Recensione kill bill - volume 1 regia di Quentin Tarantino USA 2003
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione kill bill - volume 1 (2003)

Voto Visitatori:   8,17 / 10 (833 voti)8,17Grafico
Voto Recensore:   8,50 / 10  8,50
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film KILL BILL - VOLUME 1

Immagine tratta dal film KILL BILL - VOLUME 1

Immagine tratta dal film KILL BILL - VOLUME 1

Immagine tratta dal film KILL BILL - VOLUME 1

Immagine tratta dal film KILL BILL - VOLUME 1

Immagine tratta dal film KILL BILL - VOLUME 1

Immagine tratta dal film KILL BILL - VOLUME 1

Immagine tratta dal film KILL BILL - VOLUME 1

Immagine tratta dal film KILL BILL - VOLUME 1
 

Dopo sei anni di assenza, Tarantino ritorna sugli schermi con un film che viene diviso in due parti e distribuito in periodi diversi (da cui la dicitura volume 1 e 2). Nonostante questa discutibile scelta il film va assolutamente considerato come unico, e non solo perchÚ Ŕ stato girato tutto in una volta: Ŕ lo stesso regista che a partire dai primissimi titoli di testa in entrambi i volumi, ce lo ricorda: Kill Bill, il quarto film di Tarantino.
I due film, a mio parere, vanno considerati come due tempi di una stessa pellicola, ed Ŕ per questo che ho deciso di proporre una sola recensione che vale per entrambi i volumi.

Kill Bill racconta le vicende di una donna che il giorno delle sue nozze viene uccisa insieme alla bambina che porta in grembo, al marito e a tutti gli invitati presenti da Bill e dalla sua banda di Vipere, killer professionisti di cui lei stessa faceva parte. Non sappiamo perchÚ avviene questo, sappiamo solo che la donna, ormai detta La Sposa, in realtÓ non Ŕ morta, ma rimane in coma per quattro, lunghissimi anni. Una volta svegliatasi dal suo sonno, l'unica sua ragione di vita sarÓ quella di vendicarsi senza pietÓ di tutti coloro che si sono resi responsabili di quella strage, eliminando cosý in sequenza tutte le Vipere, fino ad arrivare a Bill...

La prima parte del film (il volume 1) potrebbe tranquillamente entrare nella storia del cinema come una delle opere cinematografiche pi¨ originali di sempre. Raccontato con la classica suddivisione in capitoli non cronologici, tanto cara a Tarantino, Kill Bill volume 1 Ŕ uno spettacolare e strepitoso film d'azione ispirato ai vecchi kung-fu movie di Hong Kong che andavano di moda negli anni Settanta e negli anni Ottanta. Una vera e propria orgia di colori e di trovate visive e letteralmente farcito di citazioni di ogni genere, dal kung-fu movie, appunto, allo spaghetti western, passando per i film sulla yakuza giapponese e i thriller alla De Palma.
Addirittura troviamo un'anime in puro stile giapponese (che molto ricorda il cartone animato L'Uomo Tigre), che viene usato per raccontare le origini di O-Ren Ishii, una delle Vipere. Un film ironico e dissacrante, a cominciare dalla violenza estrema ed esagerata che allestisce, e che vede Uma Thurman avere la meglio contro 88 giapponesi grazie ad una katana quasi magica creata dal classico maestro d'armi ormai in pensione; un film, inoltre, dove nulla Ŕ davvero realistico, dove i personaggi viaggiano in moto o in aereo con una spada infilata nell'apposito spazio, dove una donna si risveglia da un coma durato quattro anni e dopo tredici ore Ŕ giÓ in piedi e scappa guidando una macchina, e dove sullo sfondo di un duello dalle classiche impostazioni nipponiche, si ode una musica spagnoleggiante tanto fuori luogo quanto assolutamente perfetta.
Il volume 1 di Kill Bill Ŕ un bellissimo film che mette in scena la pi¨ implacabile delle vendette da parte di una donna decisa a tutto pur di raggiungere il suo scopo: e i duelli sono presentati con il classico pathos da "resa dei conti" che porta subito la mente agli altrettanto celebri duelli all'ultimo sangue dei film di Sergio Leone.

Proprio Sergio Leone Ŕ il regista che maggiormente lascia il segno sulla seconda parte del film (il volume 2). Di tutto ci˛ che ci si aspettava di trovare dopo aver assistito con gli occhi sgranati al volume 1, ebbene non ve n'Ŕ traccia nel volume 2, che ha un'anima oserei dire quasi diametralmente opposta. Quanto la prima parte era frenetica, sanguinaria e ricca d'azione, tanto la seconda Ŕ riflessiva, intimista e dialogata.
Tutti i nodi lasciati in sospeso nella prima parte vengono qui sciolti, come si suol dire. Si cambia completamente registro, e se il volume 1 era in maggior parte ispirato ai kung-fu movie, questo volume 2, soprattutto nella prima ora, ha l'amaro e malinconico sapore di un western all'italiana.
Numerose sono le citazioni, come dicevo, dei film di Sergio Leone: i personaggi si fronteggiano spesso come se stessero preparandosi a un duello, anche quando parlano e basta; la colonna sonora sottolinea le atmosfere western con pezzi tratti direttamente dalle collaborazioni tra Leone e Morricone e anche le ambientazioni, grazie al personaggio di Budd che vive in un angolo sperduto del deserto texano, richiamano moltissimo quel tipo di cinema.
Ma Tarantino non si ferma qui, e come sempre ama spiazzare lo spettatore mischiando generi che tra loro non hanno nulla a che fare: cosý, accanto alle atmosfere western, troviamo scene come quella della bara al cimitero che saltano fuori direttamente dai film horror ispirati agli zombie, e troviamo alcuni personaggi e trovate (assolutamente geniali) che richiamano in maniera esplicita il cartone animato e fumetto giapponese Ken il Guerriero!
E verso la fine di Kill Bill, ecco l'ennesima, inaspettata virata, che trasforma quella che fino a quel momento era stata la vicenda di una feroce e implacabile vendetta, in una delicata e spiazzante vicenda di amore materno, e non solo (non dico altro per non rovinare la sorpresa).

Dunque Tarantino si dimostra ancora una volta all'altezza della sua fama e ci regala un'opera che nel complesso dura circa tre ore e mezza e che costituisce, oltre ad un bellissimo film, una miniera di citazioni ed una vera e propria enciclopedia cinematografica, da sfogliare infinite volte per coglierne ogni minimo particolare.
Strepitosa la colonna sonora e incredibile il cast, tra cui spiccano l'immensa e splendida Uma Thurman, che regala una prova eccezionale per un ruolo difficile, e naturalmente David Carradine, che si candida ennesimo grande personaggio dei film di Tarantino. Ma anche i ruoli secondari non sono da meno: il maestro Pai Mei, Gogo Yubari, Elle Driver, tutti personaggi che non si dimenticano facilmente, alcuni forse ridotti a macchiette, ma altri grandiosamente sviluppati, soprattutto nel secondo tempo, pi¨ romatico e profondo.

Tarantino, atteso al varco dopo sei anni, non delude. Personalmente ho trovato questo film assolutamente geniale, e conferma Quentin Tarantino come uno dei cineasti pi¨ influenti e di maggior talento dell'attuale generazione.

Non resta che attendere il prossimo film!

Commenta la recensione di KILL BILL - VOLUME 1 sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di stefano76 - aggiornata al 26/04/2004

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a cena con il lupoa classic horror storya dayagente speciale 117 al servizio della repubblica - missione rioagente speciale 117 al servizio della repubblica: missione cairoagnesall my lifeancora piu' belloatlasbac nordbeckett
 NEW
benvenuti in casa espositoblack widow (2021)blood brothers: malcolm x & muhammad aliblood red skyblue bayouboys (2021)candymancapitan sciabola e il diamante magicocenerentola (2021)codacome un gatto in tangenziale - ritorno a coccia di mortocry machodau, natashademonic (2021)
 NEW
drive my car
 T
dune (2021)earwig e la stregaennio: the maestro
 NEW
escape room 2: gioco mortalefalling - storia di un padrefast & furious 9 - the fast sagafear street parte 1: 1994fear street parte 2: 1978fear street parte 3: 1666figli del soleframmenti dal passato - reminiscencefree guy - eroe per giocoi croods 2 - una nuova era
 NEW
il bucoil cieco che non voleva vedere titanicil collezionista di carteil gioco del destino e della fantasia
 T
il giro del mondo in 80 giorni (2021)il matrimonio di rosail mostro della criptail ragazzo piu' bello del mondoil silenzio grandeil viaggio del principein the heights - sognando a new york
 NEW
io restoio sono nessunojodorowsky's dune
 NEW
josee, la tigre e i pescijungle cruisekatela casa in fondo al lagola guerra di domani (2021)la notte del giudizio per semprela ragazza con il braccialettola ragazza di stillwaterla terra dei figli
 NEW
lambl'amore non si sa
 NEW
leave no traceslet us in
 NEW
lucus a lucendo - a proposito di carlo levil'uomo nel buio - man in the darkmadres paralelasmalignant (2021)marx puo' aspettareme contro te: il film - il mistero della scuola incantatamedusa: queen of the serpentmi chiedo quando ti manchero'mondocane (2021)no sudden movenowhere special
 NEW
oasis: knebworth 1996occhi bluold
 NEW
parsifal
 NEW
paw patrol - il filmpenguin bloomper luciopeter rabbit 2 - un birbante in fugapigpossession - l'appartamento del diavoloqui rido ioreflectionritorno in apnearoom 9schumachershang-chi e la leggenda dei dieci anellisibyl - labirinti di donnasnake eyes: g.i. joe - le origini
 NEW
space jam - new legendsspin time, che fatica la democrazia!state a casasupernova (2021)
 NEW
the archthe book of visionthe boy behind the doorthe green knightthe nest (2021)the night house - la casa oscurathe protege'the sparks brothersthe suicide squad - missione suicidathe voyeursthey talktigerstoothfairy 3
 NEW
tre pianiuna relazioneuno di noi
 NEW
unplanned - la storia vera di abby johnson
 NEW
venom - la furia di carnagevolami viawelcome venice

1021229 commenti su 46334 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net