scala al paradiso regia di Michael Powell, Emeric Pressburger Gran Bretagna 1946
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

scala al paradiso (1946)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film SCALA AL PARADISO

Titolo Originale: A MATTER OF LIFE AND DEATH

RegiaMichael Powell, Emeric Pressburger

InterpretiDavid Niven, Kim Hunter, Marius Goring, Roger Livesey

Durata: h 1.44
NazionalitàGran Bretagna 1946
Generefantasy
Al cinema nel Settembre 1946

•  Altri film di Michael Powell
•  Altri film di Emeric Pressburger

Trama del film Scala al paradiso

Pilota della Raf viene abbattuto e si salva a malapena. Delirante, sogna che un angelo lo prelevi per portarlo in paradiso, dove grandi personaggi della Storia perorano la sua causa.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,81 / 10 (8 voti)6,81Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Scala al paradiso, 8 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

topsecret  @  23/02/2020 13:52:38
   6½ / 10
Un film particolare, probabilmente fonte d'ispirazione per altre pellicole a venire, ben interpretato da un buon cast, diretto in maniera lucida e con piccole ma significative intuizioni visive.
Una storia che fa del sentimento amoroso un inno di vita e di forza, capace di vincere su tutto, morte compresa, e che per fiorire non ha altri mezzi che il tempo.
Un film discreto, interessante e coinvolgente quanto basta per meritare una valutazione positiva.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  15/01/2020 00:20:59
   7 / 10
Un cavillo burocratico permette ad un uomo morto o quasi di tornare sulla terra dove guarda caso si innamora dell'ultima persona che ha sentito da vivo.
Una storia d'amore a volte troppo sdolcinata che ci permette pero' di "entrare" nel Paradiso per assistere ad un processo imperdibile.
Sicuramente il film sente il peso dei suoi anni, spesso ho trovato la sceneggiatura un po' troppo antiquata e prolissa.
L'amore trionfa su tutto ed è l'unica cosa che puo' vincere la morte, bel messaggio ma per arrivarci non è stato facile...

Testu  @  21/07/2019 11:32:03
   6 / 10
Decisamente un film d'altri tempi. Comincia benino e si perde pian piano.

_Hollow_  @  26/11/2014 14:36:42
   6 / 10
"A matter of life and death" viene, ogni tanto, inserito in liste riguardanti i più bei film della storia del cinema, o magari semplicemente del filone legato alla guerra.
Son felice che qui su filmscoop la media sia decisamente più modesta perché "Scala al Paradiso", nonostante spunti interessanti, rimane un film decisamente sottotono e banale. Se per lunghi tratti si può seguire nonostante vistosi cali d'interesse, il finale (il processo) dimostra invece tutta la sua età e banalità disarmante.

L'unica scena ad essermi piaciuta è il risveglio sulla spiaggia, dove c'è pure della buona fotografia.

vieste84  @  11/10/2013 18:32:21
   6½ / 10
Bel fantasy con David Niven. Prima parte veramente ottima, ho perso d'interesse solo nel processo finale perchè ho intravisto un po troppa politica. Cmq ottima trama, atmosfere da sogno e bella storia d'amore

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  23/02/2012 21:46:31
   5½ / 10
E' in tutto e per tutto un film che appartiene agli anni poco dopo la II Guerra Mondiale, lo stesso periodo in cui uscì "La vita è meravigliosa" di Frank Capra. E' un film quindi che condivide gli stessi (pochi) pregi e i (tanti) difetti di quel tipo di film.
Dopo avere visto distruzioni e morte dappertutto c'era l'esigenza di riconciliarsi con la vita e soprattutto di inglobare anche la morte nella nuova ansia di vita. In maniera un po' ingenua e soprattutto consolatoria si credeva che esistesse una vita al di là della morte e che in qualche maniera fosse compensativa di ciò che uno aveva fatto durante la parte terrena. Noi oggi guardiamo in maniera scettica e divertita, ma allora questa dimensione era sentita come viva, vitale e presente. Ci si credeva davvero.
Il problema non era certo questo (una credenza trascendentale è semplicemente un aspetto formale come alla stregua di tanti altri compone il mondo culturale umano), ma il modo con cui viene presentato, fatto vivere questo mondo. Infatti non è altro che un concentrato di convenzioni, stereotipi e perbenismi che la fanno in pratica da padrone.
L'aldilà diventa quindi una proiezione idealizzata di come la società s'immaginava dovesse essere: ordinata, disciplinata, buona, divisa nelle sue categorie (gli uomini da una parte, le donne dall'altra, i ricchi da una parte i poveri dall'altra, i bianchi da una parte i neri dall'altra), lasciando fuori tutto quello che poteva essere reale o disturbante.
Anche i sentimenti in qualche maniera sono "dovuti"; amore, amicizia si svolgono con in un copione, molto prevedibili. Assai generici sono pure gli ideali di tolleranza e uguaglianza che alla fine vengono fatti "vincere" (ma si è visto nei fatti che in paradiso prevale la divisione in categorie piuttosto che l'uguaglianza totale). Come in "La vita è meravigliosa" prevale lo zucchero, la ripresa flou, i buoni sentimenti a tutti i costi.
Comunque la storia e i sentimenti, dietro la facciata quasi propagandistica, conservano un po' di verità nella forza e nella convinzione che gli attori mettono nella recitazione. Bravissimi David Niven e soprattutto Kim Hunter, l'interprete del personaggio più sincero (June).
Prima della guerra Fritz Lang aveva girato con "Liliom" un ritratto dell'aldilà molto ironico e sarcastico. Qui l'ironia è assai leggera e decisamente innocua.
Insomma, "Scala al paradiso" è un film legato ad una visione (falsa) di un'epoca ormai tramontata.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  05/12/2011 22:27:52
   9 / 10
Incredibile come questo film sia ancora affascinante per la sua originalità, la sua forza visionaria pressochè intatta. Powell e Pressburger confezionano una storia d'amore in un contesto a dir poco bizzarro, con una leggerezza e umorismo british che ti conquista e ti rende partecipe fino alla fine. David Niven è perfetto nel suo ruolo di raffinato poeta e pilota della RAF. Merita veramente una riscoperta, anche per apprezzare le varie soluzioni registiche originali e innovative, nonchè per le sue scenografie molto suggestive.

Dick  @  16/02/2007 22:24:26
   8 / 10
Bella e gradevole commedia surreale che mette l' uomo in bilico tra il mondo terreno e quello ultraterreno differenziati stilisticamente rispettivamente dal colore e dal bianco e nero.

2 risposte al commento
Ultima risposta 30/06/2014 17.30.31
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcriminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovato
 NEW
famosafantasy island
 NEW
gamberetti per tutti
 NEW
ghostbusters: legacy
 NEW
gli anni piu' belligretel e hansel
 NEW
greyhound: il nemico invisibileil ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnello
 NEW
l'anno che verràl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassino
 NEW
nel nome della terranon si scherza col fuocooutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di saw
 NEW
stay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutants
 NEW
the old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusvivariumvolevo nascondermi
 NEW
vulnerabiliwaves

1006339 commenti su 43733 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net