con il fiato sospeso regia di Costanza Quadriglio Italia 2013
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

con il fiato sospeso (2013Film Novità

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CON IL FIATO SOSPESO

Titolo Originale: CON IL FIATO SOSPESO

RegiaCostanza Quadriglio

InterpretiAlba Rohrwacher, Anna Balestrieri, Michele Riondino, Gaetano Aronica

Durata: h 0.35
NazionalitàItalia 2013
Generecorto
Al cinema prossimamente

•  Altri film di Costanza Quadriglio

Trama del film Con il fiato sospeso

Stella studia Farmacia all'università e nel momento in cui deve preparare la tesi si ritrova inserita in un gruppo di ricerca, dove si rende conto che nei laboratori di chimica qualcosa non va. L’amica Anna, che ha lasciato gli studi per suonare in un gruppo indie-punk, vorrebbe che Stella smettesse di passare le giornate in laboratorio ma Stella non vuole rinunciare al suo sogno. La sua storia si intreccia con il diario di un giovane dottorando che ha già percorso la strada in cui Stella si imbatterà.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,00 / 10 (3 voti)8,00Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Con il fiato sospeso, 3 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  21/10/2016 11:02:37
   7½ / 10
Ripresa costantemente in primo piano la brava Alba Rohrwacher interpreta Stella, personaggio di finzione che espone ad una misteriosa interlocutrice il suo calvario di studentessa. La sua voce si interseca con quella di Michele Riondino, il quale riporta in vita il dottorando in farmacia Emanuele Patanè -morto per tumore nel 2003 a soli 29 anni- enunciando alcune riflessioni del memoriale firmato dal ragazzo stesso.
Molti ricorderanno questo scabroso caso, avvenuto nell'ateneo di Catania presso aule insalubri, inadatte alla ricerca e soprattutto pericolose per la salute. Appare evidente che non trattasi di tragica fatalità l'improvvisa malattia o addirittura la morte di numerose persone impegnate in quei laboratori soprannominati "dei veleni". Evidente per tutti fuorchè per la legge: è infatti recente l'assoluzione di tutti gli 8 imputati in quanto " il fatto non sussiste".
Costanza Quadriglio tuttavia non intende indignarsi e denunciare, si limita a sollecitare i ricordi di chi guarda. Utilizza Stella per esporre il suo pensiero: ora addolorato, ora ingenuo, spesso sognante o malinconico, mai rancoroso.
Onesta ed imparziale la regista lancia un'allarme giustificato indicando la presenza di pressapochismo ed incuria in luoghi teoricamente impenetrabili allo sfacelo morale ed etico.
Dal punto di vista tecnico il film è ben girato, montato in maniera intelligente e debole solo nelle scene in cui compare Anna, un personaggio dal ruolo indefinito, una sorta di coscienza "contro" a mio parere fuori luogo.

Jumpy  @  20/10/2016 21:10:44
   9 / 10
Il mondo della musica, l'università, i laboratori... oltre all'essermi immedesimato molto in questo corto, mi ha colpito perchè tratto da una storia vera.
Rohrwacher straordinaria, l'interpretazione è spontanea e calibrata.
Nonostante duri soltanto mezz'ora i tempi, lo sviluppo della trama, la fotografia, il taglio delle inquadrature, son gestiti in modo magistrale, si viene proiettati nel mondo dei protagonisti dopo pochi minuti.
In certe scene sembra che Stella e Anna (che indirettamente raccontano la "vera" storia del film) son sedute accanto a noi e via via ci accolgono nella loro casa, nei locali fumosi dove suona il gruppo di Anna, nel laboratorio...
Se riuscite a trovarla da qualche parte non lasciatevelo sfuggire e vedetelo ;)

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  28/06/2015 22:32:21
   7½ / 10
Interessante la struttura di questo racconto, scandito dalle parole della protagonista fittizia Stella (una brava Rorhwacher) a cui si miscela quello vero del reale protagonista raccontato dalla voce di Michele Riondino. La chimica fra questi due elementi, perchè la chimica è il cardine stesso di tutto il racconto, è eccellente. Anche se raccontato in chiave intimistica, la denuncia emerge con tutta la sua forza e tutta l'amarezza. Un racconto fatto di passione per lo studio e per la ricerca, un racconto di sfruttamento delle proprie capacità a vantaggio di docenti, masticando amaro perchè comunque c'è la fiducia nella qualità del proprio lavoro. E' un'accusa forte verso i luoghi della formazione per eccellenza, le università, e di cui l'eccellenza dovrebbe rappresentare lo standard, mentre invece è solo un limbo mortale dove muoiono sogni, aspirazioni e a volte anche la vita.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


961551 commenti su 37907 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net