a est di bucarest regia di Corneliu Porumboiu Romania 2006
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

a est di bucarest (2006)

 Trailer Trailer A EST DI BUCAREST

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film A EST DI BUCAREST

Titolo Originale: A FOST SAU N-A FOST?

RegiaCorneliu Porumboiu

InterpretiMircea Andreescu, Teodor Corban, Ion Sapdaru

Durata: h 1.29
NazionalitàRomania 2006
Generecommedia
Al cinema nell'Ottobre 2006

•  Altri film di Corneliu Porumboiu

Trama del film A est di bucarest

E' il 22 dicembre. Sono passati 16 anni dalla rivoluzione e natale si avvicina. Il vecchio Pisconi si prepara a passarlo da solo per l'ennesimo anno. Manescu, professore di storia, non vorrebbere perdere tutto il suo stipendio per far fronte ai creditori. Da parte sua Jderescu, proprietario della TV locale, non sembra essere molto interessato alle vacanze.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,58 / 10 (12 voti)6,58Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su A est di bucarest, 12 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

kafka62  @  20/01/2018 11:12:36
   5½ / 10
La Storia e le storie: è di questo rapporto, dialetticamente complesso e ambiguo, che in fondo si occupa, con un atteggiamento minimalista e dimesso, l'opera prima di Corneliu Poromboiu, vincitrice della Camera d'or a Cannes 2006. La rivoluzione romena e la cacciata di Ceausescu da una parte e l'apporto dato dai singoli cittadini a quell'epocale avvenimento dall'altra vengono indagati dal regista in un'ottica per così dire decentrata, attraverso la scelta di ambientare la storia in una cittadina di provincia e in un piccolo studio televisivo, dove tre personaggi (un conduttore disilluso, un professore ubriacone e un pensionato stralunato) danno vita a uno squallido talk show in cui le loro affermazioni vengono sistematicamente smentite dagli spettatori che telefonano in diretta. Anche se vi sono scolastiche citazioni del mito della caverna di Platone e del "tutto scorre" di Eraclito, il tema della relatività della verità è affrontato da Poromboiu con disincantato e caustico umorismo, come un Rashomon diretto dal primo Forman. Alla fine è la concezione tolstojana della Storia a prevalere, e la meschinità degli individui viene sommersa dalla imponderabile ineluttabilità del destino, che il debole volere degli uomini non vale a comprendere e tanto meno a modificare. Con uno stile umile e dimesso, un'ambientazione grigia e claustrofobica, un ritmo lento, l'utilizzo della cinepresa fissa e la scelta di non usare commenti musicali extra-diegetici, A est di Bucarest è un film che convince solo a tratti, in quanto sembra girato più "di testa" che "di pancia" e ha un che di volutamente non compiuto, di inespresso. Solamente nel finale, con la nevicata e i lampioni che si accendono uno a uno, il film riesce ad aprirsi a una sorta di crepuscolare poesia in grado di trascendere con un garbato simbolismo il prosaico e simil-documentaristico squallore della realtà. Sotto le righe, il messaggio del film (rivendicato dall'ultima telefonata in studio) sembra essere il monito a non rivangare troppo il passato per dedicarsi di più al presente.

Febrisio  @  25/03/2012 18:43:04
   8 / 10
A est di Bucarest – Ovvero la rivoluzione silenziosa.

Una simpatica riflessione sui fatti accaduti il 22 dicembre 1989, ore 12.08, quando i rumeni, in una giornata qualunque, anzi qualunquemente :-), a loro insaputa, si apprestavano a scalfire il comunismo dittariale di Ceasescu. Insomma, non cosa da pochi. Una pagina di storia che malgrado l'importanza nessuno ricorda. Nemmeno i rumeni stessi che fecero la rivoluzione. La fatica iniziale per comporre il puzzle dei protagonisti, si rivela in seguito prezioso nella trasmissione televisiva, dove il film da' il meglio. L'ironia, le risate e la simpatia faranno da bel contorno al fatto storico. I tre protagonisti rappresentato in modo molto personalizzato tre visioni; quella del filosofo, che si gigioneggia in frasi fatte, lo storico, che oltre a far studiare la rivoluzione, patito s'impersona come colui che ha scritto una pagina di storia, ed infine il vecchio, il popolo, che in verità possiede altri problemi che star a pensare alla rivoluzione.
In conclusione il film non dice cosa è accaduto veramente, quasi come se non osasse. Però dice il suo contrario, cioè cosa non c'è stato.
Sarei curioso di vedere film simili sulla Jugoslavia degli anni 90 (qualcosa di più che hunting party), che dicano tutta la verità, o anche sulla primavera del '68, di quei quattro gatti cecoslovacchi che sfidarono la grande URSS.

In verità il colpo di stato in Romania non è mai accaduto... così non dovrete nemmeno fare lo sforzo di dimenticarlo. C'è stata la rivoluzione, politicamente corretta e più democratica.

baskettaro00  @  29/12/2011 10:51:43
   7½ / 10
SORPRENDENTE!
un film originale,realizzato con poco,in maniera abbastanza"umile"da parte del regista,(non cerca particolari inquadrature o roba simile)che confeziona però un prodotto meritevole,soprattutto nella seconda parte,nella quale si entra nel vivo del film;la prima era introduttiva e serviva a far capire i personaggi,come spesso accade del resto.
dura poco ed è scorrevole,consiglio di vederlo;)

everyray  @  22/07/2008 17:16:48
   4 / 10
Film noioso,che non riesce a farci affezionare ai suoi personaggi e che non insegna nulla!
Se ne può fare a meno!

rasta  @  04/02/2008 14:00:05
   8½ / 10
divertente ed ironica riflessione sulla rivoluzione in Romania. da vedere

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

sweetyy  @  24/01/2008 15:01:37
   5½ / 10
Interessante fino ad un certo punto, ben caratterizzato il profilo di ogni personaggio, dal vecchietto che ogni anno impersona babbo natale al professore che deve un sacco di soldi ai suoi creditori...
Particolare ma si poteva fare di meglio.

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  11/05/2007 23:57:49
   2 / 10
Credetemi con tutta la buona volontà non riesco davvero a trovarci nulla di buono ed interessante, scarso anche come film documentario sulla rivoluzione rumena. Pessimo e monotono fino a tagliarsi le vene...... Inguardabile!

Invia una mail all'autore del commento Gualty  @  07/05/2007 19:42:56
   7½ / 10
Molto particolare, la mattina i lampioni si spengono, la sera si accendono... una romania che cerca di riflettere su sè stessa, sulla sua rivoluzione, una rivoluzione dubbia, una presa della bastiglia ormai deserta. Ma l'importante è spesso portare a casa lo stipendio, letteralmente, l'importante è costruire piccoli aeroplanini di carta.

Invia una mail all'autore del commento uecanaia  @  18/03/2007 10:29:35
   8 / 10
Stupendo come, in modo apparentemente leggero e divertente, sia riuscito portarmi a riflettere sul mio modo di vivere passivamente gli eventi, di non rendermi conto della storia che viene quotidianamente scritta, salvo rileggerla dopo qualche anno ed esclamare "Oh, *****, ma io dov'ero?"

Il Messere  @  23/01/2007 19:12:39
   7½ / 10
Il 22 Dicembre del 1989 la Rivoluzione è rimasta confinata a Bucarest, o si è estesa fino ai luoghi più marginali della Romania? In uno sgangherato studio televisivo un cronista locale, un anziano faceto ed un professore di liceo rivoluzionario (o sedicente tale?) riportano all'attenzione il più importante avvenimento della storia contemporanea rumena, rinnegato tuttavia dai più.
Così un film brillante come Ad est di Bucarest affronta un argomento molto spinoso, forse poco conosciuto. Almeno da parte mia.

Gruppo COLLABORATORI paul  @  11/11/2006 16:13:19
   8 / 10
Tipico film dell'Est (ovviamente). Si ride e tanto. Nella seconda metà del film il regista non cambia inquadratura. Si vedono tre persone davanti uno schermo: un chiaro esempio di grande regia.

viagem  @  24/10/2006 08:43:02
   7 / 10
A Est di Bucarest è un titolo che mi ricorda per analogia il mitico "Ad ovest di Paperino" di Alessandro Benvenuti. E probabilmente è stato un Benvenuti romeno a partorire questa commedia dalla trama quanto meno sui generis.
Le risate sono garantite viste le macchiette protagoniste della storia: un vecchietto che si veste da Babbo Natale da anni per i bimbi vicini di casa e un professore di storia ubriacone chiamati in una televisione locale a discutere se ci sia stata o no la rivoluzione del 1989 nella loro città.
Il tema della trasmissione in realtà stimola riflessioni serie su quanta parte della popolazione sia coinvolta in una rivoluzione e quanta invece si faccia guidare dagli eventi storici, senza esserne protagonista, scendendo in piazza solo alla fine per festeggiare.
Forse, come ci ricorda il film, perchè conscia che la rivoluzione è come la neve: bisogna essere felici quando cade ed è tutto bianco, perchè dal giorno seguente resterà solo fango.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcriminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovato
 NEW
famosafantasy island
 NEW
gamberetti per tutti
 NEW
ghostbusters: legacy
 NEW
gli anni piu' belligretel e hansel
 NEW
greyhound: il nemico invisibileil ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnello
 NEW
l'anno che verrÓl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassino
 NEW
nel nome della terranon si scherza col fuocooutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di saw
 NEW
stay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutants
 NEW
the old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusvivariumvolevo nascondermi
 NEW
vulnerabiliwaves

1006349 commenti su 43733 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net