Recensione nick mano fredda regia di Stuart Rosenberg USA 1967
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione nick mano fredda (1967)

Voto Visitatori:   7,89 / 10 (37 voti)7,89Grafico
Voto Recensore:   9,00 / 10  9,00
Miglior attore non protagonista (George Kennedy)
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Miglior attore non protagonista (George Kennedy)
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film NICK MANO FREDDA

Immagine tratta dal film NICK MANO FREDDA

Immagine tratta dal film NICK MANO FREDDA

Immagine tratta dal film NICK MANO FREDDA

Immagine tratta dal film NICK MANO FREDDA
 

"Violation" è la scritta che compare nei parchimetri di una strada, mentre un uomo, tranquillamente, li sta "decapitando" senza un apparente scopo, senza nemmeno rubare gli spiccioli al loro interno; sembra solo una bravata da ubriacone. Nick Jackson (in originale il suo nome è Luke) viene condannato a scontare due anni di lavori forzati presso una colonia penale e già dal suo arrivo ci accorgiamo che non è l'autore di una semplice goliardata: di fronte a soggetti che hanno nel loro curriculum penale reati come omicidi, rapine o furti, il suo dice che è stato un veterano di guerra (presumibilmente in Corea), perdipiù decorato con medaglie al valore. Stranamente, però, si è congedato come soldato semplice, dopo che era giunto fino al grado di sergente.

Il film non mostra alcun flashback della vita passata di Nick, limitandosi soltanto ad una scarna cronistoria letta dal direttore del carcere (soprannominato "Il Capitano"); ma è forse proprio durante il periodo passato sotto le armi che nasce e si sviluppa in Nick una spiccata insofferenza ed una ribellione verso i modelli della società attuale, a suo modo di vedere profondamente ingiusta, chiusa in se stessa e repressiva verso tutti coloro che non sono allineati ad essa. L'atteggiamento ribelle verso le autorità costituite si manifesta immediatamente appena entrato in contatto con la realtà carceraria.
Qui non solo vige il regolamento "ufficiale", a cui tutti i detenuti devono attenersi, snocciolato dal direttore all'arrivo nella colonia, ma impera l'accondiscendenza degli stessi ristretti, pronti a collaborare con remissività verso le autorità carcerarie pur di non avere noie.

Lo scontro della forte personalità di Nick con questa realtà si rivela appieno nella bellissima scena dell'improvvisato incontro di boxe contro Dragline (interpretato da un magnifico George Kennedy) che si svolge nel cortile della colonia sotto gli occhi vigili delle guardie carcerarie che lo permettono solo come valvola di sfogo per controllare maggiormente i detenuti.
Nick in questa scena viene ripetutamente colpito e mandato a terra, ma ha la forza di rialzarsi ogni volta e continua a combattere pur essendo consapevole che non vincerà mai. Ad ogni invito di Dragline ad arrendersi e rimanere a terra, Nick oppone un risoluto "Dovrai prima ammazzarmi".
I detenuti, dapprima semplici spettatori/tifosi, occupati a godersi lo spettacolo, pieni di incitamenti, vengono colpiti profondamente da questo uomo indomito, passando dal chiasso becero da osteria al più profondo silenzio.
Nick, soprannominato Mano Fredda da Dragline per la sua abilità al poker, è diventato, suo malgrado, il riferimento dei detenuti; simbolicamente è un Cristo, come si può ben vedere alla fine della scena della scommessa delle cinquanta uova, quando steso sulla panca assume una posa da crocefisso, quasi un presagio del martirio che subirà alla fine.
L'ostilità del Sistema/Carcere nei suoi confronti diventa lotta aperta. Punito per evitare una sua eventuale fuga, dopo aver avuto notizia della morte della madre, riesce a fuggire per poi essere ripreso dopo poco tempo. Ma nemmeno nuovi lacci e catene aggiuntive riusciranno a fermarlo. Fuggirà di nuovo e con lui spiritualmente anche i suoi compagni di detenzione assaporeranno un po' di quella libertà a loro negata.
Quando viene nuovamente catturato, verrà preso di mira maggiormente dal direttore del carcere. La repressione nei suoi confronti è durissima e Nick si arrende tra lo stupore dei suoi compagni, che non gli perdoneranno questo suo tradimento. Nick adesso è docile, un agnellino servizievole oltre ogni aspettativa. Quando però il sistema allenta la sua presa, Nick alla prima occasione propizia, dismette la maschera da agnello e fugge di nuovo, dimostrando ancora una volta, anche a chi lo aveva rinnegato, che il suo spirito non è morto, ma che aveva solo dovuto fare i conti con le sue umane debolezze.

Paul Newman, interprete di circa ottanta pellicole, con questo film ci regala senza alcun dubbio uno dei personaggi migliori, se non il migliore della sua carriera. Il suo Nick è un eroe ribelle e disincantato allo stesso tempo; non è pervaso da rabbia pura. In fondo si evidenzia un rimpianto verso quella vita normale che ha tentato di intraprendere senza riuscirci, ben risaltato nel colloquio con la madre morente e prima di morire, invocando invano un Dio assente. E' pienamente consapevole che sarà sempre sconfitto da quel Sistema che disprezza, ma non rinuncia mai a lottare di fronte ai soprusi, alle ingiustizie ed a tutto ciò che contrasta con i propri valori. Nick ha come unico referente sé stesso, è un uomo libero da ogni vincolo, pervaso da uno spirito anarchico che il Sistema non può tollerare.

Stuart Rosemberg dirige con estrema sicurezza questa pellicola riuscendo a pilotare con maestria l'ottimo cast di attori a disposizione, tra cui spiccano George Kennedy, che con il personaggio di Dragline otterrà l'Oscar di migliore attore non protagonista, un'intensa Jo Van Fleet nella parte della madre di Nick, eccellenti caratteristi come Joe Don Baker ed Harry Dean Stanton ed un giovane Dennis Hopper pre "Easy Rider".
Ottimo anche Strother Martin nella parte del direttore del carcere, perfetto nella sua perfomance caricaturale, quasi macchiettistica nel rappresentare l'ottusità di quel Sistema sbeffeggiato fino alla morte da Nick. Tale ottusità si rivelerà controproducente: uccidendo l'Uomo, crei il Simbolo.

Film ambientato in un carcere, ma non un jail-movie in senso stretto.

Rosemberg e l'ottima sceneggiatura di Frank Pierson e Donn Pearce tratta da un suo romanzo, non si fossilizzano nei clichè del genere; l'atipicità di questa pellicola sta nel proiettarsi all'esterno del carcere, anziché studiarne le tematiche interne, ridotte al minimo essenziale. Di ottima qualità anche la malinconica colonna sonora di Lalo Schifrin.

"What we got here, is a failure to communicate."

Commenta la recensione di NICK MANO FREDDA sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di The Gaunt - aggiornata al 22/08/2007

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1899 - stagione 1
 NEW
a letto con sartreacqua alle cordeacqua e aniceaiuto! e' natale!amsterdamanataranche ioannie ernaux - i miei anni super 8avatar - la via dell'acquababylon (2022)belle & sebastien - next generationbigger than us - un mondo insieme
 NEW
billie eilish: live at the o2black adamblack panther: wakanda forever
 R
blondeboiling point - il disastro e' servitobones and allboris - stagione 4brosc'era una volta in italia - giacarta sta arrivandocharlotte m.: il film - flamingo partychiaraclose (2022)coldplay: music of the spheres - live broadcast from buenos airesconfess fletchcut! zombi contro zombidampyrdiabolik - ginko all'attacco!
 NEW
domino 23 - gli ultimi non saranno i primiemancipation - oltre la liberta'eoernest e celestine - l'avventura delle 7 notefairytale - una fiabafallforever young (2022)fortuna grandaglass onion - knives outgli occhi del diavologodland - nella terra di diograzie ragazziguardiani della galassia: holiday specialhellholei migliori giornii racconti della domenicail corsetto dell'imperatriceil gatto con gli stivali 2 - l'ultimo desiderioil grande giornoil mio amico massimoil mio nome e' vendettail mio vicino adolfil piacere e' tutto mio
 NEW
il primo giorno della mia vitail principe di romail prodigioil ritorno (2022)il talento di mr. crocodileimprovvisamente nataleincroci sentimentaliio sono l'abissoio vivo altrove!ipersonniajung_ela californiala fata combinaguaila ligne - la linea invisibilela prima regola
 NEW
la seconda viala signora harris va a parigila stranezzala timidezza delle chiomeladri di natalele otto montagnele vele scarlatteleaveliam gallagher: knebworth 22l'innocente (2023)l'ispettore ottozampe e il mistero dei misteriliving (2022)lo schiaccianoci e il flauto magicol'ombra di caravaggiol'uomo sulla stradam3ganma nuitma tu, mi vuoi bene?maria e l'amoremasquerade - ladri d'amoreme contro te: il film - missione giunglamiracle - storia di destini incrociatimonicamunch - amori, fantasmi e donne vampironannynapoli magica
 NEW
narvik: hitler's first defeatnatale a tutti i costinel nostro cielo un rombo di tuononessuno deve saperenezouh - il buco nel cieloniente di nuovo sul fronte occidentale (2022)notte fantasmaone piece film redorlando (2022)perfetta illusionepinocchio di guillermo del toropiovepoker faceprincess (2022)
 NEW
profetiquesta notte parlami dell'africaragazzacciorapiniamo il duceritratto di reginariunione di famiglia - non sposate le mie figlie 3saint omersanta luciascare package ii: rad chad's revengesi', chef! - la brigadespaccaossastoria di un uomo d'azionestrange world - un mondo misteriosotango con putin
 NEW
terezinthe christmas showthe fabelmansthe fearwaythe good nursethe great busterthe land of dreamsthe leechthe mean onethe menuthe pale blue eye - i delitti di west point
 NEW
the planethe woman kingtori e lokitatre di troppo
 NEW
tre minutitriangle of sadness
 NEW
trieste e' bella di notteun anno, una notteun bel mattinoun vizio di famigliauna mamma contro g. w. bushuna notte violenta e silenziosauna voce fuori dal corovicini di casawar - la guerra desideratawhitney - una voce diventata leggendayakari: un viaggio spettacolare

1036579 commenti su 48797 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BEAST (2011)CANOACOLD LAZARUSDRUNKSFAY GRIMHUNTERS - STAGIONE 2IL RE DEGLI SCACCHIIT'S IMPOSSIBLE TO LEARN TO PLOW BY READING BOOKSLAMBORGHININED RIFLEON THE COUNT OF THREEVATICAN GIRL: LA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net