bohemian rhapsody regia di Bryan Singer, Dexter Fletcher Gran Bretagna, USA 2018
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

bohemian rhapsody (2018)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film BOHEMIAN RHAPSODY

Titolo Originale: BOHEMIAN RHAPSODY

RegiaBryan Singer, Dexter Fletcher

InterpretiRami Malek, Gwilym Lee, Ben Hardy, Joseph Mazzello, Lucy Boynton, Aidan Gillen, Allen Leech, Tom Hollander, Mike Myers, Aaron McCusker, Meneka Das, Ace Bhatti, Priya Blackburn, Dermot Murphy, Dickie Beau, Jess Radomska, Neil Fox-Roberts, Philip Andrew, Matthew Houston, Michelle Duncan, Max Bennett, Adam Rauf, Scott Morrison Watson, Devlin Lloyd, Garry Summers, Matthew Fredricks, Stefan Kopiecki, Pat Lally, Ian Jareth Williamson, Johanna Thea, Adam Lazarus, Peter Vo, Lasco Atkins

Durata: h 2.15
NazionalitàGran Bretagna, USA 2018
Generemusical
Al cinema nel Novembre 2018

•  Altri film di Bryan Singer
•  Altri film di Dexter Fletcher

Trama del film Bohemian rhapsody

Bohemian Rhapsody, il film diretto da Bryan Singer e Dexter Fletcher, Ŕ una coinvolgente celebrazione dei Queen, della loro musica e del loro leggendario frontman Freddie Mercury (Rami Malek), che sfid˛ gli stereotipi e infranse le convenzioni, diventando uno degli artisti pi¨ amati al mondo. Il film ricostruisce la meteorica ascesa della band attraverso le sue iconiche canzoni e il suo sound rivoluzionario, la sua crisi quasi fatale, man mano che lo stile di vita vita di Mercury andava fuori controllo, e la sua trionfante reunion alla vigilia del Live Aid, quando Mercury, afflitto da una gravissima malattia, condusse la band in una delle performance pi¨ grandiose della storia del rock. Facendo questo, il film cementa l'ereditÓ di una band che Ŕ sempre stata pi¨ di una famiglia e che continua ancora oggi a ispirare gli outsider, i sognatori e gli appassionati di musica.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,40 / 10 (92 voti)7,40Grafico
Migliore attore protagonista (Rami Malek)Miglior montaggio (John Ottman)Miglior sonoro (Paul Massey, Tim Cavagin, John Casali)Miglior montaggio sonoro (John Warhurst, Nina Hartstone)
VINCITORE DI 4 PREMI OSCAR:
Migliore attore protagonista (Rami Malek), Miglior montaggio (John Ottman), Miglior sonoro (Paul Massey, Tim Cavagin, John Casali), Miglior montaggio sonoro (John Warhurst, Nina Hartstone)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Bohemian rhapsody, 92 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

floyd80  @  04/06/2019 09:24:12
   7 / 10
La prova di Malek vale tutta la visione, l'attore si cala talmente tanto nel personaggio da disegnarselo sulla pelle, sui tic e sui movimenti, meritato l'oscar.
Per il resto però rimane il classico biopic, nulla di originale per una storia che per sommi capi conosciamo tutti, facendo continuamente leva sull'effetto nostalgia, che nel bene o nel male ti frega sempre.
Bel film, non un capolavoro però.

ferzbox  @  22/05/2019 15:33:31
   7½ / 10
Il film si spiega da solo in una scena memorabile dove Freddie Mercury illustra l'anima di quella che sarà una delle loro canzoni più leggendarie(se non la più rappresentativa in assoluto); Bohemian Rapsody doveva essere una canzone espolisiva con la forza di sorreggersi tramite generi diversi; il fascino dell'ibrido; l'impresa di riuscire a colpire il pubblico miscelando la magnificenza dell'opera lirica con la dirompente onda emotiva che sa suscitare il Rock.
Il film si intitola come quella popolarissima canzone, ereditandone anche il significato embrionale; "Bohemian Rapsody il film" segue le orme della sua controparte musicale, cercando di presentarsi al pubblico pretenzioso mischiando l'epicità dei Queen come gruppo alla vita frastagliata di Freddy Mercury; il tutto confezionando a regola d'arte come si fa per qualunque "blockbuster" che si rispetti.
Ci tengo a sottolineare che il mio "che si rispetti" alla fine della frase sta a precisare quanto la scarsa qualità di una pellicola non sia necessariamente legata al fatto che sia destinata al grande pubblico; come sempre dipende da come si vogliono fare le cose e, in questo caso, direi che ci troviamo davanti a un film per tutti che sa accontentare i fans più sfegatati fino ad arrivare agli spettatori occasionali che si ritrovano a guardarsi un film di una Band Rock popolare.
Scelta che in fin dei conti non mi ha sorpreso; il film è più o meno come lo immaginavo....anche se devo dire di non essere rimasto troppo soddisfatto dal lato biografico.
Sono dell'idea che sarebbe stato più efficace(tenendo conto di come hanno concepito il tutto) concentrarsi sul lato epico dei Queen; sul loro clamore; sull'energia che sapevano dare al pubblico quando stavano sul palco; sul concepimento delle canzoni più famose; insomma, qualcosa incentrato in un aspetto che questo film di Singer ha dimostrato lodevolmente di saper dare.
Perchè non arrivare fino ad "Innuendo" allora? Perchè non tagliare un pò sulle scene stucchevoli dei rapporti sessuali e sentimentali di Mercury per una maggiore attenzione all'epicita? Al mito?
La risposta più scontata sarebbe: "..perchè non sarebbe stato più un film biografico", ma personalmente non mi viene da vederlo così; a mio avviso il film funzionava alla grande solo quando venivano mostrati i Queen nel loro aspetto artistico e idolatrico, piuttosto che nelle analisi sulla vita di Freddie Mercury.
Singer non è regista da biografie; il film più impegnato che ha fatto è stato "I soliti sospetti", e non mostrava certo la sua bellezza nelle analisi realistiche dei personaggi; tutto l'opposto.
Magari in un film intitolato "Freddie Mercury", diretto da "chiunque sia" avrebbe potuto concentarsi sull'uomo, piuttosto che il mito, ma in un film come questo arrivare fino ad "Innuendo" con tanto di tributo finale A Freddie Mercury con un ipotetico "Show must goen" sarebbe stato magnifico.
Non è una pellicola girata male; in più occasioni riesce ad esaltare lo spettatore una cifra(sopratutto nei concerti o quando discutevano sui nuovi pezzi in sala di registrazione), ma l'ho trovato troppo stucchevole nelle parti di vita privata; metri di pellicola che potevano essere notevolmente ridotti e utilizzati per scene più compatibili al formato che presentava il film.
Gli oscar secondo me se li merita per il montaggio video e sonoro(ci può stare), ma sinceramente Rami Malek ce lo vedevo bene all'inizio; dopo cominciavo a notare che non era Freddie Mercury....e il sonoro l'hanno fatto i Queen; e grazie che era figo.....
Comunque, a tirar le somme, è un film che tutto sommato mi ha fatto provare per due o tre volte un emozione grande, e non posso trascurarlo questo..
Più che discreto dai.....si poteva far meglio ma può andare come film sul mito dei Queen.

1 risposta al commento
Ultima risposta 22/05/2019 15.37.17
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento bart1982  @  05/05/2019 22:11:09
   7 / 10
Come film biografico non ha nulla di speciale e non è particolarmente coinvolgente, ma la prova di Rami Malek è davvero ineccepibile, va visto per la sua interpretazione.
Le musiche non potevano che essere perfette...sono i Queen!

VincVega  @  04/05/2019 00:22:20
   5 / 10
Visto più che altro per curiosità dopo l'enorme successo, ma già i biopic non li amo, poi quelli edulcorati come questo ancora meno. Ci mancavano i testi sotto i brani e poteva essere un film karaoke, per il resto capisco che piaccia al pubblico generalista, ma fondamentalmente è un filmetto. Ok, non annoia, ma le emozioni che manda sono farlocche e di una furberia unica. Poi la caratterizzazione di Freddy Mercury si poteva fare molto meglio, ma si dai diamo al pubblico quello che vuole. Infine il finale con il "Live 8" è sopravvalutatissimo, pieno di stacchi e facilissimo da girare, un regista con le p***e l'avrebbe realizzato con un piano sequenza.
Vedere "Bohemian Rhapsody" e "Green Book" tra i film più premiati e amati dell'anno, mi ha fatto provare una certa amarezza, come tutti gli anni ormai. Oscar e Golden Globes sempre peggio.

fashion_live  @  14/04/2019 13:33:47
   8½ / 10
Emozioni allo stato puro

topsecret  @  13/04/2019 18:39:19
   7 / 10
Questo è uno di quei casi in cui un giudizio potrebbe essere dettato dal fatto di essere un fan o un detrattore irriducibile dei Queen o di Freddy Mercury (che poi sarebbe la stessa cosa).
Personalmente lascio questa incombenza agli esperti conoscitori di fatti e personaggi coinvolti, perciò non essendo nè un fan (anche se apprezzo le loro canzoni) nè un detrattore dei Queen, mi limiterò a parlare del film come prodotto ludico.
Innanzitutto, la performance del cast mi è sembrata buona, Malek si porta a casa un oscar, la regia appare pulita, i dialoghi sono interessanti e la caratterizzazione dei personaggi riesce a non tracimare nella banalità o nell'enfasi emozionale, soprattutto in quei momenti dove ci si addentra nella vita personale di Mercury. La colonna sonora poi è qualcosa di mitico: praticamente ho canticchiato con i brividi lungo la schiena sulle note di canzoni immortali come We Are The Champions, We Will Rock You e altre che non sto qui a snocciolare...praticamente un greatest hits della band.
A mio avviso un buon film, un omaggio forse tardivo a quello che è stato uno dei più grandi vocalist pop-rock della storia, un ringraziamento a una delle band musicali più famose nel mondo e una ottima occasione per i più giovani per prendere coscienza di chi erano, e sono, i Queen.

Invia una mail all'autore del commento cupido78  @  01/04/2019 10:28:13
   4½ / 10
Godibile, sicuramente, ma i fondo deludente. Ottime interpretazioni, tutto preciso come una qualsiasi grossa produzione di una favoletta patinata, addolcita. Non si può fare un film su un pezzo di storia del rock e non vedere una distruzione di camera, una scena di abuso di droghe, un'orgia! è offensivo, sia nei confronti del pubblico che della bon'anima, questa ricostruzione sentimentalistica i cui sono tutti buoni e bravi, specie gli altri componenti della band. Poi Malek con la faccia da bravo ragazzo di default proprio non esprime alcun lato oscuro di un personaggio molto più sfaccettato, fatto di luci e ombre.. eccessi, cadute clamorose, follie! Un film per famiglie che vince il premio del politically correct: l'Oscar

7219415  @  26/03/2019 12:52:32
   7 / 10
Non sono un appassionato di film sulle rock band ma mi piacciono i queen, Rami Malek è bravo e queste due ore e passa sono passate piacevolmente

minoidepsp  @  25/03/2019 22:09:12
   8 / 10
Ottimo film, non solo belle e storiche canzoni, ma anche una storia interessante e ben raccontata.

jimclark82  @  17/03/2019 22:44:51
   6½ / 10
Un buon film ma nulla di più
Bravo Rami Malek, che sostituisce molto bene (forse anche meglio) la prima scelta del collega sacha baron cohen, anche se di quest'ultimo condivido le critiche rivolte al film.
Un film sui Queen che in realtà è un film su Freddi Mercury, alcune libertà sulla narrazione per rendere più cinematografica la storia non sono state da me apprezzate.
Film che ha avuto successo perchè i Queen restano un gruppo leggendario per molte generazioni, il film di per sé non è nulla di stupefacente.
Molto bravi i truccatori per la capacità di rendere una somiglianza davvero unica con i membri originali della band.

davmus  @  11/03/2019 15:50:47
   9 / 10
La mia parte affettiva fa salire il giudizio di un pò, ma resta un bel film e una grande interpretazione di Malek

Sbrillo  @  09/03/2019 00:08:51
   8½ / 10
Nonostante i Queen non rientrassero nei miei artisti preferiti, uscii dal cinema abbastanza soddisfatto della visione.... 2h e 15 che volano via e giustissimo il premio Oscar a Malek.... lo rivedrei...

Burdie  @  04/03/2019 23:40:00
   7 / 10
...prima parte povera poi migliora

Junipher  @  03/03/2019 13:47:52
   5 / 10
Ma perchè Freddie Mercury a un certo punto diventa il sosia di Mick Jagger???

Un pò mediocre come film, Bryan Singer sempre peggio, siamo sui livelli di quella ciofeca di X-Men Apocalypse... La scena culminante del film, il Live-Aid, seppur girata discretamente, si rivela in realtà un pò imbarazzante con quell'effetto karaoke e le faccine ebeti del (sottolineo) FINTO pubblico... Rilettura storica a tratti irritante.

Vuvovu  @  22/02/2019 17:25:38
   6 / 10
Bryan Singer è ormai all'apice della sua ascesa da promettente autore a commesso impacchettatore di regali fuori dai centri commerciali.
Bohemian Rapsody è un film agiografico, senza un'idea di regia o di rappresentazione, superficiale e vacuo come il riassunto di uno scolaro delle elementari. Tenuto in piedi dalle musiche e da una fotografia lussureggianti.
E' lo specchio della attuale povertà intelletuale del cinema americano mainstream e del pubblico del terzo millennio.

DogDayAfternoon  @  20/02/2019 18:22:16
   7 / 10
Davvero un ottimo biopic, e non è facile racchiudere in un paio d'ore di film la vita di una band. Non esaustivo, un film non lo potrà mai essere, ma sicuramente riesce a trasmettere l'interesse per approfondire la storia del gruppo e del suo leader.

Ovviamente la musica è la protagonista principale, e infatti i momenti meno "musicali" e più biografici sono forse quelli meno convincenti. Eccezionale la riproduzione dei concerti, e ottima performance di Rami Malek.

Perfetta poi la scelta di concludere il film non con il declino di Mercury e di conseguenza dei Queen, ma con il Live Aid 1985, probabilmente uno dei punti più alti della storia di questa band.

Paolo70  @  19/02/2019 19:54:11
   9 / 10
Film ben fatto. Ottima la parte musicale soprattutto se piacciono i Quen. Ottima la regia e la scenografia. Molto bella la parte in cui viene rappresentata la performance dei Queen durante il Live Aid. Per brevi tratti mi ha un po' annoiato. Bravi i protagonisti. Da vedere al cinema in una sala con una buona acustica.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  17/02/2019 22:51:19
   8 / 10
Fantastica biografia di uno dei gruppi più influenti di tutti i tempi!
Si avverte quanto Rami Malek abbia vissuto l'interpretazione di Freddie, insieme agli altri tre compagni. Si percepisce anche tutta l'energia e grande emozione nel suonare sul palco davanti a migliaia di persone.
Grosso lavoro nel riprodurre al dettaglio i momenti più salienti della storia dei QUEEN.
I miei complimenti a Bryan Singer e a tutto il cast.

wicker  @  14/02/2019 12:39:07
   6½ / 10
Più che un film sui Queen è un chiaro omaggio al loro leader.
Sceneggiatura poco originali, si ricalcano le origini del gruppo ,il successo i loro attriti e poco altro , si sorvola completamente sul disagio di Freddy nel vivere la sua sessualità , furbescamente si dà ampio margine alla fine al Live Aid uno dei loro momenti più alti . Si salvano l'interpretazione sentita di Malek e ovviamente la colonna sonora che regala veri momenti di esaltazione .
La sensazione è che comunque si poteva fare di più non limitandosi a raccontare e basta i fatti.

DarkRareMirko  @  12/02/2019 23:35:31
   8½ / 10
Emozionante credo sia la parola più indicata, seppur magari qualche strafalcione storico sia comunque presente.

Il concerto del Live aid è stato uno dei momenti più intensi che abbia mai avuto in un cinema; bene Malek, seppur non somigliantissimo a Mercury (eccezion fatta per quando indossa gli occhiali).

Bene pure Aaron McCusker che fa Jim Hutton (il tipo di cui Mercury si innamora) ma soprattutto ho trovato impressionante Allen Leech (Dowtown Abbey) che fa - divinamente - Paul Prenter (uno dei gay, quello che pare un Village people, sora di managr di Freddy), che imho se la gioca con Malek come attore più bravo.

Un buonissimo omaggio ai Queen, un buon film di per sè; speriam che Singer, regista dotato, non venga triturato dal Metoo, come successe a Spacey...


Io non ho ancora capito se cantava Mercury dai veri live, se cantava Malek dal vivo oppure qualche imitatore...

Lemmy  @  12/02/2019 10:41:22
   5 / 10
Conosco e amo la musica dei Queen, uno dei 10 gruppi più importanti della storia del rock, ma già dalla notizia di un film sulla loro vita/carriera mi fece storcere il naso, come è successo per il biopic su De Andrè, che non sono riuscito a vederne più di mezzora...
Film che, aldilà di alcune e perdonabili inesattezze cronologiche, non aggiunge o toglie nulla di quello che si sapeva già sui Queen e su Freddy Mercury.
Ho trovato il film abbastanza noioso e scontato, dialoghi a tratti imbarazzanti, buona fotografia e alcune scene veramente azzeccate, ma veramente troppo poco per raggiungere la sufficienza.
A mio modesto parere un film sopravvalutatissimo

Invia una mail all'autore del commento marlamarlad  @  11/02/2019 09:54:21
   7½ / 10
Non ho mai seguito i Queen ne' le loro vicende, posso quindi affermare di aver assistito a questo bel film senza alcuna influenza pregressa. L'attore protagonista regala emozioni.

alberto9  @  10/02/2019 12:32:26
   7 / 10
Attore bravissimo, che brividi risentire le canzoni dei queen!

AMERICANFREE  @  07/02/2019 19:25:59
   9 / 10
Ho sempre amato i queen e questo film mi ha molto emozionato.Ottima regia e notevole la recitazione di Malek. Un omaggio al mito di Freddy

jason13  @  05/02/2019 12:39:52
   7 / 10
Premetto che il film e' bellissimo. Pero'...la parte proprio magnifica da 10 e lode e' quella del concerto Live Aid. Il resto e' un po' macchinoso soprattutto nella prima ora. Avrei gradito vedere l'avanzare della malattia per avere un'opera completa e un vero e proprio testamento dell'artista.

peppe87  @  01/02/2019 21:51:07
   7 / 10
è fatto un po maluccio ma non si puo dare meno di 7, dato che narra le vicende di un mito

Davide  @  01/02/2019 20:58:27
   8 / 10
C'è qualche inesattezza ma...chi se ne frega!! Da non perdere!

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  30/01/2019 16:34:17
   6½ / 10
Biopic musicale celebrativo del leggendario Freddie Mercury. Segue lo schema classico ascesa-caduta- risalita, ma ha il pregio di non indugiare sulla malattia e la morte del protagonista cercando la lacrimuccia. Molto spazio è lasciato alla musica, con una rimessa in scena del Live Aid visivamente potente, che non può che regalare emozioni al pubblico, che infatti ha molto gradito l'opera. Molto bravo Rami Malek a calarsi nei panni di un personaggio così particolare.
Nel complesso è un film ben fatto, ma la parte migliore sono decisamente le musiche dei Queen, che non avevano bisogno di questo prodotto per farsi apprezzare.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  29/01/2019 20:41:10
   5½ / 10
Bohemians Rhapsody ha degli alti e bassi paurosi, alterna momenti sublimi come il concerto Live Aid, chiave di volta fondamentale della loro carriera e personalmente l'unica cosa che ricordo di quell'evento. Ha una bella confezione, molto curata nulla dire, ma sotto la patina dice veramente poco che non si discosti dal classico biopic, anzi cadendo rovinosamente in svariati clichè, specialmente nella parte centrale del film. Inoltre, ed è più di un'impressione, Singer e sceneggiatori abbia tenuto molto in considerazione The Doors di Stone, citato apertamente un paio di volte (la performance televisiva al Top of the pops e la drammatica conferenza stampa) e il concetto di band come una famiglia dove i solisti e frontman volano in qualche modo più alto degli altri componenti. Morrison nella sua visionarietà estrema, Mercury nei suoi eccessi kitsch e decadenti. Concentrato su Malek/Mercury, ma trascurando gli altri personaggi che appaiono e scompaiono a piacimento. Un film che mi ha convinto poco, aldilà di qualche pregio che comunque possiede.

76mm  @  29/01/2019 15:44:51
   6 / 10
Non volevo andarci ma alla fine mi sono lasciato vincere dalla curiosità di capire le ragioni dell'enorme successo ottenuto.
Il motivo è semplice, è un film fatto apposta per piacere a tutti: buona musica, buoni sentimenti, scene madri à gogo e poco approfondimento sui lati oscuri della leggenda Mercury.
Alcuni si sono lamentati delle troppe licenze e manipolazioni della realtà.
Partendo dal presupposto che, da che mondo è mondo, i film biografici hanno quasi sempre romanzato i fatti reali (che epurati della mitologia che gli sta intorno sarebbero molto meno appassionanti), bisogna comunque fare una distinzione fra le invenzioni che abbelliscono la realtà e quelle che la falsano.
Se le prime al limite possono far sorridere (o storcere il naso) ma fondamentalmente non influiscono più di tanto nella ricezione dei fatti,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

le seconde potrebbero effettivamente gettare una luce diversa su determinati aspetti della storia (quella vera) e questo non è molto corretto

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

In definitiva un discreto film d'intrattenimento, fondamentalmente celebrativo, che non restituisce appieno la grandezza del Mercury artista e non scava (volutamente) nelle profonde contraddizioni del Mercury uomo.
Si lascia vedere e godere, soprattutto per la musica, ma scivola via senza lasciare nessuno spunto di riflessione.
Il bassista John Deacon, il cui ruolo all'interno della band stando a quello che si vede nel film è paragonabile a quello di Mauro Repetto negli 883 (mentre tutti riconoscono la fondamentale importanza dei suoi giri di basso in alcuni dei più grandi successi del gruppo), si è tirato fuori dal progetto, mentre May e Taylor, che ne escono appena un pelino meglio, $i $ono la$ciati convincere da qualche o$cura ragione a dare il loro con$en$o.

ValeGo  @  19/01/2019 18:33:02
   9 / 10
Veramente un gran film! Interpretazione di Malek davvero notevole, manca un pò la parte mascolina di Mercury, ma è una grande interpretazione! Le scene del concerto per il live aid sono stupende, con quelle riprese aeree sembrava davvero di essere lì. Una grande emozione!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  18/01/2019 09:52:27
   8 / 10
Quando hai dei capolavori musicali come quelli dei Queen a disposizione appare praticamente impossibile sbagliare. Ed infatti, questo biopic, nonostante le varie traversie patite (a cominciare dall' avvicendamento tra registi), colpisce nel segno; edulcorato quanto si vuole, eccessivamente attento a restituire una parte fin troppo umana della band tanto da suonare artificioso in più passaggi," Bohemian rapsody" funziona comunque alla grande, figlio di un cinema romanzato che trova nel racconto classico di ascesa, caduta e redenzione un ritmo invidiabile.
Se da una parte quindi abbiamo un approfondimento del mito Freddy Mercury abbastanza schematico, dall'altra troviamo soddisfazione nella stupenda colonna sonora (regolarmente lanciata nei momenti giusti) e la cura messa nella stesura di uno script -anche qui, reso più digeribile- ma capace di trascinare lo spettatore, condotto con invidiabile maestria ad esaltarsi o commuoversi a comando. Sequenza top: il concerto del Live Aid a Wembley, semplicemente magnifica.

JOKER1926  @  17/01/2019 15:53:27
   7½ / 10
"Bohemian rhapsody" Ŕ una produzione americana partorita dalla doppia regia di Singer e Fletcher , l'operazione riguarda i Queen e in modo particolare il leader del gruppo, Freddie Mercury .

Il film ha avuto grandi feedback per quanto concerne i risultati al botteghino; il successo di pubblico ha dei motivi alquanto evidenti: si tratta di un film ben fatto che offre un tema e un personaggio universale, non servono dunque particolari analisi antropologiche e filosofiche, "Bohemian rhapsody" Ŕ globalmente una produzione riuscita e completa.

Nella parte dell'indimenticato Mercury troviamo uno straordinario Rami Malek , prestazione di grande prominenza, ma anche il resto del cast Ŕ all'altezza della situazione.
La bravura della regia Ŕ quella di proporre un film compatto e di grande (fisiologico) interesse; si tratta di un film che racconta (magari anche in maniera un po' romanzata) le vicende artistiche dei personaggi e lo fa senza cadere nelle inesorabili trappole. "Bohemian rhapsody" insomma non Ŕ per nulla un musical e allo stesso tempo non pu˛ esser etichettato come documentario o film prettamente biografico. La produzione di Singer e Fletcher va oltre il genere, questo Ŕ puro Cinema!

Da questa nostra osservazione si evince tutta la positivitÓ di una pellicola carica di adrenalina e colma di passaggi importanti, alle volte divertenti, altre, invece meramente drammatici.

Risulta improbabile inoltrare ulteriori disamine circa "Bohemian rhapsody", non troviamo difetti eclatanti. Nonostante la durata non banale, il prodotto non presenta alcun punto morto. La narrazione e la sceneggiatura guidano lo spettatore verso un viaggio variegato, fra arte e passione. La musica poi Ŕ la sentenza inderogabile, poco da aggiungere.

CyberDave  @  17/01/2019 14:40:27
   9 / 10
Avevo tante aspettative da questo film ed ognuna di esse è stata superata da quello che ho visto sullo schermo.
Un film che ti gasa, ti dà adrenalina, ti rende partecipe a quella che è stata la vita dei Queen e di Freddie in particolare.

La colonna sonora è ovviamente pazzesca e li non si poteva certo sbagliare, la grandezza del film sta nel fatto che non diventa mai noioso e banale, tutto ha un filo conduttore che ti porta sempre ad andare avanti e trovare qualcosa di meglio, di magico, fino a quel finale sul palco del Live Aid da mettere i brividi.

Chiaro che per reggere il film sono state cambiate alcune cose, alcune date, alcuni fatti storici, alcuni personaggi, però di certo tutto questo è servito per tirar fuori un capolavoro.
Spero davvero che Malek possa vincere l'Oscar con questa interpretazione fantastica.
Da vedere assolutamente più e più volte.

winning  @  16/01/2019 14:03:59
   6 / 10
Sufficenza perché si parla di Freddy Mercury e le musiche dei Queen, ma il film in se è un filmettino, proprio un filmettino. Zero approfondimento , non c'è niente, è solo un tributo a Freddy Mercury, nemmeno tanto ai Queen, insomma , da un film che doveva raccontare una leggenda della musica , ci voleva molto ma molto di più, sia sotto il versante interpretazioni che di storyboard.

Geoff  @  13/01/2019 18:31:31
   5 / 10
Le musiche dei Queen spaccano come sempre e fanno sembrare il film bello.
Il tizio che fa Brian May è in realtà il vero origniale Brian May giovane.
L'autocitazione di Mike Myers mi ha fatto ridere molto.
Rami Malek molto bravo ma mi ha ricordato l'alce bullwinkle.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  12/01/2019 20:46:24
   7 / 10
Quello che mi aspettavo, me l'aspettavo, quindi sono abbastanza soddisfatto.
Bohemian Rhapsody non può essere definito un capolavoro, è un buon film celebrativo sulla figura di Mercury e dei Queen.
L'aspetto scenografico è di certo il forte del film, anche la fotografia è magnifica, le canzoni dei Queen in sottofondo rendono tutto più coinvolgente ed emozionante
L'aspetto invece biografico concordo con chi la critica, qualcosa in più lo si poteva fare e si poteva tagliare un po il racconto sul lato sessuale di Mercury, per non parlare del gruppo, sui Queen si poteva approfondire qualcosa in più.
Gli attori molto bravi, Rami Malek interpreta il ruolo di Mercury con carisma, non aveva affatto un ruolo facile, mi ha convito appieno, stessa cosa per il resto del cast.
Promosso con un buon voto questo Bohemian Rhapsody, il live a Wembley è di certo il momento piu toccate e carismatico del film, coinvolge parecchio.

marimito  @  12/01/2019 18:54:26
   8 / 10
Mi è piaciuto molto e non credo solo perché mi piacciono i Queen (tra l'altro non sono una loro fan sfegatata). Certo la loro storia ed in particolare quella di Mercury aiuta molto la suggestione, le musiche poi fanno il resto, ma ritengo il film davvero ben riuscito per performance (ho pensato tanto a quanto l'attore deve aver studiato espressioni, passi e movenze dell'originale), fotografia, resa scenica, pathos. Non sarà la fedele riproduzione di quanto accaduto, ma, seppur romanzata, la storia rende giustizia ad un Freddy Mercury che, nonostante o forse proprio grazie alle sue esuberanze e stravaganze, è entrato nella storia internazionale della musica. Bello!

gemellino86  @  04/01/2019 23:45:36
   7½ / 10
La storia di Freddie Mercury e dei Queen con tanta (bella) musica e un grandissimo Rami Malek. Per i fan della celebre band musicale è da non perdere. Stupenda la parte finale con il concerto. Però ci sono anche dei difetti: a volte scade un po' nel mieloso e i dialoghi non sono sempre brillanti. Senz'altro un film da vedere anche per le nuove generazioni.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  03/01/2019 08:01:30
   5½ / 10
Quando nei titoli di testa leggi tra i produttori i nomi di Taylor e May capisci subito che si tratta di un film celebrativo su Freddy Mercury piu' che un biopic.
In effetti i fan non rimarranno delusi, la vita di Freddy Mercury viene edulcorata mettendo al centro la musica e l'amicizia romantica con Mary.
Il resto è solo accennato. Del resto non so quante ore servivano per portare sullo schermo tutta la vita di questo straordinario frontman.
Purtroppo la qualita' della sceneggiatura non aiuta ad apprezzare la pellicola che si vive in perenna attesa di ascoltare la prossima canzone, quello che c'è oltre è poca cosa.
Grazie alla splendida colonna sonora (scontato) il film si regge in piedi...troppo poco. Freddy meritava di meglio.
Banale

Venticello  @  02/01/2019 13:32:10
   9 / 10
Quando ho visto la durata mi sono spaventato: 2h e 10' mi sembravano un'eternità! Ma il film mi ha completamente smentito: capolavoro! L'attore che interpreta Freddy Mercury, oltre ad essere bravissimo nella recitazione, gli somiglia tantissimo. Ovviamente, il punto forte sono le canzoni dei Queen, e la ricostrunione della partecipazione al Live AID é meticolosa e di grandissimo effetto. Nel prossimo week end tornerà al cinema a rivederlo!

KINGLIZARD  @  02/01/2019 11:43:36
   7½ / 10
Da grande appassionato di musica Rock ho seguito piacevolmente questo film..
Visto in prima fila domenica mattina al cinema..Premetto che non sono un superfan dei Queen li ritengo appartenere più al filone pop-rock che classic rock, il loro grande successo oltre al carisma di Mercury lo devono alla dinamicità e alla grande espressività del loro chitarrista B.May che sapeva trasformare in maniera veramente efficace linee melodiche molto semplici in riffs di grande impatto!.. Questo film è confezionato come un cioccolatino da regalo, alla perfezione per il grande pubblico, non sono un esperto bibliografico del gruppo per cui alla fine di come e cosa sia riportato rispetto alla realtà poco importa..io mi sono divertito ed intrattenuto per tutta la durata del film..e devo dire, non sapendolo fino a che non ho visto i titoli di testa scorrere, che quanto ho visto "directed by Brian Singer" accidnti..sarà sicuramente un buon film!!

Prof  @  01/01/2019 23:05:00
   8 / 10
Spero anzitutto di non spoilerare; nel qual caso mi si cancelli il punto incriminato. Ringrazio fin d'ora…
Il voto scaturisce da una media spontanea tra il primo tempo, sopito (6) e il secondo, sublime (10). S(d)ue cene toccanti, senza preannunciare alcunché, sono quella in cui pluvia lacrimaeque se miscent (scioccante ed esclusiva, anche come effetti… pratici: excluditur persona quaedam...) e l'altra in cui il pianto scaturisce dal contatto spontaneo tra geni paterni e filiali, cum vorago excelsa invicem donetur.
Mi fermo qui. Film magnifico, comunque: non perdetelo.

Sestri Potente  @  01/01/2019 13:47:59
   9 / 10
Grande film sui Queen e Freddie Mercury, che narra tutta la storia della band (chiaramente romanzandola un po' ma ci sta) incentrandola sull'indiscusso leader.
Ricostruzione perfetta del Live Aid, ma è tutto il film ad essere grandioso.

Invia una mail all'autore del commento Balrog  @  29/12/2018 01:12:16
   8 / 10
Bel film dove viene raccontata l'ascesa di Freddy Mercury e dei Queen.
Ottime le interpretazioni di tutti gli attori e storia che risulta interessante filando via liscia senza troppe pause.
Il rapporto con i genitori, i tanti amanti e i litigi con la band sono spiegati abbastanza bene anche senza entrare troppo nello specifico.
Poi c'è la musica dei Queen...

Consigiato

corvo4791  @  29/12/2018 01:05:25
   9 / 10
Non sono un fan dei Queen. Non suonavano il genere di musica che può piacere ad uno come me ma non ne ho mai negata la grandezza.
Il film è bello davvero, profondo, emozionante, raccontato da Dio e girato con mano ferrea da un Brian Singer ispirato. Da vedere in sala a tutti i costi. In home video, se non avete un proiettore ed un impianto della *******, non sarebbe la stessa cosa.

the saint  @  28/12/2018 08:32:05
   7½ / 10
Premetto che non sono un fun dei Queen, ma non vedo come si possa criticare un film del genere..
Ok un film non può esser mai fedele, ho letto che tratta poi una parte della vita di freddy e va bene ne dà una versione edulcolorata, ma che volevano portare al cinema lui che fa feste con i nani o scopa e basta con più di 100 uomini?!

Tu, mi rivolgo a te, che sei vissuto in quel periodo, cioè 70/80, stai calmo, respira prima di commentare, io sono nato nell'83 e mi ricordo che ero piccolo avevo 8 anni quando freddy e' morto, ma una cosa me la ricordo bene..tutti ne parlavano ( dal barista al direttore di banca) anche chi no n era un fun come me, quindi era assolutamente diventato una leggenda!
E quindi tu che hai potuto sentire la sua voce alla radio è magari anche vederla, non può non piacerti un film del genere, fosse recitato male..
ma Malek si e' pure superato!!!! Magari e' solo la voce o le belle canzoni che fanno veramente tutto il film, ma ti ripeto anche gli altri attori sono molto bravi e la storia intrattiene..
Pensa, un gruppo Rock del genere forse non nascerà più, oggi sentiamo sferaebasta, Fedez, Que Pequeno etc e ti lamenti di questo film!?
Sei reale?

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/12/2018 14.53.18
Visualizza / Rispondi al commento
JohnRambo  @  27/12/2018 23:10:34
   7 / 10
Film carino, agiografico, con molte canzoni ed una lunga coda musicale dove avrei preferito vedere i veri Queen. Persino commovente, interessante il tentativo di portare una vita eccezionale come quella del protagonista al livello della vita di uomo comune.
Purtroppo della sua vita so davvero poco così che ritengo quanto raccontato non più veridico di quanto appaia quella di Mozart in Amadeus.

il ciakkatore  @  23/12/2018 11:24:59
   8 / 10
A parte che mi piacciono le canzoni dei queen,ma ho trovato il film molto interessante e con delle cose a me nuove. Ben fatto e molto ben interpretato da non perdere anche per chi non è un loro fan

TheLegend  @  23/12/2018 02:10:38
   6½ / 10
Decisamente troppo romanzato ma comunque godibile.
Per il grande pubblico.

Alex22g  @  22/12/2018 19:09:57
   9 / 10
Film davvero bello ed emozionante, forse un po troppo edulcorato ma fa comunque il suo dovere dal primo all'ultimo minuto. Delle inesattezze storiche non puo' importarmi meno visto che è un film e non un documentario ( nessun film ispirato a storia vera non si prende qualche licenza cinematografica ) . Malek da Oscar .

daaani  @  22/12/2018 14:19:33
   6½ / 10
Non indimenticabile,fatto bene di sicuro ma poco emozionante

Light-Alex  @  20/12/2018 11:13:51
   7 / 10
Non è un biopic indimenticabile ma comunque è un prodotto ben realizzato, che scorre bene nonostante la lunghezza. Dal punto di vista della sceneggiatura non ho riscontrato grossissimo impegno, è stato fatto un lavoro molto semplice, per non dire semplicistico, per cui al livello di narrazione non ci sono dei picchi di contenuto memorabili, nè dal punto di vista dell'introspezione di Mercury nè dal punto di vista della creazione di contenuti da zero che arricchissero il film. Il cast si comporta bene ma non griderei al miracolo per il giovane Malek. La vera forza sono le canzoni dei Queen, l'ottimo lavoro sul sonoro, quei 15 minuti di rievocazione del Live Aid, che al cinema valgono il prezzo del biglietto. Il film si salva perché il coinvolgimento lo da la musica.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  19/12/2018 11:00:14
   4 / 10
Solito filmetto contemporaneo privo di contenuti e realizzato soltanto per far soldi e imbacuccare il povero fan dei queen ( Che appena si parla di Freddie Mercury, se la fa sotto dalla gioia ).

Come documentario non è sufficiente, date, luoghi e altro ancora non sono corrette, diciamo che si è voluta romanzare la cosa giusto per aggiungere altro miele inutile al già bacino strapieno.

Tecnicamente devo dire che raggiunge appena la sufficienza, buone inquadrature ( soprattutto nella parte centrale ), fotografia pulita ma poco d'impatto e il protagonista ce la mette tutta, ma considerata la parte colossalmente "antipatica" da interpretare, finisce per perdersi laghi di incertezze.

Il cinema di oggi ha perso lo smalto, diciamo che il 90% di quello che viene dall'America mi fa veremente ca...dere le braccia.

7 risposte al commento
Ultima risposta 01/04/2019 10.38.17
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Zazzauser  @  18/12/2018 03:21:32
   7½ / 10
Mai stato un fan dei biopic, un genere che tendo ad evitare almeno quanto i musical/film musicali. In questo caso le due cose per certi versi coincidevano, per cui non sono entrato in sala con le migliori aspettative. Bohemian Rhapsody ha infatti tutti i limiti del biopic, specie quello di stampo hollywoodiano - una certa tendenza a scadere nell'agiografia, le inesattezze storiche (da addetto ai lavori ne ho notate fin troppe), una certa dose di sbrigativita', la ricerca a tutti i costi di restituire un'immagine "nascosta" della leggenda, che ne evidenzi il "lato umano" - proprio quei limiti che non lo rendono esattamente il tipo di film che preferisco. Devo pero' ammettere che ho sospeso volontariamente per due ore il mio filtro critico: Bohemian Rhapsody e' un prodotto che ho apprezzato, scritto in maniera coinvolgente e recitato altrettanto bene, godibile e scorrevole. Due ore di Queen scritte per il grande pubblico (e non certamente per i fan del gruppo).
Siamo lontani dal prodotto dell'anno, lontani dal film d'autore, vicini al prodotto da esplosione di gonadi dell'Academy, ma sinceramente non mi lamento perche' mi son trovato di fronte ad intrattenimento di qualitá. Bravo Rami Malek (non da Oscar) e il resto del cast regge bene

jorge2388  @  17/12/2018 15:13:23
   7½ / 10
Biopic sui Queen e Freddy Mercury.
Il film nel suo complesso non mi ha impressionato e non mi ha coinvolto a livello emotivo come mi aspettavo. Rimane comunque un film da vedere per due motivi in particolare, la performance di Rami Malek e la colonna sonora. Le canzoni dei Queen sono una garanzia di successo e ancora oggi immortali.
Da non esperto del gruppo non ho dato peso alla storia raccontata che invece per molti è stato un'importante discriminante nella valutazione del film

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  16/12/2018 20:19:20
   6½ / 10
Un po' superficiale nella narrazione e, a volte, anche inesatto. Si salva (e si fa piacere) per Malik che nelle movenze ricorda davvero Mercury (anche se il premio per la miglior somiglianza fisica va all'attore che interpreta Brian May) e ovviamente per le musiche.
Forse più adatto a chi i Queen piacciono ma non ne è un fan sfegatato (come me del resto).

Invia una mail all'autore del commento fabry85  @  16/12/2018 19:54:50
   9 / 10
L'ho visto 3 volte nel giro di 2 settimane da amante dei Queen e soprattutto di Freddie Mercury e mi ha emozionato ogni volta come se fosse stata la prima visione. Non posso dare 10 perchè ha alcuni errori di linea temporale e avvenimenti per romanzarlo, ma ci possono stare questi errori per compattare il film altrimenti sarebbe durato più di 8 ore! Che posso dire di altro?? Spero che possa candidarsi agli oscar!

Bartok  @  16/12/2018 16:00:56
   8 / 10
Molto bello questo film musicale, che ripercorre la storia di una delle più grandi band di tutti i tempi, e soprattutto del leggendario feddy mercury, da fan, è stato molto emozionante rivivere quegli anni fantastici ed è stato azzeccato far concludere il film con una delle loro più grandi performance al live aid dell 1985..per il resto ottima l interpretazione di rami malek così come la ricostruzione delle scene, film assolutamente consigliato.

Invia una mail all'autore del commento Jason XI  @  15/12/2018 19:07:57
   6 / 10
Il film è privo d'anima, tutto è abbozzato, ammirevole lo sforzo di Malik ma alla fine regnano solo i suoi dentoni (che onestamente ho trovato eccessivi), si intuisce l'enormità dei Queen ma non si sente..... la musica salva il salvabile e capisco che non sia semplice trasporre sul grande schermo la storia di una tra le più grandi rockband di sempre, Singer mi piace, ma forse è bene che continui con i supereroi....

marcogiannelli  @  14/12/2018 22:56:25
   7½ / 10
Forse a livello cinematografico non sarà perfetto e avrà milioni di difetti, ma è un film fatto per i fan dei Queen e come tale è una bomba di energia.
Ottime le interpretazioni e la fotografia, la sceneggiatura si prende delle libertà sulla storia vera a tratti inspiegabil, a tratti poco funzionali, ma il film scorre che è una meraviglia.

simonpietro92  @  13/12/2018 10:08:36
   7½ / 10
Un film che ripercorre la nascita del gruppo raccontando in particolare le sfaccettature della vita di freddie ( forse un pò troppo caricato ). Sono rimasto molto contento che nel film non sia presente il solito moralismo tu temi delicati come l'omosessualità; piuttosto il film sottolinea l'importanza della loro musica e di come e perchè nascono le loro canzoni. Ottima interpretazione di Malek che trasmette benissimo le paure del frontman e le emozioni durante il loro concerto più importante.

FABRIT  @  12/12/2018 19:47:39
   8½ / 10
Nonostante qualche inesattezza questo film sui Queen è davvero emozionante. Lacrime agli occhi alla fine e applausi in sala.

Manticora  @  11/12/2018 18:29:49
   7 / 10
Non è un film eccezionale, ma vedendolo si capisce il segreto(semplice) del suo successo. E un film che parla ad ognuno di noi, che mette in scena la parabola di una delle band più immaginifiche e di successo di sempre. Lo fà con le sue canzoni ovviamente, la parte migliore e più centrata del film, passiamo dai primi successi al SUCCESSO che lancerà i Queen a livello mondiale, A night in the Opera, e ovviamente il singolo che dà il titolo al film. Al di là delle situazioni, scene e quant'altro non cerchiano la verità, il documentario, cerchiamo la MUSICA. E devo dire che sentire le canzoni dei Queen ti coinvolge, volente o dolente, la musica è un linguaggio universale. Rami Malek se la cava, bene, ovviamente non è Freddy Mercury ma riesce a rendersi credibile, alcune situazioni secondo me potevano essere anche accantonate, l'omosessualità per esempio si poteva evincere tranquillamente quando entrava nel locale per gay. Singer si fà prendere un pò la mano, a parte i gatti la scena della lampada accesa per comunicare con la ragazza mi è sembrata un situazione inutile. Il resto degli attori che interpretano Brian May e Roger Taylor funzionano bene. Poi ovviamente il pezzo forte a chiusura del film è il rifacimento del Live-AID a Wembley, nell'1985, dove poi i Queen si esibiranno nel 1986, facendo sold-out. Un film a tratti sicuramente furbo, ma che funziona in virtù delle canzoni dei Queen e della voce di Freddy Mercury. Interessante il ruolo di Aidan Gillen, come manager, Mike Myers sinceramente invece sprecato nel ruolo del produttore "cattivo". Tutto sommato il film si lascia guardare, ma il valore aggiunto come ho già detto è la musica.

Karlo1200S  @  10/12/2018 22:40:44
   8 / 10
Film emozionante; attori molto bravi in particolare Rami Malek nel ruolo di Mercury. Alla fine del film, anche nel mio caso, é scattato un lungo l'applauso in sala!

Trixter  @  10/12/2018 14:11:57
   7½ / 10
Apprezzo molto la musica dei Queen, pur non essendo un fan sfegatato della band. Che dire... il film mi è piaciuto molto e, sia pur un pò frettolosamente, ha ben raccontato la parabola di Freddy Mercury, dalla giovane età fino al momento clou della carriera, tra eccessi, vizi, egocentrismo e profonda solitudine. Bravi tutti gli attori, con un plauso particolare a Malek, già performante in Papillon ma qui davvero eccezionale. Un bel film, non c'è che dire.

ilgiusto  @  10/12/2018 10:16:43
   7 / 10
La visione lascia ben soddisfatti ma, oggettivamente, ciò è dovuto più alla potenza musicale dei Queen (in pratica, su un paio d'ore che volano, se ne passa più della metà a tamburellare con i piedi al ritmo di pezzi strabelli, stranoti, stramitici) che al film stesso.
Perchè il 'MA' è che, da un punto di vista strettamente cinematografico, il film scorre via in maniera frettolosa e superficiale. Tutto accade ma accade con poco pathos, coinvolgendo lo spettatore ai minimi termini. Non ci sono guizzi nè sul copione, nè in regia, nè degli interpreti (Pure Malek è bravo sì MA...). Insomma, il film su Freddy, musica a parte, lascia 'freddini', (e mi si perdoni la pessima 'freddura).
Insomma, c'è l'impressione che, consapevoli che forza della musica avrebbe comunque garantito il successo, la produzione si sia limitata a svolgere un 'compitino': troviamo uno che un po' gli assomigli, raccontiamo la vicenda a grandi linee, infarciamo il tutto di gran musica e il film è fatto, inutile sforzarsi oltre. A mio avviso invece qualche momento più intenso e toccante ci stava tutto.


Comunque: visione consigliata per tutti e obbligatoria per i fans. L'ideale, tanto questo film quello è, sarebbe una versione karaoke da cantare a squarciagola tutti in piedi in sala...

BlueBlaster  @  09/12/2018 11:26:43
   8½ / 10
Film che riesce a catturare lo spettatore ed emozionarlo dall'inizio alla fine...
Conosco abbastanza bene i Queen e anni fa li ascoltavo molto spesso (ovviamente ora ricomincerò ad ascoltarli), però non mi posso dire un fan e quindi non sono riuscito a trovare grandi mancanze a questa pellicola nonostante sia ovvio che certi episodi importanti non siano stati trattati...credo comunque che rimanendo contenuti nella durata siano riusciti a dare una visione a 360° della band e di Freddy sia nella sua immagine di performer che umana toccando il suo lato oscuro quanto basta ma senza eccedere.
Temevo infatti che Brian May eclissasse la sfera personale della band e di Mercury tessendo un'agiografia ed invece con mia sorpresa l'omosessualità, la solitudine, l'egocentrismo, gli eccessi e la malattia sono narrati nella giusta dose.
Per me è una sceneggiatura molto buona che trova i giusti compromessi tra biopic e colossal musicale, la regia è davvero di ottimo livello (si basti pensare al Live Aid con quella ripresa sopra la folla all'inizio).

Se poi dobbiamo parlare delle performance del cast allora possiamo dire che pure qui il film è su livelli elevatissimi.
Tutti davvero molto bravi ma ovviamente sarà Rami Malek a beccarsi una candidatura all' Oscar (credo potrebbe vincerlo e questo film vincerà sicuramente qualche altra statuetta), non sarà sicuramente identico a Freddy Mercury ma era cosa impossibile...penso però che meglio di così sarebbe stato difficile fare!
La scelta di andare dalla fondazione della band nel 1970 e terminare nel momento di apice nel concerto del 1985 l'ho trovata azzeccatissima, forse avrei fatto durare il film anche qualcosa in più per dare più spazio a qualche pezzo ma va bene così.

Avevo buone aspettative e devo dire che questa pellicola le ha superate riuscendo ad emozionarmi in più momenti!

Edobywan  @  09/12/2018 10:18:27
   7½ / 10
Bel film, fatto molto bene, attori bravissimi e identici alle controparti reali, scene dei concerti ricreate perfettamente, qualche piccolo errore storico ma non è un documentario. Unica nota dolente è il doppiaggio, veramente fatto malissimo. Peccato. Andrebbe visto al cinema sì ma in lingua originale. Voto 7/8

Cinecriticone  @  08/12/2018 23:57:14
   9 / 10
Il film entusiasma ed emoziona. Attori scelti in maniera egregia per la somiglianza agli originali. Interpretazione dell'attore nella parte di Freddy Mercury da Oscar. Alla fine del film é scattato pure l'applauso del pubblico in sala....e ho detto tutto. Bravi!

Lucone  @  08/12/2018 14:12:00
   9 / 10
Chi commenta in maniera negativa questa perla , o non ha un'anima o vive ascoltando Gué Pequeno .. Detto questo , il film è un capolavoro assoluto , già creare una pellicola conoscendo le difficoltà di base è un successo . Da vedere assolutamente al cinema , qualità audio e video impressionanti . La storia è stata ovviamente riassunta , ma il risultato è eccellente . La somiglianza degli attori è molto azzeccata .

3 risposte al commento
Ultima risposta 11/02/2019 10.00.46
Visualizza / Rispondi al commento
Elmatty  @  06/12/2018 16:23:02
   8 / 10
Essendo un fan sfegatato dei Queen per me è difficile essere obbiettivo di fronte a Bohemian Rhapsody, semplicemente perchè ogni canzone messa dentro la pellicola mi ha quasi fatto cantare in sala come uno scemo, perchè vedo per la prima volta un attore cimentarsi con Freddy in maniera così profonda.
Se dovessi giudicare questa pellicola da fan gli darei un 9 1/2 per un semplice motivo: è riuscita a trasmettere tutta la potenza della musica dei Queen senza scadere nella retorica o nell'esaltazione gratuita della band, è riuscita a tirare fuori la figura di Freddy Mercury non solo come cantante ma anche come uomo imperfetto con vizi e carattere discutibili, non distruggendo il mito che si è creato giustamente sulla sua figura di cantante, tra le voci più belle della storia della musica.
E poi le scene delle genesi e esibizioni delle canzoni più famose messe nel film sono semplicemente stupende e girate da Dio, per non parlare degli ultimi 20 minuti della esibizione completa al Live Aid a Wembley che sono diretti talmente bene che sembrava di stare in mezzo a quei 75000 spettatori.
La scenografia è curata nei minimi dettagli, anche quelli più insignificanti.
La prova degli attori: già gli attori in secondo piano come gli altri componenti del gruppo hanno recitato davvero bene (tra l'altro Mazzello e Malek tornano a lavorare insieme dopo la serie The Pacific), Brian May era identico all'originale non notavo differenze!
La prova di Rami Malek è stata a dir poco STUPENDA, da premio Oscar. Rendiamoci conto che ha dovuto interpretare un personaggio come Mercury che non era per niente facile, gli perdono qualche eccesso di troppo nella caratterizzazione da farlo sembrare caricaturale, ma le movenze, le espressioni mi ha ricordato molto Freddy, ha fatto un lavoro enorme. In realtà non è nemmeno così somigliante ma funziona perchè semplicemente è credibile.
Colonna sonora, beh, MAGISTRALMENTE scelta per scatenare gli spettatori fan e non con le canzoni più famose del gruppo.
La regia di Singer e il non accreditato Fletcher non mostra chissà quali eccessi registici ma il montaggio e le giuste inquadrature quando servono danno quella marcia in più al film
Se devo giudicare il film per quello che è non gli darei più del 6 1/2 perchè non ha nulla di diversi rispetto ad altri biopic che ho già visto, è molto classico nell'evoluzione del personaggio, è molto classico nella struttura.
La sceneggiatura anche qui non eccelle per colpi di scena, ha battute a volte un po' ridicole, è si prende qualche licenza poetica e qualche cambiamento rispetto ai fatti realmente accaduti.
Sono sbagliati alcuni momenti mostrati nel film perchè alcuni sono oltre al Live Aid,


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

altre perchè inventate di sana pianta,


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Per finire dico che la storia avrebbe dovuto avere uno sviluppo meno veloce, l'ascesa dei Queen è descritta un po' frettolosamente e non fa comprendere appieno l'impatto che ha avuto nel pubblico nei suoi primi anni.
Il mio 8 lo giustifico perchè i film devono essere valutati si oggettivamente ma quando conquistano come ha fatto questo Bohemian Rhapsody devono essere premiato.
Ed io lo premio perchè in sala ero esaltato come pochi, e come altri, perchè a fine film il pubblico in sala ha applaudito, perchè molti come me cantavano (a bassa voce nei limiti dell'esaltazione) le canzoni cantate, perchè uscito dalla sala in macchina la mezz'ora per tornare a casa l'ho passata con i Queen a balla.
Perchè, da fan, quello che ho visto sono semplicemente Mercury ed i Queen.

piripippi  @  05/12/2018 22:02:10
   7 / 10
un buon docu film. omaggio a una delle band storiche della musica. tanta bella musica e immaggini di repertorio di un certo effetto. la storia dei queen è fatta in maniera un po troppo superficiale come la storia personale di un freddie mercury ( mal interpretato ). troppa superficialità in un film che poteva essere un capolavoro con un buon regista. ma va visto

Budojo Jocan  @  05/12/2018 17:46:21
   4½ / 10
Se togli da questo film le canzoni dei Queen resti a mani vuote. Malek è fisicamente quanto di più lontano esista nell'universo a Freddie Mercury, forse più dei sassi di Marte e nemmeno per un secondo me lo ha ricordato, specialmente per l'espressione degli occhi, completamente diversa (vedi quando canta a Wembley, con gli occhi sorridenti e sornioni… assurdo).
Pochi accenni della vita di Mercury e nemmeno i più scomodi, così tanto per non infangare il mito, ma nella realtà, umanamente non è che fosse proprio da elogiare, lui e il suo vizio di sperperare barche di soldi collezionando scemenze (ognuno è padrone dei propri soldi, ok, ma il consumismo sfernato a me dà i nervi).

2 risposte al commento
Ultima risposta 11/02/2019 10.04.23
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  05/12/2018 15:22:26
   4 / 10
Stessa struttura narrativa di un film porno anni '80, dove al posto della penetrazione però c'è della buona musica.

10 risposte al commento
Ultima risposta 12/12/2018 18.34.22
Visualizza / Rispondi al commento
zeroeden  @  05/12/2018 12:44:08
   9 / 10
Avevo grandi aspettative per questo film... sono state ripagate come volevo. Che dire? Mercury una leggenda.... Forse mai nessuno arriverà a tali livelli . Malek come molti hanno già sottolineato è da Oscar. La pecca del film è dal punto di vista cronologico .... una su tutte? We Will rock you ....i baffi!! Ottima la fotografia e i particolari maniacali .... l ho visto in anteprima mondiale nel mese di ottobre.... la gente a fine del film ha applaudito ...Non mi accadeva dal Cavaliere oscuro...

InvictuSteele  @  05/12/2018 10:01:59
   4 / 10
Scritto un modo pietoso, non c'è drammaticità, i personaggi sono piatti e superficiali, messi in ombra dalla figura piatta e superficiale di un Freddie isterico ed egocentrico che non emoziona, che non affronta le sue paure, la sua sessualità, i suoi vizi. Emozionano le canzoni dei Queen, e la gente le confonde col film, ma questo film è orrendo. Sceneggiatura buttata lì per caso, con fatti cronologici sfasati, tutto succede troppo in fretta e alla fine non si capisce a su chi erano i Queen. Malek inoltre non c'entra nulla fisicamente col cantante. Un film che sembra una puntata di una serie musicale.

guidox  @  04/12/2018 19:33:56
   9½ / 10
l'unica pecca sono le pure invenzioni e gli eccessivi aggiustamenti rispetto alla reale storia del gruppo; passi il romanzare un po' gli eventi e sintetizzare per non disperdere, ma è inutile negarlo, in alcuni passaggi si esagera e alla fine un senso di disturbo c'è e ti rimane.
il resto è pura emozione, un brivido continuo e un crescendo costante di bellezza che mi ha portato a vette che difficilmente ho raggiunto con questa intensità durante la visione di un film al cinema in tutta la mia vita.
non nascondo e soprattutto non mi vergogno nel dire che mi sono ritrovato con le lacrime agli occhi in più momenti e che mi sono dovuto controllare durante la scena finale a Wembley, perchè ero totalmente in balia di tutto quello che stavo guardando.
eccezionale Malek, che per me è riuscito a interpretare Freddie Mercury in maniera perfetta, impressionante il resto del cast, prescindendo anche dalla mostruosa somiglianza fisica.
ripeto, erano almeno 10 anni che non vedevo un film al cinema che mi sconvolgesse così e forse in questo modo è stata la prima volta in assoluto.

venetoplus  @  04/12/2018 12:47:40
   8½ / 10
Un film deve emozionare.. e questo, caxxo, lo fa eccome! Ultimo quarto d'ora semplicemente stupendo. Lui da Oscar Chapeau!!

darkscrol  @  04/12/2018 04:29:44
   9½ / 10
Da fan e amante dei Queen ho adorato questo film. Interpretazione di Malek da oscar. Trucco perfetto così come le ricostruzioni sceniche. Cura maniacale nei dettagli (basti pensare alla disposizione delle bibite sul piano durante il live aid). E' un film che intrattiene alla grande, emoziona e alla fine commuove. A mio parere i Queen sono e resteranno la miglior band di tutti i tempi. Freddie Mercury una leggenda.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giorno
 NEW
arrivederci professoreasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebanglabeautiful boy (2018)bene ma non benissimoblue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaoche fare quando il mondo e' in fiamme?
 NEW
christo - walking on waterclimax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredentro caravaggiodicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sistersi morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposa
 NEW
il flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikursk
 NEW
la bambola assassina (2019)la caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del male
 NEW
la prima vacanza non si scorda mail'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietato
 NEW
lucania - terra sangue e magial'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema cosa ci dice il cervellomaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormalnureyev. il mondo, il suo palcooro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleaners
 NEW
rapina a stoccolmarapiscimired joanrocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!shelter: addio all'eden
 NEW
sir - cenerentola a mumbaisoledadsolo cose bellestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abisso
 NEW
the elevatorthe intruder (2019)the mirror and the rascaltorna a casa, jimi!tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark webwonder parkx-men: dark phoenix

988900 commenti su 41450 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net