a new life regia di Philippe Grandrieux Francia 2002
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

a new life (2002)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film A NEW LIFE

Titolo Originale: LA VIE NOUVELLE

RegiaPhilippe Grandrieux

InterpretiZachary Knighton, Anna Mouglalis, Marc BarbÚ, Zsolt Nagy, Raoul Dantec, Vladimir Zintov, Georgi Kadurin, Simona Huelsemann, Josh Pearson, Salvador Gueorguiev

Durata: h 1.42
NazionalitàFrancia 2002
Generedrammatico
Al cinema nel Novembre 2002

•  Altri film di Philippe Grandrieux

Trama del film A new life

Seymour, giovane militare americano in licenza, accompagna Roscoe nei pressi di Sofia per acquistare prostitute dal mefistofelico trafficante di uomini Boyan. Effettuata la scelta, i due si recano in un gigantesco hotel-bordello della capitale: qui, tra spettacoli di lap dance e ampia disponibilitÓ femminile, Seymour Ŕ fatalmente irretito da Melania, una bellissima e sfuggente ragazza al soldo di Boyan. Il giovane soldato vuole riscattare la donna e portarla con sÚ ad ogni costo, anche se questo significa tradire Roscoe.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,69 / 10 (8 voti)7,69Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su A new life, 8 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

jason13  @  09/11/2015 22:45:24
   1 / 10
Sara' che ho visto questa pellicola non avendo bevuto nessun tipo di alcolico, non assumendo nessun tipo di acido, non mangiando pesante....ma l'ho trovato imbarazzante brutto senza senso da ogni punto di vista...
Da evitare a tutti i costi....

Tango71  @  02/08/2015 22:32:59
   9 / 10
Cinema sperimentale, estremo, espressionista, viscerale e inquietante.

lupin 3  @  24/07/2014 00:13:35
   8 / 10
Primo film che vedo di Philippe Grandrieux.
Consigliato!

MonkeyIsland  @  22/06/2013 00:25:12
   8 / 10
Visto in inglese diverso tempo fa non nego come hanno già detto altri prima di me che ci troviamo di fronte a un'opera estremamente interessante.
Più che Lynch questo film mi ha ricordato molto Tarkovskij immagini bellissime, quasi muto.
L'ho visto poco tempo fa in vendita online col titolo di Nuova Vita in italiano doppiato molto furbamente visto che come ho già detto è quasi muto.
Un uomo può diventare un animale se non sa controllare i propri istinti e impulsi questo è quello che il film mostra senza mezzi termini, non è infatti casuale il continuo richiamo a immagini con dei cani.

Mi è piaciuto molto ma ammetto che non lo riguarderei volentieri.

Badu D. Lynch  @  20/05/2013 12:15:41
   9 / 10
Sprofondare nei propri desideri.

La vie Nouvelle è la rappresentazione deformata della voglia lussuriosa che nasce e muore all'interno della mente umana ; è la descrizione spasmodica e tremolante degli "opposti", di come questi si attrarrebbero e si divorerebbero se solo fossero liberi, se solo non esistessero vincoli sociali. Un amore che soffoca prima di nascere. La Vie Nouvelle è l'implosione orrorifica e visionaria delle aspirazioni sessuali che tormentano il protagonista : ambizioni carnali represse, che non trovano la propria valvola di sfogo ; questa è stata distrutta dalla brutalità umana di chi detiene il potere, di chi sta al di sopra degli altri, di chi comanda e manovra tutti questi burattini viventi ; questi "padroni" sono, a loro volta, servi di uno stato corrotto, di un mondo contaminato - schiavi del vuoto, del nichilismo esistenziale, di se stessi.
Seymour è ossessionato da Melania, un'inafferrabile prostituta alla mercé di Boyan ; questa voglia febbrile di possederla non troverà mai il proprio spazio e la propria libertà, imprigionando così ogni suo desiderio in una sorta di dimensione interiormente parallela che trascende ogni tipo di razionalità umana, devastando e sgretolando la psiche del giovane ragazzo. I sogni si fondono con gli incubi, non c'è evoluzione, ma solo un'involuzione passionale e sentimentale, paradossalmente animalesca - i sentimenti si dilatano, lasciando campo libero all'istinto più brutale. La pellicola è una de­leteria e angosciante castrazione esistenziale ; un'ineluttabile regressione sessuale - i colori si annullano, tutto vibra : ha inizio un breve ma penetrante viaggio allucinato, mostruoso e alienante. Persone che diventano bestie. Un declino mentale che si accartoccia su stesso, si restringe : non c'è più spazio, lo sconfinato ambiente circostante diviene claustrofobico e cupo, i movimenti si annullano, la rabbia diventa tangibile, il dolore avvolge ogni cosa - morte interiore. Un lungometraggio convulso, intenso e affascinante. La Vie Nouvelle è un lamento disperato che non verrà mai udito e mai accolto - non c'è speranza, non c'è Dio.

DarkRareMirko  @  25/05/2012 00:23:52
   9 / 10
Prendendo di peso scene e contesti visivi di Subconscious cruelty di 3 anni prima (Hussain, e mi riferisco alla gente che urla, all'atmosfera weird, ecc.), mescolando un pò Lynch a certi stessi elementi presenti nella filmografia di tale Grandrieux, quest'ultimo realizza di certo uno dei suoi migliori film in assoluto.

Inquietante al massimo, minimalista ma sublime nelle atmosfere, nei suoni, nelle immagini, è un film che vola nei suoi 100 minuti di durata e che di per certo non si dimentica.

Fino ad un certo punto la trama si segue, mentre il finale è più che altro una sperimentazione weird, con bianco/nero, filtri, immagini poco capibili.

Tante atmosfere magnetiche, un pò di misoginia, superbe regia e fotografia.

Ottimo e riuscito.

Invia una mail all'autore del commento INAMOTO89  @  16/09/2011 10:23:37
   8½ / 10
Prendete i silenzi,i dialoghi senza senso,l'asetticita' delle immagini e la mancanza di trama esasperata di Twentinine palms , unitela all oniricita',all inquietudine delle atmosfere di Lynch, amalgamate il tutto con una superba fotografia di stampo filo intellettuale come quella di Karim hussain e avrete ottenuto LA VIE NOUVELLE.

Un film di una potenza visiva fuori dal comune, philippe grandrieux è un genio , riesce a creare un'atmosfera malsana e incredibilmente tesa praticamente senza raccontarci nulla.
Due ragazzi si recano nei pressi di Sofia per andare a prostitute ma uno dei 2 si infatuera' di Melania, una delle tante ragazze appartenente al bordello dell inquietante Boyan ....
La trama si risolve praticamente qui ( queste 3 righe di sceneggiatura reggono + di un ora e mezza di film !!!! ) , difficile capire cosa succede dopo e soprattutto perche'.
Come nel precedente Sombre, Grandrieux alterna splendidi virtuosismi tecnici a scene di buio nelle quali ci è quasi impossibile distinguere i personaggi ma il risultato che ne esce fuori è veramente notevole, si ha veramente la sensazione di essere risucchiati nella voragine di vuoto presente nell animo di seymour ( uno dei 2 ragazzi),voragine che cresce a dismisura man mano che il film prosegue e man mano che il desiderio di possedere melania si fa via via piu' sfuggente e inarrivabile....

Merita una particolare menzione la scena girata ''in negativo'', davvero una delle piu' inquietanti mai viste nella mia vita !!!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  17/05/2011 09:41:21
   9 / 10
sperimentazione visiva, uditiva e quasi tattile di gandrieux: un cinema estremamente carnale e vivo in cui i corpi sembrano uscire dallo schermo per essere toccati da chi guarda. una sorta di mix fra noè e lynch, che unisce la disperata concretezza del primo con l'angosciante onirismo del secondo.
un film che anche se non piace non si dimentica, con una delle scene più inquietanti che mi sia mai capitato di vedere.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW
47 meters down: uncageda mano disarmataalla corte di ruth - rgbamerican animalsannabelle 3aquaslasharrivederci professorebaby gang (2019)beautiful boy (2018)birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibring the soul: the moviecarmen y lolachristo - walking on waterclimax (2018)
 NEW
crawl - intrappolatidaitonadi tutti i colori
 NEW
diamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfiore gemellogodzilla ii - king of the monstersgoldstonehotel artemisi morti non muoionoil flauto magico di piazza vittorioil grande salto
 NEW
in fabricjuliet, naked
 NEW
kinla bambola assassina (2019)la mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda mail'angelo del criminelucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)maryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmidsommar - il villaggio dei dannatinevermindpallottole in liberta'passpartu': operazione doppiozeropets 2: vita da animalipolaroidpowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarealmsred sea divingrestiamo amicirocketmanselfieserenity (2019)shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensoledadspider-man: far from hometesnotathe boy 2the deepthe elevatorthe mirror and the rascal
 NEW
the nest (il nido)the quake - il terremoto del secoloti presento patricktoy story 4una famiglia al tappetovita segreta di maria capasso
 NEW
wake up - il risvegliowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marex-men: dark phoenix

990923 commenti su 41757 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net