Recensione come in uno specchio regia di Ingmar Bergman Svezia 1961
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione come in uno specchio (1961)

Voto Visitatori:   8,40 / 10 (31 voti)8,40Grafico
Miglior film straniero
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Miglior film straniero
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film COME IN UNO SPECCHIO

Immagine tratta dal film COME IN UNO SPECCHIO

Immagine tratta dal film COME IN UNO SPECCHIO

Immagine tratta dal film COME IN UNO SPECCHIO

Immagine tratta dal film COME IN UNO SPECCHIO
 

Questo film di Bergman uscito nel 1962 Ŕ uno dei pi¨ autobiografici del regista svedese. La pellicola rappresenta soprattutto un'originale chiave di lettura del senso religioso legato alla follia.
L'opera ha uno svolgimento delle parti visive e verbali ben equilibrato. Inoltre le idee letterarie nell'insieme sono efficaci e ricche di sottigliezze. Il film si avvale anche della musica di Bach che svolge una parte di rinforzo del significante filmico con notevoli risultati di rilievo estetico. Bergman riesce a mettere in luce con dovizia di particolari alcuni importanti nodi psicologici dei personaggi evidenziandone con bravura i relativi approdi di trasformazione esistenziale e comportamentale.

David Ŕ un romanziere svedese di successo. La figlia (Karin) Ŕ affetta da problemi di follia schizofrenica. Lo stato clinico della malattia Ŕ complesso. La donna vive lunghe crisi psicotiche, ravvivate da raffinate allucinazioni. Nei periodi di luciditÓ Ŕ dominata da forti pulsioni di odio. Di quest'ultimo il film preciserÓ il senso. Il padre dopo una prolungata e vile assenza coglie l'occasione delle vacanze estive per dialogare con Karin e il resto della famiglia. Le scene si svolgono in un'isola del mar Baltico. Nel film gli elementi culturali del pensiero si accoppiano in modo armonioso e brillante con la significazione della sceneggiatura dando forza al tema centrale della follia.
Questi elementi culturali sono costituiti da alcune questioni esistenziali e psicologiche molto presenti nel '62. Troviamo il tema dell'amore sublime che Bergman compara ad una raggiunta armonia familiare e a un contatto non privilegiato con l'essenza di Dio. Interessante anche il desiderio dell'incesto tra fratelli che il regista interpreta in questo caso lungo il versante della storicitÓ problematica delle pulsioni. L'incesto nel film appare come una reazione trasgressiva e vendicativa all'assenza e all'irresponsabilitÓ di un padre.

Anche la ricerca religiosa trova nel film molta attenzione; in quest'opera, viene vista da un'angolazione inedita: Bergman la considera come un pretesto dell'inconscio teso a risolvere, da una prospettiva pi¨ di copertura dei ricordi, i problemi delle principali angosce terrene. Il film ha incontrato sia il favore della critica che quello del pubblico. Quest'ultimo in gran parte Ŕ stato molto attento a cogliere la significazione pi¨ filosofica dei conflitti.
La critica ha analizzato questo film in modo contradditorio ma con forte interesse. Una parte di essa, probabilmente quella pi¨ legata alla teoria linguistica del cinema anzichÚ alla psicanalisi, ha considerato il tema della follia, cosý come Ŕ stato rappresentato, sconvolgente. Un'altra parte pi¨ vicina alla cultura psicanalitica ha valutato la schizofrenia di Karin in modo pi¨ enigmatico evidenziandone soprattutto le ambiguitÓ, cioŔ quei meccanismi psichici tesi a vivere con passione le diverse componenti del proprio sÚ in particolare durante lo stato di sogno. Un sogno che si svolge in un contesto d'amore rassicurante: una regressione ricca di poesia? Entrambe le parti critiche sono giunte a conclusioni valutative molto precise e positive ed il film Ŕ divenuto subito oggetto di proposte per riconoscimenti prestigiosi. Riconoscimenti che poi ha avuto. Ne Ŕ un esempio l'assegnazione dell'Oscar come miglior film straniero.

Il tema pi¨ psicanalitico del film riguarda invece l'ambiguitÓ dei confini tra sogno e realtÓ nella schizofrenia di Karin. Il sogno, la crisi psicotica sembrano occupare troppi spazi della realtÓ. Perci˛ la realtÓ in questo caso Ŕ pi¨ sul versante della veritÓ storica. CioŔ preda dell'inconscio. La psicosi sembra occludere tutte le zone percettive del reale. La realtÓ Ŕ dominata dall'inconscio, paragonabile, come il titolo del film suggerisce, al riflesso di un antico specchio metallico che rimanda solo immagini opache (1 Corinzi 13:12).
Il reale sembra farsi sogno, incubo, qualcosa che Ŕ impossibile vivere con il sostegno dell'amore. Il sogno, considerato nell'accezione freudiana di meccanismo psichico che elabora un desiderio inconscio per rappresentarlo come appagato, trova nel film un ulteriore rilancio teorico. Il film paradossalmente sembra voler dare al sogno psicotico una valenza di "principio di realtÓ" superiore, per via di qualcosa di incompiuto che esige soddisfazione passando attraverso l'attivitÓ onirica. I brandelli di realtÓ che Karin pu˛ ancora vivere con luciditÓ razionale sono praticamente dominati da angosce e da un'idea di incesto con il fratello Minus associata a una sua pratica.
Come dire che il reale Ŕ dominato da un'altra forma di sessualitÓ: generosa verso il fratello Minus che ha grosse difficoltÓ di relazione con le donne e trasgressiva nei confronti del marito e del padre con cui Karin ha rapporti ambivalenti di odio e amore.

La svolta decisiva del racconto avviene quando Karin legge il diario segreto del padre.
Questa rimane molto delusa da ci˛ che legge. Nel diario scopre le reali intenzioni del padre. Quelle maturate durante la sua malattia. Egli pur di sfuggire al gravissimo stato senza speranza della figlia decide cinicamente di sfruttare la malattia della figlia. Cerca allora di capire freddamente la struttura dei sintomi di Karin per trarre dal loro studio conoscenze culturali e scientifiche utili alla sua attivitÓ di intellettuale.
Karin dopo l'incesto decide di ritornare all'ospedale psichiatrico e confesserÓ di non avere pi¨ le energie per passare da uno stato psichico normale ad uno alterato. Come se il passaggio dalla realtÓ al sogno psicotico comportasse un impegno rimuovente dell'odio che anima il suo reale. Come se Karin dovesse riconquistare faticosamente, all'approssimarsi della crisi, la rassicurazione assistenziale da parte di chi le sta vicino e la certezza del loro amore. Karin deve dimostrare in qualche modo che non odia il padre e il marito e lo fa prima dell'arrivo della crisi seducendoli con le sue visioni religiose.
La donna sceglierÓ con decisione l'isolamento dal reale. Karin preferirÓ il sogno. Il piacere della psicosi vissuta con accanto le persone della sua famiglia che la amano tanto.

Commenta la recensione di COME IN UNO SPECCHIO sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Giordano Biagio - aggiornata al 28/08/2006

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in francealla corte di ruth - rgbamerican animalsancora un giornoannabelle 3arrivederci professoreasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgame
 NEW
baby gang (2019)banglabeautiful boy (2018)bene ma non benissimo
 NEW
birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaocarmen y lolache fare quando il mondo e' in fiamme?christo - walking on waterclimax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredaitonadentro caravaggio
 NEW
di tutti i coloridicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriadomino (2019)due amici (2019)
 NEW
edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sistersi morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposail flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil segreto di una famigliail traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla bambola assassina (2019)la caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malela mia vita con john f. donovanla prima vacanza non si scorda mail'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatolucania - terra sangue e magial'ultima oral'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema (2019)ma cosa ci dice il cervellomaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormalnureyev. il mondo, il suo palcooro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'
 NEW
passpartu': operazione doppiozeropet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidpowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleaners
 NEW
raccolto amarorapina a stoccolmarapiscimired joanrestiamo amicirocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfie
 NEW
serenity (2019)sharon tate: tra incubo e realta'shazam!shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbai
 NEW
skate kitchensoledadsolo cose bellespider-man: far from homestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abisso
 NEW
the deepthe elevatorthe intruder (2019)the mirror and the rascalti presento patricktorna a casa, jimi!toy story 4tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna famiglia al tappetouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark web
 NEW
vita segreta di maria capassowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewonder parkx-men: dark phoenix

990046 commenti su 41672 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net