Recensione che - l'argentino regia di Steven Soderbergh USA 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione che - l'argentino (2008)

Voto Visitatori:   6,59 / 10 (74 voti)6,59Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film CHE - L'ARGENTINO

Immagine tratta dal film CHE - L'ARGENTINO

Immagine tratta dal film CHE - L'ARGENTINO

Immagine tratta dal film CHE - L'ARGENTINO

Immagine tratta dal film CHE - L'ARGENTINO

Immagine tratta dal film CHE - L'ARGENTINO
 

26 novembre 1956: Castro si dirige verso Cuba alla guida di 80 ribelli. Tra questi c'è Ernesto "Che" Guevara, il medico argentino deciso, come il Comandante, a far crollare la dittatura del generale Fulgencio Batista. I guerriglieri si fanno strada in una Cuba che stenta a credere alla propria liberazione e sono sostenuti da un popolo stanco e sfinito dalle vessazioni.

"Patria o Morte", è con questo appello che Ernesto Guevara chiude il suo discorso alle Nazioni Unite nel 1964. La sua rivoluzione nasce in un paese lontano, in cui incontra il futuro leader della Cuba post Batista, Fidel Castro esule in cerca di compagni di lotta, e finisce in Bolivia, ucciso dall'esercito boliviano, dalla CIA e dalla disillusione. In questa prima parte vediamo l'incontro fondamentale tra i due padri della Cuba attuale, e l'inizio della presa dell'isola da parte dei ribelli.
Il tutto intervallato dal famoso discorso alle Nazioni Unite e da un'intervista storica, in cui il Che spiega al mondo che i rivoluzionari sono spinti in primo luogo dall'amore per la libertà e per la gente.

Non è facile giudicare un film tenendo presente che esso è diviso in due parti e che tutto quello che vediamo nella seconda parte, nella prima è appena accennato. Ovviamente siamo di fronte ad un'opera che, spezzata a metà, lascia in sospeso anche le emozioni di chi guarda. Certo la storia narrata è nota a tutti, e anche il talento di chi la racconta non è certo una novità, anche per chi si trova di fronte l'ennesima trasposizione storica, in un mondo che di storia sembra non voler sapere nulla.

Il biopic di Soderbergh è in realtà un atto di amore, misto a seria rievocazione storica, incentrato sulla figura di un leader che ancora adesso infiamma i cuori dei giovani idealisti. Il medico argentino di cui ci si era innamorati ne I Diari della motocicletta è qui un giovane rivoluzionario che combatte sul campo, insieme alle popolazioni oppresse di cui si fa paladino, e che per questo pagherà un prezzo molto alto. Le brevi parentesi in cui non lo vediamo imbracciare un fucile ce lo raccontano come un giovane serio e pacato che, con tutta la calma che la situazione richiede, spiega il suo punto di vista ad una giornalista, mentre con la stessa serenità proclama davanti all'assemblea generale delle Nazioni Unite che per lui la questione è "Patria o Morte", e che i popoli oppressi del sud del mondo hanno trovato il coraggio di alzare la testa ed opporsi all'imperialismo degli stati del nord. Il film si chiude sulla marcia verso l'Havana di un convoglio di fieri guerriglieri, che hanno in tutti i modi cercato di smettere di versare il sangue di altri cubani, chiedendone la resa. E se qualcuno crede di poter viaggiare comodamente seduto nella macchina del dittatore rovesciato, Guevara chiarisce da subito che non si va a combattere l'ingiustizia su una macchina rubata.

Il tutto è a metà tra un documentario e un racconto, e se la lentezza dei primi minuti va a discapito del coinvolgimento, è sicuramente vero che la passione dello spettatore cresce in proporzione alla presenza in scena di un oleografico Benicio Del Toro, il quale sembra davvero dar vita alla nota foto del Che e, scegliendo un'interpretazione dimessa si trova così, semplicemente, a far da emblema di una delle rivoluzioni più famose della storia.

Commenta la recensione di CHE - L'ARGENTINO sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Anna Maria Pelella - aggiornata al 16/03/2009

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in france
 NEW
alla corte di ruth - rgbamerican animalsancora un giornoannabelle 3arrivederci professoreasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgame
 NEW
baby gang (2019)banglabeautiful boy (2018)bene ma non benissimo
 NEW
birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaocarmen y lolache fare quando il mondo e' in fiamme?christo - walking on waterclimax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredaitonadentro caravaggio
 NEW
di tutti i coloridicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriadomino (2019)due amici (2019)
 NEW
edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sistersi morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposail flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil segreto di una famigliail traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla bambola assassina (2019)la caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malela mia vita con john f. donovanla prima vacanza non si scorda mail'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatolucania - terra sangue e magial'ultima oral'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema (2019)ma cosa ci dice il cervellomaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormalnureyev. il mondo, il suo palcooro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'
 NEW
passpartu': operazione doppiozeropet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidpowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleaners
 NEW
raccolto amarorapina a stoccolmarapiscimired joanrestiamo amicirocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfie
 NEW
serenity (2019)sharon tate: tra incubo e realta'shazam!shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbai
 NEW
skate kitchensoledadsolo cose bellespider-man: far from homestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abisso
 NEW
the deepthe elevatorthe intruder (2019)the mirror and the rascalti presento patricktorna a casa, jimi!toy story 4tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna famiglia al tappetouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark web
 NEW
vita segreta di maria capassowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewonder parkx-men: dark phoenix

989966 commenti su 41672 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net