a 30 secondi dalla fine regia di Andrej Koncalovskij USA 1985
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

a 30 secondi dalla fine (1985)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film A 30 SECONDI DALLA FINE

Titolo Originale: RUNAWAY TRAIN

RegiaAndrej Koncalovskij

InterpretiJon Voight, Eric Roberts, Rebecca DeMornay

Durata: h 1.51
NazionalitàUSA 1985
Genereazione
Al cinema nel Novembre 1985

•  Altri film di Andrej Koncalovskij

Trama del film A 30 secondi dalla fine

Due criminali evasi da un carcere dell'Alaska salgono su un convoglio ferroviario in manovra. Il macchinista, colpito da sincope, muore e il treno continua la sua corsa. Occorre fermarlo.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,91 / 10 (79 voti)7,91Grafico
Voto Recensore:   10,00 / 10  10,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su A 30 secondi dalla fine, 79 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

andrea90  @  06/01/2017 23:12:06
   9 / 10
C'e' poco da dire rispetto agli altri commenti , un Voight da Oscar che deve fronteggiare una natura forse mai rappresentata in maniera tanto ostile sul grande schermo con il mostruso convoglio ferroviario che la fa da padrone...
terrificanti le scene della rivolta carceraria.
Il finale poi e' di una bellezza devastante e gli ultimi minuti si seguono a bocca aperta.

"Nessuna bestia e' tanto feroce da non conoscere alcun tocco di pietà.
Ma io non ne conosco alcuno, per cui non sono una bestia"

pak7  @  06/07/2016 00:00:33
   8½ / 10
Pensare che questo sia lo stesso regista de "Lo schiaccianoci 3d" mi fa rabbrivdire.. ahah
A parte tutto, ci troviamo di fronte a una grande produzione, nemmeno troppo lontano nei tempi, e dall'impianto adrenalinico dall'inizio alla fine.
Il più "giovane " Unstoppable deve molti dei crediti a "Runaway Train", specialmente nella seconda parte.

DogDayAfternoon  @  19/10/2015 22:41:32
   7½ / 10
Peccato per qualche lacuna nella sceneggiatura (soprattutto la facilità con cui i due evadono mi ha parecchio fatto storcere il naso), perché per il resto è a tutti gli effetti un bel film. Soprattutto il personaggio di Manny è ben caratterizzato, il suo complice invece non ha la stessa presenza scenica e la compagine femminile risulta un semplice riempitivo, insomma se Jon Voight fosse stato solo non ci avrei trovato nulla di male, anzi tutto di guadagnato.

Bella l'idea di unire i due temi dell'evasione carceraria e del guasto al treno, il quale rende il tutto più andrenalinico e appassionante. Anche la gelida ambientazione è quel tocco in più che rende il film distinguibile.

Titolo originale molto più significativo pur nella sua semplicità. A conti fatti l'etichetta di cult non gliela può togliere nessuno.

Mr.Bowie  @  14/09/2015 00:03:59
   7½ / 10
Scritto con la collaborazione di un mostro sacro che risponde al nome di Kurosawa, il regista contorna un 'ambientazione meravigliosa che risalta il jail-movie contenuto in esso dove Jon Voight giganteggia alla grande. Tutti i meccanismi sembrano funzionare correttamente ( con lode speciale per la fotografia ) fino al finale poco stiloso che per un pelo non compromette tutto l'ottimo lavoro realizzato prima del grande botto che segna la conclusione. Una delle scene più belle sicuramente è il dialogo tra un giovane Eric Roberts e Voight sul treno..."Sognare? *******te!"

demarch  @  08/06/2015 16:21:10
   7½ / 10
Visto in tv perche'da piccolo vidi qualche scena e mi era rimasta la curiosità. Misto di generi (azione-thriller e un po'drammatico). Ho apprezzato le interpretazioni dei protagonisti, Manny su tutti, e il ritmo del film. Location e fotografia molto buona. Film che e'invecchiato molto molto bene

Oskarsson88  @  25/04/2015 14:08:07
   7½ / 10
Sorta di b-movie perchè non è sempre coerente, ma gli attori sono davvero bravi e la storia intrattiene moltissimo. Si fa ricordare, per la sua particolarità.

2 risposte al commento
Ultima risposta 30/04/2015 01.48.27
Visualizza / Rispondi al commento
7219415  @  25/04/2015 13:19:17
   7 / 10
Non male...tiene incollati allo schermo...seppur la trama non sia nulla di eccezionale

Dick  @  23/01/2015 23:25:42
   8 / 10
Una delle sterminate produzioni della mitica Cannon, casa di produzione degli anni 80 che era capace a fianco dei film di Chuck Norris e Van Damme per dire, di produrti pellicole come "In compagnia dei lupi", "Duet for one" e "Love streams"!
"A 30 secondi dalla fine" è un thriller avvincente e ben recitato! con una grande ambientazione.

_Hollow_  @  28/08/2014 02:30:37
   10 / 10
Il capolavoro che non ti aspetti. Personaggi e dialoghi mostruosamente profondi, finale magnifico. Voight eccezionale nel ruolo di Manny, l'illuminato dall'occhietto semi-chiuso. Il ritratto della fatica del vivere.

« – No beast so fierce but knows some touch of pity.
– But I know none, and therefore am no beast. »

Da vedere assolutamente.

76eric  @  19/01/2014 21:27:12
   9½ / 10
Eh no!!!! Sono assolutissimamente dalla parte del recensore, questo è uno dei 15/20 film più significativi della prolifica e meravigliosa decade anni '80.
Un film alla quale sono molto affezzionato, particolarmente legato, che mischia più generi, anche se quello principale è chiaramente legato alla cosìdetta "fuga dal carcere".
Regge benissimo il confronto con titoli magari un tantino più altisonanti... Mi pare che la sceneggiatura poi, sia di un certo Kurosawa.....
Tra i primissimi film per la bella Rebecca e per Eric Roberts, che a parte questa pellicola, non mi pare di ricordarlo in tanti altri titoli significativi. Un vero peccato...., si pensi poi che recita anche una parte nel recentissimo Sharktopus..... Ed ho detto tutto...
Il vero catalizzatore è Jon Voight, Manny, in un' interpretazione da Oscar come quella de " L' uomo da marciapiede". Poi gli ultimi 20 minuti quando comincia il testa a testa sono da incorniciare. Una scena poi è DEVASTANTEMENTE CRUDA ( per chi non lo ha visto, ma dubito, non legga spoiler)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Eccelso anche John P. Ryan nella parte del direttore del carcere, della nemesi.

Poche volte in maniera così eccelsa è stata rappresentata l' avversità del clima....., unita all' adrenalina della velocità.

Epilogo, Manny sgancia i vagoni retrostanti, e poi sale sopra il treno....( la foto su Wikipedia dice tutto), massima di Shakespeare e titoli di coda. Musica da brividi....

E un film che andrebbe visto e rivisto..., studiato, ma il picco del dramma della parte finale, mi ha sempre scoraggiato. Lo faccio con moderazione, e questo giustifica il mancato 10.

Tanta roba......

2 risposte al commento
Ultima risposta 27/01/2015 19.06.23
Visualizza / Rispondi al commento
Jack_Burton  @  10/01/2014 20:50:31
   7 / 10
Non so che film abbia visto il recensore ma dare 10 a questo ci vuole coraggio.
Una sorta di speed su rotaia..senza il maniaco omicida da uccidere ma con 2 evasi che nonostante attraversino un tunnel di m***a non hanno la stessa fortuna di Andy Dufresne (vedi le Ali della Libertà) ma finiscono per prendere l'unico treno (dei pochi già presenti) con il conducente stecchito costretti a trovare un modo per fermarlo...e a 30 secondi dalla fine...
Alcune massime del film sono piuttosto attuali (come quella sul lavoro quale motivo di ricchezza a cui "sognare") e danno al film un pizzico di drammaticità che non guasta.
Cmq in definitiva, il film si lascia vedere senza annoiare e di conseguenza si merita un voto positivo.

TonyMontana  @  07/01/2014 01:20:37
   7 / 10
Veramente sorprendente questo film di cui non avevo mai sentito parlare. L'idea dei carcerati che hanno un anima, seppur nascosta, pare sia di Cesare Beccaria e incontra la mia piena condivisione.
Si apprezza soprattutto la semplificazione degli effetti speciali, che amplifica i meriti del regista, le notevoli ambientazioni e il finale a dir poco epico.

Paolo70  @  26/12/2013 19:33:00
   7 / 10
Film avvincente soprattutto nella parte finale, buone interpretazioni da parte dei pratogonisti che si esprimono bene nella parte drammatica del film. Da vedere.

Charlie Firpo  @  21/12/2013 10:59:18
   8 / 10
Gran bel film con un superbo Jon Voight... meritava l'oscar, unico punto debole Rebecca DeMornay decisamente poco credibile e non del tutto in parte.

Da vedere.

clint 85  @  19/03/2013 18:02:49
   6½ / 10
L'ho trovato appassionante nella prima parte ovvero nella prigione e al momento della fuga; al momento della salita sul treno....personalmente non ho avvertito la tensione e il coinvolgimento che molti utenti descrivono; si riprende in parte con un finale tutto sommato coinvolgente. NON MALE....ma mi aspettavo un grande film...che,a mio parere, non è.

peppe87  @  21/12/2012 19:47:26
   6½ / 10
sinceramente mi aspettavo di piu

alepr0  @  30/09/2012 23:10:26
   7½ / 10
Ottimo film. Che altro dire, da vedere!

gemellino86  @  23/09/2012 19:59:22
   10 / 10
Difficilmente ho visto un film che trasmette la stessa tensione di questo. Al momento mi viene in mente solo "Videodrome" di Cronenberg. Per me è uno dei capostipiti del genere. Imperdibile.

BlueBlaster  @  22/09/2012 02:18:07
   7 / 10
Ottimo film d'azione ambientato in un treno...davvero ben fatto e con un ottimo Jon Voight...porta benissimo i suoi anni!

Ozymandias  @  26/04/2012 14:22:01
   8½ / 10
film veramente molto bello. Alcuni dialoghi sono memorabili e pregni di "poesia". Jon Voight interpreta magistralmente un personaggio dalle mille sfaccettature e la storia non si dimentica facilmente... toccante il finale.
grandissimo film che però (a quanto mi risulta) non è molto conosciuto...purtroppo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

MarvinStyle  @  21/11/2011 23:48:39
   6 / 10
Non che se c'hai il nome strano fai i film belli per forza!
Però tutto sommato, tuttavia, mah...
Si, cioè bene prima ma poi mmm la fogna puzza... bella però l'idea di cospargersi di salsa barbecue.
Il poliziotto in macchina è un lego e merita più spazio. Il giovanotte sarà anche stupratutti ma a noi ci pare frocio. Al direttore "calati solo quando sei sicuro di salire sul treno, altrimenti pigli freddo."

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/10/2012 11.04.32
Visualizza / Rispondi al commento
Burdie  @  22/09/2011 23:02:25
   7 / 10
...datato, ma ben fatto

Stevelukather  @  31/08/2011 20:27:29
   8 / 10
Un ottimo film d'azione che riesce ad alternare scene di tensione a scene drammatiche..con Jon Voight ed Eric Roberts che permettono al film di compiere un salto di qualità.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento matteo200486  @  24/04/2011 23:24:51
   7½ / 10
Film che mi è piaciuto nonostante alcuni eccessi. Ma l'evoluzione della vicenda e, in particolare del personaggio interpretato ottimamente da Jon Voight, mi hanno molto colpito. Ottimo film d'azione.

Bono Vox  @  21/02/2011 22:36:40
   7½ / 10
Film d'azione molto avvincente, con un nesso particolare con la vita dei criminali, che cercano di tornare in libertà ma si trovano davanti un ostacolo imprevisto.

topsecret  @  19/02/2011 10:15:22
   7 / 10
Rivisto ieri sera dopo un bel po' di tempo, mi è tornato alla mente il ricordo positivo che ne conservavo. Un film abbastanza teso e coinvolgente, semplice nella sua esposizione, ma discretamente congeniato nell' imbastire una storia accattivante e dal ritmo fluido che mantiene vivo l'interesse in chi guarda. Molto buono il cast così come buona è la regia, abile nel ricreare un'atmosfera ansiogena e cruda quanto basta.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  08/02/2011 22:21:52
   8½ / 10
Ha il solo difetto di superare, ogni tanto, il limite oltre il quale risulta "un po'troppo" (come per esempio l'ostinazione finale del carceriere). Tutto il resto è una meraviglia a partire da Voight. Ma anche altri personaggi del carcere rimangono impressi così come lo sterminato paesaggio di neve e quel treno inarrestabile. C'è l'epica di Kurosawa nel protagonista e forse per questo si può credere in questo personaggio così estremo. Occhio a Danny Trejo (debutto) e a Mr.Blue (il vero scrittore di questa storia e amico del protagonista in prigione).

slint  @  27/01/2011 12:18:25
   9 / 10
anche io l'ho rivisto a circa 10 anni di distanza..
che dire..meraviglioso, Jon Voight gigantesco.

edmond90  @  15/11/2010 12:49:53
   9½ / 10
L'appassionato commento di Nembo mi ha fatto venir voglia di dire la mia su questo eccezionale action innevato,dai connotati quasi epici,che per inteso considero anche io poco meno di un capolavoro.
Ottimo lo stile di regia di Konchalovsky,ottimo il montaggio serrato,sceneggiatura precisa e fluida con conseguente ritmo sempre molto alto per tutta la durata della pellicola,fotografia perfetta a incorniciare gli splendidi paesaggi.
E dulcis in fundo i due protagonisti:Voight e Roberts,due mattatori assoluti impegnati in duello all'ultimo sangue.
Un film che non ha risentito per nulla degli anni trascorsi,imperdibile per gli appassionati dell'action e del buon cinema in generale.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/10/2013 12.18.38
Visualizza / Rispondi al commento
Nembo  @  15/11/2010 12:17:10
   10 / 10
La prima volta che vidi questo film avevo dieci anni... rimasi folgorato dalla bellezza di questa pellicola.

Nei venti anni seguenti della mia vita mi è capitato di rivederlo parecchie volte... credo una decina (o forse più)... e ogni volta che lo rivedo non perde una virgola di quanto mi trasmise la prima volta.

Io lo considero un capolavoro. Voight da standing ovation.

Il voto così alto è giustificato anche dal fatto che è una pellicola di fatto priva di qualsivoglia effetto speciale... e soprattutto confrontato ad alcune pellicole di azione di 25 anni fa, non c'è partita...

guidox  @  07/11/2010 15:44:11
   7 / 10
un 7 pieno a questo film che racconta l'evasione dei due protagonisti e che viene interpretato magistralmente da Jon Voight, con un Eric Roberts convincente nel ruolo di spalla.
tensione sempre presente e azione costante, nonostante in pratica il film si svolga per la gran parte sul treno lanciato a folle velocità.
da rivalutare.

giraldiro  @  07/09/2010 03:55:24
   8 / 10
E questo sì che è un grande classico!
Da vedere!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  22/03/2010 15:59:15
   9 / 10
Indiscutibilmente uno dei migliori film d'avventura anni 80, con un ritmo mozzafiato, una regia serrata, una splendida fotografia e che ha il suo punto di forza nelle ottime interpretazioni dei protagonisti, da una parte l'ottimo e sofferto Voight (che in genere non mi fa impazzire), dall'altra un Roberts in stato di grazia, qui nella sua migliore prova assieme al Paulie del sottovalutatissimo Il Papa Del Greenwich Village. Assolutamente da recuperare.

popoviasproni  @  09/01/2010 14:37:55
   8 / 10
Avvincente, disperata e rozza evasione tutta dalla parte dei due carcerati.
Immensa l'interpretazione di Voight.

camifilm  @  22/12/2009 23:51:20
   7½ / 10
Si respira la tensione, la crudeltà, il freddo dell'ambientazione. Film d'azione, con un velo di drammatico. Le scene si susseguono con un ottimo ritmo, e lo scenario è molto accattivante, molto utile ai fini del film stesso, della trama, della profondità dei personaggi. Consigliata sicuramente la visione, pubblico adulto.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  29/11/2009 18:09:23
   7 / 10
Action d'autore violento e tesissimo, epico e metafisico. Una location glaciale fa da sfondo ad una vicenda umana di inaspettato spessore psicologico e di notevole rigore formale, che non si inceppa mai nel ritmo ma che lascia perplessi nel finale. Comunque non proprio quello che ci si aspetta da un prodotto di consumo. Uno dei migliori film di Koncalovskij, che in seguito affonderà. Monumentale prova di un Jon Voight vibrante d'ira.

Geni  @  29/11/2009 15:33:20
   9½ / 10
Capolavoro di grande UMANA VIOLENZA. Indimenticabile

1 risposta al commento
Ultima risposta 27/01/2011 12.10.11
Visualizza / Rispondi al commento
Bomber&Bionda  @  26/10/2009 22:37:09
   9 / 10
Eccellente film d'azione anni '80. Storia adrenalinica e divertentissima, molto meglio di molti film odierni! Magistrale Jon Voight!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  10/10/2009 18:38:49
   7 / 10
Storia creata da Kurosawa ( E si nota ) ma messa sullo schermo da un ottimo Andrej Koncalovskij. Una pellicola molto tesa e piena di brio. Riesce a coinvolgerti fino al finale, che però risulta un pò incerto e infatti non piace a tutti. Molto bravo John Voight.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  27/07/2009 08:03:35
   8 / 10
Toh, il fratello di Michalkov… quello di “Oci Ciornie”… sarà una commedia raffinata o un dramma un po’ noiosetto, questo è sicuro. Invece niente affatto. E’ un film d’azione ad alta tensione. Dalla trama semplicissima. Due evasi fuggitivi. Un treno in corsa senza conducente. Il feroce direttore del carcere che li bracca. Il gelo tutt’intorno. Un crescendo mozzafiato di suspense. Finale eroico. Divertentissimo!
La faccia di quel Jon Voight, poi, somiglia proprio a quella d’un cagnaccio rabbioso…

cinematic  @  25/05/2009 19:38:41
   8 / 10
La produzione (quindi i soldi) è americana. Questo già bastava per rovinare il tutto trasformando il film nel "solito" film d'azione. Ma konchalovsky è riuscito in parte a dipingere il film con le caratteristiche tinte del cinema dell'est e Kurosawa di certo l'aiuta con una degna sceneggiatura. Qualche caduta di stile la si vede quà e là, ma in generale il film non ne risente più di tanto. Le atmosfere sono cupe ed i caratteri dei personaggi molto ben delineati. Eric Roberts appare addirittura bravo...Non ho nulla, proprio nulla da dire riguardo l'interpretazione di Voight. Da Oscar. Se penso al periodo in cui è stato realizzato, devo dire. "un gran film"...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

bandidu  @  20/03/2009 18:01:23
   8 / 10
Film definito attualmente un bmovie ma a suo tempo fù nominato a 2 oscar e presentato a Cannes.Un solido action-prison movie vecchio stile,frenetico,ben interpretato e in parte anche commovente..(Quando gli effetti speciali-digitali erano ancora un sogno..)
I duetti tra Manny e il suo aguzzino Ranken sono strepitosi come anche lo scenario dei ghiacci dell'Alaska.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Dan of the KOB  @  13/03/2009 18:24:34
   7 / 10
Jail movie di Koncalovskij veramente ben diretto e con un’ambientazione fantastica!
I paesaggi innevati, grigi e freddi fanno da palcoscenico ad una fuga ad alta tensione messa in atto da un buon Roberts e un superbo John Voight veramente in parte!

Invia una mail all'autore del commento Raging Bull 92  @  30/01/2009 18:55:16
   7 / 10
Un bel film di azione, non è male anche se poteva essere meglio...
Comunque lo consiglio, perchè è molto coinvolgente.

jfk  @  29/01/2009 22:31:32
   9½ / 10
Un film da prima serata in tv di 25 anni fa. me lo ricordavo con angoscia per le ambientazioni e per il finale che, nonostante tutta questa "umana" ferocia dei protagonisti, riesce a commuovere proprio sull'ultimo maledetto fotogramma.
Ho acquistato il DVD, per il solco che ha lasciato in me da bambinio. A tutt'oggi lo considero ancora un capolavoro, un classico della sua era che, senza effetti grafici di sorta, ma basandosi su un'ottoma interpretazione di jhon voight, di ambientazioni glaciali e di tensione costantemente in crescendo, ne fanno un intramontabile capolavoro.

gasy  @  03/01/2009 18:05:22
   8½ / 10
Film adrenalinico e glaciale con 2 protagonisti formidabili. Una regia ritmata ed un'ottima tensione fanno di questo film unom dei migliori action anni 80'.

tati  @  05/08/2008 16:22:31
   7½ / 10
non sono solita guardare sti film d'azione.......l'ho beccato per sbaglio in tv in seconda serata e mi ha presa molto.bello scorrevole senza mai cadere nel......chi troppo stroppia......CIAO A TUTTI !!!!

Piotr  @  01/08/2008 19:27:14
   6½ / 10
Un discreto film di azione con venature drammatiche, buona anche l'interpretazione dei protagonisti (Voight e Roberts), una menzione di merito va anche alla scenografia (film del genere ambientati in queste latitudini, non sono frequenti).

Gruppo COLLABORATORI martina74  @  17/07/2008 12:17:33
   8 / 10
Grande film, con la tensione e l'azione sempre ai massimi livelli, ma senza mai distogliere lo sguardo dai personaggi.
Colpisce la differenza abissale con molti dei film d'azione prodotti oggi: vent'anni hanno tolto valore alla profondità del linguaggio, alla regia, alla tecnica soppiantata dagli effetti speciali.
Ottimo Jon Voight.

tesla  @  16/07/2008 18:06:41
   7 / 10
Niente di speciale mi aspettavo di +....

Invia una mail all'autore del commento Mr Mandarino  @  16/07/2008 18:05:36
   5 / 10
Non mi è piaciuto. Lento, con poca azione e poco coinvolgimento. Non basta la buona prova di Voight a risollevare un film tutt'altro che appassionante

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento mkmonti  @  15/07/2008 23:02:38
   8 / 10
Runaway train è di certo una delle migliori film del regista Koncalovskij, strabordante in tutti i suoi aspetti, azione, psicologia umana, dramma cacerario, road movie alla cassandra crossing, davvero ottimo. Jon Woight eccelso...

Sestri Potente  @  15/07/2008 23:01:06
   7 / 10
Un buon connubio tra scene drammatiche e adrenaliniche, nel segno del cinema d'azione anni '80. "A 30 secondi dalla fine" per me è stato una piacevole sorpresa, ma grande merito va ad un magistrale Jon Voight!

marfsime  @  17/06/2008 17:49:06
   8 / 10
Molto bello come film d'azione..crea molta suspence..l'idea del treno impazzito è molto carina..consigliato.

Max78  @  10/02/2008 14:16:07
   8½ / 10
Come un treno che sfugge al controllo, e corre all'impazzata, il destino dell'evaso Manny viaggia su un binario predestinato, assaporando l'illusione di libertà...

Strabocca l'adrenalina, Jon Voight una furia e il ritmo aumenta travolgendo lo spettatore.

Stupendo l'accostamento velocità,frenesia della locomotiva lanciata a massima potenza e le stupende immagini di un paesaggio siberiano,freddo,calmo e deserto.

Caravita  @  10/02/2008 14:05:53
   9½ / 10
nelle parole di Menny ritroviamo tutta la rabbia il rimpianto di un uomo in rotta di collisione con tutto il mondo dove tutto diventa una sfida alternando la coscienza di allontanare il suo amico di viaggio dalla sua stessa condizione ad un altrettanta voglioa di vincere la sfida Contro un sistema che l' ha reso un uomo duro crudo pur di non essere schiacciato.il Treno come la vita di menny va veloce senza una meta senza una regola e.........<grande allegoria>.Ci sarebbe ancora da dire Ma voglio prendere spunto a chi Più volte Ha dato voti Alti per Film insulsi"poveri di senso e di spirito"Allora questo filM quanto dovrebbe avere SE I VOTI VANNO DA 1-10 REGOLATEVI.

taras bulba  @  29/12/2007 18:27:14
   9½ / 10
Definire questo film un "film d'azione" è molto restrittivo.
E' un film profondo sull'anima del protagonista e trall'altro è molto avvincente perchè c'è anche parecchia azione che lascia il fiato sospeso.
Uno dei miei film preferiti in assoluto

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gardner  @  30/11/2007 16:41:38
   10 / 10
Da un soggetto irrealizzato di Kurosawa, coi mezzi tecnici di Hollywood Konchaloski realizza il suo capolavoro. Sembra di stare in un inferno congelato. Non ci sono eroi, non c'Ŕ bene o male. La citazione (sillogismo) di Shakespeare (dal Riccardo III mi pare) che chiude il film raggela ancora di pi¨: "Dicono che anche la belva pi¨ feroce della foresta Ŕ in grado di provare pietÓ, io non provo nessuna pietÓ quindi non sono una bestia".

Vedi recensione

robiavvo  @  26/11/2007 22:50:47
   7½ / 10
Il pluriergastolano Manny (Voight) fugge dal carcere di massima sicurezza di StoneHeaven seguito da Buck (Roberts) che ammira Manny. Per sfuggire alla caccia del direttore del carcere Rankin (Ryan) i due salgono su un treno finito senza controllo per la morte del macchinista e lanciato in una folle corsa e insieme alla ferroviera Sara (De Mornay) cercano di fermarlo, alla fine Manny salverà Buck e Sara, portando con sè nella morte anche Rankin.
Da un soggetto di Kurosawa, Konchalowsky ci ricava un gran film d'azione, adrenalinico ma la corsa verso il nulla e la rovina finale del treno non è altro che il simbolo di una vita senza speranza del destino che accomuna Manny a Rankin anime perse. Pluripremiato film.

Invia una mail all'autore del commento BIONDO  @  17/08/2007 12:21:24
   10 / 10
una capolavoro di adrenalina...suspense....quando il treno corre e tutt'intorno ghiaccio,desolazione,temperature al di sotto dei 40,è un emozione immensa...
quando dall'elicottero il direttore del carcere dice :DIO TI PREGO,NON UCCIDERLO.
VOGLIO FARLO IO(E POI LA RISATA DIABOLICA)...leggendario.

orazio  @  14/08/2007 16:20:49
   8 / 10
Molto bello. Un film drammatico che riesce a tenerti col fiato sospeso fino alla fine. Un Voight così bravo nella parte da duro forse come poche volte si è visto.

metafisico  @  07/08/2007 18:38:36
   7½ / 10
avvincente e adrenalinico.
lo consiglio soprattutto a chi gli piace il genere di "carcere ed evasione".

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  06/08/2007 12:03:40
   8½ / 10
Bellissimo film di Koncalovskij, duro e teso fino alla fine, originale anche come ambientazione. Ottima caratterizzazione dei personaggi (a volte un po' sopra le righe, ma è il pelo nell'uovo) dove spicca un bravissimo Jon Voight. Magnifico il finale. Senza nulla togliere al regista ed al suo otiimo lavoro, rimane il rimpianto di cosa sarebbe potuto venir fuori da Kurosawa, visto che la storia è tratta da un suo soggetto.

bloodyhand  @  02/08/2007 23:13:18
   8½ / 10
BELLO...BELLO..... OTTIMA L IDEA DEL TRENO .... OTTIMO FILM D AZIONE ....... HA PROPRIO QUALCOSA IN PIU DEGLI ALTRI FILM D AZIONE ...... BELLO PURE IL FINALE

dgarofalo  @  02/08/2007 23:02:51
   8 / 10
UN FILM D'AZIONE CHE HA UN QUALCOSA PIU DEGLI ALTRI

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  28/06/2007 15:28:01
   8 / 10
Nato da una sceneggiatura originale di Kurosawa,"Runaway Train"e'un action travolgente,adrenalinico e capace di incollare alla poltrona per quasi due ore di tensione allo stato puro.Basato sul classico schema di tre personaggi costretti insieme in un'ambiente ostile(un treno senza macchinista lanciato a folle velocita'...),R.T.e'caratterizzato dagli immensi paesaggi innevati dell'alaska e da un "mostro" come Jon Voight,vera e propia attrazione della pellicola:la sua immedesimazione col personaggio e'letteralmente straordinaria,il suo ruvido volto conquista fin dalla prima sequenza nella cella d'isolamento con l'ottima spalla Eric Roberts,attore forse fin troppo sottovalutato.Fantastico e struggente il finale...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  20/06/2007 23:27:08
   8 / 10
Il miglior Konchalovsky americano (o forse di sempre...) in un serratissimo, splendido jail-movie che diventa una lotta mefitica e distruttiva tra due categorie (in)distinte di uomini...pericolosa solo l'indulgenza del regista nei confronti dei due fuorilegge evasi che rischia di far simpatizzare (o perlomeno empatizzare) con l'immenso (ecco...come non detto) personaggio di Voight e del suo "pupillo" (Roberts).
Strano frutto di una collaborazione involontaria tra quel gigante di Kurosawa e l'ex-galeotto Eddie Bunker (autore della co-sceneggiatura, e potrei dire che il suo contributo è più sostanzioso di quanto sembri essendo il personaggio di Voight l'alter-ego dello stesso Bunker) il film è assolutamente magnifico, a tratti un pò sopra le righe, fotografato splendidamente (i paesaggi deserti e ghiacciati dell'Alaska) e avvincente come nella tradizione dei migliori action-movies.
Un Voight semplicemente straordinario incanta per la sua iconoclasta immedesimazione con il suo personaggio.
Edward Bunker in un cameo si ritaglia, tanto per cambiare, la parte di un detenuto

Gruppo COLLABORATORI Marco Iafrate  @  01/05/2007 20:09:39
   7½ / 10
Film ad altissima tensione emotiva, giocato sull'eterno dualismo tra quello che crede di essere il bene ( il direttore del carcere Ranken ), e quello che invece è il male, o presunto tale ( il galeotto fuggito dal carcere Manny, interpretato da un ottimo Jon Voight ).
La fuga dei due detenuti ( l'altro è Eric Roberts nella parte di Buck, che segue Manny nell'impresa ), avviene per tutta la durata del film su un treno, rimasto senza macchinista, lanciato a folle velocità in una pianura innevata a 20 gradi sottozero.
Nel film prende parte anche Edward Bunker ( l'autore del romanzo noir COME UNA BESTIA FEROCE che consiglio di leggere a chi non lo ha fatto ), il quale ha scritto anche la rivisitazione della sceneggiatura originale del film con Kurosawa.
Non si può parlare di capolavoro ma senz'altro un film di azione di buon spessore psicologico e morale.

Titto  @  15/12/2006 01:52:16
   6½ / 10
Buon film anni '80 del periodo reaganiano...
Adesso fa un po' tenerezza vedere quel tipo di regia secca o l'esasperata recitazione degli attori, ma sopratuttto quella fotografia sgranata e fiacca tanto cara alla moda del decennio. A posteriori anche le inquadrature sono imbarazzanti, ma che ci vogliamo fare, era lo stile del periodo, un p˛ bruttoccio ma cmq all' epoca funzionava. Gli anni '90 del resto hanno fatto lo stesso ad esempio riportando alla ribalta l'inquadratura obliqua (Alien 3, Le 12 scimmie e molti altri), con ampi grandangoli e con quello stile un po' schizzato che non era proprio il massimo, grazie a Dio Ŕ durato poco...

Tutt'ora sorpendente e assolutamente plausibile invece la crudezza con cui venivano mostrate scene di violenza sopratutto gli schizzi di sangue o lo spappolamento degli arti che erano rese vere, reali. In questo film quando accade una cosa del genere anche noi spettatori sentiamo, per un attimo, il dolore che prova il personaggio.
Oggi gli schizzi o la violenza sono troppo esasperati, poco credibili e presi dal pubblico con leggerezza. Tarantino dixit...

Cmq questo Ŕ un bel film. E' vecchio e si sente molto, ma funziona alla grande.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/06/2007 23.30.48
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  02/12/2006 01:22:49
   7½ / 10
Un gran film d'azione che coinvolge lo spettatore. Il ritmo è davvero sostenutissimo e tutta la pellicola si basa su "giochi d'attesa" (chi guarda si domanda sempre cosa succederà nella scena successiva), riuscendo così a sortire otttimi effetti. Anche il finale è davvero molto bello e i colpi di scena assolutamente azzecati. Con del materiale del genere, si sarebbe anche potuto fare una serie tv di gran classe.
Avrà pure i suoi anni, ma li porta decisamente bene.

The Monia 84  @  20/10/2006 15:58:18
   8 / 10
Chi conosce Runaway Train dei Soul Asylum?

Da una sceneggiatura originale di Akira Korusawa, uno dei migliori film d'azione mai realizzati.
Non potete sbagliare con questo film: tracima di tensione, la situazione è disperata, grandiosi gli scambi tra i due furenti oppositori (Manny e Ranken) e la sequenza finale occuperà un posto d'onore fra le migliori mai realizzate.
Superbo J. Voight che nel prepararsi per il suo ruolo frequentò dei reclusi nel carcere di S. Quintino (rimanendo in contatto con parecchi di loro, successivamente).

Sara: Sei un animale!
Manny: Peggio, sono umano!

Ma la mia preferita è questa.
Rankin: You think you're a hero. You're Scum!
Manny: We're both scum, brother!

Invia una mail all'autore del commento tuor  @  12/10/2006 22:15:12
   8½ / 10
bellissimo,
chi se ne frega dell'azione. il personaggio di Jon Voigt è di una profondità struggente.

ds1hm  @  30/06/2006 16:53:39
   8 / 10
disgustoso solo il titolo della versione italiana.
per il resto è un film sempliciotto, ma essenziale. poi io adoro i film scarni di dialoghi, bellissimi i silenzi, i rumori, la possibilità di inspirare il freddo e il gelo di quest'avventura.

risikoo  @  29/05/2006 20:20:17
   8 / 10
Bellissimo, profondo, angosciante; grande Jon Voight.

franx  @  29/05/2006 19:46:37
   7 / 10
"NON ESISTE BELVA AL MONDO CHE NON ABBIA UN QUALCHE SENSO DI PIETA', IO NON NE HO ALCUNO E QUINDI NON SONO UNA BELVA".
Questo appare in sovraimpressione alla fine del film, qualcuno mi aiuta? E' Shakespeare?
Un film che fa riflettere su molte cose, in cui la storia passa assolutamente in secondo piano. Triste forse, ma senza contraccolpi emotivi.
Per il buono e per il cattivo vale il principio dell'impossibilità di evadere (chi in un senso chi in un altro) dalla vita che si sono scelti e quindi l'impossibilità di cambiare il proprio destino, esattamente come non si può cambiare il percorso di un treno impazzito.
Questo senso di impotenza di fronte al destino pervade tutto il film e viene stigmatizzato dalle facce dei condannati proprio durante la scena finale.

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/10/2006 11.44.02
Visualizza / Rispondi al commento
sweetyy  @  08/04/2006 13:28:42
   8 / 10
Lascia tutto il tempo col fiato sospeso... all'inizio mi aspettavo una sorta di "Fuga d'Alcatraz" e invece poi tutto il film si concentra sul treno, che corre al'impazzata senza macchinista! Merita un 8 pieno

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  11/11/2005 18:55:26
   6 / 10
sicuramente emozionante per un ora...poi peccato per il finale lento e prevedibile...bravissimi gli attori

Gruppo REDAZIONE maremare  @  15/12/2004 01:45:41
   8 / 10
Azione allo stato puro, senza un attimo di tregua.
Da vedere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  03/12/2004 09:26:56
   8 / 10
Originale film che parte da un'idea di Akira Kurosawa.

Buona l'ambientazione, diligente la regia, bravissimo Jon Voight.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

150 milligrammi - una donna dorte come la verita'
 T
4021a german lifea united kingdom - l'amore che ha cambiato la storiaabsolutely fabulous: il film
 NEW
alla ricerca di un sensoallied - un'ombra nascostaalps
 HOT
arrivalassassin's creedausterlitz
 T
autobahn - fuori controllo
 T
ballerina
 NEW T
bandidos e balentes - il codice non scritto
 NEW T
barriere
 NEW T
beata ignoranzabilly lynn - un giorno da eroe
 T
cinquanta sfumature di nerocollateral beauty
 NEW T
crazy for football
 NEW
david lynch: the art lifedoraemon il film - nobita e la nascita del giapponefallenflorencefuga da reuma park
 NEW T
gimme dangerheadshotho amici in paradisoil cliente (2016)il ggg - il grande gigante gentileil viaggio di fannyincarnate
 NEW T
jackiela battaglia di hacksaw ridge
 HOT
la la land
 NEW T
la marcia dei pinguini: il richiamole concoursle spie della porta accanto
 T
lego batman - il film (2017)les ogreslife, animatedlion - la strada verso casal'ora legalemaestro
 T
mamma o papa'?
 T
manchester by the seamiss peregrine - la casa dei ragazzi specialimister felicita'
 T
moonlight - tre storie di una vitanatale a londra - dio salvi la reginanebbia in agostooceaniapassengerspatersonpoveri ma ricchiproprio lui?qua la zampa!
 T
resident evil: the final chapterriparare i viventi
 HOT
rogue one: a star wars storysilencesingsleepless - il giustizieresmetto quando voglio 2 - masterclass
 HOT
split
 T
the founder
 NEW T
the great wall
 NEW T
trainspotting 2
 T
un re allo sbandovarichina - la vera storia della finta vita di lorenzo de santisvista marexxx: il ritorno di xander cageyour namezero days

950973 commenti su 36544 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net