toro scatenato regia di Martin Scorsese USA 1980
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

toro scatenato (1980)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Curiosità sul film Frasi Celebri sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film TORO SCATENATO

Titolo Originale: RAGING BULL

RegiaMartin Scorsese

InterpretiRobert De Niro, Cathy Moriarty, Joe Pesci, Frank Vincent, Nicholas Colasanto, Theresa Saldana, Mario Gallo, Frank Adonis, Martin Scorsese

Durata: h 2.09
NazionalitàUSA 1980
Generedrammatico
Al cinema nell'Agosto 1980

•  Altri film di Martin Scorsese

Trama del film Toro scatenato

1941. Jake La Motta inizia a tirare i primi pugni a New York, ma non riesce a sfondare perchè non vuole sottostare alle regole della malavita che controlla la boxe. Jack però é così bravo che riesce comunque a vincere il titolo della sua categoria. Ma gli anni dei trionfi passano ed arriva anche la crisi.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,72 / 10 (260 voti)8,72Grafico
Miglior attore protagonista (Robert De Niro)Miglior Montaggio
VINCITORE DI 2 PREMI OSCAR:
Miglior attore protagonista (Robert De Niro), Miglior Montaggio
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Toro scatenato, 260 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

ZanoDenis  @  17/09/2015 15:10:27
   9 / 10
Volevo rivederlo un'altra volta ancora prima di commentarlo, e finalmente mi sono preso di iniziativa e ho rivisto questa perla targata Scorsese, una delle sue tante.
Toro Scatenato è considerato il miglior film sulla boxe di tutti i tempi, si probabilmente è anche vero, però dal mio punto di vista chiamarlo "film sulla boxe" è proprio riduttivo. Eh si perché qui la boxe fa solo da contorno, ad una vera e propria storia di vita, appassionante, struggente e soprattutto malinconica, che lascia l'amaro in bocca alla fine del film.
La storia è quella di Jake La Motta, famoso pugile dei pesi medi, gia da inizio film si viene catapultati nella New York anni 40' (ancora una volta, ripresa e fotografata in modo divino da Scorsese, chissà quanto caspita ama la sua città, penso di aver perso il conto delle volte che nei suoi film, sta al centro dell'attenzione) direttamente dentro l'appartamento di Jake, dove vive con la moglie e il fratello. Tutta la prima parte è una costruzione ben accurata del personaggio, della sua psiche, della sua fragilità, delle sue convinzioni e ambizione, inutile sottolineare che qui De Niro ci aiuta perfettamente e sfodera una delle performance migliori della sua carriera, beccandosi anche un meritatissimo oscar.
Jake è un uomo dispotico, una persona che potremmo definire "di merdà" che picchia la moglie, che non si fida di nessuno, nemmeno del caro fratello. Ecco il fratello, un Joe Pesci (attore molto sottovalutato, comunque) in uno dei suoi primi ruoli importanti, un po diverso da come ci abituerà in seguito, anche se nella scena della rissa al ristorante ci mostrerà un "anticipo" dei suoi successivi personaggi, che sballo! Rimane comunque una sua ottima performance, qui molto dentro le righe.
Dopo aver inquadrato i problemi quotidiani di Jake e del fratello, si passa alla parte riguardante l'ascesa e la caduta di Jake, i suoi grandi incontri con Sugar Ray Robinson, la sua opportunità di vincere il titolo, le successive vincite, fino alla caduta. In tutto questo processo, devo per forza menzionare il fantastico montaggio della Schoonmaker, assistente di Scorsese da sempre, qui ispiratissima, capace di trasportarci senza accorgercene da una sequenza all'altra. Inutile dire che tutto è girato divinamente da Scorsese, anche le scene sul ring, non confusionarie ed esagerate come nei restanti film sulla boxe, di un realismo quasi assoluto.
Cio che rende il film unico è lo spirito con cui si affronta il tutto, penso che la fase discendente del protagonista sia la migliore del film, Scorsese ci offre spezzoni di vita crudissimi, che porteranno il famoso pugile a ritirarsi, ingrassare ( e qui un enorme applauso a De Niro per il cambiamento, ci sta tutto) finire addirittura in prigione, perdere la moglie e fallire quasi totalmente. Resta solo il ricordo delle glorie passate, i due titoli, significativa la scena in cui va a vendere la sua cintura, per non essere mandato in galera, e ancora più significativo è il monologo finale davanti allo specchio, con un De Niro più malinconico che mai.
Altra scelta intelligentissima è l'uso di una colonna sonora non ridondante o non "gasante" come molti la definirebbero, aleggia per tutto il film questa malinconia, nessun episodio viene pompato, il protagonista non è hulk, o chissà chi, è un uomo come tutti noi (perché parliamoci chiaro, in quasi tutti i film sulla boxe, il protagonista diventa un supereroe dopo un po), pieno, pienissimo di difetti e rimpianti. Film enorme, nulla da dire.

2 risposte al commento
Ultima risposta 17/09/2015 16.45.54
Visualizza / Rispondi al commento
horror83  @  21/05/2015 12:05:01
   4 / 10
Per quanto riguarda i film sul pugilato preferisco 100000000000000 volte di più Rocky, questo l'ho trovato noioso e brutto.

5 risposte al commento
Ultima risposta 12/01/2016 12.22.32
Visualizza / Rispondi al commento
DogDayAfternoon  @  30/11/2014 14:43:26
   7 / 10
Non sono mai riuscito ad apprezzare fino in fondo Toro Scatenato. Considerato da molti tra i migliori film di sempre, lo considero un buon film ma ben lungi dal capolavoro. Sarà per il bianco e nero che non mi ha entusiasmato molto, sarà il trucco di De Niro, oppure l'inevitabile e scontato paragone con Rocky che mi capita di fare anche inconsapevolmente ogni volta che vedo un film sulla boxe.

Volendo continuare nel paragone, cosa a cui ormai chiunque abbia visto i due film non può evitare, Toro Scatenato magari potrà essere un prodotto superiore sul piano tecnico e della regia, ma in quanto ad emozioni per quanto mi riguarda non c'è storia. La poesia della vicenda di Rocky (sentimentale e di vita) è totalmente assente in Toro Scatenato, nei confronti di Jake LaMotta non sono riuscito a provare nessun sentimento. Pure dal lato agonistico manca completamente l'andrenalina dei combattimenti/allenamenti di Rocky, che seppur inverosimili hanno il pregio di appassionare lo spettatore; al contrario, in Toro Scatenato i combattimenti si susseguono uno dopo l'altro tutti uguali e didascalici. Il finale poi è abbastanza piatto e tirato per le lunghe.

De Niro è un grandissimo attore, tra i migliori di sempre, ma le sue interpretazioni in Taxi Driver e Il cacciatore sono superiori a questa. L'Oscar secondo me lo meritava soprattutto Joe Pesci.

4 risposte al commento
Ultima risposta 30/11/2014 16.51.47
Visualizza / Rispondi al commento
Lavezzi78  @  11/11/2014 22:54:38
   10 / 10
Totò scatenato e Rocky sono due film che si equivalgono per la qualitâ delle storie ma anche per le straordinarie interpretazioni dei protagonisti....mezzo voto in più a questo film perché dirige un certo Martin Scorsese!...Deniro fantastico nel ruolo di La motta.

3 risposte al commento
Ultima risposta 14/11/2014 00.15.36
Visualizza / Rispondi al commento
steven23  @  07/11/2014 15:56:56
   9½ / 10
Non so nemmeno io quanto ho sentito parlare di questo film, quante volte mi è stato consigliato, quante volte viene tirato in ballo se si nomina Scorsese. Eppure, fino a ieri sera, non ero mai riuscito a vederlo.
Poi ecco che mi capita tra le mani il dvd in biblioteca e mi dico beh, forse è giunto il momento di colmare questa lacuna, no?
E l'ho fatto!
Primo pensiero al termine della visione? Ma perché diavolo non mi sono deciso a vederlo prima!

A parte questo cosa potrei dire di una pellicola sulla quale è stato già detto praticamente di tutto?
Ho letto da varie parti dell'inevitabile paragone con "Rocky", se non altro perché si parla di due tra le pellicole più famose sulla boxe. Beh, se devo dire la mia il paragone non regge... minimamente. Premesso che "Rocky" (seppur non piacendomi più di tanto) è un buonissimo film qui siamo proprio su altri livelli... questo è cinema allo stato puro... questo è senza alcun dubbio (mio) il miglior film sulla boxe che abbia mai visto.

La regia di Scorsese è praticamente perfetta. Bastano pochi minuti ed ecco che non ci si trova più nel salotto di casa davanti alla tv, bensì nella New York degli anni '40 a godersi in prima persona i problemi, le aspirazioni e i sogni del pugile di origine siciliana; e non solo! Il merito va, senza dubbio, all'incredibile realismo che pervade l'intera pellicola... alcune, straordinarie inquadrature che ci regala Scorsese, unite a un montaggio favoloso, danno al film quasi un timbro documentaristico e evitano la trappola che, invece, è dietro l'angolo in molti altri film sportivi; il rischio è quello di pompare eccessivamente la vicenda per far colpo sullo spettatore. Qui non c'è alcun bisogno di farlo, ogni singolo frammento della pellicola riesce a colpire di per sé.
Tra l'altro stiamo parlando di un film che, per il regista, non arrivava certo in un buon momento, anzi... i vari problemi di salute e il fiasco di "New York, New York" l'avevano convinto che questo sarebbe stato il suo ultimo lavoro. Forse uno dei motivi della straordinaria attenzione concessa ai particolari è proprio questo. Sì, perché al di là della regia in sé qui bisognerebbe dire parecchio anche sul montaggio della Schoonmaker. Senza dubbio spenderei due parole sulla realizzazione degli incontri, ai quali assistiamo non come assisterebbe qualsiasi persona seduta nel pubblico, bensì come se fossimo noi stessi uno dei due pugili. Qui la scelta è stata dello stesso Scorsese e i risultati sono eccezionali... sembra quasi possibile percepire lo stato d'animo dei combattenti, sentire cosa pensano e, soprattutto, non viene risparmiato nessun colpo; tutti quanti, anche il più devastante, vengono ripresi senza tagli e senza fronzoli.
Il realismo è quasi assoluto!

Prima di arrivare al cast, però, mi soffermerei sul doppiaggio. Tante volte viene giustamente criticato e, spesso, rischia persino di rovinare le singole interpretazioni, ma qui no! Amendola fa un lavoro straordinario con De Niro, così come Tiberi con Joe Pesci. Senza ovviamente dimenticare gli altri, tutti perfettamente calati nei rispettivi personaggi.

Sul cast credo, invece, sia superfluo specificare a chi vanno le luci della ribalta. L'interpretazione di De Niro è a dir poco fenomenale. Basti pensare alla difficoltà derivanti dall'impersonare un personaggio come La Motta. Il suo carattere estremamente difficile, i tic che lo contraddistinguono, gli istinti animali manifestati sul ring e non solo. Insomma, metterebbe in difficoltà chiunque... ma Robert De Niro non è chiunque, in fondo stiamo parlando di uno dei più grandi attori non solo degli ultimi quarant'anni, ma di sempre. E qui lo dimostra in modo clamoroso. Studia a fondo il personaggio, si immedesima in una maniera tale da riuscire a distinguerlo unicamente per grazia nella lotta e aspetto fisico (il vero La Motta era decisamente meno bello di lui)... ha un'espressività incredibile e, cosa più importante, non lo si vede mai, nemmeno una volta sopra le righe. Senza dimenticare poi la trasformazione intrapresa per impersonare il pugile durante il suo declino, una trasformazione che resta e resterà nella storia del cinema come una di quelle più estreme e radicali, ma anche tra le più efficaci e realistiche. Vederlo ingrassato trenta chili, quasi irriconoscibile mentre si sofferma nello specchio del camerino prima del suo numero comico beh... c'è bisogno che aggiunga altro?
La sua performance pazzesca, però, non deve far passare in secondo piano l'altrettanto grande prova di Pesci nei panni del fratello e quella della Moriarty nelle vesti di Vicky, sua seconda moglie nonché vittima della gelosia del marito al limite dell'ossessione. La sua prova, tenendo conto che era al primo film e andava ancora al liceo, è davvero stupefacente... così come la sua bellezza, in particolare quella sfuggente ed eterea che riesce a sfoggiare nella prima parte della pellicola.

Sì, insomma, in conclusione direi un film che ho adorato, e non capita spesso alla prima visione... del resto, però, se si apprezza anche un minimo il cinema con la "C" maiuscola, quello che rispecchia alla lettera il reale significato del termine, beh... qui è praticamente impossibile restare indifferenti, e questo indipendentemente dai gusti.
Ah, un'ultimissima cosa. Il monologo finale davanti allo specchio è da brividi!!

"... da quella sera non ho fatto più niente, Charlie. Mi sono trovato in cima a una montagna e sono finito a valle... ... tu eri mio fratello, Charlie. Avresti dovuto aiutarmi. Avresti dovuto aiutarmi un po' di più..."

2 risposte al commento
Ultima risposta 08/11/2014 14.02.24
Visualizza / Rispondi al commento
Strix  @  22/01/2014 01:08:12
   6½ / 10
Una buona confezione per uno scarso contenuto. Una trama piatta che più piatta non si può, atmosfera sempre scialba, insomma coinvolgimento zero. Oscar a DeNiro meritato, per carità, ma per il resto è tipo il film più sopravvalutato della storia (davvero nulla a che vedere con Rocky).

2 risposte al commento
Ultima risposta 16/02/2014 04.11.05
Visualizza / Rispondi al commento
MonkeyIsland  @  09/08/2013 20:44:55
   9 / 10
Semplicemente il miglior film sulla boxe di tutti i tempi!
Capolavoro di regia e recitazione dove De Niro e Joe Pesci fanno impressione per quanto bravi.

5 risposte al commento
Ultima risposta 09/08/2013 21.50.34
Visualizza / Rispondi al commento
NutriaDanzante  @  23/02/2013 13:23:23
   6 / 10
Non riconosco per niente la grandiosità di questo film: montaggio sonoro lasciato nel dimenticatoio, per non parlare del doppiaggio a dir poco osceno. Il film è molto ripetitivo, pesante tanto da farlo sembrare estremamente lungo anche se di fatto non lo è. I combattimenti appaiono davvero tutti uguali, l'unica cosa che cambia è la didascalia sottostante che ci ricorda contro chi il nostro protagonista si sta battendo e puntualmente l'anno in corso.
Eccezionale De Niro, nonostante io non lo ami come attore, anzi, direi che qui ha fatto il suo grande dovere. Personaggio complesso e irascibile ma lui è stato davvero impeccabile, meritato l'Oscar!
Nel complesso mi aspettavo qualcosa di più.

7 risposte al commento
Ultima risposta 03/02/2014 00.40.41
Visualizza / Rispondi al commento
secondanatura  @  21/08/2012 01:03:03
   1½ / 10
Mi spiace dare un voto così basso, ma ieri ho avuto modo di rivederlo e mi sono convinto ancora di più della bassezza di questa pellicola. Noioso, in bianco e nero, jake che costantemente rompe l'anima con ste stupidaggini tipo la moglie che si fa il quartiere, lui che prende una randellata di botte sul ring e alla fine molla un gancio e stende l'avversario. Il cliché delle banalità.

9 risposte al commento
Ultima risposta 26/08/2012 03.31.45
Visualizza / Rispondi al commento
sbracalone  @  17/04/2012 12:16:56
   6 / 10
è un film che trasmette molto, con grandi attori, interpretato bene.
ma per il resto mi ha deluso.
Ho avuto fin da subito l'impressione che fosse troppo tirato, basato di dialoghi e modi di fare furbamente mirati da scorsese.
tutto si basa sulla veritiera gelosia di jack , per il resto il film potrebbe tranquillamente intitolarsi: La vita di un pugile qualunque.
insomma troppo poco per farci un film.

3 risposte al commento
Ultima risposta 19/04/2012 23.32.29
Visualizza / Rispondi al commento
chem84  @  28/01/2010 18:44:11
   9 / 10
Una delle più straordinarie interpretazioni cinematografiche va a condire un film crudo, cinico e violento, in cui anche l'ottimo Joe Pesci si ritaglia un ruolo di prim'ordine.

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/01/2010 11.38.17
Visualizza / Rispondi al commento
edmond90  @  11/07/2009 23:56:20
   9½ / 10
Altro filmone.lo Scorsese degli inizi e'quasi sempre una garanzia.Non ho piu parole per descrivere le interpretazioni di De Niro,semplicemente di un altro pianeta..azzeccatissima l'idea del bianco e nero..

1 risposta al commento
Ultima risposta 31/05/2010 16.26.45
Visualizza / Rispondi al commento
JOKER1926  @  01/05/2009 16:58:53
   7½ / 10
Crudo, irruente, aggressivo, "maschio", ruvido… Ecco gli aggettivi basilari che delineano una sommaria anteprima del disegno di Scorsese, signori ecco a voi "Toro Scatenato".
Il regista crea un film sensazionale, da notare innanzitutto il grande lavoro tecnico, fotografia in bianco e nero molto buona, colonna sonora drammatica ed emozionante; attori grandiosi.
Ovviamente nel cast si estranea prepotentemente dalla massa Robert De Niro nei panni di Jake La Motta, la prestazione offerta dall'attore americano è a dir poco magnifica, De Niro riesce ad essere a tratti impeccabile, i suoi sguardi, il suo grandioso Maschilismo, la sua irruenza, i suoi dubbi fanno impazzire lo spettatore.
Scorsese ha un obbiettivo determinato, il regista vuole mostrare al pubblico la folle parabola di un pugile, La Motta infatti ha molti problemi (familiari, in seguito anche economici), le vittorie sul ring sono uno "stralcio" di luce, ma quando si registrano le battute di arresto l'umore cambia, la vita cambia…
Dunque il ring è a tratti solo un pretesto per affrontare ben altro, La Motta è un uomo folle, violento e a volte il suo "stile" di vita comporta delle grosse (e dolorose) conseguenze; due mogli, risse con il manager (ovvero con il fratello, interpretato ottimamente da Pesci), problematiche con il fisico, attriti con il mondo della malavita, contrasti prepotenti con il mondo esterno…

"Toro Scatenato" è un film che ha fatto storia, le sfide sul ring sono bellissime e, ovviamente, molto cruenti; ottimo lavoro della regia, lo spettatore è praticamente cimentato anima e corpo sul ring e combatte nella mente di Jake; i micidiali colpi di La Motta esalteranno senza indugio lo spettatore; il sangue (in grande quantità) enfatizza il tutto. (ogni combattimento è diverso, La Motta combatte in base al suo umore! Davvero fantastico.)


"Toro Scatenato" nel complesso mostra una storia buona ma non originale e inoltre il ritmo della pellicola è abbastanza buono, lo spettatore insomma non sarà mai deluso; la prima parte della pellicola sotto alcuni aspetti è molto "gagliarda", nella seconda ed ultima parte lo spettatore vive attimi di commozione, La Motta vive in condizioni difficili, il destino è stato cinico e lo condanna ad un mondo mediocre, l'ultima sequenza con il monologo allo specchio (stile "Taxi Driver") esalta veramente il pubblico, i dialoghi ( a volte molto volgari) deliziano e caricano il pubblico.
Da segnalare l'ultimissima parte del film, (oltre al monologo) la corsa della speranza, La Motta infatti cerca una nuova "coesione" con il suo ex manager, il pugile cerca di farsi perdonare ma è troppo tardi… Complimenti alla regia!


"Toro Scatenato" è uno dei prodotti cinematografici del regista più celebri; la pellicola fu confezionata in un periodo di difficoltà (sia per De Niro che per Scorsese) i due riuscirono lo stesso a formulare un "poema" cinematografico (Scorsese preparò la pellicola in modo scrupoloso), la colonna sonora (come detto) risulta essere grandiosa, se, a Mio avviso, impiegata in modo più continuo durante la proiezione poteva in fine creare un alone diverso, particolare fatto di "sentimento" e di maggiore drammaticità.



Molti sono i film sulla "Boxe", ma pochi rimangono impressi nella mente, Scorsese sapientemente dona al film un "filo" di particolarità (rappresentata dalla suggestiva fotografia in bianco e nero che , sotto alcuni aspetti "invecchia" la pellicola dandoli quel "qualcosa" di immortale, di eterno) e un cast supremo che non può non deliziare gli amanti della Cinematografia di ogni gusto, di ogni genere…



15 risposte al commento
Ultima risposta 08/05/2009 14.20.50
Visualizza / Rispondi al commento
elmoro87  @  08/12/2008 10:26:39
   6½ / 10
bel film sicuramente impreziosito dalla performance assurda di De Niro, davvero mosrtuoso, ma sinceramente ho preferito a questo film sia i vari Rocky che Cindirella Man... in vari momenti il film annoia e non decolla quasi mai... ok, la storia è vera, però Scorsese ha fatto film molto piu belli di questo...

9 risposte al commento
Ultima risposta 29/01/2009 13.59.05
Visualizza / Rispondi al commento
Tommy Vercetti  @  19/11/2008 14:54:10
   9 / 10
Ascesa e caduta di Jake La Motta (discreto pugile e nulla più, dovrebbe fare un monumento a Scorsese che lo ha reso un mito assoluto).

Regia perfetta, sceneggiatura ben bilanciata, De Niro mostruoso.

Momento top: De Niro sconfitto che urla tutto il suo orgoglio contro Sugar Ray

3 risposte al commento
Ultima risposta 19/11/2008 15.08.43
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  15/10/2008 22:27:40
   8½ / 10
A mio parere, il più bel film sulla boxe dopo Million Dollar Baby !!!
Ottimo Joe Pesci e magnifico Robert De Niro !!!!
Da vedere, assolutamente da non scartare per il fatto che è in bianco e nero.

5 risposte al commento
Ultima risposta 17/10/2008 21.12.15
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  25/08/2008 18:20:45
   7 / 10
Il Film è bello ma non decolla.

A tratti molto noioso.
Meritato l'Oscar a De Niro
ma non mi sento di dire chè è un capolavoro

2 risposte al commento
Ultima risposta 01/12/2008 09.59.48
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR kubrickforever  @  07/07/2008 09:43:30
   8½ / 10
Beh dai ragazzi, questo è un filmone a tutti gli effetti. La coppia Scorsese-De Niro sforna uno dei suoi lavori più riusciti. La prova di Scorsese dietro la macchina da presa è superlativa; le scene di lotta poi sono realistiche in maniera paurosa. Su De Niro che dire, ha confermato la fama acquisita fino a quel momento, anche se vederlo ingrassato di 27 kg fa una certa impressione. Forse a livello emozionale Rocky è superiore, ma per tutto il resto Racing Bull non ammette confronto.

1 risposta al commento
Ultima risposta 07/07/2008 09.45.23
Visualizza / Rispondi al commento
inferiore  @  28/06/2008 22:28:53
   10 / 10
Mamma mia che capolavoro...! I primi piani su De Niro durante gli incontri valgono il 10!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/03/2009 21.09.38
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Napoli-89  @  20/05/2008 20:50:16
   10 / 10
semplicemente fantastico, nn c'è paragone con rocky.
De Niro nella sua interpretazione migliore dopo C'era una volta in America.
Da vedere assolutamente

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/05/2008 22.00.07
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  27/04/2008 11:03:06
   7 / 10
Il confronto con "Rocky" è inevitabile, nonostante abbiano in comune "solo" la tematica trattata. E devo dire che mi ha preso decisamente di più "Rocky" di "Toro scatenato", che in qualche punto è estremamente lento e non particolarmente coinvolgente. Uscendo dal confronto, un film da 7 che reputo un pò sopravvalutato.

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/01/2009 09.42.38
Visualizza / Rispondi al commento
DieHard  @  24/01/2008 16:57:03
   7 / 10
un ottimo protagonista ma film molto sopravvalutato

1 risposta al commento
Ultima risposta 30/01/2008 16.40.56
Visualizza / Rispondi al commento
vitocortesi  @  25/11/2007 12:57:53
   10 / 10
Questo è il vero capolavoro di Scorsese.Un grandissimo film con una interpretazione di De Niro strepitosa.

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/11/2007 13.06.36
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo REDAZIONE Invia una mail all'autore del commento cash  @  21/08/2007 17:54:01
   8 / 10
A mio parere leggermente sopravvalutato (ho detto leggermente, ovvero un pochettino; non iniziate). Ovvio, sempre meglio del 90% di film in circolazione, ma nella filmografia di martin, toro scatenato mi pare abbia meriti che debbano inevitabilmente pagar dazio a deniro, qui davvero SPAVENTOSO.
Il fatto è che più vedo deniro, soprattutto nel periodo 70-80, più mi chiedo chi possa, nel momento del trapasso, raccoglierne l'eredità.
Edward Norton? Ma non scherziamo.

16 risposte al commento
Ultima risposta 28/11/2007 15.30.06
Visualizza / Rispondi al commento
momo  @  10/08/2007 15:28:35
   7 / 10
De Niro è bravissimo, la trama è storia vera e come diceva Manzoni: "il bisogno di verità è l'unica cosa che ci faccia attribuire importanza a tutto ciò che apprendiamo" tuttavia lo ho guardato a fatica, sa talmente di vero che il personaggio riusulta un semplice egoista, egocentricoe paranoico con il bisogno di prevalere su tutto e su tutti con le proprie forze, in fondo l'intero film è una biografia di un uomo normale con poche virtù che subisce le relative conseguenze. Una specie di Tony Montana di Scarface. E' un film di un realismo icredibile e posso comprendere che chi vive per il cinema sia disposto a sopportare la stupidità di Jake e a definire il film un capolavoro, ma se il cinema è una semplice trasposizione della realtà e la realtà è costituita de un personaggio con una mentalità piatta e paranoica resa al massimo da un perfetto realsimo preferisco non infliggermi una trortura di due ore per arrivare a quello che tuttti avevano capito nelle prime scene: JaKe la Motta non era l'uomo più buono e giusto del mondo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 31/01/2008 19.24.30
Visualizza / Rispondi al commento
mainoz  @  11/06/2007 10:43:30
   6 / 10
voto alla recitazione di De Niro: 9
voto all'originalità ed alla trama del film: 6
In pratica, buona parte del film, si basa sui litigi tra De Niro e la sua donna. Non penso basti un grande attore per far diventare un film grande, a mio parere ci voleva più storia, non è un film che coinvolge lo spettatore, che lo emoziona (come ha saputo fare Rocky). Non faccio apposta a dare voti bassi a diversi film che hanno medie alte, la penso così veramente.

3 risposte al commento
Ultima risposta 13/10/2007 22.33.43
Visualizza / Rispondi al commento
KILL 74  @  01/06/2007 17:18:37
   7 / 10
SI E' UN BEL FILM MA NON DA TOP TEN.
1. BIANCO E NERO LO ODIO
2.SI ALL'EPOCA FACEVA SCALPORE, MA OGGI!!!!
FILM DA 7

5 risposte al commento
Ultima risposta 13/10/2007 18.40.10
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento AcidZack  @  19/01/2007 13:03:35
   6 / 10
Si ottimi attori, storia non indimenticabile. Secondo me è sopravvalutato molto, l'unica cosa originale è l'uso del bianco e nero

7 risposte al commento
Ultima risposta 30/01/2008 16.46.34
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  15/01/2007 02:08:13
   9½ / 10
Uno dei più grandi film sulla boxe mai realizzati: forse non vedremo mai Rocky Balboa trasformarsi in parodia di Lenny Bruce come il De Niro alla fine di questo film (attendo però di rivedere Sly per l'ennesima volta) e per questo sto dalla parte di Scorsese.
Tecnicamente il film è a dir poco esaltante, la ferocia degli incontri mi impressionò tanto ai suoi tempi e preserva tutta la sua realistica ferocia.
Poco da dire sull'interpretazione di De Niro, da consegnare agli annali della storia del cinema, a cominciare dalla sua impressionante metamorfosi fisica: quando ancora "recitare" significa(va?) sfidare il proprio corpo, e forse pure qualcos'altro

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/09/2007 23.08.25
Visualizza / Rispondi al commento
don carlos  @  11/01/2007 22:42:15
   6½ / 10
Visivamente bellissimo, splendido il bianco e nero e l'uso della cinepresa nelle sequenze di boxe... ma di per sé 'sto film non mi ha proprio comunicato nulla. Nel voto che ho dato a questo film, ciò che manca dal sei e mezzo al dieci sono i contenuti: questo film è come un piatto ricco e bellissimo da vedere, ma alquanto insipido e stucchevole. La recitazione è in certi punti magistrale, ma a lungo andare i dialoghi e la parlata di Amendola che doppia De Niro diventano per me fastidiosissimi... Mi dispiace, ma proprio non riesco a trovare nulla di speciale in questo film; non voletemene, ma Scorsese, finora (anche se oltre a questo ho visto solo Taxi Driver), non mi convince affatto.

2 risposte al commento
Ultima risposta 21/02/2007 11.40.14
Visualizza / Rispondi al commento
Norman Bates  @  15/12/2006 22:38:31
   7 / 10
non è stato male, ma non mi ha entusiasmato più di tanto, discreto.
già mi immagino le critiche, ma io dico quello che penso.

2 risposte al commento
Ultima risposta 10/01/2007 21.34.22
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento DonD  @  13/12/2006 23:39:54
   9 / 10
Il film mi è piaciuto, forse è un po' noiosetto in certe parti e avrei messo qualche scena in + negli incontri. La fine uhm... mi ha lasciato un po' così, mi aspettavo qualche cosina in +!

I dialoghi tra lui e il fratello cmq sono fenomenali e il B&W direi proprio che ci stia tutto.

2 risposte al commento
Ultima risposta 19/12/2006 13.38.14
Visualizza / Rispondi al commento
CØrl  @  23/11/2006 14:10:06
   8 / 10
Film sicuramente bellissimo, ma che recitazione di Bob a parte non può essere annoverato tra i capolavori assoluti..credo l'eccellenza de il Padrino e C'era una volta in America non siano confrontabili. Joe Pesci si dimostra cmq uno dei migliori secondi violini di sempre!!!

2 risposte al commento
Ultima risposta 08/12/2006 20.48.52
Visualizza / Rispondi al commento
gabriel  @  23/11/2006 12:38:32
   8½ / 10
Vado un po in controtendena rispetto a chi grida al capolavoro. Trovo ottima la regia e indiscutibile l'interpretazione di De Niro, che si è calato nel ruolo così tanto e bene che poche altre volte è riuscito a fare tanto (forse negli intoccabili). Tuttavia ciò che non ho trovato da 10 e lode ma da 8 è stata la storia di La Motta, che se pur interessante e intensa, non ha varcato a mio giudizio quel limite di eccellenza che altri copioni hanno fatto. Parlando di sceneggiatura, trovo assolutamente superiore quella di Cinderella man, che racconta la vita e le disgrazie di Jim Braddock. Intendiamoci bene, Cinderella non è superiore a Toro scatenato, perchè anche se ha una sceneggiatura superiore non ha ne Scorsese ne De Niro e nemmeno Pesci. Ma cio che voglio dire è che per me i capolavori sono film che hanno tutto e ribadisco tutto al top!! Dove per tutto intendo: REGIA, Sceneggiatura e Interpretazione.
2 soli film hanno raggiunto questo a mio modo di vedere: Il Padrino e Pulp Fiction. Comunque i gusti son gusti...

6 risposte al commento
Ultima risposta 14/12/2006 00.57.01
Visualizza / Rispondi al commento
andrea9002  @  17/11/2006 15:53:25
   8 / 10
Parabola di un pugile dall'apoteosi alla caricatura di se stesso.
De Niro ha preso 30 chili per il finale del film, si meritava due oscar non uno!!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 16/07/2007 17.20.03
Visualizza / Rispondi al commento
Tony Montana  @  16/11/2006 13:05:02
   10 / 10
Il capolavoro assoluto di Scorsese (meritava l'oscar).
Stupende la regia e la colonna sonora (meritavano l'oscar), superba l'intepretazione di De Niro (oscar meritato).
Grande Scorsese.

Leggenda.

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/01/2008 15.41.28
Visualizza / Rispondi al commento
adrart  @  15/11/2006 14:15:05
   10 / 10
Come si può dare meno di 10 ad un De Niro così!?

7 risposte al commento
Ultima risposta 27/11/2007 01.11.52
Visualizza / Rispondi al commento
larcio  @  08/11/2006 21:42:02
   7 / 10
buon film ma confrontato a roky è sottotono....non è un film impressionante ad ogni modo

11 risposte al commento
Ultima risposta 15/12/2006 17.49.52
Visualizza / Rispondi al commento
lucalore  @  08/11/2006 21:01:41
   7 / 10
Buon film, nulla più... Di certo non mi sembra memorabile.

3 risposte al commento
Ultima risposta 15/11/2006 09.42.21
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento thohà  @  06/11/2006 15:32:37
   9 / 10
Altro che Rocky.

Scusate, ma le scene di pugilato sono così realistiche e l'interpretazione così efficace da sembrare realtà e non pellicola.
E' un film sulla violenza. Un uomo che, come pugile, è un potente picchiatore ma, forse, ancor più incassatore. Come uomo è altrettanto violento e deplorevole.
Si sa che la vicenda è tratta dalla vita di Jake La Motta, pugile straordinario, ma incapace di intrattenere rapporti sociali, anche con le persone che gli sono vicine e che lo amano. Un vero distruttore violento, collerico ed immorarale.
La bravura di De Niro è assoluta. Veritiero fino ad assumere 30 chili di più per essere quanto più possibile aderente al personaggio.
A mio avviso, la sua migliore interpretazione, insieme a Taxy driver.

Per fortuna il film è girato in bianco e nero, cosa che lo rende ancora più oscuro e violento.

13 risposte al commento
Ultima risposta 22/08/2012 23.51.05
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  06/11/2006 12:56:22
   8 / 10
mi sono inquietato quando ho visto in prima posizione, usurpato ingiustamente il padrino, Toro Scatenato che è sicuramente un film magnifico, ma non da primo posto! sicuramente Raging Bull non sarà d'accordo però ora siamo pari con il sette a 2001: Odissea nello Spazio!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

13 risposte al commento
Ultima risposta 16/11/2006 17.59.02
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  04/11/2006 09:32:45
   7½ / 10
tutti questi dieci di fila non riescono a distrarmi su quello che veramente è il film...per carita un buon film ma non sicuramente un capolavoro...
salvo le prestazioni di pesci e de niro,la colonna sonora e le scene sul ring...
poi?quando lascia i guantoni si perde un po l'interesse...

2 risposte al commento
Ultima risposta 08/02/2007 15.06.52
Visualizza / Rispondi al commento
Paolo70  @  26/08/2006 23:22:33
   5 / 10
Questo film mi ha deluso, quasi tutto il film risulta noioso.

4 risposte al commento
Ultima risposta 01/03/2008 16.00.12
Visualizza / Rispondi al commento
carlitos  @  03/06/2006 19:31:56
   9½ / 10
Magnifico!!!Diretto in maniera originale e merevigliosa(ottima la scelta del bianco e nero)e con un superbo interprete...altro che toro scatenato...De Niro scatenato...grandioso!!!!

1 risposta al commento
Ultima risposta 12/07/2006 17.05.23
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo STAFF, Moderatore priss  @  28/02/2006 11:35:25
   10 / 10
un film che sembra nascere da un'urgenza, con slancio sincerità e passione...
HEY MA CHE STO FACENDO?... dai faccio la sborona anch'io:

vedi recensione

4 risposte al commento
Ultima risposta 02/03/2006 15.30.24
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento doncorleone  @  18/01/2006 23:13:23
   9 / 10
Difficile scorgere una simile dose di individualità in un film. Toro scatenato non è un film sulla vita tormentata, sui travagli personali e sull’altalenante carriera pugilistica di Jake LaMotta ma piuttosto un’eloquente spremuta dell’ uomo LaMotta, di un toro capace solo di prendere a cornate la vita per evitare che sia essa stessa prima a mandarlo al tappeto. Una scultura a tutto tondo plastica e dinamica è quella scolpita con paziente zelo da Scorsese e in grado di bucare facilmente lo schermo con la sua prorompenza. Attacca sempre per primo, di petto LaMotta, senza indugiare. E^ uomo di esagerazioni, di tinte molto pallide oppure cupissime, collerico, esaltato, nevrotico, preda di facili isterie, possessivo, ossessionato dal timore di essere defraudato e non importa se sul ring, nel rapporto coniugale o nella vita quotidiana. Dall’altra parte mostra una vulnerabilità, una fragilità costitutiva raccapricciante che sfocia spesso in pianti disperati coinvolgenti ed incredibilmente teneri. Dalle prime scene, fin da quella incentrata sulla “polemica della bistecca” affiorano però i primi ma inequivocabili segni di una precarietà psicologica destinata ad assumere toni spropositati nell’avvenire e portare Jack sulla rotta dell’autodistruzione. Autodistruzione, appunto, di cui Jack diventa ben presto vittima; e in balia di quell’irrefrenabile fermento egli diviene desideroso di demolire se stesso, di schiavizzarsi e magari di espandere tale smania anche ai suoi più vicini conoscenti. Accanto a questo suo subbuglio però esiste anche un campione vero, ricco di inusuale talento e ostile ad ogni compromesso che odori di corruzione o giro di mafia. Stessa mafia con cui finirà per accordarsi e soprattutto atterrarsi definitivamente in nome di un amore verso il fratello forse incommensurabile, per il quale riuscirà anche a piegarsi alle tanti invise spintarelle verso il titolo mondiale. Del resto Jack LaMotta è il pugile feroce e implacabile che non si accontenta di sconfiggere i suoi avversari ma li vuole ai suoi piedi, Jack è tuttavia pure il ragazzo insicuro e turbato che si rifugia in un pianto liberatorio bisognoso del conforto amichevole del fratello (un ispirato Joe Pesci), dopo aver ceduto, pressato dal fratello stesso, alle richieste dei loschi individui che gestiscono la mafia della boxe.
Tutto ciò è Jack LaMotta. E oltre.
E^ quel fratello che non riesce a dar voce ai suoi sentimenti sommessi, ricoperti dal fitto e ispido panneggio dell’orgoglio e così rimane in silenzio al telefono mentre il fratello lo copre di volgarità. E^ sempre quello che poi aggancia la cornetta e si rassicura con la davvero poco rassicurante “Non è a casa” e lascia spalancato il sentiero della non comunicazione.
Ma per il De Niro-LaMotta, vista la perfetta corrispondenza dei due data da un’interpretazione ridondante dell’attore americano, le imprecazioni, le urla, le lacrime, i ganci, così come alla fine le spiritosaggini recitate nel nightclub e il raffronto col Terry Mallow “brandiano” non costituiscono altro che le sfumature connotative di una vita vissuta sempre all’eccesso, al limite della dissennatezza e amaramente decaduta nella figura scadente di un cabarettista squallidamente trippone ed incompreso!
Secondo solo a Taxy driver, nell' universo Scorsese...

1 risposta al commento
Ultima risposta 27/03/2006 09.46.41
Visualizza / Rispondi al commento
lorenz!£  @  02/08/2005 13:40:04
   7 / 10
scorzese dirise molto bene questo film e come c'era da aspettarselo de niro e pesci (che se nn sbaglio avevano gia fatto coppia in c'era una volta in america)recitano molto bene. questo jake la motta mi da l'idea di un personaggio molto complicato. cmq do 7 perche in certi punti il film e un po noiosetto forse perche nn sono abituato a qst genere di film,,, cmq bello!! da vedere!!

1 risposta al commento
Ultima risposta 02/08/2005 16.14.50
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Lord Arathom  @  26/02/2005 03:26:57
   8 / 10
L'ho visto in lingua originale (con sottotitoli ita eh) e devo dire che Robertino e Pesciolino sono stati perfetti, solo la loro interpretazione ripaga delle 2 ore e 10di palla del film. Forse le aspettative erano tante...

3 risposte al commento
Ultima risposta 28/02/2005 15.37.50
Visualizza / Rispondi al commento
Krypto_06  @  28/01/2005 23:50:17
   10 / 10
Ho finito di vedere questo fim quasi un'ora fa e sono rimasto sciooccato, ero consapevole del fatto che mi sarei visto un filmone ma questa pellicola ha superato tutte le mie aspettative.....mai visto de niro recitare in questo modo si impersonifica totalmente nel personaggio , sia nella prima che nella seconda parte: jack la motta è de niro e de niro è jack la motta.......le scene degli incontri sono state ricostruite in modo PERFETTo e non esagero se dico cosi...la scena dell'ultimo incontro è un qualcosa di veramente estremo quando scorsese a fine incontro riprende il sangue che si stava coagulando sulle corde del ring riesce a farti capire quanto possa essere stato violento è brutale quell'ultimo scontro.......ed è proprio da questo punto del film che si capisce che questo non è filmetto alla rocky ,infatti dopo il ritiro dalla boxe il fim cambia rotta e jack si ritrova completamente svuotato da tutta quella rabbia che l'aveva portato al successo quindi si trascura, ed è costretto a cambiare vita......il bello è proprio questo in questa seconda parte si vede un campione della portata di jack la motta sprofandare ed andare più volte al tappeto ma questa volta non si trova sul ring ma nella vita reale quella di tutti i giorni e i colpi che riceve sono pesanti e duri da incassare............credo che ci sia una connesione molto chiara tra la fine sia della prima che della seconda parte: nell'ultimo incontro jack perde il titolo contro il suo sfidante facendosi martorizzare dalle legnate ma nonostante tutto non va al tappeto mostrando un grande orgoglio; nella seconda parte jack nonstante abbia "perso" di nuovo non cede ma continua ad andare avanti anke se questo significa non essere più rispettato come un grande campione come "il toro scatenato", ma essere trattato come un comico qualunque senza ne arte ne parte(solo ki ha visto il fillm può capire quello che sto dicendo)proprio come quel comico che non veniva cacato da nessuno presente nella prima parte del film...inoltre il tema della violenza viene esaltato nei minimi particolari a volte con qualke sfacciettatura anke comica.........per non parlare poi del modo con cui è stato montato e diretto anche in questo caso è stato fatto un lavoro perfetto........beh credo che la motta dopo aver visto questo flm sulla sua vita si sarà sentito veramente molto orgoglioso........ola a tutti

4 risposte al commento
Ultima risposta 16/03/2005 01.49.40
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo STAFF, Moderatore Invia una mail all'autore del commento Lot  @  29/11/2004 10:43:41
   9 / 10
Insieme a taxi driver la migliore interpretazione di De Niro, che passa dall'interpretare la promessa del pugilato, ragazzotto tutto nervi e muscoli, al vecchio pugile stanco, imbolsito e notevolmente sovrappeso (e senza trucchi).
Da far vedere ai giovani attori.

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/01/2006 11.10.49
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

800 eroia cena con il lupoa classic horror storya dayagente speciale 117 al servizio della repubblica - missione rioagente speciale 117 al servizio della repubblica: missione cairoagnesall my lifeamazing grace (2018)
 NEW
ancora piu' belloatlasbaphometbeckettblack widow (2021)blood brothers: malcolm x & muhammad aliblood red sky
 NEW
blue bayoubon joviboys (2021)candymancapitan sciabola e il diamante magicocensorcodacome un gatto in tangenziale - ritorno a coccia di mortocomediansdau, natashademonic (2021)
 NEW
dune (2021)earwig e la stregaennio: the maestroescape room 2: gioco mortaleextraliscio - punk da balerafalling - storia di un padrefast & furious 9 - the fast sagafear street parte 1: 1994fear street parte 2: 1978fear street parte 3: 1666fellinopolisfigli del soleframmenti dal passato - reminiscencefree guy - eroe per giocofuturahasta la vista!i croods 2 - una nuova erai profumi di madame walberg
 NEW
il cieco che non voleva vedere titanicil collezionista di carteil gioco del destino e della fantasia
 NEW
il giro del mondo in 80 giorni (2021)
 NEW
il matrimonio di rosail mostro della criptail ragazzo piu' bello del mondo
 NEW
il silenzio grande
 NEW
il viaggio del principein prima lineain the earthin the heights - sognando a new yorkio sono nessunoio, lui, lei e l'asinojodorowsky's dunejosepjungle cruisekatekufidla brava mogliela casa in fondo al lagola cordigliera dei sognila felicita' degli altri...la grande staffettala guerra a cubala guerra di domani (2021)la nostra storiala notte del giudizio per semprela ragazza con il braccialettola ragazza di stillwaterla terra dei figlila vita che verra'l'amante russol'amore non si salet us inlucal'uomo nel buio - man in the darkmadres paralelasmalignant (2021)mandibules - due uomini e una moscamarx puo' aspettareme contro te: il film - il mistero della scuola incantatamedusa: queen of the serpentmi chiedo quando ti manchero'mondocane (2021)monster hunterno sudden movenowhere specialocchi bluoldpenguin bloomper luciopeter rabbit 2 - un birbante in fugapigpossession - l'appartamento del diavolopunta sacraquello che non so di tequi rido ioreflectionritorno in apnearoom 9run (2020)school of mafia
 NEW
schumachershang-chi e la leggenda dei dieci anellisibyl - labirinti di donnasnake eyes: g.i. joe - le originisongbird
 NEW
spin time, che fatica la democrazia!spiral - l'eredita' di sawspirit - il ribellestate a casastorm boy - il ragazzo che sapeva volare
 NEW
supernova (2021)the book of visionthe boy behind the doorthe green knightthe ice roadthe lockdown hauntingsthe nest (2021)
 NEW
the night house - la casa oscurathe protege'the sparks brothersthe suicide squad - missione suicidathe voyeursthey talktigerstoo late (2021)toothfairy 3triumphuna donna promettenteuna relazioneuno di noiuntitled horror movie (umh)volami viavoyagerswelcome venicex&y - nella mente di anna

1020929 commenti su 46284 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net