Recensione tutta colpa di voltaire regia di Abdellatif Kechiche Francia 2000
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione tutta colpa di voltaire (2000)

Voto Visitatori:   7,13 / 10 (4 voti)7,13Grafico
Voto Recensore:   7,00 / 10  7,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film TUTTA COLPA DI VOLTAIRE

Immagine tratta dal film TUTTA COLPA DI VOLTAIRE

Immagine tratta dal film TUTTA COLPA DI VOLTAIRE

Immagine tratta dal film TUTTA COLPA DI VOLTAIRE

Immagine tratta dal film TUTTA COLPA DI VOLTAIRE

Immagine tratta dal film TUTTA COLPA DI VOLTAIRE
 

Opera prima del regista franco-tunisino Kechiche pluripremiata nei vari festival cinematografici, "Tutta colpa di Voltaire" apre un ciclo poi sviluppato meglio in seguito nelle altre prove.
La tematica infatti è quella dell'inserimento dell'immigrato nordafricano in Francia, in particolare nell'ambiente multietnico della capitale, e delle relazioni con le varie comunità che convivono nel Paese.
Il giudizio che dà Kechiche del fenomeno è però tutto sommato positivo: né in questo né nei film successivi si parla di scontri interrazziali o classisti, ma invece il clima appare disteso e improntato sullo scambio e sulla collaborazione.

In "Tutta colpa di Voltaire" il protagonista, il giovane tunisino Jallel, arriva dalla madre patria a Parigi deciso a migliorare la propria esistenza e quella familiare; per poterlo fare ricorre ad un piccolo trucchetto: si finge algerino e richiede asilo politico. I francesi, che hanno dato i natali al grande Voltaire, sono notoriamente particolarmente sensibili ai diritti umani e quindi "abboccano".

La storia è tutta incentrata sulle avventure dolci-amare del ragazzo nella capitale francese e sulle relazioni umane che vi intreccerà.
L'ostello decoroso in cui va a vivere ospita diseredati di varie etnìe e provenienze: lo spagnolo, il gay buddista e Frank, un buffo bretone dalla lingua sciolta e dal cuore d'oro. Non importa quindi essere o meno francesi: la "ricerca" e il "sogno" di una vita nuova accomuna tutti quanti.
Jallel ha anche il tempo per innamorarsi e per rimanere deluso: lei è una ragazza-madre franco-araba bella e complicata che lo manda dal neurologico a curarsi la depressione ed a conoscere un'altra disadattata, una giovane ninfomane fuori di testa con cui tenta di rifarsi una vita prima che i francesi liberisti, stufi di essere stati ingannati, lo rimandino di peso nel proprio Paese.

La conclusione del film e la descrizione cruda della storia di Jallel potrebbero far pensare ad una vicenda drammatica, mentre invece Kechiche vuole guardare alle avventure del suo personaggio con sguardo benevolo e leggero, mettendo sempre in luce gli aspetti migliori: la solidarietà tra "vinti", la bontà intrinseca della ragazza "svitata", i momenti di allegria e di divertimento nell'ostello per senza tetto, persino l'affetto che si viene a creare tra i ricoverati dell'ospedale psichiatrico.
Il taglio dato da Kechiche ricorda molto per il realismo e l'uso della camera, i principi del "Dogma" che vede tra i suoi capiscuola Lars Von Trier: niente colonna sonora, eccezion fatta per la musica presente nei vari momenti, molti primi piani e piani ravvicinati, passaggi un po' troppo bruschi e veloci, molti ambienti esterni e soprattutto descrizione quasi maniacale dei minimi particolari (ne risente infatti la durata: oltre due ore).
Mettendo da parte l'eccessiva lunghezza ed alcune ingenuità, il film però scorre felicemente grazie ai suoi eccellenti interpreti, in grado di far sembrare del tutto verosimile le vicende.

Finale amaro, si era detto: Jallel, novello Candide del 2000, impara a sue spese che la ricerca della felicità non è facile e che può rimanere un sogno; ma il tono dell'intera storia insegna che sperare non fa mai male, e difatti nelle sue prove successive Kechiche cerca di mandare messaggi decisamente più incoraggianti.

Commenta la recensione di TUTTA COLPA DI VOLTAIRE sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di peucezia - aggiornata al 11/06/2008

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettoeasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunno
 NEW
la vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001689 commenti su 43203 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net