zanna gialla regia di Robert Stevenson USA 1957
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

zanna gialla (1957)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ZANNA GIALLA

Titolo Originale: OLD YELLER

RegiaRobert Stevenson

InterpretiDorothy McGuire, Fess Parker, Tommy Kirk, Kevin Corcoran

Durata: h 1.23
NazionalitàUSA 1957
Generedrammatico
Al cinema nel Luglio 1957

•  Altri film di Robert Stevenson

Trama del film Zanna gialla

Texas, 1859. In assenza del padre, Travis (F. Parker) deve accudire alla fattoria e badare al fratellino (T. Kirk) che si affeziona a un giallo cane randagio. Dovrà ucciderlo quando si ammala di rabbia. L'infanzia è finita.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,80 / 10 (5 voti)7,80Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Zanna gialla, 5 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Dom Cobb  @  24/11/2018 00:23:50
   8 / 10
Nell'America all'indomani della Guerra Civile, un padre di famiglia parte per un lungo viaggio e lascia il figlio maggiore Travis a badare alla fattoria, alla madre e al fratello piccolo. A complicare le cose vi è l'arrivo di un tempestoso cane randagio, al quale, dopo i primi dissapori, l'intera famiglia comincia ad affezionarsi...
Nonostante sia stato da sempre un grande fan della Disney e dei suoi prodotti, mi tocca ammettere di essere bene o male un neofita per quanto riguarda il ramo dei film live-action, di cui da piccolo ho visto meno di una manciata; anche questo esordio in casa Disney di Robert Stevenson, futuro regista di "Mary Poppins", mi è rimasto sconosciuto fino a pochi anni fa, quando ho deciso di recuperarlo, per lo più in seguito alle voci positive dei nostalgici che hanno avuto modo di crescerci e che lo vogliono uno di quei capolavori mezzo dimenticati.
Per certi aspetti, riesco a capire il loro punto di vista: tecnicamente parlando il film è eccellente. Non si dimentica mai di star raccontando una storia piccola e personale, perciò non si raggiungono la spettacolarità delle grandi produzioni del periodo, ma la regia di Stevenson è solida, dinamica e soprattutto asciutta, facendo procedere la narrazione mettendo saggiamente da parte qualunque sentimentalismo, salvo in qualche rara occasione: così si da modo al legame fra la famiglia e il cane di svilupparsi senza eccessi di zucchero. La trama inoltre rimane su terreni molto semplici, sviluppandosi in una serie di vignette senza introdurre elementi che complicherebbero inutilmente le cose; quindi, il film si regge sul modo in cui ciascuna di queste vignette riesce a reggersi sulle sue gambe.
Fortunatamente, tutti funzionano, da una parte grazie a delle interpretazioni che riescono ad essere credibili senza strafare (anche se Tommy Kirk nel ruolo del fratello maggiore a tratti si sforza un po' troppo, merito anche di un doppiaggio italiano non proprio ottimale), concedendo al tutto una notevole naturalezza,


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

e dall'altra per il prezioso contributo degli addestratori degli animali, le cui interazioni danno vita a scene intense e la cui complessità deve aver dato a tutta la troupe non poche gatte da pelare; sotto questo aspetto, il maggiore trionfo del film è che il modo in cui tali scene vengono montate insieme riesce a nascondere qualsiasi difficoltà sia stata riscontrata durante le riprese.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Un plauso inoltre al coraggio mostrato dai realizzatori nella scelta di non tirarsi indietro di fronte alle parti più opprimenti e drammatiche, eseguendole con efficacia e con la solita asciuttezza che contraddistingue il resto della pellicola; da parte mia avrei preferito un po' più di pathos, soprattutto nel finale, ma forse si tratta di un problema di gusti. E anche se a me non ha fatto né caldo, né freddo (anche perché sapevo già come andava a finire), posso immaginare che agli spettatori più piccoli certe scene faranno molta impressione, anche se ovviamente in senso positivo.
Perciò un film solido e ottimamente realizzato, che per una volta mette da parte alcuni dei cliché del genere e sviluppa gli altri con intelligenza; ma da qui a definirlo capolavoro non me la sento, per via di alcuni piccoli difetti che vanno oltre il cercare il pelo nell'uovo. Per essere un film che ambisce ad essere per famiglie e non solo per i più piccoli, trovo che il messaggio venga veicolato in modo fin troppo didascalico a livello di dialoghi, e i titoli di testa e di coda vengono rovinati da una fastidiosa canzone country che non c'entra nulla ed è tra l'altro peggiorata ulteriormente dal ridoppiaggio della stessa.
Per fortuna ciò non abbassa la qualità definitiva del film, che rimane comunque abbastanza alta da farmelo ritenere degno di considerazione.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1005164 commenti su 43502 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net