un uomo qualunque regia di Frank Cappello USA 2007
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

un uomo qualunque (2007)

 Trailer Trailer UN UOMO QUALUNQUE

Commenti e Risposte sul film Extra sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film UN UOMO QUALUNQUE

Titolo Originale: HE WAS A QUIET MAN

RegiaFrank Cappello

InterpretiChristian Slater, Elisha Cuthbert, William H. Macy, Sascha Knopf, Jamison Jones, Cristina Lawson

Durata: h 1.35
NazionalitàUSA 2007
Generedrammatico
Al cinema nel Febbraio 2008

•  Altri film di Frank Cappello

Trama del film Un uomo qualunque

Bob Maconel Ŕ un anonimo impiegato in una moderna metropoli. Vive nell'ombra, lavora nell'indifferenza, soffre in silenzio. Arriva per˛ il giorno in cui non Ŕ pi¨ disposto a subire. Ma anche quel giorno il destino gli gioca uno scherzo beffardo. Qualcuno ha deciso di ribellarsi prima di lui. Agli occhi di tutti Bob Maconel diventa cosý un eroe. Da uomo qualunque a star: sarÓ in grado di rivestire questo ruolo?

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,42 / 10 (42 voti)6,42Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Un uomo qualunque, 42 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  03/11/2019 00:31:16
   6½ / 10
Bravo Slater e buono lo script. Pellicola in cui la drammaticità è contornata da un alone surreale che rende il tutto parecchio confusionario: non è un difetto, bensì effetto voluto. Una piccola produzione che si lascia vedere.

VincVega  @  22/12/2017 20:22:12
   6 / 10
Pellicola di non facile interpretazione questa di tale Frank A. Cappello. Affascinante, confusa a tratti, tremendamente insolita e di difficile catalogazione. Non si capisce a che genere appartenga e forse è questo uno dei suoi maggiori pregi. Probabilmente non è un film riuscitissimo, ma rimane in mente. Finale enigmatico.
Christian Slater perfetto nel ruolo di questo uomo ordinario.

topsecret  @  02/07/2015 16:23:25
   6 / 10
Il regista è bravo nel descrivere la vita vuota, infelice e repressa di un uomo qualunque e Christian Slater è quasi perfetto nel portarla in evidenza, nel suo personaggio difficile e intenso. Purtroppo però la storia ha un che di esagerato nel suo percorso che la rende un po' confusa e non propriamente digeribile, alternando momenti pacati in cui tutto sembra scorrere in un verso, per poi virare in un finale che non mi ha impressionato più di tanto.
Tutto sommato UN UOMO QUALUNQUE si merita la sufficienza, se non altro per la prova del cast, ma è un film che difficilmente si rivede con piacere.

Nic90  @  01/08/2014 21:07:03
   5 / 10
Visto oggi,bravo Slater in questa parte(perfetta per lui),questo film tuttavia non ha nulla di che...
Mi sembra drammatico/grottesco in certe occasioni,tra l'altro la regia non mi è piaciuta.

Gaza  @  23/06/2013 11:13:04
   8 / 10
Sono rimasto piacevolmente sorpreso dal film.
La storia è lenta è vero, il film può risultare molto pesante è vero, ma nel complesso tra interpretazioni e storia secondo me ci troviamo davanti a un gran bel film.
La situazione mi ha ricordato un pò la condizione del ragionier Ugo Fantozzi, solo che a differenza di quest'ultimo il protagonista fatica ad accettare di essere l'ultima ruota del carro e cova dentro di se una rabbia e una sete di vendetta verso i suoi superiori ed i suoi colleghi,arrivando fino a fare quello che fa, mentre il povero ragioner Ugo rimane vittima degli eventi, è un paragone fuori luogo è vero ma secondo me qui si vede la differenza tra l'operaio degli anni 70/80 che rimane inconsapevole dei suoi diritti e dentro di se accetta la sua inferiorità sia a livello culturale che a livello umano, mentre l'operaio degli anni 2000,essendo pienamente consapevole della sua condizione non accetta gli abusi che vengono fatti continuamente su di lui e, seppur non riuscendoci in pieno, cova e sogna una vendetta ben orchestrata, più o meno ricalca la situazione odierna.

Concludo dicendo..film pesante, ma molto molto bello e riflessivo

Fratuck89  @  25/11/2011 11:25:21
   8½ / 10
scalata al successo, gerarchie lavorative e monotonia dei giorni, rendono un uomo qualunque con un lavoro qualunque una persona frustrata e insoddisfatta come tutti, il titolo dice tutto, mi è piaciuto molto come film psicologico.

elmoro87  @  25/11/2011 10:10:13
   6½ / 10
E' proprio il titolo che spiega bene il film: è la storia di un uomo qualunque, uno dei tanti anonimi e mediocri impiegati d'ufficio che cova sotto sotto la voglia matta di fare una strage nel proprio posto di lavoro, dove per anni è stato vittima di ingiustizie e di maltrattamenti da parte dei suoi superiori. Il destino vuole però un altra sorte per lui e diventa così l'opposto di quello che in realtà vuole: un rispettabile eroe... Bel film condotto benissimo da Slater che è l'unico attore principale, in un ruolo molto difficile e su cui si basa tutta la trama... non mi è dispiaciuto per niente!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  26/02/2011 11:55:09
   7 / 10
ATTENZIONE: il commento contiene anticipazioni.

Buon film che avrebbe avuto tutte le carte in regola per essere ottimo. Infatti, anche se alla luce del finale e, soprattutto della personalità del protagonista, gli inserti surreali, fantasiosi, a volte irreali, sono più che giustificati, probabilmente il ricorso a meno generi, a meno tagli e a meno stili avrebbe dato a Un Uomo Qualunque una potenza grezza molto maggiore, ancor più devastante.
L'inizio è davvero ottimo. Un meraviglioso Slater (capace di dare un senso di frustrazione, latente violenza ma al contempo enorme dolcezza al suo personaggio, specie con dei grandiosi primissimi piani) è Bob, il classico impiegatuccio maltrattato e vessato da tutti, una persona senza spina dorsale che però, raggiunto il culmine di silente sofferenza, decide "semplicemente" di sterminare tutti. Lo farà al suo posto un altro collega (sempre un loser), poi ucciso dallo stesso Bob che diventa così una sorta di eroe per l'azienda. Salva anche la vita di una collega (il suo amore con contraccambiato) costretta però alla completa paralisi per le ferite ricevute. Si metteranno insieme fino al tragico finale.
Già, il finale. Non so se sia già stato detto da altri, ma la struttura di Un Uomo Qualunque è praticamente identica a quello di un altro buon thriller (rovinato, tremendamente rovinato dal doppiaggio della Thurman), ossia Davanti agli Occhi. Quale sarebbe la mia vita se...? Quale scelta prendere quindi? Molta gente ha dei dubbi in questo finale, dubbi che io stesso ho dovuto fugare con altre 2 visioni (solo degli ultimi 5 minuti ovviamente...). La chiave di tutto, la sicurezza, me l'ha data non tanto un passaggio di trama (comunque evidente, come del resto il monologo finale) ma un inserto di montaggio, una dissolvenza che ci porta inequivocabilmente in un altro tempo. Tutto poi torna: l'assurdità del salto di carriera di Bob; la nomina di Pensatore Creativo; alcuni passaggi troppo idealizzati; alcune scene quasi irreali come quella degli aerei; la strana coincidenza del doppio omicida contemporaneo (che alla luce di tutto possiamo quindi considerare la parte di sè che ha avuto coraggio) e tanto altro. Bob, almeno idealmente, ha cercato di provare e accarezzare cosa fosse l'Amore, ha tentato di essere un uomo "normale", ha provato ad uscire dal suo ruolo per sentirsi migliore, realizzato ma, alla fine, ha raggiunto la consapevolezza di essere un debole, anzi IL debole del suo gregge. E' questo il potente messaggio del film. Gli ultimi, gli emarginati, i deboli non sempre hanno la forza di reagire, vorrebbero farlo ma non ci riescono, il pensiero non si tramuta mai in azione. A quel punto, e anche qui si racconta una tragica realtà, la soluzione diviene solo una, quella che sceglie Bob. Non ha saputo dare un pugno al suo destino, ha provato ad essere altro ma, purtroppo, è difficile andar contro la propria stessa natura, quella per cui "he was a quiet man".

Fumoffu  @  18/02/2011 01:29:38
   7 / 10
Un film interessante, alla fine.
Ben interpretato e coinvolgente, ben rappresenta la vita dell'"uomo qualunque" al centro della storia: le sue fobie, i suoi desideri, le sue repressioni così come il contesto psicologico si sviluppa in modo convincente.
Molto ben fatte alcune scene, secondo me raggiunge l'apice soprattutto nella parte centrale.
Il finale si fa intuire sin da subito, e non saprei dire con certezza se alla fine è un punto a favore o un punto contro: sicuramente risulta ben incastrato nella storia e non ci si arriva come un qualcosa di "dovuto"...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER.

La battuta migliore del film: quando da ubriaco gli contano i bicchieri e lui dice "manca il sesto".

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Enzo001  @  12/11/2010 20:48:29
   6½ / 10
Spiazzante dramma che con intelligenza rimaneggia stereotipi noti tratteggiando le fattezze d'un personaggio chiuso nella propria amata/odiata e insignificante routine. Interessante la messa a fuoco di situazioni al limite, come pure quel gusto visionario dapprima irritante ma che acquista in fin dei conti un suo perché.
Peccato per i 20 minuti finali che non rendono giustizia al resto della pellicola, che finisce col ripiegarsi in un eccessivamente ricercato nonsenso, sortendo negli effetti conseguenze paradossalmente negative a scapito della comprensione stessa dell'intreccio.
Resta comunque un ottimo lavoro.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  27/05/2010 20:33:45
   6½ / 10
Ha un incipit interessante, un protagonista debole sempre sul punto di esplodere e risvolti grotteschi che fino ad un certo punto fanno ben sperare. Poi vira molto sul drammatico perdendo molta brillantezza e un finale allucinato che crea troppa confusione. Ho avuto la netta sensazione di essere in mezzo al guado data la troppa varietà di toni che il regista ha impresso a questo film. Ci sono buone intuizioni, ma nel complesso è poco organico e questo secondo me nuoce. Vale comunque la pena di darci un'occhiata.

2 risposte al commento
Ultima risposta 12/11/2010 21.40.08
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  07/01/2010 11:13:59
   7 / 10
Bob Maconel è il protagonista di questo film, un Christian Slater irriconoscibile e molto convincente nel ruolo. Bob è un uomo solo, troppo spesso umiliato nella sua vita lavorativa e sentimentale. Il suo dramma personale è quello della non integrazione con il mondo che lo circonda e la sua solitudine è tangibile nelle ambientazioni claustrofobiche e nei pensieri deliranti. Il film non ha un ritmo incalzante tutto è lento e pesante così come lo è lo spirito del protagonista. Un film che non vuole far sorridere ma riflettere. Ottima prova di Slater.

camifilm  @  11/08/2009 20:10:57
   7 / 10
gli effetti sono così così, ma non sta qui il senso del film...
Difficile trovargli un voto corretto, vi sono tanti elementi diciamo che il mio è un media del tutto, può essere noioso come film o molto accattivante, dipende da come lo si guarda e da chi, dal momento...
Magari guardatelo una sera, dopo che di giorno avete litigato con il superiore al lavoro.... ehehehheh

Consigliato 100%

corbi91  @  20/06/2009 23:36:36
   7 / 10
mah.... non lo so... probabilmente uno dei film più difficili da valutare che mi sia capitato. Mi è piaciuto, ho apprezzato la davvero ottima interpretazione di Slater, ho apprezzato molto anche la Cuthbert, che, dopo l'ottima interpretazione nel film "la ragazza della porta accanto", dimostra di essere davvero molto brava oltre che molto bella. Il tutto è diretto in modo strano, probabilmente volutamente un po' folle, con degli effetti speciali che definire "pessimi" è un complimento... E poi c'è il finale che sorprende e rende il film speciale, ma lascia un po' con l'amaro in bocca, ci vuole un po per capire bene quello che si è visto. Direi tuttosommato un buon film, che poteva essere decisamente migliorato e sarebbe diventato un capolavoro comunque carino.

conan  @  13/04/2009 21:58:25
   6½ / 10
Be' è un film strano... difficile da commentare.
È un polpettone che somiglia a molti altri film: è un po' una storia d'amore, un po' un thriller, un po' drammatico, un po' visionario, un po' fantastico: insomma troppa carne al fuoco che alla fine lascia interdetti.
Il finale poi è sì a sorpresa, ma ti lascia un po' così...

Do un 6 e 1/2 perché l'interpretazione di Slater dev'essere stata tutt'altro che facile, e lui ci ha messo del suo.
Buona anche la colonna sonora.

Per il resto, direi che è un film solo per quelli a cui piacciono i film strani, diversi.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  05/02/2009 02:48:38
   6½ / 10
Interessante film che non mi è dispiaciuto. Bravo Slater nella parte di quest'impiegato "Solo" che vive una vita da invisibile. Un pò prevedibile e qualche scena un pò a casaccio non tolgono comunque la voglia di vederlo fino alla fine. Simpatico il finale.

Tuonato  @  20/01/2009 00:24:39
   8 / 10
L'ho finito di vedere e la colonna sonora(l'ho trovata quanto meno inadatta per un film simile) mi è rimasta piantata nella testa, una cantilena senza fine.
M'è piaciuto per alcune trovate geniali(qualche ripresa interessante, il suo habitat, la lentezza rispetto al mondo che lo circonda) e per il finale aperto a più interpretazioni. Certo, il tema affrontato è trito e ritrito ma la maniera in cui viene proposto è piuttosto originale. Slater grandioso.

everyray  @  13/01/2009 18:30:16
   6½ / 10
Un film decisamente inconsueto che per farselo piacere lo spettatore deve entrare nell'ottica di un personaggio mentalmente disturbato,paranoico e con manie strane di persecuzione!
La prova di Christian Slater è eccellente,ma qualitativamente il film non è proprio perfetto...confuso il finale e pasticciata la sceneggiatura,ma tuttosommato un film da vedere per la sua particolarità...più che sufficiente direi!

Invia una mail all'autore del commento Michylino  @  30/11/2008 16:59:39
   7 / 10
può non piacere...anzi può discustare! Ma se riuscite ad acchiappare l'angoscia del protagonista...andrete fino alla fine.

In effetti...v. spoiler


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento Totius  @  24/11/2008 00:11:45
   4½ / 10
L'idea di fondo è buona ma è chiaramente un film per chi non ha troppo spirito critico e non si pone certo troppe domande. Il finale inoltre è confuso e poco chiaro.
Occasione persa.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/02/2009 17.15.28
Visualizza / Rispondi al commento
Specola  @  17/09/2008 05:02:52
   2 / 10
UNA PORCHERIA!

Cioè il protagonista è un baccalà, uno stocafisso dal primo all'ultimo fotogramma.
Prima quando le cose andavano male, dopo quando vanno bene.
Elisha Cuthbert sprecata e trasformata in un fagotto rigido.
Ho buttato il dvd in spazzatura.
Sono quelle piccole soddisfazioni che speri arrivino all'orecchio di produttore... regista... ecc.
Ma cosa li fate a fare sti film... io non capisco i voti sopra la sufficienza.
Cioè ma se vedete un film che vale davvero che cosa fate?? Lasciate il lavoro e la vostra vita e andate in cima un monte a meditare vestiti con un saio??

Arriva il momento in cui i malati ed i deboli debbono essere sacrificati per salvare il gregge.... MUORI

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

9 risposte al commento
Ultima risposta 13/01/2009 10.29.28
Visualizza / Rispondi al commento
tshiamo  @  25/08/2008 22:09:28
   7½ / 10
beh, molto mejo d qto non maspettassi. l'ho guardato ormai una diecina d giorni fa MA:

arrivato alla fine ho riguardato qke scena e son finito sun fermoimmagine ke inquadra loskermo del pc d Bob. In alto a dx c'è l'anagramma del suo cognome (Maconel) ke forma "Coleman", il cognome d quello ke commetta la strage prima d lui. Un indizzino così, lo metto qua.

Altra osservazione: lui proiettava degli pseudo sentimenti sulla bambolina esotica, ke lui può muovere, controllare. La donna d cui s'innamorerà è paralizzata e fisicamente dipende in granmisura da lui.

Da dove esce la stanzetta sotterranea dove lavoravive il tipo ke ha raccolto e sistemato la bambolina?

Interessante

johnny86  @  18/08/2008 10:54:47
   6 / 10
Film, parecchio strano, che mette in risalto la debolezza della psiche umana.
Il protagonista è il classico estremo introverso con un lavoro qualunque e deriso dai molti.....solo in un momento di adrenalina (avvenuto per pura casualità) riesce a riprendersi ma ben presto i dubbi lo tormenteranno.
Ottima la performance di Christian Slater mentre la regia ha lasciato desiderare.

frogmore  @  31/07/2008 22:35:21
   8 / 10
Attenzione che in questo commento si spoilereggia.

Film a tinte fosche in cui si avverte una leggera atmosfera noir e che racconta la vita di "un uomo qualunque" (da cui appunto il titolo); è il classico signor nessuno, introverso e chiuso in se stesso, oppresso da un lavoro ripetitivo, per nulla soddisfacente e privo di spunti creativi, stanco di vivere una vita che non sente come sua e pronto ad un ultimo gesto estremo... gesto questo che il destino decide di negargli, trasformandolo, al contrario, in ciò che avrebbe sempre voluto essere: un eroe, apprezzato da tutti e con una nuova vita davanti a lui, in cui poter affermare tutto il suo valore e le sue reali capacità. E fin qui nulla di straordinario... ma è proprio a questo punto che il vero film inizia: Bob viene investito dal cambiamento e per la prima volta gli sembra di essere davvero vivo, ma a questa euforia iniziale, a poco a poco, si sostituiranno nuovi dubbi e nuove incertezze, tali da fargli realizzare che il vuoto esistenziale che ha sempre provato continua ad accompagnarlo anche nella sua nuova vita. Ed è proprio qui che, a mio avviso, risiede la grandezza del film, in cui sin dalle prime battute si capisce che un lieto fine è impossibile: è un film negazionista del cambiamento e teso a dimostrare come le persone in realtà, al loro interno, restino sempre le stesse, seppur modificando le apparenze. Bob è un inetto e la fama che ottiene non è che un placebo momentaneo, dopo il quale arriva impeccabile l' amara realtà.

-Frog-

Jacky  @  22/07/2008 14:56:33
   8 / 10
...mica male...

SteveMaister  @  03/07/2008 13:53:10
   7½ / 10
l'ho visto ieri sera,e sinceramente non mi aspettavo un granchè,ma devo dire che mi sono dovuto ricredere film ke scorre,e mette in luce le problematiche l'inserimento nella vita sociale sostanzialmente,forte anche l'idea del protagonista e il suo dialogo abbastanza malato con i pesci...ottima interpretazione da parte di slater,e debbo dire che vanessa è anke una bella figliola

Max78  @  01/07/2008 20:50:39
   9 / 10
Ecco questo Ŕ il genere di film che mi fÓ impazzire,
uscito in punta di piedi, semisconosciuto ai +
eppure il cineasta dal buffo nome Frank Cappello, confeziona qualcosa di insolito e stravagante,

La trama narra di un uomo qualunque, il classico s****to che per una pura casualitÓ sembra ribaltare il suo destino infame,

cosý su 2 piedi parrebbe una storia "qualunque", trita e ritrita,
in realtÓ che stupisce Ŕ lo stile delirante della regia che aderisce perfettamente al protagonista quale fosse una sorta di proiezione mentale del suo punto di vista, vagamente disturbato....

L'indice di gradimento per questa pellicola a mio avviso Ŕ tanto alto quanto Ŕ grande il vostro livello di instabilitÓ psichica....

a mŔ Ŕ piaciuto una cifra, quindi traetene le vostre conclusioni ;)


p.s.
Dimenticavo i complimenti a Slater,
performance divina.

calso  @  19/06/2008 00:56:31
   6 / 10
Film non male nell'idea, con uno Slater eccellente....il finale lascia un pò interdetti...la storia è discreta, ed il finale può esser interpretato...sono stato fortemente deluso dalla regia, peggiore a volte anche dei telefilm americani come Walker T.R...con effetti di grafica computerizzata a limite dell'indecenza

Simmetria84  @  12/06/2008 03:14:53
   4½ / 10
un film che non mi ha lasciato molto dentro... è stato riciclato un personaggio (una caricatura, una maschera...chiamatela come volete) che è già vista e stravista... Diciamo che dello script si salva ben poco... E poi registicamente è peggio di un telefilm.. ancora con il fisheye? e soprattutto che erano quegli orrendi inserti di grafica computerizzata? giusto per pagare qualcuno?

Insomma in questa società nessuno si salva, son tutti marci dentro, e lui ne è la vittima...robe nuove insomma...

marfsime  @  22/05/2008 22:10:55
   5 / 10
Film atipico e strano..di difficile catalogazione..per˛ non so..non m'ha assolutamente convinto..finale che lascia un po' interdetti..forse troppo sbrigativo.

genzo24  @  20/05/2008 04:27:19
   6½ / 10
direi che mi è piaciuto a tratti....molto l'inizio meno sul finale(che ho trovato buttato li')bravissimo pero' slater in un ruolo in cui non me lo sarei mai immaginato....

tati  @  13/05/2008 15:57:33
   4½ / 10
uhmmmmmm ottima interpretazione si slater ma il film Ŕ lungo e noioso. inoltre odio i film drammatici e tutta la parte della sedia a rotelle... l'ho patita un po'. avrei preferito un film d'azione pura. ed in effetti mi aspettavo un bel film di tensione... due ore buttate.

benzo24  @  13/04/2008 18:02:18
   5 / 10
un film confuso che si perde nello script e in qualche lungaggine che era da evitare (i videoclip). bravo slater, buona l'idea però alla fine il risultato è mediocre.

Gruppo COLLABORATORI Gabriela  @  02/04/2008 11:08:15
   6½ / 10
Slater bravissimo con il suo personaggio impegnato nella lotta quotidiana per non essere notato, un uomo che non comunica e non riesce a guardare negli occhi le persone.
Ma sono sempre questi personaggi quelli che covano una strana follia dentro...

gide  @  16/03/2008 22:50:59
   4½ / 10
non mÚ piaciuto un po dramma un po commedia un po grottesco un po palloso si pu˛ evitare tranquillamente

emagiul  @  16/03/2008 11:21:32
   7½ / 10
ottimo film, bella la storia, magnifica la recitazione di Slater, un film che fa riflettere molto, peccato il finale che lascia molti dubbi..

clau  @  12/03/2008 22:34:32
   7½ / 10
Quello che più mi è piaciuto del film,che per molti forse è proprio il suo difetto,è che quando hai finito di vederlo non sai bene che genere di film hai visto,ma in fondo mi importa poco perchè comunque mi è piaciuto.
Non mi interessa doverlo per forza catalogare.

stica  @  11/03/2008 11:57:15
   4½ / 10
Bah, di solito quando si mescola tragedia e commedia si ha il genere grottesco. Qui no, tragedia e commedia sopravvivono uno dopo l'altro come generi a sé, per poi sfociare nel genere sentimentale. Regia terribile.

belfagor  @  10/03/2008 19:59:00
   8 / 10
Un film particolare, certamente originale, ben interpretato e ben diretto. Non annoia e fa riflettere: non è proprio quello che si chiede a un buon film?

yutatabuse  @  27/02/2008 15:38:12
   5½ / 10
mah! mi lascia un po' interdetto, film strano, sembra che possa emergere ma nel finale ricade, bravi Slater e Cuthbert

giumig  @  25/02/2008 22:51:20
   6½ / 10
Un film davvero strano, a tratti inguardabile, a tratti davvero bello ed interessante. All'inizio sembra un trhiller, poi diventa farsa e infine si trasforma in storia d'amore per poi arrivare ad uni finale spiazzante e aperto a varie interpretazioni.

Davvero bravo Christian Slater.

valcar80  @  25/02/2008 16:43:00
   6 / 10
Non sono riuscito a capire se mi è piaciuto o meno. Diciamo...particolare...

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele1968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaa tor bella monaca non piove maiad astraailo - un'avventura tra i ghiacciangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieaspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhibrave ragazzebrittany non si ferma piu'burning - l'amore brucia
 NEW
cena con delitto - knives out
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcetto c'e', senzadubbiamentechiara ferragni - unpostedcitizen rosicountdown (2019)
 NEW
daniel isn't realdeep - un'avventura in fondo al maredepeche mode: spirits in the forestdiego maradonadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'artefigli del setfinche' morte non ci separi (2019)frozen ii - il segreto di arendellegemini man
 NEW
ghiaiegli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'orograzie a diohole - l'abissoi figli del marei migliori anni della nostra vita (2019)
 NEW
i passi leggerii racconti di parvana - the breadwinneril bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil giorno pi¨ bello del mondoil mio profilo migliore
 NEW
il paradiso probabilmenteil peccato - il furore di michelangeloil pianeta in mareil piccolo yetiil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!
 HOT R
jokerla belle epoquela famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marele mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetl'eta' giovanelight of my life
 NEW
l'immortale (2019)
 NEW
l'inganno perfettolou von salome'l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta raymetallica and san francisco symphony: s&m2midwaymio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'nati 2 voltenato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarottiploipupazzi alla riscossa - uglydolls
 NEW
qualcosa di meravigliosorambo: last bloodroger waters us + themrosa (2019)
 HOT
santa sangrescary stories to tell in the darkse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonsolesono solo fantasmistoria di un matrimoniostrange but trueterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe gallows act iithe informer - tre secondi per sopravvivere
 HOT
the irishmanthe kill teamthe new popethe reporttolkientorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutti i ricordi di clairetutto il mio folle amoreun giorno di pioggia a new york
 NEW
un sogno per papa'una canzone per mio padrevasco nonstop livevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempowestern starsyesterday (2019)

995170 commenti su 42518 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net