Recensione la schivata regia di Abdellatif Kechiche Francia 2003
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione la schivata (2003)

Voto Visitatori:   6,77 / 10 (13 voti)6,77Grafico
Miglior filmMigliore regiaMiglior attrice debuttante (Sara Forestier)Migliore sceneggiatura
VINCITORE DI 4 PREMI CÉSAR:
Miglior film, Migliore regia, Miglior attrice debuttante (Sara Forestier), Migliore sceneggiatura
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film LA SCHIVATA

Immagine tratta dal film LA SCHIVATA

Immagine tratta dal film LA SCHIVATA

Immagine tratta dal film LA SCHIVATA

Immagine tratta dal film LA SCHIVATA

Immagine tratta dal film LA SCHIVATA
 

Opera seconda del regista franco-tunisino Kechiche, salito alla ribalta nel nostro paese grazie al suo "Cous cous, "La schivata", pellicola premiata a Venezia nel 2003, è una strana commistione tra docu-fiction, film adolescenziale e storia di denuncia.
Girato in presa diretta senza colonna sonora con uso ed abuso di camera a spalla ed una preferenza per i primi e primissimi piani (tecnica mutuata dal "Dogma"), il film si avvale di interpreti per lo più non professionisti, che più che recitare vivono una storia in maniera realistica.

Siamo nella periferia parigina, la cosiddetta banlieue; il panorama è caratterizzato da casermoni senz'anima e da strade asfaltate, ciuffi di erba qua e là.
Gli abitanti sono di varie etnìe: cinesi, africani e maghrebini; i francesi "autoctoni", dalla pelle candida, sono rarissimi.
Ci si aspetta la solita storia dura di degrado tra droga e prostituzione minorile, ed invece Kechiche offre un aspetto del tutto inedito della vita di periferia: la dedizione degli insegnanti, di alcuni insegnanti che hanno come compito quello di far riscattare questi giovani altrimenti destinati a una vita grigia.

Il film parla di alcuni adolescenti e delle loro relazioni interpersonali, ma soprattutto è la cronaca di un lavoro scolastico: le prove per la rappresentazione del "Gioco del caso e dell'amore" di Marivaux, autore settecentesco. Quello che potrebbe stupire e che potrebbe essere d'insegnamento a quanti non riescono a interessare i propri studenti anche in altri contesti sociali è l'interesse e la polarizzazione che i ragazzi hanno nei confronti di questo lavoro. I ragazzi si dividono così tra quelli che prendono sul serio l'incarico ricevuto dalla docente a quelli che lo usano come pretesto (si pensi a Krimò, il giovane maghrebino protagonista della vicenda), a quelli che invece lo snobbano (l'amico fin troppo fedele di Krimò).

Le prove della commedia e le storie dei giovani protagonisti si incastrano creando una narrazione originale e avvincente che, partendo appunto da una matrice teatrale ha nella parola e nel dialogo i suoi punti di forza.
I protagonisti parlano dall'inizio alla fine usando spesso termini duri ma sempre senza trascendere. Il regista lascia intendere che dietro ogni famiglia dei giovani della vicenda si nascondono storie anche di degrado (il padre di Krimò è in carcere, un'altra ragazza di religione islamica è comunque vittima di un forte controllo da parte di padre e fratello maggiore), ma quello che traspare è una visione pulita della vita di banlieue. Gli unici "sporchi e cattivi" sono i poliziotti che picchiano senza motivo, spinti da un'eccessiva prudenza e da un forte pregiudizio sociale.

Kechiche si rivela rivoluzionario confezionando una storia ambientata in un quartiere ad alto rischio che è invece tutto tranne che il solito tran tran di violenze e disagio.
Da vedere per riflettere, tralasciando il pessimo doppiaggio romanesco, che per quanto possa essere simpatico nella Saint Denis del proletariato multietnico è un decisamente fuori luogo.

Commenta la recensione di LA SCHIVATA sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di peucezia - aggiornata al 10/03/2008

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettoeasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunno
 NEW
la vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethe new mutants
 NEW
the other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001672 commenti su 43203 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net