the french dispatch regia di Wes Anderson USA 2021
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

the french dispatch (2021)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film THE FRENCH DISPATCH

Titolo Originale: THE FRENCH DISPATCH

RegiaWes Anderson

InterpretiBill Murray, Benicio del Toro, Frances McDormand, Jeffrey Wright, Adrien Brody, Tilda Swinton, Owen Wilson, TimothÚe Chalamet, LÚa Seydoux, Mathieu Amalric, Lyna Khoudri, Steve Park, Liev Schreiber, Elisabeth Moss, Edward Norton, Willem Dafoe, Lois Smith, Saoirse Ronan, Christoph Waltz, CÚcile de France, Guillaume Gallienne, Jason Schwartzman, Tony Revolori, Rupert Friend, Henry Winkler, Bob Balaban, Hippolyte Girardot, Anjelica Huston, Denis MÚnochet, Larry Pine, Alex Lawther

Durata: h 1.48
NazionalitàUSA 2021
Generedrammatico
Al cinema nel Novembre 2021

•  Altri film di Wes Anderson

Trama del film The french dispatch

The French Dispatch Ŕ l'edizione europea dellĺEvening Sun di Liberty, Kansas ľ un resoconto settimanale dei fatti a livello di politica globale, arti (alte o popolari), moda, cucina, enologia, e storie di varia umanitÓ da luoghi distanti. Quando il direttore muore, lo staff editoriale decide di pubblicare unĺultima edizione memoriale evidenziando le tre storie migliori pubblicate nei dieci anni di vita del magazine. Le storie sono incentrate su un artista condannato allĺergastolo per un doppio omicidio, le rivolte studentesche e un rapimento risolto da uno chef.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,82 / 10 (11 voti)6,82Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su The french dispatch, 11 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Mauro@Lanari  @  16/07/2022 21:43:26
   4½ / 10
Anderson ambienta il suo 10° film a "Ennui-sur-Blasé" ("noia per sfinimento", "sull'indifferenza", "sull'apatia"), gli spettatotori son'avvisati fin dal principio. La sua maniacale "stilosità" giunge al limite dell'asfissia narrativa (d'altronde cos'altro sarebbe la "politique des auteurs" dei Cahiers? Il retaggio della "Nouvelle Vague" è questo). Emulo del greenawayano "storytelling superfluo", le sue "strabiliant'invenzioni degradano in convenzioni" (Anna Maria Pasetti), un intellettualismo elitario ("The New Yorker") intenzionato al sacrificio emotivo dell'aver a cuore i personaggi, gl'umani, chicchessia. Condito da uno humor balordo, "Ennui-sur-Blasé" sin'a morire: è dalla morte del direttore del supplemento letterario ch'il lungometraggio prend'avvio ed è dalla stesura del suo epitaffio che si congeda, l'all-star cast sfila, letteralmente o meno, com'un corteo funebre davanti alla salma d'un giornalismo per il giornalismo e d'un cinema per il cinema, autocelebrativo, autocommemorativo, autotestamentario, autocerimonialmente luttuoso. Ringraziamenti finali a Baumbach, al compaesano Linklater (Houston, Texas), a de Palma, Joel Coen, Spielberg.

monadelic  @  29/03/2022 11:46:39
   10 / 10
Mi rendo conto che sia un prodotto un po' "poco cinematografico" e più estetico. Però ragazzi, che roba. Che stile, che tecnica, che espressione.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  26/03/2022 17:22:49
   6 / 10
Un bellissima scatola, impacchettata alla perfezione, con la carta migliore e un fiocco delizioso, ma una scatola vuota.
Wes Anderson arruola un'enorme schiera di attori famosi per recitare piccole parti di questo patchwork volutamente confuso e sostanzialmente inconcludente. Pellicola che si lascia vedere e si fa dimenticare, senza nulla lasciare. Peccato.

Goldust  @  12/02/2022 23:17:55
   6½ / 10
Per immergersi nel caleidoscopico mondo di Wes Anderson e goderne i contenuti bisogna accettare il suo modo di fare Cinema senza compromessi fatto di rigore e geometria, di personaggi stilizzati ed intellettuali. In "The french dispatch", omaggio ora commovente ora ironico verso un genere di giornalismo ormai del tutto scomparso - ha forse caricato troppo la sua tavolozza di colori e situazioni, finendo per appesantire le storie raccontate ( suddivise anche qui come al solito in capitoli ) di un surplus di particolari, di trovate, di strati di intelligente divertimento. Per una volta il grande cast presente non riesce a fare la differenza e forse perchè gli episodi migliori si trovano immediatamente in testa al film, man mano che la pellicola procede si avverte un senso di sazietà mai provato prima ( almeno per me ). Per quanto è curato nella confezione e brillante in alcuni passaggi trovo difficile bocciarlo; ma debbo catalogarlo tra i suoi lavori meno riusciti.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  01/01/2022 19:24:57
   6 / 10
Una visione dell'Europa vista da un quotidiano americano e la sua redazione in una Francia immaginaria, quasi astratta. Una cura formale più che maniacale, perfettamente simmetrica ed ordinata, piena di dettagli in ogni sua inquadratura tanto che le tre storie raccontate a commiato della morte del fondatore del giornale sembrano quasi soffocate da questo formalismo esteemo e fusioni di stili che riassume un po' tutto il cinema del regista americano. Gran parata di star, innumerevoli e quasi impossibili da ricordare tutte. Ma ho come al sensazione che il formalismo di Anderson sia un po' fine a se stesso. Spero di sbagliarmi.

topsecret  @  20/12/2021 14:14:58
   6 / 10
THE FRENCH DISPATCH è il classico esempio di film che possiede una discreta resa visiva, un ottimo cast, un regista stravagante e una realizzazione originale ma è decisamente lontano da ispirare una seconda visione, non avendo un gran ritmo narrativo a supporto di una storia che, alla fine della fiera, non racconta nulla di veramente intenso ed emozionante da interessare abbastanza.
Cast zeppo di nomi importanti ma molti di questi relegati a delle semi comparsate.

marcogiannelli  @  17/12/2021 10:12:39
   7 / 10
Ma 'tacci tua Wes, ma fallo un film normale.
Forse, tra quelli che ho visto, il film più Wes Anderson, quello dell'eccesso.
Ed è questo il problema principale del film: puntare tantissimo su una forma impeccabile pur di tralasciare un contenuto che, personalmente, non ho trovato così accattivante (a parte la prima storia).
E lo stile è raffinatissimo, va risottolineato, ma non basta. La geometria, la composizione dell'immagine.
Però abbiamo una narrazione della voce fuori campo completamente in dissonanza con questo, immagini statiche e narrazione spedita, per cui si perdono dei pezzi del puzzle.
Un cast clamoroso, un orpello inutile forse, visto che molti dei nostri stanno in scena pochissimo.
Insomma, mi ha convinto a metà.
Almeno abbiamo visto Lea Seydoux nuda.

Filman  @  02/12/2021 15:01:52
   8 / 10
Lo stile artigianale di Wes Anderson, conseguenza di un'estetica pseudo-animata, rimane qualcosa di unico che si può trovare solo nei suoi film, così come la sua ironia innocente e silenziosa ed un senso narrativo allucinato e favolistico che cerca di immergere i sensi più che guidare la logica.
THE FRENCH DISPATCH non sarà l'apice di uno stile, il suo stile, però funziona in tutte le sue peculiarità con inquadrature e scene particolarmente belle da vedere e con delle storie che funzionano tutte, seppur non sul medesimo livello, cosa che crea un alto e basso necessario al ritmo del film.
L'autore dirige ancora una volta un film un po' spirituale, un po' francese, un po' sovietico, un po' orientale. Un film che tocca alcune corde senza che si possa capire quali, un film che si conclude lasciandoci in un limbo di abbandono agrodolce come quando un sogno particolarmente vivido finisce, svegliandoci.

Manticora  @  17/11/2021 18:12:16
   7 / 10
Grand Budapest Hotel mi aveva lasciato la sensazione di un puro esercizio di stile, in poche parole quale era la trama, neanche me la ricordo. Qui nonostante lo stile sempre in esercizio Anderson si concentra sulle storie dei giornalisti che scrivono sul French Dispatch, partendo da aneddoti per parlare dei personaggi. Un cast altisonante accompagna i "racconti" costruendo le inquadrature sia come quadri che come ambienti viventi pieni di particolari. Verso la fine l'uso dell'animazione trasforma alcune scene in un vero e proprio fumetto vivente. C'è molta ironia, un pò di violenza e il nudo integrale di Lèa Seydoux che ha comunque senso, dato che si parla di quadri. Adrien Brody è convincente, Benicio un pò rassegnato, Frances McDormand ha stile, Chalamet è giovialmente divertente, Wright un pò ridicolo con la parrucca, Bill Murray semplicemente Bill Murray, Tilda Swinton è trasformista, la Seydoux incomparabilmente magnetica e sexi, anche soprattutto vestita da guardia carceraria. Elisabeth Moss commossa, il resto sono i camei di un altra dozzina di attori che fanno capolino come figurine di un album di celebrità. Il film non annoia, ma ancora non ho capito dove Wes Anderson vuole andare a parare.

matt_995  @  12/11/2021 12:29:16
   7½ / 10
Sulla scia malinconica della ricostruzione di un passato glorioso ormai concluso già presente in Gran Budapest Hotel, Anderson ci porta dal Kansas degli sterminati campi di grano alla Parigi del fermento culturale e politico. Un marasma di storie, disgressioni, aneddoti, pettegolezzi in cui non si può non rimanere affascinati dall'eccelso stile di scrittura del regista (sì, stiamo sempre a parlare dello stile visivo di Anderson ma spesso ci si dimentica che è un originalissimo sceneggiatore). A svettare è sicuramente il primo episodio lungo con Del Toro, Seydoux e Brody. Il secondo poteva essere approfondito maggiormente nella tenera storia di solitudine e amore della Mcdormand, mentre il terzo parte lento (probabilmente perché lo spettatore è saturo e sovraccarico delle storie precedenti) ma si riprende alla grande con un finale tutto fuochi d'artificio.
In sostanza un bel divertissement, spassoso e malinconico (ma non troppo, ahimè, non si livelli del Gran Budapest).

Vegetable man  @  03/11/2021 22:53:39
   6½ / 10
Wes Anderson sembra seguire la parabola che lo accumuna ad altri registi 'virtuosi' come Sorrentino e Nolan. Passano gli anni e si fa prendere sempre di più la mano. I film si svuotano progressivamente di struttura, drammaticità, e rimane solo un estetismo esasperato e fine a se stesso, quasi una caricatura della sua cifra stilistica.

Intendiamoci, il film resta comunque godibile. Uno spettacolo per gli occhi, un vortice di trovate e diversi momenti riusciti (soprattutto nel primo episodio del trittico, il migliore). Nel complesso, siamo però di fronte ad un'opera 'minore' del regista.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

adaadorazionealcarras - l'ultimo raccoltoall the streets are silentalla vitaamanti (2020)american nightblack parthenopebodies bodies bodiescarter (2022)casablanca beatscip e ciop: agenti specialicome prima (2021)dashcamdoctor strange nel multiverso della folliadue donne al di la' della leggeelizabeth (2022)elvis (2022)emergencyesterno notte
 NEW
fallfassbinderfemminile singolarefirestarterfly - vola verso i tuoi sognifreedom (2021)gagarine - proteggi cio' che amigenerazione low costgli stati uniti contro billie holidaygold (2022)hill of visionhope (2019)hustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' belloil naso o la cospirazione degli anticonformistiil paradiso del pavoneil talento di mr. cil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e lulu'io e spottyitalia. il fuoco, la cenerejane by charlottejurassic world - il dominiokarate mankoza nostrakurdbun - essere curdola bicicletta e il badile - in viaggio come hermann buhlla doppia vita di madeleine collinsla fortuna di nikukola grande guerra del salentola mia ombra e' tuala ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei muril'arma dell'inganno - operazione mincemeatl'audizionele voci solel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzliz e l'uccellino azzurromad godmarcel!memoriamemory (2022)mindemicmistero a saint-tropeznavalnynel mio nomenoi duenon sarai sola
 NEW
nopenostalgiaonly the animals - storie di spiriti amantiour fatherpaolo rossi - l'uomo. il campione. la leggenda.peter va sulla lunapleasureprey (2022)quel che conta e' il pensierorevolution of our timesrise - la vera storia di antetokounmposecret love (2021)secret team 355settembre (2022)shark baitspiderheadsposa in rossostudio 666tapirulantenebrathe batmanthe black phonethe deer king - il re dei cervithe forgiventhe gray manthe man from torontothe other side (2020)the princessthe rescue - il salvataggio dei ragazzithe slaughter - la mattanzathe twin - l'altro volto del malethor: love and thundertoilettop gun: mavericktutankhamon. l'ultima mostrauna boccata d'ariaunwelcomevecchie canaglieviaggio a sorpresavieni come seiwild nights with emily dickinsonx - a sexy horror story

1031732 commenti su 48036 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ABANDONED (2022)ANIMA GEMELLA CERCASIANNE FRANK, LA MIA MIGLIORE AMICABOCCHE CUCITEBRILLANTISSIMEBYE BYE VIETNAMCLARA (2021)CONTRA - LA PARTE AVVERSAFAMILY DINNERFISCHIA IL SESSOFRATELLO LADROIL MISTERO DI CASA USHERIL NODO DEL CARNEFICEIL VIRGINIANO (1946)KEEPING COMPANYLA CARICA DEGLI APACHESLA QUERCIA DEI GIGANTILA REGINA DEI DESPERADOSL'ISOLA DEL DOTTOR FRANKENSTEINLUCIDA OSSESSIONEL'UOMO DELLA VALLELUX AETERNAMAIXABELNAKED SINGULARITYPALMA - UN AMORE DI CANEPIGGY (2022)PIRANHA WOMENPUSSYCAKERACCONTI ROMANI DI UNA EX-NOVIZIAREVENGE - PIACERE E MASSACROTARZAN CONTRO I MOSTRITARZAN E LE AMAZZONITHE CROSSING (2020)TREDICI VITETU SEI AL DI LA'TUTTO E' POSSIBILETUTTO SI AGGIUSTAUN PRETE SCOMODOZOMBLOGALYPSE

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net