Recensione paura 3d regia di Manetti Bros. Italia 2012
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione paura 3d (2012)

Voto Visitatori:   5,32 / 10 (36 voti)5,32Grafico
Voto Recensore:   7,00 / 10  7,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film PAURA 3D

Immagine tratta dal film PAURA 3D

Immagine tratta dal film PAURA 3D

Immagine tratta dal film PAURA 3D

Immagine tratta dal film PAURA 3D

Immagine tratta dal film PAURA 3D
 

"Ci sono occasioni nella vita che sarebbe meglio non cogliere".

Questa la frase di lancio del nuovo lavoro dei Manetti Bros, "Paura 3D", il loro vero primo film horror.
Una frase che sembra davvero emblematica: "Paura 3D" verrà infatti distribuito dalla Medusa in ben 220 sale cinematografiche italiane. Un'occasione da cogliere? Ai posteri l'ardua sentenza.

Questa la trama: Ale, che fa il meccanico, decide di prendere "in prestito" l'auto di lusso di un ricco cliente dell'officina dove lavora, tale Marchese Lanzi. Invita a bordo dell'auto i suoi due amici del cuore, Marco e Simone. I tre trovano all'interno della vettura anche le chiavi della bellissima villa del Marchese, il quale per combinazione si trova fuori città. Decidono così di andarvi a trascorrere uno sfrenato e lussuoso weekend. Senza sapere che la cantina dell'abitazione nasconde un sinistro segreto...

Ispirandosi ad un fatto di cronaca realmente accaduto (la storia di Natascha Kampusch,la ragazza austriaca sequestrata per otto anni da Wolfang Priklopil, ed prendendo spunti dal libro autobiografico di questa) i Manetti Bros vorrebbero rendere omaggio ai loro idoli di sempre: Alfred Hitchcock, Brian De Palma e Dario Argento. Ma questo Paura 3D sembra essere molto più vicino ai primissimi slasher movie degli anni '70, "Reazione a catena" di Bava su tutti.

Lo svolgimento della storia sembra essere più improntata sulla suspance (la paura appunto), mentre le scene splatter sono molto contenute, ben realizzate da Sergio Stivaletti, mai una prerogativa sul resto della pellicola. Un pregio si potrebbe dire. Tuttavia il primo horror dei talentuosissimi cineasti romani appare più volte un ibrido: quasi un volere ma non posso.

Certo, i Manetti sono dei registi che meritano rispetto, senza esagerare un orgoglio per il nostro cinema: ma questa loro ultima fatica cinematografica sembra un passo indietro rispetto ai loro precedenti lavori, "L'arrivo di Wang" su tutti. Vien da pensare che la distribuzione mainstream della Medusa abbia inconsapevolmente influenzato i due registi, limitandone (a livello inconscio) la libertà di espressione artistica.

Una nota a margine merita il 3D: continuo a sostenere che il tridimensionale vada benissimo per i kolossal (non tutti) e certi generi cinematografici (come l'avventura e la sci-fi), ma non per gli horror. E dire che i Manetti, come scritto sopra fan di Hitchcock, l'esempio ce l'avevano sotto gli occhi: quando "Il Delitto Perfetto" di Sir Alfred venne ridistribuito worldwide in 3D, si rivelò un fiasco colossale.

Fatte comunque queste debite premesse, "Paura 3D" è un film piacevole, da vedere e che si lascia vedere. Lo svolgimento è molto lineare, classico, cosa che manca decisamente nel cinema nostrano, ed alcune sequenze sono davvero indovinate. Merito anche di una fotografia che sperimenta nella classicità del ritmo e convince in più riprese.
Buona anche la prova degli attori, sebbene la Cuttica (che come Mathilda May, la protagonista di "Space Vampyre" di Hooper, recita nuda per tutta la durata della pellicola) fosse più convincente nella parte dell'interprete cinese di Wang.

Alcuni richiami consapevoli e inconsapevoli ai film di genere: anche a quelli dell'ultima ora. Quello dei tre ragazzi che ritornano in villa è un chiaro omaggio a "Il bosco fuori" di Gabriele Albanesi, mentre il finale sembra molto simile a un prequel di "The woman" di Lucky McKee (anche se lo stesso "The Woman" è il sequel di un'altra pellicola).

In sostanza: un film da vedere, e se gli incassi daranno ragione, sarà un'occasione che han fatto bene a cogliere. In caso contrario i Manetti comunque rimangono dei grandissimi registi, una delle pochissime speranze della rinascita del cinema di genere nostrano, che tanto ha dato al nostro paese e al mondo intero.

Commenta la recensione di PAURA 3D sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di paul - aggiornata al 15/06/2012 16.23.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 HOT
1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noida 5 bloods - come fratellidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estateoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)promarequa la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrichard jewellrun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1006087 commenti su 43641 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net