Recensione il gladiatore regia di Ridley Scott USA 2000
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione il gladiatore (2000)

Voto Visitatori:   8,57 / 10 (635 voti)8,57Grafico
Miglior filmMiglior attore protagonista (Russell Crowe)Migliori costumiMiglior sonoroMigliori effetti speciali
VINCITORE DI 5 PREMI OSCAR:
Miglior film, Miglior attore protagonista (Russell Crowe), Migliori costumi, Miglior sonoro, Migliori effetti speciali
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film IL GLADIATORE

Immagine tratta dal film IL GLADIATORE

Immagine tratta dal film IL GLADIATORE

Immagine tratta dal film IL GLADIATORE

Immagine tratta dal film IL GLADIATORE
 

La vicenda di Massimo Decimo Meridio (Russel Crowe), valoroso condottiero e fidato amico dell'imperatore Marco Aurelio, che, per colpa del giovane Commodo, spregiudicato figlio del vecchio imperatore, si ritrova ad essere un gladiatore, niente meno che uno schiavo mandato a morire nelle arene, sotto lo sguardo crudele e divertito del popolo romano. Ad ogni costo dovrÓ vendicare l'onta subita e la famiglia brutalmente uccisa.
A rendere ancor pi¨ intrigante la trama, Scott inserisce la figura della bella Lucilla, sorella di Commodo e vecchia fiamma di Massimo: aiuterÓ il suo antico amato anche a costo di tradire e far uccidere il fratello?

La pellicola, ambientata nel II secolo d.C., Ŕ in parte fedele alle vicende storiche del tempo (l'imperatore filosofo Marco Aurelio, il suo successore Commodo, le abitudini del popolo..), e commette alcuni errori storici, ma nel complesso trova la sua giustificazione nell'inserimento della vicenda fantastica dell'affascinante gladiatore, ex comandante dell'esercito, che cerca riscatto. Tre ore che scorrono veloci, tra battaglie perfettamente inscenate e una ricostruzione affascinante e grandiosa (anche grazie all'aiuto del computer) dell'antica Roma e del Colosseo.

La trama Ŕ avvincente, Crowe Ŕ bravo nella parte del guerriero valoroso e virtuoso, Joaquine Phoenix perfetto nella parte del viscido, infantile e borioso imperatore Commodo. Un film ridondante, ma ben interpretato e ricostruito, senz'altro da vedere, specialmente per chi adora i film storici di ambientazione romana. Non si potrÓ non apprezzarne la scenografia e gli splendidi costumi, cosý come non appassionarsi alle sventure di Massimo ed al suo eroico coraggio. La prima battaglia dell'esercito romano nella foresta, contro le trib¨ germaniche, Ŕ di grande effetto. Bella anche la corsa con le bighe e il paesaggio africano della colonia dove hanno trasportato Massimo come schiavo. Colonna sonora azzeccatissima, effetti speciali ben realizzati (nelle battaglie), cammeo di Giorgio Cantarini (il bambino de La vita Ŕ bella) nella parte del figlioletto morto di Massimo.

Commenta la recensione di IL GLADIATORE sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di MiaWallace - aggiornata al 08/11/2003

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


958441 commenti su 37525 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net