sotto la sabbia regia di Franšois Ozon Francia 2001
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

sotto la sabbia (2001)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film SOTTO LA SABBIA

Titolo Originale: SOUS LE SABLE

RegiaFranšois Ozon

Interpreticon Charlotte Rampling, Bruno Cremer, Jacques Nolot, Alexandra Stewart

Durata: h 1.27
NazionalitàFrancia 2001
Generedrammatico
Al cinema nel Marzo 2001

•  Altri film di Franšois Ozon

Trama del film Sotto la sabbia

Venticinque anni di matrimonio, coppia borghese, sguardi intensi, poche parole. Una vacanza nelle Lande, la spartana casa di campagna, che non ha bisogno di niente, se non delle loro, silenziosissime, presenze. Poi, sulla spiaggia, l'imponderabile: lui sparisce, forse inghiottito dal mare, forse svanito in un cercato anonimato, forse suicida. ╚ rimasta lei, incredula, sotto shock, che torna a Parigi e continua come se niente fosse, chiama il suo Jean, ci parla a colazione, si fa toccare in impossibili sogni erotici, lo evoca davanti agli amici. Ma Jean si Ŕ suicidato davvero, e Marie deve cominciare a fare i conti con la realtÓ.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,04 / 10 (14 voti)7,04Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Sotto la sabbia, 14 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

7219415  @  27/04/2017 16:52:19
   6½ / 10
solito Ozon, un ni

Oskarsson88  @  25/04/2017 17:50:43
   6 / 10
Non male, ma un po' troppo monotono, con la donna che non riesce a superare in nessuna maniera la scomparsa del marito. Ozon, non mi convince mai del tutto...

Vax87  @  13/06/2016 15:37:51
   8 / 10
Da quando lo vidi anni fa non l'ho mai dimenticato, senz'altro uno dei miei preferiti di Ozon, l'abbandono , la mancanza lo shock della scomparsa e gli interrogativi che fino alla fine ti poni, si è suicidato? ..è scappato ? ..è annegato in un incidente? Le scene del mare desolato e burrascoso e lei solinga danno ansia e angoscia. La madre di lui nella casa di riposo cattivissima..

Goldust  @  16/02/2015 14:39:21
   7½ / 10
Con "Sotto la sabbia" completo la trilogia del lutto di Ozon. Più riuscito e coinvolgente de "Il rifugio", più volutamente distaccato ed enfatico de "Il tempo che resta" ( che resta comunque il migliore del trittico ) il film galleggia tra le azioni, i ricordi, le prassi consolidate ed il travaglio interiore di una donna di mezza età alle prese con l'elaborazione di un lutto. La ( non ) presa di coscienza che ne consegue è il fulcro di un film cerebrale e indagatore, scientifico nella sua lentezza, cucito addosso all'intensità quasi dimessa di una Charlotte Rampling che ha la dote rara delle grandi attrici: sa recitare con gli occhi e con lo sguardo.
Dopo la partenza ad handicap un altro tassello vincente nella carriera del regista.

TheLegend  @  20/05/2013 05:39:08
   7 / 10
"A volte la follia sembra l'unica via per la felicità"

paride_86  @  22/10/2012 00:15:58
   6½ / 10
Il tema di "Sotto la sabbia" è la (non) elaborazione del lutto.
Marie, interpretata da una bella e brava Charlotte Rampling, deve fare i conti con la scomparsa del marito ma, invece di affrontare la cosa, preferisce mettere la testa sotto la sabbia - appunto.
Si tratta di un film lento e doloroso, con una messa in scena molto spoglia rispetto a precedenti lavori di Ozon.

Jumpy  @  14/10/2012 13:02:05
   7½ / 10
Un film fatto di atmosfere rarefatte, dolore non accettato, sguardi, espressioni, pensieri ed emozioni taciuti.
Al contrario, ad esempio, di Rohmer, in cui talvolta si viene sommersi di dialoghi, pensieri, che trascinano nel quotidiano dei protagonisti, qui il tutto viene lasciato all'intuito ed alla sensibilità dello spettatore, con dialoghi ridotti all'osso.
Esempio di come si può fare grande cinema senza chissà quali effettoni speciali, ambientazioni esotiche o quant'altro, ma semplicemente con un grande regista e dei grandi interpreti.
Due scene da cineteca:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Mpo1  @  28/06/2012 01:46:31
   8 / 10
Sottovalutato come la maggior parte delle opere di Ozon, è un film sull'impossibilità di accettare la bruttezza della realtà. Grandissima come sempre Charlotte Rampling. Scena clou: il dialogo con la suocera.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  10/12/2011 18:40:06
   7½ / 10
Il tema della perdita, della sua rimozione, del suo rifiuto sono affrontati nel film di Ozon con un certo coraggio, perchè agisce sistematicamente sulla sottrazione. Marie si trova in una situazione di limbo, che non si ripercuote nella routine quotidiana in maniera evidente, ma le impedisce di fatto di andare avanti, di costruirsi una possibile nuova vita. E' un lento trascinarsi verso una follia sorda determinata dal trovare un senso alla scomparsa del marito, di interrogarsi sull'eventuale fallimento come compagna e come moglie. Una paura che le impedisce di avere nuovi rapporti e forse di nuovi eventuali fallimenti.
Ozon intelligentemente toglie più informazioni possibili sulla vita di coppia di Marie, stimolando a trovare una spiegazione per un rifiuto così netto della sua protagonista. Un film intelligente, freddo e dominato dalla presenza di una Rampling straordinaria.

Laisa  @  23/04/2011 03:43:41
   9½ / 10
raffinato e intensissimo

antonioba  @  04/11/2008 09:18:50
   7½ / 10
Il dolore di una perdita raccontato con grande maestria. Una lezione per il cinema italiano

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  09/01/2007 00:01:29
   8 / 10
Vidi "sotto la sabbia" circa 6 anni or sono, e non potei fare a meno di pensare al pluripremiato "stanza del figlio" di Moretti.
Ci sono molti modi di raccontare una "perdita" e Ozon sceglie la via piu' difficile ma anche quella piu' affascinante: la repressione mentale, il rifiuto psicologico.
Non credo che abbia pensato a Moretti, forse il referente è invero "l'avventura" di Antonioni, avverso e successivamente (forse) riabilitato dai francesi.
Ma se Moretti si affida all'accettazione laica del dolore (con le sue conseguenze di annientamento) la Marie del film racconta la paura di affrontare i processi di abbandono, fungendo in questo da autentica anarchia che lo spettatore piu' spiazziato troverà come una "semplice e comprensibile" avventura nella follia irrazionale.
Quindi, questo film intensissimo a dispetto della media vergognosamente bassa di questo sito (non sono gli spettatori a sbagliare nella valutazione, dico solo che non dovrebbero proprio vedere certi film) parla di questo: della protezione dalla verità, dal dolore doveroso e necessario, dalla convenzionalità di un processo di continuità (marie trova un uomo ma forse non lo ama, eppure potrebbe rifarsi una nuova vita).
Essenziale, rigoroso, scarno, il cinema di Ozon ricorre a un cinema sempre piu' raro e prezioso (come quello dei Dardenne prima maniera) o prendendo spunti da autori che forse rinnegherà in seguìto (malle su tutti).
Nella decomposizione soggettiva il film gioca le sue carte migliori, premendo sulla sensibilità degli spettatori: assenza silenzio vuoto come frutto di nevrosi che altri non possono o vogliono comprendere.

E' o non e' la metafora di un vuoto rispetto all'incoerenza dell'adulterio perpetuato da Marie ai danni di una presenza "astratta"?
Poche, amarissime parole, verità che non possono essere rimosse (cfr. l'incontro con la suocera) le ultime che vorrebbe sentire ("penso si sia suicidato" rivela all'anziana madre di lui, tradita dal peso di un rimorso, o del fallimento come moglie).

Una donna che non trova altro che il passato su cui aggrapparsi per costruire il suo oscuro "presente".

Questo il senso del film e del titolo, ben diverso dall'universo Morettiano e del suo premiatissimo film.

Solo una grandissima attrice come la Rampling - ancora bellissima con tutte le sue rughe - poteva rivelare il dolore di una perdita affettiva.

Poco dell'Ozon successivo mi ha emozionato come in quest'occasione_ troppo snobistico e pretenzioso per i miei gusti.

Ma "sotto la sabbia" resta un piccolo miracolo che non lascia indifferenti, al di là degli ottusi parametri delle valutazioni prima delle mie

benzo24  @  23/06/2006 18:52:04
   6 / 10
un film incompiuto e pretenzioso, ma la regia di ozon è notevole ein alcuni punti è veramente sublime.

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/01/2007 00.02.48
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento geižt  @  13/03/2006 11:35:26
   3 / 10
La particolare regia di Ozon, impersonale e imparziale, va bene quando nel film succede "qualcosa"; ma in questo caso per tutta la durata dello spettacolo non accade niente di niente e se per di più anche il regista ci mette del suo il risultato è un film oltremodo palloso; inguardabile!

2 risposte al commento
Ultima risposta 11/10/2006 17.34.22
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele18 regali1968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaa tor bella monaca non piove maiad astra
 NEW
adoration (2019)ailo - un'avventura tra i ghiacci
 NEW
andrej tarkovskij. il cinema come preghieraangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieaspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhiblack christmas
 NEW
boterobrave ragazzebrittany non si ferma piu'burning - l'amore bruciacena con delitto - knives out
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcetto c'e', senzadubbiamenteche fine ha fatto bernadette?chiara ferragni - unpostedcitizen rosicity of crimecountdown (2019)daniel isn't realdeep - un'avventura in fondo al maredepeche mode: spirits in the forestdiego maradonadio e' donna e si chiama petrunyadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'arteescher - viaggio nell'infinitofigli del setfinche' morte non ci separi (2019)frozen ii - il segreto di arendellegemini manghiaiegli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'orogood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigrazie a diohammamet
 NEW
herzog incontra gorbaciovhole - l'abissoi figli del marei migliori anni della nostra vita (2019)i passi leggerii racconti di parvana - the breadwinneril bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil giorno pi¨ bello del mondoil mio profilo miglioreil mistero henri pickil paradiso probabilmenteil peccato - il furore di michelangeloil pianeta in mareil piccolo yetiil primo nataleil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il terzo omicidioil varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!
 NEW
jojo rabbit
 HOT R
jokerjumanji - the next levella belle epoquela dea fortunala famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala ragazza d'autunnola scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marelast christmasle mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetleonardo. le operel'eta' giovanelight of my lifel'immortale (2019)l'inganno perfettolou von salome'l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta ray
 NEW
marco polo - un anno tra i banchi di scuola
 NEW
me contro te: il film - la vendetta del signor smetallica and san francisco symphony: s&m2midwaymio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'nancynati 2 voltenato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarottipaw patrol mighty pups - il film dei super cucciolipiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the movieploipupazzi alla riscossa - uglydollsqualcosa di meravigliosorambo: last blood
 NEW
richard jewellritratto della giovane in fiammeroger waters us + themrosa (2019)santa subitoscary stories to tell in the dark
 NEW
scherza con i fantischool of the damnedse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonshow me the picture: the story of jim marshallsolesono solo fantasmisorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkerstoria di un matrimoniostrange but truesulle ali dell'avventuraterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe farewell - una bugia buonathe gallows act iithe grudge (2020)the informer - tre secondi per sopravvivere
 HOT
the irishmanthe kill team
 NEW
the lodgethe new popethe reporttolkien
 HOT
tolo tolotorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutti i ricordi di clairetutto il mio folle amoreun giorno di pioggia a new yorkun sogno per papa'una canzone per mio padrevasco nonstop livevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempowestern starsyesterday (2019)

996983 commenti su 42705 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net