Recensione a doppia mandata regia di Claude Chabrol Francia 1959
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione a doppia mandata (1959)

Voto Visitatori:   7,00 / 10 (2 voti)7,00Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film A DOPPIA MANDATA

Immagine tratta dal film A DOPPIA MANDATA

Immagine tratta dal film A DOPPIA MANDATA

Immagine tratta dal film A DOPPIA MANDATA

Immagine tratta dal film A DOPPIA MANDATA

Immagine tratta dal film A DOPPIA MANDATA
 

Una famiglia borghese si dirige verso la rovina a causa dell'arrivo di una giovane e affascinante donna che si stabilisce nella villa accanto.

Grande ritratto di una determinata fetta di società, non privo di denunce e di accuse ben precise, "A doppia mandata" (terzo film del regista francese Claude Chabrol), è un bellissimo affresco di tutte le debolezze e le piccolezze umane, portate allo scoperto da un personaggio molto particolare e, nemmeno lui, esente da difetti. Trattasi del ragazzo interpretato da Jean-Paul Belmondo (sempre in grado di dare vita a personaggi straordinari e indimenticabili, basti ricordare il successivo Michel di "Fino all'ultimo respiro"), che ci tiene a convincere il suocero a lasciare sua moglie per scappare con la sua amante, presentatagli proprio da lui.

Il film comincia proprio con una "visita" all'interno della grande casa della famiglia Marcoux, costituita dai due coniugi e da due figli, un maschio e una femmina.
Laszlo (così si chiama il personaggio interpretato da Belmondo) è fidanzato con la ragazza ed è diventato molto amico di suo suocero, non solo perché le ha presentato Leda, la donna di cui si è innamorato, ma anche perché sembra pensarla alla sua stessa maniera, nonostante sia ingabbiato in un recinto dal quale gli sembra difficile poter uscire.
Il genero incita il suocero a lasciare sua moglie per non vivere nell'ipocrisia e passare il resto della sua vita con la donna che ama davvero. Egli costituisce un elemento destabilizzante e disturbante che arriva a sconquassare il borghesismo e il finto perbenismo di questa famiglia tutta d'un pezzo, che in realtà nasconde del marcio. I battibecchi con la suocera che lo odia proprio perché non rientra nei suoi canoni prefissati sono all'ordine del giorno. Laszlo è un personaggio divertente e strafottente oltre che portatore del messaggio di rottura delle convenzioni sociali e dei luoghi comuni.
"Adoro mangiare, bere, fumare e il resto. Ho tutti i vizi!", dirà a sua suocera; però poi subito dopo sentiremo dalla sua bocca un'affermazione ben più importante: "Io non mento mai", e scopriremo, col proseguo della pellicola, che è vero. Laszlo è certamente un ragazzaccio forse un po' maleducato, ma in compenso è un uomo genuino e sincero, che non vive in false convenzioni sociali e non si nasconde dietro facili ipocrisie.

Ogni personaggio di questa pellicola ha un ruolo ben preciso (soprattutto se pensiamo al finale in cui ognuno si ritroverà ad essere sospettato di omicidio), sin dall'inizio ne captiamo le caratteristiche principali: la padrona di casa austera, il giardiniere sfaccendato, il lattaio dongiovanni, la cameriera un po' frivola e vanitosa, il padrone di casa sofferente per la sua prigionia, i figli ligi al dovere e molto affezionati ad entrambi i genitori, il genero un po' sui generis (sia permesso il gioco di parole).
Al centro della pellicola sono i tradimenti più o meno velati, più o meno accettati, storie d'amore e infedeltà che per certi versi ricordano il grande capolavoro di Renoir "La regola del gioco", anch'esso film di denuncia verso una determinata casta sociale. Ad un certo punto però, il ritratto etico-sociale si trasforma in un vero e proprio giallo che appare di risoluzione scontata ma che in realtà non si concluderà nella maniera prevista. Ed è così che Laszlo si trasforma da saccente e prepotente scavezzacollo in perfetto detective per risolvere il caso dell'uccisione della sua amica, interrogando, senza darlo a vedere, tutti i componenti della famiglia e della casa e venendo a capo del mistero.

La pellicola è girata in maniera molto particolare, con una serie di virtuosismi non indifferenti: movimenti di macchina arditi, inquadrature inusuali, carrellate abbondanti, numerosi piani-sequenza, ecc… Straordinaria la passeggiata di Laszlo in auto, tutta girata in soggettiva con la visione delle strade e dei passanti, la stessa passeggiata che un anno dopo l'attore si ritroverà a fare in quell'altro grandissimo capolavoro che fu "Fino all'ultimo respiro".
Decisamente interessante anche l'arrivo in casa di Laszlo, girato con un vorticoso ed entusiasmante piano-sequenza di inusitata bellezza.
Quasi hitchcookiana la sequenza dell'omicidio con attenzione maniacale per i particolari: lo specchio, le bambole, le forbici e con un accompagnamento musicale da brividi. Magnifiche, infatti, sono le musiche che compongono la colonna sonora: deliziose quelle che accompagnano le "marachelle" di Laszlo, più intense quelle che incorniciano i momenti seri e drammatici.

"A doppia mandata" è poi pieno di momenti veramente coinvolgenti e quasi agghiaccianti, come la furiosa lite tra i due coniugi in cui lui sputa in faccia a lei una serie di insulti veramente pesanti. Difficile riuscire a parteggiare per uno o per l'altro, dato che la moglie sembra opporsi strenuamente al divorzio più per convenzione sociale che per amore verso il marito e dato che il marito non ci pensa due volte a rivelare ai suoi figli di odiare profondamente sua moglie al contrario di lei che continua a ripetere loro che devono continuare a volere bene al proprio padre indipendentemente da ciò che succederà tra i due. Il film prosegue in questa maniera, una serie di colpi di fioretto tra moglie e marito, inframmezzati da alcuni momenti di idillio amoroso tra il signor Marcoux e la sua bellissima amante Leda. E' ravvisabile qualche stucchevolezza di troppo nel dipingere la relazione semi-clandestina, ma il tutto è giustificabile nell'ottima di contrapporre la felicità di un vero amore alla tristezza di un amore costretto, convenzionale.

Ciò che rimane più impresso a fine visione è il monologo che il colpevole dell'omicidio ingaggia allo specchio prima di far fuori la sua povera vittima: "È solo il volto di un morto che vive", dirà digrignando tra i denti tutto il suo odio verso la donna e verso ciò che ha comportato il suo arrivo nella sua vita e in quella di tutti gli altri protagonisti. Una sequenza non solo girata e musicata magistralmente, ma soprattutto recitata in maniera encomiabile.

"A doppia mandata", dunque, non è solo un film di denuncia sociale, non è solo un giallo, ma riesce ad essere ottimamente entrambe le cose, senza mai confondersi o confondere lo spettatore.

Commenta la recensione di A DOPPIA MANDATA sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di A. Cavisi - aggiornata al 26/03/2009

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele1968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaa tor bella monaca non piove maiad astraailo - un'avventura tra i ghiacciangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieaspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhibrave ragazzebrittany non si ferma piu'burning - l'amore brucia
 NEW
cena con delitto - knives out
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcetto c'e', senzadubbiamentechiara ferragni - unpostedcitizen rosicountdown (2019)
 NEW
daniel isn't realdeep - un'avventura in fondo al maredepeche mode: spirits in the forestdiego maradonadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'artefigli del setfinche' morte non ci separi (2019)frozen ii - il segreto di arendellegemini man
 NEW
ghiaiegli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'orograzie a diohole - l'abisso
 NEW
i figli del marei migliori anni della nostra vita (2019)
 NEW
i passi leggerii racconti di parvana - the breadwinneril bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil giorno più bello del mondoil mio profilo migliore
 NEW
il paradiso probabilmenteil peccato - il furore di michelangeloil pianeta in mareil piccolo yetiil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!
 HOT R
jokerla belle epoquela famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marele mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetl'eta' giovanelight of my life
 NEW
l'immortale (2019)
 NEW
l'inganno perfettolou von salome'l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta raymetallica and san francisco symphony: s&m2midwaymio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'nati 2 voltenato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarottiploipupazzi alla riscossa - uglydolls
 NEW
qualcosa di meravigliosorambo: last bloodroger waters us + themrosa (2019)
 HOT
santa sangrescary stories to tell in the darkse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonsolesono solo fantasmistoria di un matrimoniostrange but trueterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe gallows act iithe informer - tre secondi per sopravviverethe irishmanthe kill team
 NEW
the new popethe reporttolkientorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutti i ricordi di clairetutto il mio folle amoreun giorno di pioggia a new york
 NEW
un sogno per papa'una canzone per mio padrevasco nonstop livevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempo
 NEW
western starsyesterday (2019)

995036 commenti su 42518 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net