Recensione anno uno regia di Harold Ramis USA 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione anno uno (2009)

Voto Visitatori:   5,06 / 10 (60 voti)5,06Grafico
Voto Recensore:   1,00 / 10  1,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film ANNO UNO

Immagine tratta dal film ANNO UNO

Immagine tratta dal film ANNO UNO

Immagine tratta dal film ANNO UNO

Immagine tratta dal film ANNO UNO

Immagine tratta dal film ANNO UNO
 

Harold Ramis è sempre stato un punto di riferimento irrinunciabile per un certo tipo di immaginario cinematografico. Grazie al suo apporto autorale a uno dei film di maggior successo di tutti i tempi, "Ghostbusters", è entrato di diritto a far parte della storia della settima arte. E ha avuto sempre un certo garbo nel proporsi non solo come scrittore di commedie un po' illogiche ma anche dietro la macchina da presa con il meritevole "Ricomincio da capo".

Pertanto si è tenuti ad avere determinate aspettative nei confronti dei suoi lavori. In questo caso una commedia che si annunciava un po' scollacciata e senza troppe regole, una pratica che era già in embrione molto tempo fa, redatta per Bill Murray e John Belushi. E invece cosa succede? Ci si trova di fronte a quello che non avremmo mai voluto vedere...
Ramis imbastisce una storia nella quale osserviamo le gesta di Zed (Jack Black), tozzo cavernicolo che non è bravo né come cacciatore né come raccoglitore, gli unici lavori fattibili nel piccolo popolino preistorico dove vive. Combina incidenti in ogni dove ma è simpatico con gli altri, soprattutto con la bella Maya e con Oh (lo sgraziato Michael Cera), candido contadino raccoglitore di frutti. Zed è la gradita barzelletta del posto ma niente di più. Sembra un uomo senza qualità e soprattutto mancante di una dote necessaria all'epoca, il coraggio. Quello che invece ha Marlack, il muscoloso cavernicolo capo del villaggio, pronto a consegnare alla sua bella tutte le teste di cinghiale che riesce a catturare.

Un giorno, Zed mangia il frutto proibito dell'albero del bene e del male e, sotto la pressione del capo e dei suoi abitanti, è costretto a lasciare il gruppo. Nella convinzione che il creato non finisca oltre il primo gruppo di montagne, inizia un viaggio attraverso il mondo antico.
I riferimenti storico-biblici, come il richiamo ad Adamo e lo scontro irriverente e ultrasarcastico tra Caino e Abele, sono il misero e unico spunto che mette in moto la vicenda la quale passa attraverso l'invenzione della ruota, la riscoperta delle città di Sodoma e Gomorra e di figure come il patriarca Abramo e suo figlio Isacco, in un susseguirsi di fatti completamente slegati tra loro, come se fossero parte di un film a episodi, giusto per dare credito all'abbozzo di qualche battuta comica e giustificare una qualsiasi opinione sui pericoli delle fedi religiose.

Ramis incrocia un'idea che vorrebbe ripercorrere alcuni fatti rilevanti della Bibbia con una prospettiva che ammicca alla farsa ma non è mai in grado di far sorridere. Si inabissa piuttosto in un rutilante e anarchico circo senza domatore provvido solo di battutacce sugli organi genitali.

Jack Black, fin qui indiscusso ed eccelso protagonista dell'ilarità moderna più scomposta, si annulla e scompare in un ruolo senza alcuno spessore. Punta tutto sulla sua goffa figura carnale e confluisce in un'insignificante personaggio finto carismatico.

Nel corso delle loro scorribande i nostri eroi (a Zed si aggiunge quasi subito Oh) incontreranno nuovamente la tribù di inizio avventura, quelli del villaggio natìo, in una reunion imbarazzante votata alla reciproca protezione delle spalle (e dei sederi!) "contro quei sodomiti di Sodoma". Il film procede stancamente elencando un'eresia dopo l'altra, le battute avanguardiste si limitano a stabilire chi sodomizza chi, al fatto che massaggiare il petto di un uomo sia "così tremendamente gay" e via sconvenientemente dicendo.

Nella città di Sodoma, a parte qualche fulmine a ciel sereno scagliato da lassù, gli unici a morire tra le fiamme dell'inferno sono donne vergini e checche travestite da Grandi Sacerdoti. La corteccia cerebrale dello scritto è talmente consumata che si arriva subito all'osso: la protezione e l'esaltazione del machismo a ogni costo. Chiaro il messaggio?
Pensate che gli autori hanno cercato conforto in scene dove si vomita, si mangia in modo disinvolto la pupù, si orina e si scoreggia allegramente. Alla coprofagia, lontana ahinoi da quella di Waters in "Pink flamingos", si aggiungono i profondi dibattimenti sulla lunghezza e l'utilizzo del pene, attrezzo in perenne pericolo da possibili tagli di prepuzio, o sulle lacerazioni dello scroto per chi vuol aspirare alla posizione di eunuco. La scena di Michael Cera che si fa la pipì addosso mentre è appeso a testa in giù fa rimanere a bocca aperta (almeno noi che possiamo) tanto appare surreale e inconcepibile.

Lo spettacolo è quanto di più basso, infimo e frustrante si possa immaginare nella realizzazione di un film. Non crederete ai vostri poveri occhi: 60 milioni di dollari buttati al vento per la realizzazione di un pasticcio colossale, sovraccaricato da un umorismo bieco e da uno slapstick pacchiano tanto da far venir la voglia di correre a casa e rimettersi in carreggiata con un tuffo nella filmografia dei Monty Python.

Cinematograficamente asfittico e vecchio come l'epoca e l'anno che vuol rappresentare, il film è drasticamente eletto a riciclarsi come bufala dell'anno. Di nessun interesse nemmeno per i nostalgici delle pellicole di serie B votate a una malinconica impronta in stile peplum, non sta in piedi nemmeno come tentativo caricaturale dei sacri decreti religiosi; vorrebbe far male ma non può (direttive di produzione di Judd Apatow?).

La legge di Dio rimane intatta, a uscire del tutto frantumato è il cinema. Per una volta gli auguriamo la fortuna di poter realizzare tanti sequel. Chissà che, tra qualche "Anno", non possa raggiungere la decenza. Per il momento, visto il titolo che porta, non gli si può che attribuire un voto e uno soltanto.

Commenta la recensione di ANNO UNO sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di pompiere - aggiornata al 13/11/2009

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

10 giorni senza mamma7 uomini a molloa spasso con willya un metro da teafter (2019)alexander mcqueen - il genio della modaalita - angelo della battagliaalpha - un'amicizia forte come la vitaamici come prima (2018)ancora auguri per la tua morte
 NEW
ancora un giornoanimasaquamanasterix e il segreto della pozione magicaattenti al gorilla
 NEW
avengers: endgamebe kind - un viaggio gentile all'interno della diversita'beautiful boy (2018)beautiful thingsben is backbene ma non benissimobentornato presidentebenvenuti a marwenbird box
 HOT
bohemian rhapsodybook club - tutto puo' succedereborder: creature di confineboy erased - vite cancellatebts world tour: love yourself in seoulbumblebeebutterfly (2019)cafarnaocalcutta - tutti in piedicapri-revolutioncaptain marvelcaptive statecartac'e' tempoc'era una volta il principe azzurrochi scriverà la nostra storia?city of liescocaine - la vera storia di white boy rickcold war (2018)compromessi sposiconversazioni atomichecopia originalecoppermancreed iicroce e delizia (2019)crucifixion - il male e' stato invocatocyrano, mon amourdafnedagli occhi dell'amoredetective per casodiabolik sono io
 NEW
dilili a parigidinosaurs (2018)dolceromadomani e' un altro giorno (2019)don't fuck in the woods 2dove bisogna staredragon ball super: brolydragon trainer: il mondo nascostodumbo (2019)ed e' subito seraescape room (2019)ex-otago - siamo come genovafratelli nemici - close enemiesgauguin a tahiti. il paradiso perdutoghostland - la casa delle bamboleglassgloria bellgo home - a casa lorogordon & paddy e il mistero delle nocciolegreen bookhellboy (2019)hepta. sette stadi d'amorehighwaymen - l'ultima imboscataholmes and watsoni bambini di rue saint-maur 209i nomi del signor sulcici villeggiantiil campione (2019)il carillonil castello di vetroil coraggio della verita (2018)
 HOT
il corriere - the muleil destino degli uominiil gioco delle coppieil grinch (2018)il mio capolavoroil museo del prado. la corte delle meraviglieil primo reil professore cambia scuolail professore e il pazzoil ragazzo che diventera' reil ritorno di mary poppinsil testimone invisibileil vegetarianoil venerabile w.il viaggio di yaoinstant familykarenina & ikurskkusama: infinityla befana vien di notte
 NEW
la caduta dell'impero americano
 HOT
la casa di jackla conseguenzala donna elettricala douleurla favoritala fuga - girl in flightla llorona: le lacrime del malela mia seconda volta
 R
la notte dei 12 annila notte e' piccola per noi - director's cutla paranza dei bambinila prima pietrala promessa dell'albala vita in un attimol'agenzia dei bugiardilake placid: legacylandle invisibilil'educazione di reyl'eroel'esorcismo di hannah graceliberolikemebackl'ingrediente segretolo sguardo di orson welleslo spietatolontano da quil'uomo che compro' la lunal'uomo che rubo' banksyl'uomo dal cuore di ferrol'uomo fedelem.i.a. - la cattiva ragazza della musicama cosa ci dice il cervellomacchine mortalimaria regina di scoziamathera - l'ascolto dei sassimia e il leone biancomodalita' aereomomenti di trascurabile felicita'my hero academia the movie: the two heroesnelle tue mani (2018)nessun uomo e' un'isolanightmare cinemanoinon ci resta che il criminenon ci resta che vincerenon sposate le mie figlie 2ognuno ha diritto ad amare - touch me notoro verde - c'era una volta in colombiaovunque proteggimiparlami di tepeppermint - l'angelo della vendettapet sematarypeterloopiercingquello che i social non dicono - the cleanersquello che veramente importarabidralph spacca internetrapiscimiremirex - un cucciolo a palazzoricomincio da me (2019)ricordi?ride (2018)roma (2018)santiago, italiasara e marti - il film
 NEW
sarah & saleem - la' dove nulla e' possibilescappo a casase la strada potesse parlarese son roseshazam!sofiaspider-man: un nuovo universosulle sue spalle
 HOT
suspiria (2018)the barge peoplethe final wishthe front runner - il vizio del poterethe haunting of sharon tatethe lego movie 2: una nuova avventurathe old man & the gunthe prodigy - il figlio del malethe vanishing - il mistero del farothe young cannibalstintoretto. un ribelle a veneziatorna a casa, jimi!tramonto (2018)tre voltitriple frontiertutte le mie nottitutto liscioun giorno all'improvvisoun piccolo favoreun uomo tranquillo (2019)un valzer fra gli scaffaliun viaggio a quattro zampeun viaggio indimenticabileuna giusta causa
 NEW
un'altra vita - mugun'avventuravan gogh - sulla soglia dell'eternita'velvet buzzsawvice - l'uomo nell'ombravoglio mangiare il tuo pancreaswestwood. punk, icona, attivistawonder parkwunderkammer - le stanze della meraviglia

987035 commenti su 41136 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net