charlot capo-reparto regia di Charles Chaplin USA 1916
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

charlot capo-reparto (1916)

Commenti e Risposte sul film Speciale sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CHARLOT CAPO-REPARTO

Titolo Originale: THE FLOORWALKER

RegiaCharles Chaplin

InterpretiCharles Chaplin, Eric Campbell

Durata: h 0.24
NazionalitàUSA 1916
Generecorto
Al cinema nel Gennaio 1916

•  Altri film di Charles Chaplin

•  SPECIALE CHARLOT CAPO-REPARTO

Trama del film Charlot capo-reparto

-

Film collegati a CHARLOT CAPO-REPARTO

 •  SPECIALE CHARLOT CAPO-REPARTO

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,29 / 10 (7 voti)6,29Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Charlot capo-reparto, 7 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

JOKER1926  @  09/01/2015 22:43:24
   5 / 10
I primi corti di Charles Chaplin nascondono nel proprio essere una loro tipicità, questo è indubbio.
Ma allo stesso tempo questa tipicità ci appare come cosa completamente superata, la critica verte intorno ai primissimi lavori perché poi l'icona di Charlot ha vissuto una fase di limatura indiscutibile.
Iscriviamo nell'albo della mediocrità un altro cortometraggio della Mutual, "Charlot capo reparto".
Questo dei primi anni del novecento è un film disastrato e sorretto da una scocciante serie di riprese della scala mobile che vorrebbe, nella pura teoria, divertire e sbalordire il pubblico. Diciamolo con franchezza, in "Charlot capo reparto" non funziona praticamente nulla, per non parlare di un plot che scompare ai danni di uno pseudo virtuosismo scenico, che come detto e fatto capire, stanca.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  09/01/2012 12:44:57
   6 / 10
Nuovo contratto con la Mutual per Chaplin, e i magazzini commerciali che vediamo sono infatti ricostruiti interamente in studio. Carine le gag con la scala mobile, per il resto c'è di meglio.

pinhead88  @  27/05/2009 21:51:31
   6½ / 10
anche se si tratta della comicità di una volta,qualche risatina la strappa lo stesso.
si può vedere.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  26/01/2009 00:03:41
   6½ / 10
Primo film con la Mutual, considerato il suo periodo migliore nella produzione dei cortometraggi. In definitiva un buon corto caratterizzato da un discreto ritmo, giocato molto sullo sdoppiamento dei ruoli e con gag efficaci come la scala mobile.

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  23/09/2008 23:38:04
   7 / 10
Il 1915 fu l’anno del grande successo per Charlie Chaplin. Divenne un fenomeno popolare, tanto che su di lui nacquero fumetti, canzoni, cartoni animati e imitazioni di ogni genere. Alla scadenza del suo contratto con la Essanay, nel 1916, ebbe contatti dai produttori della Mutual, con i quali concluse un contratto per una cifra strabiliante, la più alta all’epoca per un attore, tra l’altro di soli 27 anni. Fece lo stesso scalpore che fanno oggi alcuni contratti di calciatori. Nonostante dichiarasse che non pensava mai al denaro, in realtà aveva seguito le trattative con grande cura e ottenuto il massimo possibile.
Anche se ormai era diventato una celebrità conduceva una vita tutto sommato misurata e frugale. Giocava soprattutto il suo carattere timido e riservato, il quale subì un vero choc di fronte all’improvvisa popolarità e all’invadenza della gente. Così scrive nella sua autobiografia:
“Mi sentivo segregato, isolato, oggetto di curiosità… Pensai che il mondo doveva essere impazzito…Ero sbalordito: in quel mondo non mi ci ritrovavo…Provavo anche un senso di solitudine…Come si fa a conoscere gente interessante? Mi venne una crisi di malinconia.”

Come al solito reagisce buttandosi nel lavoro. Con la Mutual stavolta ha l’obbligo di almeno un cortometraggio al mese. Per rendersi indipendente si crea una troupe che lavora solo per lui, composta dal cineoperatore Roland Totheroh (riprenderà i suoi film fino a Luci della ribalta), dalla solita Edna Purviance, dal gigante “cattivo” Eric Campbell, dal fedelissimo Henry Bergman (il “ciccione” e a volte anche “cicciona”) e dallo spilungone Albert Austin. Adesso si sente più sicuro delle sue possibilità e può dedicarsi a sviluppare più a fondo i meccanismi del comico. Tralascia momentaneamente i temi sociali, per approfondire i significati che hanno le vicende della vita quotidiana. Grande rilevanza viene data agli oggetti di uso comune, visti in una dimensione estraniante, quasi di condizionamento, attraverso l’immagine distorta e inusuale che produce il comico. Grazie alla bravura immensa di Chaplin, oggetti comunissimi come una scala mobile, una porta girevole, una sveglia, una casa ammobiliata diventano intralci, offrono risorse inaspettate, complicano la vita più che agevolarla. Le situazioni più ordinarie sono portate al parossismo, fino a sfiorare l’assurdo. Ogni tanto si abbandona il personaggio del vagabondo per portare in scena il normale borghese, più immerso in questo tipo di problemi.

I cortometraggi adesso offrono veri pezzi di bravura tecnica di Chaplin. Si può parlare di virtuosismo comico. Il ritmo diventa incalzante, le gag si susseguono trascinanti, fino a una specie di apoteosi finale. Questo grande sforzo ha un suo prezzo fatto di innumerevoli tentativi, di ripensamenti, di scene fatte e disfatte. I suoi collaboratori testimoniano che non partiva mai con un vero e proprio script definito. Gli veniva un’idea e intorno a questa sviluppava piano piano una storia, affidandosi alla fantasia e ai suggerimenti della sua troupe. Alla fine decideva comunque lui. Tante volte faceva costruire set e poi non ne faceva niente. Questo procedere per tentativi lo si può seguire anche grazie all’enorme materiale di scarto delle riprese, conservato fino ad oggi.

Il primo cortometraggio girato per la Mutual è il notevole The Floorwalker (Charlot caporeparto).
Il vagabondo mette lo scompiglio in un magazzino di abbigliamento e profumeria, dominato da una velocissima scala mobile che diventerà croce per i personaggi della comica e delizia per noi spettatori. Si inizia con il vagabondo che giochicchia con gli articoli in esposizione. Quindi approfitta dei vari campioni-prova per farsi la barba e improfumarsi, per poi fare l’espressione di chi è insoddisfatto. Mentre il commesso (Albert Austin) è impegnato a sorvegliare il vagabondo e a rimediare alle sue sbadataggini, i clienti rubano la merce indisturbati. Anche il caporeparto ha i suoi problemi, anche se di natura illegale, e cerca di scappare con la cassa. Si trova davanti però il vagabondo che, guarda caso, gli assomiglia come una goccia d’acqua. Ne esce la gag dei due che si comportano come se fossero allo specchio, con un piccolo intermezzo vagamente gay quando il sosia prende il viso del vagabondo fra le mani e lui per istinto gli dà un bacio in bocca (ritraendosi poi schifato). Decidono poi di scambiarsi le parti. Il vagabondo diventa così caporeparto, divertendosi con i cappelli, gli scalei e i piedi dei clienti. Il direttore (Eric Campbell), scoperto il furto, vuole fare la festa al (falso) caporeparto. Ne nascono scontri e lotte con Chaplin, che utilizza per la prima volta il trucco del balletto e delle moine per abbonire il cattivo. Il ritmo diventa sempre più incalzante fino al famoso inseguimento sulla scala mobile, fatta di corsa in senso contrario.

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  07/04/2008 12:56:07
   6 / 10
Non mi è piaciuto come gli altri 'corti'! A tratti risulta un pò troppo confusionario, comunque chaplin tiene su tutta la baracca anche in questo frangente, soprattutto nel finale, con quel simpatico balletto interpretato magistralmente!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  11/12/2007 23:34:30
   7 / 10
Chaplin fa il suo ingresso nella "mutual" e inizia un suo periodo ,che a detta di molti è il migliore!
dopo aver visto questo film,i capi della società dissero "ma perche non ci avevamo pensato prima a una scala mobile?"!
e in effetti il film punta tutto su questa gag!peccato che viene sfruttata solo nell'imperdibile finale perche la prima parte risulta un po noiosa!

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospetto
 NEW
easy living - la vita facile
 NEW
era mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvatiche
 NEW
il meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 NEW
the new mutantsthey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001200 commenti su 43095 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net