Recensione che - l'argentino regia di Steven Soderbergh USA 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione che - l'argentino (2008)

Voto Visitatori:   6,58 / 10 (77 voti)6,58Grafico
Miglior attore (Benicio Del Toro)
VINCITORE DI 1 PREMIO AL FESTIVAL DI CANNES:
Miglior attore (Benicio Del Toro)
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film CHE - L'ARGENTINO

Immagine tratta dal film CHE - L'ARGENTINO

Immagine tratta dal film CHE - L'ARGENTINO

Immagine tratta dal film CHE - L'ARGENTINO

Immagine tratta dal film CHE - L'ARGENTINO

Immagine tratta dal film CHE - L'ARGENTINO
 

26 novembre 1956: Castro si dirige verso Cuba alla guida di 80 ribelli. Tra questi c'è Ernesto "Che" Guevara, il medico argentino deciso, come il Comandante, a far crollare la dittatura del generale Fulgencio Batista. I guerriglieri si fanno strada in una Cuba che stenta a credere alla propria liberazione e sono sostenuti da un popolo stanco e sfinito dalle vessazioni.

"Patria o Morte", è con questo appello che Ernesto Guevara chiude il suo discorso alle Nazioni Unite nel 1964. La sua rivoluzione nasce in un paese lontano, in cui incontra il futuro leader della Cuba post Batista, Fidel Castro esule in cerca di compagni di lotta, e finisce in Bolivia, ucciso dall'esercito boliviano, dalla CIA e dalla disillusione. In questa prima parte vediamo l'incontro fondamentale tra i due padri della Cuba attuale, e l'inizio della presa dell'isola da parte dei ribelli.
Il tutto intervallato dal famoso discorso alle Nazioni Unite e da un'intervista storica, in cui il Che spiega al mondo che i rivoluzionari sono spinti in primo luogo dall'amore per la libertà e per la gente.

Non è facile giudicare un film tenendo presente che esso è diviso in due parti e che tutto quello che vediamo nella seconda parte, nella prima è appena accennato. Ovviamente siamo di fronte ad un'opera che, spezzata a metà, lascia in sospeso anche le emozioni di chi guarda. Certo la storia narrata è nota a tutti, e anche il talento di chi la racconta non è certo una novità, anche per chi si trova di fronte l'ennesima trasposizione storica, in un mondo che di storia sembra non voler sapere nulla.

Il biopic di Soderbergh è in realtà un atto di amore, misto a seria rievocazione storica, incentrato sulla figura di un leader che ancora adesso infiamma i cuori dei giovani idealisti. Il medico argentino di cui ci si era innamorati ne I Diari della motocicletta è qui un giovane rivoluzionario che combatte sul campo, insieme alle popolazioni oppresse di cui si fa paladino, e che per questo pagherà un prezzo molto alto. Le brevi parentesi in cui non lo vediamo imbracciare un fucile ce lo raccontano come un giovane serio e pacato che, con tutta la calma che la situazione richiede, spiega il suo punto di vista ad una giornalista, mentre con la stessa serenità proclama davanti all'assemblea generale delle Nazioni Unite che per lui la questione è "Patria o Morte", e che i popoli oppressi del sud del mondo hanno trovato il coraggio di alzare la testa ed opporsi all'imperialismo degli stati del nord. Il film si chiude sulla marcia verso l'Havana di un convoglio di fieri guerriglieri, che hanno in tutti i modi cercato di smettere di versare il sangue di altri cubani, chiedendone la resa. E se qualcuno crede di poter viaggiare comodamente seduto nella macchina del dittatore rovesciato, Guevara chiarisce da subito che non si va a combattere l'ingiustizia su una macchina rubata.

Il tutto è a metà tra un documentario e un racconto, e se la lentezza dei primi minuti va a discapito del coinvolgimento, è sicuramente vero che la passione dello spettatore cresce in proporzione alla presenza in scena di un oleografico Benicio Del Toro, il quale sembra davvero dar vita alla nota foto del Che e, scegliendo un'interpretazione dimessa si trova così, semplicemente, a far da emblema di una delle rivoluzioni più famose della storia.

Commenta la recensione di CHE - L'ARGENTINO sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Anna Maria Pelella - aggiornata al 16/03/2009

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW
abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!ennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'ingannogarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glacialegli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo impero
 NEW
i dannatii delinquentii misteri del bar etoile
 NEW
if - gli amici immaginariil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boykina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'estate di cleolos colonosmay decembermemory (2023)
 NEW
metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)
 NEW
niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillarace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginario
 NEW
ritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibile
 NEW
superlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe rapture - le ravissementtito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun altro ferragostoun mondo a parte (2024)una spiegazione per tutto
 NEW
una storia neravita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1050650 commenti su 50771 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net