Recensione a 30 secondi dalla fine regia di Andrej Koncalovskij USA 1985
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione a 30 secondi dalla fine (1985)

Voto Visitatori:   7,89 / 10 (81 voti)7,89Grafico
Voto Recensore:   10,00 / 10  10,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film A 30 SECONDI DALLA FINE

Immagine tratta dal film A 30 SECONDI DALLA FINE

Immagine tratta dal film A 30 SECONDI DALLA FINE

Immagine tratta dal film A 30 SECONDI DALLA FINE

Immagine tratta dal film A 30 SECONDI DALLA FINE

Immagine tratta dal film A 30 SECONDI DALLA FINE
 

Al suo secondo film americano Andrej Konchalovsky (fratello del più accreditato Nikita Michalkov), usando una sceneggiatura inutilizzata di Akira Kurosawa, realizza un film di inconsueta perfezione.

"A 30 secondi dalla fine" è la storia di un'evasione dal duro carcere di Stonehaven (Alaska).
L'anziano Manny (Voight) evade insieme a Buck (Roberts), un giovanotto che è in galera per scontare un reato di violenza carnale, inseguito dal direttore del carcere Danken, invasato da un odio furibondo per Manny. Con trenta gradi sotto zero ed a malapena coperti di stracci, i due riescono a salire su di un treno che, a causa della morte per infarto del macchinista, comincia a correre privo di controllo fino ad essere deviato per andare a schiantarsi in una zona desolata. Danken riesce in extremis a salire sul convoglio impazzito, dando luogo ad uno scontro finale con l'evaso e dirigendosi insieme a lui fieramente incontro ad una tragica fine, dopo che Manny riesce a metter in salvo il suo compagno di evasione ed una giovane donna impiegata della compagnia ferroviaria (De Mornay), sganciando il vagone di coda.

Ingiustamente bollato come film d'azione e penalizzato dall'orrenda traduzione del titolo originale ("Runaway train"), la pellicola si dipana secca ed essenziale in una allucinante ambientazione artica glaciale (scelta con furbizia da Konchalovsky negli States per richiamare paesaggi invernali russi).

Il duello animalesco tra l'evaso ed il direttore del carcere, alimentato da un rancore profondo che resta misterioso e inspiegato, annulla ogni distinzione tra bene e male, capovolgendo ed estinguendo l'iniziale impressione che l'evaso sia il buono e il direttore il cattivo. L'uomo è una bestia feroce, è capace di infliggere e sopportare crudeltà spaventose; la sua inclinazione alla ferocia è in grado di superare anche il limite entro cui siamo abituati a tollerarla. Nel film questa escalation si manifesta in un contesto naturale candido e silenzioso, come può esserlo solo un inverno artico, sottolineando ancora di più come l'esercizio di questo istinto animalesco primordiale allontani l'uomo e lo ponga al di fuori della dimensione naturale, richiamando per alcuni versi la riflessione tripartita uomo-natura-ferocia evidenziata da Boorman in "Un tranquillo week-end di paura".

L'epilogo, con il treno ineluttabilmente diretto verso lo schianto, è commentato musicalmente dall'"In Terra Pax" di Vivaldi (estratto dal "Gloria"), con i due contendenti con il volto trasfigurato da un ghigno belluino che non esprime follia, ma il desiderio di porre fine ad un confronto disumano ed in quanto tale insopportabile. Lo schianto finale non è solo la conclusione della storia, è la metafora della fine... Di tutto. Solo la natura matrigna prevale prepotentemente sulla ferocia dei suoi figli.

Un'attenzione speciale la meritano infine i titoli di coda, che prima di scorrere regalano una citazione finale, riportando un sillogismo tratto dal Riccardo III di Shakespeare che getta una luce sinistra e inaspettata sull'intera storia e agghiaccia più di quanto le immagini siano state in grado di fare: "Dicono che anche la belva più feroce è in grado di provare pietà. Io non ne provo alcuna, quindi non sono una belva."

Commenta la recensione di A 30 SECONDI DALLA FINE sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Gardner - aggiornata al 30/01/2008

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

10 giorni senza mamma7 uomini a molloa private waralita - angelo della battagliaalmost nothing - cern: la scoperta del futuroalpha - un'amicizia forte come la vitaamici come prima (2018)anatomia del miracoloanimali fantastici: i crimini di grindelwaldanimasaquamanattenti al gorillabeautiful boy (2018)ben is backbenvenuti a marwenberninibird boxblack tide
 HOT
bohemian rhapsodybts world tour: love yourself in seoulbumblebeecalcutta - tutti in piedicapri-revolutioncartachesil beach - il segreto di una nottechi scriverà la nostra storia?city of liescold war (2018)coldplay: a head full of dreamscolette (2018)compromessi sposiconta su di me (2018)conversazione su tiresia. di e con andrea camillericonversazioni atomiche
 NEW
copia originalecoppermancosa fai a capodanno?creed iicrucifixion - il male e' stato invocatodinosaurs (2018)don't fuck in the woods 2dove bisogna staredragon trainer: il mondo nascostoescape room (2019)
 NEW
ex-otago - siamo come genovafriedkin uncut - un diavolo di registaghostland - la casa delle bamboleglassgreen bookhepta. sette stadi d'amoreholmes and watsonhunter killer - caccia negli abissii bambini di rue saint-maur 209i nomi del signor sulcici spit on your grave: deja vui villaniil castello di vetroil corriere - the muleil destino degli uominiil gioco delle coppieil grinch (2018)il mio capolavoroil primo reil professore cambia scuolail ragazzo piu' felice del mondoil ritorno di mary poppinsil sindaco - italian politics 4 dummiesil testimone invisibileil vizio della speranzain guerraisabellela befana vien di nottela donna elettricala douleurla favorita
 R
la notte dei 12 annila paranza dei bambinila prima pietrala scuola seralela vita in un attimol'agenzia dei bugiardilake placid: legacy
 NEW
landle ninfee di monet: un incantesimo di acqua e lucel'esorcismo di hannah gracelibero
 NEW
l'ingrediente segretolo sguardo di orson welleslontano da quilook awayl'uomo che rubo' banksyl'uomo dal cuore di ferrom.i.a. - la cattiva ragazza della musicamacchine mortalimalerbamaria regina di scoziamathera - l'ascolto dei sassimenocchiomia e il leone bianco
 NEW
modalita' aereomorto tra una settimana... o ti ridiamo i soldimoschettieri del re: la penultima missionenelle tue mani (2018)nightmare cinemanon ci resta che il criminenon ci resta che vincerenon dimenticarmi - don't forget menotti magicheognuno ha diritto ad amare - touch me nototzi e il mistero del tempoovunque proteggimi
 NEW
parlami di tepeppermintpiercing
 NEW
quello che veramente importaralph spacca internetred zone - 22 miglia di fuocoremirex - un cucciolo a palazzoricomincio da me (2019)ride (2018)robin hood - l'origine della leggendaroma (2018)santiago, italiase la strada potesse parlarese son roseseguimisenza lasciare traccia (2018)spider-man: un nuovo universostyxsulle sue spallesummer (leto)
 HOT
suspiria (2018)the barge peoplethe final wish
 NEW
the front runner - il vizio del potere
 NEW
the lego movie 2: una nuova avventurathe old man & the gunthe other side of the windthe young cannibalstramonto (2018)tre voltitroppa graziatutti lo sannoun giorno all'improvvisoun piccolo favore
 NEW
un uomo tranquillo (2019)un valzer fra gli scaffaliun'avventuraupgradevan gogh - sulla soglia dell'eternita'velvet buzzsawvice - l'uomo nell'ombravoglio mangiare il tuo pancreas
 NEW
westwood. punk, icona, attivistawidows: eredita' criminalezen sul ghiaccio sottilezombie contro zombie - one cut of the dead

984824 commenti su 40866 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net