blackkklansman regia di Spike Lee USA 2018
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

blackkklansman (2018)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film BLACKKKLANSMAN

Titolo Originale: BLACKKKLANSMAN

RegiaSpike Lee

InterpretiJohn David Washington, Adam Driver, Laura Harrier, Topher Grace, Jasper Pääkkönen, Ryan Eggold, Paul Walter Hauser, Ashlie Atkinson, Corey Hawkins, Michael Buscemi, Ken Garito, Robert John Burke, Frederick Weller, Nicholas Turturro, Harry Belafonte, Alec Baldwin, Isiah Whitlock Jr., Craig muMs Grant, Damaris Lewis, Ryan Preimesberger, Ato Blankson-Wood, Michael J. Burg, Faron Salisbury, Dared Wright, Jared Johnston, Elise Hudson, McManus Woodend, Gary Ayash, Tejon Wright, Michael Erik

Durata: h 2.15
NazionalitàUSA 2018
Generedrammatico
Al cinema nel Settembre 2018

•  Altri film di Spike Lee

Trama del film Blackkklansman

BlacKkKlansman, il film diretto da Spike Lee, si svolge all'inizio degli anni 70. E' un periodo di grandi sconvolgimenti sociali mentre negli Stati Uniti infuria la lotta per i diritti civili. Ron Stallworth (John David Washington) è il primo detective afroamericano del dipartimento di polizia di Colorado Springs, ma il suo arrivo è accolto con scetticismo ed ostilità dai membri di tutte le sezioni del dipartimento. Imperterrito, Stallworth decide di farsi un nome e di fare la differenza nella sua comunità. Si imbarca quindi in una missione molto pericolosa: infiltrarsi nel Ku Klux Klan ed esporne i crimini.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,40 / 10 (10 voti)6,40Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Blackkklansman, 10 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

VincVega  @  22/11/2018 16:50:05
   7½ / 10
Non è cosa facile, mettendo da un lato il fatto che Spike Lee è chiaramente di parte, questo è un signor film, che mischia dramma, commedia, biopic, poliziesco e critica sociale in un modo assolutamente da lodare e mi sembra strano che qui da noi non sia stato particolarmente apprezzato. Presenti le citazioni di "Via Col Vento" e "Nascita di una Nazione" da una parte, la Blaxploitation dall'altra. Un po' lungo, ma il ritmo è piuttosto alto. Ottime le prestazioni del cast.

ValeGo  @  03/11/2018 19:15:19
   7 / 10
Il film ha una lunga durata che però non incide sulla trama nè sul rendimento complessivo della storia. Da vedere

Trixter  @  15/10/2018 15:41:10
   5½ / 10
Film in chiaroscuro, regge piuttosto bene dove il grottesco e la commedia la fanno da padrone; molto peggio la seconda parte, dove Spike Lee sembra metterci tutto l'odio possibile e politicizza in maniera brusca lo sfogo razziale fino ad allora raccontato. Mi è parso un film fuori tempo massimo: il KKK, il black power, boh... roba che oggi sembra lontana anni luce. I problemi razziali, vivi ancora oggi, potrebbero essere raccontati anche in maniera più intelligente e con qualche emozione in più. Buone le interpretazioni, male la colonna sonora: ripetitiva, noiosa e poco attinente ai '70.

Wilding  @  07/10/2018 10:08:57
   5 / 10
Diretto da Spike Lee, ispirato ad una storia vera... elementi che mi davano una certa sicurezza nell'entrare in Sala. Purtroppo all'uscita la delusione era notevole!! Soliti concetti triti e ritriti narrati con confusione, superficialità e certamente da una sola prospettiva. Un continuo "vociare" da mal di testa. Mediocre!!

Jumpy  @  05/10/2018 15:40:23
   7 / 10
A me piacciono particolarmente i polizieschi americani anni '70-'80, quindi, in linea generale, mi è piaciuto, anche perchè ispirato ad una storia vera.
Sopratutto nella prima parte mi son piaciute molto le atmosfere e i toni, tra il grottesco ed il cupo, tra impegno sociale e razzismo.
Dopo, come vedo han notato anche altri, va troppo sopra le righe, troppo esagerate le interpretazioni dei poliziotti, e, del KKK, viene trasmessa l'idea che siano sostanzialmente una manica di idioti che si lasciano fregare in un niente.
Le musiche in certi passaggi non le ho trovate adeguate al contesto e all'epoca.

Cianopanza  @  05/10/2018 01:01:08
   6 / 10
Riuscito a metà. Funziona finchè si mantiene sul grottesco, finche i "nazisti dell'illinois" sono degli emeriti imbecilli da pigliare per il Q, con intelligenza e ironia, finchè ha un estetica truzza anni 70. Funziona anche sul piano polilico, con le pantere nere, il black power, discorsi carichi, ma che catturano un epoca e la attualizza. Purtoppo scade quando si appiattisce sul poliziesco serio, dove persino la colonna sonora si dimentica che il film si svolge nei 70 e partono assoli di chitarra tamarri, in tutta una lunga parte centrale sembra un film poliziesco alla Eddie Murphy. Forse per colpa del doppiaggio sono forzatissimi i classici "si, fratello" "l'hai detto" "amen", fuori campo tipici dei sermoni, alcune sequenze di denuncia in italiano non ce la fanno a coinvolgere ed a emozionare come vorrebbero…

Manticora  @  01/10/2018 16:46:49
   8 / 10
Spike Lee o lo si ama o lo si odia: le sue storie possono essere a tratti scontate, scurrili, scomode e anche verbose, ma di certo non mancano di suscitare interesse. Blackkklasman è un ritorno alle atmosfere di Summer of Sam, fa la cosa giusta, la 25 ora, eccetera. Il regista afroamericano questa volta affronta il razzismo, ma non come aveva fatto nei suoi precedenti film, perchè la storia di Ron Stallworth, pensata per il più giovane e nuova stella Jordan Peele qui viene messa al servizio di Spike Lee che non si tira certo indietro. A tratti l'uso della narrazione non-lineare serve a delimitare la narrazione ma senza fronzoli. Oltre a John David Washington è anche Adam Driver a fare perfettamente coppia, il doppio ebreo di Ron. E se per un comprimario di lusso invecchiato, ridanciano e saggio come Steve Bushemi abbiamo invece un gran maestro del Clan interpretato con rara efficacia da un Topher Grace che assomiglia in maniera inquietante al VERO gran maestro è indubbio che il cast, anche degli attori più sconosciuti è perfettamente bilanciato. Tra dialoghi scritti perfettamente, riunioni di poliziotti, riunioni del clan, spicca nel finale Harry Bellafonte, invecchiato ma efficace narratore di un linciaggio a cui aveva assistito, mentre dall'altra parte i razzisti del CLAN si eccitano guardando Nascita di una nazione, di Griffith, regista razzista nato e cresciuto all'ombra del kkk. L'inizio con le scene dell'attimo fuggente, sono incisive, certo a volte Spike si fà prendere un pò la mano, come nelle inquadrature efficaci ma un pò paradise della riunione in cui i militanti afroamericani per i diritti civili sembrano quasi dei volti magnetici, infervorati, alla lunga l'escamotage diventa ripetitivo, ma sono dettagli. Perchè è alla fine

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
che la storia si sposta ai giorni nostri, alle manifestazioni dei nazisti, del Clan, dei suprematisti bianchi, agli scontri a Charlottheswille che portarono alla morte di una donna, bianca per mano di un fanatico razzista, e alla giustificazione di The Donald di quella vicenda. Ricordando anche che PRIMA L'AMERICA è lo slogan del KKK ripreso dall'idiota americano presidente. Un film che fà discutere, e che certamente a meno di aperture mentali possibili ma premature non riceverà niente dall'Academy. Ottima colonna sonora, un film da vedere.

Elmatty  @  01/10/2018 16:29:51
   7 / 10
Sinceramente mi sarei aspettato di più da Spike Lee considerando che ho sempre apprezzato il suo cinema e ha diretto uno dei miei film preferiti in assoluto (la 25° ora).
In realtà il regista americano in questo film inserisce tutti gli elementi che hanno sempre contraddistinto il suo cinema, il problema è che in questo Blackkklansman si è fatto troppo prendere la mano.
Il tutto è palesemente pompato verso il tema del razzismo sui neri, d'accordo è il tema del film ma il mostrato è un po' eccessivo da diventare a momenti irritante.
Di per se la sceneggiatura scorre bene e non annoia ma è un po' priva di mordete nonostante l'argomento trattato.
I personaggi sono abbastanza caratterizzati ma ho notato una certa dose di cliché di troppo.
Gli attori chiamati in causa sono tutti in parte, mi ha sorpreso non poco il figlio di Denzel Washington e specialmente Adam Driver che si sta sempre più ritagliando un'immagine di attore di spessore, capace di passare su vari generi senza essere banale e scontato.
Tecnicamente è molto ben fatti, belli i colori un po' sgranati per simulare la pellicola, funzionale per l'ambientazione anni 70.
Alcuni momenti sono esilaranti se si conosce il panorama politico dell'America a quei tempi.
Un finale troppo distaccato dalla storia che si vuole raccontare, un messaggio forte ma mal amalgamato.
Insomma, mi ha un po' deluso questo film di Lee ma che ha molti punti forti ma se il regista non ci avrebbe calcato troppo la mano, o se avesse mascherato meglio il suo messaggio, il risultato sarebbe stato migliore.
Comunque lo consiglio.

jek93  @  01/10/2018 11:37:35
   6 / 10
Sinceramente? Film piuttosto piatto, con dialoghi scadenti e insufficienza sia di grip thriller che di comicità brillante. Finale ECCESSIVAMENTE politico, e scadente da un punto di vista narrativo. Appena sufficiente.

76mm  @  29/09/2018 09:49:06
   5 / 10
Si dice che quando un regista "sente" eccessivamente il soggetto di un film difficilmente l'opera potrà trarne giovamento.
La suddetta regola non fa sconti neanche in questa occasione.
L'argomento trattato (storia vera) avrebbe giovato maggiormente di uno sguardo più neutro, distaccato.
Lee invece riesce a tenere le redini per un tempo ma poi si fa prendere troppo la mano dai suoi ben noti furori "blackpoweriani" e perde il film per strada, fra svolte narrative improbabili e cambi di registro stridenti, fino ad uno stiracchiato finale con tanto di filmati d'epoca giusto per ribadire per benino quei 2-3 concetti che forse non risultavano abbastanza chiari dopo 2 ore e passa di film.
Banalità e stereotipi a gogo.
Sarei curioso di sapere cosa direbbe il buon Spike se un regista bianco tratteggiasse i neri col disprezzo con cui lui tratteggia (in questa occasione intendo, non sempre) i bianchi.

3 risposte al commento
Ultima risposta 09/10/2018 12.24.38
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#ops - l'evento1938 diversi7 sconosciuti a el royalea private wara voce alta - la forza della parolaachille taralloalmost nothing - cern: la scoperta del futuroalpha - un'amicizia forte come la vitaanatomia del miracoloangel faceanimali fantastici: i crimini di grindelwaldarrivederci saigona-x-l: un'amicizia extraordinariabaffo & biscotto - missione spazialeberniniblack tideblackkklansmanbogside storybohemian rhapsodyboxe capitale
 NEW
calcutta - tutti in piedichesil beach - il segreto di una nottecoldplay: a head full of dreamscolette (2018)conta su di me (2018)conversazione su tiresia. di e con andrea camilleri
 NEW
conversazioni atomichecosa fai a capodanno?country for old men
 NEW
dinosaurs (2018)disobediencedog dayse' nata una stella (2018)euforiafriedkin uncut - un diavolo di registafuoricampoghostland - la casa delle bambolegirlgotti - un vero padrino americanoguarda in alto
 HOT
halloweenhell fest
 NEW
hepta. sette stadi d'amorehunter killer - caccia negli abissii spit on your grave: deja vui villaniil banchiere anarchicoil bene mioil castello di vetroil complicato mondo di nathalieil destino degli uominiil grinch (2018)il mistero della casa del tempoil presidente (2018)il primo uomo (2018)il ragazzo piu' felice del mondoil salutoil sindaco - italian politics 4 dummies
 NEW
il testimone invisibileil verdetto - the children actil vizio della speranzaimagine (2018)in guerrain viaggio con adeleisabellejohnny english colpisce ancorajust charlie - diventa chi seiklimt & schiele - eros e psichela banda grossila casa dei librila diseducazione di cameron postla donna dello scrittore
 NEW
la donna elettricala fuitina sbagliatala morte legalela prima pietrala profezia dell’armadillola scuola seralela strada dei samounil'albero dei frutti selvaticil'ape maia - le olimpiadi di mielel'apparizionele ereditierele ninfee di monet: un incantesimo di acqua e lucelo schiaccianoci e i quattro regnilola + jeremy
 NEW
lontano da quilook away
 NEW
l'uomo che rubo' banksyl'uomo che uccise don chisciotte
 NEW
macchine mortalimalerbamandymenocchiomichelangelo - infinitomillennium - quello che non uccideminicuccioli - le quattro stagionimio figliomiraimorto tra una settimana... o ti ridiamo i soldimuseo - folle rapina a città del messiconessuno come noi
 T
new york academy - freedancenon ci resta che vincerenon dimenticarmi - don't forget menon e' vero ma ci credonotti magicheoltre la nebbia - il mistero di rainer merzopera senza autoreotzi e il mistero del tempoovunque proteggimipapa francesco - un uomo di parolapiazza vittoriopiccoli brividi 2 - i fantasmi di halloweenpupazzi senza gloriaquasi nemici - l'importante e' avere ragionered land (rosso istria)red zone - 22 miglia di fuocorenzo piano: l'architetto della lucericchi di fantasiaride (2018)robin hood - l'origine della leggendaroma (2018)santiago, italiasaremo giovani e bellissimise son rosesearchingseguimisei ancora qui - i still see yousembra mio figliosenza lasciare traccia (2018)separati ma non tropposick for toysslaughterhouse rulezsmallfoot - il mio amico delle nevisogno di una notte di mezza eta'soldadostyxsulla mia pelle (2018)sulle sue spallesummer (leto)suspiria (2018)terror take awaythe barge peoplethe domesticsthe equalizer 2 - senza perdonothe islethe little strangerthe milk system - la verita' sull'industria del lattethe nun - la vocazione del malethe other side of the windthe predatorthe reunionthe wife - vivere nell'ombrathis is maneskinti presento sofiatouch me nottre voltitroppa graziatutti in pieditutti lo sannoun affare di famiglia (2018)un amore così grandeun figlio all'improvvisoun giorno all'improvvisoun nemico che ti vuole beneun peuple et son roi
 NEW
un piccolo favoreuna storia senza nomeuno di famigliaup&down - un film normaleupgradevenom (2018)widows: eredita' criminalezanna bianca (2018)zen sul ghiaccio sottilezombie contro zombie - one cut of the dead

981884 commenti su 40516 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net