorticosamente giacché, come forse detto, la preziosa magia è quasi un pretesto o un secondo piano di un primo piano (come direbbe il mio ex docente di filosofia teoretica). Sfruttato in modo certo divertente il fattore hey, mi sposto nel tempo, il film muove dolcemente verso i protagonisti all'interno di quel tempo. L'umanità prevale. E bando a quelle critiche che leggono il tutto come la storia di un ragazzo buonissimo e bravissimo che ha un padre buonissimo e bravissimo e che incontra nella sua strada una dolce fanciulla buonissima e bravissima. Leggere il film in questo modo è, per quanto mi riguarda, estremamente riduttivo nonché approssimativo. I personaggi non sono così buonissimi e bravissimi, se lo fossero Tim si eviterebbe i salti nel tempo e vivrebbe felice nel suo mondo buonissimo e bravissimo. Questione di tempo non è neanche un film pulito e rassicurante, non è un film stucchevole e meno che mai un film buonista. A suo modo è un film che evidenzia delle complessità, le complessità insite nelle relazioni. Tra l'altro, cosa significa essere buonissimi e bravissimi? Dico l'esaltazione del rosa a scapito del laido fetore. Essere buonissimi e bravissimi significa desiderare di incontrare una ragazza? Significa il provare empatia per gli altri? Significa il voler bene al proprio padre? Significa il voler bene alla propria sorella? Significa l'aiutare, potendo, gli altri? Essere buonissimi e bravissimi significa il voler stare bene? Be', se è così mi sa che di buonissimi e bravissimi ve ne sono parecchi in questo mondo. Per fortuna.


Non c'è banalità nel volgere il proprio esistere al tentare, quando possibile, di godersela. Di respirare a pieno le cose positive (sempre troppo poche) e di elaborare quelle negative (sempre troppe). E non c'è banalità nel desiderio di abbracciarsi. Nel cercare quell'abbraccio che sì, non risolverà seduta stante il risolvibile, ma almeno farà tanto bene. Per quanto io (da sobrio) non ami il contatto fisico posso constatare effettivamente che l'abbraccio sia un gesto meraviglioso quando trova la sua sincera volontà d'essere. Mi auguro che un po' tutti abbiano sperimentato l'abbraccio. Non dico l'abbraccio tra amici al pub ma quell'abbraccio che è stato gesto indispensabile, necessario, vitale. L'arresto della parola per dar parola al gesto. Il contatto, quando dovuto, non è mai banale, è umano. Tornando quindi ora con una capriola al film, gli abbracci e i gesti che i protagonisti si scambiano non sono messi lì a caso. Non sono astute e scomposte soluzioni registiche ma sono il naturale fluire degli eventi. Richard Curtis non si inventa un gesto per furberia, lo fa per consequenzialità.

C'è evidentemente molto di personale nel film, lo si percepisce. Certo, non credo sia per la questione del chiudersi nell'armadio per tornare indietro nel tempo. Quella diciamo è una licenza poetica. Il personale è nel contesto familiare, nel rapporto paterno. E' in questo sentore di verità che il film emoziona. Io generalmente vado in giro a spaccare rocce con il mio martello pneumatico e a schiacciare le casette dei Puffi ma devo confessare che nel momento topico del film mi son stupito del mio (quasi) inumidirsi degli occhi. Ho cercato di fare il duro mascherando il tutto con un colpo di tosse ma ormai era fatta, dannazione il film mi ha toccato. Un film che inizia in modo astruso, che viaggia su toni gradevoli e buffi e che poi a sorpresa ti commuove, be', non posso che definirlo un bel film. Sia nei contenuti che nella forma (penso alla bellissima sequenza del temporale). Nonché poi un bel film grazie anche al cast. Nessuno escluso. A partire da Domhnall Gleeson (incontrato in uno degli episodi più intensi di Black Mirror nonché in Anna Karenina nonché attore che non vedo l'ora di vedere nel nuovo film di Lenny Abrahamson), per passare poi ad un fantastico Bill Nighy, senza dimenticare la splendida Rachel McAdams né la tormentata Lydia Wilson (la sorella di Tim, apparsa tra l'altro anche lei in Black Mirror nell'episodio National Anthem, era la principessa Susannah). E come se non bastasse, il film è graziato da una colonna sonora di tutto rispetto. Da un uso inatteso e davvero notevole de Il Mondo di Jimmy Fontana fino alla favolosa Into My Arms di Nick Cave. Or dunque e ben donde ben vengano film così. Film ai quali non daresti nulla ma che poi sono capaci di sorprenderti e di dire cose importanti pur restando in quell'ambito (apparentemente) leggero. Passato probabilmente troppo in sordina (si dice in sordina?), depauperato da contemporanee uscite cinematografiche più puerili e inconsistenti, Questione di tempo è certamente un film da conservare nonché da riscoprire.

*Bambini nel tempo by Ian McEwan

Domius  @  23/12/2013 14:34:49
   6½ / 10
Mah ... mi aspettavo molto molto di più e vabbe.

Burdie  @  08/12/2013 23:19:22
   6½ / 10
...piacevole, ma un po' lungo e melenso

Federico  @  25/11/2013 10:28:59
   8½ / 10
Chi di noi non ha mai desiderato poter tornare indietro nel tempo per poter dire cose che certe circostanze non abbiamo detto come, ad esempio, un semplice "ti voglio bene" a un padre?

In questo film la divertente commedia romantica è un pretesto per comunicare un messaggio molto semplice ma che dovremmo sempre tenere a mente: perché non vivere ogni momento come se fosse l'ultimo e con la consapevolezza che non avremo una seconda possibilità per dire o fare ciò che non diciamo/facciamo in quel determinato momento?

I viaggi nel tempo di questo film sono di una banalità assurda e forse non sono nemmeno coerenti ma chissenefrega! Come detto non siamo di fronte a una specie di ritorno al futuro ma qui si viaggia solo nel passato (e nel proprio vissuto) al solo fine di poter modificare qualcosa...

Il film è bellissimo e non viene mai calcata la mano per commuovere lo spettatore.

Gli attori protagonisti sono bravissimi.

Promosso.

barone_rosso  @  21/11/2013 22:56:11
   5½ / 10
Di viaggio nel tempo in questo film c'è poco o nulla, è solo un pretesto per un filmetto inglese zuccheroso e noioso. Ciò che riguarda il viaggio nel tempo è pieno di errori, non c'è stato neanche il minimo sforzo da parte degli sceneggiatori di dargli un senso.

3 risposte al commento
Ultima risposta 29/11/2013 19.06.38
Visualizza / Rispondi al commento
jorge2388  @  17/11/2013 13:01:07
   7½ / 10
Commedia in salsa British davvero brillante; il viaggio nel tempo è sempre un tema molto difficile da utilizzare nei film, si può rischiare di fare un gran casino. Ma in questo film tanto leggero nella prima parte quanto profondo e struggente nella parte finale tutto si fonde perfettamente alla storia, regalando emozioni di tutti i tipi e tantissimi spunti di riflessione senza mai incorrere in toni troppo pesanti. Un appunto anche sulla colonna sonora a mio parere molto molto bella, con canzoni vecchie e nuove sempre pronte ad accompagnare in modo adatto le vicende dei protagonisti e i loro stati d'animo; in particolar modo quella del matrimonio che nel contesto in cui era stata presentata racchiude in pieno sia il modo di fare giocoso e gioioso degli sposi e della loro famiglia, ma anche la morale nonché filo conduttore di tutto il film.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

3 risposte al commento
Ultima risposta 21/11/2013 22.59.42
Visualizza / Rispondi al commento
jiko  @  17/11/2013 11:37:48
   9 / 10
Non mi piacciono le commedie romantiche e zuccherose, mi annoiano dopo i primi 15 minuti, ma questo film di Richard Curtis è una piacevole eccezione. A metà strada tra la commedia sentimentale e una stravagante favola moderna, una storia d'amore delicata e mai sdolcinata, mai banale. I viaggi nel tempo e i paradossi temporali sono solo un pretesto e un escamotage per il messaggio finale che il film vuole lasciare. Attori eccellenti, colonna sonora perfetta, un piccolo gioiellino di questo fine 2013. Da vedere.

mikedalex  @  17/11/2013 01:25:18
   9½ / 10
Grande Richard Curtis e tutto il team di attori, con Bill Nighy sugli scudi. Di grande pregio fotografia e colonna sonora, per un'opera che colpisce per i momenti di leggerezza, di comicità, ma anche di commozione. Colpisce infatti la sensibilità dello spettatore e suscita emozione. Un film che non passa senza lasciar traccia di se stesso.

gringo80pt  @  14/11/2013 09:28:41
   9½ / 10
2 ore e non sentirle, puro divertimento e goduria cinematografica: assimilabile a Quasi Amici del 2012, viene aggiunta la grande originalità della trama. A tratti vuoi che il film non termini mai..peccato aver già bruciato quello che sarà il film migliore del 2013!

PERLA!

Scott  @  13/11/2013 14:28:08
   10 / 10
Non riesco a trovare alcun difetto a questa pellicola.
Un piccolo capolavoro destinato a non aver alcun risalto a causa dell'effetto (inspiegabile) zalone.
Romantico, dolce, malinconico, triste, forte, commovente. Alla fine piangi ma sei felice. Ripeto, un capolavoro.

JackRock  @  13/11/2013 13:31:09
   8½ / 10
Richard Curtis fa ancora una volta centro!

Invia una mail all'autore del commento tnx_hitman  @  10/11/2013 10:48:03
   10 / 10
Richard Curtis,papà di Mr.Bean e creatore dei più blastonati rom-com(suoi Love Actually,Notting Hill e Quattro Matrimoni e un Funerale) tira fuori dal cilindro delle idee il suo film più personale,e diciamolo chiaramente quello più riuscito nella sua filmografia.
Il pretesto dei viaggi nel tempo per mettere in scena un desiderio per noi irrealizzabile:ritornare indietro nel tempo per correggere gli sbagli che si sono compiuti nella nostra vita.Correggere il passato per migliorare il futuro.
Il nostro protagonista Tom(uno spigliato e delizioso Domhnall Gleeson),utilizza questo potere per ritrovare l'amore essenziale e semplice che può dar senso alla sua esistenza.
Incrocia una straordinaria Rachel McAdams per strada,e il destino per lui cambia radicalmente.
Inaspettatamente,nella seconda parte,non solo ci si concentra sulla nuova idea di amore platonico(con botte e risposte ironiche,battibecchi,misunderstanding,situazioni imbarazzanti,il tutto affrontato sempre con sorriso e voglia di vivere) ma il film abbraccia anche il tema del nucleo familiare indistruttibile,ma al tempo stesso con falle e punti deboli esternati e compresi dal pubblico.Voler bene ad una famiglia che mai sarà perfetta alla Mulino Bianco,ma vive di gioie e dolori restando sempre in piedi non cedendo a quel sentimento così devastante come la disperazione.(Bill Nighy il padre è una cima,una delle sue interpretazioni più sentite)

Gli interpreti che navigano spediti in una sceneggiatura talmente articolata e sincera da rimanerne abbagliati.
Il ritmo gestito alla perfezione con un buon equilibrio fra commedia diretta e senza fronzoli inglese,e distribuzione di scene drammatiche intense e mai stucchevoli.
Una storia ricca di morale,un modo di vivere la vita alternativo talmente ben rappresentato che non vorresti mai uscire dalla sala cinematografica.
Una colonna sonora incisiva,un'ottima scelta di brani musicali che mettono in rilievo i punti cardine del plot con criterio e ingegno.(incredibilmente divertente la sequenza con "Il Mondo" di Jimmy Fontana in sottofondo).

Attonito,scosso,e al tempo stesso cullato dal film di Richard Curtis.Il suo capolavoro.
Sole a Catinelle,fammi il piacere.
Questo è un film che dovrebbe riempire i cinema,questo è il motivo per cui ci si lascia avvolgere dal buio della sala,per cui si amano i film.Perchè in un modo o nell'altro ti lasciano sempre qualcosa dentro,che ti rimane nella coscienza.
Degli insegnamenti,delle considerazioni finali che ti lasciano il buon umore,dopo lacrime a fiumi versate nelle scene precedenti.

10.Il più bel film visto quest'anno,imbattibile perla di Curtis.

Recensione dal vostro tnx di fiducia.

Specola  @  09/11/2013 05:04:10
   7 / 10
Premetto che qualsiasi film che tratti di viaggi nel tempo, mi affascina più di ogni altra cosa a prescindere da tutto il resto (è un sogno che tutti facciamo e che purtroppo resterà tale).
Il film mi è piaciuto da subito, perchè è semplice ed è facile immedesimarsi col protagonista e la sua difficoltà con le donne.
Non pensiate di buttarvi in un film tutto effetti speciali, perchè la storia prosegue nonostante gli sporadici "salti" del protagonista.
La seconda parte del film diventa un tantino lenta, perchè si vuole portare lo spettatore a pensare, alla nostra vita, al tempo, alle persone care.
Tutto sommato però è un film fatto bene e va visto.
PS: Mi è piaciuto nonostante sia un film inglese, trovare in un punto cardine del film una canzone italianissima.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#ops - l'evento1938 diversi7 sconosciuti a el royalea private wara voce alta - la forza della parolaachille taralloalmost nothing - cern: la scoperta del futuroalpha - un'amicizia forte come la vitaanatomia del miracoloangel faceanimali fantastici: i crimini di grindelwaldarrivederci saigona-x-l: un'amicizia extraordinariabaffo & biscotto - missione spazialeberniniblack tideblackkklansmanbogside storybohemian rhapsodyboxe capitale
 NEW
calcutta - tutti in piedichesil beach - il segreto di una nottecoldplay: a head full of dreamscolette (2018)conta su di me (2018)conversazione su tiresia. di e con andrea camilleri
 NEW
conversazioni atomichecosa fai a capodanno?country for old men
 NEW
dinosaurs (2018)disobediencedog dayse' nata una stella (2018)euforiafriedkin uncut - un diavolo di registafuoricampoghostland - la casa delle bambolegirlgotti - un vero padrino americanoguarda in alto
 HOT
halloweenhell fest
 NEW
hepta. sette stadi d'amorehunter killer - caccia negli abissii spit on your grave: deja vui villaniil banchiere anarchicoil bene mioil castello di vetroil complicato mondo di nathalieil destino degli uominiil grinch (2018)il mistero della casa del tempoil presidente (2018)il primo uomo (2018)il ragazzo piu' felice del mondoil salutoil sindaco - italian politics 4 dummies
 NEW
il testimone invisibileil verdetto - the children actil vizio della speranzaimagine (2018)in guerrain viaggio con adeleisabellejohnny english colpisce ancorajust charlie - diventa chi seiklimt & schiele - eros e psichela banda grossila casa dei librila diseducazione di cameron postla donna dello scrittore
 NEW
la donna elettricala fuitina sbagliatala morte legalela prima pietrala profezia dell’armadillola scuola seralela strada dei samounil'albero dei frutti selvaticil'ape maia - le olimpiadi di mielel'apparizionele ereditierele ninfee di monet: un incantesimo di acqua e lucelo schiaccianoci e i quattro regnilola + jeremy
 NEW
lontano da quilook away
 NEW
l'uomo che rubo' banksyl'uomo che uccise don chisciotte
 NEW
macchine mortalimalerbamandymenocchiomichelangelo - infinitomillennium - quello che non uccideminicuccioli - le quattro stagionimio figliomiraimorto tra una settimana... o ti ridiamo i soldimuseo - folle rapina a città del messiconessuno come noi
 T
new york academy - freedancenon ci resta che vincerenon dimenticarmi - don't forget menon e' vero ma ci credonotti magicheoltre la nebbia - il mistero di rainer merzopera senza autoreotzi e il mistero del tempoovunque proteggimipapa francesco - un uomo di parolapiazza vittoriopiccoli brividi 2 - i fantasmi di halloweenpupazzi senza gloriaquasi nemici - l'importante e' avere ragionered land (rosso istria)red zone - 22 miglia di fuocorenzo piano: l'architetto della lucericchi di fantasiaride (2018)robin hood - l'origine della leggendaroma (2018)santiago, italiasaremo giovani e bellissimise son rosesearchingseguimisei ancora qui - i still see yousembra mio figliosenza lasciare traccia (2018)separati ma non tropposick for toysslaughterhouse rulezsmallfoot - il mio amico delle nevisogno di una notte di mezza eta'soldadostyxsulla mia pelle (2018)sulle sue spallesummer (leto)suspiria (2018)terror take awaythe barge peoplethe domesticsthe equalizer 2 - senza perdonothe islethe little strangerthe milk system - la verita' sull'industria del lattethe nun - la vocazione del malethe other side of the windthe predatorthe reunionthe wife - vivere nell'ombrathis is maneskinti presento sofiatouch me nottre voltitroppa graziatutti in pieditutti lo sannoun affare di famiglia (2018)un amore così grandeun figlio all'improvvisoun giorno all'improvvisoun nemico che ti vuole beneun peuple et son roi
 NEW
un piccolo favoreuna storia senza nomeuno di famigliaup&down - un film normaleupgradevenom (2018)widows: eredita' criminalezanna bianca (2018)zen sul ghiaccio sottilezombie contro zombie - one cut of the dead

981847 commenti su 40516 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net