Recensione magic mike regia di Steven Soderbergh USA 2012
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione magic mike (2012)

Voto Visitatori:   5,77 / 10 (46 voti)5,77Grafico
Voto Recensore:   7,00 / 10  7,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film MAGIC MIKE

Immagine tratta dal film MAGIC MIKE

Immagine tratta dal film MAGIC MIKE

Immagine tratta dal film MAGIC MIKE

Immagine tratta dal film MAGIC MIKE

Immagine tratta dal film MAGIC MIKE
 

«Sei il marito che non hanno mai avuto. L'uomo dei sogni che non è mai arrivato»

«Ecco a voi i soli e unici eccita passere re di Tampa»

Da un regista come Soderbergh ci si può aspettare che indaghi sugli aspetti drammatici e sociali della società contemporanea in maniera grave, quasi documentaristica, come in "Erin Brockovich" o che lasci prevalere il suo lato più divertente e giocoso come nella saga di "Ocean". Con "Magic Mike" il regista di Atlanta firma un film in cui riesce a miscelare in maniera convincente vari generi: commedia, dramma e musical; mantenendo sempre un ottimo equilibrio e un tocco leggero anche nelle scene più intense.

In scena fin dall'inizio troviamo Mike (Channing Tatum), il personaggio menzionato nel titolo. Mike è un ragazzo che di giorno lavora in cantiere e fa la fila in agenzie di credito, chiedendo prestiti per aprire una propria attività artigianale, mentre alla sera si trasforma nella principale attrazione per donne della vita notturna di Tampa.
Mike, anzi Magic Mike, lavora nel locale di striptease diretto da Dallas (Matthew McConaughey), personaggio carismatico e narcisista. Oltre a Mike gli altri ragazzi che si esibiscono nello show sono Ken, Tito, Richie e Tarzan; interpretati tutti da attori più o meno noti ai fan delle serie tv.

Mike introduce nel mondo dello spogliarello il 19enne Adam (Alex Pettyfer), ragazzo in cerca di guadagni facili e non ancora sicuro di se stesso e del proprio futuro. La loro vita sembra un lungo giro al luna park; le loro giornate sono scandite dallo show, dalle donne, dall'alcol e dalla droga.

La sceneggiatura di Reid Caroline è scritta su misura per il protagonista Channing Tatum, che attorno ai 19 anni ha proprio fatto un'esperienza simile a quella del personaggio da lui interpretato. Tatum proprio in questa produzione si rivela come attore oltre che come corpo scolpito, risultando credibile e anche piuttosto carismatico. I comprimari, ad eccezione di McConaughey e Pettyfer, rimangono semplici corpi in movimento.

La parte iniziale di «Magic Mike» è ben congeniata con un ritmo sostenuto e una bella presentazione dei personaggi. Le parti dei balletti coreografati da Alison Faulk sono vere e proprie parti da musical, girate con assoluto distacco, senza nessun tipo di morbosità. Le parti meno convincenti appartengono alle finestre più drammatiche e serie della storia; quelle che risaltano i repentini cambiamenti di Adam (The Kid) da ingenuo ragazzo a consumato e megalomane spogliarellista; altre ancora che pretendono di rendere Dallas un personaggio negativo, da divertente, egocentrico e a tratti macchietta a materialista oltremisura, privo di cuore e di qualsiasi sentimento. Interessante la figura di Brooke (Cody Horn), sorella di Adam, che non incarna i buoni sentimenti o i facili moralismi ma semplici valori di natura professionale più vicini all'idea comune di lavoro rispetto a quella dello stripper.

Soderbergh ritrae quindi un'America della crisi, in cui creatività e spirito d'iniziativa restano sconfitti a favore dell'immagine e del guadagno veloce da essa ricavato.
«Quello non è quello che faccio. Ossia, è quello che faccio, ma non è quello che sono.» (Mike)

Un film d'intrattenimento per la massa, ma che riesce a criticare e comunque a comunicare un'opinione su una società vuoyeristica, superficiale e intellettualmente spenta. Sicuramente non è il film che deve ispirare gridolini e risatine da un pubblico esaltato, stile feste imbarazzanti dell'8 marzo.
Oltre alle buone interpretazioni e alla regia un punto di forza del film è indubbiamente la colonna sonora che trascina il pubblico con ritmo "danzereccio" e canticchiabile.

Il regista d'Atlanta,con quest'ultima fatica, omaggia film del recente passato come «La febbre del sabato sera».

Commenta la recensione di MAGIC MIKE sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di foxycleo - aggiornata al 26/09/2012 17.01.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
antebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1004796 commenti su 43482 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net