Recensione blow up regia di Michelangelo Antonioni Gran Bretagna 1966
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione blow up (1966)

Voto Visitatori:   7,77 / 10 (67 voti)7,77Grafico
Voto Recensore:   9,00 / 10  9,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film BLOW UP

Immagine tratta dal film BLOW UP

Immagine tratta dal film BLOW UP

Immagine tratta dal film BLOW UP

Immagine tratta dal film BLOW UP

Immagine tratta dal film BLOW UP
 

Questo stupendo film ci fa passare una giornata in compagnia di un fotografo, David Hemmings (lo stesso di "Profondo Rosso") che all'epoca era semi-sconosciuto. Da un'alba all'insegna della REALTA' (il dormitorio da cui il protagonista, camuffato da barbone, esce tra coloro che ha ripreso di nascosto) all'alba successiva di REALTA' VIRTUALE (la partita di tennis mimata senza palla e senza racchette da un gruppo di hippies).
Nel mezzo di questa giornata si racconta di varie figure umane (alcune molto strane) di oggetti particolari (l'elica di un aereo) nella bella Londra del 1966. Per il nostro fotografo tutto Ŕ a portata di mano: sesso, droghe leggere ma giustamente un suo amico scrittore dice "anche lui Ŕ libero?" indicando al fotografo un primo piano angoscioso scattato al dormitorio. In effetti tutta questa libertÓ produce sazietÓ e, con essa, una voglia seppur nascosta di evadere.

"Blow up" in linguaggio fotografico significa "ingrandimento" ed Ŕ proprio grazie a questi ingrandimenti che il film entra nel vivo con sequenze piene di mistero e suspense. Per caso il protagonista osserva e fotografa una coppia nel parco che si scambia effusioni. Ma gli occhi del fotografo e il cannoncino del suo teleobbiettivo hanno risucchiato come ventose un frammento di vita che nasconde pi¨ di un enigma. Lo sviluppo, e soprattutto l'ingrandimento e la scomposizione, rivelano una realtÓ diversa dall'apparenza. E' qui che i due occhi si dividono, quello meccanico e quello umano che rispetto al primo pu˛ andare oltre.
Oltre la realtÓ visibile ce n'Ŕ un'altra nascosta. Si... ma quale? PerchÚ prima il protagonista pensa di aver scongiurato un omicidio e questa cosa lo gratifica tanto da parlarne subito con qualcuno (quanti di noi hanno sognato di essere almeno per un giorno un super eroe con conseguenti super poteri?), poi scopre che il delitto si Ŕ avvenuto veramente (e qui c'Ŕ profondo rammarico), poi trova il cadavere, poi il cadavere stesso sparisce e questo senza mai dare una spiegazione allo spettatore... forse il bello (o il "diverso" che caratterizza i film) sta proprio qui.

"Blow up" Ŕ un film che scorre con un montaggio incalzante rispetto ad altri film di Antonioni.
Da sottolineare come ottime sequenze sono senz'altro le scene girate nello studio fotografico dove vengono "studiate" le foto e tutto avviene in silenzio, senza che venga detta una parola, perchÚ sono le immagini che devono parlare e non altro...
Oppure la scena del concerto rock dove tutti ascoltano la musica come degli zombie fino a quando il musicista non lancia un pezzo di chitarra tra il pubblico, tutti sono interessati a quel pezzo, ma una volta fuori dalla discoteca non importa pi¨ a nessuno.
Infine due curiositÓ: Antonioni ha voluto girare questo film a Londra per evitare la censura italiana...
Il film ha anche vinto la palma d'oro al festival di Cannes nel 1967, sette anni dopo aver ricevuto dei fischi per il film "L'avventura"...

Commenta la recensione di BLOW UP sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di emans - aggiornata al 11/07/2006

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

adorazionealcarras - l'ultimo raccoltoalla vitaamanti (2020)american nightblack parthenopecasablanca beatscip e ciop: agenti specialicome prima (2021)dashcamdoctor strange nel multiverso della folliadue donne al di la' della leggeelizabeth (2022)elvis (2022)emergencyesterno nottefassbinderfemminile singolarefirestarterfreedom (2021)gagarine - proteggi cio' che amigenerazione low costgli stati uniti contro billie holiday
 NEW
gold (2022)hill of visionhope (2019)hustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' belloil naso o la cospirazione degli anticonformistiil paradiso del pavoneil talento di mr. cil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e lulu'italia. il fuoco, la cenerejane by charlottejurassic world - il dominiokarate mankoza nostrakurdbun - essere curdola bicicletta e il badile - in viaggio come hermann buhlla doppia vita di madeleine collinsla fortuna di nikukola grande guerra del salento
 NEW
la mia ombra e' tuala ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei muril'arma dell'inganno - operazione mincemeatl'audizionel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzliz e l'uccellino azzurromad godmarcel!memoriamemory (2022)mindemic
 NEW
mistero a saint-tropeznavalnynel mio nomenoi duenostalgiaonly the animals - storie di spiriti amantiour fatherpleasurequel che conta e' il pensiero
 NEW
revolution of our timesrise - la vera storia di antetokounmposecret team 355settembre (2022)spiderheadstudio 666tapirulan
 NEW
tenebrathe batmanthe black phone
 NEW
the deer king - il re dei cervithe man from torontothe other side (2020)
 NEW
the princessthe rescue - il salvataggio dei ragazzitop gun: mavericktutankhamon. l'ultima mostraunwelcomevecchie canaglieviaggio a sorpresawild nights with emily dickinson

1030484 commenti su 47846 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

L'OMBRA DELL'ALTROTHE HOUSE I LIVE IN

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net