adam chaplin regia di Emanuele De Santi Italia 2010
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

adam chaplin (2010)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ADAM CHAPLIN

Titolo Originale: ADAM CHAPLIN

RegiaEmanuele De Santi

InterpretiValeria Sannino, Emanuele De Santi, Alessandro Gramanti, Giulio De Santi, Paolo Luciani

Durata: -
NazionalitàItalia 2010
Generehorror
Al cinema nel Luglio 2010

•  Altri film di Emanuele De Santi

Trama del film Adam chaplin

La pellicola, ambientata in un paese irreale chiamato Heaven Valley, racconta la storia di un uomo, Adam, che a seguito dell’uccisione della moglie in circostanze a dir poco sospette , inizia ad indagare scoprendo il coinvolgimento nell’omicidio di un mafioso locale: Denny Richards...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,11 / 10 (18 voti)6,11Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Adam chaplin, 18 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

GianniArshavin  @  22/01/2017 14:11:07
   6 / 10
Adam Chaplin è un prodotto targato Necrostorm, diretto nel 2010 da Emanuele De Santi.
Emerso dal panorama underground italiano, Adam Chaplin è un film atipico per il nostro cinema essendo uno splatter sanguinosissimo e violento; dopo l'ondata a cavallo fra anni 70 e 80 il cinema gore nostrano sembrava ormai morto a grandi livelli, dunque il risultato di questa piccolo prodotto appare ancor più sorprendente.
La formula vincente del lavoro di De Santi è semplice: una storia, essenziale ma accattivante, ambientata in un mondo che sembra strizzare l'occhio al post-atomico; un protagonista che piace, un nemico carismatico e dal look che resta impresso; ettolitri di sangue, violenza eccessiva e efferata, gore un po' ovunque e per chiudere numerosi rimandi a Ken il guerriero.
Tecnicamente il titolo si difende bene, gli effetti sono ottimi e regia e fotografia reggono l'urto. Certo i dialoghi non sono molto ispirati ed alcuni attori sono pessimi, ma parliamo sempre di una produzione a basso costo.
Ovviamente Adam Chaplin è un film che può piacere molto ai fan del genere, agli amanti di un certo tipo di cinema estremo ed eccessivo. Anche se contestualizzato al suo orticello, l'opera presenta numerosi difetti, ma è possibile sorvolare e apprezzare un tentativo coraggioso e riuscito di splatter all'italiana in ricordo dei bei vecchi tempi.

vinicio  @  14/11/2015 20:34:38
   5½ / 10
ultimamente mi sono arrivati i 5 dvd della necrostorm e ho voluto iniziare con adam chaplin... vorrei iniziare a elencare le cose che non mi sono piaciute del film, in primis il doppiaggio, che rovina e non di poco alcune scene che dovrebbero essere principali, ad esempio quando denny sta per dar fuoco alla ragazza, quando parla sembra che sta leggendo la lista della spesa, senz anima proprio... un altra cosa che non mi è piaciuta sono stati alcuni effetti speciali non troppo riusciti ad esempio l uomo impalato nel finale ma per la maggior parte gli effetti sono realizzati molto bene, considerando anche il bassissimo budget... poi la storia è abbastanza semplice non ci sono intrecci o colpi di scena ma solo sangue a litri... mi sono piaciuti i luoghi dove è svolto il film, per la maggior parte lerci e sporchissimi... i personaggi (compreso il protagonista) non hanno nulla di buono sono tutti spinti dall odio e pazzia e la maggior parte sono deformi, il mio preferito è denny completamente deforme e sfigurato e fatto veramente bene... in parecchi punti si avvicina molto ai manga giapponesi soppratutto a ken shiro le raffiche di pugni di adam sono anche ben realizzati... da vedere anche se sicuramente non è un capolavoro

alex94  @  18/09/2015 11:32:56
   6½ / 10
Splatterone divertente e tamarro girato con due lire dall'esordiente Emanuele De Santi che dimostra un notevole coraggio nel girare un film del genere in Italia.
Devo dire che nonostante il budget molto limitato il film è tecnicamente soddisfacente,la regia riesce (grazie anche all'aiuto della discreta fotografia) a costruire una certa atmosfera,marcia e malata,che insieme alla elevatissima quantità di splatter (realizzato abbastanza bene) resterà sicuramente impressa nella mente dello spettatore.
Pessima naturalmente la recitazione,penalizzata anche da un doppiaggio (non professionale) di scarsa qualità.
Resta comunque un lavoro apprezzabile,che sicuramente non deluderà gli amanti del genere........da acquistare in dvd...........

antoeboli  @  13/09/2015 14:15:12
   8 / 10
Mentre nei cinema italiani escono film made in ''bel paese'' a base di risate facili , scrittori persi in vite mondane e criminalità organizzata che ne fa da padrone , Emanuele De Santi con l 'appoggio di amici e parenti riesce a mettersi in gioco e sfornare il suo film che trae fortemente spunto da anime e temi superoistici .
Le vicinanze con Ken il guerriero sono quelle che legano più fortemente la vita di Adam Chaplin che ci viene presentato da De Santi attraverso una regia pulita e una fotografia di un mondo distopico , quasi non sembra di essere in nessuna parte di questo mondo , ma all'interno di un' atmosfera malata e fuori dal comune , che puzza da ogni parte lo si guardi .
Parte più importante del film : le scene d'azione con conseguenti litrate di sangue come non lo vedevo da troppo tempo , tra cui ho letto sia stata usata una tecnica innovativa per realizzare questa effettistica all'avanguardia .
Unica nota negativa la recitazione spesso quasi abbozzata , che forse anche io avrei saputo far meglio .Alcuni attori sembrano perfetti cani da film italiano di serie Z .
Film straconsigliato seppur lo conoscano in 4 gatti .

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento mickylee  @  30/09/2014 13:13:44
   8 / 10
la prima cosa che ho pensato quando ho visto le prime immagini di questo film e' stata : vediamo se noi italiani siamo capaci di fare qualcosa che esca un po dagli schemi ..e la risposta ..e si .. lo possiamo fare , adam chaplin e' uno splatterone , non ha una trama troppo articolata ma discretamente studiata.. e si fa guardare , gli effetti speciali e la fotografia sono di alto livello se comparati ad altre produzioni basso budget . non sara ' un classico ma devo dire che la violenza che mostra e il modo in cui la mostra sono da lodare . ok , c'e il doppiaggio un po cosi , ma visto che in italia il dvd ha venduto solo una settantina di copie in confronto alle sedicimila in giro per il mondo non ne tengo conto per il voto finale. bravissimo emanule de santi e grazie per questo " bagnetto " di sangue che ci hai fatto fare .

somberlain  @  04/08/2014 21:58:14
   8 / 10
Splatterone italiano low budget veramente niente male, questo Adam Chaplin ha ottenuto un enorme successo all'estero, mentre in Italia, per la serie "nessuno è profeta in patria", ha collezionato solo delusioni.

Chiaro, di fronte ad uno splatter indipendente low budget in cui il regista è anche il palestrato protagonista non ci si può mica aspettare chissàccheccosa, ma l'alta dose di sangue, il palese richiamo a kenshiro, la massiccia presenza di croci rovesciate, i personaggi e le ambientazioni ultramalate rendono questa pellicola un gioiello del cinema horror-gore underground.

Alcune scene sono veramente ben fatte, in termini di regia, soluzioni stilistiche e musicali. Anche gli effetti speciali sono notevoli, per quanto caserecci. Qualche pecca nel doppiaggio (ho letto che lo si voleva far doppiare in modo professionale, ma costava troppo. Massima stima comunque!) e nella fotografia.

In conclusione, secondo me un prodotto che gli amanti del (sotto)genere apprezzeranno sicuramente!

Invia una mail all'autore del commento ziokartella  @  23/04/2014 11:54:45
   6 / 10
Splatterone tamarro e grossolanamente divertente!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  08/03/2014 00:28:02
   6 / 10
Diciamo che questo film gioca a carte scoperte fin dall'inizio prendendo spunti dalla saga di Ken il guerriero, soprattutto le movenze del fumetto ed anche nei personaggi stilizzatissimi in maniera palese. L'ambientazione urbana poi è molto indovinata usando location molto ristrette che aumentano il senso claustrofobico di questo lavoro fatto veramente con pochissimi mezzi ma dagli effetti speciali, il make-up specialmente, ben curati se consideriamo le ristrettezze economiche. Tuttavia ci sono difetti palesi a cominciare dai dialoghi pessimi e da un doppiaggio sospeso fra l'osceno e l'indecoroso, che mortifica ancora di più la già non eccezionale prova del cast. Un film bizzarro e violentissimo che certamente per chi ama lo splatter ed il gore non lascerà certo indifferenti. Curioso di vedere con un budget un po' più sostanzioso cosa riusciranno a fare, perchè qualche trovata non è male.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  12/07/2013 10:10:53
   6 / 10
Estremo splatter-movie italiano diretto, sceneggiato ed interpretato da Emanuele De Santi, sorta di palestrato con cervello non atrofizzato (ha curato anche le musiche) che simpaticamente si tramuta nella versione maccheronica del mitico Kenshiro.
Vedere per credere; le scariche di calci e pugni che abbattono gli avversari riducendoli in ammassi informi di carne ricordano palesemente il noto anime, come del resto le pose plastiche che il nostro assume prima di ogni combattimento.
Sono molte le influenze che instradano questo giovanotto: abbiamo i deliri sanguinolenti del primo Peter Jackson uniti ai tipici geyser nipponici (in questo caso sostituiti con vere e proprie secchiate di liquido rosso), e citazioni concettuali relative a "Il corvo", o di tipo visivo, più che altro scenografico, nell'emulare una certa alienazione urbana spesso presente nei film di Tsukamoto.
Lo stesso villain sembra la versione "mad doctor" di Jason Voorhees, ed indimenticabile è il duello finale durante il quale gli amanti del filone potrebbero avere un orgasmo incontrollabile.
Abbondano i personaggi assurdi (eppure azzeccati): su tutti si erge il demone che appollaiato sulla spalla del protagonista ne guida le gesta, altrettanto indimenticabile il corpulento sicario, versione ritardata del The Ram di "The Wrestler" con minaccioso make-up di derivazione black-metal.
"Adam Chaplin" ha il solo torto di prendersi troppo sul serio, ed è un peccato visto che i momenti ridicolmente involontari abbondano scatenati soprattutto da situazioni clamorosamente grottesche e dall'improponibile qualità dei dialoghi. L'evidente pochezza di mezzi è aggirata con grande abilità non pesando mai più di tanto, a differenza della recitazione spesso imbarazzante.
Bizzarro, squilibrato e iperviolento, però anche maledettamente divertente nonostante sia poco più che un'esibizione grandguignolesca in cui nulla viene risparmiato.

topsecret  @  26/06/2013 21:21:39
   4 / 10
Se gli rubi il portafoglio Adam Chaplin ti strappa un braccio e ti riduce a brandelli. Se un ispettore di polizia lo arresta per interrogarlo, Adam Chaplin lo guarda come solo The Undertaker sa fare e con una serie di calci lo trasforma in poltiglia.
Se un mostruoso strozzino e i suoi figli dementi ammazzano la sola persona che Adam Chaplin ama, Adam Chaplin con una serie di calci e pugni, che farebbero impallidire un SuperSayan, li fa diventare delle polpette sanguinanti.
E quindi dalla visione di questo film si evince una cosa fondamentale: ad Adam Chaplin non gli dovete da kaka er caxxo!
Uno splatter movie italiano destinato ai soli fans del genere che però non mostra grandi capacità: gli attori sono privi quasi del tutto di personalità artistica e la regia commette dei palesi peccati di ingenuità, soffermandosi troppo sui manichini mutilati e sui litri di sangue finto che alla lunga non sortiscono l'effetto voluto.

2 risposte al commento
Ultima risposta 27/06/2013 18.48.09
Visualizza / Rispondi al commento
Jolly Roger  @  25/05/2013 16:04:13
   6½ / 10
Adam Chaplin,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Ogniqualvolta capiti di commentare un film horror italiano, c'è la divertente battaglia tra intellettuali perbenisti che lo demoliscono, contro il fronte ultranazionalista autarchico, che lo difende a spada tratta solo perché "è un film itagliano".

Adam Chaplin va visto per quello che è. Il film è l'opera prima del regista / attore e ciò lo si vede da molti elementi, tra i quali il fatto di aver "preso ampio spunto" da alcuni pezzi forti del genere horror, ma non solo, che devono aver appassionato il regista nel corso della sua crescita: Adam Chaplin è praticamente "Il Corvo" in versione satanista. Un uomo che ha visto uccidere la propria amata da una banda di delinquenti e che vuole vendicarsi nel sangue. Adam Chaplin però non ha il classico Corvaccio sulla spalla, lui c'ha proprio un Demonietto, una specie di Sgorbio. E sto Sgorbio sulla spalla è nientepocodimeno che il Diavolo in persona. Nel creare questa figura, mi pare che il regista prenda ampio spunto dal fratellino deforme del protagonista del film Basket Case.
Nei combattimenti, Adam Chaplin è invece si trasforma in una specie di Ken Shiro. Un livello di splatter così io non me lo ricordo in un altro film ma solo in quel cartone animato, una goduria per gli appassionati del genere. Quando AC affronta la polizia corrotta nella distopica città di Heaven Valley fa più disastri lui da solo che tutti insieme i black blocks al G8.
Comunque non diresti mai che un horror così splatter è made in Itagly ed è quindi una piacevole sorpresa. Eppure quel tocco di italianità (anzi di meridionalità) il film, purtroppo, non riesce a toglierselo, condannandosi così ad una diffusione sicuramente limitata...All'estero alcuni aspetti di questo risulterebbero incomprensibili, a causa della loro connotazione e per la loro presenza eccessiva.
Mi riferisco in particolare a due cose:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Mi sembra di captare quel fastidio giovanile (e comprensibile) diffuso al sud, come dire...una disillusione e un rancore verso una società di Sepolcri imbiancati, controllata da capetti mafiosi, dominata da una sovraesposizione di preti e crocefissi e belle prediche vuote, in cui lo stato e la polizia sono corrotti, liberano i delinquenti e contemporaneamente vanno a pestare la gente che manifesta nelle piazze. Solo così riesco a spiegarmi la voglia maniacale degli autori del film di girare tutti i crocefissi al contrario e di voler spaccare la testa a eserciti di poliziotti. Una certa anarchia di fondo.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Comunque, il film è godibile e merita la sufficienza, quindi, considerando il budget, sono stati bravissimi. Mi sono piaciuti anche gli attori, si sono impegnati molto.

7 risposte al commento
Ultima risposta 10/06/2013 23.11.51
Visualizza / Rispondi al commento
Beefheart  @  10/04/2013 00:24:41
   7½ / 10
B-movie italiano splatterissimo con fiumi di sangue e spappolamenti a profusione. Mal recitato e doppiato peggio, trucco e parrucco improponibili, fotografia, al pari delle location, quasi squallida, dialoghi e sceneggiatura lasciamo perdere. Il trionfo, ovviamente, sta nell'exploitation gore che, grazie ad una certa "maestria", raggiunge vette invidiabili. Unico vero difetto l'eccesso di scene buie, che a mio avviso non giovano mai; per il resto rimane un prodotto per pochi, ma interessante, scorrevole e divertente.

baskettaro00  @  20/11/2012 21:23:23
   5 / 10
strano nel panorama italiano veder un film simile,sanguinosissimo e marcissimo,atmsosfere vivide,lugubri e squallide,nelle quali si muovon personaggi ancor più sporchi e violenti.è però abbastanza ripetitivo e placherà la fame dei soli amanti di questo genere.

domiello1963  @  23/09/2012 18:18:15
   10 / 10
Per un amante dello splatter estremo come me questo prodotto è una manna dal cielo,troppo bello.

Peccaro solo,e questo è stato sottolineato da molti,per i dialoghi davvero pessimi (il film doveva essere doppiato in studio) e per una fotografia troppo tendente al blu.

Aspetto con impazienza il secondo film di De Santi che dovrebbe uscire in Autunno e sembra dover essere,per quanto possa sembrare incredibile,ancola più eccessivo e splatter di questo.

Forza Emanuele sei tutti noi

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/09/2012 11.43.35
Visualizza / Rispondi al commento
C.Spaulding  @  22/08/2012 18:40:42
   5½ / 10
Splatterissimo questo film. Peccato che recitazione e fotografia facciano pena altrimenti sarebbe stato un buon prodotto.

ide84  @  20/08/2012 23:24:34
   6 / 10
Mamma mia che votacci..ma il film lo avete visto o sparate a zero? Adam Chaplin è il primo ( e per ora unico ) film ultra-gore italiano. Vaff. ai teutonici e largo al nostro De Sandi!! Analizzando il film inutile negare che gli aspetti negativi non mancano: la recitazione è proprio terra terra, causa anche di dialoghi da tema di terza media. Il doppiaggio è da ergastolo, ma soprattutto la sceneggiatura è davvero ridicola, piena di buchi, poco comprensibile e non approfondisce dove invece avrebbe dovuto indagare. Alcune idee originali non mancano, come l'antagonista o il rapporto demone-adam, la fotografia che crea un mondo cupo e sporco. E la forza del film sono le scene splatter ovviamente. L'idea è quella di un picchiaduro a scorrimento con protagonista Ken-shiro. Tramite una tecnica particolare i ragazzi della Necrostorm riescono a rendere gli scontri ( che son comunque pochi in un'ora e mezza ) in stile manga con litri ( tantissimi ) di sangue. La sensazione è che De Sandi abbia voluto strafare: regia, sceneggiatura, musiche e chissà cos'altro. Penso che il loro lavoro abbinato a un regista esperto e concentrato solamente sul lato splatteroso in futuro potrà dare buoni frutti. Enormi complimenti a tutti loro comunque, dal sito si scopre che è in realizzazione un altro film e un videogame: staremo a vedere.
In cunclusione un buon prodotto, prima di tutto italiano, che cerca di aprire nuove strade in un genere inedito da noi. Sangue e carne pestata a bidoni possono mettere in ombra tutti i difetti? Giudicate voi.

6 risposte al commento
Ultima risposta 06/09/2012 01.12.30
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  20/08/2012 20:32:36
   4½ / 10
Produzione italiana dedicata solo a chi ha uno stomaco davvero forte e agli appassionati dello splatter.
Per il mio gusto è davvero eccessivo, più di una volta ho distolto lo sguardo dallo schermo.
Non riesco a premiarlo con la sufficienza perchè ho faticato troppo a seguirlo.

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/08/2012 10.19.00
Visualizza / Rispondi al commento
Ale-V-  @  08/08/2012 03:09:46
   1 / 10
Ok, se quello che ho visto non è altro che una specie parodia lo accetto, anzi, potrebbe risultare anche abbastanza divertente, ma, se con questo film, Emanuele De Santi (che oltre ad essere il regista è anche l'interprete principale), vuole prendersi sul serio (e penso che questa sia l'opzione più accreditata), allora è veramente il peggior film che abbia mai visto.
Non voglio sprecare altre parole per questa boiata senza senso. Mi limito a dare un consiglio a De Santi: visto che hai un bel fisico, secondo me il mondo degli spogliarelli potrebbe sicuramente fruttarti di più. Il cinema non fa per te.
Consigliato a chi ha "apprezzato" scannati vivi.

7 risposte al commento
Ultima risposta 08/03/2014 13.19.50
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1013296 commenti su 44758 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net