toro scatenato regia di Martin Scorsese USA 1980
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

toro scatenato (1980)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Curiosità sul film Frasi Celebri sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film TORO SCATENATO

Titolo Originale: RAGING BULL

RegiaMartin Scorsese

InterpretiRobert De Niro, Cathy Moriarty, Joe Pesci, Frank Vincent, Nicholas Colasanto, Theresa Saldana, Mario Gallo, Frank Adonis, Martin Scorsese

Durata: h 2.09
NazionalitàUSA 1980
Generedrammatico
Al cinema nell'Agosto 1980

•  Altri film di Martin Scorsese

Trama del film Toro scatenato

1941. Jake La Motta inizia a tirare i primi pugni a New York, ma non riesce a sfondare perchè non vuole sottostare alle regole della malavita che controlla la boxe. Jack però é così bravo che riesce comunque a vincere il titolo della sua categoria. Ma gli anni dei trionfi passano ed arriva anche la crisi.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,73 / 10 (259 voti)8,73Grafico
Miglior attore protagonista (Robert De Niro)Miglior Montaggio
VINCITORE DI 2 PREMI OSCAR:
Miglior attore protagonista (Robert De Niro), Miglior Montaggio
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Toro scatenato, 259 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 4   Commenti Successivi »»

Chemako  @  19/05/2020 07:27:49
   8 / 10
A parte l'attrice che impersona la seconda moglie ed il suo doppiaggio scadente il film è molto bello... grande Pesci....De Niro mitico...

Filman  @  26/10/2019 14:03:55
   10 / 10
Si potrebbe parlare di RAGING BULL come di un capolavoro del genere biografico, perché che un film raccontasse di un personaggio realmente esistito in maniera così sfaccettata, intransigente e inclemente, bilanciandone aspetti umani positivi e negativi in maniera neutra ed esemplare, non era mai successo e forse mai più succederà. Si potrebbe parlare anche di capolavoro nel genere sportivo, perché nella definizione attuale di film sportivo questo rappresenta un capostipite e perché è la prima volta che una disciplina sportiva viene usata come elemento sperimentale estetico, cosa che Martin Scorsese fa con una serie di inquadrature montate in maniera serrata, movimenti di macchina dinamici e rallenty, dando un'anima cinematografica allo sport esaminato. Ma si può anche parlare di capolavoro drammatico: per l'unicità del personaggio, disturbato, disagiato e soprattutto impossibilitato a divincolarsi dalla sua natura violenta, vittima delle proprie scelte come anche altri personaggi del film; per il neorealismo italo-americano, che esamina alcune realtà sull'America degli anni '40 e '50 per la prima volta, sfoderando tutta la capacità documentarista dell'autore.

jek93  @  06/01/2019 23:39:40
   8 / 10
Nonostante Raging Bull sia piuttosto lento e scontato nella prima metà di film, nel momento in cui inizia la lenta, ma inesorabile caduta del protagonista, diventa incredibile e unico nel suo genere.
Nel complesso è sicuramente un capolavoro del cinema che andrebbe visto almeno una volta nella vita.
PS: De Niro è uno dei migliori attori mai esistiti sulla faccia della terra, fine.

76mm  @  13/10/2018 09:22:09
   7½ / 10
Bello eh per carità però non mi ha mai conquistato fino in fondo.
Preso nelle sue singole componenti è ineccepibile ma il risultato finale, per quanto possa sembrare strano, è inferiore alla somma delle sue parti.
Dovessero chiedermi di stilare una top 5 dei miei Scorsese preferiti non credo che ci starebbe dentro.
L'ultima mezz'ora, quella con De Niro grasso, è da antologia ma nell'ora e mezza precedente lo schema a circolo continuo (incontro – scenata – incontro – scenata – incontro – scenata ecc.) sulla lunga annoia e non riesce a generare alcuna empatia nei confronti di questa bestia antropomorfa votata all'autodistruzione a causa della sua stupidità e ignoranza.
Poi ci sono le tanto decantate sequenze degli incontri, che ovviamente non hanno nulla a che vedere con il pugilato (sai che noia altrimenti)…ecco, forse qualcuno mi prenderà per matto, ma se non fosse per il particolare montaggio e per il bianco e nero che fa tanto film d'autore non ci vedo questa grande differenza con le s*****ttate parossistiche (e parodistiche) di Rocky con i vari Ivan Drago, Mister T e compagnia bella…la verosimiglianza questa sconosciuta.
Taxi driver sta su un'altra galassia.

ragefast  @  04/10/2018 18:31:48
   7½ / 10
Avevo alte aspettative, rispettate in parte. Una storia bella che affronta tematiche non nuovissime (specie per una visione odierna) anche se sempre attuali. Nello specifico è il racconto della vita di un uomo talentuoso, ma allo stesso tempo incapace di gestire l'ascesa sportiva (e anche il conseguente declino) e i rapporti con le persone più vicine per via del suo carattere difficile. Colpisce anche la rappresentazione di una boxe molto diversa da quella attuale.

Inutile dire che il film merita soprattutto per l'ennesima interpretazione magistrale di DeNiro, calato perfettamente nel personaggio e affiancato da un buon cast dove spicca sicuramente Joe Pesci nella parte del fratello con cui esiste un rapporto controverso. Non lo considero un capolavoro, ma una bella pellicola comunque da vedere.

Biasx  @  14/07/2017 11:31:18
   9 / 10
Avete già detto tutto, ma ci tenevo a dare il mio voto a questo capolavoro. Dall'accoppiata Scorsese-De Niro non poteva che uscire uno dei più bei film della storia del cinema.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  24/03/2017 20:30:41
   10 / 10
Più forte dei suoi pugni, della gloria pugilistica, di una bella moglie, Jake La Motta soccombe alla propria vena autoditruttiva. Un uomo dominato totalmente dai suoi istinti, pronto sempre ad esplodere sul ring come nella vita reale. La parabola di questo pugile è l'emblema di un perdente con le sembianze del vincitore. Il ring diventa un'arena infernale dove la magnifica regia di Scorsese rende epica, grazie anche alla straordinaria fotografia in bianco e nero, la carriera di un pugile incapace di crearsi un equilibrio. Una vita sempre sopra le righe, mai normale. Un film favoloso, uno dei capolavori assoluti di Scorsese ed una delle migliori intepretazioni attoriali della storia del cinema. la mimesi perfetta tra attore e personaggio. Da applausi.

VincVega  @  08/03/2017 18:58:50
   9 / 10
Solo l'introduzione con le immagini al rallenty di Jake La Motta sul ring e la musica dell'"Intermezzo" dell'opera "Cavalleria Rusticana" valgono da sole il prezzo del biglietto.
Con Scorsese non poteva essere un semplice biopic, perchè "Toro Scatenato" è molto di più. La storia di uomo che era una furia e imbattibile sul ring ma che aveva tante fragilità interne nella vita quotidiana. Proprio il ring è la metafora della vita di Jake La Motta, che combatte contro tutti e anche contro se stesso.
Una messa in scena grandiosa in cui tutto è in stato di grazia, dalla regia alla sceneggiatura, con dialoghi superlativi di cui molti rimangono impressi anche a fine visione. Le ambientazioni, la scelta azzeccatissima del bianco e nero, i combattimenti, la colonna sonora, le caratterizzazioni dei personaggi e appunto le magnifiche interpretazioni. Robert De Niro probabilmente nella sua più grande interpretazione, sicuramente nella top 3 delle sue migliori, anche grazie alla sua dedizione per il lavoro di attore (metodo Strasberg), preparandosi in modo esemplare e studiando da vicino la persona di Jake La Motta, cambiando anche l'aspetto fisico, ingrassando e dimagrendo di parecchi chili durante le riprese del film. Bravissiismi anche il grande Joe Pesci e la bellissima Cathy Moriarty.
Finale da antologia, triste e denso di malinconia nella discesa di un uomo che si trovava a suo agio solo nel ring.
Il paragone con Rocky? Beh con tutto il rispetto per un signor film come quello con Stallone, qua siamo su un altro livello.

pernice89  @  06/07/2016 09:01:51
   8 / 10
Poco da aggiungere. De Niro, sempre bravo, qui si è superato ancora, davvero senza parole. Ottimo anche Joe Pesci. Storia interessante (anche se ammetto che una piccola tranche nel mezzo mi stava annoiando, ma si è trattato di pochi minuti) di un personaggio realmente esistito. Senza dubbio consigliato per chi ancora non lo avesse visto.

pak7  @  09/05/2016 09:54:30
   8 / 10
Rivisto dopo anni. Ottimo Scorsese senza ombra di dubbio. De Niro forse in una delle sue migliori interpretazione della carriera, anche se manca qualcosa, per me, per rendere questa pellicola un capolavoro.

lucio marchini  @  12/01/2016 12:18:23
   8½ / 10
il mio preferito sulla boxe! attori strepitosi e grande regia!
8,5 strameritato....de niro favoloso,belle le musiche e le ambientazioni!

enigmista  @  04/01/2016 01:48:34
   10 / 10
Il mio preferito di Scorsese. Un capolavoro. De Niro magistrale, Joe Pesci bravissimo, regia fantastica.

ZanoDenis  @  17/09/2015 15:10:27
   9 / 10
Volevo rivederlo un'altra volta ancora prima di commentarlo, e finalmente mi sono preso di iniziativa e ho rivisto questa perla targata Scorsese, una delle sue tante.
Toro Scatenato è considerato il miglior film sulla boxe di tutti i tempi, si probabilmente è anche vero, però dal mio punto di vista chiamarlo "film sulla boxe" è proprio riduttivo. Eh si perché qui la boxe fa solo da contorno, ad una vera e propria storia di vita, appassionante, struggente e soprattutto malinconica, che lascia l'amaro in bocca alla fine del film.
La storia è quella di Jake La Motta, famoso pugile dei pesi medi, gia da inizio film si viene catapultati nella New York anni 40' (ancora una volta, ripresa e fotografata in modo divino da Scorsese, chissà quanto caspita ama la sua città, penso di aver perso il conto delle volte che nei suoi film, sta al centro dell'attenzione) direttamente dentro l'appartamento di Jake, dove vive con la moglie e il fratello. Tutta la prima parte è una costruzione ben accurata del personaggio, della sua psiche, della sua fragilità, delle sue convinzioni e ambizione, inutile sottolineare che qui De Niro ci aiuta perfettamente e sfodera una delle performance migliori della sua carriera, beccandosi anche un meritatissimo oscar.
Jake è un uomo dispotico, una persona che potremmo definire "di merdà" che picchia la moglie, che non si fida di nessuno, nemmeno del caro fratello. Ecco il fratello, un Joe Pesci (attore molto sottovalutato, comunque) in uno dei suoi primi ruoli importanti, un po diverso da come ci abituerà in seguito, anche se nella scena della rissa al ristorante ci mostrerà un "anticipo" dei suoi successivi personaggi, che sballo! Rimane comunque una sua ottima performance, qui molto dentro le righe.
Dopo aver inquadrato i problemi quotidiani di Jake e del fratello, si passa alla parte riguardante l'ascesa e la caduta di Jake, i suoi grandi incontri con Sugar Ray Robinson, la sua opportunità di vincere il titolo, le successive vincite, fino alla caduta. In tutto questo processo, devo per forza menzionare il fantastico montaggio della Schoonmaker, assistente di Scorsese da sempre, qui ispiratissima, capace di trasportarci senza accorgercene da una sequenza all'altra. Inutile dire che tutto è girato divinamente da Scorsese, anche le scene sul ring, non confusionarie ed esagerate come nei restanti film sulla boxe, di un realismo quasi assoluto.
Cio che rende il film unico è lo spirito con cui si affronta il tutto, penso che la fase discendente del protagonista sia la migliore del film, Scorsese ci offre spezzoni di vita crudissimi, che porteranno il famoso pugile a ritirarsi, ingrassare ( e qui un enorme applauso a De Niro per il cambiamento, ci sta tutto) finire addirittura in prigione, perdere la moglie e fallire quasi totalmente. Resta solo il ricordo delle glorie passate, i due titoli, significativa la scena in cui va a vendere la sua cintura, per non essere mandato in galera, e ancora più significativo è il monologo finale davanti allo specchio, con un De Niro più malinconico che mai.
Altra scelta intelligentissima è l'uso di una colonna sonora non ridondante o non "gasante" come molti la definirebbero, aleggia per tutto il film questa malinconia, nessun episodio viene pompato, il protagonista non è hulk, o chissà chi, è un uomo come tutti noi (perché parliamoci chiaro, in quasi tutti i film sulla boxe, il protagonista diventa un supereroe dopo un po), pieno, pienissimo di difetti e rimpianti. Film enorme, nulla da dire.

2 risposte al commento
Ultima risposta 17/09/2015 16.45.54
Visualizza / Rispondi al commento
horror83  @  21/05/2015 12:05:01
   4 / 10
Per quanto riguarda i film sul pugilato preferisco 100000000000000 volte di più Rocky, questo l'ho trovato noioso e brutto.

5 risposte al commento
Ultima risposta 12/01/2016 12.22.32
Visualizza / Rispondi al commento
william sczrbia  @  05/03/2015 10:42:02
   8½ / 10
Invia una mail all'autore del commento luca986  @  14/02/2015 02:00:20
   9 / 10
Il miglior film del regista insieme a The departed...Interpretazioni sontuose dei due protagonisti.

Dick  @  23/01/2015 16:17:34
   9 / 10
Uno dei più bei film sulla boxe. Una biopic molto intensa e secca con un grande Robert De Niro! Bella sorpresa Joe pesci.

DogDayAfternoon  @  30/11/2014 14:43:26
   7 / 10
Non sono mai riuscito ad apprezzare fino in fondo Toro Scatenato. Considerato da molti tra i migliori film di sempre, lo considero un buon film ma ben lungi dal capolavoro. Sarà per il bianco e nero che non mi ha entusiasmato molto, sarà il trucco di De Niro, oppure l'inevitabile e scontato paragone con Rocky che mi capita di fare anche inconsapevolmente ogni volta che vedo un film sulla boxe.

Volendo continuare nel paragone, cosa a cui ormai chiunque abbia visto i due film non può evitare, Toro Scatenato magari potrà essere un prodotto superiore sul piano tecnico e della regia, ma in quanto ad emozioni per quanto mi riguarda non c'è storia. La poesia della vicenda di Rocky (sentimentale e di vita) è totalmente assente in Toro Scatenato, nei confronti di Jake LaMotta non sono riuscito a provare nessun sentimento. Pure dal lato agonistico manca completamente l'andrenalina dei combattimenti/allenamenti di Rocky, che seppur inverosimili hanno il pregio di appassionare lo spettatore; al contrario, in Toro Scatenato i combattimenti si susseguono uno dopo l'altro tutti uguali e didascalici. Il finale poi è abbastanza piatto e tirato per le lunghe.

De Niro è un grandissimo attore, tra i migliori di sempre, ma le sue interpretazioni in Taxi Driver e Il cacciatore sono superiori a questa. L'Oscar secondo me lo meritava soprattutto Joe Pesci.

4 risposte al commento
Ultima risposta 30/11/2014 16.51.47
Visualizza / Rispondi al commento
Lavezzi78  @  11/11/2014 22:54:38
   10 / 10
Totò scatenato e Rocky sono due film che si equivalgono per la qualitâ delle storie ma anche per le straordinarie interpretazioni dei protagonisti....mezzo voto in più a questo film perché dirige un certo Martin Scorsese!...Deniro fantastico nel ruolo di La motta.

3 risposte al commento
Ultima risposta 14/11/2014 00.15.36
Visualizza / Rispondi al commento
steven23  @  07/11/2014 15:56:56
   9½ / 10
Non so nemmeno io quanto ho sentito parlare di questo film, quante volte mi è stato consigliato, quante volte viene tirato in ballo se si nomina Scorsese. Eppure, fino a ieri sera, non ero mai riuscito a vederlo.
Poi ecco che mi capita tra le mani il dvd in biblioteca e mi dico beh, forse è giunto il momento di colmare questa lacuna, no?
E l'ho fatto!
Primo pensiero al termine della visione? Ma perché diavolo non mi sono deciso a vederlo prima!

A parte questo cosa potrei dire di una pellicola sulla quale è stato già detto praticamente di tutto?
Ho letto da varie parti dell'inevitabile paragone con "Rocky", se non altro perché si parla di due tra le pellicole più famose sulla boxe. Beh, se devo dire la mia il paragone non regge... minimamente. Premesso che "Rocky" (seppur non piacendomi più di tanto) è un buonissimo film qui siamo proprio su altri livelli... questo è cinema allo stato puro... questo è senza alcun dubbio (mio) il miglior film sulla boxe che abbia mai visto.

La regia di Scorsese è praticamente perfetta. Bastano pochi minuti ed ecco che non ci si trova più nel salotto di casa davanti alla tv, bensì nella New York degli anni '40 a godersi in prima persona i problemi, le aspirazioni e i sogni del pugile di origine siciliana; e non solo! Il merito va, senza dubbio, all'incredibile realismo che pervade l'intera pellicola... alcune, straordinarie inquadrature che ci regala Scorsese, unite a un montaggio favoloso, danno al film quasi un timbro documentaristico e evitano la trappola che, invece, è dietro l'angolo in molti altri film sportivi; il rischio è quello di pompare eccessivamente la vicenda per far colpo sullo spettatore. Qui non c'è alcun bisogno di farlo, ogni singolo frammento della pellicola riesce a colpire di per sé.
Tra l'altro stiamo parlando di un film che, per il regista, non arrivava certo in un buon momento, anzi... i vari problemi di salute e il fiasco di "New York, New York" l'avevano convinto che questo sarebbe stato il suo ultimo lavoro. Forse uno dei motivi della straordinaria attenzione concessa ai particolari è proprio questo. Sì, perché al di là della regia in sé qui bisognerebbe dire parecchio anche sul montaggio della Schoonmaker. Senza dubbio spenderei due parole sulla realizzazione degli incontri, ai quali assistiamo non come assisterebbe qualsiasi persona seduta nel pubblico, bensì come se fossimo noi stessi uno dei due pugili. Qui la scelta è stata dello stesso Scorsese e i risultati sono eccezionali... sembra quasi possibile percepire lo stato d'animo dei combattenti, sentire cosa pensano e, soprattutto, non viene risparmiato nessun colpo; tutti quanti, anche il più devastante, vengono ripresi senza tagli e senza fronzoli.
Il realismo è quasi assoluto!

Prima di arrivare al cast, però, mi soffermerei sul doppiaggio. Tante volte viene giustamente criticato e, spesso, rischia persino di rovinare le singole interpretazioni, ma qui no! Amendola fa un lavoro straordinario con De Niro, così come Tiberi con Joe Pesci. Senza ovviamente dimenticare gli altri, tutti perfettamente calati nei rispettivi personaggi.

Sul cast credo, invece, sia superfluo specificare a chi vanno le luci della ribalta. L'interpretazione di De Niro è a dir poco fenomenale. Basti pensare alla difficoltà derivanti dall'impersonare un personaggio come La Motta. Il suo carattere estremamente difficile, i tic che lo contraddistinguono, gli istinti animali manifestati sul ring e non solo. Insomma, metterebbe in difficoltà chiunque... ma Robert De Niro non è chiunque, in fondo stiamo parlando di uno dei più grandi attori non solo degli ultimi quarant'anni, ma di sempre. E qui lo dimostra in modo clamoroso. Studia a fondo il personaggio, si immedesima in una maniera tale da riuscire a distinguerlo unicamente per grazia nella lotta e aspetto fisico (il vero La Motta era decisamente meno bello di lui)... ha un'espressività incredibile e, cosa più importante, non lo si vede mai, nemmeno una volta sopra le righe. Senza dimenticare poi la trasformazione intrapresa per impersonare il pugile durante il suo declino, una trasformazione che resta e resterà nella storia del cinema come una di quelle più estreme e radicali, ma anche tra le più efficaci e realistiche. Vederlo ingrassato trenta chili, quasi irriconoscibile mentre si sofferma nello specchio del camerino prima del suo numero comico beh... c'è bisogno che aggiunga altro?
La sua performance pazzesca, però, non deve far passare in secondo piano l'altrettanto grande prova di Pesci nei panni del fratello e quella della Moriarty nelle vesti di Vicky, sua seconda moglie nonché vittima della gelosia del marito al limite dell'ossessione. La sua prova, tenendo conto che era al primo film e andava ancora al liceo, è davvero stupefacente... così come la sua bellezza, in particolare quella sfuggente ed eterea che riesce a sfoggiare nella prima parte della pellicola.

Sì, insomma, in conclusione direi un film che ho adorato, e non capita spesso alla prima visione... del resto, però, se si apprezza anche un minimo il cinema con la "C" maiuscola, quello che rispecchia alla lettera il reale significato del termine, beh... qui è praticamente impossibile restare indifferenti, e questo indipendentemente dai gusti.
Ah, un'ultimissima cosa. Il monologo finale davanti allo specchio è da brividi!!

"... da quella sera non ho fatto più niente, Charlie. Mi sono trovato in cima a una montagna e sono finito a valle... ... tu eri mio fratello, Charlie. Avresti dovuto aiutarmi. Avresti dovuto aiutarmi un po' di più..."

2 risposte al commento
Ultima risposta 08/11/2014 14.02.24
Visualizza / Rispondi al commento
Guglielmo90  @  29/06/2014 13:00:43
   10 / 10
E vabbè, che dire di questo film. E' un periodo in cui Scorsese firma una perla dopo l'altra e un De Niro ai massimi livelli. Cosa può uscirne fuori se non un capolavoro assoluto?

Regia stupenda con un bianco e nero realizzato egregiamente, una Cavalleria Rusticana che fa venire i brividi. I titoli di testa di questo film penso siano i miei preferiti di sempre. Mettiamoci poi un grandissimo Joe Pesci che insieme a De Niro danno una prova assurda e non so più come commentarlo.

E' un Capolavoro assolutamente da non perdere. Vedetelo, tutti!

RDN92  @  10/03/2014 12:55:02
   7½ / 10
Canovaccio classico nella filmografia di Martin Scorsese, la storia dal vero di un personaggio ripreso nel momento dell'ascesa e della caduta. Il regista narra della carriera pugilistica di Jake LaMotta, personalità controversa e di difficile apprezzamento. Un uomo ossessivo, paranoico e geloso che ha distrutto la propria carriera e vita a causa della poca fiducia verso le persone a lui vicine. La parabola di un uomo che aveva tutto, ma non ha saputo tenerselo per il suo carattere violento e sfiduciato verso il prossimo, un uomo costretto dai suoi stessi errori a rimanere sotto i riflettori recitando in squallidi siparietti di cabaret in altrettanto squallidi locali notturni. Si, un personaggio che non si può apprezzare. Sapiente regia da parte di Martin Scorsese, si vedeva che era dedito a dare il meglio in ottica ritiro dall'industria cinematografica (che per fortuna non è avvenuta). Grande interpretazione da parte di De Niro, l'attore riesce perfettamente ad incarnare tutti i tic e le ossessioni del pugile. Altrettanto ottimi Joe Pesci e la Moriarthy.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR HollywoodUndead  @  13/02/2014 11:18:28
   8 / 10
Gli alti e i bessi di un pugile italoamericano molto teatrale, con un Robert De Niro grandioso ed un Joe Pesci insuperabile. Classicone di Scorsese che non stanca mai, con una sceneggiatura scorrevole ed incisiva. Forse non è il miglior lavoro di Martin, ma poco importa perchè rimane pur sempre un gran bel film con un cast stellare ed una storia che riesce a trascinarti per 2 ore.
Oscar, successo e nomea di cult assolutamente meritati, nient'altro da aggiungere.

Spotify  @  08/02/2014 13:32:13
   7½ / 10
Visto ieri notte per la prima volta e non sono rimasto affatto deluso, anzi...
E' un film molto bello fatto dal maestro Scorsese il quale anche in questa pellicola mette in risalto la cosa che caratterizza la maggior parte dei suoi film, cioè prima l'ascesa e poi il declino. Robert è spaziale come sempre nella recitazione e se la cava alla grande nell'interpretare il pugile La Motta. Anche Joe Pesci è davvero bravo ed è perfetto nel ruolo del fratello del pugile. Poi in realtà il film si concentra soprattutto sulla vita sociale di La Motta e Scorsese ci mostra il tutto alla perfezione con un'ottima regia e con dei primi piani su De Niro stupendi. I combattimenti poi sono davvero appassionanti e anche molto violenti (infatti il bianco e nero attutisce le numerose scene di violenza eccessiva che sono presenti nel film). Certe scene però (sempre parlando dei combattimenti) si vede un po' troppo che sono finte. Le musiche sono molto belle. Fotografia accattivante e intrigante la trama. La sceneggiatura è buona anche se si perde un po' negli ultimi 20-25 minuti. Infatti questo fa perdere circa mezzo punto al film perchè ci si avvia verso un finale un po' troppo sbrigativo ed approssimativo con la ripetizione di troppe scene e si esce un po' fuori trama. Poi vedere De Niro ingrassato in quella maniera è una cosa mi ha rattristato. L'ultimissima scena però è sublime in un finale che invece lascia a desiderare. Nonostante tutto questo la pellicola è molto bella, non sarà la migliore di Scorsese, ma almeno una volta va vista. Oscar per De Niro strameritato.

Strix  @  22/01/2014 01:08:12
   6½ / 10
Una buona confezione per uno scarso contenuto. Una trama piatta che più piatta non si può, atmosfera sempre scialba, insomma coinvolgimento zero. Oscar a DeNiro meritato, per carità, ma per il resto è tipo il film più sopravvalutato della storia (davvero nulla a che vedere con Rocky).

2 risposte al commento
Ultima risposta 16/02/2014 04.11.05
Visualizza / Rispondi al commento
marcogiannelli  @  09/01/2014 16:53:56
   7½ / 10
stupendo De Niro, stupendo Joe Pesci (bravissimo a riprodurre la personalità del fratello) e bellissima la Moriarty..interessante la carriera di Jake La Motta, ma non lo trovo un capolavoro...ottima fotografia

giraldiro  @  30/09/2013 02:21:03
   8 / 10
Prendi De Niro, mettigli accanto Joe Pesci, falli dirigere da Scorsese e vengono fuori film come "Casinò", "Quei Bravi Ragazzi" e questo piccolo capolavoro qua.

MarcoB55  @  23/09/2013 20:51:22
   10 / 10
Forse è il mio film preferito, l'apice della carriera di Scorsese, il suo film più duro e più umano. Dell'interpretazione di De Niro non voglio nemmeno parlare, è cosa di un altro mondo. Film assolutamente imperdibile

Alex22g  @  24/08/2013 16:00:43
   10 / 10
De Niro -Scorsese, una garanzia già in partenza. Che Film

AMERICANFREE  @  23/08/2013 13:18:34
   9 / 10
grandissimo film , con uno straordinario De Niro. assolutamente da vedere per gli amanti del genere.

MonkeyIsland  @  09/08/2013 20:44:55
   9 / 10
Semplicemente il miglior film sulla boxe di tutti i tempi!
Capolavoro di regia e recitazione dove De Niro e Joe Pesci fanno impressione per quanto bravi.

5 risposte al commento
Ultima risposta 09/08/2013 21.50.34
Visualizza / Rispondi al commento
ferzbox  @  09/08/2013 17:06:45
   8½ / 10
Ci troviamo di fronte ad uno dei film più belli di Martin Scorsese,e ad una delle interpretazioni più memorabili di Robert De Niro...
La storia di "Toro scatenato" è un'analisi di uno dei più grandi pugili della categoria "pesi medi"...il grande Jake La Motta,soprannominato per l'appunto "Toro scatenato" o "il toro del Bronx"...
L'idea dei produttori era quella di portare sul grande schermo le cronache di questo pugile,descritte in un libro scritto da lui stesso,dove venivano messe in prima linea le difficoltà di questo campione nel quadrato e nella vita privata.

Il film ebbe un successo clamoroso;l'interpretazione di De Niro fu superba,e la scelta di mettere come sua spalla Joe Pesci fu azzeccatissima(bravissimo anche lui nell'interpretare il fratello di La Motta)..
Affascinante la scelta del bianco e nero,che insieme alla bravura di uno Scorsese in gran forma,ci aiuta a immergerci ancora di più negli anni in cui si svolgono gli avvenimenti...
Forse l'unica cosa che mi ha garbato poco è stata la conclusione;l'ho trovata meno brillante di tutto il resto(nella regia e nella scelta stilistica);avrei cercato di inserire la parola "fine" sulla vita di La Motta,elaborando un finale più incisivo.
Ciò nonostante parliamo di una delle opere di Scorsese più memorabili e degne di essere viste almeno una volta....

Invia una mail all'autore del commento Project Pat  @  16/07/2013 20:29:07
   8 / 10
L'unico, vero Jake LaMotta, con tutto il rispetto per Danno dei Colle Der Fomento (chi ascolta rap sa esattamente di cosa parlo). Che cosa dire, semplicemente non si può morire senza aver visto questo film. Scorsese e De Niro da santificare.

Domius  @  29/06/2013 22:45:28
   7½ / 10
Non mi è piaciuto moltissimo

Edredone  @  12/04/2013 14:51:24
   8 / 10
filmone ancora bellissimo da vedere!!

NutriaDanzante  @  23/02/2013 13:23:23
   6 / 10
Non riconosco per niente la grandiosità di questo film: montaggio sonoro lasciato nel dimenticatoio, per non parlare del doppiaggio a dir poco osceno. Il film è molto ripetitivo, pesante tanto da farlo sembrare estremamente lungo anche se di fatto non lo è. I combattimenti appaiono davvero tutti uguali, l'unica cosa che cambia è la didascalia sottostante che ci ricorda contro chi il nostro protagonista si sta battendo e puntualmente l'anno in corso.
Eccezionale De Niro, nonostante io non lo ami come attore, anzi, direi che qui ha fatto il suo grande dovere. Personaggio complesso e irascibile ma lui è stato davvero impeccabile, meritato l'Oscar!
Nel complesso mi aspettavo qualcosa di più.

7 risposte al commento
Ultima risposta 03/02/2014 00.40.41
Visualizza / Rispondi al commento
bloody83  @  02/02/2013 10:27:38
   8½ / 10
bellissimo,a mio parere il miglior film di boxe che abbia mai visto..
Molto profondo ..nulla da aggiungere !poi gli attori *_*

Charlie Firpo  @  30/12/2012 16:40:51
   8 / 10
Ottimo film che racconta la storia del pugile Jack La Motta , B/N adeguato e attori straordinari a partire da Robert De Niro per continuare con Joe Pesci e Cathy Moriarty.

Ora il punto dolente della pellicola di Scorsese : Gli incontri sul ring, spesso i colpi portati all' avversario sono palesemente finti con i due pugili che appena si sfiorano e questo visibilmente si nota troppo ! , in più le sequenze di combattimento sono molto brevi e le inquadrature sono spesso sfuggevoli e sporche, da un film del genere dove gli incontri sono il clou della pellicola ci si aspetta una coreografia e una messa in scena più meticolosa e tecnica.

Resta sempre un gran film , Oscar a De Niro meritato.

prof.donhoffman  @  28/11/2012 13:51:27
   8 / 10
Uno dei migliori film sul tema. A dirci la verità è un po' pesantuccio ma comunque pieno di pregi.

Goldust  @  12/11/2012 11:27:27
   7½ / 10
L'ascesa e il declino di Jack La Motta in un film duro e crudo, appassionante ed appassionato, recitato magnificamente. La marcia in più rispetto agli altri film sportivi - ed a quelli di boxe nello specifico - sta nel montaggio iper realistico degli incontri, giustamente premiato con l'oscar.

crimal9436  @  05/11/2012 20:29:33
   6½ / 10
Forse sarà troppo datato, forse sarò io, forse sarà la sua fama ad ingigantirne la bellezza, ma a me non ha lasciato molto.

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  05/11/2012 19:38:24
   8½ / 10
Gran filmone che secondo me non è nella top 3 del buon Martin. De Niro leggendario, bianco e nero da masturbazione immediata, ma comunque ci manca quel qualcosa che ti faccia gridare al capolavoro assoluto.

alepr0  @  03/10/2012 17:53:59
   6½ / 10
Appena visto. Ero curioso perché ne ho sentito parlare bene. E' un buon film anche se non mi ha colpito molto. Ottima l'interpretazione di De Niro e anche quella di Joe Pesci.

Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  27/09/2012 11:03:06
   8 / 10
E' indubbiamente un film di eccellente fattura, con una regia magistrale e una interpretazione straordinaria di De Niro.
Non va pienamente incontro al mio personale gusto, percio' il mio voto è una media tra l'oggettivo e il soggettivo.
Comunque avercene film cosi'!

Crazymo  @  31/08/2012 21:28:39
   9½ / 10
Bianco e nero. Fotografia eccezionale. Regia insuperabile. Colonna sonora superba. Attori eccezionali. Quando si guarda Toro Scatenato non si sta semplicemente guardando una storia vera ambientata a cavallo fra gli anni '40 e gli anni '50, quando Toro Scatenato è su "Play" noi siamo negli anni '40 e '50. Siamo come partecipi della vita di Jake La Motta (Un fantastico Robert De Niro al massimo, capace di ingrasare 30 kili per interprerpretare alla perfezione la discesa nel barato di La Motta), viviamo con lui la frenetica ascesa al successo, fra vita privata e gloria da campione dei pesi medi, viviamo con lui la lenta distruzione della sua vita e di conseguenza della sua gloria, viviamo con lui tutti gli attimi, tutti i momenti, siamo come un suo secondo fratello. Cresciamo e "moriamo" con lui. Un film che è poesia, un film che porta il cinema a livelli altissimi, quando davvero non ci si limita a comunicare qualcosa al pubblico, ma lo si fa immergere al massimo nella storia che viene narrata. Struggente, poetico, duro, romantico ma contemporaneamente crudele, sia con noi, spettatori, sia con Jake un'uomo che si è sempre dimostrato un duro con tutti ma che è finito, inesorabilmente, solo. Capolavoro assoluto.

fc_themaster  @  29/08/2012 04:00:26
   10 / 10
Per me è il capolavoro di Scorsese, con un De Niro spettacolare... oscar strameritato.

secondanatura  @  21/08/2012 01:03:03
   1½ / 10
Mi spiace dare un voto così basso, ma ieri ho avuto modo di rivederlo e mi sono convinto ancora di più della bassezza di questa pellicola. Noioso, in bianco e nero, jake che costantemente rompe l'anima con ste stupidaggini tipo la moglie che si fa il quartiere, lui che prende una randellata di botte sul ring e alla fine molla un gancio e stende l'avversario. Il cliché delle banalità.

9 risposte al commento
Ultima risposta 26/08/2012 03.31.45
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  20/08/2012 11:25:55
   7½ / 10
In tutta onestà un bel film ma per quel che mi riguarda lontano da quel capolavoro che in molti descrivono.
Ottima la scelta di Scorsese di girare "Toro Scatenato" con una fotografia in bianco e nero così da farlo sembrare a tutti gli effetti un film coetaneo degli avvenimenti narrati (scelta successivamente copiata anche in altre biopic). Ovviamente straordinario De Niro ma credo che non ci sia nemmeno bisogno di dirlo, l'Oscar è più che meritato. Bravissimo anche Joe Pesci, i dialoghi tra i due fratelli sono la cosa più esilerante e allo stesso tempo più bella del film. Condivido anche la scelta di trattare più la vita "domestica" (compresi e soprattutto gli aspetti negativi del suo carattere) che quella sul ring. Però (sarà anche che non amo paricolarmente le biopic) l'ho trovato coinvolgente solo a tratti, durante la visione non ho provato particolari sentimenti verso LaMotta, nè di amore nè di odio, eppure dovrebbe essere questo uno degli scopi principali di una biografia. Onestamente, pur riconoscendo in "Toro Scatenato" un film più che buono, ritengo che Scorsese abbia fatto molto di meglio con altri film e altri generi.

Ma solo io ho trovato strana l'assoluta mancanza del rapporto padre-figli? Certo questi ultimi dovevano essere giovanissimi nel periodo in cui è collocato il film però una qualche sequenza con loro protagonisti secondo me doveva essere messa.

TheShadow91  @  11/08/2012 15:09:03
   7½ / 10
Buon film.A livello tecnico e' ottimo,con la regia di Scorzese sempre su alti livelli,un ottimo montaggio con un riuscitissimo bianco e nero;su De Niro e Pesci non c'e' nemmeno bisogno che mi esprima.Tuttavia...non condivido per nulla l'esagerato successo di critica: la trama tratta di una biografia di questo pugile...ma che non da nessun coinvolgimento emotivo,ne' eventi degni di nota...piu' di meta' film e' incentrato sulla violenza che il protagonista attua nei confronti della propria famiglia(cosa che mi ha fatto odiare il protagonista);gli eventi sportivi sono piuttosto banali,quel match in cui Jake si e' rifiutato di andare al tappeto mi e' parso inutilmente enfatizzato.Anche la sua discesa finale non comunica piu' di tanto se non nella buona scena finale del camerino.Insomma il film e' buono e i suoi meriti ce li ha...ma classificarlo capolavoro lo considerero' sempre eccessivo

Atlantic  @  10/08/2012 18:27:27
   7½ / 10
Regia di Martin Scorsese , il racconto biografico di Jake La Motta , pugile e campione di pesi mondiale , passando dalle prime vittorie fino al suo declino.
La stupenda colonna sonora , Cavalleria Rusticana è di Pietro Mascagni.
Immenso come sempre Robert De Niro , incredibile Joe Pesci , forse la sua migliore interpretazione.
Un ottimo film che però purtroppo va a perdersi clamorosamente verso la parte finale.

Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  06/07/2012 23:56:40
   8½ / 10
Straordinario film del duo Scorsese - De Niro, con scene entrate di diritto nella storia.
Le interpretazioni sono impeccabili, il migliore resta in ogni caso il mitico Robert De Niro che per rappresentare al meglio il personaggio di Jack La Motta ha addirittura intrapreso una dieta ingrassante, mettendo su ben 27 chili. Mostrando così il declino del grande pugile.
Ottimo anche l'uso del bianco e nero, rende l'atmosfera più oscura e cruenta.
In sostanza questo " Raging bull" è magnifico, emozionante, violento e realistico. Davvero consigliato!!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

sbracalone  @  17/04/2012 12:16:56
   6 / 10
è un film che trasmette molto, con grandi attori, interpretato bene.
ma per il resto mi ha deluso.
Ho avuto fin da subito l'impressione che fosse troppo tirato, basato di dialoghi e modi di fare furbamente mirati da scorsese.
tutto si basa sulla veritiera gelosia di jack , per il resto il film potrebbe tranquillamente intitolarsi: La vita di un pugile qualunque.
insomma troppo poco per farci un film.

3 risposte al commento
Ultima risposta 19/04/2012 23.32.29
Visualizza / Rispondi al commento
gemellino86  @  09/03/2012 13:45:41
   9½ / 10
Uno dei grandi capolavori di Scorsese. Intenso e profondo affresco biografico che strizza l'occhio a "Rocky". De Niro offre una prova eccellente e il suo oscar è meritatissimo.

GrandePellicola  @  03/03/2012 22:49:23
   8 / 10
Non ci si può che aspettare il meglio dal duo Scorsese- De Niro.
Audace la scelta del bianco e nero da parte del regista.
L'unica pecca che si può trovare a questa pellicola è l'eccessiva durata.
Da segnalare l'interpretazione di Joe Pesci,a fianco del pluripremiato De Niro all'apice della sua carriera artistica.
Da vedere assolutamente

kako  @  24/02/2012 20:58:46
   8 / 10
Gran bel film! il bianco e nero è azzeccato, la storia (vera) è molto interessante e sopratutto De Niro è veramente bravissimo

Xavier666  @  11/02/2012 15:28:22
   9 / 10
Un eccellente e uno dei tantissimi esempi del perchè De Niro è considerato una delle più grandi leggende di Hollywood. L'ho rivisto di nuovo in questi giorni e più lo vedo e più mi convinco della sua maestria. Personalmente credo sia una delle sue migliori interpretazioni insieme a Taxi Driver e al Padrino II.
B/N strepitoso che dà un taglio neorealista a questo capolavoro di Scorsese.

Invia una mail all'autore del commento INAMOTO89  @  28/01/2012 00:20:57
   6½ / 10
Girato in uno splendido b/n il film si regge quasi tutto sulla prestazione maiuscola di un de niro in stato di grazia, tuttavia il suo personaggio mi è risultato talmente irritante, paranoico e stupido da farmelo odiare sin dalle primissime sequenze, non sono riuscito a entrare in empatia con Jake la MOtta e anzi ho goduto nel vedere la sua decadenza !
Il voto relativamente basso è dovuto fondamentalmente a questo, è un film che mi ha annoiato e snervato x lunghi tratti nonostante tracci fedelmente un ritratto della new york degli anni '40.

c0rsar0  @  09/01/2012 10:53:12
   10 / 10
Interpretazione magnifica di un personaggio affascinante di sport durissimo come la Boxe. Due ore di poesia in bianco e nero interpretate da un attore unico e accompagnate da una musica struggente.

kastalya  @  28/12/2011 20:32:10
   9 / 10
Non amo i film in bianco e nero ma in questo caso è una scelta azzeccata visto il tipo di film.
De NIro é incredibiilmente bravo...ma tutto il cast,regista compreso, è davvero impeccabile.
Da vedere almeno una volta nella vita!

Fratuck89  @  29/11/2011 20:38:12
   10 / 10
cos'altro deve possedere un film per meritare un 10, un film tagliente, di spessore, frutto di passione e impegno, trama che scorre senza pause, mantenendo un ritmo incalzante, ottima interpretazione da parte degli attori, oscar meritato per De Niro, se non si danno i 10 a film come questo, quando allora?

Oskarsson88  @  15/11/2011 11:58:10
   8 / 10
Il film vale soprattutto per la maestosa presenza del difficile e paranoico personaggio interpretato da De Niro, in secondo luogo comunque bravissimo anche il fratello Joe Pesci. Prende spunto dalla vera storia del boxista Jake La Motta. Ben diretto da Scorsese...

PignaSystem  @  22/08/2011 22:41:42
   8½ / 10
La pelle si schianta sotto i pugni,il sangue spruzza copioso dai volti,il sudore luccica sui corpi:sui ring di "Toro scatenato",biografia d'autore di Jake LaMotta,campione dei pesi medi nel dopoguerra,si consumano rancori,furore e confronti in un arco di vari anni.In una performance che ha fatto scuola,Robert DeNiro,insignito dell'Oscar per l'interpretazione del guerriero in guantoni e pantaloncini,persegue il disegno di Scorsese,nel donare ad un uomo dalla grinta e dall'impeto maiuscoli,ma anche dalla scelleratezza esemplare,una lettura di impietosita partecipazione.A livello di regia,siamo di fronte ad uno dei lavori più raffinati e più belli dell'autore di "Casinò",viene reso benissimo l'ambiente sfarzoso e a contatto con la malavita del campione di boxe,della sua travagliata e passionale storia d'amore con la moglie,del turbolento rapporto con il fratello che si chiuderà con una non riconciliazione definitiva,di una parabola esistenziale bizzarra che portò LaMotta ad improvvisarsi entertainer nei cabaret dei night.Nello splendido bianco e nero della fotografia di Michael Chapman,contrassegnando alcuni passaggi della storia con la "Cavalleria rusticana",Scorsese regala una delle più belle scene del suo cinema,quel pianto dirotto e pentito che si espande a chi circonda il protagonista,quando,dopo aver venduto un match, ripete disperato:"Che ho fatto?Che ho fatto?".

guidox  @  26/06/2011 03:15:31
   8 / 10
meravigliosa interpretazione da parte di De Niro, con un grande Scorsese alla regia.
pregiata la scelta del bianco e nero.
una biografia (genere che non amo troppo) che lascia il segno.

Johnny Boy  @  13/06/2011 03:26:01
   9½ / 10
Capolavoro sulla box. Stavolta il nostro Martin ci regala una perla sul mondo dello sport (in realtà fa da contorno al film), per farlo, si affida ai suoi fedelissimi che ovviamente non lo tradiscono, e come potrebbero! De Niro sublime, la sua interpretazione mi ha fatto emozionare, alla fine del film mi sono commosso; semplicemente perfetto Pesci, che definire una spalla è senz'altro offensivo, oltrechè superficiale. Azzcatissima l'idea del bianco e nero, ambientazioni curate alla maniera di scorsese, cioè meravigliosamente reali; anche le musiche sono eccezionali. Un film che meritava indubbiamente l'oscar alla regia, cosiccome taxi driver, che il buon martin ha vinto con uno dei suoi lavore meno convincenti ,the departed.

romrom  @  28/05/2011 14:23:28
   10 / 10
Capolavoro...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Clint Eastwood  @  05/04/2011 19:38:05
   8 / 10
Film che non si dimentica facilmente e non perché dietro c'è un nome come Scorsese (pure) ma perché propone un personaggio inimitabile nel panorama del cinema moderno oltre alla performance di Robert De Niro spinta ai massimi livelli. Tutto qui.

Memorabile 8/8.5

sergiolandia  @  05/04/2011 18:28:48
   8 / 10
De Niro è suberbo...veramente eccezionale. Incarna perfettamente l'indole di Jack LaMotta che è stato un pugile forte ma dal carattere violento e strafottente.
M'è piaciuto anche Joe Pesci nella parte del fratello-manager e la regia di Scorsese che forse, con questo Toro Scatenato, ha fatto la sua migliore fatica.

Leonhearth87  @  01/04/2011 02:04:29
   10 / 10
Un capolavoro. Un film bellissimo, incredibile. Scorsese è un maestro nel riuscire a creare un film incredibilmente avvincente su un personaggio molto "difficile" e scontroso come Jake La Motta. Le scene di combattimento, cariche di violenza, riproducono in maniera stupefacente gli istinti quasi animali del lottatore. E tutto ciò grazie ad una interpretazione a dir poco superba del grandissimo De Niro, che dovette anche acquistare 27 chili per impersonare il campione in rovina.
Insomma, in poche parole basta dire che questo film è un cult, uno dei film più belli della storia del cinema, e va assolutamente visto.

Roger  @  22/03/2011 13:04:59
   9 / 10
Le statuette le merita tutte. Grande De Niro. Film grandioso. Quasi alla perfezione

baskettaro00  @  14/01/2011 22:16:58
   8 / 10
Grandissimo film con uno strepitoso De Niro, ingrassato ben 27 KG per interpretare la vita del pugile italo-americano Jack La Motta.
Non pensate che per tutti i 119 minuti di durata ci sia il protagonista a menar le mani, il regista preferisce soffermarsi molto sul ritratto psicologico del personaggio.
Una visione è consigliata, anche chi non ama(come me) questo tipo di film può apprezzare un simile prodotto.
Scena preferita:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Da questa scena emerge molto il carattere di Jack.

ValeGo  @  19/11/2010 13:42:46
   8½ / 10
Un grandissimo De Niro per un grande film di Scorsese !

7219415  @  19/11/2010 12:46:25
   9 / 10
Premettendo che non sono un appassionato di film di boxe...questo mi è piaciuto davvero tanto

Mothbat  @  13/11/2010 00:44:12
   10 / 10
Bellissimo. De Niro in una delle sue performance più autentiche. Il bianco e nero è perfetto per dare maggiore intensità a questa pellicola. Indubbiamente uno dei migliori film di Scorsese.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  16/10/2010 13:12:56
   8½ / 10
Uno dei De Niro migliori (finalmente l'Oscar) che ci mette anche la salute pur di rendere al massimo in questo progetto da lui voluto. Ancora in coppia con un grande Joe Pesci. Mi è piaciuta anche la fotografia. Una gran storia ed un personaggio rappresentato con grande spessore.
Oggi basterebbe un software per mettere e togliere i 30 kg a De Niro!

axel90  @  17/09/2010 16:17:09
   9 / 10
Jake La Motta fu uno dei più grandi pugili statunitensi che si guadagnò di diritto il mondiale dei pesi medi negli anni'50. Ad elogiarne il suo mito, il suo estro e le sue pazzie, Scorsese dirige un De Niro da paura nella sua interpretazione migliore. Il sapiente uso del bianco e nero, il montaggio e la regia calibrata di Scorsese sono poi tutti elementi che vanno a rendere il film un capolavoro. La Motta, uomo forte e deciso sul ring, quanto fragile e geloso nel suo privato, si dimostra il frutto di una società dove chi picchia più forte vince. Continuo a dire, senza Robert De Niro, questo film non sarebbe stata la stessa cosa.

Mr Manhattan  @  17/09/2010 14:05:07
   8 / 10
La Motta un uomo vittima di se stesso e dell'ambiente che lo circonda. Interpretazione eccezionale di De Niro che diretto da Scorsese ci regala una delle sue migliori interpretazioni (forse la migliore,la più vera).
Grande Joe Pesci.
Toccanti e "veri" gli utimi dieci minuti

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

cesa342  @  10/06/2010 12:05:08
   7 / 10
Film che descrive ottimamente la vita di Jake Lamotta. Personalmente ho preferito altri capitoli di Scorsese, anche se qui De Niro si supera davvero, meritatissimo l' oscar.

topsecret  @  16/05/2010 17:18:32
   9 / 10
Martin Scorsese, Robert De Niro e Joe Pesci, un tris d'assi difficilmente battibile, che raccontano ed interpretano un affresco di un certo tipo di America anni '40. La vita e le imprese sportive di Jake LaMotta prendono corpo grazie ad una straordinaria ed intensa interpretazione di un De Niro favoloso e vincitore indiscusso dell'oscar. Supportato da un cast ben assortito, su tutti un grande Joe Pesci, simbolo con lo stesso De Niro e pochi altri, di quell' America italianizzata capace di raccontare storie sempre ad alto potenziale di emozioni dure e vere.
Uno di quei film che non si esita nel definirlo un capolavoro.

CAMORRISTA  @  04/05/2010 15:38:10
   8 / 10
gran capolavoro di de niro!Questa volta nel ruolo di un pugile...!il film è buono e scorrevole!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  08/04/2010 01:12:51
   8 / 10
Un film sulla boxe che racconta l'ascesa e la discesa di uno dei pugili più famosi della storia, Jake La Motta, con un interpretazione da parte di De Niro semplicemente straordinara. Il film si distanzia completamente dal buonismo di Rocky, e risulta cattivo, spietato e completamente malsano da vedere, e in alcuni tratti può diventare molto straziante.
A livello di scenografia il film incalza un bianco e nero molto più coinvolgente del tradizionale colore, lasciando un'atmosfera intorno al film molto pesante e cattiva. Le altre due cose che mi hanno fatto impazzire di questo film sono state la colonna sonora, e la scena dove avviene il sesto incontro con Robinson, denominato anche in versione pugilistica il massacro di San Valentino.
Certamente Scorsese dirige questo film in maniera eccezionale, realizzando un un film che bisogna assolutamente vedere, e personalmente mi è piaciuto allo stesso livello dell'altro grandissimo film di Scorsese, Taxi Driver.
Piccolo capolavoro.

  Pagina di 4   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 HOT
1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noida 5 bloods - come fratellidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estateoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)promarequa la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrichard jewellrun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1006150 commenti su 43641 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net